Angiomiolipoma renale: segni, trattamento e prognosi

Sarcoma

L'angiomiolipoma renale è un tumore benigno che si forma dal tessuto adiposo e muscolare di un organo e si diffonde anche nei vasi sanguigni. L'angiomiolipoma è acquisito o congenito. Mentre il tumore è piccolo, non dà sintomi. Questo tipo di neoplasia benigna passa raramente in oncologia. Il trattamento di solito prevede la rimozione chirurgica del tumore..

Cos'è l'angiomiolipoma renale?

In circa il 75% di tutti i casi clinici, viene diagnosticato l'angiolipoma renale unilaterale, ovvero un organo è interessato. La dimensione di una neoplasia benigna varia da 1 mm a (in casi molto rari) di 20 cm. Una caratteristica è l'insorgenza sporadica del tumore, cioè singoli casi della malattia.

Un angiomiolipoma, costituito da vasi sanguigni alterati, adiposi e tessuti muscolari, ha una probabilità quattro volte maggiore di essere diagnosticato nelle donne rispetto agli uomini. Nessuna eccezione: angiomiolipomi, che si sviluppano in presenza di altre neoplasie tumorali nel corpo.

A volte si trova una crescita invasiva, cioè le cellule tumorali penetrano nelle barriere dei tessuti (attraverso la vena cava renale o inferiore, i linfonodi). Questo fenomeno è considerato maligno, pericoloso per la vita..

Quando si rileva l'angiolipoma renale, il paziente deve seguire chiaramente le raccomandazioni mediche. Qualsiasi azione terapeutica non concordata con lo specialista causerà complicazioni e aggraverà la condizione..

L'angiomiolipoma aumenta rapidamente di dimensioni, ma i vasi che lo alimentano e si sviluppano più lentamente di quanto il tumore possa esplodere. Di conseguenza, si apre l'emorragia. Questa condizione è molto pericolosa..

Forme di patologia

La base per determinare le forme di angiomyolip è un fattore eziologico. Cioè, la malattia è classificata in base al verificarsi. L'angiomiolipoma del rene sinistro e destro ha i seguenti tipi:

  1. Sporadica. Sorge all'improvviso, da solo. Una forma comune diagnosticata nel 78-80% dei casi. Quasi mai rivelato angiomiolipoma sporadico di entrambi i reni. Viene determinato casualmente durante l'ispezione in un'altra occasione. La natura del corso è asintomatica e il tumore stesso è piccolo.
  2. Ereditato. La ragione principale è considerata la sclerosi tuberosa nell'uomo, chiamata anche malattia di Bourneville-Pringle. È caratterizzato dalla formazione di numerosi tumori in vari organi interni e sulla pelle..
  3. Non spiegato. Raramente viene rilevato e include i restanti tipi di angiolipomi. Ciò include più neoplasie sporadiche, con la penetrazione attiva delle cellule tumorali attraverso le barriere tissutali (crescita invasiva).

Esiste una classificazione che separa gli angiomiolipomi in base al contenuto di diversi tipi di cellule. Se sono presenti tessuti adiposi, muscolari, epiteliali e vascolari, l'angiomiolipoma è considerato tipico; se non c'è tessuto adiposo nel materiale, il tumore è atipico.

Cause di un tumore

La ragione esatta dell'angiomiolipoma del rene destro o sinistro si sviluppa non è definita.

Una neoplasia è più spesso rilevata nelle donne. Ciò è dovuto alla presenza nel corpo di una grande quantità di ormoni estrogeni, sotto l'influenza del quale l'angiomiolipoma cresce più attivamente.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo della patologia:

  • malattia renale acuta e cronica;
  • predisposizione genetica;
  • tumori in altri organi interni.

Particolare attenzione viene data alle donne in gravidanza. È il periodo di gestazione che gli esperti definiscono il principale aspetto provocatorio. Ciò è dovuto alla produzione attiva di ormoni specifici nel corpo (estrogeni e progesterone), nonché al costante cambiamento dei livelli ormonali..

Sintomi caratteristici

A seconda che sia presente una causa genetica del tumore, l'angiolipoma nei reni si manifesta in diversi modi. La lesione del lato destro o sinistro presenta segni clinici identici..

Se si sviluppa una forma isolata (sporadica), i segni sono i seguenti:

  • con la palpazione, si sente la palpazione nella cavità addominale;
  • sangue nelle urine;
  • disegnando dolore nel lato.

Come nella maggior parte dei casi con neoplasie, un piccolo angiomiolipoma per un certo periodo è asintomatico. A poco a poco, aumenta di dimensioni e mette sotto pressione gli organi interni vicini. Una persona inizia a ferire la parte bassa della schiena dal rene interessato.

Al raggiungimento di una dimensione di 4 cm (questo è un grande angiomiolipoma), si verificano interruzioni nel lavoro del rene malato e cambiamenti nel suo parenchima. Questo provoca:

  • perdita di peso;
  • sindrome del dolore;
  • ipertensione;
  • debolezza e stanchezza.

A poco a poco, la gravità dei sintomi aumenta, a causa di un aumento del tumore. Il dolore può influenzare la parte bassa della schiena e il lato. A causa dell'aumento della pressione sanguigna, che viene spesso percepita come ipertensione o osteocondrosi, la diagnosi è complicata. Spesso i pazienti vanno dal medico quando inizia l'ematuria (il sangue appare nelle urine).

Dopo che la neoplasia raggiunge una dimensione superiore a 4 cm, esiste la possibilità di sanguinamento. Il sangue può riversarsi nella neoplasia stessa, così come nella fibra adiacente.

La rottura e il sanguinamento del tumore si manifestano sempre con segni clinici di "addome acuto":

  • dolore intenso;
  • nausea e vomito;
  • shock emorragico.

Se c'è una crescita invasiva (germinazione negli organi vicini), allora parlano del decorso maligno della malattia. In questo caso, l'angiomiolipoma esercita una maggiore pressione sugli organi vicini.

Se il tumore è autorizzato a rompersi, il paziente inizia a abbassare rapidamente la pressione sanguigna, il rene smette di svolgere la sua funzione di filtrazione, il fegato, il cervello e la funzione cardiaca.

Di particolare pericolo è un grande angiomiolipoma renale, anche se è benigno. La sua presenza aumenta significativamente la probabilità di complicanze che possono causare un esito fatale..

Metodi diagnostici

La prognosi favorevole dopo il trattamento dipende dal tempo di rilevazione del tumore e dalle sue dimensioni. I principali metodi diagnostici:

  • Scansione ad ultrasuoni del rene con angiomiolipoma (ultrasuono) - necessario per determinare la dimensione della formazione e confermare la sua presenza nel rene.
  • Imaging a risonanza magnetica o calcolata per uno studio dettagliato della struttura e determinazione accurata della localizzazione della formazione focale del parenchima renale.
  • Analisi del sangue, delle urine (generale e biochimica) per valutare le condizioni del sistema urinario.
  • Angiografia ad ultrasuoni (ottenendo immagini ecografiche dei vasi sanguigni).
  • Biopsia (durante la procedura, si ottiene il tessuto tumorale e quindi vengono inviati all'esame al microscopio).

