Leucemia ematica nei bambini

Lipoma

La leucemia è una malattia oncologica pericolosa, ma curabile, che si colloca al primo posto tra tutte le patologie tumorali infantili nel nostro paese. Questa è una patologia maligna del sistema ematopoietico. Allo stesso tempo, i moderni metodi di trattamento hanno fatto un grande salto rispetto a quelli utilizzati negli anni '90.

Soddisfare

Che cos'è la leucemia??

Per comprendere il meccanismo della leucemia ematica e ciò che è nei bambini, è necessario capire come funzionano normalmente gli organi circolatori del bambino. Il sangue è costituito da cellule, inclusi globuli bianchi, globuli rossi, piastrine e altri. Grazie a loro, il sangue fornisce agli organi aria, il sanguinamento viene prevenuto e l'immunità viene mantenuta. Queste cellule hanno origine nel midollo osseo. Una malattia si verifica se alcuni di essi, sotto l'influenza di una mutazione, cessano di maturare alle dimensioni normali e iniziano invece a condividerne incontrollabilmente quelli immaturi. Di conseguenza, prendono il posto di cellule sane nel midollo osseo, interrompendo l'equilibrio ematopoietico. Nonostante l'origine in un organo, la leucemia si diffonde con il sangue in tutto il corpo. Le cellule immature entrano nei linfonodi, quindi infettano altri organi. Senza trattamento chirurgico, la morte può verificarsi in pochi mesi..

Tipi di leucemia

Dalle cellule colpite. Le cellule del sangue in cui può verificarsi un'insufficienza maligna compaiono nel midollo osseo, ma possono svilupparsi sia in esso che in altri organi - linfonodi, milza, timo. Nel primo caso, tali cellule sono chiamate mieloidi (con il nome di mielos organo midollare), nel secondo - linfoide.

Secondo la fase di sviluppo. Inoltre, può verificarsi un cambiamento maligno in diverse fasi dello sviluppo cellulare: dal primo, quando non si sa a quale dei due tipi apparterrà e dove si svilupperà, fino alla fine quando sarà maturo e svolgerà liberamente le sue funzioni. Il tipo di leucemia nei bambini dipende da una delle 6 fasi di "degradazione", nonché dal tipo di cellula danneggiata. Se una mutazione del cancro si è verificata in una fase avanzata della crescita cellulare, ciò migliora la prognosi rispetto alla "rottura" a un livello in cui la natura della cellula è già nota, ma continua a non funzionare correttamente (esplosione). Quindi il più delle volte si verifica nei bambini malati: c'è una leucemia acuta aggressiva. Succede:

  • linfoblastico (TUTTO) - il più comune in oncologia pediatrica;
  • mieloblastica (AML) - spesso presente negli anziani;
  • monoblastico: le cellule del sangue dei monociti sono danneggiate;
  • eritromielosi - globuli rossi;
  • megacarioblastica: piastrine;
  • promyelocytic: promyeloblasts.

Esistono 2 classificazioni dettagliate, compilate secondo i criteri specificati: Organizzazione mondiale della sanità e franco-americano-britannico. In quest'ultimo caso, tutti i tipi di tumore sono indicati in lettere e numeri latini: 3 sottotipi di L per ALL e 8 varietà di M per AML.

Secondo la fase della malattia. Nei bambini ci sono:

  • forma acuta - il tempo dai primi sintomi a curare;
  • remissione: normalizzazione dei parametri clinici e riduzione delle esplosioni dannose nel midollo osseo fino al 5%;
  • remissione incompleta - una diminuzione del tasso di cellule maligne nel midollo osseo a un livello non superiore al 20%;
  • recidiva - con risultati ematici favorevoli, i fuochi leucemici si trovano in altri organi (sistema nervoso, ovaie, polmoni).

Il cancro non è una malattia clinicamente omogenea, le sue cause e la natura non sono completamente comprese. Pertanto, le classificazioni sopra riportate sono condizionate. In alcuni paesi, il trattamento della leucemia in un bambino include automaticamente uno studio scientifico del suo caso al fine di ampliare le conoscenze della comunità medica sull'oncologia.

Statistiche sull'incidenza del bambino

La leucemia è al primo posto nell'oncologia pediatrica. Quasi un terzo delle malattie oncologiche nei bambini si verificano nei linfoblastici acuti, che rappresentano l'80% di tutti. Secondo le statistiche del registro dei tumori dei bambini tedeschi, questa malattia viene diagnosticata ogni anno in 500 bambini di età inferiore ai 14 anni. Il numero totale di casi prima dei 18 anni è di circa 600. In Russia, il numero di bambini con tutti i tipi di leucemia è pari a 1.500 all'anno. Alcuni tipi di LAM costituiscono un importo trascurabile. Ad esempio, la ML indifferenziata (cioè la leucemia a cellule linfoidi nella fase in cui la cellula cancerosa non si è ancora formata) si verifica con una frequenza del 2-3% nel suo gruppo. E il tipo promielocitico è del 10-12%. Il picco di incidenza per tutti i tipi di leucemia è tra 1 e 6 anni..

Cause della malattia

La leucemia, come altre forme di cancro, è causata da un'anormale crescita cellulare. Si possono trovare già in un neonato. Ma capita spesso che la malattia compaia in età avanzata o non si faccia sentire durante la vita. I principi per l'implementazione dell'eredità difficile non sono stati ancora completamente esplorati..

Si ritiene che il "sonno" nei geni della malattia possa svegliare fattori esterni, individualmente o in coincidenza. A rischio per la salute sono i bambini:

  • soffre di immunodeficienza congenita o acquisita;
  • avere sindromi genetiche (Down, anemia di Fanconi);
  • sofferenza cosiddetta disturbi della doleucemia (sindrome mielodisplastica)
  • sottoposti a diatesi linfatica;
  • avendo avuto vari tipi di virus.

Aumenta anche il rischio di morbilità per esposizione a raggi X ed esposizione radioattiva. Il ruolo del benzene e di altri solventi cancerogeni presenti nelle fabbriche rimane controverso..

Sintomi della malattia

Spesso l'insorgenza della malattia è acuta, ma a volte i sintomi della leucemia ematica nei bambini si sviluppano lentamente per diversi mesi. In rari casi, il corso è asintomatico e l'oncologia viene rilevata per caso. La leucemia ematica nei bambini inizia come influenza: debolezza, letargia, sudorazione notturna, temperature fino a 38 gradi e una diminuzione dell'attività motoria. I seguenti sono riconosciuti come segni oggettivi di una malattia all'esame:.

Pelle pallida. A causa della produzione insufficiente di globuli rossi dei globuli rossi, che lo saturano di ossigeno, la pelle diventa pallida nel 60% dei pazienti. Il colore delle mucose cambia anche in itterico o terroso.

