Fondamentalmente il cancro della pelle cellulare - cause, tipi, trattamento

Teratoma

Il carcinoma cutaneo a cellule basali è uno dei tumori oncologici più comuni, formato da cellule dello strato basale dell'epidermide. Secondo i risultati di studi statistici, questa malattia viene diagnosticata nel 45-90% di tutti i casi di cancro della pelle.

I tumori di questo tipo di cancro sono caratterizzati da uno sviluppo lento e quasi mai metastatizzano. Per saperne di più sulla pelle delle cellule basali, è necessario acquisire familiarità con le possibili cause della sua insorgenza, forme, sintomi e metodi di trattamento..

Le cause

Come nel caso di altri tumori, la causa del carcinoma a cellule basali è l'impatto negativo dell'ambiente e i cambiamenti patologici interni nel corpo. I principali fattori che possono scatenare lo sviluppo del cancro della pelle basale includono:

  • esposizione prolungata alle radiazioni ultraviolette;
  • esposizione a radiazioni ionizzanti;
  • uso prolungato di determinati gruppi di farmaci;
  • attività professionale che implica l'interazione con sostanze cancerogene o radioattive;
  • predisposizione genetica;
  • cattive abitudini, in particolare il fumo e la dipendenza da alcol;
  • ustioni.

Il carcinoma a cellule basali può formarsi come conseguenza dopo alcune malattie della pelle, come la psoriasi o la dermatite cronica..

Classificazione delle neoplasie patologiche

In base alla localizzazione e alla struttura istologica del tumore, le neoplasie del carcinoma della pelle basale sono generalmente suddivise nei seguenti tipi:

  • tumori dell'ulcera nodulare;
  • sclerodermiform;
  • pervasivo;
  • pigmentata;
  • pagetoide;
  • verrucosa;
  • nodulare;
  • cicatriziale-atrofica.

In base alla forma del carcinoma a cellule basali, le manifestazioni sintomatiche e la natura dello sviluppo possono variare.

Ulcera nodulare

Una piccola formazione che si sviluppa sugli strati superiori del derma come un nodulo rosa chiaro o rosso, che ha una trama densa. Le dimensioni di un tale tumore sono fino a 5 mm, mentre si può osservare un assottigliamento della pelle nella zona interessata con una caratteristica lucentezza grassa. Man mano che si sviluppa, il tumore diventa più grande con la formazione di ulcerazioni di forma irregolare. Tali ulcere possono sanguinare e sul fondo appare un rivestimento grasso.

Tumori perforanti

I sintomi clinici delle neoplasie perforanti sono simili all'ulcera nodulare. Questi tumori si verificano più spesso sulla pelle, che sono più esposti a stress meccanici esterni, mentre le neoplasie perforanti sono caratterizzate da un rapido sviluppo.

Forma sclerodermia

Nella fase iniziale dello sviluppo del tumore, un piccolo nodulo appare sulla pelle, che ha la forma corretta con una trama densa. Progredendo, la neoplasia diventa grande, trasformandosi in una placca dura.

Carcinoma papillare (verrucoso) a cellule basali

Il tumore è costituito da piccoli noduli che hanno una trama densa, che sporge fortemente sopra la pelle. Esternamente, il tumore ha l'aspetto di cavolfiore, sta crescendo rapidamente, aumentando di dimensioni.

Carcinoma basocellulare nodulare (grosso)

Le formazioni risultanti non crescono negli strati profondi del derma, ma sono caratterizzate da una crescita verso l'alto. Questi sono singoli noduli emisferici, che in una fase sviluppata sporgono fortemente sopra la pelle.

Forma di pigmento

Piccoli noduli caratterizzati da rapida progressione e ulcerazione. Mentre si sviluppa all'interno del nodulo, sembra una placca, si verificano ulcerazioni e un rullo con una tinta perlescente appare sui bordi del tumore. Più spesso queste neoplasie si trovano in faccia sulle guance e sul mento.

Carcinoma a cellule basali pagetoide

Una malattia caratterizzata dalla presenza di focolai multipli del tumore, incline a infiltrazioni nell'epidermide, ma non sporgente sopra la sua superficie. Le neoplasie hanno un colore rosa chiaro, rosso o marrone e una forma piatta. La dimensione dei tumori non supera i 5 cm di diametro.

Sintomi

I sintomi clinici dei carcinomi a cellule basali dipendono direttamente dalla forma di oncopatologia e dalla localizzazione della neoplasia. I tumori del carcinoma della pelle delle cellule basali crescono lentamente senza causare dolore. In rari casi, i pazienti possono lamentare bruciore o prurito nell'area interessata. I bazaliomi possono essere:

Le varietà nodali di carcinoma a cellule basali sono più spesso osservate, da cui si formano altre forme di carcinoma a cellule basali come il corso dell'oncologia. Inizialmente, un nodulo arrotondato rosso appare nei pazienti, che gradualmente diventa più grande.

I carcinomi superficiali a cellule basali hanno l'aspetto di una placca rosso-marrone con bordi chiaramente definiti. Le dimensioni di tali neoplasie variano da 1 a 3 cm e possono svilupparsi nel corso degli anni senza metastatizzare..

Le ulcere peptiche sono considerate le più pericolose. Man mano che progrediscono, crescono nei tessuti circostanti, in particolare ossa e cartilagine. Esternamente, nella parte inferiore dell'ulcerazione, è possibile osservare una crosta scura con bordi rosa sollevati sopra la pelle.

Le neoplasie cicatriziali sembrano cicatrici dense che sporgono sopra la superficie della pelle.

Questo tipo di cancro si forma più spesso nelle aree aperte della pelle, nella testa, in particolare nel viso. Le persone a 50 anni sono ad alto rischio. Molto spesso, i focolai di cancro si formano sul naso, intorno alla bocca e nella piega nasolabiale. Il carcinoma a cellule basali può anche formarsi sul cuoio capelluto, sul collo e sulle palpebre..

Molto spesso, i carcinomi a cellule basali rimangono formazioni benigne, ma a causa della crescita costante, si verifica la distruzione dei tessuti vicini (cartilagine, ossa del cranio, ecc.). A causa dello sviluppo di un tale tumore, i pazienti possono sviluppare trombosi dei vasi delle meningi, che è irto di morte.

Diagnostica

Quando compaiono i primi segni che indicano un carcinoma a cellule basali della pelle, i pazienti di solito cercano l'aiuto di un dermatologo. L'esame iniziale viene eseguito utilizzando un dispositivo speciale (dermatoscopio) per ottenere un'immagine del tumore, anche se è nascosto dallo strato cheratinizzato della pelle. Inoltre, ai pazienti vengono prescritti:

  • analisi generale di sangue e urina;
  • chimica del sangue;
  • esame citologico di raschiatura dalla superficie della neoplasia;
  • esame istologico dei tessuti.

