Trattamento del tumore spinale

Melanoma

Ancora nessun commento. Sii il primo! 759 visualizzazioni

Una neoplasia del midollo spinale è un tumore in quest'area. Può essere un tumore benigno o maligno..

Questo tumore può mostrare segni simili ad altre malattie. In alcuni casi, i sintomi e le manifestazioni della malattia rimangono invisibili fino a quando la neoplasia raggiunge dimensioni significative. I sintomi della neoplasia possono variare a seconda della posizione, della natura e della velocità della sua crescita, delle caratteristiche della struttura istologica.

Il metodo più informativo per rilevare la patologia è la risonanza magnetica utilizzando il miglioramento del contrasto. Il trattamento consiste in un intervento chirurgico, durante il quale viene rimosso il tumore. Insieme, la chemioterapia, la radioterapia possono essere prescritte..

Cause della malattia

Si può notare che fino ad oggi, le cause e le fonti della malattia non sono state completamente comprese. La ricerca nel campo della medicina indica che ci sono fattori predisponenti che contribuiscono all'insorgenza di un tale tumore. Questo può essere l'impatto di tali fattori:

  1. Cancerogeni dall'esterno.
  2. Linfoma spinale diagnosticato.
  3. Sfondo genetico.
  4. Diagnosi della patologia di Hippel-Landau.
  5. La presenza di tipo neurofibratosi.

Questi motivi non sono esaustivi e possono essere integrati. Quindi, altri fattori di rischio sono: vivere in una cattiva zona ecologica, esposizione sistematica del corpo attraverso radiazioni e radiazioni ultraviolette, il processo di emissione di sostanze nocive da parte degli elettrodomestici.

Sintomi di patologia

I sintomi di una tale patologia come una neoplasia del midollo spinale non si manifestano immediatamente. Le patologie della regione vertebrale sono caratterizzate dal dolore. Per questo motivo, la neoplasia del midollo spinale può essere facilmente confusa con le manifestazioni di altre patologie.

I primi sintomi sono la comparsa di dolori acuti e simili. Tale sindrome è permanente. Vale la pena notare che è impossibile eliminare i sintomi del dolore con i farmaci antidolorifici. Solo un medico può determinare la natura di tale dolore. Oltre al dolore, l'andatura della persona cambia e compaiono altri sintomi e segni esterni.

Il dolore si verifica a causa della compressione delle radici nervose della colonna vertebrale, che provoca un tumore.

Man mano che cresce, possono verificarsi danni alle vertebre, alle terminazioni nervose, ai vasi sanguigni, alle membrane del cervello e alle sue cellule..

La manifestazione dei primi segni si osserva dopo diversi anni dopo l'inizio dello sviluppo della malattia. La sindrome del dolore sarà seguita da sintomi di maggiore affaticamento e debolezza, nonché intorpidimento degli arti. In questo caso, una violazione dell'apparato vestibolare, la comparsa di crampi muscolari. Si verificano anche sintomi come incontinenza urinaria, costipazione..

Tipi di tumori del midollo spinale

La neoplasia del midollo spinale può essere:

  1. Intradurale: un tumore si presenta sotto forma di meningioma e neurinoma. Il cambiamento si verifica nel rivestimento del midollo spinale e dei processi nervosi. La diagnosi include l'esame istologico. I sintomi sono simili a patologie come l'ernia e lo spostamento dei dischi vertebrali. Di norma, questo è un tumore benigno che viene trattato in modo conservativo. L'intervento chirurgico è indicato nel caso di un rapido aumento della neoplasia.
  2. Extramidollare: si notano chiari sintomi neurologici. Il trattamento consiste in un metodo di chirurgia minimamente invasivo..
  3. Intramidollare - un tumore intramidollare è accompagnato da un disturbo di sensibilità, mobilità degli arti compromessa.
  4. Estradurale: i sintomi sono lesioni nelle regioni cervicale, toracica e lombare. Si possono anche notare movimenti di minzione e intestino..

Astrocitoma - come un tipo di tumore del midollo spinale

La neoplasia del midollo spinale può avere la forma di un tumore come l'astrocitoma.

L'astrocitoma è un tumore benigno o maligno che si formano gli astrociti - piccole cellule a forma di stella che si trovano nel cervello. L'astrocitoma ha 4 gradi di sviluppo:

1 grado e 2 gradi - astrocitoma con un ritmo lento di sviluppo. L'astrocitoma colpisce le persone di mezza e vecchiaia, ma i giovani non fanno eccezione. Va detto che l'astrocitoma di tali gradi non causa metastasi..

3 gradi e 4 gradi - astrocitoma con un rapido ritmo di sviluppo. In questo caso, l'astrocitoma colpisce le persone di mezza e vecchiaia, che richiedono un trattamento completo.

Le ragioni esatte per cui si verifica l'astrocitoma non esistono oggi. Molti scienziati definiscono la predisposizione genetica un fattore decisivo nello sviluppo del tumore. Altri fattori sono: l'ambiente esterno, il lavoro nella produzione pericolosa, l'esposizione ai virus.

L'astrocitoma di una fase iniziale di sviluppo non è accompagnato da alcun sintomo evidente. Successivamente, possono verificarsi disordini motori, paresi e paralisi. La diagnosi, che consiste nella tomografia computerizzata e nella risonanza magnetica, aiuterà a rilevare la presenza di tale neoplasia..

Il trattamento di tale neoplasia come l'astrocitoma può consistere in interventi chirurgici, radiazioni e chemioterapia.

Diagnosi di un tumore del midollo spinale

Quindi, i sintomi possono assomigliare allo sviluppo di osteocondrosi, mielite, tubercolosi, spondilite, sifilide, sclerosi multipla, discite. Per escluderli, viene eseguita una storia approfondita, la dinamica dello sviluppo della malattia, viene studiata la progressione dei sintomi, vengono utilizzati metodi diagnostici ausiliari.

I metodi diagnostici accessori sono la risonanza magnetica e la tomografia computerizzata, che aiutano a stabilire la natura dello sviluppo della malattia e la posizione della neoplasia del midollo spinale. In alcuni casi, la risonanza magnetica può essere eseguita utilizzando il potenziamento del contrasto endovenoso.

La spondiografia (radiografia) della sezione vertebrale viene eseguita anche in 2 proiezioni, che aiutano a identificare la calcificazione, la distruzione della vertebra, l'espansione delle aperture intervertebrali.

La puntura lombare è usata raramente..

