Esame del sangue per marcatori tumorali

Teratoma

Molto spesso, le persone vivono senza sospettare di avere il cancro. Questo è molto pericoloso e pieno di gravi conseguenze, tra cui la morte. Per evitare ciò, è necessario diagnosticare periodicamente le condizioni del proprio corpo per identificare i segni di tali malattie. Per questo, i medici raccomandano di fare un esame del sangue per i marcatori tumorali. Con l'aiuto di tale studio, vengono rilevate proteine ​​e composti chimici specifici, la cui presenza e concentrazione nel sangue possono essere causate da un tumore maligno.

Tipi di marcatori tumorali

Uno dei test più comuni per la rilevazione del cancro è il marcatore del cancro CA 125. Permette di determinare la presenza di cancro o metastasi nelle ovaie. Nelle persone sane, l'indicatore di questo indicatore è vicino allo zero. Se è più volte superiore al normale, esiste un alto rischio di cancro o recidiva. Tuttavia, non sempre vale la pena prendere il panico. Ad esempio, nel primo trimestre di gravidanza, un aumento di questa sostanza è un normale stato fisiologico.

Un altro studio non meno famoso e spesso condotto è un'analisi del marker tumorale CEA. Questa sigla sta per antigene embrionale canceroso, che è un composto di proteine ​​e carboidrati. In piccole quantità, questa sostanza è presente nelle cellule anche di una persona sana. Tuttavia, gli indicatori che superano la norma possono indicare il cancro del colon e del retto, dello stomaco, dei polmoni, delle ovaie e di altri organi interni. In alcuni casi, si può osservare un aumento del CEA nelle malattie infiammatorie, autoimmuni e di altro tipo. Pertanto, in ogni caso, è necessario visitare un medico. La deviazione di questo marker dalla norma può essere osservata anche nei fumatori e nelle persone che abusano di alcol. Questo non è un elenco esaustivo di test, poiché viene fornito un marcatore specifico per ogni specifica malattia oncologica..

Passare lo studio

Molte persone che decidono di controllare lo stato del loro corpo si chiedono dove ottenere un'analisi per i marcatori tumorali. Tali servizi sono offerti da molte cliniche diagnostiche. Il nostro centro di medicina preventiva è dotato di attrezzature ultramoderne e impiega specialisti di spicco - accademici e professori. Il contatto con la nostra istituzione offre la garanzia di ricevere servizi di qualità e la capacità di identificare tempestivamente malattie gravi. Per scoprire quanto costa l'analisi dei marker tumorali, basta visitare il sito Web di un particolare istituto medico.

Un esame del sangue per il marker tumorale è un importante studio medico. Non solo fornisce informazioni sulla presenza o l'assenza di un tumore nel corpo, ma viene anche utilizzato per determinare la qualità del tumore, valutare l'efficacia del trattamento e controllare la malattia.

La pagina è solo a scopo informativo. Scopri per telefono l'elenco esatto dei servizi e le funzionalità della procedura.

Esame del sangue per marcatori tumorali nelle donne. Cosa mostra la decrittazione, preparazione, come consegnare

Ogni anno cresce il numero di donne che si ammalano di cancro. Le cellule tumorali infettano il sistema riproduttivo, le ghiandole mammarie e anche gli organi interni. L'esame del sangue per i marcatori tumorali ti aiuterà a scegliere il giusto corso di trattamento.

Funzioni corporee

Tutti i tipi di tumori cancerosi si riversano nelle sostanze proteiche speciali del sangue. È da tali sostanze che si può giudicare la presenza di tumori maligni nel corpo. Queste sostanze proteiche sono chiamate marker tumorali. Gli oncomarker sono presenti anche nelle urine..

Oltre alla diagnosi precoce del cancro, i marker tumorali svolgono altri compiti:

  • Monitora il decorso della malattia.
  • Osserva l'efficacia della terapia.
  • Avvertono l'avanzamento delle metastasi ad altri organi.

Più di 150 sostanze sono note che per le loro proprietà appartengono ai marcatori tumorali. Ma 30 di loro sono adatti per l'esame. Solo una tale quantità ha un'alta specificità, il loro livello diventa più alto con un tumore del cancro di diversa localizzazione.

In medicina, si distinguono i seguenti tipi:

  • CA-125. Glicoproteina ad alto peso molecolare, è formata da cellule tumorali apparse nell'ovaio. Il suo alto livello diagnostica il cancro del pancreas.
  • CA-15-3. Un marcatore specifico, che si trova nella zona della malignità, ma è prodotto dalle cellule ovariche, il pancreas.
  • NOT4. Il contenuto di questo marker tumorale diventa più elevato con un tumore formato negli organi genitali femminili.
  • SCC È coinvolto nella differenziazione dell'epitelio squamoso ed è prodotto dalle ghiandole salivari. L'analisi per questo marker tumorale è prescritta per monitorare il decorso della malattia..
  • AFP. Questa proteina si trova nelle donne in gravidanza ed è considerata normale. In altri casi, aumenta con il cancro al fegato.
  • REA. Si forma nel processo di trasportare un bambino dalle cellule fetali. Con i suoi alti valori, può formarsi il cancro dell'utero, della prostata, dei polmoni.
  • CA 19-9. Marcatore tumorale gastrointestinale (carcinoma gastrointestinale, carcinoma prostatico).
  • B-2-MG. Un marcatore tumorale elevato può verificarsi in malattie autoimmuni, mieloma e leucemia..

Come e in quali condizioni viene prodotto

È necessario un esame del sangue per i marcatori tumorali nelle donne per identificare la patologia. Ma oltre a loro ci sono marcatori di epatite, pancreatite. Tutti i risultati e i valori in laboratorio sono marcatori tumorali di alcune malattie..

Inoltre, al fine di attribuire i risultati al marker tumorale di qualsiasi malattia, è necessario che la sua quantità nel corpo cambi con una patologia specifica. Per attribuire l'indicatore al marker tumorale della malattia epatica, è necessario che la quantità di sostanze proteiche diventi più o meno precisa con la malattia epatica. Lo stesso vale per il marker tumorale..

La tabella degli indicatori è normale

Gli esami del sangue per i marcatori tumorali nelle donne in varie cliniche mediche possono differire a seconda del metodo di esame e delle unità di misurazione.

La tabella seguente mostra i conteggi ematici normali quando si supera il test per i marker tumorali:

Marker tumoraleValore
REA3 ng / ml
AFP14 ng / ml
CA 19-936 u / ml
CA 72-44 unità / ml
CA 15-328 unità / ml
CA 12538 u / ml
SCC2 ng / ml
HCE12,5 ng / ml
CYFRA 21-13,3 ng / ml
HCG0,4 UI / ml (donne in postmenopausa)
PSA2,5 ng / ml (uomini fino a 40 anni), fino a 4 ng / ml (uomini oltre 40 anni)
b-21,2 mg / l

Le norme di molti marcatori tumorali dipendono dal metodo di esame, che viene utilizzato in un istituto medico. Le informazioni sul significato dei marker tumorali sono contenute nell'analisi che il paziente riceverà. I valori sono elencati nella colonna accanto al totale..

Indicazioni per lo studio

Un esame del sangue per i marcatori tumorali nelle donne è indicato per:

  • la presenza di scarsa eredità (se a diverse persone in famiglia è stato diagnosticato un cancro);
  • la necessità di una diagnosi accurata (insieme ad altri metodi di esame del tumore);
  • la necessità di controllare una terapia efficace della patologia;
  • la necessità di ulteriore sviluppo del tumore dopo aver subito la terapia.
  • improvvisa perdita di peso;
  • avvistamento nelle urine o nelle feci;
  • debolezza e affaticamento costanti;
  • perdita di capelli senza motivo.

Assolutamente qualsiasi medico può inviare per i test sui marker tumorali. Spesso questa direzione è data da ginecologi, urologi, mammologi, perché la sfera sessuale è più suscettibile all'oncologia. Il cancro al seno e all'utero è al primo posto in termini di malattia tra patologie gravi.

È anche possibile eseguire l'analisi da soli senza direzione. L'insidiosità dell'oncologia è che la patologia è asintomatica ed è già rilevata in uno stato cronico, quando la minaccia di complicanze è elevata.