Angiomiolipoma renale e gravidanza

Dopo il concepimento, il corpo della futura madre subisce trasformazioni significative. Si applicano al funzionamento di tutti i sistemi. Le ghiandole endocrine iniziano a produrre attivamente ormoni femminili estrogeni e progesterone. Sotto la loro influenza, l'angiomiolipoma nel rene inizia ad aumentare molto più velocemente.

Prima di pianificare una gravidanza, una ragazza deve sottoporsi a una visita medica e sbarazzarsi di tutte le malattie identificate.

Spesso, un tumore viene diagnosticato proprio nel momento in cui la gestante arriva a uno screening ecografico pianificato. Sebbene la neoplasia sia dipendente dall'ormone, si sviluppa intensamente, non rappresenta una minaccia di aborto spontaneo o sviluppo anormale del feto.

Un tumore può ammalarsi di cancro

L'angiomiolipoma è pericoloso per la vita, è di interesse per ogni paziente. La neoplasia non ha la capacità di diventare maligna (un processo in cui le cellule benigne diventano maligne). Puoi evitare complicazioni della malattia rimuovendo completamente il tumore.

Poiché l'angiomiolipoma viene rilevato più spesso nelle donne a livello renale, si consiglia di sottoporsi a un esame regolare. Una prognosi positiva se l'angiomiolipoma viene rilevato in piccole dimensioni. Quando la neoplasia cresce di 4 cm, la terapia diventa più complicata. Ma l'angiomiolipoma non è considerato un tumore mortale maligno.

Trattamento dell'angiomiolipoma renale

Il medico determina come trattare l'angiomiolipoma renale, a seconda delle dimensioni del tumore, di quanto siano gravi i segni clinici della malattia..

Tattica osservativa

Se si determina che non vi sono prove di crescita invasiva, si raccomanda l'osservazione. Per le neoplasie, il cui diametro non è superiore a 4-5 cm, il controllo dinamico è più adatto, consentendo di valutare la natura della crescita.

Non c'è bisogno di andare nel panico se ti viene offerta una tattica di trattamento osservazionale. Spesso, è questo approccio alla terapia che consente di pianificare un'operazione in modo tempestivo se il tumore inizia a crescere rapidamente.

Il trattamento farmacologico e chirurgico dell'angiomiolipoma del rene sinistro o destro non viene eseguito se il tumore cresce meno di 1 cm all'anno. L'assistenza medica consiste in regolari esami programmati e nel rispetto delle raccomandazioni del medico.

Asportazione chirurgica

La chirurgia è indicata in caso di:

  • rapida crescita della neoplasia;
  • rilevare sanguinamento nello spazio retroperitoneale o renale;
  • forte pressione sulla zona pielocalicea;
  • dolore intenso;
  • ipertensione persistente.

Gli specialisti si impegnano a mantenere il funzionamento più completo del corpo, quindi la rimozione del rene viene mostrata solo in caso di emergenza. Spesso viene prescritta la resezione parziale (parziale) o l'angioembolizzazione superselettiva (una tecnica meno traumatica per fermare l'emorragia dopo la rimozione dell'angiomiolipoma). La scelta del tipo di operazione dipende dalle caratteristiche del caso clinico..

Terapia farmacologica

L'angioma renale è una formazione tumorale abbastanza grave. In casi eccezionali, praticare una terapia mirata (assunzione di farmaci specifici per l'angiomiolipoma). Questo metodo viene utilizzato se il tumore è apparso sullo sfondo della sclerosi tuberosa, quando vi è un danno bilaterale agli organi.

La terapia farmacologica porta a una diminuzione del diametro della neoplasia, che successivamente consente il trattamento chirurgico.

Tali farmaci sono prescritti:

Lo stesso è indicato per le neoplasie di grandi dimensioni e se ce ne sono diverse, poiché ciò non consente un trattamento chirurgico efficace.

Dieta alimentare

Quando si rileva l'angiomiolipoma renale, come con altre malattie tumorali, si raccomanda di saturare la dieta con antiossidanti. Queste sostanze rallentano la crescita dei tumori e non consentono loro di diventare maligni..

Il rischio di cancro è aumentato del 36% se una persona con angiomiolipoma è in sovrappeso.

Ogni giorno devi mangiare ciliegie, albicocche, carote, mirtilli, legumi e cavoli. Aggiungi fibra ai cereali. Per aumentare di peso è necessario meno cibo. Rifiuta di consumare grandi quantità di sale, potassio, fosforo e proteine ​​animali.

Rimedi popolari

Molti pazienti sono propensi alla medicina tradizionale. L'uso della tattica di casa è un metodo ausiliario. Con lesioni ai reni e altri organi interni, è prima di tutto necessario assumere i farmaci prescritti dal medico e seguire le sue raccomandazioni. In accordo con il medico, bevono semplici rimedi domestici:

  • Succo di bardana, che viene preparato prima dell'uso. I primi due giorni viene bevuto 2 volte al giorno per un cucchiaino, i successivi due giorni tre volte nella stessa quantità e quindi un cucchiaio 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di un mese.
  • Macinare il guscio di 12 noci, versare 0,5 l di vodka, attendere 2 settimane e bere un cucchiaino prima di mangiare per un mese prima di mangiare.

previsione

L'angioma renale può essere curato con un intervento chirurgico solo se il tumore viene completamente rimosso. Se la neoplasia viene rilevata in una fase precoce, quando è piccola e non ci sono vasi sanguigni dilatati, la prognosi è favorevole.

Con sanguinamento, la prognosi dipende dalla quantità di sangue versato. Il paziente deve essere portato rapidamente in un pronto soccorso dove saranno aiutati. Le previsioni peggiorano in assenza di diagnosi e trattamenti tempestivi.

Dopo l'intervento chirurgico, di solito non vi è alcuna ricaduta.

Prezzi per il trattamento a Mosca

La resezione parziale (parziale) del rene a Mosca costa da 55.000 rubli. Una nefrectomia parziale avrà un costo di circa 180.000 rubli, il prezzo di una completa rimozione di organi entro 100.000 rubli.

Angiomiolipoma renale: che cos'è, cause, sintomi, come trattare

L'angiomiolipoma renale è una neoplasia di una struttura benigna che colpisce spesso le donne rispetto agli uomini. A differenza delle normali cisti, questo tipo di tumore ha una struttura più complessa. La capsula è composta non solo di contenuti sierosi o purulenti, ma anche di grasso, vasi sanguigni, muscoli. La formazione cistica in rari casi raggiunge una dimensione di 5 cm e rappresenta una potenziale minaccia per la vita.


Una neoplasia che è benigna.