Nel processo di diagnosi del cancro della pelle, è importante differenziarlo da altre possibili malattie con sintomi simili:

  • lichen planus;
  • lupus eritematoso;
  • seborrea;
  • psoriasi.

Una diagnosi accurata può essere fatta solo da un oncologo, sulla base dei risultati di tutti gli studi.

Trattamento

Sulla base dei risultati di studi statistici, circa il 20% dei pazienti che sviluppano un tipo di tumore a cellule basali non cercano assistenza medica in modo tempestivo e conducono un trattamento indipendente con rimedi popolari o con farmaci topici.

Tentativi indipendenti di curare il cancro della pelle a cellule basali a casa sono severamente vietati, poiché tale terapia non solo non porta il risultato desiderato, ma può anche aggravare la situazione..

Ciò può causare un aumento della profondità e dell'area della lesione e persino aumentare il rischio di metastasi.

I principali metodi di trattamento dei carcinomi a cellule basali includono:

  • chirurgia;
  • chemioterapia;
  • radioterapia a corto fuoco;
  • Criodistruzione;
  • curettage con elettrocoagulazione;
  • terapia fotodinamica (PDT).

I metodi di trattamento del carcinoma a cellule basali sono determinati solo dopo aver effettuato tutte le misure diagnostiche, durante le quali la forma e il grado di sviluppo della neoplasia.

Metodo operativo

L'operazione prevede l'asportazione chirurgica del tumore, catturando fino a 5 mm di tessuti sani lungo la periferia, dopo di che viene eseguita un'analisi istologica dei bordi dell'area asportata. Con una lesione estesa con infiltrazione nei tessuti adiacenti, è necessario eseguire un'ampia rimozione della neoplasia con un'ulteriore correzione plastica della superficie della ferita.

L'efficacia del metodo chirurgico per il trattamento di tali neoplasie è di circa il 95%, mentre l'ulteriore follow-up dopo l'intervento chirurgico dura 5 anni. Il rischio di recidiva del carcinoma a cellule basali aumenta con dimensioni del tumore superiori a 1 cm di diametro o se il tumore asportato è già ricorrente. Inoltre, il carcinoma a cellule basali si ripresenta spesso se la localizzazione era l'area del naso, del cuoio capelluto, delle palpebre e delle orecchie..

La chirurgia microchirurgica mini-invasiva viene di solito eseguita per ridurre al minimo la possibilità di danni ai siti dei tessuti non affetti. In questo caso, viene asportata solo la parte visibile del tumore, dopo di che le sezioni orizzontali dei tessuti vengono applicate strato per strato con esame istologico.

Radioterapia radiologica

Questo metodo di trattamento può essere prescritto se il paziente ha controindicazioni per l'operazione di asportazione del tumore. Inoltre, l'irradiazione con cellule basali è prescritta per i pazienti anziani, la cui età è di 60 anni o più. Durante la procedura, i fuochi del tumore vengono irradiati con piccole dosi di radiazioni. Il pericolo di utilizzare l'esposizione alle radiazioni è che può provocare lo sviluppo di dermatiti da radiazioni, alopecia o persino lo sviluppo di un tumore maligno.

Curettage di elettrocoagulazione

Questo metodo è il più conveniente nel trattamento del carcinoma a cellule basali e allo stesso tempo facile da usare. La tecnica prevede la rimozione della maggior parte del tessuto interessato mediante una curetta metallica, seguita da elettrocoagulazione del letto tumorale. Uno degli svantaggi importanti di questo metodo è la mancanza di controllo istologico e una maggiore probabilità di ricaduta se la dimensione delle neoplasie supera 1 cm. Inoltre, dopo la rimozione del tumore permangono gravi difetti estetici.

Criodistruzione mediante azoto liquido

Il metodo è caratterizzato da un costo relativamente basso della procedura e dalla possibilità di eseguirla ambulatorialmente, mentre il danno estetico è minimo. Ma la criodistruzione è usata raramente, poiché è necessario condurre sessioni multiple e non esiste alcuna possibilità di controllo istologico. Con questo metodo di trattamento, anche la probabilità di ricaduta è elevata..

Trattamento fotodinamico

Un metodo innovativo per combattere il carcinoma a cellule basali, che implica l'esposizione a un tumore laser senza fotosensibilizzatore a bassa intensità d'onda. In questo caso, a causa della reazione fotochimica, si formano sostanze che causano l'apoptosi delle cellule tumorali. Pertanto, le cellule tumorali sono definite dal corpo come estranee e formano una risposta immunitaria al loro sviluppo..

Chemioterapia

Questo metodo non si è affermato come un metodo efficace per il trattamento del carcinoma cutaneo a cellule basali. La chemioterapia può essere eseguita solo con carcinoma a cellule basali superficiali con una piccola area della lesione. La chemioterapia è di solito prescritta come supplemento al trattamento chirurgico principale o se ci sono controindicazioni al suo uso..

La conduzione della chemioterapia sistemica comporta la flebo di somministrazione interna di farmaci speciali che influenzano negativamente le cellule tumorali. Creme ed emulsioni possono anche essere prescritte. L'efficacia di questa tecnica è osservata solo nelle prime fasi di sviluppo e solo nel 70% dei casi.

Previsioni e prevenzione

La prognosi per lo sviluppo dell'oncopatologia cutanea e la durata del suo trattamento dipendono dalla forma della neoplasia, ma di solito i pazienti hanno maggiori possibilità di una cura efficace. I metodi di diagnosi e trattamento sono determinati dalla localizzazione e dallo stadio di sviluppo del cancro della pelle, ma l'escissione chirurgica della neoplasia rimane il metodo di terapia più efficace..

Le misure preventive che riducono il rischio di sviluppare la pelle basale, comprendono la cura e il controllo regolari della pelle del viso e del corpo e una visita medica regolare, che consente di identificare l'oncologia in una fase iniziale di sviluppo. Poiché la principale localizzazione dei tumori della testa, si dovrebbe evitare l'esposizione prolungata alle radiazioni ultraviolette e i cappelli dovrebbero essere usati come protezione dalla luce solare..

basalioma

Il carcinoma a cellule basali della pelle o carcinoma a cellule basali è una neoplasia dell'epitelio cutaneo caratterizzata da una macchia rosa a fiocchi che si verifica principalmente sul viso.

Un tumore è un singolo nodulo rossastro che sale sopra la superficie della pelle. Il gruppo a rischio comprende persone anziane con pelle chiara e persone che si espongono regolarmente alle radiazioni solari. Tra i bambini e gli adolescenti, la probabilità di carcinoma a cellule basali è quasi eliminata..

Il carcinoma a cellule basali è il più favorevole in termini di cura e successiva sopravvivenza di un tumore della pelle. Una caratteristica distintiva di questa neoplasia maligna è che il tumore non metastatizza, quindi è relativamente ben curato.

Cos'è?

Il carcinoma a cellule basali (carcinoma a cellule basali) è un tumore maligno della pelle che si sviluppa dalle cellule epidermiche..

