Basalioma: foto della pelle, stadio iniziale, segni pericolosi, trattamento e rimozione

Sarcoma

Una delle malattie tumorali più comuni è il carcinoma a cellule basali della pelle. Occupa oltre l'80-90% di tutti i casi di cancro, quindi molti sono preoccupati quando notano una condensa sul derma. A rischio, uomini di età superiore ai 40 anni, ma recentemente hanno rivelato patologie nei giovani. Di solito malati nei paesi caldi con un'alta radiazione UV media annuale. Il tumore è maligno, ma non metastatizza ad altri tessuti. Dopo aver identificato i primi sintomi della malattia, dovresti contattare immediatamente un chirurgo o un oncologo che ti dirà di cosa si tratta e come trattarla..

Informazione Generale

Il carcinoma a cellule basali (sinonimi di carcinoma a cellule basali, carcinoma a cellule basali) è uno dei tumori più comuni nella popolazione umana, che rappresenta fino al 75% delle neoplasie epiteliali della pelle non melanoma. Secondo la definizione dell'OMS, si tratta di un tumore localmente distruttivo da parte delle cellule dello strato basale dell'epidermide / follicoli piliferi con crescita lenta e metastasi rare (Fig. Sotto).

La localizzazione più frequente sono le aree esposte della pelle che sono direttamente esposte alla luce solare. Il carcinoma cutaneo a cellule basali (BCC) si sviluppa spesso sulla pelle del viso (82-97% dei casi) principalmente nel naso e nelle palpebre, nelle regioni temporali, nelle guance e nella fronte, nelle pieghe nasolabiali e nel labbro superiore. Allo stesso tempo, il carcinoma a cellule basali si sviluppa spesso sotto forma di tumori multipli. La seconda localizzazione più frequente è la pelle del collo, del tronco, del cuoio capelluto e dei padiglioni auricolari (nel 7,2% dei casi). Significativamente meno spesso, il carcinoma a cellule basali si sviluppa sulla pelle della schiena e degli arti (nel 3,7% dei casi).

Carcinoma cutaneo a cellule basali (foto)

Gli studi epidemiologici indicano un aumento costante dell'incidenza di BCC nel mondo in media del 3-10% all'anno. Il codice per MKB-10 è C44. Questo tipo di tumore è una malattia dell'età anziana / senile predominante, che rappresenta il 72-78% dei casi, meno comune in età relativamente giovane. L'età media dei pazienti è di 64,4 anni. Si verifica più spesso negli uomini, a causa della grande esposizione alle radiazioni ultraviolette a causa delle specifiche delle loro attività professionali. Nonostante la crescita lenta, rari casi di metastasi (0,051-0,15% dei casi) e decessi, il cancro della pelle delle cellule basali può causare una pronunciata ed estesa distruzione locale dei tessuti molli, della cartilagine e del tessuto osseo, causando deturpazione di aree cosmeticamente significative del corpo. La metastasi si verifica attraverso la via linfogena / ematogena, di solito ai polmoni, al fegato, alla pleura, all'esofago, alla milza, al cuore, al peritoneo, ai reni, alle ghiandole surrenali, alla dura madre.

Il tumore si verifica principalmente in quegli individui che sono spesso / intensamente esposti alle radiazioni solari. Inoltre, per lo sviluppo del tumore, il fattore più importante non è l'intensità della radiazione, ma la natura cronica dell'effetto ultravioletto. Di conseguenza, carcinoma a cellule basali del viso e in particolare carcinoma a cellule basali della pelle nasale.

Foto. Carcinoma delle cellule basali

Nonostante l'elevata incidenza di carcinoma a cellule basali, il suo tasso di rilevazione rimane estremamente basso, pari solo al 6–8%, il che ne ritarda significativamente il trattamento..

Metodi per la diagnosi del carcinoma a cellule basali

Una diagnosi preliminare può essere fatta da un chirurgo o da un chirurgo oncologico durante un esame esterno del tumore, ma dirà come trattarlo solo dopo l'esame. È importante notare il tumore in tempo e consultare uno specialista. Molte persone prendono il carcinoma a cellule basali per una talpa, motivo per cui non hanno fretta di ricevere. Sono richiesti i seguenti studi:

  • esame del sangue;
  • desquamazione di squame dal tumore ed esame al microscopio;
  • biopsia del materiale tumorale;
  • procedura ad ultrasuoni;
  • TC o risonanza magnetica.

La diagnosi aiuta non solo a stabilire con precisione la diagnosi, ma anche a scoprire informazioni dettagliate sulla neoplasia. Ad esempio, è necessario un esame del sangue per identificare il processo infiammatorio, una biopsia viene utilizzata per caratterizzare il tumore e la dimensione, la struttura e la profondità delle cellule basali vengono determinate mediante TC o RM..

patogenesi

Il ruolo principale nella patogenesi della CDBC appartiene alla cosiddetta via di segnalazione SHH (via di segnalazione di Hedgehog). Hedgehog-signaling monitora l'attività dei geni coinvolti nella morfogenesi ed è proprio il suo danno che viene rilevato nella BCC. Il complesso Hedgehog (HSC) include direttamente la proteina transmembrana Smo, il fattore di trascrizione Ci e le chinasi proteiche.

Le mutazioni del gene PTCH situato sul cromosoma 9q, codificato dal recettore SHH, svolgono un ruolo primario. Anche le mutazioni specifiche causate dalle radiazioni ultraviolette in vari oncogeni del gene p53 soppressore del tumore, che si trovano in quasi il 50% dei casi, sono di certa importanza. Altre mutazioni (loci e geni CDKN2A (H-Ras, K-Ras e N-Ras) sono rilevate in un numero significativamente inferiore di casi sporadici di BCC (Fig. Sotto).

In assenza di ligandi (ioni / molecole neutri) negli endosomi, il recettore trans transmembrana blocca la proteina transmembrana SMO. Nei processi di proteolisi parziale e fosforilazione del fattore di trascrizione, le chinasi proteiche con microtubuli del complesso Hh sono attivamente coinvolte. Di conseguenza, una forma divisa delle forme del fattore GliR, che, penetrando nel nucleo, blocca la trascrizione dei geni bersaglio. In presenza di un ligando Hh, cessa l'azione bloccante del recettore Path, SMO lascia gli endosomi, causando la dissociazione del complesso proteico Hh, la perdita della sua connessione con i microtubuli e la formazione di una forma non divisa (completa) del fattore di trascrizione Gli-act, che penetra nel nucleo e attiva il processo trascrizione di geni target. Il meccanismo di attivazione della via di segnalazione SHH è mostrato nelle Figure a e b seguenti..

In generale, i meccanismi di attivazione della via di segnalazione sono presentati nella figura seguente, dove A è il meccanismo di mutazione; B - autocrino; C e D - meccanismo paracrino.

DI UN BASALIOMA È PERICOLOSO, DEVO RIMUOVERLO?


