Cosa mostra e perché danno uno striscio per l'oncocitologia?

Melanoma

L'oncocitologia è uno dei metodi di laboratorio che ha trovato la sua ampia applicazione nel campo della ginecologia..

Ti consente di ottenere il risultato della condizione della cervice sulla sua sezione esterna, sul canale cervicale e nell'area dei genitali esterni. Il metodo è caratterizzato da una semplice presa del materiale, nonché dalla capacità di valutare rapidamente lo stato dei tessuti.

A cosa serve uno striscio di oncocitologia??

Attualmente, il problema del cancro cervicale occupa un ruolo guida insieme al processo oncologico delle ghiandole mammarie tra tutte le malattie oncologiche delle donne.

Il cancro cervicale è particolarmente aggressivo e allo stesso tempo un basso grado di manifestazioni cliniche. Sfortunatamente, un gran numero di carcinoma cervicale viene rilevato già nelle fasi avanzate, quando le possibilità di sopravvivenza sono significativamente ridotte. Ecco perché lo stato e la società degli ostetrici-ginecologi hanno sviluppato un programma per la diagnosi precoce della patologia del collo.

Per questo, si consiglia a una donna di visitare regolarmente un ginecologo anche senza lamentele del sistema riproduttivo. In questo caso, viene eseguito un esame e una diagnosi delle condizioni dell'utero, della vagina, della cervice e delle ghiandole mammarie.

Per la diagnosi della patologia cervicale, il metodo principale, che è il più affidabile e altamente sensibile, è una macchia sull'oncocitologia. Viene eseguito in qualsiasi istituto ospedaliero e ogni specialista del profilo corrispondente viene addestrato nella corretta presa del materiale necessario.

Indicazioni per una sbavatura

L'oncocitologia è un metodo di screening per la diagnosi precoce dei processi maligni nella cervice, così come le parti superiori del sistema riproduttivo femminile.

Ecco perché la presa di uno striscio viene effettuata per tutte le rappresentanti di sesso femminile, a partire da 18 anni, fatta salva la presenza di attività sessuale. O queste sono ragazze di un'età precedente che sono venute anche da un ginecologo e vivono già sessualmente.

La procedura viene eseguita non in presenza di indicazioni, ma con il possibile scopo di prevenire la patologia del cancro.

Le indicazioni obbligatorie in cui viene prelevato il materiale per l'oncocitologia sono:

  • Registrazione di una donna nella clinica prenatale sulla gravidanza.
  • La presenza di erosione sulla cervice.
  • Identificazione dell'infezione da papillomavirus coniugato.
  • Eredità gravata per il cancro cervicale.
  • Oltre a una clinica per la disfunzione mestruale o la comparsa di spotting dal tratto genitale durante l'attività sessuale o a riposo.
  • Siti sospetti nell'area genitale esterna per il cancro.

Quanto spesso devi fare una sbavatura?

  1. Normalmente, senza la presenza di fattori o indicazioni di rischio, una volta durante un anno solare viene somministrato uno striscio per l'oncocitologia alle donne di età inferiore ai 30 anni. Se, secondo i risultati di studi precedenti, il materiale viene ottenuto insoddisfacente o con la presenza di elementi patologici, lo studio viene eseguito più spesso, come il medico ritiene necessario, a seconda del processo.
  2. Dopo aver raggiunto l'età di 30 anni, si mostra che si prende una sbavatura per oncocitologia due volte l'anno. Ciò è associato ad un aumentato rischio di malattia cervicale..
  3. Le donne appartenenti al gruppo a rischio, uno striscio per oncocitologia dovrebbero essere prese più spesso. Il regime di consegna è determinato dal ginecologo, a seconda del fattore aggravante. Tra i fattori di rischio ci sono:
    • fumo.
    • La presenza di stati di immunodeficienza, non sempre di natura virale.
    • La presenza di processi infettivi nell'area genitale.
    • Carenza di vitamina A e C..

Oncocitologia per gli anziani

Le donne che hanno un periodo di menopausa devono prestare particolare attenzione alla propria salute.

Un punto positivo in questo caso è il ridotto rischio di sviluppare un processo oncologico sulla cervice. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che la regolazione ormonale dell'organo è ridotta e la possibilità di disturbi disormonali è molto più bassa.

Due opzioni per l'analisi:

  1. Se una donna non ha malattie di fondo o fattori di rischio per il cancro cervicale e per diversi anni (almeno tre) è stata spalmata regolarmente per oncocitologia e non ha cambiamenti nella sua composizione cellulare, così come menopausa persistente, quindi una macchia per oncocitologia permesso di prendere ogni due anni.
  2. Se una donna non visita regolarmente uno specialista, nelle precedenti analisi c'era un'identificazione del processo infiammatorio, anche in assenza di una composizione cellulare alterata, uno striscio per l'oncocitologia viene preso una volta all'anno fino a quando non si ottengono risultati positivi per tre anni.

Oncocitologia e gravidanza

Questo periodo è molto responsabile per ogni donna, inoltre, una forte ristrutturazione ha luogo nel corpo e non sempre tutti i suoi sistemi continuano a funzionare in modo armonioso. Possono sorgere vari tipi di problemi, incluso il sistema endocrino.

Caratteristiche dell'oncocitologia per le donne in gravidanza:

  1. Durante la gravidanza, il rischio di sviluppare malattie, che possono essere attribuite alla patologia oncologica, aumenta in modo significativo. Ecco perché, quando una donna si rivolge a una clinica prenatale allo scopo di stabilire una gravidanza o registrarsi, il medico prende il materiale per lo studio, eseguendo la procedura di assunzione di uno striscio per oncocitologia.
  2. Un momento obbligatorio è l'accuratezza di prendere una macchia e spiegare alla donna che in alcuni casi possono apparire sanguinanti o macchiati che non rappresentano una minaccia per la vita del bambino.
  3. Si consiglia di fare uno striscio per l'oncocitologia quando si pianifica la nascita di un bambino, al fine di prevenire alcuni momenti spaventosi per una donna, nonché di escludere difficoltà nell'ottenere materiale.

Tipi di oncocitologia

Attualmente, ci sono diversi modi per ottenere materiale cellulare determinando l'oncocitologia.

Tra questi, i più comuni in ginecologia sono:

  • Presa di uno striscio seguita da colorazione con il metodo Leishman. È il metodo più semplice e allo stesso tempo comune utilizzato nella maggior parte delle istituzioni di bilancio del paese.
  • Prendere una macchia, seguita da colorarla secondo Papanicolaou. Un metodo che ha maggiori probabilità di ottenere il risultato più accurato. Allo stesso tempo, il livello della sua complessità può essere diverse volte superiore a quello precedente e la colorazione è una delle più difficili. È comune nelle istituzioni commerciali, poiché la fascia di prezzo e la difficoltà di attuazione sono più costose.
  • Metodo di citologia liquida. Questo è uno degli ultimi metodi nuovi e più accurati per prelevare materiale per oncocitologia. Attualmente viene diagnosticato solo un numero limitato di istituti medici privati ​​o grandi ospedali. Ciò è dovuto agli elevati costi economici e alla recente introduzione del metodo nella pratica. Allo stesso tempo, questa oncocitologia è un vantaggio indiscutibile rispetto ad altri, poiché la quantità di materiale ottenuto è molte volte maggiore rispetto ai precedenti. Ciò è dovuto all'introduzione del contenuto in un contenitore con un mezzo liquido, dove tutte le cellule ottenute sono precipitate. Successivamente, purifica le cellule ottenute e studiale..