Informazione Generale

L'angiomiolipoma (LMA) è un tipo relativamente raro di tumore benigno del tessuto mesenchimale. Codice angiomiolipoma renale ICD-10: D30.0. L'angiomiolipoma nella maggior parte dei casi (80-85%) è una malattia sporadica indipendente e meno comunemente associata a linfangioliomiomatosi e sclerosi tuberosa (15-20%).
Il più tipico per questo tipo di tumore è il danno ai reni, i tessuti del fegato, del pancreas e delle ghiandole surrenali hanno molte meno probabilità di essere colpiti. Di conseguenza, l'angiomiolipoma del fegato, della ghiandola surrenale e del pancreas sono rari. L'agiomiolipoma renale è un tumore benigno altamente attivo costituito da cellule endoteliali di vasi sanguigni, tessuto adiposo e cellule muscolari lisce. Un tumore può svilupparsi sia nel cervello che nella corteccia dei reni. Più spesso viene dal bacino renale / seno renale, mentre il rapporto tra endotelio, componente grassa e tessuto muscolare liscio all'interno dello stesso tumore può variare in diversi rapporti.

L'incidenza dell'AML renale è relativamente bassa e varia tra lo 0,3-3% e senza associazione con la sclerosi tuberosa è ancora più bassa (0,1% negli uomini / 0,2% nelle donne). Si trova più spesso durante gli esami profilattici o è una "scoperta accidentale" durante l'ecografia dei reni. La tendenza alla malignità è insignificante. In quasi l'85% dei casi, il tumore cresce nella capsula fibrosa del rene e va oltre, meno spesso - la crescita invasiva si verifica nella vena cava inferiore / vena renale o nei linfonodi perirenali. Si verifica in persone di qualsiasi età, ma più spesso negli adulti dai 40 ai 50 anni di età. Nel gruppo ad alto rischio per lo sviluppo dell'angiomiolipoma - donne di età compresa tra 45 e 70 anni.

Nella maggior parte dei casi, l'angiomiolipoma renale destro e l'angiomiolipoma renale sinistro sono una formazione unilaterale. E solo nel 10-20% dei casi si riscontrano tumori bilaterali (rene sinistro e rene destro) e solo nel 5-7% dei casi non vi sono tumori singoli, ma multipli. L'angiomiolipoma renale è spesso combinato con altre malattie renali.

Poiché la LMA è un tumore raro, tra le domande nei motori di ricerca di Internet è possibile trovare spesso come "angiomiolipoma del rene sinistro - che cos'è" o angiomiolipoma del rene - è in pericolo di vita? In effetti, ci sono poche informazioni pubblicamente disponibili su questo tumore, a causa della sua rara insorgenza. Che cos'è questo tumore, che abbiamo già smontato, e per quanto riguarda la sua minaccia alla vita, va notato che la LMA di piccole dimensioni, di norma, non rappresenta un pericolo per la vita, tuttavia, tali pazienti dovrebbero essere sotto costante monitoraggio dinamico degli ultrasuoni.

L'angiolipoma di grandi dimensioni è pericoloso per la vita perché ha una struttura relativamente fragile (debolezza della parete vascolare) e può esplodere a causa di traumi minori o impatto fisico minimo con lo sviluppo di ematomi retroperitoneali e intrarenali e sanguinamento potenzialmente letale.

Angiomiolipoma renale - è in pericolo di vita?

Un tumore rappresenta una potenziale minaccia non solo per la salute ma anche per la vita. Spesso aumenta notevolmente di dimensioni, il che aumenta la probabilità di complicanze. Se la capsula si rompe spontaneamente, il paziente è a rischio di sanguinamento interno. Solo l'assistenza tempestiva in questa situazione salverà la vita della vittima.


Se le pareti della capsula si rompono, è necessario consultare immediatamente un medico.

Un'altra pericolosa complicazione è il rischio di trasformazione delle cellule benigne in maligne. L'ispessimento deve essere trattato in modo da non scontrarsi con il cancro. Oltre a questi potenziali problemi, il paziente deve affrontare le seguenti complicazioni:

  • grandi capsule premono sui tessuti e sugli organi interni. Ciò provoca la comparsa di coaguli di sangue e necrosi. Se non trattato, questo può portare a una compromissione dell'attività renale e al loro ulteriore fallimento;
  • scoppiano i vasi sanguigni, che forniscono ossigeno agli organi accoppiati;
  • l'angiomiolipoma di grandi dimensioni può provocare una rottura del parenchima renale.

patogenesi

La patogenesi dell'AML è stata appena studiata. Il tumore deriva da cellule epitelioidi perivascolari che si trovano intorno ai vasi e possono essere descritte come grandi cellule poligonali della muscolatura liscia con segni di differenziazione melanocitica. Queste cellule sono caratterizzate da un tasso di proliferazione e crescita relativamente elevato (in media 1,5 mm all'anno), derivante dall'influenza di fattori precisamente non identificati. Si presume che i fattori ormonali svolgano un ruolo guida nello sviluppo della LMA, come evidenziato dalla presenza di recettori specifici dell'estrogeno / progesterone nelle cellule tumorali.

Esistono prove di mutazioni genetiche caratteristiche sia in casi sporadici che in casi associati a sclerosi tuberosa dei reni (perdita di eterozigosi, mutazioni del locus del gene TSC2 / TSC1 localizzate sul cromosoma 16p13). Istologicamente, il tumore è rappresentato da vasi sanguigni a parete spessa, fibre muscolari lisce e tessuto adiposo maturo in diverse proporzioni quantitative. Le varianti strutturali dell'AML possono variare in modo significativo e dipendere dalla maturità del tessuto muscolare liscio nella componente muscolare liscia del tumore.

Cos'è l'angiomiolipoma renale??

Questo è un tipo di sigillo mal studiato che colpisce gli organi accoppiati. Le statistiche mostrano che nella maggior parte dei casi le donne lo incontrano durante la menopausa o durante la gestazione. Ciò è dovuto ai cambiamenti ormonali che si verificano nel corpo. Negli uomini, nel rene, l'angiomiolipoma è molte volte meno comune.


Il contenuto è visibile tessuto adiposo, fibre muscolari.

L'ispessimento ha una struttura molto complessa, che lo distingue da una cisti ordinaria. Grassi, fibre e vasi sanguigni alterati sono visibili nel contenuto. La diagnosi della neoplasia è di qualche difficoltà, poiché non ci sono sintomi nelle prime fasi..

Classificazione

La caratteristica di classificazione si basa sulla struttura morfologica del tumore, a seconda della componente predominante, in base alla quale esistono:

  • La forma classica (una caratteristica è l'assenza di una capsula tra il tessuto sano circostante e il tumore).
  • epitelioide.
  • Oncocystic.
  • LMA con cisti epiteliali.
  • LMA con prevalenza della componente grassa.
  • ML con una predominanza della componente muscolare liscia.
  • forma tipica (comprende tutti i componenti - muscolo, grasso ed epitelio);
  • forma atipica (caratterizzata dall'assenza di cellule adipose nella neoplasia).

Il quadro clinico della malattia

La formazione del focus del tumore è asintomatica. Non ci sono sintomi nelle prime fasi della malattia..

Poiché il tumore è costituito da una base muscolare e grassa e le navi adiacenti li alimentano, si nota una crescita simultanea di entrambi. Ma la vascolarizzazione deformata non tiene il passo con la rapida crescita del tessuto muscolare e ad un certo punto la nave si rompe in uno o più punti.