Un lungo processo tumorale provoca la germinazione nelle profondità del corpo, danneggiando e distruggendo i tessuti molli, la struttura delle ossa e della cartilagine. Il carcinoma a cellule basali è caratterizzato dalla sua crescita cellulare lungo il corso naturale dei rami nervosi, tra gli strati di tessuto e la superficie del periostio..
Non rimosso durante la formazione, successivamente non si limitano solo alla distruzione dei tessuti. Il carcinoma a cellule basali è in grado di deformare e deturpare orecchie e naso, distruggendo la struttura ossea e la cartilagine e aggravando la situazione con un processo purulento, qualsiasi infezione unita è in grado.

  • colpire la mucosa nella cavità nasale;
  • andare nella cavità orale;
  • colpire e distruggere le ossa del cranio;
  • sistemarsi nell'orbita degli occhi;
  • portare alla cecità e alla perdita dell'udito.

Di particolare pericolo è l'impianto intracranico (intracranico) del tumore avanzando attraverso aperture e cavità naturali.

In questo caso, il danno cerebrale e la morte sono inevitabili. Contrariamente al fatto che il carcinoma a cellule basali è indicato come tumore non metastatico, sono noti e descritti più di duecento casi di carcinoma a cellule basali con metastasi..

Classificazione

La classificazione si basa su varie caratteristiche. Secondo la prevalenza del basiloma, si distinguono diverse fasi:

  • stadio iniziale (carcinoma preinvasivo) - nonostante la presenza di cellule tumorali, il tumore non si è formato ed è estremamente difficile determinarlo;
  • Stadio 1: il diametro del tumore raggiunge i 2 cm, la neoplasia è limitata dal derma e non passa sui tessuti adiacenti;
  • Stadio 2: il diametro della cellula basale raggiunge i 5 cm, germina l'intero spessore della pelle, non si estende al tessuto sottocutaneo;
  • Fase 3: il diametro supera i 5 cm, le ulcerazioni superficiali, si approfondiscono nella pelle, distruggendo il tessuto adiposo sottocutaneo, i tendini e i muscoli;
  • Stadio 4: un tumore di diametro raggiunge i 10 o più centimetri, danneggia la cartilagine, le ossa e gli organi adiacenti.

In base alle caratteristiche morfologiche e all'aspetto del tumore, si distinguono le forme superficiali, nodulari (nodulari), nodulari-ulcerative, ulcerative, simili a sclerodermia, cicatrici atrofiche, verruche, pigmentate di carcinoma a cellule basali e altre varianti miste.

In conformità con la classificazione internazionale, si distinguono diversi tipi di crescita del basiloma: superficiale, sclerodermia e fibroepiteliale.

Secondo la manifestazione clinica, si distingue la fase iniziale, sviluppata e terminale. Di norma, il carcinoma a cellule basali dello stadio iniziale sembra un piccolo nodulo con un diametro fino a 2 cm, senza ulcerazione. Carcinoma a cellule basali foto dello stadio iniziale sottostante.

Stadio espanso - un tumore fino a 5 cm con lesioni dei tessuti molli e ulcerazioni primarie (foto sotto).

Lo stadio terminale - il tumore raggiunge i 10 o più centimetri, gli ulcerati, crescono nel tessuto sottostante. Le foto della pelle delle cellule basali nella fase terminale sono reperibili su forum specializzati.

Tipi di carcinoma a cellule basali

In medicina, sono isolate più di venti varietà di carcinoma a cellule basali. La maggior parte delle lesioni è poco appariscente nei primi stadi di sviluppo e non porta fastidio, senza causare sospetti sullo sviluppo di un tumore nei pazienti. Il tipo di carcinoma a cellule basali è determinato dalla somma di vari fattori. Una diagnosi accurata richiede un esame approfondito da parte di un medico. Segni e sintomi delle forme variano, ma spesso il paziente combina diversi tipi di cancro contemporaneamente..

Classificazione per caratteristiche istologiche

Sulla base delle caratteristiche istologiche, gli oncologi distinguono le forme di carcinoma a cellule basali: nodulare, superficiale, cicatriziale.

Con una forma nodulare, il tumore appare sulla pelle della testa e del collo. Nella fase iniziale di sviluppo, appare sotto forma di piccoli nodi continui (dimensione massima di 5 millimetri), che si uniscono gradualmente. Il carcinoma si sviluppa lentamente, si disintegra, forma un'ulcera con un bordo simile a un bordo, coperto da una crosta necrotica-purulenta.

Le cellule del pigmento sono trasparenti o di colore variabile dal nero al marrone chiaro.

Una forma esclusivamente superficiale del tumore appare sul tronco, sulle braccia o sulle gambe. La micropreparazione delle cellule basali sembra una macchia rosa rotonda. Nelle prime fasi, il peeling, con lo sviluppo della superficie del punto, compaiono i papillomi.

Questa forma non è aggressiva, lo sviluppo è estremamente lento, nel corso di decenni.

Un tumore con una forma cicatriziale non sporge sopra la pelle. Il colore della formazione patologica è rosa-grigio, con un'alta densità. Con lo sviluppo, è possibile formare un bordo perlescente, trasformandosi in erosione.

Tipi di localizzazione del tumore delle cellule basali e struttura istologica

Il carcinoma a cellule basali è spesso classificato in base alla posizione e alla struttura istologica del tumore. A seconda della forma del carcinoma, le manifestazioni e la natura della malattia possono variare..

Tipi comuni di tumori sono:

  • nodulare-ulcerosa;
  • sclerodermiform;
  • pervasivo;
  • pigmentata;
  • pagetoide;
  • verrucosa;
  • nodulare;
  • cicatriziale-atrofica.


Carcinoma delle cellule basali

I tumori dell'ulcera nodulare appaiono sotto forma di un piccolo nodulo rosso o rosa chiaro che si sviluppa sulla superficie dell'epidermide. La dimensione della formazione raggiunge i 5 millimetri, a volte si nota una lucentezza superficiale grassa.

Una specie rara ma aggressiva di carcinoma a cellule basali è chiamata forma sclerodermica. Il tumore appare in profondità nella pelle. Il volume interno è molto più che manifestazioni esterne. Dimostra l'aspetto di una placca solida, una forma regolare, in costante aumento di dimensioni, attraverso la quale è visibile la rete vascolare. I sintomi della forma descritta si manifestano più spesso sul collo e sul cuoio capelluto. Ci sono molti casi di recidiva nelle persone che soffrono di questa forma di carcinoma a cellule basali..

La forma perforante ha origine in luoghi spesso suscettibili a danni meccanici. I sintomi e le manifestazioni esterne assomigliano a una forma nodulare-ulcerosa e le neoplasie perforanti aumentano molto più velocemente.

Con la forma pigmentata del carcinoma a cellule basali, compaiono piccoli noduli a rapida crescita. Mentre si sviluppa, un'ulcera si forma nel mezzo del tumore. L'area pigmentata della pelle diventa marrone. Intorno alla neoplasia si forma un rullo madreperlaceo. A poco a poco, il tumore guarisce nel mezzo, continuando a crescere.