Bleeding. Si manifesta sotto forma di lividi, emorragie dal naso, gengive, ecc., Nonché punti di sangue sulla pelle (petecchie) nel 48% dei pazienti. Nelle fasi successive, il sangue viene secreto dagli organi interni: gastrointestinale, utero (sangue nelle urine) e polmoni (espettorazione del sangue).

Dolore alle ossa e alle articolazioni. Il dolore può raggiungere una tale forza che provoca zoppia. I bambini piccoli si rifiutano di camminare. Questo fenomeno si riscontra in quasi un terzo dei pazienti.

infezioni A causa di una diminuzione dell'immunità, si verifica spesso un'infezione, le malattie sono difficili. A volte il cancro viene rilevato quando si maneggia un'infezione che è pericolosa per la vita di un bambino (polmonite, sepsi, ecc.).

Ampliamento dell'organo. Questi includono linfonodi (incluso intraperitoneale), tonsille, adenoidi, appendice, milza, fegato. Per questo motivo, lo stomaco può ferire e non avere appetito..

Diagnostica

Analisi del sangue. L'ematologo oncologico è coinvolto nel trattamento della leucemia. Se si sospetta una diagnosi, vengono assegnati prima i seguenti test:

  • rilevazione del livello di emoglobina, responsabile dell'ossigenazione del sangue (test dell'anemia);
  • contando il numero di giovani globuli rossi, una diminuzione in cui indica un aumento delle cellule tumorali (reticolocitopenia);
  • conta piastrinica, la cui goccia indica anche una maggiore concentrazione di esplosioni nel sangue;
  • il contenuto di globuli bianchi, segnalando la malattia alla sua alta concentrazione;
  • valutazione della velocità di eritrosedimentazione, che riflette i processi infiammatori o altri processi patologici (analisi ESR);
  • la presenza di cellule esplosive nel sangue che circolano direttamente in tutto il corpo (blastemia);
  • misurazione di basofili ed eosinofili responsabili di reazioni allergiche e immunitarie: se non ce ne sono, il sistema ematopoietico è vulnerabile.

Il più importante è il conteggio dei globuli bianchi. Se ce ne sono più di 25 mila, questo può complicare il trattamento della malattia..

Altri studi Se si riscontrano anomalie negli esami del sangue, vengono prescritti esami che identificano il tipo e il sottotipo di leucemia. Il più importante è il mielogramma, durante il quale viene valutato un campione di midollo osseo, che mostra la percentuale di cellule ematopoietiche. Per ottenerlo, viene eseguita una puntura. Un ago speciale viene introdotto al paziente sdraiato sulla schiena, a livello della seconda - terza costola nella linea mediana. Il dispositivo è dotato di uno scudo che impedisce danni allo sterno. Se il bambino ha meno di due anni, viene praticata una puntura nella regione della parte inferiore della gamba (tibia). La procedura viene eseguita utilizzando l'anestesia locale. Ulteriori esami vengono inviati per scoprire se le cellule tumorali sono entrate in altri organi. Tra questi, ultrasuoni, risonanza magnetica, TC e scintigrafia (diagnostica radioisotopica con un'immagine in bianco e nero, simile a una radiografia) delle ossa scheletriche. Il liquido cerebrospinale viene controllato per esplosione maligna dopo puntura lombare.

Trattamento

Scopo. Prima di tutto, è necessario distruggere le cellule tumorali nel midollo osseo. Per questo, vengono utilizzati preparati chimici (citostatici) che inibiscono la loro crescita. Il trattamento più efficace coinvolge diversi tipi di tali sostanze contemporaneamente, poiché i corsi a farmaco singolo non coprono l'intera varietà di tipi di cellule maligne in un bambino. La dose di farmaci, la loro combinazione e la via di somministrazione sono sempre individuali. Questo tipo di trattamento si chiama polichemioterapia..

fasi La terapia dura 2 anni e comprende 4 fasi.

  • Induzione: l'introduzione di un gran numero di farmaci per distruggere il numero massimo di cellule tumorali e alleviare i sintomi. Di solito dura 4 settimane.
  • Consolidamento - un cambiamento di farmaci per eliminare i resti di esplosioni maligne e consolidamento della remissione. Durata: 2-4 mesi.
  • Prevenzione di danni al sistema nervoso centrale: introduzione di farmaci chemioterapici nel canale spinale mediante puntura per impedire l'ingresso delle metastasi nel sistema nervoso centrale. Se ciò accade ancora, viene prescritta la radioterapia del cervello.
  • Reinduzione - una ripetizione della prima fase per distruggere le ultime cellule tumorali e proteggere dalle ricadute.

Durante il trattamento, i bambini ricevono cure di supporto per evitare complicazioni (ad es. Polmonite).

Dieta

L'immunità del bambino durante la malattia è indebolita, quindi l'equilibrio e il valore nutrizionale svolgono un ruolo importante nel trattamento ospedaliero. Il corpo ha bisogno di un intero complesso di nutrienti: un gran numero di proteine, grassi, carboidrati, nonché micro e macro elementi, vitamine. A causa dell'anemia, il cibo deve essere arricchito con ferro.

La dieta del bambino dovrebbe includere:

Così come i succhi appena spremuti:

  • pesce azzurro;
  • latticini grassi;
  • confetteria;
  • cibi ricchi di zuccheri;
  • arrosto;
  • affumicato.

Sopravvivenza

Oltre il 90% di tutti i pazienti con ALL vive più a lungo di 5 anni dopo la diagnosi, che nella pratica clinica è un indicatore di curabilità. Ciò include sia i bambini guariti sia le ricadute. Il 70% di questo numero completa con successo la terapia dopo due anni di trattamento. Con il completo recupero, al bambino viene mostrato un esame annuale fino all'età di 18 anni. La previsione potrebbe inizialmente non avere esito positivo per una serie di motivi:

  • il bambino era malato di rari tipi di leucemia;
  • al momento della diagnosi c'era un alto livello di leucociti;
  • la malattia risponde male al trattamento.

Quindi le possibilità di successo si riducono. Le statistiche tedesche parlano di un bambino su sette (90 su 600) tra i pazienti affetti da leucemia con tali problemi.

La ricaduta di solito si verifica nei primi 2 anni di trattamento, raramente si manifesta dopo un periodo di sopravvivenza a cinque anni (se ciò accade, la malattia si chiama cronica). È possibile curare il 50-60% di tutti i bambini la cui malattia è tornata.

Quali sono i primi sintomi (segni) della leucemia nei bambini di età inferiore a un anno ed è possibile curare un neonato dalla leucemia

La leucemia nei bambini è una malattia grave e pericolosa, caratterizzata da una violazione del sanguinamento del midollo osseo e, allo stesso tempo, le cellule sane vengono sostituite da cellule immature. In termini semplici, la leucemia è un tumore del sangue. Come sapete, il cancro si riferisce al cancro, che è quasi impossibile da curare..