Fu in quel momento che apparvero segni clinici pronunciati. Il sanguinamento può essere periodico - quando una nave di piccolo diametro viene danneggiata e riesce a trombosi da sola. O costante e in rapido progresso. I principali sintomi che caratterizzano l'insorgenza di sanguinamento da un tumore ai reni sono:

  • sindrome del dolore localizzata nella regione lombare. Il dolore è permanente, può aumentare gradualmente;
  • tracce di sangue nelle urine;
  • bruschi salti della pressione sanguigna, non associati all'uso di farmaci antiipertensivi;
  • sudore freddo e appiccicoso;
  • perdita di forza, sincope (svenimento);
  • sbiancamento della pelle.

Le cause

Lo sviluppo di AML si basa sulle mutazioni genetiche della linea germinale ereditaria (TSC2 / TSC1) sul cromosoma 16p13. La perdita di eterozigosi è una delle principali cause di morbilità sia nei casi sporadici che nei casi associati alla sclerosi tuberosa. In effetti, l'angiomiolipoma è il risultato della riproduzione cellulare clonale, con conseguente acquisizione di proprietà proliferative.

Non esiste una visione universalmente accettata dei fattori di rischio per l'aspetto e lo sviluppo di questo tumore. Tuttavia, oltre al fattore ereditario, secondo le statistiche, le malattie renali croniche (glomerulonefrite cronica, pielonefrite, urolitiasi), i cambiamenti nel background ormonale (menopausa, gravidanza, disturbi ormonali e negli uomini - un livello aumentato di ormoni sessuali femminili) possono contribuire al suo sviluppo.

I nostri servizi

La somministrazione di CELT JSC aggiorna regolarmente il listino prezzi sul sito web della clinica. Tuttavia, al fine di evitare possibili equivoci, ti chiediamo di chiarire telefonicamente il costo dei servizi: +7

Nome di ServizioPrezzo in rubli
Ultrasuoni dei reni e delle ghiandole surrenali2.700
Rene CT10.000
Risonanza magnetica dei reni e delle ghiandole surrenali con somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto14.000

Prendi un appuntamento tramite l'applicazione o per telefono +7 +7 Lavoriamo ogni giorno:

  • Dal lunedì al venerdì: dalle 8:00 alle 20:00
  • Sabato: 9.00-18.00
  • Domenica: 9.00-17.00

Stazioni della metropolitana più vicine e MCC:

  • Amanti dell'autostrada o Perovo
  • Partigiano
  • Appassionati di autostrada

Sintomi

Nella maggior parte dei casi (76%) con tumori piccoli (meno di 4 cm), si osserva di solito un decorso asintomatico di LMA. Con grandi neoplasie (più di 4 cm), la maggior parte dei pazienti presenta sintomi clinici. Esiste una chiara relazione tra la dimensione della LMA e i sintomi renali: maggiore è il tumore, più spesso sono presenti sintomi renali e più pronunciati.

La funzione renale, a seconda delle dimensioni e della quantità di angiomiolipomi, può praticamente rimanere intatta o peggiorare progressivamente progressivamente, portando spesso allo sviluppo di ipertensione arteriosa. I disturbi più comuni sono: dolore addominale, debolezza, ipertensione arteriosa, palpazione del tumore, macro / microematuria. Con una rottura dell'angiomiolipoma e lo sviluppo di sanguinamento - sintomi di addome acuto, shock.

Metodi di trattamento

Per curare una neoplasia, viene prescritta una terapia conservativa o un intervento chirurgico. Se viene trovato un piccolo angiomiolipoma nel rene, che non progredisce, si raccomanda l'osservazione. È importante che il paziente non abbia malattie concomitanti. I test diagnostici vengono eseguiti regolarmente per monitorare le dimensioni del tumore. Le capsule di grandi dimensioni richiedono la nomina di un'operazione, poiché minacciano la rottura spontanea delle membrane.

prudente

I piccoli angiomiolipomi del rene sinistro di solito non vengono trattati. Il paziente frequenta gli esami di routine per monitorare la crescita dei tessuti. Se il diametro del sigillo è inferiore a 4 cm, il trattamento aggiuntivo è facoltativo..

Il medico può prescrivere farmaci per alleviare la condizione. I farmaci aiuteranno a rallentare la progressione della patologia. Ma i farmaci sono usati solo se ci sono prove e non sempre. Possono influire negativamente sulla tua salute..

Chirurgico

L'effetto chirurgico è indicato nei casi in cui un tumore benigno aumenta a 4 - 5 cm di diametro e impedisce a una persona di condurre uno stile di vita familiare. Il metodo di rimozione è determinato dal medico curante sulla base di misure diagnostiche.

Assegnare uno dei seguenti tipi di interventi:

  • l'embolizzazione superselettiva è un tipo delicato di esposizione in cui si sforzano di preservare tutte le funzioni degli organi accoppiati. Durante l'operazione, viene introdotta una soluzione nei vasi che si collegano al sigillo. Agisce sulle cellule e consente di ridurre la capsula;
  • l'enucleazione è un tipo classico di intervento chirurgico. I tessuti interessati sono separati da quelli sani e viene asportato un tumore. Il rene non è interessato. Il recupero è rapido, ma la chirurgia è indicata per piccoli angiomiolipomi;
  • resezione: un metodo di esposizione in cui viene rimossa non solo la neoplasia, ma anche parte dell'organo interno. Dopo l'operazione, le funzioni vengono parzialmente perse. Questo metodo viene utilizzato solo quando il secondo rene è in grado di far fronte al carico;
  • crioablazione - azione sulla zona interessata a basse temperature. Il freddo ti consente di distruggere il tessuto danneggiato;
  • la nefrectomia è l'ultimo modo in cui i medici usano. È necessario rimuovere non solo l'ispessimento, ma anche l'intero organo interno. Questo tipo di intervento viene utilizzato solo quando esiste una grave minaccia alla vita umana..

Rimedi popolari

I rimedi popolari per l'angiomiolipoma renale possono essere utilizzati solo con l'accordo del medico curante. L'uso incontrollato di essi non farà che peggiorare la condizione. Allo stesso tempo, devi capire che le ricette popolari non ti aiuteranno a ridurre la capsula risultante. Riducono solo la probabilità di sviluppare un focus sull'infiammazione ed eliminare il dolore.

Dopo aver consultato il medico, utilizzare una delle seguenti ricette:

    un decotto di fiori di calendula affronta focolai di infiammazione. Per prepararlo, prendi 1 cucchiaio di materie prime e versa un bicchiere di acqua bollente. Quindi mettere a fuoco basso e tenere premuto per altri 10 minuti. Dopo che il brodo si è completamente raffreddato, filtrare e bere mezzo bicchiere tre volte al giorno per un paio di settimane;


Un decotto di fiori di calendula affronta focolai di infiammazione.