Con la forma pagetoide, il tumore si infiltra nell'epidermide, spesso non comparendo in superficie. Le formazioni sono caratterizzate da una tonalità rosa, rossa e marrone, una forma piatta con bordi rialzati. Un tumore solido raggiunge una dimensione di 4-5 centimetri. Aumenta lentamente, è benigno.

Un carcinoma verrucoso è unico in una manifestazione simile al cavolfiore. Si diffonde sulla pelle in piccoli noduli emisferici, aumentando lentamente di dimensioni. Questo tipo di neoplasia si manifesta spesso su gamba, tronco, mani..


Carcinoma basale al naso

Di fronte alla forma nodulare-ulcerosa, il tumore nodulare cresce verso l'alto e non nello spessore della pelle. Questo è uno speciale tipo morfologico di malattia. Appare come un singolo nodulo emisferico che sporge sopra la superficie. Attraverso il velo di formazione, sono visibili molti vasi dilatati.

La forma cicatriziale-atrofica del carcinoma a cellule basali si manifesta sotto forma di formazioni, la parte centrale di quest'ultima è soggetta a cicatrici e i bordi alla crescita attiva.

Tipi di carcinoma a cellule basali secondo la struttura microscopica del tumore

A seconda delle caratteristiche della struttura microscopica del tumore, si distinguono i seguenti principali tipi di carcinoma a cellule basali: cistico, multicentrico superficiale, solido, adenoide.

Il carcinoma a cellule basali solide è più comune di altri. La sua particolarità sono le piccole cellule che crescono nel derma, visibili sul quadro microscopico. Creano un intero complesso che mostra un profilo chiaro e spesso si trasforma in una formazione massiccia.

Un'ulteriore varietà di carcinoma a cellule basali solide è riconosciuta come specie cistica. È intrinseca suscettibilità alla necrosi e alla lisi. Il tumore forma spesso un complesso che provoca la formazione di cisti..

Il tipo multicentrico superficiale di carcinoma a cellule basali è spesso isolato in una forma indipendente della malattia. Le neoplasie compaiono sulla pelle del corpo..

Con una cellula basale adenoidea, si forma una struttura ghiandolare cistica, disposta in file regolari di cellule, simile a un motivo a pizzo.

Quasi ogni tipo di carcinoma a cellule basali include una struttura di tipo solido e cistico..

Le cause

La base dello sviluppo del basiloma cutaneo, come già notato, sono i disturbi genetici. E i più importanti fattori eziologici per lo sviluppo di BCC sono:

  • Esposizione cronica ultravioletta intensiva e in particolare alle onde dello spettro delle onde corte (290-320 nm). Inoltre, il periodo di latenza tra il danno primario alla pelle causato dai raggi ultravioletti e la manifestazione clinica del tumore può variare entro ampi limiti, raggiungendo i 20-50 anni.
  • Una storia familiare sfavorevole (la presenza di sindromi ereditarie nel genere, come Bazex, sindrome di Gorlin-Goltz, nevo delle cellule basali, rombo, tipi 1 e 2 di pelle) in cui si nota uno sviluppo frequente di basiloma.
  • Immunodeficienza acquisita / congenita, compreso l'uso di immunosoppressori, citostatici.
  • Patologie della pelle (ulcere / ferite non cicatrizzanti a lungo termine, dermatite cronica, cicatrici da ustioni, processi infiammatori e distrofici, albinismo, xeroderma pigmentosa, ecc.).
  • Esposizione a sostanze tossiche / cancerogene (arsenico, idrocarburi, fuliggine).
  • Raggi X / radiazioni radioattive ed elettromagnetiche.
  • Età (dopo 60 anni) e sesso (maschio).

Cause e fattori dello sviluppo della malattia

Sakania Louise Ruslanovna

Dermatovenerologo, cosmetologo, tricologo

Fai una domanda a un esperto

La causa principale del carcinoma della pelle a cellule squamose è la radiazione ultravioletta. Il gruppo a rischio comprende persone che vivono in paesi caldi, lavorano sotto il sole o abusano di un solarium.

I contatti con sostanze tossiche e una violazione dell'integrità dell'epidermide (ferite, ustioni) possono provocare l'insorgenza della malattia. La ridotta funzione protettiva, l'uso prolungato di immunosoppressori o la presenza di patologie croniche aumentano il rischio di cancro.

I bambini e gli adolescenti praticamente non sviluppano carcinoma a cellule basali della schiena o del corpo, ma c'è un punto importante: il tumore può essere congenito. Questa malattia si chiama sindrome di Gorlin-Goltz, che combina diverse anomalie contemporaneamente..

Sintomi

Il basiloma è caratterizzato da una crescita lenta, si sviluppa più spesso per un numero di mesi e persino anni. La crescita tumorale più attiva si osserva lungo la periferia del fuoco con fenomeni pronunciati di apoptosi cellulare. Pertanto, nel trattamento del basiloma, è importante una chiara definizione dei confini della lesione e un pieno effetto sulle zone di crescita periferica.

Il quadro clinico della malattia e il comportamento biologico del tumore sono determinati dal suo tipo morfologico e istologico. Di seguito sono riportate le foto della pelle delle cellule basali di varie forme..

Forma della superficie. È caratterizzato dalla formazione di una singola macchia rosa con bordi rialzati e una superficie lucida, simile a focolai di micosi, eczema, psoriasi (Fig. Sotto).

Le sue varietà includono BCRC pigmentato, in cui il colore di messa a fuoco è marrone. Corso benigno caratteristico. Una macchia può esistere a lungo senza un aumento delle dimensioni o con un lento e leggero aumento della sua area. La frequenza di questa forma è di circa il 10% di tutti i carcinomi a cellule basali..

La forma nodulare (grande-nodulare) è la forma più comune di carcinoma a cellule basali. Rappresenta circa il 75% di tutti i casi. È una formazione tondeggiante esofitica, a crescita lenta, di colore rosa. Con la variante ulcera-nodale, la parte centrale del nodo è spesso ulcerata e rapidamente coperta da una crosta. Meno comunemente, l'ulcerazione aumenta di dimensioni e assume la forma di un imbuto con la formazione di un denso infiltrato infiammatorio fino a 1 cm di larghezza alla periferia.Il BCC infiltrativo ulcerativo può distruggere i tessuti, specialmente quando è localizzato vicino ad aperture naturali (padiglioni auricolari, naso, occhi). - Provare BKKK (Fig. Sotto).

Spesso, le forme nodali contengono melanina, che dà la formazione di un colore marrone o nero (pigmento BCC). La localizzazione più frequente (oltre il 90%) è la pelle del collo e della testa.

Forma sclerodermica (piatta). È caratterizzato da una formazione simile a una placca con bordi a forma di rotolo, color carne e con una lucentezza perlacea. Scleroderma ricorda una cicatrice. Questo modulo costituisce circa il 6% di tutto il BCRC. Nella maggior parte dei casi, i casi sono localizzati sulla pelle del collo e della testa (Fig. Sotto).