Trattamento conservativo

La manifestazione di un tumore del midollo spinale e il suo trattamento sono correlati tra loro. Ciò è dovuto al fatto che ogni reparto specifico che viene sconfitto ha il proprio trattamento. Quindi, possiamo distinguere i seguenti metodi per eliminare il tumore:

  1. La realizzazione di radiochirurgia e stereotatica contribuisce all'effetto sulle cellule con una lesione, pur non coprendo la salute.
  2. Il trattamento TTF è un modo innovativo per eliminare un tumore spinale. Il trattamento consiste nell'effetto di un campo elettrico sulle aree interessate..
  3. Chemioterapia - trattamento con farmaci che hanno un contenuto narcotico e contribuiscono alla completa distruzione delle cellule tumorali. Il trattamento è dotato di alcune controindicazioni e conseguenze, che consistono nella perdita dei capelli, nella distruzione di tessuti sani e altro.
  4. Il trattamento interstiziale prevede l'istituzione di una piastra polimerica contenente sostanze chimiche. Una volta effettuato il recupero, la placca viene rimossa mediante un intervento chirurgico.
  5. I farmaci biologici bloccano un meccanismo nel corpo che promuove la crescita e la divisione delle cellule tumorali.
  6. Trattamento con farmaci non steroidei che riducono e alleviano la sindrome del dolore e l'infiammazione.
  7. Trattamento con glucocorticosteroidi che alleviano il gonfiore. Questi includono: desametasone (quanto farmaco è necessario al giorno per il trattamento: da 0,5 a 9 mg al giorno) e prednisone (quanto farmaco è necessario al giorno per il trattamento: determinato dal medico).
  8. Trattamento con analgesici narcotici che aiutano a bloccare il dolore. Questi includono: omnopon (quanto farmaco è necessario al giorno per il trattamento: determinato dal medico) e morfina (quanto farmaco è necessario al giorno per il trattamento: 10-20 mg al giorno).
  9. Il trattamento con sedativi, che alleviano i disturbi mentali, produce un miglioramento del background emotivo. Quanto farmaco è necessario per il trattamento, il medico determina, in base al tipo di medicinale e al grado della malattia.
  10. Trattamento con farmaci antiemetici. Questi includono metoclopramide. Quanto farmaco è necessario, anche determinato dal medico.

Intervento chirurgo

Ad oggi, il metodo principale per eliminare una tale patologia come una neoplasia del midollo spinale è la chirurgia. Ma alcune persone si limitano al trattamento a casa con l'uso di rimedi popolari. È impossibile determinarne l'efficacia, poiché in ogni caso differirà.

Quando si diagnostica un tumore maligno, è difficile dire quale sarà la prognosi. Con l'aiuto dell'operazione, il tumore verrà rimosso, ma una parte di esso rimarrà ancora e nessuno sa come lo sviluppo delle cellule tumorali si verificherà successivamente. Potrebbero morire o potrebbero iniziare a svilupparsi..

L'operazione viene eseguita insieme alla radioterapia. Quando il tumore viene compresso, l'operazione viene eseguita dopo il trattamento con corticosteroidi, che aiuta a ridurre il gonfiore, mantenendo il funzionamento dei nervi..

L'operazione deve essere eseguita solo da uno specialista altamente qualificato utilizzando un microscopio. Ciò è necessario per impedire il pascolo delle cellule intatte..

Oltre a tali metodi di trattamento, è importante rispettare la dieta, il riposo e la veglia. Verdure e frutta dovrebbero essere incluse nei pasti quotidiani. Passeggiate e sport utili.

previsione

La prognosi e quanto tempo vivono le persone dopo la rimozione del tumore, dipende da quanto bene è stata eseguita l'operazione per rimuovere il tumore del midollo spinale. Con un'operazione riuscita, si osserva una prognosi favorevole. In questo caso, le persone vivono fino alla vecchiaia.

Le persone vivono non più di cinque anni se il tumore non viene rimosso completamente. Di regola, il 70-80% delle persone sottoposte a intervento chirurgico vive così tanto tempo. Con la rimozione incompleta della neoplasia, può svilupparsi di nuovo.

Piccoli vivono e bambini che hanno subito un'operazione senza successo. La difficoltà nel condurre un intervento chirurgico in un bambino è che lo sviluppo del tumore è osservato nella fossa posteriore, il che è un problema nell'accesso al chirurgo. In questo caso, possono svilupparsi conseguenze. Se l'operazione ha esito positivo, i bambini vivono più a lungo, ma nessuno è al sicuro dalle conseguenze dell'operazione.

Questo può essere un cambiamento comportamentale e ormonale nel corpo, crescita compromessa, funzioni motorie. Può anche essere un danno all'udito o alla vista. Oltre a tali conseguenze, sussiste il rischio di sviluppare un'oncologia maligna per la vita. Ecco perché, dopo l'operazione, vale la pena di essere osservato da specialisti diversificati.

Prevenzione del tumore in un bambino

Lo sviluppo di un tumore in un bambino è influenzato dallo stile di vita dei genitori e da una predisposizione genetica. Uno dei metodi per la prevenzione delle neoplasie è la loro diagnosi nelle prime fasi del corso e, soprattutto, la tempestività dell'inizio del trattamento.

Quando si effettua una tale diagnosi, vengono prese misure per eliminare o mitigare i sintomi e le manifestazioni del tumore. Per ridurre il rischio di patologia, è importante completare il trattamento completo delle malattie precedentemente insorgenti, poiché un tumore del midollo spinale può essere il risultato del loro trattamento insufficiente.

Prevenzione nel periodo successivo all'intervento: mantenimento di uno stile di vita sano, distribuzione dei carichi, alimentazione corretta ed equilibrata.

La neoplasia del midollo spinale non è una frase. Dopo l'operazione, le persone vivono per decenni, senza nemmeno ricordare la malattia. Pertanto, è importante identificare il tumore in modo tempestivo..

Astrocitoma anaplastico

L'astrocitoma anaplastico del cervello è una malattia molto pericolosa. Inoltre, è localizzato in uno dei principali organi del corpo umano: il cervello umano, l'astrocitoma è maligno. Cos'è, in che modo la medicina ora sta lottando con questa malattia, c'è qualche speranza di guarigione e quanti vivono con questo tipo di malattia, considereremo in questo articolo.

Secondo la classificazione dell'ICD, l'astrocitoma ha i seguenti codici:

  • C71 Tumore maligno localizzato nel cervello;
  • D43 Formazione di un'eziologia e un carattere sconosciuti nel sistema nervoso centrale.

A proposito della malattia

L'astrocitoma anaplastico è un tipo di astroblastoma che si forma nel cervello, che spesso diventa maligno e presenta un terzo grado di malignità. Un tumore si verifica nelle più piccole cellule cerebrali - astrociti. Gli astrociti sono cellule del sistema nervoso centrale. La loro funzione principale è quella di svolgere le funzioni di supporto e restrittive del corpo umano.

Esistono due tipi di cellule nel cervello:

  1. Protoplasmatico: situato nella materia grigia del cervello;
  2. Fibroso - nella sostanza bianca del cervello. Il loro compito principale è la connessione tra vasi sanguigni e cellule nervose..

