Esami del sangue per sospetta oncologia: decifrare la norma di deviazione

Lipoma

Le malattie oncologiche sono il flagello dell'umanità. Oggi l'oncologia è al secondo posto dopo le malattie cardiovascolari nell'elenco delle cause di mortalità. La situazione è complicata dal fatto che non è stato ancora sviluppato un metodo per il trattamento delle neoplasie maligne, sebbene la comunità scientifica mondiale stia compiendo ogni sforzo per risolvere questo problema..

E, sebbene la diagnosi di cancro sembri una condanna a morte, in alcuni casi può essere trattata con successo, soprattutto se il tumore viene rilevato nelle prime fasi. Ma qui c'è un ostacolo: spesso non è possibile determinare l'insorgenza della malattia, poiché può essere completamente asintomatica.

Sintomi che indicano la presenza di oncologia:

I sintomi dipendono in gran parte dalla posizione, dalle dimensioni e dal tipo di tumore e, come menzionato sopra, potrebbero non verificarsi affatto, se stiamo parlando delle fasi iniziali. Pertanto, il punto chiave nella diagnosi del cancro sono gli esami preventivi tempestivi da parte di uno specialista.

I seguenti sintomi comuni aiuteranno a sospettare la presenza di un tumore:

  • Tosse frequente;
  • emorragia
  • Cambiamenti di colore e dimensione delle talpe;
  • Disturbi del sistema escretore;
  • Guarnizioni e gonfiore sul corpo;
  • Perdita di peso inspiegabile;
  • Fatica.

Diagnosi del cancro

I moderni metodi per la diagnosi del cancro includono:

  • Metodo di ricerca ad ultrasuoni;
  • Metodo di esame endoscopico;
  • Risonanza magnetica;
  • Esame radiografico;
  • Ricerca di laboratorio;
  • Metodi cito-istologici (biopsia).

Esami del sangue come metodo per rilevare il cancro

Prima di tutto, vale la pena notare che non è possibile determinare la presenza di una neoplasia maligna mediante esami del sangue o delle urine, poiché tale studio non è specifico rispetto alle neoplasie. Ma in ogni caso, le deviazioni dalla norma indicano un processo patologico nel corpo, che fornisce una seria ragione per ulteriori esami medici.

Analisi del sangue generale

L'analisi generale comprende lo studio di tutti i tipi di globuli: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine, loro composizione quantitativa e qualitativa, determinazione della formula dei leucociti (percentuale di diversi tipi di leucociti) ed ematocrito (volume dei globuli rossi), misurazione del livello di emoglobina.

Il prelievo di sangue per analisi viene effettuato al mattino rigorosamente a stomaco vuoto. Il giorno prima dell'analisi, si consiglia di rifiutare di accettare cibi grassi e pesanti, altrimenti questo può portare a indicatori errati. Per la ricerca, viene prelevato sangue capillare, di solito dall'anulare, utilizzando un ago monouso sterile. In alcuni casi, il sangue può essere prelevato da una vena. Un esame del sangue generale è il test più comune e spesso prescritto, quindi non è difficile farlo - basta contattare la clinica più vicina.

Durante la decodifica dell'analisi del sangue generale, il medico attira prima l'attenzione su indicatori come:

  • La velocità di eritrosedimentazione (VES);
  • Emoglobina;
  • globuli bianchi.

Il tasso di VES per gli uomini è di 1-10 mm / ora, per le donne - 2-15 mm / ora. La deviazione da questi indicatori indica un processo infiammatorio e un'intossicazione generale del corpo. Il superamento di questo indicatore oltre i 60 mm / ora indica la rottura dei tessuti nel corpo e, di conseguenza, la presenza di neoplasie maligne. Va notato che il livello di VES dipende da molti fattori fisiologici e patologici e non è una conferma diretta della presenza di un tumore canceroso..

L'emoglobina è un composto chimico complesso di proteine ​​e ferro. È la presenza di atomi di ferro nel sangue che determina il suo colore rosso. La funzione principale è il trasferimento di ossigeno dal sistema respiratorio ai tessuti. Normalmente, il livello di emoglobina è: nelle donne - 120-150 g / l (durante la gravidanza - 110-155 g / l), negli uomini - 130-160 g / l. Una brusca diminuzione dell'emoglobina agli indicatori di 70-80 g / l, nonché un forte aumento di essa, può verificarsi con varie malattie oncologiche.