Questa forma è caratterizzata da un decorso aggressivo, una rapida crescita invasiva nei tessuti sottostanti (tessuto adiposo e muscoli). Nelle fasi successive dello sviluppo, è possibile l'ulcerazione.

Forma ulcerosa. Un'ulcera si diffonde non solo sulla superficie, ma distrugge anche attivamente tutti i tessuti sottostanti, comprese le ossa, ed è accompagnata da un forte dolore. L'ulcera può essere croccante e presenta bordi lisci, densi e piatti (foto sotto).

Forma infiltrativa (spesso causata dalla progressione della variante piatta e nodulare di BKKR - foto sotto).

È caratterizzato da una componente infiltrativa pronunciata, una tendenza alla ricaduta e una prognosi sfavorevole. Esistono molte varianti diverse di forme miste, quando, mentre il tumore si sviluppa, una forma passa in un'altra.

Trattamento del carcinoma a cellule basali

Il metodo di trattamento viene selezionato individualmente per ciascun paziente dopo aver ricevuto i risultati diagnostici. La scelta della terapia è influenzata dalle dimensioni della neoplasia maligna, dalla localizzazione, dal tipo di tumore della pelle e dallo stadio della malattia. Gli specialisti tengono anche conto della lesione o recidiva primaria, dell'età e della salute umana.

Intervento chirurgico

Un modo dimostrato nel corso degli anni efficace per sbarazzarsi del carcinoma a cellule basali sul viso o sul corpo. Viene eseguito in anestesia locale, dopo l'operazione ci vuole tempo per recuperare. L'intervento è necessario per i tumori che si trovano in luoghi sicuri per la rimozione chirurgica. Questo metodo rimuove i carcinomi a cellule basali prima della radioterapia per aumentare l'efficacia del trattamento. Dopo l'intervento chirurgico, la neoplasia deve essere inviata per ulteriori indagini.

Il chirurgo rimuove non solo la pelle colpita dal carcinoma a cellule squamose, ma anche i tessuti sani - questo è necessario per prevenire la ricaduta. Dopo l'intervento, sono necessari tempo e cure affinché la ferita guarisca e non lasci residui..

Perché papillomi sul collo?

Come sbarazzarsi di desquamazione della pelle del viso?

Radioterapia

La tecnica ha un risultato eccellente se la neoplasia non ha raggiunto grandi dimensioni. Va detto subito che il trattamento richiede molto tempo (da 1 mese) e spesso dà fastidio a una persona. I raggi colpiscono le cellule della pelle maligne e sane, che possono causare varie complicazioni. I più comuni mal di testa, congiuntivite, ulcere. La radioterapia per il carcinoma a cellule basali della pelle può curare molte specie, ma non sclerosante.

Chemioterapia

Sakania Louise Ruslanovna

Dermatovenerologo, cosmetologo, tricologo

Fai una domanda a un esperto

I carcinomi a piccole cellule basali possono essere trattati con chemioterapia locale, per la quale vengono utilizzati unguenti a base di fluorouracile. La tecnica causa anche varie complicazioni, quindi dovresti essere preparato per il rossore o il prurito dell'area trattata. Il metodo non è adatto per il trattamento di neoplasie vicino agli occhi e all'interno delle orecchie.

Applicare il farmaco per lungo tempo fino a quando la malattia non regredisce completamente. I focolai multipli sono meglio trattati con iniezioni endovenose o intramuscolari di farmaci chemioterapici..

Immunoterapia

L'uso di preparati di interferone leucocitario umano (o CHLI) può essere una terapia separata o complessa. Ad esempio, all'inizio viene eseguita l'immunocorrezione, che consiste in 20 inalazioni di CHLI, e quindi la cellula basale viene rimossa mediante onde radio o altro metodo. Con questo approccio, la guarigione non richiede più di due settimane, praticamente non ci sono tracce e cicatrici.

È anche possibile ricorrere a unguenti dai cellulomi basali del viso, che contribuiscono alla produzione di interferone nel corpo. Non solo aiutano a sconfiggere la malattia, ma ripristinano anche le cellule colpite. L'immunoterapia viene spesso eseguita prima della chemioterapia o dell'asportazione chirurgica..

Distruzione laser

Il laser è uno dei trattamenti più efficaci per il carcinoma a cellule basali. Con esso, è possibile rimuovere le neoplasie negli anziani. Spesso dopo 60 anni, la chirurgia non può essere eseguita a causa dell'elevato rischio di complicanze. La terapia laser consente anche di curare il carcinoma a cellule basali sul viso senza lasciare macchie. Durante la procedura, si nota un dolore tollerabile, il periodo di riabilitazione richiede diversi giorni.

Criodistruzione

Un'altra procedura meno traumatica per il trattamento del carcinoma della pelle squamosa. Il tumore è congelato con azoto liquido o anidride carbonica, di conseguenza, diminuisce di dimensioni e scompare dopo pochi giorni. La tecnica è caratterizzata da indolore e mancanza di sangue. Tuttavia, la crioterapia viene scelta solo per piccoli tumori superficiali, in altri casi l'effetto desiderato non sarà.

Terapia fotodinamica

L'essenza della procedura è di irradiare l'area interessata della pelle, ma prima di ciò il paziente prende un fotosensibilizzatore. Si accumula nei tessuti e distrugge il tumore sotto l'influenza di un laser. Le cellule sane non sono interessate, non c'è periodo di recupero. La terapia fotodinamica può essere utilizzata per trattare il carcinoma a cellule basali in tutte le parti del corpo e in qualsiasi fase..

elettrocoagulazione

L'ultimo modo per rimuovere varie neoplasie, caratterizzato da buone recensioni di persone guarite. Per trattare il carcinoma a cellule basali, viene applicata una corrente che colpisce il tumore. Le cellule maligne muoiono, ma dopo il trattamento rimangono cicatrici e cicatrici. Vari mezzi possono essere usati per prevenire le tracce, ma l'elettrocoagulazione per le neoplasie sul viso non è raccomandata.

Trattamento farmacologico

La rimozione chirurgica, la terapia laser, l'elettrocoagulazione e altri metodi di trattamento danno risultati eccellenti, ma non è sempre possibile usarli. L'uso di medicinali ha un effetto altrettanto positivo..

La maggior parte dei medici non consiglia di ricorrere alla chemioterapia generale con l'uso di citostatici e immunosoppressori. In questo caso, un risultato di trattamento positivo sarà rovinato da gravi effetti collaterali. La chemioterapia locale è prescritta sotto forma di creme o unguenti che non hanno conseguenze così forti. Il trattamento farmacologico viene eseguito se i fuochi hanno una dimensione fino a 7 mm o riappaiono. Diversi unguenti efficaci per questa malattia possono essere trovati nella tabella..

Una drogaCaratteristicheCosto
Cream MetvixLo strumento viene utilizzato per la successiva irradiazione con luce incoerente.Da 13 mila rubli
Unguenti Omain (Omain, Colcemid, Demecolcin)Il medicinale inibisce il sanguinamento e porta alla morte di un tumore al cancroDa 800 a 2 mila rubli
Crema Di CuradermAdatto per il trattamento di tutti i tipi di tumori della pelle diversi dal melanoma.Da 8,5 mila rubli
IruxolUtilizzato come integratore per disinfettare la superficie e guarire più rapidamente le ferite.Da 3,5 mila rubli

I tumori maligni di grandi dimensioni sono difficili da rimuovere senza chirurgia, laser o radioterapia..