Ha preso il nome dalla somiglianza delle cellule tumorali con le cellule dello strato basale della pelle. Il carcinoma a cellule basali ha i principali segni di una neoplasia maligna: cresce nei tessuti vicini e li distrugge, si ripresenta anche dopo il trattamento corretto.

A differenza di altri tumori maligni, il carcinoma a cellule basali praticamente non produce metastasi. In relazione al carcinoma a cellule basali, sono possibili trattamenti chirurgici, criodistruzione, rimozione laser e radioterapia. Le tattiche terapeutiche sono selezionate individualmente, a seconda delle caratteristiche della malattia..

Ragioni per lo sviluppo

Nonostante molti anni di studio del carcinoma a cellule basali, le cause dell'evento non sono state definite con precisione. La comparsa di questi tumori è spesso associata a malattie della pelle, la maggior parte delle quali si riscontra più spesso negli anziani (dopo 50 anni). Nell'infanzia e nell'adolescenza sono molto rari e nel caso di una diagnosi di carcinoma a cellule basali nei bambini, questo è solitamente associato ad anomalie congenite, ad esempio la sindrome di Gorlin-Goltz.

I fattori che possono contribuire allo sviluppo di carcinomi a cellule basali includono:

  • radiazioni ultraviolette;
  • Radiazione ionizzante;
  • esposizione prolungata alla luce solare;
  • esposizione a sostanze cancerogene e tossiche;
  • lesioni alla pelle (ustioni, tagli, ecc.);
  • compromissione del funzionamento del sistema immunitario;
  • lesioni da infezioni virali;
  • predisposizione genetica;
  • eredità.

È dimostrato che un'esposizione frequente e prolungata al sole causa spesso la maggior parte delle malattie della pelle e aumenta anche il rischio di sviluppare un carcinoma a cellule basali. Non ignorare il tumore, anche se non causa disagio al paziente, il carcinoma a cellule basali è pericoloso perché nel processo di sviluppo del tumore cresce in strati profondi, distruggendo in tal modo i tessuti molli, della cartilagine e delle ossa.

Classificazione

Questo tipo di carcinoma a cellule basali della pelle può influenzare i tessuti della pelle in varie forme, che hanno il loro stadio di sviluppo..

  1. Forma nodulare. Un tumore canceroso appare sulla pelle sotto forma di un nodulo, la cui dimensione raggiunge i 3-4 cm. Si presenta di colore perlato e forma un'erosione sulla superficie della pelle con una crosta, che può sanguinare quando viene rimosso.
  2. Pigmentato. Il tumore appare sotto forma di un'ulcera con bordi rialzati. Di solito la sua crescita periferica può raggiungere 0,7 cm.
  3. Ulcerosa. Un'ulcera grigio scuro si forma al centro del tumore, lentamente aumentando e approfondendo. Distrugge il tessuto cutaneo sano nelle vicinanze.
  4. Cicatriziale. Questa solida neoplasia maligna ha una tonalità rosa scuro, a differenza di altri tumori, il carcinoma a cellule basali cicatriziali non appare sulla superficie della pelle. Durante lo sviluppo, questo tipo di tumore della pelle è caratterizzato dalla comparsa di erosioni, che sono sfregiate e distruggono molto rapidamente i tessuti, causando dolore insopportabile per il paziente.
  5. Sclerodermia-like. Per il suo aspetto, ricorda una cicatrice atrofica di colore bianco. La formazione maligna è spesso localizzata in varie parti del viso (naso, guance e fronte).
  6. Superficiale. Ha diverse sfumature e cresce sulla superficie della pelle di oltre 10 cm di diametro, coperto da una sottile crosta erosiva. Questo tipo di tumore della pelle è piuttosto difficile da diagnosticare, poiché spesso viene scambiato per eczema o psoriasi..
  7. Metatipico. Questo tumore appare sotto forma di nodo solitario, che si diffonde rapidamente. Questa è l'unica forma di carcinoma a cellule basali che ha la capacità di metastatizzare agli organi interni e ai linfonodi..

Sintomi

I sintomi del carcinoma a cellule basali della pelle (vedi foto) nella fase iniziale compaiono immediatamente dopo l'inizio della crescita della neoplasia.

Luoghi comuni per la comparsa del carcinoma a cellule basali: viso e collo. Piccoli noduli rosa chiaro o color carne sembrano acne, sono indolori e crescono lentamente. Nel corso del tempo, nel mezzo di una piaga così poco appariscente, si forma una crosta grigio chiaro. Il basalioma è circondato da una formazione densa sotto forma di un rullo a struttura granulare.

Se la malattia non viene diagnosticata nella fase iniziale, il processo è ulteriormente aggravato. La comparsa di nuovi noduli e la successiva fusione porta all'espansione patologica dei vasi sanguigni e alla comparsa di "asterischi vascolari" sulla superficie della pelle. Spesso al posto delle ulcere che si formano nella parte centrale del tumore, si formano cicatrici. Man mano che la cellula basale cresce, cresce nei tessuti vicini, inclusi osso e cartilagine, che si manifesta con dolore.

  1. La variante nodulare è considerata la varietà più comune di carcinoma a cellule basali, manifestata dall'apparizione di un piccolo nodulo rosato indolore sulla superficie della pelle. Man mano che il nodulo cresce, è soggetto a ulcerazione, quindi sulla superficie appare un incavo coperto da una crosta. La neoplasia sta lentamente aumentando di dimensioni, è anche possibile la comparsa di nuove strutture simili, che riflette il tipo di superficie multicentrica della crescita tumorale. Nel tempo, i noduli si fondono insieme, formando un denso infiltrato, penetrando più in profondità nel tessuto sottostante, coinvolgendo non solo lo strato sottocutaneo, ma anche cartilagine, legamenti, ossa. La forma nodulare si sviluppa più spesso sulla pelle del viso, della palpebra, nel triangolo nasolabiale.
  2. La forma nodulare si manifesta anche con la crescita di neoplasia sotto forma di un singolo nodo, ma, a differenza della versione precedente, il tumore non è incline a germinare i tessuti sottostanti e il nodo è orientato verso l'esterno.
  3. L'opzione di crescita superficiale è caratteristica delle forme dense a forma di placca del tumore, quando la lesione si estende per 1-3 cm di larghezza, ha un colore bruno-rossastro ed è dotata di molti piccoli vasi dilatati. La superficie della placca è coperta di croste, può essere erosa, ma il decorso di questa forma di carcinoma a cellule basali è favorevole..
  4. Il carcinoma a cellule basali verrucoso (papillare) è caratterizzato da una crescita superficiale, non provoca degradazione dei tessuti sottostanti e sembra un cavolfiore.
  5. La versione pigmentata del carcinoma a cellule basali contiene melanina, che le conferisce un colore scuro e ricorda un altro tumore molto maligno: il melanoma.
  6. Il carcinoma a cellule basali atrofiche cicatriziali (simile a sclerodermia) ricorda una cicatrice esternamente densa situata sotto il livello della pelle. Questo tipo di cancro procede alternando cicatrici ed erosione, quindi il paziente può vedere cicatrici tumorali già formate e fresche erosioni coperte di croste. Mentre l'ulcerazione della parte centrale, il tumore si espande, interessando nuove aree della pelle alla periferia, mentre al centro si formano cicatrici.
  7. La forma ulcerosa del carcinoma a cellule basali è piuttosto pericolosa, poiché tende a distruggere rapidamente il tessuto tumorale sottostante e circostante. Il centro dell'ulcera affonda, coperto da una crosta grigio-nera, i bordi sono sollevati, rosati-perlati, con un'abbondanza di vasi dilatati.