Cliniche leader in Israele

Tipi di astrocitoma

  1. Astrocitoma sub-dipendente del tipo di cellule pilocitiche (piloidi) o giganti. Un tumore di questo tipo cresce lentamente; non si diffonde ad altri tessuti. Può formarsi nel cervelletto. Vicino al nervo ottico, è localizzato principalmente nei bambini. Se la malattia viene diagnosticata in tempo, questo tipo di astrocitoma è ben curabile. Ci sono casi in cui un tumore diventa maligno;
  2. Xanthastrocytoma pleomorfo, fibrillare, ematocitico, protoplasmatico, astrocitomi diffusi - appartengono al secondo grado di malignità.
  • Lo xanthastrocytoma pleomorfo è una delle rare formazioni, spesso presente in giovane età. La divisione cellulare si verifica lentamente con questo tipo di tumore e non ha confini chiari. Si trova nella corteccia cerebrale. Se il tumore è benigno, rimane nel rivestimento del cervello e non trasmette metastasi. Ci sono casi della sua transizione verso una formazione maligna;
  • Fibrillare - tra tutti gli astrociti di 2 ° grado si verifica più spesso. La neoplasia ha un grado relativamente basso di malignità e può essere trattata bene con un intervento chirurgico. Proviene da cellule - astrociti del tipo fibrillare;
  • Emistocitico - quasi identico nelle proprietà istologiche con astrocitoma fibrillare. Si distingue per la presenza di cellule - istiociti nello spessore dell'astrocitoma fibrillare;
  • Diffuso - è intermedio tra il secondo e il terzo grado di malignità. Cresce lentamente senza alcun sintomo. Può formarsi in qualsiasi parte del cervello;
  1. Astrocitoma anaplastico e oligoastrocitoma: in questi tumori le cellule perdono la loro somiglianza con il tessuto da cui hanno origine. Il tumore non ha confini e può metastatizzare al tessuto cerebrale. Anche con un trattamento intensivo, i medici forniscono previsioni per la vita non più di 5 anni. Gli oligoastrocitomi contengono vari tipi di cellule, quindi vengono chiamati formazioni miste. Questo tipo di cancro viene spesso diagnosticato negli uomini di età superiore ai 45 anni;
  2. Glioblastoma: sarcoma di glio e glioblastoma a cellule giganti. Questo tipo di tumore maligno cresce rapidamente, diffondendosi a tutte le cellule cerebrali. Praticamente non trattabile. Provoca forti mal di testa che non si placano nemmeno quando si assumono potenti antidolorifici. Anche dopo l'intervento chirurgico, può continuare a crescere. Le metastasi possono raggiungere la colonna vertebrale e il midollo spinale, ma questo fenomeno è raro nella pratica medica..

Ogni nome elencato in medicina è considerato le fasi di questa patologia.

Le cause

Non ci sono cause esatte dell'insorgenza e dello sviluppo dell'astrocitoma anaplastico. Gli specialisti identificano diversi fattori che possono scatenare una malattia:

  1. Predisposizione genetica;
  2. Con una violazione nella catena dei geni del DNA associati al cervello;
  3. Le persone che sono state esposte a radiazioni o avvelenamenti chimici;
  4. Esistono virus di tipo oncogenico che possono portare al verificarsi di neoplasie;
  5. Diverse lesioni alla testa contribuiscono allo sviluppo di questa malattia..

Sintomi

L'astrocitoma si forma all'interno del cranio e danneggia la struttura del cervello. Poiché la formazione può danneggiare diverse parti del cervello, i sintomi possono manifestarsi singolarmente o in combinazione:

  • Dopo il sonno, mal di testa, nausea, vomito, febbre;
  • Il dolore si fa sentire negli occhi. La ragione potrebbe essere un aumento della pressione oculare;
  • Il paziente si sente stanco, debole;
  • Se questo tipo di carcinoma colpisce il lobo parietale sinistro, il linguaggio è disturbato, una persona non ricorda le basi del conteggio, della scrittura;
  • Il sistema cardiovascolare e il sistema respiratorio possono essere compromessi. Le conseguenze possono essere così gravi che una persona può cadere in coma;
  • Un tumore nel lobo temporale provoca allucinazioni visive e uditive nel paziente. Il paziente non riconosce le voci e i suoni che in precedenza conosceva bene;
  • Possono verificarsi convulsioni epilettiche;
  • Quando un tumore appare nella parte frontale del cervello, i sintomi potrebbero non apparire per molto tempo. Le crisi epilettiche possono comparire all'inizio della malattia. Le funzioni motorie del corpo sono compromesse, cioè l'andatura cambia, le mani tremano;
  • La formazione di un tumore nelle parti posteriori del cervello può portare a paralisi parziale degli arti;
  • Quando il tumore colpisce il lobo parietale, il paziente non può controllare il movimento delle mani (non può allacciarsi o togliersi i vestiti);
  • Inoltre, gli astrocitomi si formano nella parte occipitale. In questo caso, il paziente è accompagnato da allucinazioni uditive e visive..

Non perdere tempo a cercare un prezzo impreciso per il trattamento del cancro.

* Solo se si ottengono dati sulla malattia del paziente, il rappresentante della clinica sarà in grado di calcolare il prezzo esatto del trattamento.

Diagnostica

Nella fase iniziale, l'astrocitoma anaplastico del cervello si sviluppa in modo asintomatico. Può essere rilevato solo durante l'esame. Esistono diversi metodi per rilevare un tumore:

  1. Uno dei metodi diagnostici più efficaci è la risonanza magnetica (MRI). Usando questo metodo, puoi vedere l'immagine esatta del cervello, determinare lo stato del tumore;
  2. Se le condizioni del paziente non consentono una risonanza magnetica, riceveranno una tomografia computerizzata del cervello. Questo metodo non consente di vedere il tumore nelle prime fasi e la diffusione delle metastasi. Per ottenere immagini di strutture cerebrali sullo schermo di un computer, viene utilizzata la radiazione a raggi X;
  3. Tomografia ad emissione di positroni. Con questo metodo, il glucosio radioattivo viene iniettato nella vena del paziente. Il risultato di questo studio viene scansionato in un tomografo e si ottiene un'immagine a colori del cervello. Questo metodo diagnostico consente di determinare la posizione esatta del tumore e scegliere un metodo di trattamento;
  4. Una biopsia è un metodo diagnostico di laboratorio in cui un biomateriale viene esaminato. Per fare questo, viene praticato un buco nel cranio e un ago sottile viene inserito sotto il controllo di dispositivi MRI o CT, con cui viene prelevata parte del tessuto. Dopo l'esame istologico del biomateriale prelevato, viene determinato il tipo di tumore e viene effettuata la diagnosi finale. In caso di rischio di complicanze, non si consiglia una biopsia. In questo caso, la malattia viene diagnosticata in base alla risonanza magnetica..

Trattamento astrocitoma

La chirurgia per il cancro al cervello anaplastico è un'operazione piuttosto complicata. Ogni parte del cervello è responsabile del corretto funzionamento di vari processi nel corpo. Pertanto, il loro danno può portare alla disabilità o persino alla morte del paziente. Per rimuovere il tumore, viene eseguita la trepanazione del cranio, viene aperta una sezione di tessuto molle. Durante l'operazione vengono utilizzati RM e TC, mappatura, neurosonografia ad ultrasuoni, microscopi speciali che determinano i confini del tumore.