Rimedi popolari

Sakania Louise Ruslanovna

Dermatovenerologo, cosmetologo, tricologo

Fai una domanda a un esperto

È sicuro rimuovere il carcinoma a cellule basali usando ricette non convenzionali. Il massimo che si può fare è rallentare la crescita del tumore, ma in pratica tutto è diverso.

Spesso la situazione rimane invariata o peggiora e la macchia inizia a crescere rapidamente. È consentito l'uso di rimedi popolari, ma solo come aggiunta al trattamento principale. Si dovrebbe prima consultare il proprio medico.

Il più sicuro ed efficace è l'unguento fatto in casa da bardana e celidonia. Mezzo bicchiere di erbe essiccate viene versato con grasso di maiale, posto in un forno preriscaldato a 150 gradi per 2 ore. L'unguento viene raffreddato, insistito per 48 ore e quindi applicato sulla placca con uno spesso strato 3-4 volte al giorno.

Prevenzione

La base della prevenzione per ridurre il rischio di sviluppare il basiloma è la protezione, specialmente nell'infanzia e nell'adolescenza, dai raggi UV e da altri fattori avversi, tra cui:

  • Evitare l'esposizione diretta prolungata al sole e alle scottature solari, uso frequente di un lettino abbronzante, indossare indumenti e occhiali protettivi, protezione solare.
  • Trattamento tempestivo di fistole / ulcere non cicatrizzanti a lungo termine.
  • Protezione delle cicatrici cutanee grossolane da lesioni meccaniche.
  • Igiene personale e uso dei dispositivi di protezione individuale quando si lavora con sostanze contenenti agenti cancerogeni, sostanze chimiche e fonti di radiazioni.

Cause di tumori della pelle

I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo del carcinoma a cellule basali:

  • Esposizione alle radiazioni ultraviolette - abbronzatura sotto l'influenza della radiazione solare o di un solarium.
  • Esposizione alle radiazioni ionizzanti: storia dei corsi di radioterapia, lavoro con fonti di radiazioni aperte, ecc..
  • Immunodeficienze, sia primarie che secondarie.
  • Danno cutaneo traumatico cronico, come sfregamento con indumenti scomodi.
  • Esposizione a fattori cancerogeni di natura chimica - lavoro in condizioni di produzione dannose, contatto con prodotti chimici domestici.

Inoltre, esiste una predisposizione genetica: sindrome dei nevi a cellule basali o sindrome di Gorlin. È caratterizzato dalla formazione di focolai multipli di carcinoma a cellule basali nei giovani in combinazione con patologia endocrina, disturbi mentali e lesioni scheletriche..

previsione

In generale, con un trattamento tempestivo adeguato del carcinoma a cellule basali e l'assenza di metastasi, la prognosi della malattia è favorevole e si nota una cura stabile nel 95-98%. In casi avanzati, potrebbe esserci una pronunciata distruzione dei tessuti sottostanti, inclusi muscoli, cartilagine e ossa. Quando il tumore si diffonde ai tessuti sottostanti, c'è un alto rischio di un difetto estetico significativo. In caso di metastasi tumorale, in particolare per gli organi vitali, la prognosi per la vita è scarsa con un tasso di sopravvivenza a 5 anni complessivo di circa il 10-15%.

Tipi di cancro della pelle

Esistono 3 tipi di tumori della pelle maligni comuni. Differiscono sia nel tasso di incidenza (cioè la possibilità di ammalarsi) sia nel grado di pericolo per la vita: carcinoma a cellule basali, carcinoma a cellule squamose e melanoma.

Il melanoma è uno dei tumori della pelle rari e pericolosi. Rappresenta solo il 4% del numero totale di formazioni cutanee maligne, ma è la causa di quasi l'80% dei decessi in questa localizzazione. Puoi leggere di più sul melanoma qui..

Elenco delle fonti

  • Savoskina V.A. Carcinoma a cellule basali: epidemiologia, patogenesi, clinica, diagnosi, metodi di trattamento moderni // Immunologia clinica, infectologia allergologica., 2019., p. 15-22.
  • Khlebnikova A.N. Caratteristiche cliniche, morfologiche e immunoistochimiche di varie forme di carcinoma cutaneo a cellule basali e un metodo completo per il suo trattamento. Astratto. dis.... dottor miele. scienze. M.: 2007.
  • Vasilevskaya E.A., Vardanyan K.L., Dzybova E.M. Metodi moderni di trattamento del carcinoma cutaneo a cellule basali // Dermatologia clinica e Venereologia 3, 2019 p. 4-11.
  • Gamayunov S.V., Shumskaya S.V. Carcinoma cutaneo a cellule basali: una revisione dello stato attuale del problema. // Oncologia pratica. 2012; 13 (2): 92-106.
  • Novikov A.G. Caratteristiche cliniche e morfologiche, diagnosi e trattamento del carcinoma cutaneo a cellule basali. Dermatologia clinica e Venereologia. 2012; 3: 106-108.

Ricaduta dopo la rimozione


Ri-sviluppo del cancro.
Nessuno dei trattamenti per il carcinoma a cellule basali fornisce una garanzia completa di cura. Il carcinoma a cellule basali può ripresentarsi. La ragione potrebbe essere:

  • escissione incompleta associata a inaccessibilità;
  • germinazione del tumore negli strati profondi;
  • deriva delle cellule tumorali con corrente linfatica;
  • la presenza di focolai tumorali non rilevati;
  • errori di trattamento.

Attenzione! Il segno più affidabile di recidiva è l'apparizione nel sito del carcinoma a cellule basali rimosso di piccoli noduli tumorali situati come una collana.

Altri sintomi includono una sensazione di prurito e una leggera sensazione di bruciore nel sito del tumore rimosso. In luoghi di distruzione di piccoli noduli, si verifica il peeling della pelle.

In caso di recidiva dopo l'intervento chirurgico, il trattamento viene continuato con radioterapia o chemioterapia. Per il riconoscimento tempestivo della ricaduta entro pochi anni dall'intervento, è necessario consultare un oncologo ogni 3 mesi.

Diagnosi della malattia

La diagnosi inizia con un'anamnesi, un esame esterno del paziente e test clinici generali. Successivamente, una parte della pelle interessata o l'intero tumore viene asportata e inviata all'istologia..

In caso di sospetto carcinoma a cellule basali, di solito non viene eseguita una biopsia parziale, poiché una lesione meccanica al tumore può provocare il suo rapido sviluppo. Dopo aver confermato la diagnosi, il medico seleziona un metodo di trattamento.

Inoltre, se necessario, vengono utilizzati altri metodi di ricerca, non traumatici come una biopsia:

Descrizione della malattia

La malattia ha preso il nome dalla somiglianza delle cellule tumorali con le cellule dello strato basale della pelle..