Come viene presa una sbavatura?

Il medico non ha grandi difficoltà a raccogliere materiale per l'oncocitologia, poiché si tratta di un meccanismo consolidato. Tutto lo specialista ha spiegato le sfumature che può incontrare e che devono essere prese in considerazione per ottenere il risultato più affidabile..

Per prendere uno striscio è necessario:

  • Il paziente deve sdraiarsi su una sedia ginecologica. Una posa simile è standard per prendere uno striscio per oncocitologia..
  • Il medico espone la cervice negli specchi, in modo che sia completamente ritirata per l'esame e anche il canale cervicale sia ben visualizzato..
  • Dovrebbe essere chiaro che se non ci sono difetti sul collo nell'area della faringe esterna, sarà sufficiente prendere una macchia solo dal canale cervicale.
  • Il medico con attenzione, senza sforzi inutili e resistenza lo inserisce nel canale cervicale e fa movimenti di scorrimento. La loro direzione dovrebbe essere in senso orario e antiorario.
  • Successivamente, il pennello citologico viene rimosso e i movimenti di un personaggio rotante vengono eseguiti su uno speciale vetro marcato. La direzione di tali movimenti è particolarmente importante, poiché tutte le sezioni del canale cervicale devono essere visitate dai citologi.

Casi speciali

Ci sono casi in cui ci sono difetti sulla cervice o altre parti superiori del tratto genitale che possono indurre un medico a sospettare.

In tali casi, uno striscio per l'oncocitologia può essere preso da loro:

  • Per fare questo, tali movimenti di torsione vengono eseguiti in un'area sospetta, tenendo conto della cattura di tutti i tessuti in quest'area.
  • È importante in questo caso che sul pennello compaiano piccole tracce di sangue. Ciò significherà la correttezza di prendere una macchia, poiché c'è stata una cattura di tutte le parti del sito.

Preparazione per la procedura

Al fine di eseguire la procedura per prelevare uno striscio per oncocitologia dalla cervice, non è richiesto un addestramento specializzato.

Per fare questo, basta ricordare alla donna alcuni punti importanti e semplici:

  • Per fare una sbavatura sull'oncocitologia, puoi venire in qualsiasi giorno del ciclo mestruale, tranne per il periodo delle mestruazioni. È preferibile la raccolta dei tessuti nella prima fase del ciclo mestruale..
  • Se esiste un processo infiammatorio nell'area in cui verrà prelevato lo striscio, dovrebbe essere trattato con largo anticipo. Ciò è dovuto al fatto che le cellule infiammate possono dare un risultato falso e successivamente causare ulteriori manipolazioni per diagnosticare la condizione.
  • Due giorni prima di prendere le macchie dalla cervice, non puoi prendere materiale per la ricerca. Questa può essere la definizione di infezioni a trasmissione sessuale, nonché di virus, ecc. In tali casi, il materiale viene prelevato utilizzando un pennello specializzato, che può anche essere traumatico per i tessuti..
  • Inoltre, la giornata non dovrebbe condurre procedure ecografiche utilizzando una sonda transvaginale. In tali casi, potrebbe apparire un gel sul cyto brush, che impedirà la raccolta di materiale cellulare completo.
  • Lo stesso vale per i rapporti sessuali, dovrebbe essere completamente escluso per diversi giorni, indipendentemente dal metodo di protezione. Residui di lubrificante per preservativi, parti della flora batterica di un uomo e sperma possono entrare nel materiale..
  • Entro tre giorni, non è inoltre consigliabile utilizzare supposte e creme vaginali, poiché i loro resti possono entrare nel materiale per la ricerca e causare un falso risultato.

Decifrare i risultati

Decodifica di uno striscio e 5 gradi secondo il metodo Papanicolaou:

  • 1 grado Il fenomeno della norma assoluta, in cui non vengono rilevate cellule alterate. Un prerequisito per ottenere il risultato di questo gruppo è l'assenza di una clinica di processo infiammatorio, nonché condizioni pre o oncologiche.
  • 2 gradi. Ottenere materiale in cui viene determinata la presenza di singoli gruppi cellulari alterati. Tale condizione può essere causata da cambiamenti reattivi sullo sfondo del processo infiammatorio. Se la presenza di infiammazione è confermata, il medico seleziona un piano per ulteriori trattamenti o la scelta di metodi diagnostici aggiuntivi, come l'ottenimento di materiale bioptico e uno studio successivo dopo 3 mesi con uno striscio per oncocitologia.
  • 3 gradi. Ottenere aree di displasia o iperplasia sullo sfondo di altre cellule non misurate. In tali casi, una donna dovrebbe eseguire ulteriori esami istologici e microbiologici. Dopo 3 mesi, viene preso un secondo striscio per uno studio di controllo..
  • 4 gradi. Identificazione della composizione cellulare con presenza di elementi genetici alterati. Rivela DNA alterato nel materiale risultante. Dopo aver ricevuto questo materiale per oncocitologia, si consiglia a una donna di visitare una clinica oncologica per scegliere ulteriori tattiche.
  • 5 gradi. La presenza di un gran numero di masse cellulari con una composizione genetica modificata. In tal caso, sulla base di uno striscio, l'oncocitologia può essere utilizzata per diagnosticare una lesione maligna..

Lo striscio è normale

Gli indicatori di sbavatura sono normali:

  • Dopo aver prelevato uno striscio dalla cervice, le cellule che rappresentano un epitelio cilindrico possono essere ottenute normalmente. Se studiati, saranno senza funzionalità.
  • In alcuni casi, è possibile rilevare l'epitelio metaplastico, che è normalmente una zona di transizione alla giunzione dell'epitelio. A volte ci sono anche cellule dell'epitelio squamoso stratificato, che fanno parte della cervice.
  • Il rapporto quantitativo del componente cellulare può essere diverso e dipenderà dalla struttura della cervice e dal luogo in cui si trova la zona di transizione.
  • Se il materiale è stato prelevato dalla sezione vaginale, il materiale è ottenuto principalmente dalle sezioni multistrato della cervice.

Un prerequisito per ottenere un normale striscio per oncocitologia è la presenza di un componente cellulare della stessa struttura, composizione, forma delle cellule. L'apparato genetico deve essere invariato.

Quando si assume materiale durante la gravidanza per oncocitologia, viene rilevato un epitelio squamoso prevalentemente stratificato.

Tavolo di oncocitologia

Classificazione PapanicolaouNomenclatura della displasia
1Stato della norma
2Lieve atipia
3La presenza di displasia moderata
4Displasia grave.
5Processo oncologico

Striscio durante l'infiammazione

In alcuni casi, viene presa una macchia per l'oncocitologia quando una donna ha un processo infiammatorio sul collo. Ciò può essere dovuto alla preparazione impropria della donna per uno striscio, alla resistenza alla terapia o alla presenza di un processo infiammatorio cronico con un trattamento improprio.