  • La tintura del guscio di noce aiuterà a rallentare la crescita della formazione cistica. Avrai bisogno di 12 pezzi per mezzo litro di vodka. Pre-shell shell, quindi riempire con vodka. Posizionare il prodotto in un luogo buio per un paio di settimane. Quindi filtrare e bere 1 cucchiaino una volta al giorno prima dei pasti;
  • il succo di bardana aiuta a ridurre l'infiammazione. Ogni volta che devi cucinare una porzione fresca del prodotto. Innanzitutto, bevi 1 cucchiaio 2 volte al giorno e il terzo giorno aumenta la porzione a 3 cucchiai.
  • la tintura di assenzio viene preparata con vodka o alcool. Per 20 grammi di una pianta medicinale, devi assumere 100 ml di vodka. Il farmaco deve essere infuso per diversi giorni. Quindi vengono prese 20 gocce tre volte al giorno prima dei pasti;
  • dalle pigne preparare un decotto. Le proporzioni sono 10 coni per un litro e mezzo di acqua bollente. Fai bollire il prodotto per un'altra mezz'ora, quindi filtra, raffredda e bevi insieme al miele.
  • Test e diagnostica

    La diagnosi di neoplasie renali si basa principalmente sui dati degli ultrasuoni (ultrasuoni), della tomografia computerizzata a raggi X (TC) e della risonanza magnetica (MRI). Se necessario, viene eseguita una biopsia e test di laboratorio - OAM, OAC, un esame del sangue biochimico. Questi metodi sono piuttosto istruttivi e consentono di visualizzare il tumore e la caratteristica più caratteristica dell'AML è la componente grassa nella struttura del tumore. Per la verifica di piccole AML, l'opzione ottimale sono i metodi di diagnostica delle radiazioni di MSCT (tomografia computerizzata multispirale), che consentono di determinare la dimensione del tumore, la sua dinamica.

    LAM sull'ecografia del rene

    Allo stato attuale, è stato adottato il seguente algoritmo di osservazione dinamica: controllo della dimensione dell'AML sugli ultrasuoni ogni 3 mesi, TC con amplificazione endovenosa dopo 6 mesi e 1 anno.

    I nostri dottori

    Perepechay Dmitry Leonidovich

    Urologo, dottore di ricerca, medico di altissima categoria

    Per fissare un appuntamento

    Khromov Danil Vladimirovich

    Urologo, dottore di ricerca, medico di altissima categoria

    Per fissare un appuntamento

    Mukhin Vitaliy Borisovich

    Urologo, capo del dipartimento di urologia, candidato alle scienze mediche

    Per fissare un appuntamento

    Kochetov Sergey Anatolyevich

    Urologo, dottore di ricerca, medico di altissima categoria

    Per fissare un appuntamento

    previsione

    La prognosi nella maggior parte dei casi è favorevole, un tumore fino a 5 cm non richiede la rimozione pianificata, sono sufficienti il ​​monitoraggio ecografico regolare e il monitoraggio della funzionalità renale. I pazienti con LMA sono considerati pazienti con malattia renale cronica. In questo caso, la prognosi è determinata dall'assenza / livello di albuminuria, mantenendo il tasso di filtrazione glomerulare e controllando la possibile crescita / rischio di sanguinamento. Di seguito è riportato un disegno schematico del monitoraggio di un paziente con LMA.

    Schema di monitoraggio del paziente con LMA

    Durante la gravidanza

    Il periodo di gravidanza del bambino aumenta il rischio di sviluppare una neoplasia. Ciò è dovuto a cambiamenti ormonali. Durante la gravidanza, l'angiomiolipoma cresce rapidamente e provoca dolore spiacevole nella regione lombare. A volte si estende anche alla cavità addominale..


    Con lo sviluppo della patologia durante la gravidanza, appare il mal di schiena.

    Il metodo di trattamento dipende dalle caratteristiche del tumore. Se aumenta lentamente di dimensioni e non causa inconvenienti, il medico sceglie l'osservazione. Per il bambino in questo caso non c'è pericolo.

    Tuttavia, le capsule di grandi dimensioni che premono sugli organi interni devono essere rimosse chirurgicamente. L'operazione è prescritta quando un angiomiolipoma è una minaccia non solo per il feto, ma anche per la futura mamma. Nella maggior parte dei casi, con questo tipo di formazioni cistiche, rifiutano il parto naturale. Possono provocare una rottura delle membrane, quindi prescrivono un taglio cesareo.

    Elenco delle fonti

    • Ivanov D.D. (2017a) Nefrologia “al microscopio”.
    • Angiomiolipoma renale: una malattia indipendente e associata. Ukr. miele. Cronaca, 4 (120): 78–79.
    • Kuchinsky G.A., Matveev V.B., Mironova G.T., Lukyanenko A.B. Alcune domande sulla clinica e sulla diagnosi dell'angiomiolipoma renale // Urol. Nephrol. - 1995. - N. 2. - P.41-45.
    • Nechiporenko N.A., Nechiporenko A.N. Tumori renali benigni: diagnosi e trattamento // Materiali del III Simposio polacco-bielorusso di urologi. - Augustov, 2003. - P.21-23
    • Nechiporenko N.A., Galkin L.P., Balla A.A. Caratteristiche della struttura ecoscopica dei tumori del parenchima renale // Salute della Bielorussia. - 1993. - N. 8. - S. 52-54.
    • Chistyakova O.V., Sokolova I.N., Bogatyrev V.N., Sorokin K.V. Metodo citologico nella diagnosi preoperatoria di angiomyolip. Estratti del III Congresso di oncologi e radiologi della CSI, Minsk 25-28 maggio 2004, parte 1, pagg. 323-324

    Trattamento dietetico

    Durante il periodo di trattamento, è necessario seguire il piano nutrizionale sviluppato dal medico. Una dieta parsimoniosa rallenta leggermente la crescita della compattazione e riduce il rischio di complicanze. Sarà necessario eliminare completamente l'uso di sale (o ridurre significativamente il volume), prodotti contenenti alcol, caffè.

    Il menu non deve contenere cibi piccanti o grassi, prodotti semilavorati, prodotti affumicati. Non puoi mangiare aglio e cipolle, dolci o biscotti. Anche la carne (manzo e maiale) dovrebbe essere esclusa dalla dieta. Dovresti anche abbandonare le cattive abitudini, in particolare l'alcol.


    Non mangiare cibi piccanti, grassi, fast food.

    La dieta include i seguenti alimenti:

    • cereali (grano saraceno, miglio, ecc.) e pasta;
    • uova
    • latticini (preferibilmente senza grassi);
    • pesce (al vapore);
    • pollo, tacchino (anche le parti non grasse dell'uccello sono cotte in una doppia caldaia);
    • Puoi mangiare verdure, ma non tutte. Il menu non deve contenere ravanelli, prezzemolo, spinaci, rafano, aglio e cipolle;
    • La pasticceria è vietata. Se vuoi dolci, mangia miele, frutta secca, mele cotte.

    Durante il periodo di trattamento, consumare una quantità sufficiente di acqua pulita (1,5 - 2 L al giorno), a meno che il medico curante non abbia raccomandato una riduzione del volume del fluido. Dovrebbe essere consumato non tre volte al giorno, ma 4-5 volte, ma in piccole porzioni.

    Se segui una dieta, puoi limitare la crescita dei tumori e ridurre il rischio di complicanze.