Pertanto, i medici consigliano di effettuare un'analisi a intervalli di età specifici, che sono considerati una soglia per l'inizio di una malattia. Le donne dovrebbero sottoporsi a questo esame a partire da 35 anni e gli uomini a partire da 40 anni.

Come determinare

Lo specialista prescrive un esame del sangue per i marcatori tumorali a donne e uomini per ottenere informazioni complete sulla patologia. Gli esami clinici e biochimici determinano le condizioni del paziente durante intossicazione patologica e studiano l'attività di sistemi e organi.

Un'analisi generale per il cancro rivela:

  • leucocitosi;
  • anemia;
  • trombocitopenia;
  • Aumento ESR.

L'analisi generale dell'urina nel rilevare la patologia è informativa. Quindi con il mieloma, la proteina Bens-Jones si forma nelle urine e la biochimica del sangue rivela lo stato del sistema urinario, il metabolismo delle proteine ​​e il fegato.

Preparazione e analisi

Un esame del sangue per i marcatori tumorali nelle donne e negli uomini si svolge sotto forma di donazione di sangue. Ho bisogno di donare il sangue al mattino, principalmente a stomaco vuoto.

È meglio che le donne non effettuino un'analisi per i marcatori tumorali nei giorni critici, poiché i dati ottenuti durante questo periodo di tempo potrebbero rivelarsi falsi. Prima dell'esame, è necessario smettere di fumare, non impegnarsi nell'educazione fisica. Inoltre, prima di effettuare un'analisi, è necessario sapere che alcuni test possono influenzarne l'esito..

Pertanto, prima di eseguire un esame del sangue, è necessario escludere i seguenti metodi diagnostici:

  • esame radiografico;
  • prendendo una sbavatura;
  • ultrasuono
  • biopsia;
  • esame di broncoscopia.

Per ottenere il risultato esatto del marker tumorale, è necessario condurlo a intervalli di tempo specifici. L'organizzazione sanitaria raccomanda schemi di donazione di sangue specializzati per i marcatori tumorali per monitorare le condizioni di una persona:

  • Le persone di età compresa tra 30 e 40 anni dovrebbero sottoporsi a questo test completamente sano per determinare il valore esatto. Successivamente, è necessario eseguire un'analisi con il periodo consigliato (1 volta ogni sei mesi, 1 volta ogni 3 anni) e confrontare il risultato con la prima analisi. Se non ci sono tali dati, dovrai fare 2 esami con un intervallo di 1 mese. e scopri il valore medio e vedi se i loro numeri si stanno sciogliendo. Se cresce e diventa più alto dei primi valori, significa che in alcuni organi può apparire una formazione maligna.
  • Se la concentrazione del marker aumenta, è necessario riesaminare dopo 14 giorni. Se, in base ai risultati dell'esame ripetuto, il risultato è lo stesso, ciò indica la presenza di educazione nel corpo, pertanto sono necessari diversi test aggiuntivi.
  • Dopo la procedura per rimuovere un tumore maligno, un'analisi deve essere eseguita 7 giorni dopo la fine della terapia.
  • Ulteriore esame dovrebbe essere effettuato dopo 2 mesi. per 2 anni.
  • Inoltre, il numero di marker tumorali deve essere verificato prima di qualsiasi cambiamento nella terapia. I marcatori specifici e il loro numero in questo caso saranno di base, ma è con loro che è necessario confrontare tutti gli altri risultati. Se il numero di marcatori diminuisce, il trattamento aiuta, ma se rimangono allo stesso livello, il trattamento non funziona e sono necessari altri schemi.
  • Se vi sono sospetti di metastasi, è necessario determinare il numero di marker tumorali nel sangue e confrontarli con quelli che si trovavano il 7 ° giorno dopo la terapia. Se il numero di marcatori tumorali è aumentato, questo indica metastasi che non sono state distrutte.

Decifrare i risultati

Il rilevamento dell'oncologia e l'interpretazione dei risultati vengono sempre eseguiti solo da uno specialista esperto. L'accuratezza nel condurre l'esame e la scelta dell'analisi necessaria per gli oncormakers per il corpo è importante qui..

Ogni tipo di marker tumorale rivela uno standard accettabile, una deviazione dalla quale indica la presenza di una malattia:

  • Il marcatore tumorale CEA è una glicoproteina che appartiene agli antigeni carcinofetali che si formano al momento dello sviluppo fetale. Un'alta concentrazione di questo marker tumorale indica la comparsa di un tumore nelle ovaie, nei polmoni e nel retto. È impossibile decifrare l'analisi solo dal CEA, pertanto al paziente sono prescritti ulteriori esami.
  • Il marker tumorale AFP è quantitativo, è in piccola parte nel sangue nel corpo di ogni persona. La sua quantità aumenta nettamente con la comparsa di tumori cancerosi e al momento del parto. Inoltre, la quantità di questa specie aumenta con un tumore nei genitali negli uomini, nei genitali nelle donne e nel fegato. Il numero di marker tumorali aumenta con le metastasi al fegato.
  • CA 19-9 - una sialoglicoproteina prodotta nel sistema digestivo, la saliva è necessaria per rilevare un tumore maligno nel pancreas. Inoltre, un gran numero di questo marker tumorale indica patologia dello stomaco e degli organi genitali femminili. Un leggero aumento del valore di CA 19-9 indica epatite, colecistite, problemi alla cistifellea, patologie autoimmuni.
  • CA 72-4 è un marker tumorale con cui viene rilevata una patologia maligna nello stomaco. Questo marker tumorale si trova nelle cellule del sangue di molte persone. Non sempre un alto valore di CA 72-4 è il principale indicatore di cancro. Per stabilire una diagnosi accurata, alcuni studi sono prescritti in aggiunta..
  • CA 15-3 è un marker tumorale utilizzato solo per rilevare lesioni nelle donne. Il suo numero aumentato indica una formazione maligna nella ghiandola mammaria. Un valore elevato può apparire con una cisti. Il vantaggio di questo test è che il cancro viene diagnosticato, rilevato all'inizio del suo aspetto e curabile. Inoltre, un aumento del numero di marker tumorali può indicare la tubercolosi, il cancro al fegato.
  • CA 125 è una glicoproteina utilizzata per rilevare metastasi. Un esame del sangue per questo marker tumorale è prescritto al momento della diagnosi di un tumore ovarico e per valutare la qualità della terapia. Un alto valore di questo marker tumorale si verifica anche con la comparsa di patologia nel bacino, epatite, durante le mestruazioni. Inoltre, nella prima metà della gravidanza potrebbe comparire un leggero aumento del valore di CA 125.
  • SCC è un marker tumorale di carcinoma a cellule squamose di diversa localizzazione. La sua quantità è determinata al fine di valutare l'efficacia della terapia e identificare la formazione di un tumore della cervice, del rinofaringe. In assenza di oncologia, il numero di SCC può anche aumentare con l'asma e la patologia della colecisti.
  • L'HCE appare nelle cellule neuroendocrine, il suo valore può essere più elevato per varie patologie del sistema nervoso centrale e malattie ischemiche del cervello. Un'alta cifra di HCE indica l'educazione nei polmoni e nei bronchi. Il suo moderato aumento parla di malattie non oncologiche.
  • CYFRA 21-1 - l'antigene è caratterizzato da una piccola specificità, appare con diversi tipi di cancro. Test combinati aiuteranno a determinare con precisione il fuoco infiammatorio. Se la diagnosi è confermata, quindi in base ai risultati dell'analisi, sarà possibile giudicare la dimensione del tumore e la prevenzione della comparsa di metastasi. Un aumento del marker tumorale indica una patologia, che consente di determinare non solo la presenza di un tumore, ma anche di monitorarne lo sviluppo. Le analisi durante il processo di trattamento forniscono informazioni sulla sua efficacia, poiché un basso livello di marker tumorale dopo l'intervento chirurgico è un trattamento efficace.
  • HCG è un marker tumorale che si forma 5 giorni dopo la fecondazione e indica il normale corso della gravidanza. Questo marker tumorale è costituito da subunità alfa e beta. Un aumento del valore di quest'ultimo conferma la gravidanza 7 giorni dopo la fecondazione. Nelle donne non gravide, un aumento di questo marker tumorale nel sangue indica le formazioni prodotte dall'ormone. Questi includono il cancro dei reni, dei polmoni e del tratto digestivo..
  • Il PSA è una proteina formata dalle cellule degli organi genitali maschili e funge da marker tumorale di un tumore alla prostata. Le indicazioni per l'analisi sono l'osservazione del decorso della formazione della prostata, la comparsa di metastasi. Inoltre, l'aumento dei valori di questo marker tumorale nel sangue indica varie infiammazioni nel corpo, lesioni. Un valore ancora più elevato di questo marker tumorale si verifica dopo un rapporto sessuale e con costipazione spastica.
  • b-2 - marker tumorale, un aumento del valore di cui conferma una formazione maligna nei reni. Questa è una glicoproteina a basso peso molecolare. Un aumento della concentrazione di questo marker tumorale indica diverse malattie oncologiche del sistema sanguigno, alcune forme di linfoma. Inoltre, un aumento del valore di questo marker tumorale può verificarsi con insufficienza renale, in casi particolarmente gravi, può accumularsi negli organi e provocare amiloidosi. Il vantaggio di questo marker è che risponde rapidamente a un cambiamento nel decorso della malattia. Pertanto, viene utilizzato con successo per monitorare l'efficacia della terapia antitumorale. Se dopo la chemioterapia non vi è stata alcuna riduzione della b-2, è necessario interrompere la terapia e prescrivere altri farmaci.