In questo caso, quando si diagnostica uno striscio per oncocitologia, viene rilevato un cambiamento, sia nella composizione che nella struttura:

  • Quando si determina, è possibile determinare un gran numero del principale componente infiammatorio - cellule leucocitarie e loro residui in varie fasi.
  • Con un'infezione specifica, viene rilevato l'agente patogeno. Può essere tricomonadi, clamidia, funghi o gardnerella.

Le cellule hanno una struttura distintiva, la forma è completamente diversa fino al trattamento e dopo il trattamento ritornano al loro stato normale. In alcuni casi, con un processo patologico prolungato o una condizione acuta, le cellule possono essere simili al processo oncologico o ad altre condizioni.

Risultati negativi

Quando si esamina la composizione cellulare determinando l'oncocitologia dello striscio, è possibile identificare i seguenti cambiamenti:

  • La presenza di composizione cellulare atipica, in vari gradi di gravità. Questa condizione può essere caratterizzata da displasia cervicale. La gravità moderata o grave della displasia è una condizione precancerosa e con un trattamento prematuro del processo infiammatorio, quindi questo può essere il risultato di un processo oncologico. In questo caso, sono necessari ulteriori metodi di ricerca, in particolare invasivi, come una biopsia cervicale. Successivamente, il trattamento chirurgico è un must e la criodistruzione, la diatermocoagulazione, ecc. Possono essere un'opzione. In un processo displastico che corrisponde a un processo semplice, è necessario un trattamento e successivamente viene eseguito uno studio di follow-up per valutare le dinamiche del corso. In media, viene eseguito non prima di 2 o 4 settimane dopo la fine del trattamento. Durante la gravidanza, quando si ricevono i risultati di una macchia di oncocitologia con elementi patologici, la scelta della tattica dipenderà dalla durata e dalla natura del processo.
  • La comparsa di cellule tumorali atipiche. La variante del processo del cancro è diversa. Dipende dal tipo di cellule patologiche e dalla loro affiliazione morfologica. Un punto importante è la presenza di in situ, ovvero localizzati sul posto. In tale situazione, è importante condurre una diagnosi e un trattamento tempestivi, al fine di prevenire la transizione del processo in cancro aggressivo, soggetto a metastasi.

Prezzo dello studio

Nelle condizioni dei policlinici statali, lo studio viene condotto come previsto quando si visita un ginecologo e completamente gratuito. Se vuoi passare attraverso le procedure più velocemente e senza una coda, il prezzo nelle cliniche private varierà da 300 a 900 rubli.

Conclusione

È sulla base delle informazioni di cui sopra che dovrebbe essere compreso che uno striscio per l'oncocitologia è attualmente uno dei risultati più affidabili della diagnosi precoce della patologia cervicale.

La procedura è pubblicamente disponibile e viene eseguita come una delle opzioni per la visita medica e l'esame per altre patologie..

Recensioni

Recensioni sul fatto che sia doloroso fare un'analisi per l'oncocitologia:

Come determinare il cancro mediante analisi? Analisi generali in oncologia, metodi diagnostici strumentali


Nell'oncologia moderna, una diagnosi precoce del processo tumorale svolge un ruolo enorme. L'ulteriore sopravvivenza e la qualità della vita dei pazienti dipende da questo. La vigilanza oncologica è molto importante, poiché il cancro può manifestarsi negli ultimi stadi o mascherare i suoi sintomi per altre malattie.

Gruppi a rischio per neoplasie maligne

Esistono molte teorie per lo sviluppo del cancro, ma nessuna di esse fornisce una risposta dettagliata, perché si presenta comunque. I medici possono solo supporre che l'uno o l'altro fattore acceleri la carcinogenesi (crescita delle cellule tumorali).

Fattori di rischio del cancro:

  • Predisposizione etnica e razziale - Gli scienziati tedeschi hanno stabilito una tendenza: nelle persone dalla pelle bianca, il melanoma si verifica 5 volte più spesso rispetto ai neri.
  • Violazione della dieta: la dieta umana deve essere bilanciata, qualsiasi cambiamento nel rapporto tra proteine, grassi e carboidrati può portare a disturbi metabolici e, di conseguenza, al verificarsi di neoplasie maligne. Ad esempio, gli scienziati hanno dimostrato che un consumo eccessivo di alimenti che aumentano il colesterolo porta al cancro del polmone e un consumo eccessivo di carboidrati facilmente digeribili aumenta il rischio di sviluppare il cancro al seno. Inoltre, l'abbondanza di additivi chimici negli alimenti (esaltatori di sapidità, conservanti, nitrati, ecc.), Alimenti geneticamente modificati aumenta il rischio di oncologia..
  • Obesità - Secondo studi americani, il sovrappeso aumenta il rischio di cancro del 55% nelle donne e del 45% negli uomini.
  • Fumo: i medici dell'OMS hanno dimostrato che esiste una relazione causale diretta tra fumo e cancro (labbra, lingua, orofaringe, bronchi, polmoni). Nel Regno Unito, è stato condotto uno studio che ha dimostrato che le persone che fumano 1,5-2 pacchetti di sigarette al giorno sono inclini a sviluppare un cancro ai polmoni 25 volte superiore rispetto ai non fumatori.
  • Eredità: esistono alcuni tipi di tumore ereditati da un tipo autosomico recessivo e autosomico dominante, ad esempio il carcinoma ovarico o la poliposi intestinale familiare.
  • Esposizione alle radiazioni ionizzanti e ai raggi ultravioletti - le radiazioni ionizzanti di origine naturale e industriale causano l'attivazione dei carcinomi tiroidei pro-oncogeni e l'esposizione prolungata ai raggi ultravioletti durante l'insolazione (abbronzatura) contribuisce allo sviluppo di melanoma maligno della pelle.
  • Disturbi immunitari: una diminuzione dell'attività del sistema immunitario (immunodeficienze primarie e secondarie, immunosoppressione iatrogena) porta allo sviluppo di cellule tumorali.
  • Attività professionale: le persone che entrano in contatto con agenti cancerogeni chimici (resine, coloranti, fuliggine, metalli pesanti, carboidrati aromatici, amianto, sabbia) e radiazioni elettromagnetiche rientrano in questa categoria.
  • Caratteristiche dell'età riproduttiva nelle donne: le prime mestruazioni precoci (di età inferiore ai 14 anni) e la menopausa tardiva (di età superiore ai 55 anni) aumentano il rischio di carcinoma mammario e ovarico di 5 volte. In questo caso, la gravidanza e il parto riducono la tendenza alla comparsa di neoplasie degli organi riproduttivi

Sintomi che possono essere segni di oncologia

  • Lunghe ferite curative, fistole
  • L'escrezione di sangue nelle urine, sangue nelle feci, costipazione cronica, forma di feci a forma di nastro. Disfunzione della vescica e dell'intestino.
  • Deformazione delle ghiandole mammarie, comparsa di gonfiore di altre parti del corpo.
  • Perdita di peso drammatica, riduzione dell'appetito, difficoltà a deglutire.
  • Cambia il colore e la forma di talpe o segni di nascita
  • Sanguinamento uterino frequente o secrezione insolita nelle donne.
  • Tosse secca prolungata, non suscettibile di terapia, raucedine.