  • Descrizione della malattia
  • Classificazione
  • Le cause
  • Sintomatologia
    • Manifestazione precoce
    • Sintomi per tappe
  • Diagnostica
  • Trattamento

Ogni anno cresce il numero di bambini con diagnosi di leucemia. Fondamentalmente, la malattia si verifica nei bambini dai 2 ai 5 anni, quindi, durante questo periodo, come mai prima, è necessario monitorare il bambino.

La leucemia si manifesta non solo nei bambini, ma anche negli adulti, principalmente dall'età di 40-50 anni. La malattia è difficile da trattare esclusivamente nelle prime fasi e a partire dalla seconda fase è quasi impossibile riprendersi dalla malattia. La medicina ha raggiunto livelli considerevoli, ma, sfortunatamente, i farmaci antitumorali non sono ancora stati inventati. La leucemia è anche chiamata leucemia, sanguinamento o cancro del sangue, ma tutti questi nomi hanno gli stessi sintomi della malattia..

Sintomi e forme di leucemia infantile

La leucemia nei bambini può verificarsi in diverse forme. Ognuno dei quali ha le sue caratteristiche e segni:

  1. In forma acuta, il processo del cancro si verifica improvvisamente. La condizione è caratterizzata da specialisti come grave. Il bambino, purtroppo, non vive nemmeno a sei mesi dal momento della diagnosi. L'inibizione dei globuli rossi porta al fatto che solo gli elementi bianchi - i globuli bianchi - entrano nel flusso sanguigno. I principali sintomi del cancro del sangue nei bambini:
      diminuzione dell'appetito;
  2. perdita di peso graduale;
  3. grave debolezza;
  4. sangue dal naso;
  5. lividi senza causa sui tessuti tegumentari;
  6. frequenti mal di testa intensi;
  7. un aumento significativo in molti gruppi di linfonodi;
  8. stato d'animo costante e pianto;
  9. aumento della mancanza di respiro;
  10. tachicardia significativa.
  11. Nella forma cronica di leucemia, i sintomi nei bambini aumentano gradualmente. Molto spesso, tale cancro del sangue nei bambini viene diagnosticato per caso - quando si eseguono esami per altri motivi. Nei bambini, la variante cronica della leucemia non supera il 3-5% del numero totale di casi della malattia. A causa di una violazione della composizione del sangue, l'immunità generale inizia a soffrire, causando la comparsa frequente di sintomi di malattie virali e batteriche. I periodi di esacerbazione che si verificano con un aumento della temperatura, intossicazione, debolezza, sudorazione sono sostituiti dalla remissione, quando i sintomi scompaiono completamente. Tuttavia, la leucemia nei bambini non scompare da sola; è richiesto il suo trattamento complesso.

Solo uno specialista altamente qualificato può valutare i reclami presentati dai genitori del bambino, stabilire la forma di leucemia e selezionare le migliori misure terapeutiche. Pertanto, non è consigliabile ritardare la consultazione di un ematologo - oncologo.

Cause di leucemia nei bambini

La patologia si basa su una mutazione nel midollo osseo, che provoca la comparsa di esplosioni. I seguenti gruppi di fattori influenzano lo sviluppo della leucemia:

  • Eredità: i geni mutanti compaiono sotto l'influenza dei retrovirus. Sono trasmessi dai genitori e diventano attivi nel neonato. La leucemia si sviluppa quando l'immunità diminuisce. Il rischio di leucemia in un bambino i cui fratelli e sorelle hanno questa patologia è aumentato. Nel caso dei gemelli, è del 25%.
  • Infezione virale: il microbo è incorporato nel genoma della cellula dopo frequenti ricadute di SARS, varicella, mononucleosi. Quindi compaiono gli oncogeni e si formano i tumori. Di particolare pericolo sono le malattie che colpiscono il sistema nervoso. La teoria è stata dimostrata da esperimenti su animali..
  • Radiazioni: colpisce le persone che si trovavano nelle vicinanze durante esplosioni in una centrale nucleare e incidenti tecnologici. La teoria è confermata da frequenti casi di leucemia a Hiroshima e Chernobyl.

Fattori che aumentano il rischio di sviluppare la leucemia infantile

Il cancro del sangue è spesso osservato in soggetti con immunodeficienza primaria e altre patologie congenite:

  • Sindromi Li-Fraumeni, Bloom, Klinefelter;
  • Malattia di Down;
  • Anemia di Fanconi;
  • policitemia.

Il rischio di sviluppare la leucemia infantile aumenta con l'influenza di tali fattori su una donna incinta:

  • frequente esposizione durante radiografia, tomografia;
  • droghe alcoliche.

La leucemia secondaria in un bambino si sviluppa sotto l'influenza di tali motivi:

  • radioterapia e citostatici nel trattamento di un'altra oncologia;
  • fumo di seconda mano;
  • medicinali che cambiano le condizioni del tessuto osseo;
  • radiazione continua da un computer.

Sintomi comuni di leucemia infantile

Poiché le cause della leucemia nei bambini risiedono nelle lesioni cancerose del midollo spinale, il processo patologico colpisce tutti gli elementi del sangue - alcuni di più, altri di meno. Dopo che gli elementi alterati dal cancro entrano nel flusso sanguigno, vengono trasportati in tutto il corpo del bambino. I principali sintomi della leucemia nei bambini:

  • sanguinamento frequente - di varia intensità, localizzazione, durata;
  • a causa della riduzione dell'emoglobina, nei bambini compaiono sintomi di anemia: eccessiva pelle secca, dolore muscolare, debolezza, fragilità di capelli e unghie, aumento della sonnolenza;
  • le barriere immunitarie sono significativamente colpite: i bambini hanno maggiori probabilità di soffrire di raffreddori, aggravano le malattie croniche;
  • disagio e dolore nelle strutture del sistema muscolo-scheletrico - i dolori migratori compaiono in un gruppo di articolazioni, quindi in un altro, a volte il bambino perde persino la capacità di muoversi;
  • la maggior parte dei sottogruppi di linfonodi aumentano - sono loro che accumulano le cellule cancerose in se stesse, contro le quali c'è un aumento delle linfostrutture, i bambini sperimentano disagio e dolore locale a causa di ciò;
  • anche il fegato e la milza sono attaccati dalle cellule tumorali - aumentano anche di dimensioni, il che provoca ulteriore dolore al bambino.

Avendo notato uno o più dei suddetti segni di leucemia nel loro bambino, si consiglia ai genitori di visitare immediatamente un pediatra, che indirizzerà il bambino alla diagnosi di laboratorio.

Concetti basilari

Nella pratica medica, la leucemia si chiama sanguinamento, anemia, tumore del sangue e linfosarcoma. Per eziologia, la malattia appartiene al gruppo di lesioni maligne del sangue. L'anemia è caratterizzata dalla rapida moltiplicazione delle cellule deformate con il rapido spostamento dei componenti naturali dal sangue. La leucemia progredisce in persone di diverso stato sociale, sesso ed età, compresi i neonati.