I globuli bianchi o globuli bianchi svolgono una funzione protettiva nel corpo. Purificano il sangue dalle cellule morte, combattono virus e infezioni. In media, il numero di leucociti nel sangue di una persona sana non supera un valore di 4 - 9 x 109 / l. Il contenuto di globuli bianchi nel sangue non è una costante e può variare durante il giorno. Ad esempio, questo indicatore aumenta leggermente dopo i pasti, nonché dopo lo stress fisico ed emotivo. Una forte riduzione o viceversa - un aumento dei globuli bianchi, come nel caso dell'emoglobina, può indicare lo sviluppo dell'oncologia, in particolare, varie forme di leucemia.

Chimica del sangue

L'analisi biochimica consente di analizzare il lavoro degli organi interni e di ottenere informazioni sul metabolismo. L'analisi viene eseguita rigorosamente a stomaco vuoto, pertanto, prima di visitare il laboratorio, si consiglia di rifiutare l'assunzione di cibo per 8-12 ore ed eliminare completamente l'uso di bevande alcoliche in due settimane. Dalla vena del gomito del paziente vengono prelevati circa 5 ml di sangue per analisi.

Decodifica degli indicatori di analisi biochimica:

Proteina C-reattiva (CRP) - come ESR, indica un processo infiammatorio nel corpo. Norma - 0 - 5 mg / l. La deviazione dalla norma si verifica con malattie autoimmuni, infezioni fungine, batteriche o virali, con tubercolosi, meningite, pancreatite acuta, neoplasie maligne con metastasi.

Il glucosio è il livello di "zucchero nel sangue". La norma è 3,33-5,55 mmol / l. I valori che superano la norma indicano lo sviluppo del diabete mellito, neoplasie maligne del pancreas.

Urea: il prodotto finale del metabolismo delle proteine ​​nel corpo, escreto dai reni. La norma è 2,5 - 8,3 mmol / l. Un aumento dell'indicatore indica deviazioni nel lavoro degli organi escretori.

La creatinina - come l'urea, è un indicatore della funzionalità renale. Norma 44-106 mmol / l.

La fosfatasi alcalina è un enzima presente in quasi tutti i tessuti del corpo. Norma - 30-120 unità / litro. Una maggiore concentrazione può indicare tumori nel tessuto osseo.

Gli enzimi AST (norma - 0-31 U / L nelle donne, 0-41 U / L negli uomini) e ALT (7-41 UI / L). Un aumento di questi indicatori è la prova della compromissione della funzionalità epatica..

Proteine ​​(albumina e globulina) - svolgono un ruolo importante nei processi metabolici. Standard: albumina - 35-50 g / l, globulina - 2,6-4,6 g / decilitro. La deviazione dal noma su o giù indica i processi patologici nel corpo.

Marcatori tumorali

Gli oncomarker sono proteine ​​specifiche prodotte da cellule di neoplasie maligne. Normalmente, tali proteine ​​sono assenti nell'uomo o sono contenute in piccole quantità. Ogni organo ha il suo marker tumorale, considera quelli più comunemente identificati:

Oncomarker CA 12, norma -

Esame del sangue oncologico

11 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1156

Un esame del sangue si riferisce a una diagnosi di laboratorio primaria. Per studiare il fluido corporeo principale, vengono utilizzati vari metodi di laboratorio per identificare:

  • cambiamenti nei processi biochimici e composizione del sangue;
  • guasti funzionali di organi e sistemi interni;
  • la presenza di agenti patogeni;
  • anomalie genetiche.

Secondo i risultati della microscopia del sangue, vengono determinati la localizzazione dei disturbi organici, la necessità di ulteriori esami e le tattiche terapeutiche. Il valore della ricerca di laboratorio sta nella capacità di rilevare (o suggerire) la presenza di patologie nel periodo iniziale del loro sviluppo.

Ciò è particolarmente importante nella diagnosi del cancro, il cui rilevamento tempestivo di solito costa una vita a una persona. Con lo sviluppo di neoplasie maligne, la composizione del sangue cambia. La differenza stabile tra determinati indicatori e valori di riferimento è un'indicazione per condurre diagnosi di laboratorio avanzate ed esami hardware (RM, TC, ecc.).