Principi generali per la diagnosi di neoplasie maligne

Dopo essere andato dal medico, il paziente deve ottenere informazioni complete su quali test indicano il cancro. È impossibile determinare l'oncologia mediante un esame del sangue, non è specifico in relazione alle neoplasie. Gli studi clinici e biochimici sono principalmente volti a determinare le condizioni del paziente con intossicazione da tumore e studiare il lavoro di organi e sistemi.
Un esame del sangue generale per l'oncologia rivela:

  • leucopenia o leucocitosi (globuli bianchi elevati o ridotti)
  • spostamento dei leucociti a sinistra
  • anemia (emoglobina bassa)
  • trombocitopenia (piastrine basse)
  • aumento dell'ESR (ESR costantemente elevato di oltre 30 in assenza di gravi reclami - causa di allarme)

L'analisi generale dell'urina in oncologia è piuttosto istruttiva, ad esempio con il mieloma nelle urine viene rilevata una specifica proteina Bens-Jones. Un esame del sangue biochimico consente di giudicare lo stato del sistema urinario, il metabolismo del fegato e delle proteine.

Cambiamenti nell'analisi biochimica per varie neoplasie:

IndiceRisultatoNota
Proteine ​​totali
  • Norma - 75-85 g / l

è possibile sia il suo eccesso che la sua diminuzione

Le neoplasie di solito migliorano i processi catabolici e la disgregazione proteica, inibendo non specificamente la sintesi proteica.
iperproteinemia, ipoalbuminemia, rilevazione della paraproteina (gradiente M) nel siero del sangueTali indicatori consentono di sospettare il mieloma (plasmocitoma maligno).
Urea, creatinina
  • tasso di urea - 3-8 mmol / l
  • norma della creatinina - 40-90 μmol / l

Aumentano i livelli di urea e creatinina

Ciò suggerisce una maggiore scomposizione proteica, un segno indiretto di intossicazione da cancro o una riduzione non specifica della funzione renale.
L'urea aumenta con la normale creatininaDecadimento del tessuto tumorale.
Fosfatasi alcalina
  • norma - 0-270 PEZZI / l

Fosfatasi alcalina aumentata oltre 270 unità / l

Parla della presenza di metastasi nel fegato, nel tessuto osseo, nel sarcoma osteogenico.
Crescita enzimatica sullo sfondo di AST e ALT normaliInoltre, i tumori embrionali delle ovaie, dell'utero, dei testicoli possono isoenzima placentare ectopico fosfatasi alcalina.
ALT, AST
  • norma ALT - 10-40 PEZZI / l
  • Norma AST - 10-30 U / l

Aumento dell'enzima al di sopra del limite superiore della norma

Indica il decadimento non specifico delle cellule del fegato (epatociti), che può essere causato da processi infiammatori e cancerosi..
Colesterolo
  • la norma del colesterolo totale è 3,3-5,5 mmol / l

La diminuzione è inferiore al limite inferiore del normale

Parla di neoplasie maligne del fegato (poiché il colesterolo si forma precisamente nel fegato)
Potassio
  • norma di potassio - 3,6-5,4 mmol / l

Un aumento dei livelli di elettroliti a livelli normali di Na

Cachessia da cancro

Un esame del sangue per l'oncologia comprende anche uno studio del sistema emostatico. A causa del rilascio di cellule tumorali e dei loro frammenti nel sangue, è possibile aumentare la coagulazione del sangue (ipercoagulazione) e la microtrombosi, che impediscono il movimento del sangue lungo il letto vascolare.

Oltre ai test per determinare il cancro, ci sono una serie di studi strumentali che aiutano a diagnosticare le neoplasie maligne:

  • Rilievo radiografico in proiezione diretta e laterale
  • Radiografia a contrasto (irrigografia, isterosalpingografia)
  • Tomografia computerizzata (con e senza contrasto)
  • Imaging a risonanza magnetica (con e senza contrasto)
  • Metodo con radionuclidi
  • Ultrasuoni Doppler
  • Esame endoscopico (fibrogastroscopia, colonscopia, broncoscopia).

Cancro allo stomaco

Il cancro gastrico è il secondo tumore più comune nella popolazione (dopo il cancro ai polmoni).

  • Fibroesofagastroduodenoscopia - è un metodo d'oro per la diagnosi del cancro gastrico, è necessariamente accompagnato da un gran numero di biopsie in diverse aree della neoplasia e mucosa gastrica invariata.
  • Radiografia dello stomaco mediante contrasto orale (miscela di bario): il metodo era abbastanza popolare prima dell'introduzione degli endoscopi in pratica, consente di vedere sulla radiografia un difetto di riempimento nello stomaco.
  • Esame ecografico degli organi addominali, TC, risonanza magnetica - utilizzato per la ricerca di metastasi nei linfonodi e in altri organi dell'apparato digerente (fegato, milza).
  • Esame del sangue immunologico - mostra il cancro gastrico nelle prime fasi quando il tumore stesso non è ancora visibile all'occhio umano (CA 72-4, CEA e altri)
Studia:Fattori di rischio:
da 35 anni: esame endoscopico una volta ogni 3 anni
  • eredità
  • gastrite cronica a bassa acidità
  • ulcera gastrica o polipi

Diagnosi del cancro al colon

  • Esame delle dita del retto: determina il cancro a una distanza di 9-11 cm dall'ano, consente di valutare la mobilità del tumore, la sua elasticità, la condizione dei tessuti vicini;
  • La colonscopia - l'introduzione di un video endoscopio nel retto - visualizza il cancro infiltrato fino al lembo di bauginio, consente una biopsia di aree sospette dell'intestino;
  • Irrigoscopia: radiologia dell'intestino crasso mediante doppio contrasto (contrasto-aria);
  • Ultrasuoni degli organi pelvici, TC, risonanza magnetica, colonscopia virtuale: visualizza la germinazione del cancro del colon e le condizioni degli organi adiacenti;
  • Determinazione dei marcatori tumorali - CEA, C 19-9, Sialosyl - TN
Ricerca:Fattori di rischio:Fattori di rischio per il retto e il colon:
Dai 40 anni:
  • una volta all'anno esame rettale digitale
  • Saggio immunologico occulto nelle feci una volta ogni 2 anni
  • colonscopia una volta ogni 3 anni
  • sigmoidoscopia una volta ogni 3 anni
  • oltre 50 anni
  • adenoma del colon
  • poliposi familiare diffusa
  • colite ulcerosa
  • Morbo di Crohn
  • carcinoma genitale femminile o mammario precedente
  • carcinoma del colon-retto nei parenti di sangue
  • poliposi familiare
  • colite ulcerosa
  • colite spastica cronica
  • polipi
  • costipazione con dolicosigma

Carcinoma mammario

Questo tumore maligno occupa un posto di primo piano tra le neoplasie femminili. Tali statistiche deludenti sono in parte dovute alla scarsa qualifica dei medici che stanno esaminando in modo non professionale le ghiandole mammarie..