Per definizione, il sangue è un tipo di tessuto connettivo. Le sue sostanze intercellulari sono soluzioni complesse e multicomponenti lungo le quali si muovono elementi sagomati (particelle sospese).

In una persona sana, 3 tipi di cellule si distinguono nel sangue:

  • eritrociti: globuli rossi, svolgono una funzione di trasporto e sono responsabili del movimento dell'ossigeno;
  • leucociti - globuli bianchi, proteggono il corpo dall'attività di agenti patogeni, virus, batteri dannosi;
  • piastrine - placche di sangue, forniscono coagulazione del sangue in caso di danni agli elementi del letto vascolare.

Nel sangue di una persona sana, ci sono solo cellule fisiologicamente mature che hanno subito la maturazione nel midollo osseo. Con la leucemia, le cellule degenerano da cui devono essere formati i leucociti. Il midollo osseo secerne nelle cellule leucemiche alterate del flusso sanguigno che non forniscono la loro funzione. Questi elementi si accumulano gradualmente nel corpo e sostituiscono quelli sani, interrompendo la funzione della formazione del sangue..

Attenzione! Le cellule colpite "si depositano" nei linfonodi e in altri organi. Provocandone un aumento, perché con la leucemia nei bambini, il primo segno è il dolore alla palpazione dei nodi del sistema linfatico.

R. Virkhov individuò la malattia come unità nosologica separata nel 1845. La malattia è diffusa, ogni anno nel mondo vengono registrati oltre 350.000 casi. Secondo le statistiche, la malattia è più spesso rilevata nei bambini di età compresa tra 4-7 anni e nei pazienti adulti di età superiore ai 40 anni.

Primi sintomi della leucemia infantile

La leucemia nei bambini in una fase precoce della sua formazione potrebbe non manifestarsi in alcun modo. Tuttavia, con un'attenta attenzione al benessere del bambino, si possono notare i seguenti segnali di avvertimento:

  • affaticamento - ancora più comune per il bambino, i giochi portano a mancanza di respiro e sudorazione, malumore;
  • il mal di testa, locale o versato, è sempre più preoccupato;
  • disagio migratorio nelle articolazioni - in aumento dopo lo sforzo fisico;
  • fluttuazione dei parametri di temperatura - nelle ore serali si osserva spesso una condizione subfebrilare, con un aumento a 37,2-37,5 gradi;
  • tendenza alla comparsa di emorragie senza causa, contusioni, sanguinamento;
  • quando si sente l'addome nei bambini, viene rilevato un aumento delle dimensioni del fegato e della milza;
  • i minimi graffi e abrasioni sono accompagnati da sanguinamenti prolungati.

Forme della malattia

A seconda del tasso di propagazione delle cellule maligne, la leucemia è classificata in acuta e cronica. A differenza di altre malattie, acuta e cronica sono diversi tipi di leucemia e non si trasmettono l'una nell'altra (cioè, la leucemia cronica non è una continuazione della malattia acuta, ma un tipo separato di malattia).

La leucemia acuta è suddivisa in base al tipo di cellule tumorali in due grandi gruppi: linfoblastico e non linfoblastico (mieloide), che sono ulteriormente suddivisi in sottogruppi.

La leucemia linfoblastica colpisce principalmente il midollo osseo, quindi i linfonodi, il timo, i linfonodi e la milza.

A seconda delle cellule precursori della linfopoiesi, la leucemia linfoblastica acuta può assumere le seguenti forme:

  • forma pre-B - predominano i precursori dei linfoblasti B;
  • Forma B: predominano i linfoblasti B;
  • pre-T-form: predominano i precursori dei linfoblasti T;
  • Forma a T - predominano i linfoblasti a T..

La durata media del trattamento per la leucemia acuta è di due anni..

Con la leucemia non linfoblastica, la prognosi è più favorevole rispetto a quella linfoblastica. Anche le cellule maligne colpiscono dapprima il midollo osseo e solo nelle fasi successive colpiscono la milza, il fegato e i linfonodi. Spesso con questa forma di leucemia, soffre anche la mucosa del tratto gastrointestinale, che porta a gravi complicazioni fino a lesioni ulcerative.

Leucemia mieloide acuta non linfoblastica o, come vengono anche chiamati, sono suddivise nelle seguenti forme:

  • leucemia mieloide acuta: l'aspetto di un gran numero di precursori dei granulociti è caratteristico;
  • leucemia mielomonoblastica acuta monoblastica e acuta - basata sulla riproduzione attiva dei monoblasti;
  • leucemia eritroblastica acuta - caratterizzata da un aumento del livello di eritroblasti;
  • leucemia megacarioblastica acuta - si sviluppa a causa della riproduzione attiva dei precursori piastrinici (megacariociti).

Leucemia acuta indifferenziata sono assegnate in un gruppo separato.

Sintomi di leucemia infantile acuta

La leucemia acuta nei bambini, come mostrano le osservazioni degli ematologi-oncologi, sorge e si sviluppa rapidamente. Il numero di globuli bianchi nel letto dei bambini sta crescendo drammaticamente, il che influisce negativamente sul benessere dei bambini.

Il bambino inizia a lamentarsi di avere mal di testa, è malato, c'è una debolezza pronunciata. Durante il giorno, specialmente durante le ore di preparazione per coricarsi, la temperatura del bambino aumenta, quasi ogni sera a 37,5-37,9 gradi. In questo caso, non sono presenti manifestazioni catarrali nei bambini: arrossamento della gola, naso che cola, tosse,.

Quando si esamina un bambino, ad esempio, al momento del bagno, si nota la comparsa di ematomi e lividi sospetti. Un tale segno deve necessariamente avvisare i genitori se il bambino non cade e non urtare durante il gioco.

I segni di cancro del sangue nei bambini possono essere espressi in frequenti esacerbazioni di malattie croniche o in un decorso grave e prolungato di malattie acute - tonsillite, faringite, bronchite, polmonite. Sono difficili da trattare, ci vuole molto tempo per prendere le medicine, minando ulteriormente le difese del corpo del bambino.

Sullo sfondo di una sovrasaturazione del flusso sanguigno con globuli bianchi - leucociti, i linfonodi stanno rapidamente aumentando di dimensioni. Asillari, inguinali, succlavi sono i primi ad essere colpiti. Diventano dolorosi, causano ulteriore sofferenza al bambino. Nei bambini, i sintomi della leucemia acuta si sviluppano rapidamente - il fegato e la milza aumentano rapidamente. Cominciano a sporgere dal bordo dell'arco costiero.

Il cancro del sangue nei bambini può essere sospettato di sanguinamento prolungato, a volte massiccio, naso, rettale, gastrico. Già in ospedale, i genitori di bambini apprendono della terribile diagnosi di cancro.

Classificazione

La leucemia è divisa in acuta e cronica.