È impossibile nominare specificamente quale esame del sangue mostra l'oncologia con una precisione del 100%. In misura maggiore, l'attività dei processi tumorali si manifesta nell'analisi dei marker tumorali. In misura minore - nei risultati di studi clinici e biochimici.

Analisi cliniche generali (OKA) e analisi biochimiche del sangue

Un esame del sangue generale esamina la composizione fisica e le proprietà chimiche del sangue. Le deviazioni scoperte di indicatori indicano una violazione dei processi biochimici nel corpo e il possibile sviluppo di una malattia. La biochimica determina malfunzionamenti funzionali in organi e sistemi specifici.

  • nella gestione dei reclami per malessere (per stabilire la causa);
  • nell'ambito di esami medici programmati (visita medica, IHC, screening durante la gravidanza, ecc.);
  • prima di interventi chirurgici;
  • per controllare le dinamiche della terapia in corso.

L'ematologia clinica valuta la composizione quantitativa dei globuli rossi (globuli bianchi e globuli rossi), la loro percentuale e lo stato plasmatico. Uno studio biochimico studia elementi organici e inorganici nel sangue.

Analisi cliniche

Per condurre OKA, il sangue capillare (dal dito) viene campionato in condizioni di laboratorio al mattino. Puoi conoscere i risultati il ​​giorno successivo. Con lo sviluppo dell'oncopatologia, i valori degli indicatori dell'analisi del sangue clinica si spostano verso un aumento o una diminuzione dalla norma accettata.

IndiceDefinizione e funzioniTasso medio
emoglobina (HB)una proteina bicomponente che fa parte dei globuli rossi. Fornisce l'erogazione di ossigeno dai polmoni alle cellule del corpo e il trasporto di anidride carbonica nella direzione oppostauomini 140 g / l
donne 120 g / l
globuli rossi (RBC)globuli rossi che mantengono la costanza dello stato acido-basemaschi 4-5,1 (* 10 12 / l) femmine 3,7-4,7 (* 10 12 / l)
velocità di eritrosedimentazione (VES)indica la presenza (o l'assenza) del processo infiammatorio e il rapporto tra le frazioni proteiche nel plasmada 1,5 a 15 mm / ora
piastrine (PLT)piastrine nel sangue responsabili della coagulazione del sangue e della protezione vascolare180,0-320,0 (10 9 celle / L)
reticolociti (RT)globuli rossi immaturinegli uomini 0,8 - 1,2% nelle donne 0,2 - 2%
emocrita (HCT)riflette il grado di saturazione dei globuli rossi in%dal 40 al 45%
thrombocrit (PCT)determina la percentuale di piastrinedallo 0,22 allo 0,24%
globuli bianchi (WBC)le cellule del sangue incolore del sistema immunitario sono i principali difensori del corpo. Include cinque varietà che compongono un leucogramma4-9 (109 cellule / l)
Formula dei leucociti (leucogramma)
linfociti (LYM)differenziare ed eliminare virus e batteri19,4-37,4%
monociti (MON)inibire l'attività delle cellule tumorali, sono coinvolti nella produzione di interferone3,0-11,0%
eosinofili (EOS)riconoscere e cercare di distruggere i parassiti infestati, formare un'immunità antiparassitaria0,5-5,0%
basofili (BAS)sono marcatori di manifestazioni allergiche0,1-1,0%
neutrofili (NEU): pugnalata / segmentatafornire protezione anticancro e antibatterica1,0-6,1 / 46,8-66,0%

È possibile assumere lo sviluppo di processi maligni mediante analisi del sangue con i seguenti cambiamenti:

  • HB basso. Quando l'emoglobina diminuisce, viene diagnosticata l'anemia (anemia). Uno dei motivi di questa condizione è l'assorbimento attivo delle proteine ​​da parte di un tumore in crescita..
  • Eritrocitosi (aumento dei globuli rossi). Si verifica a causa della comparsa di globuli rossi patologici simili a speroni (echinociti) e di un aumento del numero di globuli rossi immaturi. Si osserva una produzione anormale di reticolociti da parte del midollo osseo con lo sviluppo di un tumore in esso. L'eritropenia (indicatori di abbassamento) può indicare lo sviluppo di cambiamenti maligni nel sistema di ematopoiesi o la presenza di metastasi (focolai secondari di cancro).
  • Trombocitosi o trombocitopenia (PLT aumentato o ridotto). Lo squilibrio delle piastrine accompagna i processi oncoematologici - tumore del sangue (leucemia) e tumore del tessuto linfoide (linfogranulomatosi).
  • Aumento dell'ESR. Un segno clinico di disturbi infiammatori. Valori elevati persistenti possono indicare intossicazione cronica con prodotti tossici secreti da un tumore maligno (di qualsiasi posizione). Le malattie ematologiche sono una lesione cancerosa dei sistemi circolatorio e linfatico..
  • Leucocitosi o leucopenia (aumento o diminuzione del numero di leucociti). L'analisi del sangue riflette il tasso complessivo di variazione del numero di globuli bianchi in un leucogramma. L'attività del cancro può indicare una deviazione dei risultati in entrambe le direzioni..
  • Neutrofilia (crescita delle cellule NEU). Molto spesso causato da processi infettivi-purulenti e necrotici nel corpo. Se non si concentra l'infiammazione acuta, un aumento dei neutrofili può essere causato dalla presenza di un tumore maligno negli organi interni o nel sistema circolatorio. La neutropenia (bassa conta dei neutrofili) è caratteristica delle malattie croniche protratte, inclusa la malignità delle neoplasie benigne esistenti.
  • Potenzia LYM. La linfocitosi si manifesta quando il sistema immunitario non è in grado di far fronte all'invasione di anti-agenti nel corpo. Le infezioni batteriche e virali sono in forte espansione. Un'altra causa di linfocitosi è la leucemia linfocitica (tumore del sangue), che è più comune nei bambini. La linfopenia (deficit di linfociti) dovuta all'eritropenia (una diminuzione del numero di globuli rossi) si manifesta con lo sviluppo di linfogranulomatosi (degenerazione maligna del tessuto linfatico) o con oncologia, precedentemente diagnosticata con chemioterapia.
  • Monocitosi, eosinofilia e basofilia. Un aumento del MON indica patologie autoimmuni o attivazione delle cellule tumorali. Un aumento di EOS significa la presenza di cellule estranee. Un aumento del numero di cellule BAS viene registrato durante le reazioni allergiche, ma con lo sviluppo del cancro, i basofili iniziano a mantenere l'attività del tumore oncologico. Valori anormalmente elevati di tutti e tre gli indicatori riflettono lo sviluppo di malattie ematologiche.

Indipendentemente da ciò che mostra l'analisi clinica generale sull'oncologia, questa non è la base per la diagnosi del cancro. I cambiamenti negli indicatori sono considerati segni indiretti che devono essere confermati da ulteriori esami..

Biochimica del sangue

La composizione biochimica è valutata dal sangue venoso. L'intervallo di tempo di analisi è di un giorno. La presenza nel corpo di una neoplasia maligna si riflette nella composizione organica del fluido biologico. Un esame del sangue biochimico rivela deviazioni nella norma di quegli indicatori da cui dipende il funzionamento stabile di un particolare organo.

Pertanto, i risultati della biochimica possono determinare la posizione del tumore. Un esame del sangue biochimico per il cancro dovrebbe mostrare una quantità anormale di composti organici complessi:

  • proteine ​​totali e frazioni proteiche (albumina e globuline);
  • prodotto finale del metabolismo delle proteine ​​dell'urea;
  • enzimi ALT (alanina aminotransferasi), AST (aspartato aminotransferasi), SF (fosfatasi alcalina), alfa-amilasi pancreatica;
  • bilirubina del pigmento biliare;
  • glucosio.