  • Palpazione della ghiandola: consente di determinare la tuberosità e il gonfiore dello spessore dell'organo e sospettare il processo del tumore.
  • La radiografia del seno (mammografia) è uno dei metodi più importanti per la rilevazione di tumori non palpabili. Per un maggiore contenuto informativo, viene utilizzato il contrasto artificiale:
    • pneumocistografia (rimozione di liquido dal tumore e introduzione dell'aria in esso) - consente di identificare le formazioni parietali;
    • ductografia: il metodo si basa sull'introduzione di un mezzo di contrasto nei dotti lattiginosi; visualizza la struttura e i contorni dei condotti e le formazioni anormali in essi.
  • Ecografia al seno e dopplerografia: i risultati degli studi clinici hanno dimostrato l'elevata efficienza di questo metodo nel rilevare il carcinoma intraduttale microscopico e tumori abbondanti di afflusso di sangue.
  • Computer e risonanza magnetica: consentono di valutare la germinazione del carcinoma mammario negli organi vicini, la presenza di metastasi e danni ai linfonodi regionali.
  • Test immunologici per carcinoma mammario (marker tumorali) - CA-15-3, antigene embrionale tumorale (CEA), CA-72-4, prolattina, estradiolo, TPS.
Ricerca:Fattori di rischio:
  • da 18 anni: 1 volta al mese autoesame del carcinoma mammario
  • da 25 anni: una volta all'anno esame clinico
  • 25-39 anni: ultrasuoni una volta ogni 2 anni
  • 40-70 anni: mammografia una volta ogni 2 anni
  • eredità (carcinoma mammario materno)
  • prima nascita in ritardo
  • inizio tardivo e precoce delle mestruazioni
  • assenza di bambini (non c'era lattazione)
  • fumo
  • obesità, diabete
  • oltre 40 anni
  • disfunzione ovarica
  • mancanza di vita sessuale e orgasmo

Cancro ai polmoni

Il cancro al polmone è tra le neoplasie maligne negli uomini ed è il quinto tra le donne al mondo..

  • Radiografia del torace
  • TAC
  • Angiografia RM e RM
  • Ultrasuoni transesofagei
  • Broncoscopia con biopsia: il metodo consente di vedere con i propri occhi la laringe, la trachea, i bronchi e di ottenere materiale per l'esame utilizzando una macchia, una biopsia o un rossore.
  • Citologia dell'espettorato - la percentuale di rilevazione del cancro nello stadio preclinico usando questo metodo è del 75-80%
  • Puntura tumorale percutanea - indicata per il cancro periferico.
  • Esame a contrasto dell'esofago per valutare lo stato dei linfonodi della biforcazione.
  • Video toracoscopia diagnostica e toracotomia con biopsia dei linfonodi regionali.
  • Esame del sangue immunologico per carcinoma polmonare
    • Tumore a piccole cellule - NSE, REA, Tu M2-RK
    • Cancro a grandi cellule - SCC, CYFRA 21-1, CEA
    • Carcinoma a cellule squamose - SCC, CYFRA 21-1, CEA
    • Adenocarcinoma - REA, Tu M2-RK, CA-72-4
Ricerca:Fattori di rischio:
  • 40-70 anni: una volta ogni 3 anni, una TC spirale a basso dosaggio degli organi toracici nelle persone a rischio - rischi professionali, fumo, malattie polmonari croniche
  • fumare più di 15 anni
  • inizio precoce del fumo da 13 a 14 anni
  • malattie polmonari croniche
  • di età superiore ai 50-60 anni

Cancro cervicale

Il cancro cervicale viene rilevato in circa 400.000 donne all'anno in tutto il mondo. Il più delle volte diagnosticato in fasi molto avanzate. Negli ultimi anni, c'è stata una tendenza a ringiovanire la malattia - si verifica spesso nelle donne di età inferiore ai 45 anni (cioè prima della menopausa). Diagnosi del cancro cervicale:

  • Esame ginecologico negli specchi: rivela solo forme visibili di cancro in uno stadio avanzato.
  • L'esame colposcopico - l'esame del tessuto tumorale al microscopio, viene effettuato utilizzando sostanze chimiche (acido acetico, soluzione di iodio), che consentono di determinare la posizione e i confini del tumore. La manipolazione è necessariamente accompagnata da una biopsia del tessuto canceroso e sano dell'utero cervicale e dall'esame citologico.
  • TC, risonanza magnetica, ultrasuoni degli organi pelvici - viene utilizzato per rilevare la germinazione del cancro negli organi vicini e il grado della sua prevalenza.
  • La cistoscopia - utilizzata per l'invasione del cancro cervicale nella vescica, consente di vedere la sua mucosa.
  • Analisi immunologiche per carcinoma cervicale - SCC, CG, alfa-fetoproteina; si raccomanda lo studio dei marcatori tumorali in dinamica
Ricerca:Fattori di rischio:Fattori di rischio per altra oncopatologia ginecologica:
  • da 18 anni: esame ginecologico ogni anno
  • 18-65 anni: Pap test ogni 2 anni
  • da 25 anni: ultrasuoni degli organi pelvici una volta ogni 2 anni
  • molti aborti (conseguenze)
  • molte nascite
  • molti partner, frequenti cambi di partner
  • erosione cervicale
  • inizio precoce dell'attività sessuale
  • carcinoma ovarico - ereditarietà, irregolarità mestruali, infertilità
  • carcinoma uterino - in ritardo (dopo 50 anni, menopausa, obesità, ipertensione, diabete mellito

Ricerca sul cancro uterino

  • Palpazione del corpo uterino ed esame vaginale bimanuale: consente di valutare le dimensioni dell'utero, la presenza di protuberanze e protuberanze in esso, la deviazione dell'organo dall'asse.
  • Curettage diagnostico della cavità uterina - il metodo si basa sul curettage utilizzando uno strumento speciale - una curette - il rivestimento interno dell'utero (endometrio) e il suo successivo esame citologico per le cellule tumorali. Lo studio è piuttosto informativo, in casi dubbi può essere eseguito più volte in dinamica.
  • TC, risonanza magnetica - eseguita per tutte le donne con l'obiettivo di impostare lo stadio e il grado del processo del cancro.
  • Ultrasuoni (transvaginale e transaddominale) - a causa della sua non invasività e facilità di esecuzione, la tecnica è stata ampiamente utilizzata per rilevare il cancro dell'utero. Una ecografia identifica tumori fino a 1 cm di diametro, consente di esaminare il flusso sanguigno del tumore, il cancro che germoglia negli organi adiacenti.
  • Isteroscopia con una biopsia mirata - si basa sull'introduzione di una fotocamera speciale nella cavità uterina, che visualizza un'immagine su un grande schermo, mentre il medico può vedere ogni area del rivestimento uterino e condurre una biopsia di formazioni dubbie.
  • Test immunologici per carcinoma uterino - malondialdeide (MDA), gonadotropina corionica, alfa-fetoproteina, antigene embrio-tumorale.