La leucemia acuta è unita da un sintomo comune: le cellule di scoppio compongono il substrato del tumore. Queste sono o cellule precursori di classe 2 e 3 con una forma indifferenziata di esplosioni o cellule di classe 4 - esplosioni morfologicamente riconoscibili che avviano serie di emopoiesi separate.

Forme di leucemia acuta: linfoblastica, plasmoblastica, mieloblastica, mielomonoblastica, eritromilelosi, promielocitica, leucemia indifferenziata.

Le fasi cliniche della leucemia acuta:

  • iniziale (spesso messo in modo retrospettivo); sono determinati letargia, perdita di appetito, affaticamento, pallore, condizioni subfebriliche
  • spiegato - sintomi associati a grave inibizione dei germogli normali di emopoiesi e sindrome proliferativa
  • remissione - completa - normalizzazione di un esame del sangue, il numero di esplosioni nel midollo osseo è inferiore al 5%, non ci sono cellule di scoppio nel liquido cerebrospinale - incomplete - non più del 20% di esplosioni
  • recidiva - insorgenza di sintomi clinici e / o alterazioni ematologiche: aleucemico (midollo osseo) - alterazioni solo nel midollo osseo (oltre il 5% di blasti), leucemico (blasti nel sangue periferico), locale (midollo extra-osseo) - con normale analisi del sangue e del midollo osseo cervello, testicoli, fegato, polmoni.
  • terminale: caratterizza lo stadio incurabile della progressione del tumore e le capacità terapeutiche della medicina moderna. Le cause dirette della morte nella maggior parte dei casi sono sepsi, emorragia cerebrale, sanguinamento massiccio.

Il quadro clinico di ALL

è costituito da una serie di sindromi.

Intossicazione - letargia, affaticamento, riduzione dell'appetito, nausea e vomito, sudorazione, febbre (dovuta al rilascio di pirogeno da parte delle cellule tumorali). L'ipertermia con leucemia viene temporaneamente fermata dall'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei, normalizzati con il trattamento programmato della leucemia; non vi è alcun effetto dall'uso empirico di antibiotici, come nessun focolaio.

Osteoarticolare - ossalgia dovuta all'espansione dell'area ematopoietica (ossa piatte), a causa di osteoporosi, distruzione corticale, stratificazioni periostali (ossa tubulari, vertebre).

Anemico - a seguito della soppressione dell'ematopoiesi normale e del sanguinamento - pallore, debolezza, affaticamento, soffio sistolico all'apice del cuore; in un esame del sangue - anemia normocromica.

Emorragico - a seguito di trombocitopenia secondaria - petecchie, ecchimosi sulla pelle e sulle mucose, sanguinamento dalle mucose (tipo di sanguinamento microcircolatorio).

Sindrome da complicanze infettive - diminuzione dell'immunità, malattie frequenti, infezione, specialmente dove c'è una ricca flora microbica - gengivite, tonsillite si verificano spesso, la componente necrotica è caratteristica; decorso grave di processi infettivi e infiammatori.

Iperplastica - un aumento del fegato, della milza, dei linfonodi - sono generalmente densi, indolori (le cellule di scoppio si stanno diffondendo lungo i focolai embrionali dell'ematopoiesi). I linfonodi spesso aumentano in tutti i gruppi, i conglomerati possono apparire isolati, più spesso nel collo. Anche altri organi (cuore, reni, polmoni) possono essere colpiti da infiltrati leucemici. Leucemidi cutanee si verificano raramente nei bambini con ALL.

La neuroleucemia è particolarmente distinta: la presenza di infiltrazione leucemica nelle membrane del cervello e del midollo spinale, nei tronchi nervosi, nei gangli del sistema nervoso autonomo. La neuroleucemia è una conseguenza delle metastasi a cellule di scoppio nella fase iniziale della malattia. Le metastasi possono verificarsi in due modi: contatto (dalle ossa del cranio e della colonna vertebrale alla dura madre e agli imbuti durali dei nervi cranici e spinali) e più probabilmente diapedetico (dai vasi della membrana molle nel liquido cerebrospinale e nella sostanza cerebrale). La forma meningea si manifesta come mal di testa, nausea, vomito, iperestesia della pelle, sintomi meningei positivi Encefalitica - coscienza compromessa, convulsioni, sintomi focali di danno cerebrale. Quando applicati, i sintomi cerebrali combinano i sintomi delle due forme precedenti. I segni della sindrome diencefalica possono essere ipertermia, sonnolenza, bulimia, polidipsia. Meno comunemente nei bambini, il danno al sistema nervoso si presenta sotto forma di una forma di mielite, epidurite, plexite, polradiculoneurite. Dati sulla puntura lombare per la neuroleucemia - un aumento della pressione del liquido cerebrospinale, un aumento del contenuto proteico, la pleocitosi, una diminuzione dei livelli di glucosio, la presenza di cellule di scoppio, una reazione positiva di Pandy. I cambiamenti nel liquido cerebrospinale possono essere rilevati in assenza di un quadro clinico di danno al sistema nervoso centrale.

Segni di leucemia infantile nei test di laboratorio

Dopo aver ascoltato le lamentele dei genitori preoccupati per il deterioramento del benessere del bambino, confrontando i sintomi con i risultati di un esame obiettivo, lo specialista raccomanderà test di laboratorio iniziali.

In un esame del sangue generale per la leucemia nei bambini, saranno osservate deviazioni dalla norma di età per ogni crescita del midollo osseo. Tuttavia, l'accelerazione dell'ESR e una diminuzione dei parametri dell'emoglobina e degli eritrociti si trovano principalmente. L'anemia, di norma, è normocromica: raggiunge valori medi. Anche la concentrazione di reticolociti diminuisce - il loro volume raggiunge il 10-30% della norma di età nei bambini.

Mentre i volumi dei leucociti possono entrambi aumentare - raggiungendo 300 * 10 * 9 e diminuire significativamente - a 1,0-1,5 * 10 * 9. Il loro numero dipende direttamente dalla forma e dallo stadio della leucemia. Anche il numero di piastrine soffre - sono notate molto meno del volume che corrisponde all'età dei bambini. Pertanto, la coagulazione del sangue soffre nei bambini - la minima abrasione si conclude con una grave perdita di sangue..

Nell'analisi biochimica, saranno anche osservate anomalie patologiche. Ad esempio, la concentrazione di transaminasi epatiche e creatinina, urea e bilirubina è significativamente aumentata. Ciò indica un grave danno agli epatociti e ai glomeruli dei reni. Mentre i parametri di glucosio e fibrinogeno, al contrario, sono significativamente ridotti.

È a causa dei cambiamenti di laboratorio di cui sopra che riflettono l'inibizione del sistema immunitario del bambino, il trattamento della leucemia nei bambini sembra difficile. Sia la chemioterapia che la radioterapia esacerbano la situazione. La salute del bambino sta peggiorando sempre di più, l'intossicazione sta aumentando.