I principali sintomi del carcinoma a cellule basali sono la presenza sulla pelle delle strutture sopra descritte che non danno fastidio per lungo tempo, ma un aumento delle loro dimensioni, anche per diversi anni, che coinvolge i tessuti molli circostanti, i vasi sanguigni, i nervi, le ossa e la cartilagine nel processo patologico è molto pericoloso. Nella fase avanzata del tumore, i pazienti avvertono dolore, compromissione della funzione della parte interessata del corpo, sanguinamento, suppurazione nel sito di crescita della neoplasia, la formazione di fistole negli organi vicini è possibile. Di grande pericolo sono i tumori che distruggono i tessuti dell'occhio, dell'orecchio, penetrano nella cavità del cranio e fanno germogliare le membrane del cervello. La prognosi in questi casi è sfavorevole.

Come appare la cellula basale nelle fasi iniziale e avanzata nella foto:

complicazioni

Un lungo processo tumorale provoca la germinazione nelle profondità del corpo, danneggiando e distruggendo i tessuti molli, la struttura delle ossa e della cartilagine. Il carcinoma a cellule basali è caratterizzato dalla sua crescita cellulare lungo il corso naturale dei rami nervosi, tra gli strati di tessuto e la superficie del periostio..

Non rimosso durante la formazione, successivamente non si limitano solo alla distruzione dei tessuti. Il carcinoma a cellule basali è in grado di deformare e deturpare orecchie e naso, distruggendo la struttura ossea e la cartilagine e aggravando la situazione con un processo purulento, qualsiasi infezione unita è in grado.

  • colpire la mucosa nella cavità nasale;
  • andare nella cavità orale;
  • colpire e distruggere le ossa del cranio;
  • sistemarsi nell'orbita degli occhi;
  • portare alla cecità e alla perdita dell'udito.

Di particolare pericolo è l'impianto intracranico (intracranico) del tumore avanzando attraverso aperture e cavità naturali.

In questo caso, il danno cerebrale e la morte sono inevitabili. Contrariamente al fatto che il carcinoma a cellule basali è indicato come tumore non metastatico, sono noti e descritti più di duecento casi di carcinoma a cellule basali con metastasi..

Diagnostica

Come accennato in precedenza, il carcinoma a cellule basali ha diverse forme, ognuna delle quali può essere simile ad altre malattie. Il riconoscimento corretto e tempestivo di questo tumore è la chiave per una cura efficace..

Di solito, concentrandosi sui suddetti segni clinici di una forma nodulare, è sufficiente sospettare un carcinoma a cellule basali. Tuttavia, nelle fasi iniziali della crescita, quando le dimensioni del tumore non superano i 3-5 mm, è facile confonderlo con una normale talpa (soprattutto se il tumore è pigmentato), mollusco contagioso o iperplasia seborroica senile. I capelli possono crescere da una talpa, cosa che non accade con il carcinoma a cellule basali.

Una caratteristica distintiva del mollusco contagioso e dell'iperplasia seborroica senile è una piccola isoletta di cheratina nella parte centrale. Se il tumore ha croste, può essere confuso con una verruca, cheratoacantoma, carcinoma a cellule squamose della pelle e mollusco contagioso. In questo caso, la buccia deve essere accuratamente esfoliata. Con il carcinoma a cellule basali, questo è più semplice. Dopo che il fondo della ferita è stato esposto, per maggiore sicurezza e conferma scientifica, è necessario fare un'impronta di striscio dal fondo dell'ulcera e determinarne la composizione cellulare.

I carcinomi a cellule basali altamente pigmentati sono facilmente confusi con melanomi maligni. Per evitare ciò, è necessario sapere che i bordi elevati del carcinoma a cellule basali non contengono quasi mai melanina. Inoltre, la colorazione del carcinoma a cellule basali è spesso marrone e il melanoma ha una tinta grigio scuro. La forma piatta del carcinoma a cellule basali può essere confusa con l'eczema, le placche psoriasiche e la malattia di Bowen, ma quando si raschia le squame dal bordo del tumore, viene rivelato il vero quadro della malattia.

Questi segni clinici hanno lo scopo di orientare il medico verso la diagnosi corretta e la sua conferma deve essere effettuata solo dopo una biopsia, citologia o esame morfologico del tumore.

Alla nomina di questi specialisti, al paziente possono essere poste le seguenti domande:

  1. Da quanto tempo appare l'educazione?
  2. Come si è manifestato, sia che fosse presente dolore o prurito?
  3. Esistono tali formazioni in qualsiasi altra parte del corpo? Se è così, dove?
  4. Sia per la prima volta che il paziente lo incontra o hanno già avuto formazioni simili?
  5. Qual è il tipo di attività e le condizioni in cui il paziente lavora?
  6. Quanto tempo trascorre in media il paziente all'aria aperta?
  7. Applica le misure di protezione necessarie in relazione alla radiazione solare?
  8. Il paziente è stato esposto a radiazioni eccessive? In tal caso, dove e approssimativamente qual era la dose totale?
  9. Il paziente ha parenti con il cancro??

Se ci sono squame, vengono delicatamente rimosse su un vetrino, immerse in una soluzione speciale ed esaminate al microscopio. Quando la superficie dell'ulcera viene esposta, viene applicato un vetrino, coperto con un vetrino e anche esaminato al microscopio. Se la pelle sopra il tumore è intatta, l'unico modo per stabilire una diagnosi accurata è una biopsia con la raccolta di materiale tumorale per l'analisi.

Come trattare il carcinoma a cellule basali della pelle?

Il principale metodo di trattamento del carcinoma a cellule basali nella fase iniziale sul naso e in altre parti del corpo era e rimane la rimozione del tumore mediante un intervento chirurgico, dopo di che il tessuto rimosso viene inviato per un ulteriore esame. Lo specialista non solo rimuove il carcinoma a cellule basali, ma anche il tessuto intatto e sano circostante. Dopo l'intervento chirurgico, il paziente ha bisogno dell'osservazione di un dermatologo specializzato per il rilevamento tempestivo e la rimozione della ricaduta.