Se l'astrocitoma è maligno e la chirurgia è controindicata, al paziente viene mostrata la chemioterapia o la radioterapia. Nel periodo postoperatorio, la chemioradioterapia è anche prescritta per eliminare le restanti cellule tumorali. Per un trattamento aggiuntivo, ricorrono alla radiochirurgia, in cui viene utilizzata un'alta dose di radiazioni al tumore..

Con un trattamento complesso, che è stato avviato in modo tempestivo, le condizioni del paziente migliorano. Dopo la terapia, il paziente deve essere esaminato ogni sei mesi, eseguire una risonanza magnetica della testa.

I rimedi popolari, con tale diagnosi, sono praticamente inefficaci. Se anche una persona ha deciso di usarli, è necessario consultare uno specialista.

Video correlato: astrocitoma

Previsioni e prevenzione

Quando viene chiesto per quanto tempo vivrà una persona con questa diagnosi, non esiste una risposta definitiva. Dipende da fattori come l'età, le malattie concomitanti, la posizione della neoplasia, il grado di metastasi, la presenza di recidive.

Anche se la malattia viene rilevata nelle prime fasi della malattia, le previsioni sulla vita non hanno più di 10 anni. Nel secondo stadio, il paziente vive circa 7 anni, nel terzo stadio - la sopravvivenza arriva fino a 4 anni. Nell'ultima fase, con un'adeguata terapia, la vita del paziente può essere prolungata di solo un anno.

Purtroppo oggi non esistono misure preventive per prevenire l'astrocitoma. La cosa principale che i medici consigliano è di condurre uno stile di vita sano, mangiare bene e sottoporsi a una visita medica almeno una volta all'anno.

Astrocitoma del cervello e del midollo spinale: conseguenze, prognosi della vita

Soddisfare:

L'astrocitoma cerebrale è un tumore gliale che si sviluppa da piccole cellule a forma di stella: gli astrociti, che, a loro volta, sono uno dei tipi di cellule di supporto nel cervello. Le cellule di questo tipo sono chiamate "gliali" e l'astrocitoma stesso è un sottotipo di un gruppo abbastanza ampio di tumori, chiamati "gliomi".

Lo sviluppo dell'astrocitoma non dipende dall'età. Inoltre, è abbastanza "segreto", ad esempio, la sua densità praticamente non differisce nella densità dalla sostanza del cervello, motivo per cui alcuni studi non gli consentono di essere diagnosticato con sicurezza. Pertanto, nella diagnosi, la risonanza magnetica calcolata e di solito rende possibile rilevare la sua presenza, ma per chiarire la diagnosi, è necessaria una biopsia e diagnosticare e rimuovere completamente un tale tumore è possibile solo durante l'intervento chirurgico. Inoltre, le cisti compaiono spesso all'interno di tale formazione, che crescono, sebbene lentamente, ma sono in grado di raggiungere grandi dimensioni, il che complica in qualche modo il trattamento.

Perché si sviluppa un tale tumore?

Finora nessuno ha capito le ragioni esatte del suo verificarsi, ma i gruppi di rischio sono più o meno definiti. Quindi, possono essere considerati fattori provocatori:

  • eredità genetica;
  • esposizione a virus che hanno un alto grado di oncogenicità;
  • esposizione a vari prodotti chimici tossici;
  • esposizione alle radiazioni.

Quali tipi di questo tumore esistono

In generale, si distinguono 4 gruppi principali di questi tumori, che differiscono nel grado di malignità e nelle loro caratteristiche.

Astrocitoma policitico o piloideo del cervello

Questo tumore del primo grado di malignità è considerato benigno. Cresce lentamente e ha confini pronunciati. Molto spesso si trova nei bambini, di solito astrocitoma cerebellare, a volte si sviluppa nel tronco del midollo spinale. Solitamente rimosso con successo senza effetti negativi sulla salute..

Astrocitoma fibrillare

Ha un secondo grado di malignità, ma è anche considerato benigno. Cresce lentamente, ma è più difficile rimuoverlo completamente, poiché di solito non ha confini chiari. Si verifica più spesso nei giovani (20-30 anni).

Astrocitoma anaplastico del cervello

È maligno (3 ° grado di malignità). Si sviluppa rapidamente, quasi non si presta alla rimozione chirurgica, poiché non ha confini chiari. Più comune negli uomini di mezza età.

glioblastoma

Il più maligno degli elencati. Secondo le sue caratteristiche, è simile all'astrocitoma anaplastico, ma allo stesso tempo ha la proprietà di "germogliare" nel tessuto cerebrale, che porta alla necrosi cerebrale. Di solito si trova nelle persone dai 40 ai 70 anni..

Altre specie

Esistono diversi tipi di tali formazioni che sono piuttosto rari. Quindi, vi sono protoplasmici (costituiti da piccoli astrociti specifici), fibopliari-protoplasmatici (una sorta di "miscela" di due tumori), cellule del fuso, astrocitoma diffuso del cervello, ecc..

Quali sono i sintomi di un tumore??

Le manifestazioni di questa formazione dipendono dalla sua localizzazione e possono essere abbastanza diverse. Pertanto, il paziente può presentare debolezza generale, vertigini e mal di testa, nausea, salti della pressione sanguigna. In alcuni casi, vi è una violazione della vista, dell'equilibrio o della memoria e anche la parola è compromessa. Spesso c'è un improvviso cambiamento nel comportamento del paziente, ci sono bruschi sbalzi d'umore. Un sintomo è la comparsa di convulsioni epilettiche..

Se specifichi la relazione della parte interessata del cervello e i sintomi, puoi vedere quali sono le conseguenze dell'astrocitoma cerebrale. Ad esempio, il suo sviluppo nell'emisfero destro porta alla comparsa di paresi nel braccio e nella gamba sinistra, con lo sviluppo di un tumore nell'emisfero sinistro, soffrono gli arti della parte destra del corpo. Lo sviluppo di un tumore nel cervelletto porta a uno squilibrio durante il movimento e la coordinazione e nel lobo occipitale - alla comparsa di allucinazioni e visione alterata. Il danno al lobo parietale influisce sulle capacità motorie, il lobo temporale influisce sulla memoria, sulla coordinazione e sul linguaggio, e il danno al lobo frontale porta a un cambiamento di carattere.

Qual è la prognosi per il trattamento di questo tumore??

Con una diagnosi come l'astrocitoma del cervello o del midollo spinale, la prognosi della vita dipende in gran parte dal grado di malignità, dall'età del paziente, dalla posizione del tumore e dalla possibilità della sua rimozione. Ma allo stesso tempo, la malattia è più grave nei giovani.

Sfortunatamente, quasi sempre le possibilità di una completa guarigione e prognosi non sono molto buone. Quindi, anche con l'astrocitoma policitico (che è considerato benigno), la prognosi è considerata favorevole, ma raramente l'aspettativa di vita del paziente supera i 5 anni. Le cose vanno anche peggio se viene diagnosticato un astrocitoma anaplastico, non c'è mai una prognosi per un pieno recupero e la sopravvivenza non supera un anno.