Diagnosi del cancro alla vescica

  • Palpazione dell'organo attraverso la parete addominale anteriore o bimanalmente (attraverso il retto o la vagina) - quindi, il medico può determinare solo tumori di dimensioni sufficientemente grandi.
  • Ultrasuoni degli organi pelvici (transuretrale, transaddominale, transrettale): rivela la proliferazione del cancro della vescica oltre i suoi limiti, danni ai linfonodi vicini, metastasi agli organi adiacenti.
  • Cistoscopia: un esame endoscopico che consente di esaminare la mucosa della vescica e la biopsia di un'area tumorale.
  • Cistoscopia mediante spettrometria: prima dell'esame, il paziente prende un reagente speciale (fotosensibilizzatore), che contribuisce all'accumulo di acido 5-aminolevulinico nelle cellule tumorali. Pertanto, durante l'endoscopia, la neoplasia emette un bagliore speciale (fluorescenza).
  • Citologia dei sedimenti urinari
  • CT, risonanza magnetica - i metodi determinano il rapporto tra carcinoma della vescica e sue metastasi in relazione agli organi vicini.
  • Oncomarker - TPA o TPS (antigene polipeptidico tissutale), BTA (antigene tumorale della vescica).

Cancro alla tiroide

A causa dell'aumento delle radiazioni e dell'esposizione umana negli ultimi 30 anni, l'incidenza del carcinoma tiroideo è aumentata di 1,5 volte. I principali metodi per diagnosticare il cancro alla tiroide:

  • Ultrasuono + Dopplerografia della ghiandola tiroidea - un metodo piuttosto informativo, non invasivo e non trasporta l'esposizione alle radiazioni.
  • Imaging a risonanza magnetica e calcolata: vengono utilizzati per diagnosticare la diffusione del processo tumorale oltre la ghiandola tiroidea e identificare le metastasi negli organi vicini.
  • La tomografia a emissione di positroni è una tecnica tridimensionale, il cui uso si basa sulla proprietà del radioisotopo, per accumularsi nei tessuti della ghiandola tiroidea.
  • La scintigrafia con radioisotopi è anche un metodo basato sulla capacità dei radionuclidi (più precisamente, iodio) di accumularsi nei tessuti della ghiandola, ma a differenza della tomografia, indica la differenza nell'accumulo di iodio radioattivo in tessuti sani e tumorali. L'infiltrato di cancro può assumere la forma di un focus "freddo" (che non assorbe lo iodio) e "caldo" (che supera l'assorbimento di iodio).
  • Biopsia per aspirazione con ago sottile: consente una biopsia e il successivo esame citologico delle cellule tumorali, rivela marcatori genetici speciali del carcinoma tiroideo hTERT, EMC1, TMPRSS4.
  • Determinazione della proteina galectina-3 correlata alla lectina. Questo peptide partecipa alla crescita e allo sviluppo dei vasi del tumore, alle sue metastasi e alla soppressione del sistema immunitario (inclusa l'apoptosi). L'accuratezza diagnostica di questo marker nelle neoplasie maligne della ghiandola tiroidea è del 92-95%.
  • La ricaduta del carcinoma tiroideo è caratterizzata da una diminuzione dei livelli di tireoglobulina e da un aumento della concentrazione dei marker tumorali EGFR, HBME-1

Carcinoma esofageo

Il cancro colpisce principalmente il terzo inferiore dell'esofago, generalmente preceduto da metaplasia intestinale e displasia. Il tasso di incidenza medio è del 3,0% per 10.000 abitanti..

  • Studio sul contrasto dei raggi X dell'esofago e dello stomaco usando solfato di bario - raccomandato per chiarire il grado di pervietà dell'esofago.
  • Fibroesofagogastroduodenoscopia: consente di vedere il cancro con i propri occhi e una tecnica videoscopica avanzata visualizza un'immagine del cancro esofageo su un grande schermo. Durante lo studio, una biopsia della neoplasia è obbligatoria con successiva diagnosi citologica.
  • Imaging a risonanza magnetica e calcolata: visualizza il grado di crescita del tumore negli organi vicini, determina lo stato dei gruppi regionali di linfonodi.
  • Fibrobronchoscopia - deve essere eseguita quando si schiaccia il cancro dell'esofago dell'albero tracheobronchiale e consente di valutare il grado di diametro delle vie aeree.

Oncomarker: diagnosi immunologica delle neoplasie

L'essenza della diagnosi immunologica è il rilevamento di antigeni o marker tumorali specifici. Sono abbastanza specifici per tipi specifici di cancro. Un esame del sangue per i marcatori tumorali per la diagnosi primaria non ha alcun uso pratico, ma consente di determinare l'occorrenza precoce della ricaduta e prevenire la diffusione del cancro. Esistono più di 200 tipi di marcatori tumorali nel mondo, ma solo circa 30 hanno un valore diagnostico..

I medici hanno tali requisiti per i marcatori tumorali:

  • Deve essere altamente sensibile e specifico.
  • Il marker tumorale deve essere assegnato solo dalle cellule tumorali maligne e non dalle cellule del corpo
  • Il marker tumorale deve indicare un tumore specifico
  • L'emocromo per i marcatori tumorali dovrebbe aumentare con lo sviluppo del cancro

Classificazione dei marker tumorali

Tutti i marker tumorali: fare clic per ingrandire

Per struttura biochimica:

  • Oncofetale e oncoplacentare (CEA, CG, alfa-fetoproteina)
  • Glicoproteine ​​associate al tumore (CA 125, CA 19-9. CA 15-3)
  • Cheratoproteine ​​(UBC, SCC, TPA, TPS)
  • Proteine ​​enzimatiche (PSA, enolasi neurone-specifica)
  • Ormoni (calcitonina)
  • Altra struttura (ferritina, IL-10)

Per valore per il processo diagnostico:

  • Il principale - è inerente alla massima sensibilità e specificità per un tumore particolare.
  • Minore - ha una piccola specificità e sensibilità, viene utilizzato in combinazione con il principale marker tumorale.
  • Ulteriore: rilevato con una varietà di neoplasie.

Metodi diagnostici e test per il cancro cervicale

Il secondo tumore più comune nelle donne è il cancro cervicale. Questa patologia ha già dovuto incontrare molte donne in tutto il mondo. Più spesso la malattia viene diagnosticata nelle donne che hanno superato il limite del 40 ° anniversario, le ragazze di età inferiore ai 25 anni non incontrano la malattia così spesso. La diagnosi precoce del carcinoma cervicale nelle prime fasi consente un trattamento efficace che può dare un risultato positivo..

Definizione di cancro per sintomi

È quasi impossibile rilevare il cancro cervicale nelle fasi iniziali. Il pericolo della patologia è che è asintomatico per lungo tempo. Quando compaiono i primi segni della malattia, si può già dire che la malattia è passata allo stadio attivo. Il trattamento per il cancro cervicale è positivo se viene diagnosticato un tumore cervicale nelle fasi iniziali.

I segni comuni di cancro cervicale possono essere distinti, permettendogli di essere diagnosticato nelle prime fasi..