Le persone in età (che hanno un carcinoma a cellule basali nell'orecchio o nel naso) possono ricevere la chemioterapia topica (usando un unguento al fluorouracile). Durante la terapia, il verificarsi di arrossamenti gravi non è escluso. È necessario utilizzare l'unguento fino al momento in cui l'area trattata non raggiunge lo stadio di rigenerazione. Può anche essere usato un unguento immunomodulatore, grazie al quale le cellule immunitarie diventano più attive, proteggendo così la pelle più dal tumore.

In caso di rifiuto dell'intervento chirurgico o con una crescita molto attiva della neoplasia, gli specialisti possono consigliare la radioterapia.

Nella fase iniziale della malattia, il trattamento con azoto liquido (crioterapia, criodistruzione del carcinoma a cellule basali) mostra una grande efficacia. Innanzitutto, il tessuto malato viene congelato, quindi la parte caduta viene inviata per l'esame istologico.

Di recente, la popolarità di approcci più moderni sta crescendo: il trattamento secondo il metodo Mohs. Di solito vi ricorrono durante lo sviluppo localizzato sul viso. Durante la terapia, il carcinoma a cellule basali viene rimosso a strati al microscopio. In questo caso, i tessuti intatti non sono interessati, di conseguenza, viene minimizzata la possibilità di ricevere vari difetti cosmetici postoperatori..

Dopo la rimozione del carcinoma a cellule basali (recidiva)

Il carcinoma a cellule basali è un tumore soggetto a recidiva. Ciò significa che dopo la rimozione del tumore, il rischio di carcinoma a cellule basali nella stessa area della pelle dopo un certo periodo di tempo è piuttosto elevato. Inoltre, c'è un alto rischio che si formi su un'altra parte della pelle.

Secondo i risultati di studi e osservazioni moderni su persone che hanno rimosso varie forme di carcinoma a cellule basali, la probabilità di ricaduta entro cinque anni è almeno del 50%. Ciò significa che entro 5 anni dalla rimozione, il tumore si forma di nuovo nella metà delle persone.

Le ricadute sono molto probabilmente se la cellula basale distante è localizzata su palpebre, naso, labbra o orecchio. Inoltre, la probabilità di ricaduta è maggiore quando il tumore era grande.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo del carcinoma a cellule basali, si raccomandano le seguenti misure profilattiche:

  • utilizzare una speciale protezione solare prima di ogni esposizione al sole;
  • nei giorni di sole, indossa un cappello e occhiali da sole;
  • Non visitare il solarium;
  • evitare l'esposizione al sole nella stagione calda a 12-16 ore;
  • prima di andare in spiaggia non usare profumi e deodoranti;
  • esami preventivi da parte di un dermatologo.

previsione

La prognosi per la vita e la salute con carcinoma a cellule basali nella fase iniziale è favorevole, poiché il tumore non fornisce metastasi. Entro 10 anni dalla rimozione del tumore, sopravvive un totale del 90% delle persone. E tra quelli i cui tumori non sono stati rimossi in uno stato trascurato, il tasso di sopravvivenza a dieci anni si avvicina quasi al 100%.

Un tumore è considerato lanciato se ha un diametro superiore a 20 mm o è germogliato in grasso sottocutaneo. Cioè, se il carcinoma a cellule basali al momento della rimozione era inferiore a 2 cm e non cresceva in grasso sottocutaneo, il tasso di sopravvivenza a 10 anni è quasi del 98%. Ciò significa che questa forma di cancro può essere completamente curata..

Basalioma: un tipo di tumore della pelle: cause, classificazione, sintomi e fasi, metodi di trattamento e recensioni, foto

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Il carcinoma a cellule basali è un tumore maligno che si sviluppa da cellule atipiche dello strato basale dell'epidermide e appartiene a uno dei tipi di tumore della pelle. Poiché l'epidermide è una struttura specifica della pelle, le cellule basali possono essere localizzate esclusivamente sulla pelle. In linea di principio, il carcinoma a cellule basali può svilupparsi ovunque sulla pelle, ma molto spesso il tumore è localizzato sul viso e sulla testa (palpebre, naso, labbro superiore, pieghe nasolabiali, guance, padiglione auricolare o cuoio capelluto).

Il carcinoma a cellule basali è il più favorevole in termini di cura e successiva sopravvivenza di un tumore della pelle. Una caratteristica distintiva di questa neoplasia maligna è che il tumore non metastatizza, quindi è relativamente ben curato.

Basalioma - una caratteristica generale e un meccanismo di sviluppo del tumore

Il carcinoma a cellule basali è anche chiamato carcinoma a cellule basali della pelle, corrodendo l'ulcera o la pelle carcinoide. Tutti questi termini sono usati come sinonimi per la stessa patologia, vale a dire tumori della pelle da cellule atipicamente alterate dello strato basale dell'epidermide.

Attualmente, i carcinomi a cellule basali rappresentano dal 60 all'80% di tutti i tumori della pelle. I tumori si sviluppano principalmente nelle persone di età superiore ai 50 anni. In giovane età, il carcinoma a cellule basali non si verifica quasi mai. In una popolazione, un tumore colpisce più spesso gli uomini. Il rischio totale di sviluppare questo tipo di tumore della pelle per tutta la vita è del 30 - 35% per gli uomini e del 20 - 25% per le donne. Cioè, il tumore è abbastanza comune - ogni terzo uomo e ogni quarta donna.

Il tumore è specifico per la pelle e nessun altro organo è interessato, cioè i carcinomi a cellule basali possono formarsi esclusivamente sulla pelle..

Molto spesso, il basalioma è localizzato nelle seguenti aree della pelle:

  • Labbro superiore;
  • Palpebra superiore o inferiore;
  • Naso;
  • Pieghe nasolabiali;
  • Guance;
  • padiglione auricolare;
  • Collo;
  • Cuoio capelluto;
  • Fronte.

Nel 90% dei casi, il basalioma è localizzato in queste aree della pelle del viso. Nel restante 10% dei casi, può formarsi un tumore sulla pelle del tronco, delle braccia o delle gambe.

Per natura della crescita, i carcinomi a cellule basali appartengono a tumori maligni, poiché la neoplasia non cresce nella capsula, ma, senza alcun guscio, cresce semplicemente nel tessuto, distruggendo la loro normale struttura. Il basalioma cresce non solo in profondità, ma anche in larghezza, che si manifesta con un'espansione simultanea dell'area del tumore e un aumento del volume dei tessuti sottostanti danneggiati. Cioè, a causa della crescita in larghezza, il basalioma cattura nuove aree sane della pelle situate al confine con il tumore. E a causa della crescita in profondità, il tumore germoglia sequenzialmente prima tutti gli strati della pelle, quindi grasso sottocutaneo. Di norma, le dimensioni esterne del carcinoma a cellule basali sono correlate alla profondità della sua crescita nel tessuto. Cioè, più grande è la superficie della cellula basale sulla pelle, più profonda è germogliata nel tessuto.