Basalioma: un tumore dell'epitelio basale della pelle

La neoplasia è classificata come maligna. Spesso la ricaduta si verifica anche dopo un trattamento adeguato. Il bazalioma minaccia la vita del paziente, ma puoi far fronte al processo patologico se cerchi un aiuto medico in modo tempestivo, segui tutte le raccomandazioni di uno specialista.

Il carcinoma a cellule basali è spesso chiamato carcinoma a cellule squamose. Molti esperti affermano che la patologia occupa una posizione intermedia tra neoplasie maligne della pelle e tumori benigni..


Il bazalioma, secondo molti esperti, occupa una posizione intermedia tra neoplasie maligne della pelle e tumori benigni

Il carcinoma a cellule basali può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, ad eccezione dei palmi e dei piedi. Tuttavia, sul viso il tumore è localizzato più spesso. Gli esperti hanno notato una connessione tra l'esposizione al sole alla pelle e la comparsa di neoplasie maligne.

Misure preventive

Dopo essere stato trattato, devi passare attraverso il recupero.

Il recupero dall'intervento di Mohs può essere molto veloce. Il gonfiore scompare più rapidamente dopo un intervento chirurgico intorno agli occhi, al naso o alle labbra rispetto a un intervento sulla fronte. Ci vorrà circa una settimana. Ma le cicatrici possono essere ancora rossastre per un paio di mesi.

Chirurgo plastico Salvatore Pacella

Dopo il periodo di recupero, è necessario osservare le seguenti regole di prevenzione:

  • proteggere la cicatrice dal sole;
  • usare la protezione solare;
  • non danneggiare l'area su cui è stato operato;
  • rifiutare da cattive abitudini;
  • visitare periodicamente un medico per l'esame;
  • osservare le norme igieniche.

Dopo il recupero, molti pazienti desiderano ridurre la gravità delle cicatrici. Per questo, la dermoabrasione può essere eseguita. Dopo di ciò, per migliorare ulteriormente l'effetto, puoi passare attraverso una sessione di macinazione frazionata di CO2.

Chirurgo dermatologico Chad Prater

Radioterapia

È possibile utilizzare la terapia a distanza a distanza, la radioterapia a fuoco ravvicinato, la terapia elettronica, il contatto e i metodi combinati.

L'indicazione principale è un singolo tumore nelle persone di età superiore ai 70 anni in presenza di controindicazioni ad altri metodi di trattamento. A causa del rischio di sviluppare altre neoplasie, la radioterapia viene prescritta con cautela nei pazienti più giovani..

Il trattamento con radioterapia consiste nell'irradiare ripetutamente il carcinoma delle cellule basali della pelle del viso con un flusso di particelle che distruggono la struttura del DNA delle cellule tumorali. L'irradiazione può essere remota o in contatto, nel primo caso, i raggi sono diretti da una certa distanza, nel secondo - un ago viene inserito nell'area interessata, attraverso la quale il flusso di radiazioni agisce direttamente sulle cellule tumorali.

Le procedure si ripetono, vengono eseguite in ospedale, non è necessaria l'anestesia. Carcinoma basocellulare primario dopo l'applicazione del metodo ricorre nell'1,2-6,9%, recidiva nel 14-48% dei casi.

fototerapia

La terapia fotodinamica è relativamente recentemente utilizzata nel trattamento del carcinoma a cellule basali. Le neoplasie primarie singole e multiple nello stadio T1-T3 sono considerate indicazioni, inclusa la localizzazione "scomoda" (naso, area oculare, zona parotide), neoplasie ricorrenti, un alto rischio di complicanze quando vengono utilizzati metodi di rimozione più invasivi.

La fototerapia è controindicata in caso di ipotensione, insufficienza d'organo scompensata, disturbi non correggibili del sistema di coagulazione del sangue.

L'essenza del metodo è l'irradiazione laser locale del carcinoma a cellule basali dopo l'iniezione locale del farmaco, che aumenta la sensibilità delle cellule maligne all'esposizione laser. L'intero tumore viene irradiato con una cattura di 0,7-1 cm di tessuti sani adiacenti..

Una sessione di fototerapia inizia dopo 10-15 minuti. dopo l'introduzione della soluzione e continuare per 20-40 minuti Il corso consiste in 2 sessioni con un intervallo di 3 giorni. Dopo 2-7 giorni, inizia la formazione di necrosi. La crosta viene respinta dopo 1-2 mesi con la formazione di una cicatrice poco appariscente.

Rimozione dell'azoto liquido

La criodistruzione è uno dei metodi più comuni per la rimozione delle cellule basali sul viso. Le indicazioni principali sono carcinomi basocellulari singoli e multipli nello stadio T1, situati nell'area delle orecchie, degli zigomi, delle aree temporali.

La tecnica non è raccomandata per i tumori della localizzazione centrale (naso, triangolo nasolabiale, pieghe nasolabiali), decorso aggressivo della malattia. Con la rimozione della neoplasia nello stadio T2 e oltre, il rischio di recidiva aumenta in modo significativo.

L'essenza della criodistruzione è congelare la neoplasia con azoto liquido. L'intervento viene eseguito in regime ambulatoriale, non richiede anestesia. Più spesso, viene utilizzato il metodo di applicazione, che prevede la distruzione del carcinoma a cellule basali mediante congelamento ripetuto dei tessuti con conseguente scongelamento.

Il tessuto danneggiato viene strappato per formare una tenera cicatrice. La probabilità di recidiva nelle neoplasie primarie è del 4-7,5%, nelle recidive - 13-22%.

Immunoterapia

Le indicazioni per l'uso di immunomodulatori sono il rifiuto del paziente da intervento invasivo, piccoli tumori superficiali, nodulari e ulcerativi, in particolare quelli situati in luoghi in cui l'uso di altri metodi di trattamento è difficile (sulle palpebre, all'interno del padiglione auricolare), grandi neoplasie inoperabili.

I farmaci vengono iniettati nel tumore o nei tessuti vicini. Dopo alcune ore, si nota un aumento della temperatura, che diventa meno pronunciato con ogni nuova iniezione.

Il corso dura circa 3 settimane. Sullo sfondo del trattamento, il tumore diminuisce e scompare con la formazione di una cicatrice. Dopo 8 settimane, valutare i risultati, se necessario, ripetere il corso. Il metodo può essere utilizzato da solo o prima della crioterapia.

Terapia laser

La rimozione laser del carcinoma a cellule basali è una tecnica meno traumatica, adatta a pazienti anziani e pazienti con controindicazioni per il trattamento chirurgico.


Il metodo è applicabile a piccoli tumori superficiali e focolai multipli, è l'opzione migliore quando la neoplasia si trova in un luogo inaccessibile. La procedura non è mostrata con un diametro di neoplasia superiore a 2 cm, la sua posizione nella zona periorbitale, una tendenza a formare cicatrici cheloidi.