Diagnostica

Puntura del midollo osseo rosso

Per stabilire con precisione una diagnosi in un bambino, il medico avrà bisogno dei seguenti dati:

  1. Analisi del sangue generale. È un esame del sangue che ti consente di ottenere un quadro più che completo della malattia. Se l'analisi mostra un aumento della norma dei leucociti e il livello delle piastrine, dell'emoglobina e dei globuli rossi viene abbassato, ciò provoca il sospetto di leucemia.
  2. Un'altra analisi aggiuntiva è un'ecografia. Inoltre, questa analisi viene eseguita su tutti gli organi interni, che consente di ottenere un quadro delle loro condizioni.
  3. Puntura del midollo osseo rosso. Questa analisi è la più dolorosa, quindi la sua realizzazione viene eseguita in anestesia. L'essenza del metodo è quella di forare lo sterno con un ago speciale e quindi prendere il midollo osseo.
  4. raggi X Viene effettuata un'analisi del torace, su cui viene rilevato un aumento dei linfonodi..
  5. Chimica del sangue. Visualizza un'immagine della sconfitta di vari organi.
  6. La tomografia computerizzata fornisce un quadro completo dello stadio della malattia.

Dopo la diagnosi, il trattamento deve essere iniziato immediatamente..

La prognosi della leucemia infantile

Dopo aver appreso che il loro bambino soffre di leucemia, molti genitori si lasciano prendere dal panico: come essere curati, per quanto tempo il loro bambino può vivere. Tutte queste domande vengono immediatamente poste all'oncologo..

La prognosi dipenderà direttamente da quale forma di leucemia viene diagnosticata, dal suo stadio, dallo stato iniziale di salute del bambino, dalla sua età. Con la leucemia cronica nei bambini, le misure terapeutiche, attuate per intero e in tempo, aumentano notevolmente le possibilità che il cancro passi allo stadio di remissione. La previsione è più favorevole.

Mentre la leucemia acuta, diagnosticata in una fase avanzata della formazione, praticamente non lascia alcuna possibilità di recupero. Un esito fatale si verifica letteralmente pochi mesi dopo la conferma di laboratorio della diagnosi. Tuttavia, non dovresti rinunciare: i risultati della medicina al momento ti consentono di combattere con successo la leucemia di qualsiasi forma e stadio.

Trattamento della leucemia nei bambini

Lo sviluppo della malattia viene interrotto dalla polichemioterapia, che viene eseguita in un ospedale con i seguenti farmaci antitumorali:

  • Leukeran è un citostatico, prescritto per la forma linfocitaria della malattia.
  • Ciclofosfamide: le iniezioni vengono somministrate in decorso acuto e cronico della patologia.
  • Fluorouracile - non utilizzato nel carcinoma terminale.


Per raggiungere la remissione sostenibile e la prevenzione delle complicanze, vengono utilizzati i seguenti metodi di trattamento della leucemia:

  • Radioterapia: la procedura viene eseguita con una milza ingrossata, linfonodi.
  • Immunoterapia: vengono somministrati i vaccini, vengono introdotti gli interferoni per aumentare le difese del corpo.
  • Trapianto di midollo osseo - un'operazione viene eseguita come ultima risorsa se il cancro progredisce e il trattamento fallisce. Prima della procedura, il paziente viene sottoposto a un ciclo di farmaci ormonali (prednisone), citostatici e radiazioni.
  • Trasfusione di sangue cordonale - il volume delle cellule staminali in essa contenute è maggiore rispetto al midollo osseo. Lo svantaggio della procedura: è difficile trovare un campione adeguato di materiale.

La gravità dei sintomi del cancro del sangue è ridotta da tali metodi terapeutici:

  • Antibiotici: i farmaci ad ampio spettro (Tiepenem, Ampicillin) vengono utilizzati per le infezioni.
  • Hemostatics (Ethamsylate) - smettere di sanguinare.
  • Disintossicazione - purificazione del sangue o del plasma del paziente.
  • Trasfusione di massa piastrinica o eritrocitaria - il materiale viene selezionato in base alla forma di leucemia. Il metodo riduce i sintomi della sindrome emorragica.

Nutrizione per la leucemia in un bambino

La dieta rafforza il sistema immunitario e riduce il grado di anemia, rimuove le tossine e le sostanze nocive, riduce l'effetto negativo della chemioterapia sul corpo. Crea il menu con le seguenti regole:

  • Elimina mirtilli, lamponi, cacao, viburno, limone, fichi, aglio: questi alimenti fluidificano il sangue.
  • Dare al paziente cibo fresco, non conservare gli avanzi.
  • Arrostire o stufare frutta e verdura, cuocere senza buccia.
  • Pulisci il cibo per un bambino sottoposto a radioterapia.
  • Escludere dalla dieta grassi animali, oli, zucchero, muffin, cibi in scatola e cibi piccanti. Nella leucemia cronica, il sollievo è raramente consentito. In acuto: seguire rigorosamente questa regola.
  • Dai al tuo bambino 2-2,5 litri di acqua ogni giorno.
  • Introdurre latte, ricotta, pesce magro nella dieta.
  • Nutri il tuo bambino 5-6 volte al giorno in piccole porzioni, non lasciar andare la fame.

Per la leucemia, il menu include vitamina C, zinco, ferro, rame, che si trovano nei seguenti alimenti:

  • mais, piselli, zucca;
  • tacchino, pollo;
  • Fegato di merluzzo;
  • tuorli d'uovo;
  • barbabietola;
  • pere, pesche, melograni;
  • ciliegie, mirtilli;
  • grano saraceno.

Prognosi per il recupero

La prognosi si basa su dati statistici, ma ogni caso di rivelazione di una malattia è individuale. Ora il tasso di sopravvivenza tra i bambini è alto e ammonta al 70-90%, a seconda del tipo di malattia. Il 90% dei pazienti vivrà 5 anni dopo la diagnosi. La prognosi peggiore per la leucemia mieloide acuta - la sopravvivenza a 5 anni non supera il 50%.

Stadi di patologia

I medici, riflettendo sulle tattiche della terapia medica, sono guidati dallo stadio di rilevazione della malattia. Questo può essere lo stadio acuto del sanguinamento, nei bambini dura dal rilevamento dei primi sintomi della leucemia allo stadio di miglioramento della composizione e della qualità del sangue dopo il trattamento. La fase successiva è la remissione parziale o assoluta..

Con un miglioramento parziale, l'emocromo e i dati clinici ritornano alle cellule normali e immature nel campione osseo non superano il 20 percento. Con recupero assoluto, le celle di scoppio sono contenute entro il 5%.

Recidiva di leucemia: con buoni esami del sangue, i tumori crescono in formazioni anatomiche attorno al midollo spinale, in vari organi interni. In caso di recupero completo, la ricaduta non si verifica più..