Nonostante la natura aggressiva della crescita, che consiste nella germinazione dei tessuti con una violazione della loro struttura e funzioni, la cellula basale sta lentamente aumentando di dimensioni - di solito non più di 5 mm all'anno. Questo rende il tumore lentamente progressivo, e quindi relativamente curabile..

Tuttavia, oltre alla crescita invasiva aggressiva, qualsiasi tumore maligno è caratterizzato dalla capacità di metastatizzare, che il carcinoma a cellule basali non ha. Cioè, il carcinoma a cellule basali non si metastatizza ad altri organi e questo lo distingue da altri tumori maligni di varie sedi e origini..

Poiché il carcinoma a cellule basali ha solo una proprietà obbligatoria di una neoplasia maligna (natura aggressiva della crescita) e la seconda non lo è (la capacità di metastatizzare), viene spesso definita tumore borderline. Ciò significa che il carcinoma a cellule basali ha proprietà tumorali sia benigne che maligne..

Il basalioma si sviluppa dalle cellule degenerate dello strato basale dell'epidermide. Per capire cosa significhi, è necessario immaginare la struttura della pelle e soprattutto il suo strato superiore: l'epidermide. Quindi, la pelle è composta da ipoderma, derma ed epidermide. Lo strato più in alto che vediamo in ogni persona è l'epidermide, che consiste di cinque strati. Lo strato più basso è chiamato basale o germoglio, seguito da uno strato a punta, quindi granulare e lucido, seguito da uno strato corneo. È lo strato corneo che è esterno e direttamente a contatto con l'ambiente. Il carcinoma a cellule basali è formato da cellule dello strato basale dell'epidermide che hanno subito degenerazione maligna..

Poiché l'epidermide e, di conseguenza, il suo strato basale è solo sulla pelle, la cellula basale può formarsi esclusivamente sulla pelle. In altri organi, una cellula basale non può mai formarsi..

Esternamente, il carcinoma a cellule basali è un punto, una talpa o un'elevazione sulla pelle, che aumenta gradualmente di dimensioni, con un approfondimento e una crosta dell'ulcera nella parte centrale. Quando si strappa questa crosta, è visibile una superficie sanguinante ulcerata. Il bazalioma può essere scambiato per una ferita, tuttavia, a differenza di una vera ferita, non guarisce mai completamente. Cioè, l'ulcera al centro del tumore può praticamente guarire, ma poi formarsi di nuovo, ecc. Il carcinoma a cellule basali ulcerate si forma con un'esistenza piuttosto a lungo termine del tumore e nelle fasi iniziali ricorda una normale crescita sulla pelle o sulla talpa.

Cellula basale, cute facciale e nasale

I termini "carcinoma a cellule basali della pelle" e "carcinoma a cellule basali della pelle del viso" non sono del tutto corretti, poiché presentano un eccessivo raffinamento in essi. Quindi, un basalioma è sempre localizzato solo sulla pelle, su qualsiasi altro organo, questo tumore non può mai formarsi in nessuna circostanza. Cioè, il carcinoma a cellule basali è sempre solo pelle. Pertanto, il termine "carcinoma a cellule basali della pelle" è una variante di quel raffinamento eccessivo e inutile, che è descritto in modo ampio e figurato dall'espressione "olio di petrolio".

Nel termine "carcinoma a cellule basali della pelle del viso" c'è anche un chiarimento errato e non necessario del "carcinoma a cellule basali della pelle" ed è inoltre indicato su quale parte del tegumento della pelle si trova il tumore - il viso. Tuttavia, nel 90% dei casi, i carcinomi a cellule basali sono localizzati sulla pelle del viso e i medici specificano sempre punti di riferimento molto più precisi, come l'ala del naso, la piega nasolabiale, ecc. Per chiarire la loro posizione. Pertanto, in sostanza, il termine "pelle della pelle delle cellule basali" contiene anche chiarimento e indicazione completamente imprecisa della posizione del tumore.

Il termine "carcinoma a cellule basali nasali" è una variante della corretta designazione del tipo di tumore e del chiarimento della sua posizione. La formazione di carcinoma a cellule basali sul naso si verifica abbastanza spesso in persone di sesso ed età diversi. Tuttavia, nel suo corso, varietà cliniche e metodi di trattamento, il carcinoma a cellule basali nasali non è diverso da quello di qualsiasi altra localizzazione, ad esempio il carcinoma a cellule basali delle palpebre o il carcinoma a cellule basali del collo, ecc. Pertanto, non è pratico considerare la cellula basale di ciascuna localizzazione separatamente. Nell'ulteriore testo dell'articolo, presentiamo i dati caratteristici di tutte le cellule basali di qualsiasi localizzazione, e se è necessario enfatizzare qualsiasi caratteristica del tumore nasale, questo sarà fatto.

Carcinoma delle cellule basali

Carcinoma delle cellule basali

Il carcinoma a cellule basali è uno dei tre tipi di cancro della pelle. Oltre ai carcinomi a cellule basali, i seguenti tumori sono attribuiti al cancro della pelle:

  • Carcinoma a cellule squamose della pelle;
  • Melanoma.

Rispetto al melanoma e al carcinoma a cellule squamose, il carcinoma a cellule basali ha un decorso più benigno, e quindi nell'80 - 90% dei casi può essere completamente guarito, dopo di che una persona vive per un periodo di tempo sufficientemente lungo e muore per altre cause o malattie. Le caratteristiche distintive del carcinoma a cellule basali sono la crescita lenta e l'assenza di metastasi ad altri organi. Il melanoma e il carcinoma a cellule squamose crescono molto più rapidamente e sono caratterizzati da un'alta tendenza alle metastasi, a causa delle quali sono tumori più aggressivi e quindi potenzialmente pericolosi.

Tuttavia, la lenta crescita del carcinoma a cellule basali e l'assenza di metastasi non significa che non debba essere rimosso, poiché questo tumore è comunque maligno. Il sintomo principale con cui il carcinoma a cellule basali si riferisce a neoplasie maligne è la sua crescita aggressiva, in cui il tumore non ha una membrana e cresce direttamente all'interno dei tessuti, distruggendo completamente la loro struttura. A causa di questa natura di crescita, la cellula basale interrompe completamente la struttura dell'area della pelle su cui è localizzata e quindi deve essere rimossa. Sfortunatamente, dopo la rimozione della cellula basale, si ripresenta nel 50% dei casi, che è anche caratteristica del cancro.

Basalioma (stadio iniziale e avanzato) - foto

Questa fotografia mostra un carcinoma a cellule basali superficiale..

Questa fotografia mostra un carcinoma a cellule basali nodali..

Questa fotografia mostra il carcinoma a cellule basali nella fase iniziale..

Questa foto mostra un carcinoma a cellule basali del naso..

Questa foto mostra il carcinoma a cellule basali del cuoio capelluto..