Il problema principale è che è quasi impossibile rimuovere completamente questo tipo di tumore, il che significa che la ricaduta è inevitabile. In questo caso, il tumore dopo l'operazione passa in una categoria più maligna, che porta alla diffusione del tumore da parte delle metastasi. Quei casi in cui un paziente con un tumore come l'astrocitoma anaplastico erano completamente guariti sono eccezioni estremamente rare.

Sintomi e tipi di astrocitoma cerebrale

Tutto il contenuto di iLive è controllato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibile con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'astrocitoma cerebrale è un tumore che non è visibile ad occhio nudo. Tuttavia, la crescita del tumore non passa senza lasciare traccia, perché quando i tessuti e le strutture circostanti vengono schiacciati, il loro funzionamento viene disturbato, il tumore distrugge i tessuti sani e può influenzare l'afflusso di sangue e la nutrizione del cervello. Un tale sviluppo di eventi è caratteristico di qualsiasi tumore, indipendentemente dalla sua posizione.

La crescita e la pressione del tumore sui vasi cerebrali provoca un aumento della pressione intracranica, che provoca sintomi di ipertensione-sindrome idrocefalica. Possono essere uniti da segni di intossicazione del corpo, che è più tipico per il decadimento dei tumori maligni nelle ultime fasi del cancro. Inoltre, il tumore ha un effetto irritante sui neuroni sensibili nel tessuto cerebrale..

Tutto quanto sopra comporterà la comparsa di un complesso sintomo caratteristico. Una persona può avere tutti o alcuni sintomi:

  • mal di testa stabile, che spesso fanno male,
  • sintomi dell'apparato digerente sotto forma di alterazione dell'appetito, nausea e talvolta vomito,
  • compromissione della vista (visione doppia, la sensazione che tutto intorno sia nella nebbia),
  • debolezza e fatica inspiegabili, caratteristiche della sindrome astenica, sono possibili dolori muscolari,
  • Spesso ci sono violazioni del coordinamento dei movimenti (il funzionamento dell'apparato vestibolare è interrotto).

In alcuni pazienti, anche prima che venga rilevato un tumore, compaiono piccoli attacchi epilettici. Gli epipristi con astrocitoma non sono considerati un sintomo specifico, poiché sono caratteristici di eventuali tumori cerebrali. Tuttavia, la storia delle convulsioni senza epilessia è abbastanza comprensibile. Il tumore irrita le cellule nervose, causando e supportando il processo di eccitazione in esse. È l'eccitazione focale anormale di diversi neuroni e porta a convulsioni epilettiche, spesso accompagnate da convulsioni, perdita di coscienza a breve termine, salivazione, di cui una persona non ricorda nulla dopo un paio di minuti.

Si può presumere che più grande è il tumore, maggiore è il numero di neuroni che può eccitare e più si verificherà l'attacco più grave e più grave.

Finora abbiamo parlato dell'astrocitoma cerebrale, in quanto tale, senza concentrarci sulla posizione del tumore. Tuttavia, anche la posizione della neoplasia lascia il segno sul quadro clinico della malattia. A seconda di quale parte del cervello è influenzata dalla pressione del tumore, compaiono altri sintomi che possono essere considerati come i primi segni del processo tumorale di una specifica localizzazione. [1]

Quindi, ad esempio, il cervelletto è un organo responsabile del coordinamento dei movimenti, della regolazione dell'equilibrio del corpo e del tono muscolare. Distingue tra due emisferi e la parte centrale (un verme, che è considerato filogeneticamente una formazione più antica degli emisferi cerebellari, che è apparso come risultato dell'evoluzione).

L'astrocitoma cerebellare è un tumore formato in uno dei dipartimenti di questa parte del cervello. È il verme che svolge la maggior parte del lavoro quando si tratta di regolare tono, postura, equilibrio, movimenti amichevoli che aiutano a mantenere l'equilibrio quando si cammina. L'astrocitoma del verme cerebellare interrompe il funzionamento dell'organo, quindi la predominanza di sintomi come alterazione della posizione eretta e della camminata, caratteristica dell'atassia locomotoria-statica. [2], [3]

Per gli astrocitomi formati nel lobo frontale del cervello, altri sintomi sono caratteristici. Inoltre, il quadro clinico dipenderà anche dal lato danneggiato, tenendo conto dell'emisfero cerebrale dominante nell'uomo (nelle persone mancine - a sinistra, nelle persone mancine - a destra). In generale, i lobi frontali sono la parte del cervello che è responsabile delle azioni coscienti, del processo decisionale. Sono una specie di posto di comando.

Per i destrimani, il lobo frontale destro è responsabile del controllo dell'implementazione di azioni non verbali basate sull'analisi e sulla sintesi di informazioni dai recettori e da altre aree del cervello. Non partecipa alla formazione del linguaggio, al pensiero astratto, alla predizione delle azioni. Lo sviluppo di un tumore in questa parte del cervello minaccia la comparsa di sintomi psicopatici. Può trattarsi di aggressività o, al contrario, apatia, indifferenza verso il mondo che ci circonda, ma in ogni caso l'adeguatezza del comportamento e dell'attitudine di una persona a ciò che lo circonda può essere spesso messa in discussione. Tali persone, di regola, cambiano il loro carattere, hanno cambiamenti personali negativi, perdono il controllo sul loro comportamento, che è notato da altri, ma non dal paziente.

La localizzazione del tumore nell'area del giro precentrale minaccia la debolezza muscolare di un grado o dell'altro, a partire dalla paresi delle estremità, quando i movimenti in essi sono limitati e termina con la paralisi, in cui i movimenti sono semplicemente impossibili. Un tumore del lato destro provoca i sintomi descritti nella gamba o nel braccio sinistro, lato sinistro - negli arti di destra.

L'astrocitoma del lobo frontale sinistro (nelle persone destrorse) nella maggior parte dei casi è accompagnato da linguaggio alterato, pensiero logico e memoria per parole e azioni. In questa parte del cervello si trova il centro motorio della parola (centro di Brock). Se il tumore preme su di esso, ciò influisce sulle caratteristiche della pronuncia: il ritmo del linguaggio, l'articolazione sono compromesse (il linguaggio diventa sfocato, sfocato con alcuni "chiarimenti" sotto forma di sillabe separate normalmente pronunciate). Con una grave sconfitta del centro di Brock, si sviluppa l'afasia motoria, che è caratterizzata da difficoltà nella formazione di parole e frasi. Il paziente possiede l'articolazione dei singoli suoni, ma non può combinare i movimenti per formare la parola, a volte non pronuncia le parole che voleva dire. [4]

Con danni ai lobi frontali, la percezione e il pensiero saranno compromessi. Molto spesso, tali pazienti sono in uno stato di gioia e felicità senza causa, chiamato euforia. Anche dopo aver appreso la diagnosi, non possono pensare in modo critico, quindi non si rendono conto della gravità della patologia e talvolta negano semplicemente la sua esistenza. Diventano non-iniziativa, evitano situazioni di scelta, rifiutano di prendere decisioni serie. Spesso c'è una perdita di abilità formate (come la demenza), che causa difficoltà nell'esecuzione delle operazioni di routine. Nuove competenze si formano con grande difficoltà. [5], [6]

Se l'astrocitoma si trova al confine tra la regione frontale e parietale o viene spostato verso la parte posteriore della testa, i sintomi abituali sono:

  • violazione della sensibilità corporea,
  • dimenticando le caratteristiche degli oggetti senza rinforzo con immagini visive (una persona non riconosce l'oggetto al tatto e non naviga nella posizione delle parti del corpo con gli occhi chiusi),
  • non percezione di complesse costruzioni logiche e grammaticali riguardanti le relazioni spaziali.