Se la malattia non si manifesta entro 7 anni, possiamo presumere che il bambino sia guarito completamente. Il ritorno della malattia significa quasi sempre che è improbabile un completo recupero. A volte ci sono recuperi improvvisi e imprevedibili del cancro, anche con dati di base inizialmente scarsi..

Come riconoscere una malattia con un esame del sangue

La leucemia linfoblastica viene rilevata più spesso nei bambini di età compresa tra 3-7 anni. La malattia spesso progredisce impercettibilmente nella fase iniziale per i genitori. Il bambino è spesso malato e la malattia è difficile da trattare. Il pediatra può sospettare lo sviluppo di anemia da un esame del sangue generale a causa della deviazione di marcatori importanti:

  • la concentrazione di eritrociti diminuisce drasticamente;
  • gli indicatori di reticolociti cadono gradualmente;
  • aumento della velocità di eritrosedimentazione;
  • cadute dell'emoglobina;
  • la trombocitopenia è presente;
  • aumento o diminuzione dei globuli bianchi (a seconda della forma di leucemia).

Il cambiamento cumulativo di questi indicatori indica spesso lo sviluppo di sanguinamento. Se vengono identificati questi cambiamenti, il trattamento viene avviato immediatamente.

Cause della malattia

Gli oncologi non hanno completato il processo di studio delle cause della leucemia nei bambini. La ricerca è in corso. Alcuni scienziati sostengono che la malattia ha una natura virale, altri sono convinti della sua origine genetica, cioè c'è un fattore ereditario.

L'opinione più comune è che le cellule mutanti degli oncogeni si formino a seguito dell'azione di un retrovirus e siano trasmesse ereditariamente. Tali geni mostrano il loro effetto nel periodo perinatale, ma vengono distrutti dagli anticorpi prima della nascita, perché la leucemia progredisce principalmente nei bambini con un sistema immunitario indebolito.

I segni di leucemia sono più spesso rilevati nei bambini dei seguenti gruppi:

  • Gemelli identici;
  • immunodeficienza primaria;
  • Sindrome di Klinefelter;
  • sindrome di fioritura;
  • Malattia di Down.

Fattori fisici e chimici aumentano la probabilità di sviluppare la malattia. Un aumento della frequenza di rilevazione della malattia tra bambini e adulti è stato stabilito dopo l'incidente di Chernobyl. La chemioterapia nel trattamento di un altro tumore aumenta il rischio di sviluppare il cancro del sangue.

Leucemia congenita e metodi per il suo trattamento

La leucemia congenita è una patologia rara, ma deve essere ricordata la possibilità della sua presenza nei neonati. In questo caso, si trova spesso una combinazione di questa malattia con altre anomalie congenite del tipo di malattia di Down, difetti cardiaci congeniti e / o vasi sanguigni, difetti del palato duro, labbro superiore, ecc..

Questa malattia può manifestarsi sotto forma di leucemia mieloide, mielomonoblastica, linfoblastica e plasmoblastica.

Clinicamente, la leucemia congenita si manifesta con emorragie gravi piuttosto diffuse nella loro area negli integumenti cutanei, nelle mucose e negli organi interni. In caso di danno al tratto gastrointestinale, c'è una miscela di sangue nelle feci, vomito di "fondi di caffè" (vomito sanguinante). Di norma, un esame rivela un aumento di tutti i gruppi di linfonodi e epatosplenomegalia (un aumento delle dimensioni del fegato e della milza). Nel sangue c'è un'anemia in crescita, così come trombocitopenia e leucocitosi, mentre nella formula la maggior parte sono emocitoblasti. Le cellule leucemiche del midollo osseo si infiltrano abbondantemente.

La leucemia mieloide congenita è anche caratterizzata da una generalizzazione molto ampia del processo patologico con lesioni delle ghiandole digestive e genitali, dell'utero, nonché dell'infiltrazione leucemica lungo il tratto portale del fegato e intorno alla vena ombelicale.

In generale, la prognosi per la leucemia acuta è determinata da molti fattori, tra cui in primo luogo il grado di anaplasia (la transizione delle cellule tumorali in uno stato indifferenziato) o il potenziale conservato delle cellule di scoppio per un'ulteriore differenziazione. Il secondo è la prevalenza del processo patologico e la sua universalità, quindi la permeabilità vascolare, varie complicanze emorragiche, la gravità dell'anemia del paziente, nonché le complicanze settiche unite, purulento-necrotiche e micotiche (fungine), la localizzazione di escrescenze tumorali, ecc..

In media, in quattro casi su dieci, la principale causa di morte dei pazienti con leucemia acuta è la malattia di base, ovvero un'ematopoiesi in sé, accompagnata da eritroblastosi e anemia generale molto acuta. Il restante 60% muore per tutti i tipi di complicanze: emorragie (principalmente emorragie nel cervello), complicanze settiche e necrotiche.

Fino al 1945, infatti, il trattamento della leucemia acuta e cronica non esisteva. Quando al bambino è stata data questa diagnosi, è stato praticamente condannato a morte - l'aspettativa di vita è stata calcolata in poche settimane.

La svolta fu l'inizio dell'era degli antibiotici e l'introduzione delle trasfusioni di sangue (trasfusioni di sangue e dei suoi componenti) nella pratica. Nel 1951-53 furono sviluppati nuovi farmaci chemioterapici che hanno la capacità di inibire il processo di malignità (malignità) delle cellule ematopoietiche iniziali. Attualmente, la leucemia acuta, in linea di principio, è l'unica malattia neoplastica (generale) generalizzata in cui è possibile completare completamente, anche se temporaneamente, ma ottenere comunque la scomparsa di tutti i segni della patologia sviluppata.

+7 (495) 50 254 50 - DOVE È MEGLIO TRATTARE IL CANCRO DEL SANGUE

Leucemia nei bambini

Qual è la leucemia nei bambini

La leucemia nei bambini (leucemia) è una malattia del sangue maligna, accompagnata da una violazione dell'ematopoiesi del midollo osseo, così come la sostituzione di normali cellule del sangue con cellule blast immature delle serie di globuli bianchi. L'incidenza della leucemia infantile è di 4-5 casi per 100 mila bambini.

Le statistiche mostrano che la leucemia è la patologia oncologica più comune dell'infanzia (30%). Molto spesso, il cancro del sangue viene diagnosticato nei bambini dai 2 ai 5 anni..

Classificazione della leucemia ematica nei bambini

A seconda della durata della malattia, ci sono:

  • leucemia acuta (fino a due anni);
  • leucemia cronica (più di due anni).

Il 97% dei casi nei bambini è acuto. Un tipo speciale di esso è la leucemia congenita (osservata nei neonati o nei bambini nei primi tre mesi di vita).

Secondo il criterio delle caratteristiche morfologiche delle cellule tumorali, la leucemia acuta è suddivisa in modo condizionale in:

1. Linfoblastico. Sorge a seguito della proliferazione incontrollata di linfociti immaturi (linfoblasti). Ce ne sono di tre tipi:

  • con piccoli linfoblasti (L1) - il tipo più comune nei bambini;
  • con linfoblasti polimorfici di grandi dimensioni (L2);
  • con linfoblasti polimorfici di grandi dimensioni con vacuolizzazione del citoplasma (L3).