  1. Debolezza, sviluppo di anemia, aumento e affaticamento costante sono i primi segni che una malattia si sviluppa nel corpo. Questi sintomi possono essere accompagnati da un irragionevole aumento della temperatura corporea. Aumenta a 37-38 gradi e si mantiene a questo livello. La combinazione di questi sintomi dovrebbe causare un viaggio dal medico.
  2. Scarico vaginale che appare tra le mestruazioni. Possono essere bianchi, sanguinanti, avere una tinta verde o gialla. Possono avere un odore sgradevole o essere senza di essa. L'abbondanza di scarico è diversa in ogni caso. Lo scarico può apparire dopo intimità, sforzo fisico, movimenti intestinali. Nelle fasi successive della malattia, lo scarico ha un odore sgradevole e pungente. Ciò è dovuto al decadimento del tessuto tumorale..
  3. Con lo sviluppo della malattia, appare dolore localizzato nella pelvi, nell'osso sacro, nel retto. Inoltre, il disagio può essere nell'addome, nella parte bassa della schiena. Alcune donne notano che il dolore appare nella regione della coscia sinistra. Gli esperti osservano che gli attacchi di dolore persistenti e senza interruzioni sono uno dei principali segni di un disturbo..

Una donna può notare in modo indipendente tutti questi segni, se è attenta alla sua salute. Ignorare i sintomi inquietanti aggraverà la situazione. Un tumore in espansione provoca un malfunzionamento dell'intestino, della vescica.

Cosa causa il cancro

Il cancro cervicale è un tumore molto comune. Ma, nonostante ciò, il disturbo non rimane ancora pienamente compreso. Gli specialisti non possono rispondere in modo inequivocabile, il che contribuisce alla comparsa di una neoplasia maligna. Per questo motivo, sorgono difficoltà nel lavoro preventivo e nell'individuazione precoce di un disturbo.

Gli esperti affermano che la presenza del papillomavirus umano nel corpo di una donna aumenta significativamente il rischio di sviluppare la malattia. Dopo gli studi, il virus è stato rilevato nel 57% delle donne che hanno manifestato questa patologia..

Esistono numerosi fattori che aumentano il rischio di sviluppare la malattia:

  1. vita sessuale promiscua;
  2. bassi livelli di vita sociale ed economica delle donne;
  3. gravidanza precoce;
  4. prima nascita fino a 16 anni;
  5. lesioni della cervice;
  6. herpes dei genitali esterni;
  7. uso a lungo termine di contraccettivi ormonali;
  8. fumo.

L'epitelio multistrato riveste la cervice dall'interno, quando il virus entra nel corpo di una donna, provoca un cambiamento nella struttura delle cellule dello strato uterino interno. Le cellule epiteliali attraversano gradualmente lo stadio della malignità - diventando maligne.

Uno specialista può parlare di una diagnosi accurata dopo che una donna è sottoposta a un esame completo, superando i test necessari. Se viene rilevato il cancro cervicale nella fase iniziale, esiste un'alta probabilità di interrompere lo sviluppo della malattia, per ottenere il recupero del paziente.

Il trattamento per il cancro cervicale è possibile oggi. Gli specialisti utilizzano moderni metodi terapeutici efficaci per eliminare il disturbo.

Come identificare il cancro uterino

La diagnosi precoce del carcinoma cervicale è complicata dal fatto che la malattia può procedere segretamente, senza dare sintomi allarmanti. Uno specialista può parlare dello sviluppo della malattia durante l'esame e dopo un esame citologico. È possibile rilevare l'oncologia, poiché il processo di trasformazione del tessuto epiteliale in uno stato precanceroso può richiedere da 2 a 10 anni. Durante questo periodo, la donna visita il ginecologo, sottoposti a esami preventivi annuali.

Lo specialista dovrebbe prescrivere esami per il cancro dell'utero, che confermano o confutano la diagnosi. Sono effettuati in modo completo, secondo le analisi che una donna ha superato, uno specialista può rilevare cambiamenti precancerosi..

È necessaria una serie di misure diagnostiche affinché il medico abbia l'opportunità di conoscere esattamente lo stadio di sviluppo della malattia, per sviluppare un piano di trattamento individuale per la donna.

Ispezione visuale

Durante un esame ginecologico, lo specialista utilizza uno specchio ginecologico. Visivamente, può vedere che il colore della mucosa è cambiato, vedere la presenza di sintomi, escrescenze.

Il ginecologo può rilevare la patologia nella fase iniziale dello sviluppo, questo aumenta l'efficacia della terapia prescritta.

Una forma invasiva di cancro cervicale può essere diagnosticata durante un esame ginecologico. Gli esperti identificano anche durante l'esame un carcinoma cervicale endofitico a specchio. In questo caso, c'è un sigillo, un aumento del collo, ci sono espressioni della faringe cervicale esterna.

Durante l'esame, il medico può vedere aree necrotiche grigie con neoplasie tuberose rosse sulla cervice - questo indica una forma esofitica dello sviluppo della malattia.

L'esame ginecologico è il metodo principale per diagnosticare il cancro nelle prime fasi, che aiuta a fermare ed eliminare la malattia..

Selezione

Lo screening è un'analisi eseguita durante un esame ginecologico. Lo specialista prende uno striscio, lo invia al laboratorio per sottoporsi a uno studio del materiale al microscopio.

Uno striscio oncologico consente di determinare la presenza o l'assenza di cellule anomale nel materiale risultante. Anche nel processo di ricerca, è possibile determinare l'aspetto delle strutture cellulari. Molto spesso, lo screening viene eseguito a metà del ciclo mensile - questo è il momento più favorevole per lo studio. Il giorno prima di sottoporsi ai test, una donna non dovrebbe usare contraccettivi lubrificati, spermicidi e supposte vaginali. Complicheranno in modo significativo lo studio del biomateriale ottenuto.

colposcopia

La diagnosi del carcinoma uterino può essere effettuata utilizzando un colposcopio, un dispositivo specializzato. Questo metodo diagnostico consente di ottenere informazioni accurate, è completamente sicuro per le donne. La colposcopia viene eseguita per chiarire la diagnosi di sospetto cancro cervicale. Viene effettuato dopo la fine delle mestruazioni fino al momento dell'ovulazione.

La colposcopia non ha conseguenze spiacevoli. In questi casi può essere cancellato:

  • entro 2 mesi dalla nascita;
  • entro 1 mese dopo l'interruzione artificiale della gravidanza;
  • entro 2-3 mesi dopo l'intervento chirurgico eseguito sui tessuti della cervice;
  • durante le mestruazioni, sanguinamento di diversa natura;
  • se c'è un'infiammazione estesa, che è accompagnata da secrezione purulenta.

Se queste controindicazioni non sono presenti, lo specialista esegue la colposcopia..

Isteroscopia

Per esaminare il canale cervicale, uno specialista può prescrivere l'isteroscopia. La procedura viene eseguita in regime ambulatoriale, viene utilizzata l'anestesia. L'isteroscopio, che è una sonda fibroottica, viene inserito nella cervice e lo specialista ha l'opportunità di esaminarlo, per eseguire tutte le manipolazioni.