Il trattamento laser viene eseguito in regime ambulatoriale utilizzando un laser al neodimio o anidride carbonica, non richiede anestesia. Il basalioma viene irradiato con un flusso di luce diretto. Di conseguenza, nella zona interessata si forma un'area limitata di necrosi secca, coperta da una crosta..

Dopo alcune settimane, la crosta scompare, sotto di essa si forma una cicatrice superficiale. Il rischio di recidiva nei tumori primari varia dall'1,1 al 5,6%, nelle recidive - dal 2,8 al 6,9%.

Tipi di tumori nel carcinoma a cellule basali

Con questa malattia, possono apparire due tipi di formazioni. Una delle manifestazioni è la formazione di erosione o un'ulcera simile a un cratere. Un'altra manifestazione è una neoplasia senza ulcerazione, mentre la pelle interessata è sottile, puoi vedere il bagliore su di essa, come se dall'olio. Il terzo tipo - un tumore che sale sopra la pelle con una base larga o sotto forma di lobuli.

Trattamento di emangiomi sulla pelle e cause

  1. Tipo nodulare-ulcerativo. La forma più comune, altre forme della malattia si formano da essa. Patologia: un piccolo sigillo rotondo rosa, simile a un brufolo pruriginoso. C'è un incavo al centro del nodulo; il suo aspetto ricorda una perla trasparente. Diversi noduli possono apparire sulla pelle, gradualmente sono collegati in una placca lobulare nella struttura. La formazione di diametro non supera un centimetro, se danneggiato, inizia a sanguinare e forma un'ulcera, coperta da una crosta secca di tonalità grigia. Se non esiste un trattamento, il tumore continua a progredire, quindi un rullo di vescicole si forma lungo il suo contorno. Il rullo si addensa, formando un anello rosso infiammato, sul fondo del quale sono presenti croste purulente necrotiche.

Nota! Nonostante danni alla pelle e sanguinamento, il tumore non provoca dolore o disagio.

  1. Ulcerativamente infantile. Questa forma della malattia è all'ultimo stadio. Il grande pericolo è che la crosta formata sul tumore sembri una ferita di guarigione, sebbene ciò sia impossibile. A causa del processo di guarigione immaginario, le persone rifiutano il trattamento.
  2. Superficiale. Il tumore più semplice da trattare. Questa formazione sembra una placca lucida e rosa, che raggiunge un diametro fino a quattro centimetri. I bordi cerosi del tumore sono leggermente elevati. Questa formazione è spesso localizzata sugli arti e sul torace, meno spesso il viso soffre. Formazioni multiple di diversi colori influenzano la pelle.

Importante! Questo tipo di tumore può esistere sulla pelle per anni senza progredire. Tuttavia, questo tumore richiede anche un trattamento..

Carcinoma delle cellule basali

L'epitelio copre tutto il corpo, rivestendo gli organi vitali interni. Questo è il tessuto più comune nel corpo. La caratteristica principale del tessuto epiteliale è il suo costante rinnovamento a seguito della riproduzione continua delle cellule dello strato basale. Questa funzionalità in alcuni casi provoca degenerazione maligna. Una neoplasia maligna formata dalle cellule dello strato basale è chiamata carcinoma a cellule basali o carcinoma a cellule basali..

Cos'è il carcinoma a cellule basali?

In genere, il tumore è localizzato nel collo, nella testa e nel viso. Meno comunemente, il carcinoma a cellule basali si verifica sull'addome, sulla schiena e sugli arti. Questo tipo di carcinoma non metastatizza, ma è in grado di diffondersi rapidamente sulla superficie della pelle. Il carcinoma a cellule basali, situato vicino agli occhi, sulla testa o sul triangolo nasolabiale, è particolarmente pericoloso perché è molto vicino al cervello.

Questa neoplasia è considerata una delle più comuni e ha un decorso relativamente favorevole..

Il più delle volte diagnosticato in pazienti di età superiore ai 50 anni. La terapia tempestiva evita la ricaduta.

Cause della malattia

Si ritiene che il carcinoma basale si sviluppi a seguito di un'esposizione prolungata alle radiazioni ultraviolette..

Inoltre, la medicina ha identificato i fattori che possono innescare il meccanismo del cancro della pelle:

  1. Predisposizione genetica.
  2. Lesioni meccaniche permanenti in una specifica area della pelle.
  3. Contatto prolungato con agenti cancerogeni e sostanze chimiche nocive.
  4. Infezione virale.
  5. L'effetto delle radiazioni ionizzanti.
  6. Cambiamenti legati all'età nella pelle.
  7. Errori di funzionalità immuni.

Il carcinoma a cellule basali è caratterizzato da uno sviluppo graduale.

Le cellule rinate si dividono molto più lentamente di quelle sane e molte di loro muoiono. Per questo motivo, il tumore è di solito di piccole dimensioni..

A rischio sono le persone con un sistema immunitario indebolito, pelle chiara.

Sintomi di neoplasia

Di solito, questa neoplasia è esternamente simile a un piccolo sigillo convesso. Navi visibili in superficie - teleangectasie.

Caratteristiche caratteristiche della superficie del carcinoma a cellule basali:

  • è liscio e piatto;
  • ha una lucentezza caratteristica;
  • colore rosa pallido o perla trasparente.

Poiché questo tipo di tumore sta lentamente crescendo, la neoplasia diventa evidente dopo alcuni mesi o anni. Una persona potrebbe non notare una lesione cutanea per un lungo periodo, poiché una neoplasia si sviluppa senza dolore e disagio.

Classificazione del carcinoma a cellule basali

Dalla composizione cellulare del carcinoma a cellule basali si verifica:

  • superficiale;
  • nodale e micronodale;
  • piatto;
  • infiltrative;
  • fibroepiteliale.

Consideriamo più in dettaglio ciascuno dei tipi.

Carcinoma superficiale a cellule basali

Le modifiche riguardano solo gli strati superficiali della pelle. Tipiche piccole espressioni appaiono sulle copertine. La loro superficie può staccarsi, si osservano croste secche, zone con diversa pigmentazione. Esternamente, questo tipo di tumore è simile a una lesione fungina o della psoriasi.

Il trattamento con medicinali dermatologici è inefficace, la neoplasia sta crescendo lentamente. La previsione è generalmente favorevole.

Carcinoma a cellule basali nodulari

Questa specie è considerata la lesione cutanea cancerosa più comune. Un tumore si forma lentamente sotto forma di un singolo nodo o diversi piccoli noduli (micronodali). Vasi sanguigni visibili attraverso la superficie traslucida.

Carcinoma a cellule basali piatte

Esternamente, questo tipo di neoplasia è simile a una placca con bordi chiari. Il colore del tumore non è praticamente diverso dal colore della pelle sana. Questa specie è difficile da diagnosticare e la più pericolosa..

Carcinoma infiltrante a cellule basali

Le neoplasie colpiscono i tessuti, i nervi e i vasi sanguigni sottostanti. Il tumore non ha confini chiari. Spesso diagnosticato in giovani e adolescenti. È caratterizzato da crescita aggressiva e decorso complesso..