Quando vedere un dottore

Qualsiasi persona interessata può condurre un test per i marker tumorali di propria spontanea volontà. Ma esiste un gruppo a rischio in cui la minaccia della degenerazione cellulare nel cancro è elevata. Per le persone di questo gruppo, un esame dei marker tumorali è un evento annuale obbligatorio.

Questi includono:

  • persone con neoplasie benigne;
  • persone che hanno una storia di infiammazione cronica nel corpo;
  • pazienti di un'età specifica.

In questo caso, il medico persegue i seguenti obiettivi per identificare i marker tumorali:

  • rivela una neoplasia nelle prime fasi;
  • determina la forma dell'oncologia;
  • controlla la dinamica della terapia.

Possibili complicazioni

Se una persona che ha superato un'analisi per i marcatori tumorali ha una neoplasia, allora deve assolutamente consultare un medico per la nomina del trattamento competente. Se non si avvia la terapia in tempo, il tumore inizierà a crescere rapidamente, appariranno metastasi, che porteranno alla morte del paziente.

È meglio ricorrere a un esame del sangue per i marcatori tumorali per uomini e donne sotto la supervisione di un oncologo esperto che possiede dati clinici moderni per un'interpretazione accurata in ogni caso.

Design dell'articolo: Vladimir il Grande

Video di analisi dei marker tumorali

Che si tratti di una procedura di analisi dei marker tumorali affidabile o inutile:

Esame del sangue per marcatori tumorali

Il cancro è una delle principali cause di morte in tutto il mondo. Il compito principale rimane lo sviluppo di metodi efficaci per la loro identificazione nelle prime fasi. Tuttavia, le statistiche sono inesorabili e mostrano che molto spesso i pazienti si rivolgono agli specialisti nella fase III-IV, quando le possibilità di guarigione sono molto inferiori. Lo sviluppo della biochimica e della genetica ci ha permesso di approfondire i meccanismi di comparsa e crescita del tumore, che ci ha permesso di creare nuovi metodi di diagnosi e trattamento. Una delle soluzioni era l'identificazione dei marcatori tumorali negli studi di screening..

Cosa sono i marker tumorali

Gli oncomarker (OM) sono sostanze biologiche specifiche prodotte dalle cellule tumorali nel processo di crescita e attività vitale o dall'organismo in risposta allo sviluppo di un tumore. Inoltre, possono essere determinati qualitativamente e quantitativamente nei fluidi corporei (sangue, urine e altri).

Ora vengono utilizzati vari tipi di marker tumorali per diagnosticare, trattare e monitorare i pazienti con malattie tumorali, incluso il rilevamento di metastasi e recidive..

  • specifico del tumore - caratteristica solo delle cellule tumorali, normalmente non prodotta,
  • associato al tumore: ci sono nelle cellule normali, ma con lo sviluppo della neoplasia, il loro livello aumenta bruscamente.

Sono già note circa 200 sostanze simili con maggiore o minore specificità di organo e tumore. Ad esempio, CA 72-4 è altamente specifico per il cancro allo stomaco e il PSA per il cancro alla prostata. Tuttavia, più spesso l'OM non ha una tale specificità, quindi si consiglia di condurre test per diversi marker tumorali contemporaneamente.

I seguenti OM si distinguono per funzioni biologiche:

  • Gli antigeni oncofetali sono sostanze caratteristiche dei tessuti embrionali che compaiono sulla superficie delle cellule nel processo di differenziazione. Negli adulti, il loro livello è molto basso, aumenta solo con la crescita della neoplasia e dipende dalle sue dimensioni. La loro determinazione è importante per la diagnosi e la prognosi del decorso della malattia, nonché per monitorare l'efficacia della terapia. Esempi: antigene embrionale-cancro (CEA), alfa-fetoproteina (AFP), gonadotropina corionica (hCG), beta-proteina della gravidanza, CA 125, CA 15-3, CA 19-9 e altri.
  • Gli enzimi sono anche caratteristici del tessuto embrionale. Alcuni di loro continuano a svolgere determinate funzioni negli adulti (ad esempio, lattato deidrogenasi), la loro determinazione aiuta a stabilire la localizzazione del tumore primario. Il ruolo di altri enzimi nell'organismo formato non è noto (antigene polipeptidico tissutale, enolasi specifica del neurone), il loro livello aumenta con tumori di basso grado.
  • Ormoni: sono prodotti dalle cellule delle ghiandole endocrine in cui si sviluppano i tumori o da altri organi, che normalmente non si verificano. Più comunemente usato per controllare il trattamento..
  • Recettori: un aumento del loro numero è caratteristico dei tumori ormonali attivi. Questi marcatori sono marcatori dei tessuti e non vengono rilevati nel sangue (solo nel materiale bioptico).
  • Altri composti - non appartengono a nessuno dei gruppi precedenti, sono normalmente presenti nel corpo, ma con lo sviluppo del cancro il loro livello aumenta rapidamente (ferritina, immunoglobuline, ecc.).

In quali casi è indicato per condurre un esame del sangue per i marcatori tumorali

  1. Diagnosi del cancro mediante analisi del sangue. Tali studi possono essere prescritti a scopo profilattico per valutare il rischio di sviluppare la malattia (se esiste un'indicazione della natura ereditaria di una particolare patologia) e per rilevare il cancro in una fase precoce (pre-asintomatica). Ad esempio, il rilevamento di una mutazione nel gene APC è un indicatore abbastanza accurato della presenza di poliposi adenomatosa ereditaria e carcinoma del colon.
  2. Determinazione della prognosi di un tumore già rilevato (test prognostici). I livelli di marker tumorali e il loro cambiamento suggeriscono che il tumore si comporterà, con quale velocità si svilupperà e quanto aggressivo. Questi includono il test del PSA, che aiuta a rilevare il potenziale maligno del cancro alla prostata..
  3. Identificazione di metastasi recidivanti o tumorali. Un aumento del livello di OM nel sangue di una persona sottoposta a trattamento per una malattia tumorale può indicare la probabilità che un tumore si ri-sviluppi nel sito di una o più metastasi distanti quando le cellule del tumore primario si diffondono in tutto il corpo.
  4. Valutazione della sensibilità del tumore a un metodo specifico di terapia e risultati del trattamento (test predittivi e farmacogenetici). Aiuta a regolare il regime di trattamento, scegli il metodo migliore. Può determinare la tossicità della chemioterapia e la risposta anticipata al trattamento con citostatici o farmaci mirati.
  5. Gestione dei malati di cancro - identificazione dei resti di tessuto tumorale, metastasi, controllo del decorso della malattia e osservazione clinica.