Oltre alla violazione delle sensazioni spaziali, i pazienti possono lamentare una violazione dei movimenti volontari (coscienti) nella mano opposta (incapacità di eseguire anche i movimenti abituali, ad esempio, per portare un cucchiaio in bocca).

La posizione del lato sinistro dell'astrocitoma parietale è irta di discorsi alterati, conteggio orale e scrittura. Se un astrocitoma si trova alla giunzione delle parti occipitale e parietale, sono possibili disturbi della lettura a causa del fatto che la persona non riconosce la lettera, questo di solito comporta violazioni della lettera (alessia e agrafia). Una violazione combinata di scrittura, lettura e discorso si verifica quando il tumore si trova vicino alla parte temporale.

L'astrocitoma del talamo è una patologia che debutta con mal di testa di natura vascolare o ipertensiva e compromissione della vista. Il talamo è la struttura profonda del cervello, costituita principalmente da materia grigia e rappresentata da due tubercoli visivi (questo spiega i disturbi visivi in ​​un tumore di tale localizzazione). Questa parte del cervello funge da mediatore nel trasferimento delle informazioni sensoriali e motorie tra il cervello grande, la sua corteccia e le parti periferiche (recettori, organi sensoriali), regola il livello di coscienza, i ritmi biologici, i processi del sonno e della veglia ed è responsabile della concentrazione.

Nella terza parte dei pazienti vengono rilevati vari disturbi della sensibilità (spesso superficiali, meno spesso profondi, che si verificano sul lato opposto al sito della lesione), metà dei pazienti lamentano disturbi motori e compromissione del coordinamento dei movimenti, tremore [7] e sindrome di Parkinson lentamente progressiva [8]. Nelle persone con astrocitoma del talamo (oltre il 55% dei pazienti), si possono osservare in varia misura violazioni pronunciate di attività mentale superiore (memoria, attenzione, pensiero, parola, demenza). I disturbi del linguaggio si verificano nel 20% dei casi e si presentano sotto forma di afasia e disturbi tempo-ritmici, atassia. Lo sfondo emotivo, fino al pianto violento, può anche essere disturbato. Nel 13% dei casi si notano contrazioni muscolari o movimenti lenti. La metà dei pazienti mostrava paresi di una o due mani e quasi tutti i muscoli facciali della parte inferiore del viso erano indeboliti, il che è particolarmente evidente nelle reazioni emotive. [9], [10], [11] Viene descritto il caso di perdita di peso con astrocitoma del talamo [12].

La riduzione dell'acuità visiva è un sintomo associato ad un aumento della pressione intracranica e viene rilevato in oltre la metà dei pazienti con tumori talamici. Quando il retro di questa struttura è interessato, viene rilevato un restringimento dei campi visivi.

Con l'astrocitoma della regione temporale, è possibile un cambiamento nelle sensazioni uditive, visive e del gusto, sono possibili disturbi del linguaggio, perdita di memoria, problemi di coordinazione dei movimenti, sviluppo di schizofrenia, psicosi e comportamento aggressivo [13]. Tutti questi sintomi non devono apparire in una persona, perché il tumore può essere localizzato più in alto o più in basso, al confine con altre aree del cervello. Inoltre, il ruolo di quale parte del cervello è stata colpita gioca un ruolo: sinistra o destra.

Quindi l'astrocitoma del lobo temporale destro è spesso accompagnato da allucinazioni. Possono essere visivi o uditivi (le allucinazioni visive sono anche caratteristiche del danno alla parte occipitale, che è responsabile dell'elaborazione e della percezione delle informazioni visive), spesso combinate con un disturbo nella percezione del gusto (con danni alle sezioni anteriore e laterale del lobo temporale). Il più delle volte si verificano alla vigilia di un attacco epilettico sotto forma di aura. [14]

A proposito, gli epipristi con astrocitoma sono molto probabilmente per i tumori dei lobi temporale, frontale e parietale. Allo stesso tempo, si manifestano in tutti i tipi di varietà: convulsioni e giri della testa mantenendo la coscienza o la sua perdita, sbiadimento, mancanza di reazione all'ambiente in combinazione con ripetuti movimenti delle labbra o riproduzione dei suoni. Nelle forme lievi, c'è un aumento del battito cardiaco, della nausea, della sensibilità della pelle compromessa sotto forma di formicolio e "pelle d'oca", allucinazioni visive sotto forma di un cambiamento nel colore, nelle dimensioni o nella forma di un oggetto, l'aspetto della luce lampeggia davanti agli occhi.

Se l'ippocampo situato sulla superficie interna della regione temporale è danneggiato, la memoria a lungo termine soffre. La localizzazione del tumore a sinistra (nella mano destra) può influenzare la memoria verbale (una persona riconosce gli oggetti, ma non ricorda i loro nomi). Soffre sia la lingua orale che scritta, che la persona smette di capire. È chiaro che il discorso del paziente stesso è una costruzione di parole non correlate e combinazioni di suoni. [quindici]

La sconfitta della regione temporale destra influenza negativamente la memoria visiva, il riconoscimento dell'intonazione, i suoni e le melodie precedentemente familiari, le espressioni facciali. Le allucinazioni uditive sono caratteristiche per la sconfitta delle parti superiori dei lobi temporali.

Se parliamo di sintomi persistenti di astrocitoma che si verificano indipendentemente dalla posizione del tumore, quindi prima di tutto, è necessario notare un mal di testa, che può essere o dolore costante (questo indica la natura progressiva del tumore) o verificarsi sotto forma di convulsioni quando si cambia la posizione del corpo ( caratteristica delle prime fasi).

Questo sintomo non può essere definito specifico, ma le osservazioni mostrano che un tumore al cervello può essere sospettato se il dolore appare già al mattino e si indebolisce entro la sera. Con l'aumento della pressione, un mal di testa è di solito accompagnato da nausea, ma se la pressione intracranica aumenta (e la causa può essere un tumore in crescita che comprime i vasi sanguigni e compromette il deflusso di liquido dal cervello), si possono verificare vomito, spesso attacchi ripetuti di singhiozzo, capacità mentali, peggioramento della memoria, Attenzione.