Cause della malattia

Forme di carcinoma a cellule basali (classificazione)

Attualmente, ci sono due principali classificazioni dei carcinomi a cellule basali, una delle quali si basa sull'aspetto e sulle caratteristiche della crescita del tumore, e la seconda sulla sua struttura microscopica. Di conseguenza, la classificazione dei carcinomi a cellule basali in base al loro tipo e alle caratteristiche di crescita è considerata clinica ed è spesso usata dai professionisti per descrivere il tumore in una formulazione di diagnosi estesa. La classificazione dei carcinomi a cellule basali in base alla loro struttura microscopica viene utilizzata dagli istologi che studiano i tumori rimossi o parti di essi prelevati durante le biopsie. Questa classificazione istologica non è praticamente utilizzata dai medici professionisti, ma è di grande importanza nella ricerca scientifica..

Secondo la classificazione clinica, si distinguono le seguenti forme di carcinoma a cellule basali:

  • Forma nodulare-ulcerosa;
  • Grossolano-nodulare (nodulare, forma solida);
  • Forma penetrante;
  • Forma verrucosa (papillare);
  • Forma pigmentaria (cicatrice piatta);
  • Forma simile a sclerodermia;
  • Forma superficiale (pagetoide);
  • Cilindroma (tumore di Spiegler).

Le forme sopra forniscono una descrizione abbastanza dettagliata e accurata di tutte le opzioni per i carcinomi a cellule basali che un medico può incontrare. Tuttavia, molto spesso una persona sviluppa cellule basali nodulari (nodulari-ulcerative o nodulari), superficiali, simili a sclerodermia o piatte. Considera una breve descrizione di tutte le forme di carcinoma a cellule basali..

Carcinoma basocellulare nodulare-ulcerativo

Carcinoma a cellule basali solido (nodulare, a grana grossa)

Carcinoma a cellule basali perforante

Carcinoma a cellule basali verrucoso

Carcinoma a cellule basali pigmentato (cicatrice piatta)

Carcinoma basocellulare simile alla sclerodermia

Carcinoma superficiale a cellule basali

Cilindroma (tumore di Spiegler)

Il cilindro (tumore di Spiegler) si forma sempre solo sul cuoio capelluto. Il tumore è costituito da un gran numero di piccoli noduli emisferici densi che si alzano sopra la superficie della pelle. I nodi sono colorati in viola-rosa e le loro dimensioni possono variare da 1 cm a 10 cm La superficie della cellula basale è completamente ricoperta da vene di ragno..

Secondo la classificazione istologica, esistono tre varietà di carcinoma a cellule basali:
1. Carcinoma superficiale multicentrico a cellule basali;
2. Carcinoma sclerodermico a cellule basali;
3. Carcinoma a cellule basali fibroso-epiteliale.

Sintomi della malattia

Il basalioma è caratterizzato da una crescita lenta ma costante, a seguito della quale in pochi anni il tumore da un piccolo nodulo si trasforma in una formazione di oltre 10 cm di diametro. Nelle fasi iniziali, la cellula basale assomiglia a una bolla grigio-rosata, traslucida che ricorda una perla. Tocca il tumore è denso, coperto da una crosta. La crosta è scarsamente separata dalla superficie del carcinoma a cellule basali. In alcuni casi, il tumore non appare come un nodulo, ma piuttosto come un'erosione pressata che ricorda un graffio.

Quindi, man mano che il tumore cresce, la sua parte centrale inizia a ulcerare. Inoltre, le piaghe sono coperte di croste, dopo la separazione delle quali diventano visibili le erosioni sanguinanti. Intorno alla crosta o piaga aperta c'è un rullo di piccole bolle - "perle". Nel corso del tempo, l'ulcera diventa più profonda e la sua superficie diventa più densa e ai bordi si forma un rullo. Con la crescita del carcinoma a cellule basali, la sua superficie inizia a staccarsi..

Il carcinoma a cellule basali può crescere o nell'entroterra. Se il tumore cresce verso l'alto, cioè verso l'esterno, quindi ulcerando, forma una struttura densa e immobile simile a una placca sulla superficie della pelle. Se il tumore diventa più profondo, quindi ulcerante, si approfondisce sempre di più e, alla fine, distrugge i tessuti localizzati in profondità, comprese le ossa.

Fasi del carcinoma a cellule basali

Oltre a questa classificazione esatta, ne viene utilizzata un'altra: una più semplice, in base alla quale si distinguono gli stadi iniziale, espanso e terminale del carcinoma a cellule basali.

Lo stadio iniziale del carcinoma a cellule basali corrisponde agli stadi 0 e I della classificazione esatta. Ciò significa che i carcinomi a cellule basali, che sono un piccolo nodulo di diametro inferiore a 2 cm senza ulcerazione, sono riferiti allo stadio iniziale.

Lo stadio espanso del carcinoma a cellule basali corrisponde all'II e all'inizio dell'III stadio della classificazione esatta. Cioè, lo stadio espanso del carcinoma a cellule basali è caratterizzato dalla comparsa di un tumore relativamente grande con ulcerazione primaria.

Lo stadio terminale del carcinoma a cellule basali corrisponde agli stadi III - IV della classificazione esatta. Ciò significa che nella fase terminale il tumore ha una dimensione grande - fino a 10 cm o più, e i tessuti sottostanti sottostanti sono cresciuti, comprese le ossa. In questa fase, si sviluppano numerose complicazioni dovute alla distruzione di organi.

Conseguenze (complicanze)

Il carcinoma a cellule basali è la forma meno aggressiva di cancro della pelle che non forma quasi mai metastasi in altri organi. Tuttavia, nonostante ciò, il carcinoma a cellule basali può provocare gravi complicazioni che possono portare non solo alla perdita di funzionalità di alcuni organi, ma anche alla morte.

Tali complicanze del carcinoma a cellule basali sono causate dalla distruzione dei tessuti profondi da parte di un tumore in crescita. Se il tumore viene lanciato, cioè è cresciuto notevolmente e ha distrutto le ossa, le orecchie, gli occhi o le conchiglie del cervello, quindi gli organi colpiti cessano di funzionare normalmente. Di conseguenza, sono proprio i disturbi visivi e uditivi o le fratture ossee che saranno complicazioni del carcinoma a cellule basali. Quando la crescita delle cellule basali si verifica nel cervello, una persona di solito muore.

Basalioma - trattamento

Rimozione del carcinoma a cellule basali

Operazione con carcinoma a cellule basali

Rimozione laser

La rimozione laser del carcinoma a cellule basali presenta numerosi vantaggi rispetto alla chirurgia, come ad esempio:

  • Ridurre al minimo il rischio di ricaduta;
  • Manipolazione indolore;
  • Sterilità, che esclude l'infezione della ferita;
  • Guarigione senza una cicatrice grande e evidente.

La rimozione laser del carcinoma a cellule basali può essere utilizzata solo con piccole dimensioni del tumore. Inoltre, questo metodo è ottimale quando il tumore è localizzato in luoghi difficili da raggiungere, ad esempio dietro l'orecchio, nell'angolo dell'occhio, ecc..