Vuoi che ti richiamiamo?

Quali marcatori tumorali sono identificati nei programmi di screening

Gli oncotest possono essere assegnati individualmente ai pazienti nel piano generale di esame. Ma esistono già numerosi marker tumorali, la cui definizione è inclusa nei programmi di massa (screening). Questi sono gli studi facili ed economici da svolgere nell'ambito degli esami preventivi annuali per uomini e donne. Pertanto, è possibile identificare i gruppi a rischio che necessitano di ulteriore monitoraggio.

Esempi di tali studi:

  • PSA (PSA) - antigene prostatico specifico - un marker di carcinoma prostatico.
  • CA 125 - Rileva il carcinoma ovarico.
  • BRCA 1,2 - mutazione genetica caratteristica dell'ovaio ereditario e del carcinoma mammario.

Ogni anno, le organizzazioni specializzate internazionali includono nuovi test nelle raccomandazioni. Tra questi ci sono la definizione di alcuni OM sierologici (ad esempio, CA-15-3, CA-27, CEA), istochimici (Her2, Ki67), genetici molecolari, come Mammaprint.

Quali altri marcatori tumorali vengono utilizzati per diagnosticare il cancro

Per il monitoraggio dinamico dei pazienti durante il trattamento, viene determinato l'OM, ​​che può indicare l'efficacia del trattamento, confermare la rimozione radicale della neoplasia o l'insorgenza di re-tumore.

Per confermare l'efficacia della terapia, sono obbligatori test predittivi e farmacogenetici. Pertanto, la determinazione dei marker tumorali KRAS ed EGFR nel tessuto tumorale è obbligatoria. Questa analisi ti aiuterà a scegliere un farmaco per la chemioterapia. In presenza del gene mutante KRAS, l'uso di anticorpi monoclonali per la terapia mirata del carcinoma del colon-retto non è assolutamente efficace. D'altra parte, un risultato positivo del test per la mutazione EGFR può diventare la base per la nomina di farmaci anti-EGFR (per il carcinoma polmonare non a piccole cellule - NSCLC).

Per la prognosi e la diagnosi di aggressività tumorale nel carcinoma mammario, viene determinato l'HER2. Con un test positivo, le cellule tumorali saranno più sensibili all'Herceptin..

Il test di fusione EML4-ALK per NSCLC aiuta a determinare la sensibilità delle cellule tumorali a crysotinib. Ciò ha permesso di aumentare la sopravvivenza e l'assenza di recidiva nei pazienti con questo tumore aggressivo..

Nel melanoma, è importante effettuare un'analisi delle mutazioni del gene BRAF V600E, un risultato positivo che indica l'efficacia della prescrizione di vemurafenib a tali pazienti. Questo test ha anche lanciato una serie di sviluppi mirati di farmaci per il trattamento di forme resistenti della malattia..

Quanto è affidabile un esame del sangue per i marker tumorali

I test per i marker tumorali sono piuttosto sensibili, tuttavia, l'accuratezza della diagnosi dipende dal confronto con il quadro clinico, i risultati di altri studi e un complesso di analisi per i marker tumorali. Inoltre, alcuni OM possono essere rilevati sia nei tumori maligni che nei processi benigni o persino infiammatori..

Nel valutare i risultati delle analisi, gli esperti tengono conto di ciò

  • Gli OM sono specifici per i tessuti, non per gli organi, quindi la posizione di un tumore è più difficile da determinare rispetto alla sua origine. Ad esempio, CA 19-9 può parlare di cancro sia del pancreas che degli organi riproduttivi..
  • La patologia del fegato e dei reni, che sono coinvolti nella conversione dell'OM nel corpo, può distorcere i risultati.
  • La dinamica dei cambiamenti nel livello di un particolare OM durante il monitoraggio dei pazienti con cancro è più importante di una singola determinazione del marker.

Questi fatti suggeriscono che anche un test OM negativo non garantisce l'assenza di un tumore, che devono essere eseguiti esami del sangue ripetuti per il cancro nello stesso laboratorio e che altre malattie, disturbi nella preparazione o conduzione dello studio possono influenzare i risultati. Inoltre, test e dati clinici devono essere abbinati..

Come sono gli esami del sangue per i marcatori tumorali

Esistono due tipi di studi sulla OM: genetica biochimica e molecolare.

Il primo include: saggio immunoenzimatico (ELISA), radioimmune (RIA) e immunofluorescenza (ILA). Tutti si basano sul fatto che specifici anticorpi monoclonali possono legarsi alle molecole marker tumorali. ELISA è conveniente in quanto può essere completamente eseguito utilizzando un analizzatore automatico, che offre precisione e affidabilità. Per questo metodo, è stato sviluppato il numero massimo di sistemi di test che determinano tutti i tipi di OM. Inoltre, il costo relativamente basso di tali test consente di utilizzarlo nei programmi di screening..

Il secondo tipo include il metodo di reazione a catena della polimerasi (PCR), FISH (ibridazione a fluorescenza) e sequenziamento, che aiutano a rilevare i disturbi del DNA o dell'RNA. Lo svantaggio di questo metodo è il fatto che per ogni OM è necessario selezionare il proprio metodo di rilevamento.

Una delle tecnologie più moderne nella determinazione di OM sono i microchip con nanoprobes. Sono in grado di rilevare molecole proteiche (ormoni, antigeni, anticorpi), molecole di DNA e RNA. Cioè, in un campione di sangue, diversi marcatori tumorali possono essere determinati contemporaneamente. Ciò consente di espandere gli studi di screening e ridurre in modo significativo il tempo trascorso su di essi. Sulle apparecchiature automatiche, è possibile rilevare fino a 30 mila OM su un chip in 6 ore. È anche possibile combinare marcatori in gruppi a seconda della struttura o della dimensione delle molecole.

Si raccomanda un disegno di studio specifico per i marcatori tumorali:

  1. I livelli di OM sono determinati prima dell'inizio del trattamento e in dinamica sono monitorati per quelli elevati..
  2. Alla fine del trattamento o dopo l'intervento chirurgico, dovrebbero essere necessari da 2 a 10 giorni (emivita di OM) prima di eseguire i test successivi.
  3. In futuro, la frequenza di determinazione dei marker 1 volta in 1-3 mesi.
  4. Assicurati di effettuare un'analisi dei marker tumorali in caso di sospetta recidiva o metastasi..

Preparazione all'analisi

Per la diagnosi del cancro, un esame del sangue viene prelevato da una vena. In questo caso, le condizioni di conservazione del siero devono essere osservate prima dello studio e devono essere eseguite entro un'ora dalla raccolta.

Se al momento dell'analisi ci sono segni di infiammazione, è necessario segnalarlo, poiché i risultati del test possono diventare falsi positivi. È meglio eseguirlo una settimana dopo la fine del processo. Lo stesso vale per il periodo delle mestruazioni..

Non bere alcolici un giorno prima dell'analisi.

L'assunzione di acido ascorbico, alcuni farmaci ormonali, nitrati e altri farmaci può anche influenzare il livello di OM. Il medico dirà quanto tempo prima dell'analisi è necessario per rifiutarli.

Tutti i test successivi vengono eseguiti meglio nello stesso laboratorio, in modo da poter valutare la dinamica.

Dove ottenere un esame del sangue per i marker tumorali

Puoi eseguire test per OM nel laboratorio di un istituto specializzato, ad esempio nel centro di oncologia "SM-Clinic".

Forse un appello indipendente o con un rinvio da un'altra istituzione medica. Puoi anche fissare un appuntamento con un oncologo che elaborerà un piano d'esame individuale per te..

Il laboratorio del centro è dotato di analizzatori automatici, la cui qualità è determinata da standard internazionali. Sistemi di test disponibili per determinare un'ampia gamma di marker tumorali. I risultati dell'analisi sono memorizzati in un database elettronico e sono disponibili per i nostri specialisti in qualsiasi momento. Non devi portare con te pacchi di documenti.

Iscriviti per una consultazione o vieni per un esame: gli esami preventivi sono la chiave per la salute.