Cambiamenti nella composizione quantitativa dei composti organici:

  • Albumina e globuline. Le proteine ​​sono prodotte dagli epatociti (cellule epatiche). Il contenuto di albumina negli adulti è compreso tra 40 g / le 50 g / l, che rappresenta il 60% del plasma. Per garantire la propria crescita, un tumore canceroso deve essere dotato di proteine. Pertanto, con una neoplasia maligna nel fegato, gli indicatori delle frazioni proteiche nel sangue si riducono drasticamente. L'ipoalbuminemia (riduzione della concentrazione di albumina) è anche caratteristica del cancro allo stomaco e della leucemia.
  • ALT. La parte principale dell'enzima si trova nel fegato, i residui sono distribuiti tra pancreas, reni, muscoli (incluso il miocardio). Valori di riferimento: per uomo - 45 unità / litro, per donna - 34 unità / litro. Il rilascio di una grande quantità di ALT nel sangue è un segno determinante di una violazione dell'integrità dei tessuti di organi e dello sviluppo di gravi patologie (cirrosi, cancro al fegato).
  • AST. In misura maggiore, l'enzima è localizzato nel muscolo cardiaco, in misura minore nel fegato. La velocità massima di contenuto è di 40 unità / litro. Con aumento dei valori, si assume il cancro primario del fegato o dei dotti biliari, leucemia mieloide, metastasi epatiche.
  • Fosfatasi alcalina. La posizione dell'enzima è il fegato, il tessuto osseo. È presente in piccole quantità nei reni. Valori standard per le donne - fino a 100 unità / litro, per gli uomini - fino a 125 unità / litro. Valori elevati di fosfatasi alcalina indicano possibili tumori al fegato, tumori ossei, linfogranulomatosi.
  • Bilirubina. Si forma durante la distruzione dell'emoglobina e dei globuli rossi nel fegato. I valori normali per la bilirubina totale sono 5,1-17 mmol / L. Tassi elevati indicano il blocco dei dotti biliari, sulla base dei quali è possibile diagnosticare l'oncopatologia degli organi del sistema epatobiliare.
  • Glucosio. I valori di riferimento del glucosio a digiuno vanno da 3,3 a 5,5 mmol / L. L'iperglicemia stabile (glicemia alta) è un segno non solo del diabete mellito, ma anche della distruzione delle cellule pancreatiche che sintetizzano l'insulina (l'ormone è un conduttore del glucosio nelle cellule del corpo). Lo zucchero alto è una ragione per sospettare il cancro del pancreas.
  • Alfa-amilasi pancreatica L'enzima viene prodotto dal pancreas, filtrato ed escreto dall'apparato renale. Normalmente, da 25 a 125 U / L è presente nel flusso sanguigno. L'aumento eccessivo dell'attività dell'alfa-amilasi mostra carcinoma pancreatico, pancreatite acuta e cronica. Tassi bassi sono registrati nei tumori del fegato.
  • Urea. Si forma negli epatociti a causa della disgregazione proteica, escreta dai reni. Il contenuto di sangue varia tra 2,5 - 8,32 mmol / L. La determinazione di un'alta concentrazione di urea significa una violazione del processo di filtrazione, caratteristica dell'insufficienza renale cronica e oncologia renale. Valori inferiori al normale possono indicare un tumore nel fegato..

È impossibile determinare il cancro in base a deviazioni nei valori dei composti organici. Un cambiamento completo in tutti gli indicatori è la base per una diagnosi dettagliata.

Ricerca sui marker tumorali

Gli oncomarker sono composti molecolari la cui concentrazione nelle urine e nel sangue aumenta con la progressione dei processi maligni. Gli indicatori del cancro sono derivati ​​dalle cellule tumorali. Appaiono nei fluidi corporei prima dei sintomi somatici delle malattie.

Nella microscopia clinica, vengono utilizzate circa due dozzine di indicatori che possono mostrare il cancro nella fase iniziale del suo sviluppo. A seconda della posizione del tumore, alcuni tipi di marcatori tumorali corrispondono ad esso. Esistono indicatori specifici che rilevano il cancro in un solo organo o sistema e non specifici, che indicano un'ampia gamma di processi maligni.

Viene prescritto un esame del sangue per le cellule tumorali:

  • per la diagnosi della presunta malattia;
  • per prevenzione (con predisposizione ereditaria, impiego in lavori pericolosi, ecc.);
  • monitorare il trattamento e le condizioni postoperatorie del paziente.

Per le persone con dipendenza da nicotina e alcol, si raccomanda di donare regolarmente sangue per antigeni associati al tumore..