    Un tumore può ammalarsi di cancro

    L'angiomiolipoma è pericoloso per la vita, è di interesse per ogni paziente. La neoplasia non ha la capacità di diventare maligna (un processo in cui le cellule benigne diventano maligne). Puoi evitare complicazioni della malattia rimuovendo completamente il tumore.

    Poiché l'angiomiolipoma viene rilevato più spesso nelle donne a livello renale, si consiglia di sottoporsi a un esame regolare. Una prognosi positiva se l'angiomiolipoma viene rilevato in piccole dimensioni. Quando la neoplasia cresce di 4 cm, la terapia diventa più complicata. Ma l'angiomiolipoma non è considerato un tumore mortale maligno.

    Intervento chirurgico

    Questi trattamenti per l'angiolipoma renale comprendono un intervento chirurgico con il minor danno tissutale..

    Ablazione

    Distruzione di tessuti e vasi sanguigni del tumore attraverso varie influenze fisiche: onde radio, freddo, laser. La procedura arresta la crescita della neoplasia, elimina la necessità di un intervento chirurgico.

    L'embolizzazione

    Il metodo consente di mantenere la funzionalità dell'organo e distruggere il tumore iniettando farmaci bloccanti nei vasi che lo alimentano. Questa operazione è la più sicura e nella maggior parte dei casi si osservano risultati positivi..

    Laparoscopia


    L'angioma renale viene rimosso attraverso un'incisione minima nella pelle e nel peritoneo. La procedura consente di salvare l'organo e la sua funzionalità.

    Chirurgia addominale


    Questo metodo è considerato il trattamento più radicale e unico dei grandi angiolipomi. Le indicazioni per l'intervento chirurgico sono forte dolore e rapida crescita della neoplasia.

    La natura dell'intervento chirurgico è dovuta alle dimensioni, al decorso della malattia. Piccoli tumori senza sanguinamento subiscono resezione (amputazione della formazione e parte dell'organo) ed enucleazione (solo escissione dell'angioma). La rimozione completa del rene interessato in caso di angiomiolipoma viene eseguita in caso di insufficienza d'organo e dimensioni del tumore superiori a 7 cm.

    Attenzione! Il trattamento alternativo è severamente vietato. L'uso della medicina alternativa è inutile e pericoloso.

    Localizzazione dell'angiolipoma

    Il principale luogo di formazione sono i reni, meno comunemente presenti nel fegato, a volte nella ghiandola surrenale, nella colonna vertebrale. Si sviluppa anche nei tessuti delle ghiandole mammarie, nell'intestino crasso, nel cervello, nella coscia.

    La patologia può verificarsi in qualsiasi organo, perché i mattoni per esso sono cellule muscolari lisce, vasi sanguigni che si trovano in tutti i tessuti. In altri organi, l'angiolipoma non è comune, nella pratica medica non ci sono più di 40 casi di questa neoplasia su gamba, braccio, schiena, viso, testa, inguine, palmo.

    Prevenzione

    Influenzare il meccanismo di formazione del tumore è un compito praticamente impossibile. Pertanto, la prevenzione dell'angiomiolipoma consiste in una visita medica annuale con analisi delle urine generale ed ecografia dei reni.

    Poiché il meccanismo dell'aspetto delle neoplasie non è stato completamente studiato, non ci sono raccomandazioni specifiche per prevenirne l'aspetto. In questo caso, i medici raccomandano più diffidenti, tratta tutti i tipi di malattie e processi infiammatori nei reni, oltre a sottoporsi a un'ecografia almeno una volta all'anno, al fine di rilevare tempestivamente la presenza di anomalie.

    Le misure per prevenire l'angiomiolipoma renale sono azioni volte a prevenire le cause che provocano questa patologia. Per fare questo, devi:

    • vestirsi calorosamente nella bella stagione ed evitare l'ipotermia;
    • monitorare attentamente il proprio corpo durante la gravidanza, prestare particolare attenzione alla nutrizione;
    • controllo del peso;
    • osservare le misure igieniche.

    Tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del medico devono essere osservate, questo vale anche per le capacità fisiche..

    Azioni preventive

    Al momento non esiste una raccomandazione specifica per prevenire lo sviluppo dell'angiomiolipoma renale. Ma i medici evidenziano una serie di misure obbligatorie che aiutano a prevenire la comparsa di patologie renali in generale. Tra loro:

    • regime alimentare sufficiente - almeno 1,5 litri per 24 ore;
    • modalità razionale di lavoro e riposo;
    • attività fisica fattibile;
    • rifiuto di cattive abitudini;
    • trattamento delle malattie croniche non solo del sistema urinario, ma anche di altri organi.

    Tipi di malattia

    L'angiomiolipoma è un tumore benigno nel rene. La malattia ha anche ricevuto un altro nome: "amartoma renale". La neoplasia appartiene alla categoria delle patologie mesenchimali che colpiscono i tessuti molli.
    Si distinguono due forme di patologia: la specie sporadica primaria e la malattia genetica.

    Nel primo caso, il tumore colpisce il corpo da solo, senza fattori genetici, e nel secondo caso, l'ereditarietà svolge il ruolo principale..

    Esiste anche una malattia completamente separata di Bourneville-Pringle o sclerosi tuberosa. Con esso, si nota un danno renale, ma si notano anche altri sintomi..

    Nel caso di localizzazione del tumore nel rene sinistro o destro, viene diagnosticata una lesione unilaterale. Se la patologia viene diagnosticata in entrambi i reni, i medici parlano di una visione a due vie. La forma unilaterale si sviluppa nel 75% dei casi.

    Inoltre, l'angiomiolipoma può essere tipico e atipico..

    In una forma tipica, la neoplasia contiene in misura maggiore il tessuto muscolare o grasso, che è molto più comune nella pratica medica.

    Con una forma atipica di tessuto adiposo, no. Questo rende difficile la terapia. Dopotutto, il tessuto adiposo viene rimosso con conseguenze minime. Inoltre, questo modulo rende difficile la diagnosi. In questo caso, esiste un'alta probabilità di una distinzione errata tra una neoplasia benigna e un tumore maligno..

    Angiolipoma renale

    L'angiolipoma renale è una formazione tumorale di un'eziologia poco chiara di natura prevalentemente benigna. È estremamente raro osservare una crescita invasiva dei vasi sanguigni o la germinazione di una capsula d'organo. Di solito asintomatico. Con dimensioni superiori a 4 centimetri, sono possibili mal di schiena, ematuria, rilevazione per palpazione, con neoplasie superiori a 5 cm, esiste il rischio di rottura spontanea con lo sviluppo di sanguinamento retroperitoneale e il quadro clinico dell '"addome acuto". La diagnosi è mediante ultrasuoni, MSCT, risonanza magnetica, angiografia radiopaca, biopsia con esame istologico dei tessuti. Nelle forme asintomatiche, il trattamento è limitato all'osservazione; la rimozione chirurgica è indicata secondo le indicazioni.

    Informazione Generale

    L'angiolipoma renale è un tumore benigno che comprende vasi sanguigni, tessuto adiposo e alcune cellule muscolari lisce. Quest'ultima circostanza divenne la base per il nome sinonimo di questa entità - angiomiolipoma. È una lesione tumorale abbastanza comune del sistema escretore, tuttavia non sono note statistiche accurate a causa dell'elevato numero di forme asintomatiche di patologia..