Oncomarker: cos'è, quanto possono essere affidabili, i tipi, come eseguire correttamente i test

La diagnosi precoce del cancro consente di eseguire con successo radiazioni e chemioterapia di tumori maligni e prevederne le possibili ricadute. Il metodo principale è un'analisi completa dei marcatori tumorali - uno studio del sangue e di altri fluidi biologici, che rivela sostanze speciali in essi, che, di regola, sono assenti in una persona sana. I risultati positivi ottenuti richiedono un'ulteriore conferma mediante un esame strumentale e di laboratorio completo..

Oncomarker: cosa si può fidare di loro?

In risposta all'insorgenza e allo sviluppo di un tumore maligno, il corpo inizia a produrre vari composti proteici ed enzimatici, ormoni e anticorpi. La stessa neoplasia rilascia anche decomposizione e prodotti vitali nel sangue. Sono queste sostanze, che normalmente non dovrebbero essere, e sono chiamate marker tumorali.

Cosa sono i marker tumorali? Questo è diventato noto nel secolo scorso. Il primo composto rilevato di questo tipo fu l'alfa-fetoproteina, scoperta da scienziati sovietici. Essendo una proteina placentare, determinata nel sangue delle donne in gravidanza, è stata trovata in un tumore canceroso del fegato. Ad oggi, sono stati scoperti più di 200 marcatori tumorali, di cui due dozzine utilizzati nella pratica clinica..

Il significato degli esami del sangue per i marker tumorali è il seguente:

  • Diagnosi di neoplasie maligne prima dell'inizio dei primi sintomi clinici (cioè a 1 o 2 fasi del processo del cancro).
  • Monitoraggio dei risultati di chemioterapia, radioterapia o trattamento chirurgico: una diminuzione del livello dei marker tumorali indica l'efficacia della terapia. Tuttavia, è anche possibile il contrario quando, a causa della decadenza del tumore, aumenta il numero di marker.
  • Previsione della recidiva postoperatoria della malattia. Test regolari consentono di monitorare la ricrescita delle cellule tumorali sei mesi prima dell'inizio dei sintomi gravi e di adottare le misure appropriate..

Quindi, i marcatori tumorali parlano sempre di cancro?

Quanto è affidabile l'esame del sangue per i marker tumorali ed è un risultato positivo sempre indicativo di un processo trascurato di degenerazione maligna delle cellule?

Questo studio non dà fiducia al cento per cento nella diagnosi, quindi la fase successiva della diagnosi è un esame completo completo. Solo dopo può essere confermato o smentito un tumore.

In primo luogo, un esame del sangue per i marcatori tumorali (per il cancro) rivela antigeni con vari gradi di sensibilità. Ciò non sempre ci consente di registrare un aumento del loro numero e, con un risultato negativo dell'analisi, la malattia continua a svilupparsi. In secondo luogo, qualsiasi processo patologico nei tessuti e negli organi (infiammazione, malattie somatiche e altri) può causare un aumento del livello dei marker tumorali, ma non esiste un cancro stesso. In terzo luogo, anche la preparazione impropria per l'analisi, l'assunzione di farmaci e alcune cattive abitudini possono distorcere il risultato.

Al fine di aumentare l'affidabilità per la diagnosi, i liquidi biologici vengono esaminati contemporaneamente per diversi marker tumorali e il paziente viene informato delle regole della donazione di sangue. Quindi puoi fidarti dei risultati, ma la diagnosi finale viene fatta solo dopo un esame completo.

Tipi di marcatori tumorali e metodi per la loro misurazione

Utilizzando vari metodi di laboratorio nel sangue, nelle urine e in altri fluidi corporei, vengono rilevati composti che non sono presenti (o sono disponibili in quantità molto piccole) in persone sane. Sono proteine, complessi di proteine ​​e carboidrati (glicoproteine), enzimi, lipidi, ormoni.

La quantità di antigeni è determinata nei seguenti modi:

  • Analisi immunoenzimatiche, abbreviato ELISA. Basato sul legame degli antigeni con gli anticorpi e sullo studio di questi composti.
  • Analisi radioimmune o RIA. La ricerca di antigeni viene effettuata legandoli a sostanze simili appositamente etichettate. Come etichette utilizzate radionuclidi.

L'elenco dei marcatori tumorali che suggeriscono la presenza di un tumore canceroso comprende circa due dozzine di sostanze. I principali sono elencati di seguito, con valori di riferimento (ovvero entro l'intervallo normale). Alcuni di essi sono specifici: consentono di determinare con precisione la localizzazione del focus della malattia, mentre altri indicano solo che la malattia è.

Alpha fetoprotein

AFP - il primo rilevato dai marcatori tumorali del sangue, la glicoproteina, viene utilizzato per rilevare formazioni nel fegato, nelle ovaie, nei testicoli. Normalmente presente nel tratto gastrointestinale e nel plasma sanguigno solo nella fase di sviluppo fetale, viene utilizzato per schermare lo sviluppo del feto. La norma e l'interpretazione dei risultati di AFP oncomarker per l'alfa-fetoproteina dipendono dall'età: in un bambino dopo la nascita viene rilevato fino a 100.000 UI / ml, nel primo giorno di vita diminuisce a 100. In un adulto, l'indicatore non deve essere superiore a 7 o 8 UI / ml.

Gonadotropina corionica umana

Se si sospetta un testicolo o un tumore dell'ovaio, viene eseguita un'analisi di un aumento del livello di hCG oncomarker (gonadotropina corionica umana). Il valore di riferimento per un uomo è fino a 2 PEZZI / ml, per una donna in età fertile - fino a 1 PEZZI / ml, dopo la menopausa - inferiore a 7. L'aumento diventa normale durante la gravidanza, consentendo di giudicare sulla sua presenza e sviluppo del feto.

Microglobulina beta-2

Un test oncomarkerb-2-mg positivo (beta-2-microglobulina) si trova tipicamente nel cancro della pelle, nel retto, nel linfoma a cellule B, nella malattia di Hodgkin e nei linfomi non-Hodgkin. Il livello del marcatore aumenta anche con un tumore maligno della ghiandola mammaria. I valori normali vanno da 0,8 a 2,2 mg / l.

Antigene del carcinoma a cellule squamose

SCC è un marker tumorale di carcinoma a cellule squamose che colpisce le cellule squamose. In connessione con questi tumori sono localizzati dove c'è questo tessuto epiteliale: esofago, cavità orale, polmoni, cervice, ano. La norma di questo tipo di marker tumorali nel sangue è un massimo di 1,5 ng / ml.

Antigene specifico della prostata

Il PSA è una glicoproteina secreta dalla ghiandola prostatica, un aumento della concentrazione superiore ai valori massimi consentiti indica un adenoma o un tumore alla prostata. A seconda dell'età dell'uomo, la norma del contenuto totale di antigene è determinata da 2 a 4 ng / ml. Inoltre, viene determinato come sono correlate la percentuale di totale e SPSA (antigene prostatico libero). La presenza di cancro è evidenziata da una diminuzione della forma non legata dell'antigene..

Antigene cancro-embrionale

In breve, CEA è una glicoproteina non specifica, il cui aumento informa che il tumore può colpire lo stomaco, l'intestino, i polmoni, il pancreas o qualsiasi altro organo. Di grande importanza è la diagnosi e il monitoraggio del trattamento del cancro del colon-retto. La concentrazione massima consentita nel sangue è 5,5 ng / ml.

Enolasi specifica del neurone

L'NSE (o NSE) è sintetizzato dalle cellule neuroendocrine, rispettivamente, un aumento del suo numero è più spesso osservato nelle malattie tumorali del sistema nervoso. Valori superiori a 16,3 ng / ml indicano anche neuroblastoma, carcinoma polmonare, pancreas, ghiandola tiroidea, retinoblastoma, feocromocitoma, ecc..

Cyfra CA 21-1

Il secondo nome è un frammento di citocheratina 19, la norma per un adulto non deve superare 3,3 ng / ml. Valori più alti indicano carcinoma a cellule squamose di polmoni, bronchi e vescica. Nel processo di trattamento, ti consente di monitorare le dinamiche del recupero, non è informativo per la diagnosi del cancro nei fumatori o nelle persone con tubercolosi.