Un'altra caratteristica del mal di testa nell'astrocitoma cerebrale è la sua natura diffusa. Il paziente non può determinare chiaramente la posizione del dolore, sembra che faccia male tutta la testa. All'aumentare della pressione intracranica, anche la vista peggiora, fino alla completa cecità. Molto rapidamente, l'edema cerebrale con tutte le conseguenze che ne conseguono si verifica con i processi tumorali nei lobi frontali.

Astrocitoma spinale

Finora abbiamo parlato dell'astrocitoma come uno dei tumori gliali del cervello. Ma il tessuto nervoso non si limita solo al cranio, attraverso il forame occipitale penetra nella colonna vertebrale. Una continuazione della sezione iniziale del tronco encefalico (midollo allungato) è una fibra nervosa che si estende all'interno della colonna vertebrale fino al coccige. Questo è il midollo spinale, che comprende anche neuroni e glia che collegano le cellule..

Gli astrociti del midollo spinale sono simili a quelli del cervello e anche loro, sotto l'influenza di alcune ragioni (non completamente comprese), possono iniziare a dividersi intensamente, formando un tumore. Come possibili cause dell'astrocitoma del midollo spinale, sono considerati gli stessi fattori che possono provocare tumori da cellule gliali nel cervello.

Ma se i tumori cerebrali sono caratterizzati da un aumento della pressione intracranica e del mal di testa, l'astrocitoma del midollo spinale potrebbe non manifestarsi a lungo. La progressione della malattia nella stragrande maggioranza dei casi è lenta. I primi segni sotto forma di dolore spinale non appaiono sempre, ma spesso (circa l'80%) e solo il 15% dei pazienti ha un aspetto combinato di dolore alla schiena e alla testa. Alla stessa frequenza, si verificano anche disturbi della sensibilità della pelle (parestesia), che si manifestano con formicolio spontaneo, bruciore o sensazione di pelle d'oca strisciante e disturbi degli organi pelvici a causa di una violazione della loro innervazione. [sedici]

I sintomi di disturbi motori diagnosticati sotto forma di paresi e paralisi (indebolimento della forza muscolare o incapacità di muovere l'arto) compaiono già in fasi successive, quando il tumore diventa significativo e interrompe la conduttività delle fibre nervose. Di solito l'intervallo tra la comparsa del mal di schiena e la compromissione motoria è di almeno 1 mese. In date successive, alcuni bambini hanno anche deformità della colonna vertebrale. [17]

Per quanto riguarda la localizzazione dei tumori, la maggior parte degli astrocitomi si trova nella regione cervicale, meno spesso sono localizzati nella regione toracica e lombare.

Un tumore del midollo spinale può verificarsi sia nei bambini piccoli o più grandi, sia nei pazienti adulti. Tuttavia, la loro prevalenza è inferiore a quella dei tumori cerebrali (circa il 3% del numero totale diagnosticato con astrociti e circa il 7-8% del numero totale di tumori del SNC). [diciotto]

Nei bambini, gli astrocitomi del midollo spinale si verificano più spesso rispetto ad altri tumori (circa l'83% del totale), negli adulti si trovano al secondo posto dopo l'ependimoma (un tumore delle loro cellule ependimali del sistema ventricolare del cervello - ependimociti). [diciannove]

Tipi e gradi

Un tumore da astrociti è una delle molte varianti del processo tumorale nel sistema nervoso centrale, inoltre, il concetto di "astrocitoma cerebrale" è molto generale. In primo luogo, le neoplasie possono avere una localizzazione diversa, il che spiega la dissomiglianza del quadro clinico con la stessa patologia. A seconda della posizione del tumore, l'approccio al suo trattamento può differire..

In secondo luogo, i tumori differiscono morfologicamente, cioè composto da cellule diverse. Gli astrociti di materia bianca e grigia presentano differenze esterne, ad esempio la lunghezza dei processi, il loro numero e posizione. Gli astrociti fibrosi con processi debolmente ramificati si trovano nella sostanza bianca del cervello. I tumori da tali cellule sono chiamati astrocitomi fibrosi. Le astroglia protoplasmatiche della materia grigia sono caratterizzate da una forte ramificazione con la formazione di un gran numero di membrane gliali (un tumore è chiamato astrocitoma protoplasmatico). Alcuni tumori possono contenere astrociti fibrosi e protoplasmatici (astrocitoma fibroplastico protoplasmatico). [venti]

In terzo luogo, le neoplasie delle cellule gliali si comportano diversamente. Il quadro istologico di diverse varianti di astrocitoma mostra che tra loro ci sono sia benigni (la loro minoranza) che maligni (60% dei casi). Alcuni tumori passano al cancro solo in singoli casi, ma non possono essere attribuiti a neoplasie benigne..

Esistono varie classificazioni di astrocitomi nel cervello. Alcuni di loro sono comprensibili solo alle persone con un'educazione medica. Ad esempio, considera una classificazione basata sulla differenza nella struttura cellulare in cui si distinguono 2 gruppi di tumori:

  • 1 gruppo (tumori ordinari o diffusi), rappresentato da 3 tipi istologici di neoplasie:
    • astrocitoma fibrillare - educazione senza confini chiari con crescita lenta, si riferisce alla variante diffusa dell'astrocitoma, costituito da astrociti cerebrali della sostanza bianca
    • l'astrocitoma protoplasmatico è un raro tipo di tumore che colpisce spesso la corteccia cerebrale; è costituito da piccoli astrociti con una piccola quantità di fibre gliali, è caratterizzato da processi degenerativi, la formazione di microcisti all'interno del tumore [21]
    • astrocitoma ematocitico o ematocitico (mastociti) - un accumulo scarsamente differenziabile di astrociti, costituito da grandi cellule angolari
  • 2 gruppi (speciali, speciali, nodali), rappresentati da 3 tipi:
    • L'astrocitoma pilocitico (peloso, peloso, piloide) è un tumore non maligno da fasci di fibre parallele, ha bordi chiaramente definiti, è caratterizzato da una crescita lenta, spesso contiene cisti (astrocitoma cistico) [22]
    • astrocitoma subependimale (granulare) a cellule giganti, il subependimoma è un tumore benigno, chiamato così a causa delle dimensioni gigantesche delle sue cellule costituenti e posizione, spesso si deposita vicino alle membrane dei ventricoli del cervello, può causare ostruzione delle aperture ventricolari e idrocefalo [23]
    • astrocitoma cerebrale microcistico - formazione nodulare con piccole cisti, non incline alla degenerazione in cancro.

Va notato che le convulsioni epilettiche sono più caratteristiche del secondo gruppo di astrociti cerebrali..

Questa classificazione dà un'idea della struttura del tumore, che non è molto chiara per la persona media, ma non fornisce una risposta alla domanda scottante di quanto siano pericolose varie forme di tumori diffusi. Con il nodulare, tutto è chiaro, non sono inclini a degenerare nel cancro, ma vengono diagnosticati molto meno spesso di quelli diffusi..