    È molto più probabile che un tumore colpisca le donne rispetto agli uomini, la percentuale di questi ultimi tra i pazienti registrati è di circa il 20%. Può essere rilevato a qualsiasi età, ma molto spesso i pazienti sono adulti dai 40 ai 50 anni e oltre. Non è noto con certezza se ciò sia dovuto alla comparsa tardiva dell'istruzione o alla sua lenta crescita e ritardo nella rilevazione..

    Le cause

    L'eziologia dell'angiolipoma renale rimane poco chiara; non è nemmeno noto in modo affidabile se abbia un carattere congenito o acquisito. È stato possibile stabilire una relazione tra lo sviluppo del tumore e alcune malattie genetiche (sclerosi tuberosa), tuttavia il decorso clinico di queste forme differisce significativamente dalle formazioni sporadiche. Sulla base di uno studio a lungo termine su molti pazienti, sono stati proposti diversi possibili meccanismi per lo sviluppo dell'angiolipoma e teorie riguardanti le cause della sua insorgenza:

    • Infiammazione cronica La neoplasia è spesso combinata con glomerulonefrite cronica, pielonefrite, urolitiasi, che indica un possibile effetto dell'infiammazione sul processo di sviluppo della patologia. Gli oppositori di questa opinione indicano che il tumore stesso può diventare il principale fattore provocante in queste condizioni..
    • L'effetto dell'interruzione endocrina. L'angiolipoma renale è spesso registrato nelle donne durante la menopausa, quando si verificano cambiamenti ormonali globali nel corpo. Sono descritti i casi di una forte accelerazione della crescita dell'educazione durante la gravidanza, che è anche spiegata dall'influenza del background ormonale modificato. Tuttavia, se tali cambiamenti causano un tumore ai reni o stimolano la crescita di uno esistente non è chiarito in modo affidabile..
    • Fattore ereditario. La patologia è accompagnata da almeno una malattia genetica - la malattia di Bourneville-Pringle, in cui si verificano angiolipomi multipli in entrambi i reni. Per quanto riguarda le forme sporadiche di una chiara trasmissione ereditaria, non è stato possibile risolvere.
    • Eziologia virale. Si suggerisce che la crescita tumorale di questo tipo possa essere stimolata da un certo tipo di virus. Ma ad oggi, questa teoria non è stata confermata sperimentalmente..

    Nella comunità scientifica, c'è un'opinione generalmente accettata riguardo ai principali fattori di rischio per questo tumore, che includono il sesso femminile, la gravidanza, la menopausa, le interruzioni ormonali e l'aumento dei livelli di ormoni sessuali femminili negli uomini. La combinazione di queste circostanze con lesioni infiammatorie o metaboliche degli organi del sistema escretore aumenta significativamente la probabilità di sviluppare una neoplasia benigna.

    patogenesi

    La patogenesi dell'angiolipoma renale è stata studiata leggermente meglio delle cause del suo sviluppo, ma ci sono molte "macchie bianche" rispetto a questo processo. Si suppone la formazione di un tumore da cellule epitelioidi perivascolari che circondano i vasi sanguigni dei reni. La sua crescita è espansiva in natura: l'educazione preme sulle strutture circostanti degli organi escretori e le deforma. Con dimensioni ridotte (fino a 30-40 mm), ciò non influisce sulle funzioni del sistema escretore, pertanto non si manifesta con sintomi soggettivi e clinici. La comparsa di segni di crescita invasiva (germinazione vascolare con lo sviluppo della trombosi, che va oltre la capsula renale) indica una neoplasia della neoplasia. Molto raramente, possono verificarsi metastasi ai linfonodi regionali..

    Un aumento dell'angiolipoma oltre i 40-50 mm porta alla compressione dei tronchi nervosi, che provoca dolore. I vasi tumorali sono insostenibili e spesso danneggiati, il sangue da essi passa prima nel sistema pielocaliceale del rene e da lì nelle urine, portando allo sviluppo di ematuria. Con una dimensione significativa della neoplasia in caso di stress meccanico (movimenti improvvisi, sollevamento pesi), un tumore può rompersi con l'insorgenza di sanguinamento. La condizione è accompagnata da grave anemia, forte dolore alla cintura nell'addome, rigidità dei muscoli addominali e richiede un intervento chirurgico urgente.

    Classificazione

    La diffusa prevalenza della patologia sullo sfondo di ragioni poco note per il suo sviluppo è diventata la ragione per lo sviluppo di numerosi sistemi di classificazione - basati sulla sensibilità agli ormoni, la presenza di crescita invasiva, l'età dell'occorrenza e altri criteri. Nessuno dei sistemi elencati ha ricevuto una distribuzione diffusa e universalmente accettata, poiché presenta molte carenze. Nell'urologia moderna, viene utilizzata solo una classificazione dell'angiolipoma renale, in cui il fattore eziologico noto del suo sviluppo viene preso come base:

    1. Tipo sporadico. È il più comune e rappresenta il 75-80% di tutti i casi di malattia. La neoplasia è determinata dall'esame ecografico casuale del sistema urinario, ha una dimensione ridotta, caratterizzata da crescita espansiva, decorso asintomatico. La sconfitta è sempre unilaterale, singola.
    2. Tipo ereditato. Include i tumori che accompagnano le malattie genetiche. Di solito questa è la sindrome di Bourneville-Pringle (sclerosi tuberosa) - una patologia genetica autosomica del gruppo delle fagatosi. È accompagnato da angiomiolipomi renali multipli e rappresenta circa il 20% dei casi di tali formazioni..
    3. Digitare con eziologia sconosciuta. Viene diagnosticato raramente (circa 1-5% dei casi), comprende tutti gli altri tipi di angiolipas del sistema escretore. Include neoplasie sporadiche multiple, tumori con crescita invasiva, neoplasia, che accompagnano altri tumori renali.

    Sintomi di angiolipoma renale

    A causa della mancanza di recettori del dolore nel parenchima renale, la malattia è caratterizzata da un decorso prevalentemente asintomatico. I casi di ipertensione arteriosa renale sono noti in pazienti con piccole neoplasie, ma possono essere dovuti ad altri meccanismi. Sintomi evidenti compaiono nel momento in cui il tumore inizia a esercitare una pressione sulla capsula del rene, dotata di terminazioni nervose. Ciò si manifesta con un prolungato dolore alla trazione nella parte bassa della schiena, inizialmente senza una certa irradiazione in qualsiasi direzione. Man mano che l'angiolipoma del rene progredisce, il dolore si concentra sul lato dell'organo interessato.

    Contemporaneamente al dolore, si verifica l'ematuria, che viene inizialmente determinata solo dall'esame di laboratorio delle urine, e quindi diventa visibile ad occhio nudo. Un decorso prolungato della malattia porta allo sviluppo di anemia e ipoalbuminemia. A volte c'è una difficoltà nel deflusso di urina a causa del blocco da parte del sito di angiomiolipoma con lo sviluppo di colica renale. Un forte aumento del dolore, la sua diffusione in tutto l'addome, il pallore e la tachicardia sono segni di rottura della neoplasia e sanguinamento retroperitoneale. Con tali sintomi, il paziente deve consegnare urgentemente un ospedale per cure chirurgiche.