Proteina S-100

Una proteina specifica in grado di rilevare melanoma e tumori cerebrali. Se un esame del sangue per i marker tumorali ha mostrato un risultato superiore a 0,105 μg / L massimo consentito, si può ipotizzare un cancro della pelle o un danno alle strutture cerebrali. Nel caso del melanoma, viene anche utilizzato per monitorare l'efficacia della terapia, per prevedere la ricaduta.

Oncomarker HE4

Un antigene altamente specifico grazie al quale viene rilevato un tumore dell'endometrio o delle ovaie nelle primissime fasi di sviluppo. Inoltre, HE4 non è prodotto in neoplasie benigne, endometriosi, che suggerisce il cancro in caso di test positivo. Il valore massimo per le donne sotto i 40 anni è di 60,5 pmol / l, la norma aumenta con l'età.

CA 72-4

Un marcatore specifico dello stomaco può anche indicare un aumento della malignità nell'intestino, nelle ghiandole mammarie, nei polmoni, nelle ovaie, nel pancreas. La concentrazione di glicoproteina nel sangue non è superiore a 6,9 PEZZI / ml..

CA 50

Questo marker tumorale è specifico per il pancreas. Ti consente di diagnosticare le prime fasi di questa forma di cancro, di monitorare i risultati del trattamento, di identificare le ricadute. I valori massimi di 25 U / ml possono anche aumentare con tumori di stomaco, intestino, prostata, fegato, polmoni, ovaie.

CA 242

CA 242 è considerato un marcatore del cancro gastrointestinale, poiché sono le malattie oncologiche del tratto digestivo che attivano la produzione di questa glicoproteina. Il tumore è localizzato nel pancreas, nello stomaco o nell'intestino, se il contenuto di CA 242 nel sangue è superiore a 29 unità / ml.

CA 19-9

Un altro antigene specifico del cancro del pancreas e della cistifellea (normale fino a 30 PEZZI / ml). Se si sospetta questa malattia, viene utilizzata in combinazione con CA-50, poiché in un quinto dei pazienti non viene determinata in modo indipendente. In altre combinazioni, rivela tumori del colon, fegato, stomaco, utero.

CA 15-3

L'antigene specifico CA 15-3 è un marker tumorale al seno (glicoproteina simile alla mucina). L'affidabilità al cento per cento nella diagnosi del carcinoma mammario non è garantita, tuttavia è stata utilizzata con successo per monitorare l'efficacia della terapia e delle ricadute. Il livello normale non supera i 25 PEZZI / ml, altrimenti si possono anche assumere neoplasie nel tratto gastrointestinale, nell'utero, nei bronchi.

CA 125

Questa glicoproteina è considerata un marker di carcinoma ovarico, ma a causa della scarsa specificità (presente nella sconfitta di molti altri organi), non viene praticamente utilizzata per la diagnosi. Ha un valore per il monitoraggio dei risultati del trattamento e la prognosi da ricaduta. Normale ha un valore fino a 25 U / ml.

Tu M2-RK

Il tumore piruvato chinasi di tipo m2 non è specifico; pertanto, un aumento dei suoi valori superiori a 15 U / ml indica solo la presenza di un tumore maligno senza specificare la localizzazione. È usato in studi complessi per confermare il cancro ai reni, al seno, all'intestino.

Fosfatasi acida prostatica

In breve, PAP: questo enzima è prodotto da cellule di diversi organi, ma la sua maggiore quantità è caratteristica della ghiandola prostatica. Non informativo per la diagnosi precoce del carcinoma prostatico a causa della bassa sensibilità (consente di trovare un tumore solo nel 40% dei casi). Viene utilizzato con successo per prevenire le ricadute e monitorare l'efficacia del trattamento.

Antigene polipeptidico tissutale

Il TPA (o TPS) è prodotto da cellule tumorali di qualsiasi localizzazione, ma è più specifico per organo in relazione a prostata, stomaco, ovaie e intestino. Il valore massimo consentito per un esame del sangue è 75 PEZZI / L. L'analisi completa per i marcatori tumorali con TPA può rilevare il carcinoma della mammella, dei polmoni e della vescica.

In un esame del sangue, l'identificazione di un singolo marker tumorale non consente di determinare in modo più o meno affidabile il tipo di neoplasia. Pertanto, viene utilizzata una combinazione di diversi antigeni. Inoltre, il marker tumorale principale o generale ha la maggiore specificità e sensibilità dell'organo. Altri sono necessari solo per confermare gli indicatori e non hanno un valore diagnostico indipendente per questo tumore.

Tabella di localizzazione del tumore

Dove si trova esattamente il tumore e quali combinazioni di antigeni vengono rilevate, dirà la tabella con l'interpretazione dei marcatori tumorali a seconda della localizzazione:

Posizione del tumorePrincipali marcatori tumoraliaddizionale
Cervello, sistema nervosoProteina HCE S-100
TiroideCEA, tireoglobulina, proteoglicano MUC1, calcitoninaNSE
Orecchio, rinofaringe, esofagoCEA, SCC
polmoniNSE, CEA, SCC, Cyfra CA21-1β2MG, AFP, CA72-4, CA15-3, TPA
SenoCA15-3, TPA, REA, CA 50Tu M2-RK, HE4, beta-2 microglobulina, CA19-9, CA125, hCG, AFP
StomacoCEA, CA19-9, CA50, CA72–4CA125
intestinoCA19-9, CEA, CA72-4Tu M2-RK, CA242
PancreasREA, CA50, CA19-9HCG, CA125, NSE
FegatoAFP, CEA, CA125, CA50, CA19-9
Vescica urinariaREA, TPA, Cyfra CA21-1microglobulina beta-2
ProstataPSA, PAP, CA50CA 15-3
TesticoloAFP, hCG
UteroSCC, TPA, CA15-3, CA50, HE4HCG, CA125, CA19-9
ovaiaCA72-4, CA125, hCG, AFPCA15-3, CA19-9, REA, HE4
SangueNSE, beta-2 microglobulina
PelleProteina S-100, beta-2-microglobulina

Quanto dura l'analisi dei marker tumorali

L'attesa dei risultati di un test di laboratorio di solito non richiede molto tempo. Ad esempio, l'antigene embrionale canceroso e la glicoproteina vengono rilevati durante il giorno, la CA 72-4 viene rilevata in un periodo da 3 a 7 giorni. È necessaria almeno una settimana per determinare la piruvato chinasi Tu M2-PK nelle feci.

In generale, i risultati di analisi complesse sono pronti in tre giorni, a un costo aggiuntivo è possibile eseguire un test espresso.

Come eseguire i test per i marker tumorali

Per aumentare il grado di affidabilità del risultato, è necessario prepararsi in anticipo. Per curare tutte le infiammazioni, rinuncia all'alcool tre giorni prima della data stabilita, alla vigilia di non assumere alcun farmaco (anche complessi vitaminici). La donazione di sangue ai marker tumorali viene effettuata al mattino, rigorosamente a stomaco vuoto. Cioè, non puoi fare colazione in questo giorno, proprio come il fumo (il fumo distorce gli indicatori CEA). L'urina viene somministrata in un contenitore sterile, è necessaria una porzione media dopo le procedure igieniche. Feci prese in quantità circa un cucchiaio.

Se i marcatori tumorali sono troppo cari, significa che il cancro

Il panico alla vista di valori di antigene aumentati non è necessario. Gli oncomarker compaiono nel sangue non solo nel cancro, ma anche nel caso di varie malattie somatiche, processi infettivi e infiammatori. La diagnosi finale basata sull'analisi dei marker tumorali non viene messa e necessita di conferma.

Se un esame del sangue generale per i marcatori tumorali mostra valori normali, ma lo stato di salute è peggiorato, c'è la possibilità che semplicemente non sia possibile rilevare un tumore. In ogni caso, con i risultati devi andare dal tuo medico e porre tutte le tue domande. Sarà in grado di determinare i fattori che hanno influenzato gli indicatori e fornirà un rinvio per un esame completo in caso di sospetto cancro.

A chi e quando è necessario identificare i marker tumorali?