Biopsia e suoi tipi

Una biopsia consente uno studio dettagliato di un frammento di tessuto prelevato da una donna per l'analisi.

Il biomateriale può essere assunto in diversi modi..

  1. Biopsia colposcopica: viene eseguita durante un esame di routine da un ginecologo. Un colposcopio viene inserito nella cervice, usando un manipolatore, uno specialista separa un pezzo di tessuto, che verrà esaminato. La procedura è indolore. Dura circa 30 secondi.
  2. Biopsia a forma di cuneo - la procedura può variare a seconda della tecnica:
  • la biopsia ad anello è un metodo traumatico che può causare cicatrici sulle pareti della cervice. Nel processo di assunzione del biomateriale, il medico introduce un manipolatore a forma di anello, passando una scarica di corrente attraverso di esso. Ciò consente di esfoliare un frammento di tessuto patologico;
  • crioconizzazione: il metodo è simile a una biopsia a forma di anello, ma invece della corrente lo specialista utilizza azoto liquido. Ciò consente di congelare e separare un pezzo di tessuto della cervice;
  • biopsia delle onde radio: uno specialista utilizza un coltello per onde radio per separare un pezzo di tessuto.
  1. La biopsia del curettage comporta raschiare con una curette (strumento ginecologico) un piccolo pezzo di tessuto dalla cervice.

I risultati della biopsia confermano o negano la presenza di cancro.

Una ecografia eseguita quando si sospetta un cancro cervicale consente a uno specialista di vedere sul monitor che l'utero ha assunto una forma a botte, si può vedere che i linfonodi regionali sono ingranditi. Un contorno irregolare della cervice è visibile anche sull'ecografia..

Secondo l'ecografia, il medico esamina le condizioni della cervice, la pervietà del canale cervicale, confronta i risultati con gli indicatori normali disponibili. Uno studio diagnostico può essere eseguito in 3 modi:

  1. attraverso il retto (transrettalmente) - un clistere di pulizia viene eseguito preliminarmente in 6 ore;
  2. attraverso la parete dell'addome (transaddominale) - il paziente beve 1 litro d'acqua 1 ora prima dello studio, si osserva anche una dieta non di scorie per un giorno;
  3. attraverso la vagina (transvaginalmente) - lo studio non richiede una preparazione speciale.

Se durante lo studio c'è una deviazione dalla norma, lo specialista può prescrivere metodi diagnostici aggiuntivi.

Cistoscopia e rettoscopia

Una neoplasia maligna che non è suscettibile di chirurgia necessita di ulteriori ricerche. Lo specialista conduce una cistocospia per vedere come si è diffuso il tumore e se è presente la germinazione nella vescica.

Il metodo diagnostico consente allo specialista di scegliere un metodo di terapia. La cistoscopia è obbligatoria dopo la radioterapia preoperatoria. Viene eseguita una rettoscopia per vedere quanto è cresciuto il tumore e quanto ha colpito il retto..

Come si chiama un test del cancro cervicale?

Il test Papanicolaou oggi è un test riconosciuto a livello globale in grado di diagnosticare il cancro cervicale nelle sue fasi iniziali. Uno specialista durante l'esame prende biomateriale dalla mucosa della cervice. Per questo, viene utilizzato un pennello Wallach o una spatola speciale. Il biomateriale risultante per ulteriori ricerche viene trasportato in laboratorio. Per fare ciò, viene inserito in un contenitore speciale.

In laboratorio, il biomateriale risultante viene esaminato al microscopio dopo essere stato colorato con coloranti speciali. Durante lo studio, lo specialista determina se ci sono o meno cellule anormali nel materiale biologico risultante e indicherà con precisione la presenza della malattia. Con questo test, il cancro cervicale viene diagnosticato nelle prime fasi quando è curabile..

Gli esperti raccomandano di fare questo test regolarmente per le donne che hanno raggiunto i 21 anni.

Affinché il risultato sia affidabile, una donna deve prepararsi, assicurarsi di riferire sui farmaci ormonali assunti, COC, se presenti. È necessario seguire una serie di raccomandazioni:

  • 48 ore prima dello studio, è vietato il contatto sessuale vaginale;
  • durante questo periodo, non è possibile mettere supposte vaginali, doccia, usare tamponi, le medicine preferite che dovrebbero essere introdotte nella vagina non possono essere utilizzate;
  • se una donna ha la cervite, quindi prima di fare un'analisi, dovrebbe essere curata.

Se i risultati dello studio rilevano cellule anormali, viene prescritta anche una colposcopia a una donna.

La diagnosi tempestiva di una condizione precancerosa consente di interrompere lo sviluppo della malattia in tempo, eliminandola completamente con metodi di trattamento conservativi.

TC e risonanza magnetica

La determinazione del cancro cervicale è possibile utilizzando metodi di ricerca aggiuntivi. Gli specialisti spesso prescrivono la risonanza magnetica, i risultati di questo studio mostrano chiaramente quanto sia diffuso il processo oncologico. Viene anche valutata la condizione degli organi vicini. Grazie a questo, il medico prescrive il trattamento necessario.

La TC ha uno svantaggio: mostra approssimativamente la stessa densità degli organi pelvici. Ciò può causare il cancro ad essere chiamato tessuto adiposo. Se ciò accade, lo specialista e il paziente perdono il tempo necessario per curare la patologia.

Test sui marker tumorali

Un oncomarker è una sostanza speciale nel sangue di una donna che può indicare la presenza di un cancro in via di sviluppo. Con il cancro cervicale, aumenta il marker tumorale SCCA - antigene del carcinoma a cellule squamose. Il suo livello elevato indica una fase avanzata della patologia. In questo caso, la malattia sarà difficile rispondere alla terapia. Nel corso del trattamento, lo specialista deve costantemente monitorare gli indicatori onmarker. Se c'è un aumento dopo il primo ciclo di terapia, allora possiamo concludere che la patologia si ripresenta.

La consegna dell'onocomarker non richiede una preparazione speciale. L'unica cosa che una donna dovrebbe sapere è che un'analisi dovrebbe essere presa a stomaco vuoto. L'ultimo pasto dovrebbe essere 8 ore prima dell'oncomarker. Una donna dovrebbe avvertire il medico dei farmaci che prende. Se possibile, è necessario rifiutare di assumere medicinali per una settimana per la consegna del marker tumorale. L'analisi non si arrende se il paziente soffre di una serie di malattie della pelle. Per prima cosa devi eliminare queste malattie, quindi fare un'analisi per il marker tumorale.

Inoltre, la donna deve fare una serie di test per altri marcatori tumorali:

  1. antigene embrionale del cancro (REF);
  2. polipeptide specifico del tessuto.

La totalità dei risultati dell'analisi consente allo specialista di valutare le condizioni del paziente e scegliere la terapia giusta, che darà un risultato positivo.

Il cancro cervicale è una patologia grave comune che può distruggere la vita e la salute di una donna. Solo un'attenta attenzione a te stesso, esami regolari e il passaggio dei metodi diagnostici necessari possono aiutarti a proteggerti dalla patologia o fermarlo all'inizio..