    La durata della patologia è lunga: lo stadio asintomatico può richiedere molti anni, fino alla morte del paziente per motivi naturali. Il periodo dall'apparizione delle prime sensazioni dolorose all'apparizione della macroematuria richiede anche molti mesi e persino anni. La lenta progressione e insignificanza delle manifestazioni di angiomiolipoma, da un lato, consentono di prescrivere un follow-up a lungo termine invece di un trattamento chirurgico, e dall'altro, portando a un trattamento tardivo dei pazienti da parte di uno specialista.

    complicazioni

    La complicazione più comune dell'angiolipoma renale è la rottura del tumore: la neoplasia è ricca di vasi con pareti fragili, quindi il loro danno porta a sanguinamenti pesanti a lungo termine. L'emorragia si verifica nello spazio retroperitoneale o (meno comunemente) nella CLS, si manifesta come ematuria e minaccia di sviluppare shock a causa della perdita di sangue e dell'irritazione del peritoneo. Una rara forma di complicanza a lungo termine della patologia è la malignità del tumore: acquisisce una natura invasiva di crescita e la capacità di metastatizzare. Come risultato della germinazione delle pareti dei vasi venosi, sono possibili la loro embolia e disturbi circolatori nei reni.

    Diagnostica

    Un urologo in stretta collaborazione con un oncologo è responsabile della determinazione della presenza di una neoplasia e del suo tipo. Spesso, l'angiolipoma del rene viene rilevato per caso durante l'ecografia preventiva o altre procedure diagnostiche in cui viene valutata la struttura degli organi escretori. Per chiarire la natura dell'educazione, le sue dimensioni, la localizzazione, le relazioni con i tessuti circostanti, vengono utilizzate una serie di tecniche:

    • Esame della palpazione. Se l'angiomiolipoma ha una dimensione superiore a 5 centimetri, può essere rilevato con una normale palpazione dei reni del paziente. Oltre a confermare la presenza di neoplasia, questo metodo non fornisce altri dati..
    • Esami ecografici L'ecografia dei reni rivela un tumore sotto forma di una formazione ecogena omogenea di varie dimensioni. Per mezzo della dopplerografia (ecografia dei reni), si può confermare la natura vascolare della neoplasia, identificare possibili danni e rottura dei vasi sanguigni.
    • Tomografia computerizzata multispirale La scansione BMD a contrasto renale è il gold standard nel determinare la posizione e le dimensioni degli angiolipomi. Con un'operazione pianificata per rimuovere il tumore, tale studio in assenza di controindicazioni è incluso nella preparazione preoperatoria obbligatoria.
    • Imaging a risonanza magnetica La RM renale viene utilizzata in alternativa alla MSCT in preparazione all'intervento chirurgico o per determinare le dimensioni e la struttura della neoplasia. L'angiomiolipoma viene rilevato come una formazione arrotondata moderatamente iperintensiva nel rene.
    • Biopsia renale ed esame istologico. È lo standard per chiarire la natura del tumore e viene spesso utilizzato per finalizzare la diagnosi. I campioni vengono prelevati mediante apparecchiature endoscopiche sotto la supervisione di ultrasuoni o tecniche fluoroscopiche. La microscopia rivela componenti vascolari e grassi mescolati con fibre muscolari lisce..
    • Ricerca genetica. Viene effettuato in caso di sospetta sclerosi tuberosa. La diagnosi consiste nel sequenziare automaticamente le sequenze dei geni TSC1 e TSC2, le cui mutazioni portano allo sviluppo della malattia di Bourneville-Pringle.

    I test clinici di base (sangue, test delle urine, misurazioni della pressione arteriosa, valutazione dell'attività funzionale dei reni) svolgono un ruolo secondario nella diagnosi della patologia. Con la presenza asintomatica dell'angiolipoma renale, questi studi praticamente non indicano una malattia. Nel caso di dimensioni tumorali pronunciate, ematuria e proteinuria sono rilevate in OAM, un esame del sangue rivela l'anemia da carenza di ferro. La biochimica del sangue può confermare la presenza di ipoalbuminemia.

    Trattamento dell'angiolipoma renale

    Con dimensioni di angiomiolipomi inferiori a 40-50 millimetri, assenza di anemia grave ed ematuria, il trattamento non è prescritto - si consiglia di consultare un urologo o un nefrologo una volta ogni sei mesi con un'ecografia preventiva. È dimostrato che si osserva il regime alimentare ottimale, il carico sul sistema escretore è ridotto e, in presenza di malattie renali concomitanti, sono il trattamento completo adeguato. Se l'angiolipoma del rene è significativo o diventa la causa di disturbi (dolore, anemia), viene prescritta la rimozione chirurgica della neoplasia. Il tipo e l'estensione dell'operazione dipendono da una serie di fattori:

    • Angioembolizzazione selettiva endoscopica. È l'intervento meno invasivo in cui viene eseguita la legatura o la coagulazione laser dei vasi che forniscono il tumore. Il metodo è abbastanza efficace in termini di riduzione delle dimensioni dell'istruzione, ma le prospettive per la sua completa eliminazione sono piuttosto basse. Può essere fatto con qualsiasi dimensione del tumore..
    • Rimozione di parte del rene. Può essere eseguito in versione endoscopica e aperta (classica). Il chirurgo esegue una resezione del rene con rimozione del sito, incluso angiomiolipoma, e sutura il resto dell'organo. La tecnica viene utilizzata con dimensioni di istruzione da 5 a 8 centimetri.
    • Rimozione del rene La nefrectomia dell'organo colpito dal tumore viene eseguita con angiolipomi giganteschi (oltre 10 centimetri), la loro natura multipla, segni di crescita invasiva o danni al rene a seguito di rottura. L'operazione è giustificata solo se esiste un secondo rene funzionante.

    Il metodo di trattamento chirurgico può variare a seconda delle dimensioni dell'angiolipoma, della presenza di disturbi concomitanti, delle condizioni del paziente. Un'urgente operazione di salvataggio per fermare l'emorragia retroperitoneale sullo sfondo di una rottura del tumore è spesso accompagnata dalla sua rimozione. In rari casi, vengono rimosse anche le metastasi ai linfonodi. Non esiste un trattamento conservativo per l'angiomyolip renale.

    Previsioni e prevenzione

    L'angiolipoma renale è caratterizzato da una prognosi favorevole a causa del suo sviluppo estremamente lento e del modello di crescita benigna. Un'osservazione di un nefrologo dopo che un tumore è stato identificato e il suo tipo confermato, consente il rilevamento tempestivo di eventuali cambiamenti negativi durante la patologia. Per questo motivo, la rimozione chirurgica viene eseguita in tempo, prima dello sviluppo di gravi complicanze. Secondo le statistiche, meno di un terzo dei pazienti osservati da uno specialista in questo senso richiede un trattamento chirurgico. In altri pazienti, la neoplasia non si manifesta per tutta la vita.