Inoltre, il fibroepiteliale è uno speciale tipo raro di carcinoma a cellule basali: quando elementi del tessuto connettivo e cellule epiteliali sono combinati in una neoplasia.

Diagnosi della malattia

Prima di fare una diagnosi, il medico effettua un esame visivo e prescrive un esame istologico. Una biopsia consente di confermare o confutare la diagnosi. La procedura viene eseguita in anestesia locale..

Inoltre, il medico può prescrivere un'ecografia, una dermatoscopia o una tomografia computerizzata.

Trattamento del carcinoma a cellule basali

L'obiettivo del trattamento della malattia è la distruzione e la rimozione della neoplasia. La medicina moderna ha sviluppato diversi metodi per eliminare efficacemente il cancro della pelle.

Chirurgia

È considerato il metodo più efficace in cui viene eseguita un'asportazione e un'escissione complete del tumore. Per prevenire l'ulteriore diffusione del cancro durante l'operazione, anche i tessuti sani circostanti vengono catturati un po '. I punti vengono posizionati sulla ferita..

Lo svantaggio di questo metodo è la formazione di cicatrici e cicatrici, quindi non viene utilizzato se il carcinoma a cellule basali si trova in aree aperte del corpo.

Operazione di Mohs

Il funzionamento micrografico consente di rimuovere la più piccola, invisibile zona dell'occhio della neoplasia. Questo aiuta a prevenire la ricorrenza del cancro..

  • minima distruzione di tessuti sani e normali;
  • tempi di riabilitazione ridotti.

Assegnare per il trattamento di tumori di grandi dimensioni o situati in luoghi pericolosi.

curettage

Durante l'operazione, la neoplasia viene raschiata da una curette. In parallelo, i medici usano l'elettrocoagulazione, che consente di cauterizzare i vasi sanguigni, interrompere l'emorragia e distruggere le cellule maligne rimanenti.

Le suture non si sovrappongono e la pelle viene ripristinata in modo indipendente.

Oltre ai metodi chirurgici, vengono utilizzati metodi hardware mini-invasivi per combattere il carcinoma a cellule basali:

  1. Criodistruzione: congelamento di un tumore con azoto liquido. Il metodo è efficace per tumori superficiali, di piccole dimensioni. Vengono eseguiti in regime ambulatoriale e il paziente può tornare immediatamente alla vita normale. Vantaggi del metodo: breve periodo di recupero, assenza di reazioni avverse e gravi complicanze.
  2. Radioterapia - irradiazione di un tumore con raggi X o raggi gamma. La tecnica viene utilizzata in caso di tumore inoperabile..
  3. Terapia laser: l'effetto dell'irradiazione laser su un tumore. Questo metodo è considerato il più efficace e sicuro. I tessuti circostanti sani non sono suscettibili di effetti avversi. Dopo la procedura, non rimangono cicatrici o cicatrici. L'unico inconveniente è l'alto costo della procedura.

Il medico seleziona il regime di trattamento individualmente, tenendo conto delle dimensioni e della posizione del tumore, del tipo di carcinoma a cellule basali, dell'età e delle condizioni generali del paziente, nonché della presenza di patologie concomitanti.

Previsioni e prevenzione

Nella maggior parte dei casi, la prognosi del carcinoma a cellule basali è favorevole. I moderni metodi di trattamento del cancro si liberano del tumore.

La prevenzione del carcinoma a cellule basali è la seguente:

  • proteggere la pelle dagli effetti dannosi delle radiazioni ultraviolette;
  • mantenere l'immunità.

Si consiglia di ispezionare regolarmente la pelle e sottoporsi a esami preventivi. Se vengono rilevati cambiamenti della pelle, è necessario consultare un medico, poiché la malattia è più facile da trattare nelle prime fasi.

Il basalioma è una piccola neoplasia di dimensioni. Il suo pericolo sta nel fatto che è in grado di crescere e influenzare i tessuti vicini. Seguendo semplici linee guida e prestando attenzione alla tua salute, puoi ridurre il rischio di sviluppare un carcinoma a cellule basali..

Basalioma (carcinoma basale) - foto, sintomi, trattamento

I primi segni di cancro della pelle sul corpo: come riconoscere il carcinoma e iniziare un trattamento tempestivo?

Cancro della pelle del corpo - Carcinoma basale

I tipi di tumore cutaneo non melanoma, come il carcinoma a cellule basali (BCC) e il carcinoma a cellule squamose (SCC), sono i tipi più comuni di cancro in tutto il mondo. Fortunatamente, sono anche i più curabili, specialmente quando i tumori sono relativamente piccoli e sottili..

Il carcinoma a cellule basali, o come viene anche chiamato carcinoma a cellule basali, è il tipo più comune di tumore della pelle. Più comune negli uomini che nelle donne. L'incidenza del cancro della pelle tra le persone con pigmento della pelle scura è dello 0,19% all'anno e l'incidenza è in aumento in tutto il mondo. Molto spesso, il carcinoma a cellule basali si verifica dopo i 40 anni, ma nei pazienti di età inferiore ai 35 tende a essere più aggressivo.

Cos'è il carcinoma a cellule basali (carcinoma a cellule basali)?

Il carcinoma a cellule basali si verifica in cellule chiamate cheratinociti basali, situate nello strato più profondo dell'epidermide, dove si trovano i follicoli piliferi e i dotti del sudore..

Carcinoma a cellule basali - cause

  1. L'esposizione cronica al sole è principalmente radiazione UVB, ma anche UVA;
  2. Una storia di scottature solari ripetute o esposizione ad alte dosi del sole fin dall'infanzia;
  3. Sistema immunitario soppresso;
  4. Infezione da HIV;
  5. Radiazioni ionizzanti utilizzate per l'acne negli anni '40;
  6. Ustioni della pelle e tendenza a lentiggini o bruciore piuttosto che abbronzatura;

Carcinoma a cellule basali - sintomi

La comparsa di carcinoma a cellule basali

Come riconoscere il cancro della pelle? Segni di cancro della pelle:

Siti di lesione del carcinoma a cellule basali

Diagnosi del carcinoma a cellule basali

Metodi di trattamento dei carcinomi a cellule basali e squamose

Il tipo di trattamento dipende da quanto è grande il cancro e da dove si trova sul corpo..

Ecco una breve panoramica di alcune delle opzioni più comuni (è presente anche una revisione delle procedure utilizzate più raramente):

Rimozione del carcinoma a cellule basali

L'asportazione chirurgica semplice (rimozione) viene utilizzata per il trattamento di tumori primari e ricorrenti. La procedura include la rimozione chirurgica del tumore e una certa quantità del normale aspetto della pelle circostante ("con un margine"): per il carcinoma a cellule basali e a cellule squamose, i margini dei margini sono spesso da 2 a 4 mm. Il tasso di guarigione dopo l'escissione è rispettivamente del 95% e del 92% per il BCC primario e SCC e in base alla posizione, dimensione e struttura del tumore. L'escissione può essere eseguita in regime ambulatoriale o ospedaliero a seconda del grado di cancro.