Secondo i marker antigenici, la leucemia linfoblastica acuta è divisa in:

  • Cellula B (dall'1 al 3%);
  • Cellula T (dal 15 al 25%);
  • O-cell (dal 70 all'80%).

2. Non linfoblastico (mieloblastico). A seconda del predominio di alcune cellule blast, si distinguono i tipi di leucemia mieloide acuta:

  • indifferenziato (M0) - non è possibile isolare un certo germe ematopoietico modificato da un tumore,
  • mieloblastica scarsamente differenziata (M1);
  • mieloblastica altamente differenziata (M2);
  • promielocitico (M3);
  • mielomonoblastico (M4);
  • monoblastico (M5);
  • eritromielosi (M6);
  • megacariocitico (M7);
  • eosinofilo (M8).

Il decorso clinico della leucemia acuta nell'infanzia è descritto in tre fasi:

  • La forma acuta (dall'inizio dei primi sintomi a un notevole miglioramento a seguito del trattamento dei parametri clinici ed ematologici).
  • Remissione incompleta / completa. Nel primo caso, si osserva la normalizzazione di indicatori clinici ed emogrammi, il numero di linfociti immaturi nella puntura del midollo osseo non supera il 20%. Con la remissione completa, questo indicatore è pari al 5% delle esplosioni..
  • Recidiva della malattia. Sullo sfondo del benessere ematologico, vengono rivelati focolai extramidollari di infiltrazione leucemica nei testicoli, nei polmoni, nel sistema nervoso, ecc..

Cause di leucemia nei bambini

È dimostrato che la leucemia acuta è una patologia "clonale". Come risultato del processo di mutazione che si verifica nella cellula ematopoietica, la sua differenziazione nella fase delle forme immature (esplosioni) fallisce con la loro ulteriore crescita (proliferazione). Si forma un tumore maligno, che sostituisce il midollo osseo e impedisce la normale formazione del sangue. Le esplosioni iniziano a lasciare il midollo osseo, entrano nel flusso sanguigno e vengono trasportate in tutto il corpo. Si sviluppa l'infiltrazione leucemica di organi e tessuti.

L'origine delle cellule tumorali da una cellula mutata è dimostrata dal fatto che hanno tutte identiche caratteristiche morfologiche, biochimiche e immunologiche. Ma quali sono le cause della leucemia nei bambini e da dove proviene la cellula mutante, gli scienziati non hanno ancora capito.

Si ritiene che i fattori possano innescare il processo patologico nel corpo dei bambini:

  • predisposizione ereditaria (se uno dei parenti era malato di leucemia, la malattia può manifestarsi nelle generazioni future);
  • disturbi genetici (sindrome di Down, sindrome di Li-Fraumeni, neurofibromatosi, ecc.);
  • effetti radioattivi sul corpo del bambino (incidenti industriali, esplosioni atomiche);
  • aumento dell'insolazione solare dovuta ai fori di ozono;
  • cattive condizioni ambientali;
  • fumo passivo (il bambino inala costantemente aria con i prodotti da fumo in essa contenuti);
  • infezione virale causata da infezioni virali.

Leucemia - Congenita

LEUCOSI (leucosi; dal greco "leukos" - bianco; sinonimo di leucemia - leucemia; leucaemia; dal greco "leukos" - bianco e "haima" - sangue).

Leucemia (leucemia, aleucemia, sanguinamento, talvolta "tumore del sangue") - una malattia maligna clonale (neoplastica) del sistema ematopoietico.

La leucemia congenita è una patologia rara, ma deve essere ricordata la possibilità della sua presenza nei neonati.

In questo caso, si trova spesso una combinazione di questa malattia con altre anomalie congenite del tipo di malattia di Down, difetti cardiaci congeniti e / o vasi sanguigni, difetti del palato duro, labbro superiore, ecc..

La leucemia congenita può manifestarsi sotto forma di leucemia mieloblastica, mielomonoblastica, linfoblastica e plasmoblastica.

Clinicamente, la leucemia congenita si manifesta con emorragie gravi piuttosto diffuse nella loro area negli integumenti cutanei, nelle mucose e negli organi interni. In caso di danno al tratto gastrointestinale, c'è una miscela di sangue nelle feci, vomito di "fondi di caffè" (vomito sanguinante).

Durante l'esame, di norma, viene rilevato un aumento di tutti i gruppi di linfonodi e epatosplenomegalia (un aumento delle dimensioni del fegato e della milza). Nel sangue c'è un'anemia in crescita, così come trombocitopenia e leucocitosi, mentre nella formula la maggior parte sono emocitoblasti. Le cellule leucemiche del midollo osseo si infiltrano abbondantemente.

La leucemia mieloide congenita è anche caratterizzata da una generalizzazione molto ampia del processo patologico con lesioni delle ghiandole digestive e genitali, dell'utero, nonché dell'infiltrazione leucemica lungo il tratto portale del fegato e intorno alla vena ombelicale.

La prognosi per la leucemia acuta è determinata da molti fattori..

In primo luogo è il grado di anaplasia (la transizione delle cellule tumorali in uno stato indifferenziato) o il potenziale conservato delle cellule di scoppio per un'ulteriore differenziazione.

Il secondo è la prevalenza del processo patologico e la sua universalità, quindi la permeabilità vascolare, varie complicanze emorragiche, la gravità dell'anemia del paziente, nonché le complicanze settiche unite, purulento-necrotiche e micotiche (fungine), la localizzazione di escrescenze tumorali, ecc..

In media, in quattro casi su dieci, la principale causa di morte dei pazienti con leucemia acuta è la malattia di base, ovvero un'ematopoiesi in sé, accompagnata da eritroblastosi e anemia generale molto acuta. Il restante 60% muore per tutti i tipi di complicanze: emorragie (principalmente emorragie nel cervello), complicanze settiche e necrotiche.

Fino al 1945, infatti, il trattamento della leucemia acuta e cronica non esisteva. Quando al bambino è stata data questa diagnosi, è stato praticamente condannato a morte - l'aspettativa di vita è stata calcolata in poche settimane.

La svolta è stata l'inizio dell'era degli antibiotici e l'introduzione delle trasfusioni di sangue (trasfusioni di sangue e dei suoi componenti) in pratica.

Nel 1951-53 furono sviluppati nuovi farmaci chemioterapici che hanno la capacità di inibire il processo di malignità (malignità) delle cellule ematopoietiche iniziali.

Attualmente, la leucemia acuta, in linea di principio, è l'unica malattia neoplastica (generale) generalizzata in cui è possibile completare completamente, anche se temporaneamente, ma ottenere comunque la scomparsa di tutti i segni della patologia sviluppata.