A seconda del tipo di laser utilizzato, per la completa rimozione del carcinoma a cellule basali, saranno necessarie da 1 a 3 sessioni.

Sfortunatamente, la rimozione laser del carcinoma a cellule basali non può essere utilizzata se una persona ha le seguenti malattie o condizioni:

  • Lesioni e danni alla pelle nell'area del carcinoma a cellule basali;
  • Diabete;
  • Malattie infettive acute;
  • Compromissione della funzione tiroidea;
  • Gravidanza;
  • Ipersensibilità alla luce;
  • Grave malattia cardiovascolare.

Criodistruzione del tumore

La criodistruzione a cellule basali consiste nel trattamento del tumore con azoto liquido. Sotto l'influenza della bassa temperatura, le cellule tumorali muoiono e collassano, il che consente di rimuovere completamente la neoplasia. La criodistruzione viene eseguita in anestesia locale..

Il metodo di criodistruzione può essere utilizzato per rimuovere piccoli basalomi situati in aree aperte della pelle, anche sul viso. Dopo la criodistruzione del tumore, rimangono delicate cicatrici poco appariscenti..

Irradiazione del carcinoma a cellule basali

elettrocoagulazione

Chemioterapia locale

fototerapia

Metodo combinato di rimozione delle cellule basali

Il metodo combinato per la rimozione dei carcinomi a cellule basali consiste nell'utilizzare contemporaneamente diversi metodi, ad esempio criodistruzione e chemioterapia locale, ecc. Di solito, il trattamento combinato viene utilizzato per carcinomi a cellule basali con localizzazione in aree difficili da raggiungere o per tumori di grandi dimensioni che sono spuntati in profondità nei tessuti sottostanti..

La scelta del metodo di rimozione del tumore viene effettuata dal medico curante in base alla profondità e all'area della lesione della pelle e dei tessuti sottostanti, nonché in base alla forma clinica del carcinoma a cellule basali.

Chirurgia per rimuovere il carcinoma a cellule basali del naso, plastica - video

Trattamento alternativo

Una varietà di metodi popolari può rallentare la crescita del carcinoma a cellule basali, ma non è in grado di rimuovere completamente la neoplasia. Pertanto, i metodi di medicina tradizionale dovrebbero essere considerati un complemento buono ed efficace a un metodo chirurgico o conservativo per la rimozione del carcinoma a cellule basali..

I seguenti metodi alternativi sono più efficaci nel trattamento del carcinoma a cellule basali:

  • Unguento con bardana e celidonia. Per preparare l'unguento, prendi 1/2 tazza di erba schiacciata di bardana e celidonia e versa il grasso di maiale fuso. Quindi mettere la miscela in forno a 150 ° per 2 ore. L'unguento finito viene trasferito in un comodo contenitore e insistito per 2 giorni a temperatura ambiente, dopo di che viene applicato al tumore con uno spesso strato 3 volte al giorno.
  • Succo di celidonia fresca. Per ottenerlo, è sufficiente rompere un ramo di una pianta. Dopo alcuni secondi, apparirà del succo sul difetto, che può essere usato per lubrificare il carcinoma a cellule basali 3-4 volte al giorno..
  • Succo di baffi d'oro. Per ottenere il succo, la pianta dei baffi d'oro viene completamente lavata e passata attraverso un tritacarne. La pianta schiacciata viene raccolta in una garza e succo spremuto in un comodo contenitore. Quindi un batuffolo di cotone viene inumidito con questo succo e applicato sulla cellula basale per un giorno.

Questi metodi popolari possono essere utilizzati fino a quando non vi è alcun modo per rimuovere il carcinoma a cellule basali al fine di rallentare la crescita del tumore e prevenirne la crescita nei tessuti profondamente distesi..

Dopo la rimozione del carcinoma a cellule basali (recidiva)

Il carcinoma a cellule basali è un tumore soggetto a recidiva. Ciò significa che dopo la rimozione del tumore, il rischio di carcinoma a cellule basali nella stessa area della pelle dopo un certo periodo di tempo è piuttosto elevato. Vi è anche un alto rischio che si formi carcinoma a cellule basali in un'altra area della pelle..

Secondo i risultati di studi e osservazioni moderni su persone che hanno rimosso varie forme di carcinoma a cellule basali, la probabilità di ricaduta entro cinque anni è almeno del 50%. Ciò significa che entro 5 anni dalla rimozione del carcinoma a cellule basali, un tumore si forma nuovamente nella metà delle persone..

Le ricadute sono molto probabilmente se la cellula basale distante è localizzata su palpebre, naso, labbra o orecchio. Inoltre, la probabilità di recidiva del carcinoma a cellule basali è maggiore, maggiore è la dimensione del tumore rimosso.

previsione

La prognosi per la vita e la salute con carcinoma a cellule basali è favorevole, poiché il tumore non fornisce metastasi. Entro 10 anni dalla rimozione del tumore, sopravvive un totale del 90% delle persone. E tra quelli i cui tumori non sono stati rimossi in uno stato trascurato, il tasso di sopravvivenza a dieci anni si avvicina quasi al 100%.

Un tumore è considerato lanciato se ha un diametro superiore a 20 mm o è germogliato in grasso sottocutaneo. Cioè, se il carcinoma a cellule basali al momento della rimozione era inferiore a 2 cm e non cresceva in grasso sottocutaneo, il tasso di sopravvivenza a 10 anni è quasi del 98%. Ciò significa che questa forma di cancro può essere completamente curata..

Recensioni sul trattamento del carcinoma a cellule basali

Quasi tutte le recensioni sul trattamento del carcinoma a cellule basali sono positive, a causa della rapida rimozione del tumore, seguite da un completo recupero e ripristino dell'integrità dei tessuti. Nelle recensioni, le persone indicano che il tumore è stato rimosso con vari metodi, ma in tutti i casi il risultato è stato positivo: dopo un po 'la pelle è completamente guarita e praticamente non c'erano tracce su di esso.

Le persone che hanno subito la rimozione del carcinoma a cellule basali spesso scrivono di aver provato metodi alternativi di trattamento, ma non hanno aiutato, e quando il tumore è cresciuto, ho dovuto consultare un medico e rimuoverlo chirurgicamente. In tali revisioni, le persone raccomandano di non prendersi tempo, ma appena possibile dopo aver rilevato un carcinoma a cellule basali, consultare un medico e rimuovere il tumore, poiché non c'è nulla di sbagliato in questo.

Inoltre, le revisioni del trattamento indicano che il carcinoma a cellule basali può essere completamente curato, ma può ripresentarsi. Sulla base di questo, le recensioni contengono raccomandazioni per non aver paura di questo tipo di cancro, ma per rimuovere il tumore il più rapidamente possibile, sia alla prima apparizione che alla ricaduta.

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.