Poiché è la diagnosi precoce che determina in gran parte il successo del trattamento, è necessario essere esaminati regolarmente (una volta all'anno) dopo i 40 anni, e anche prima se ci sono parenti con cancro (il rischio di aumento della tendenza ereditaria). CEA e AFP sono di solito indicati per determinare la presenza di un processo tumorale e, nel caso di un risultato positivo, viene condotto uno studio su marcatori specifici. È inoltre richiesto un esame del sangue per i marker tumorali se:

  • la salute è costantemente peggiorata, si avvertono debolezza, affaticamento;
  • mantiene una temperatura bassa, ma stabile nell'intervallo 37,5-38 ° C;
  • si osservano disfunzioni di qualsiasi organo (cattiva digestione, mal di testa, sanguinamento uterino, ecc.).

Inoltre, è necessario uno screening regolare durante e dopo il trattamento del cancro. Un esame del sangue per i marcatori tumorali viene eseguito mensilmente per il primo anno dopo il recupero. Nel secondo anno, questo dovrebbe essere fatto ogni 2 mesi, nel terzo - quattro volte l'anno. In futuro, un esame annuale è sufficiente per rintracciare le ricadute..

Analisi di marcatori tumorali, tipi e costi

Oggi, uno dei migliori risultati nella diagnosi precoce del cancro è considerato un'analisi biochimica per i marcatori tumorali..

Gli oncomarker sono proteine ​​specifiche prodotte da cellule maligne che differiscono dalle cellule sane in molti modi. Con la rapida moltiplicazione delle cellule dannose nel corpo e la loro rapida diffusione, aumenta la quantità di queste proteine. È questo stato che viene osservato durante l'analisi immunochimica per i marker tumorali. Disassemblare e analizzare questi indicatori può solo un oncologo. Con questo oncotest, un aumento del numero di cellule specifiche non solo indica la presenza di una malattia, ma consente anche di capire esattamente dove si trova il tumore nel corpo.

Un po 'sui fatti

Le attuali statistiche sull'incidenza del cancro sono deludenti. Con lo sviluppo della qualità della vita, delle infrastrutture, il numero di pazienti con vari tipi di cancro sta crescendo.

Quindi, ogni anno circa 10 milioni di pazienti con cancro vengono diagnosticati nel mondo e ogni anno questa cifra è in crescita e ammonta al 15% dell'incremento ogni anno. In Russia, le previsioni per la vita oggi sono solo del 40%, in Europa circa il 60%.

Numeri così terrificanti sono in gran parte dovuti al fatto che le persone spesso si rivolgono agli specialisti in ritardo quando la malattia è già troppo avanzata. Il rilevamento della patologia nelle prime fasi della malattia fornisce grandi previsioni per la cura. Sono i test per i marcatori tumorali effettuati all'inizio della malattia che danno la possibilità di scegliere la terapia in modo corretto e tempestivo e la successiva cura del cancro.

Cliniche leader in Israele

Un po 'di storia

Per la prima volta a differenza di altre cellule - proteine ​​specifiche, nel corso della ricerca hanno scoperto un giovane medico Ben-Jones, che lavorava al St. George's Hospital, situato nella capitale dell'Inghilterra. È successo nel 1845. Da quel momento è iniziata la ricerca attiva nel campo dei marker tumorali e delle loro caratteristiche..

In Russia, i marcatori del cancro hanno scoperto quando hanno studiato le caratteristiche del cancro al fegato e successivamente hanno rivelato che un aumento della quantità di questo tipo di proteina indica anche la presenza di cancro alle ovaie. In questa fase dell'oncologia, questi marcatori vengono utilizzati nella diagnosi di entrambi i tipi di cancro..

Altro sull'analisi

Abbiamo scoperto che i marcatori tumorali sono un tipo speciale di cellula, che aumenta se il numero di cellule maligne nel corpo inizia ad aumentare. Questa analisi è in grado di riconoscere a che punto è la malattia e dove è localizzata. Ogni tipo di cancro ha il proprio set di marker tumorali. Quindi, oggi ci sono più di duecento articoli.

L'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda 11 marcatori tumorali per la diagnosi e il trattamento del cancro.

Le persone a volte chiedono ai medici se è possibile ridurre i tassi di analisi. È necessario capire che questa specifica proteina non influisce in alcun modo sulla funzionalità del corpo, ma è semplicemente un'indicazione di alcune patologie..

Il ruolo dei test di oncologia in oncologia è senza dubbio eccezionale. Un gran numero di tumori può essere curato grazie ai tassi elevati rilevati tempestivamente di marcatori di cancro. Un oncotest viene eseguito in qualsiasi fase, sia che si tratti dell'inizio della terapia o della fine. Se il numero di marcatori diminuisce costantemente, questo porta alla conclusione sulla terapia giusta e si può sperare in buone previsioni. Ma ci sono altre situazioni.

Ad esempio, se si scelgono terapie così popolari nel trattamento del cancro come la radioterapia o la chemioterapia, durante il processo di trattamento, il numero di marcatori tumorali sta crescendo rapidamente, il che, a quanto pare, non dovrebbe essere osservato. Ma in medicina, questa condizione è un buon segno. Ciò significa che le cellule tumorali iniziano a disintegrarsi, a causa delle quali questi specifici tipi di proteine ​​vengono rilasciati nel corpo, il che viene rivelato dai tester di oncologia..

Utilizzando il test rapido per i marcatori tumorali, è possibile scoprire il tipo di cellule, la loro malignità o benignità, determinare se il processo di metastasi è iniziato o meno, quanto è profondo, valutare l'efficacia del trattamento e la presenza di recidive. Il vantaggio più importante e prezioso di questo tipo di analisi è che il processo oncologico può essere rilevato molto prima che altri metodi diagnostici come ultrasuoni, TC, risonanza magnetica possano rivelarlo.

Ma nell'analisi dei marcatori tumorali, ci sono alcune sfumature in cui un oncologo esperto è ben versato e solo lui le decifra. Ad esempio, lo stesso marker tumorale può indicare la presenza di formazioni in diverse localizzazioni. Succede anche che un leggero aumento del numero di marker tumorali non indica sempre la presenza di cellule tumorali. Pertanto, gli oncologi non fanno una diagnosi solo secondo il test oncotest, ma usano altri metodi diagnostici. Solo dopo un esame completo viene fatta una diagnosi finale e viene selezionato un metodo di trattamento.

Per i test, il sangue viene solitamente somministrato da una vena o un'urina. Se necessario, viene utilizzato fluido dalla pleura, vescica fetale, fluido ascitico (fluido della cavità addominale), succo di prostata, striscio, molto raramente feci.

Come viene fornita l'analisi??

Per prepararsi al test, è necessario prendere in considerazione alcune raccomandazioni e controindicazioni:

  1. I medici non raccomandano di donare sangue durante le mestruazioni e con processi infiammatori esistenti. La ragione di ciò è la probabilità di distorsione dei risultati del test;
  2. Non bere mai alcol tre giorni prima del test;
  3. Viene eseguita un'analisi a stomaco vuoto;
  4. Alcuni giorni prima del test, i medici raccomandano di prestare attenzione alla dieta. L'abbondanza di proteine ​​nella dieta può distorcere i risultati. È anche meglio non abusare di cibi grassi;
  5. Una forte attività fisica provoca il rilascio di determinate sostanze nel corpo, che è anche indesiderabile nell'analisi dei marker tumorali. È necessario astenersi dallo sport, dal fitness e da qualsiasi altra attività fisica qualche giorno prima del test;
  6. Se una persona è costretta a prendere determinati farmaci, il medico dovrebbe essere informato di questo. Gli esperti raccomandano di eseguire test ripetuti in un solo laboratorio, poiché i reagenti in diversi laboratori possono differire, quindi il medico non sarà in grado di valutare razionalmente i risultati dei test;
  7. Se il test deve essere passato al bambino, i medici raccomandano di bere acqua per mezz'ora prima della procedura. Il volume di acqua potabile dovrebbe essere di circa 200 ml.