Successivamente, gli scienziati hanno fatto ripetuti tentativi di dividere gli astrocitomi in base al loro grado di malignità. La classificazione più accessibile e conveniente è stata sviluppata dall'OMS, tenendo conto della tendenza di diversi tipi di astrocitoma a degenerare in un tumore canceroso..

Questa classificazione considera 4 tipi di tumori gliali degli astrociti, che corrispondono a 4 gradi di malignità: [24]

  • Neoplasie del gruppo 1 - astrocitomi del 1 ° grado di malignità (grado 1). Questo gruppo comprende tutte le varietà di astrocitomi speciali (benigni): xantomocitomi pleidici, sub-dipendenti, microcistici, pleomorfi, che di solito si sviluppano durante l'infanzia e la giovane età.
  • Neoplasie del gruppo 2 - astrocitomi 2 (basso) grado di malignità (grado 2 o basso grado). Ciò include i soliti astrocitomi (diffusi) considerati sopra. Tali neoplasie possono trasformarsi in cancro, ma ciò accade raramente (di solito con una predisposizione genetica). Più comune nei giovani, quindi l'età di rilevazione di un tumore fibrillare raramente supera i 30 anni.

Successivamente ci sono tumori con un alto grado di malignità, che sono inclini alla malignità delle cellule (alto grado).

  • 3 gruppi di tumori - astrocitoma 3 gradi di malignità (grado 3). L'astrocitoma anaplastico è considerato un brillante rappresentante di questo gruppo di tumori: una neoplasia in rapida crescita senza contorni definiti, più comune tra la popolazione maschile di 30-50 anni.
  • Sono necessari 4 gruppi di tumori gliali degli astrociti - le neoplasie più maligne e altamente aggressive (grado 4) con una crescita quasi fulminea, che colpiscono l'intero tessuto cerebrale, sono necessari focolai necrotici. Un rappresentante eclatante è il glioblastoma multiforme (glioblastoma a cellule giganti e gliosarcoma), diagnosticato negli uomini di età superiore ai 40 anni e quasi incurabile a causa di una tendenza quasi al cento per cento a ricadere. Sono possibili casi di malattia nelle donne o in età più giovane, ma meno comuni.

I glioblastomi non hanno una predisposizione ereditaria. Il loro aspetto è associato a virus altamente oncogeni (citomegalovirus, virus dell'herpes simplex di tipo 6, poliomavirus 40), consumo di alcol ed esposizione a radiazioni ionizzanti, sebbene l'influenza di quest'ultimo non sia dimostrata.

Più tardi, nelle nuove versioni della classificazione, apparvero nuove varianti di tipi già noti di astrocitomi, che tuttavia differiscono nella probabilità di trasformazione in cancro. Quindi, l'astrocitoma piloideo è considerato uno dei tipi più sicuri di tumore cerebrale e la sua variante astrocitoma pilomixoid è una neoplasia piuttosto aggressiva con crescita rapida, tendenza alla ricaduta e possibilità di metastasi. [25]

Il tumore pilomixoid ha alcune somiglianze con il ploloide in posizione (molto spesso questa è l'area dell'ipotalamo e dell'intersezione visiva) e la struttura delle sue cellule costituenti, ma ha anche molte differenze, che gli hanno permesso di essere distinto. Diagnosticare la malattia nei bambini piccoli (età media dei pazienti 10-11 mesi). Tumori assegnati grado 2.

Tumore cerebrale astrocitoma

L'astrocitoma è un tumore cerebrale gliale che deriva da cellule a forma di stella (astrociti). Questa patologia può essere osservata a qualsiasi età. La malattia è considerata la forma più diffusa di tumori neuroectodermici (gliomi).

Il processo patologico può svilupparsi in:

  • Nervo ottico nei bambini.
  • Il cervello (la maggior parte del cervello negli adulti);
  • Stelo cerebrale - (connessione al midollo spinale).
  • Cervelletto (parte posteriore del cervello).

All'interno del tumore si formano abbastanza spesso cisti, che sono caratterizzate da una crescita lenta, ma possono raggiungere dimensioni significative.

Nella maggior parte dei casi, la formazione di cisti con astrocitoma è osservata nei bambini nel cervelletto.

Eziologia e patogenesi

Le cause esatte dell'astrocitoma fibrillare del cervello sono attualmente sconosciute. Esistono numerosi fattori che possono influenzare la formazione di un tumore gliale:

  • Predisposizione genetica alle oncopatologie;
  • Infezioni virali con elevata oncogenicità;
  • Professioni dannose;
  • Fattori ambientali avversi.

Secondo il grado di malignità, è consuetudine distinguere quattro gruppi con astrociti:

  • I grado di malignità (astrocitoma pilocitico);
  • II grado di malignità (astrocitoma fibrillare);
  • III grado di malignità (astrocitoma anaplastico);
  • IV grado di malignità (Glioblastoma).

Quadro clinico

I sintomi clinici più comuni del cancro al cervello sono:

  • Compromissione della memoria;
  • mal di testa;
  • spasmi
  • cambiamenti comportamentali.
  • disturbi del linguaggio;
  • vomito e nausea;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • andatura instabile.

I segni clinici possono variare a seconda della posizione del tumore:

  • Cambiamenti graduali della personalità, paralisi unilaterale (lobo frontale);
  • Compromissione del linguaggio e della memoria (lobo temporale);
  • Coordinamento alterato dei movimenti (cervelletto);
  • Violazioni delle capacità motorie fini (lobo parietale);
  • Disturbi visivi, allucinazioni (lobo occipitale).

Misure diagnostiche

Per la diagnosi è necessario:

  • Esame generale del paziente;
  • Una storia di vita;
  • Istituzione di sintomi caratteristici;
  • MRI
  • CT
  • Angiogramma con contrasto;

Misure terapeutiche per l'astrocitoma del midollo spinale e del cervello

Il trattamento dell'astrocitoma cerebrale dipende direttamente dalla posizione del processo tumorale, dalle sue dimensioni e dal grado. Nella maggior parte dei casi, il trattamento include:

  • Trattamento chirurgico;
  • Chemioterapia
  • Radioterapia.

Il trattamento chirurgico prevede la rimozione della maggior parte del tumore. In presenza di un alto grado di tumore, il trattamento chirurgico è integrato da radiochirurgia, chemioterapia con citostatici (compresse, iniezioni) e radioterapia esterna e interna come indicato. Il trattamento completo mira a prevenire l'ulteriore crescita del tumore.

Qual è la prognosi dei processi del tumore del cervello gliale??

Se esiste una diagnosi di astrocitoma del midollo spinale e del cervello, la prognosi della sopravvivenza dipende in gran parte dalla posizione del processo tumorale, dall'età del paziente, dal grado di malignità e dalla possibilità di una completa rimozione. Va notato che questa patologia ha un decorso più grave nei giovani.