In genere, i risultati dei test per i marcatori tumorali vengono emessi un paio di giorni dopo il prelievo di sangue. La frequenza con cui è necessario eseguire i test verrà indicata dal medico. Ci sono linee guida generali fornite dall'OMS che indicano le date approssimative per il campionamento. Durante la terapia terapeutica, gli esperti raccomandano di condurre test di controllo ogni mese per osservare le dinamiche della malattia. Successivamente, la frequenza delle analisi viene ridotta ogni anno. Ma solo nel quinto anno dopo la terapia terapeutica, i medici possono fare un'analisi una volta all'anno, e talvolta anche due volte l'anno.

I medici non traggono conclusioni solo sulla base di un'unica analisi. Se vengono rilevati indicatori di scarsa qualità, è necessario eseguire un secondo test dopo alcuni giorni e preferibilmente dopo due settimane. Solo se la dinamica dei risultati del test rientra nei limiti normali, gli esperti escludono qualsiasi patologia.

Tipi comuni di marcatori tumorali

È impossibile dire che un tipo di marker tumorale corrisponde a un solo tipo di neoplasia. Spesso, l'identificazione di un aumento del numero di uno dei tipi di marcatori tumorali è un presagio di diverse località tumorali.

Cercheremo di classificarli e prendere in considerazione ciò che mostra e cosa significa questo o quel marker tumorale nella tabella:

Nome del marker tumoraleSito di localizzazione del cancroPrestazione normaleNota
PSAProstataUomini:
40-49 anni - 2,5 ng / ml;
50-59 anni - 3,5 ng / ml;
60-69 anni - 4,5 ng / ml;
Oltre 70 anni - 6,5 ng / ml
con carcinoma prostatico, adenoma prostatico, si osserva anche un aumento del PSA
HCG (gonadotropina corionica umana)Cancro ai testicoli e alle ovaieNelle donne non in gravidanza meno di 5,3 MIU / ml, negli uomini meno di 2,5 mIU / mlL'alto contenuto di hCG nelle analisi mostra anche la presenza di cancro dell'utero, dell'intestino, dello stomaco, del fegato, del teratoma ovarico.
ACE (alfa-fetoproteina)Cancro al fegatomeno di 15 UI / ml. durante la gravidanza i tassi sono diversiL'ACE è ricco di tumori testicolare, gastrointestinale, pancreatico, polmonare, bronchiale, mammario ed embrionale.
CA-125Cancro ovarico0-30 UI / mlCA -125 è anche elevato nel cancro delle ovaie, dell'utero, del seno, dello stomaco, del pancreas e del fegato. Può indicare la presenza di formazioni benigne, come endometriosi, cisti ovarica, peritonite, pleurite.
CA 15-3Tumore al senomeno di 31 unità / mlOltre al marcatore CA 15-3, la presenza di carcinoma mammario può essere indicata dal marcatore TPS e da MSA. CA 15-3 è anche elevato nel cancro di polmoni, ovaie, endometrio, vescica.
CA 19-9Cancro al pancreasMeno di 37 unità / mlForse la presenza di cancro del colon e del retto, fegato, stomaco, cistifellea, dotti biliari, esofago. Può anche indicare lesioni benigne, come una cisti della milza
CEA (CEA)Cancro del colon-rettoNorma per i non fumatori Leggi anche: Oncomarker - che mostra i tipi e i costi.

Questo elenco non è definitivo. Molti degli antigeni associati al tumore sono studiati in dinamica già con la rilevazione diretta del luogo di sviluppo del tumore. Come si può vedere dalla tabella, solo un'analisi dei marker tumorali non è informativa. Il motivo è che lo stesso indicatore può indicare un diverso tipo di cancro, e talvolta anche non-cancro.

L'infiammazione di vari tipi, infezioni, virus, formazioni benigne può anche causare la presenza di indicatori al di sopra della norma. Ecco perché i medici usano questo tipo di diagnosi insieme ad altri metodi diagnostici, nonché per valutare l'efficacia della terapia selezionata.

Ma una cosa è chiara: se gli indicatori dei marcatori oncologici sono fortemente sopravvalutati, molto probabilmente è iniziata la formazione di cellule maligne. Se gli indicatori superano la norma per dozzine di volte, allora c'è il sospetto di metastasi tumorale.

Non tutti i marker tumorali vengono rilevati per la rilevazione del cancro. Ad esempio, il marcatore β2MG (beta 2 microglobulina) può essere raccomandato per il parto al fine di rilevare cambiamenti patologici nel sistema linfatico umano, come linfoma di varie origini o con funzionalità renale compromessa, nonché con infezioni virali. E alcuni test che non sono considerati strumenti diagnostici per il cancro sono indicativi e addirittura indicati come marker tumorali..

Ad esempio, i test per l'enzima LDH (lattato deidrogenasi) sono considerati informativi per le formazioni tumorali, poiché in presenza di un gran numero di cellule tumorali, i valori di LDH sono aumentati. LDH è un enzima per il metabolismo del glucosio. Le cellule tumorali consumano molto glucosio, motivo per cui alti livelli di LDH sono un segno indiretto del cancro..

Non perdere tempo a cercare un prezzo impreciso per il trattamento del cancro.

* Solo se si ottengono dati sulla malattia del paziente, il rappresentante della clinica sarà in grado di calcolare il prezzo esatto del trattamento.

Quali tipi di marker tumorali possono essere presi per prevenire il cancro?

Tra gli esperti, l'opinione sull'analisi dei marker tumorali è ambigua. Quindi, il noto tra i media, il Dr. Alexander Myasnikov in un'intervista indica che è impossibile diagnosticare in modo inequivocabile il cancro solo dai risultati dei test oncotest. Per determinare la diagnosi, vengono utilizzati metodi diagnostici complessi. Ad oggi, tali studi diagnostici - mammografia, colonscopia, biopsia tissutale e altri metodi noti per determinare i tumori maligni, danno una risposta di quasi il cento per cento alla domanda se esiste una formazione oncologica o meno, quanto sia diffusa e pericolosa..

Molte persone che trovano dati "cattivi" nel panico del test oncologico, sviluppano uno stato di paura del cancro, spendono molti soldi in giro per i medici e mostrano i risultati dei loro test, essendo sicuri di avere il cancro. Pertanto, molti medici non credono che, ai fini della prevenzione, sarà consigliabile superare i test per i marcatori tumorali. Myasnikov afferma che questo tipo di analisi può essere utilizzato solo nel processo di trattamento per monitorare i risultati..

I medici possono solo raccomandare di passare il test oncotest a persone che hanno una predisposizione ereditaria. L'oncotest annuale è raccomandato agli uomini che hanno superato i quarant'anni per evitare il cancro alla prostata (marker PSA). In ginecologia, si raccomanda alle donne di sottoporsi a un test del cancro (CA-125) al fine di prevenire il carcinoma ovarico. Inoltre, gli esperti possono consigliare di fare un test per determinare il livello di hCG e ACE.

Costo del test

Nella Federazione Russa, il test oncot gratuito è previsto per una politica medica nelle cliniche del luogo di residenza.

Puoi anche fare test in vitro in cliniche private che forniscono questo servizio. Il prezzo medio dell'analisi è di circa 3000 rubli. Alcuni laboratori offrono analisi complete di riferimento maschile e femminile, che confrontano diversi tipi di marker tumorali.

Video: test del cancro

Recensioni

Alyona, Krasnoyarsk. C'erano malati di cancro in famiglia, quindi volevo controllarmi. Su Internet ho letto dei marker tumorali. Sono andato in clinica con questa domanda. Nella clinica, il medico ha spiegato che un tale test viene eseguito se esiste già un cancro definito e il trattamento è iniziato. È impossibile passare e ottenere una risposta definitiva se c'è il cancro o no..

Tatyana, Volgograd. Quando la mamma ha testato per la prima volta il marker tumorale, CA-125 è stato aumentato. Eravamo tutti nel panico. Pensato cancro alle ovaie. Dopo un paio di mesi, la diagnosi è stata confutata. Si è scoperto nell'ascite ovarica di mia madre causata da malattie cardiache. Da qui la conclusione: una singola analisi non significa nulla.

Nikita, Ekaterinburg. Mio fratello sospettava il cancro allo stomaco. Gli oncomarker sono stati sollevati. Per tre settimane l'intera famiglia praticamente non ha dormito. Di conseguenza, una biopsia ha mostrato che la formazione è benigna.