Designazione del marcatoreLimite contenutoLa posizione più caratteristica del tumore
AFP (alfa-fetoproteina)15 ng / mlfegato
CA 19-937 unità / mlpancreas, intestino, cavità uterina, ghiandole sessuali accoppiate (ovaie)
CA 15-32 unità / mlil petto
CA 72-44 unità / mlorgani del tratto gastrointestinale (in misura maggiore, il pancreas)
PSA≤ 40 anni - 2,5 ng / ml, di età superiore ai 40 anni - fino a 4 ng / mlprostata (negli uomini)
CA 12535 unità / mlendometrio (mucosa uterina interna), ovaie
CYFRA 21012,3 ng / mlpolmoni
SCC2,5 ng / mlesofago, cervice
HCG (gonadotropina corionica umana)5 UI / ml (per donne che non si aspettano un bambino e uomini adulti)ghiandole sessuali maschili accoppiate (testicoli)
S 105 ng / mlpelle (una patologia chiamata melanoma)
CA 24230 UI / mlstomaco, retto, pancreas
CYFRA 21-13,3 ng / mlsistema urinario
CEA (antigene embrionale del cancro)3 ng / mlcolon e intestino tenue del tratto digestivo

Quando si diagnosticano patologie mortali, sorge sempre la domanda, l'analisi può mostrare risultati errati? L'affidabilità della microscopia raggiunge il 90%. I falsi indicatori si verificano più spesso quando il paziente viola le regole di preparazione per l'analisi. In caso di risultati dubbi, lo studio dei marker deve essere ripetuto..

Una biopsia è una tecnica di esame strumentale, che consiste nel prendere un frammento di tessuto di una neoplasia rilevata. Il metodo diagnostico determina la stadiazione della malattia e la natura del tumore (benigno o maligno) con una precisione del 100%.

Inoltre

Se si sospetta una patologia tumorale, viene prescritto un coagulogramma aggiuntivo: un'analisi del sangue venoso per determinare il tasso di coagulazione. Un'indicazione diretta per un coagulogramma è la trombocitosi, che si trova nell'OCA. Lo scopo dello studio è valutare il rischio di trombosi in piccoli vasi (capillari), vene e arterie.

Regole per la preparazione per l'analisi

Per ottenere i risultati più informativi e accurati, è necessario prepararsi per la procedura di prelievo del sangue. Il paziente deve rispettare le seguenti condizioni. Tre giorni prima della consegna del biofluido, è necessario alleggerire la dieta eliminando cibi pesanti dal menu giornaliero (carne grassa, funghi, salse a base di maionese, cibi affumicati, ecc.).

Per 2-3 giorni, escludere l'uso di bevande gassate e alcoliche. Alla vigilia della procedura per ridurre lo sport e altre attività fisiche. È importante osservare il regime di digiuno per 8-10 ore prima di assumere il biofluido (il sangue per tutti i test viene somministrato rigorosamente a stomaco vuoto). Un'ora prima dello studio, devi rinunciare alla nicotina.

Sommario

Nella diagnosi del cancro, vengono utilizzati numerosi esami di laboratorio, strumentali e hardware del corpo. Gli esami del sangue si riferiscono a metodi di laboratorio, tra cui:

  • analisi cliniche generali;
  • microscopia biochimica;
  • ricerca sui marker tumorali;
  • coagulogram.

La presenza di un processo tumorale in misura maggiore o minore riflette i risultati di tutti questi test. Nell'OCA, la quantità di emoglobina e gli elementi formati del biofluido (globuli rossi, piastrine, globuli bianchi) cambiano. La biochimica determina le deviazioni nella composizione organica del sangue (indicatori anormali di enzimi, proteine, pigmenti, glucosio). L'elevata coagulabilità è fissa nel coagulogramma.

Il più informativo è un controllo per i marcatori tumorali. Si tratta di bio-sostanze specifiche, che rappresentano un insieme di molecole, la cui attività e concentrazione aumenta nettamente con lo sviluppo di processi oncologici. Gli indicatori del cancro determinano la posizione del tumore e lo stadio di sviluppo della malattia.

A seconda dei risultati (se l'analisi mostrerà il cancro o meno), al paziente viene assegnato un esame esteso su un tomografo (TC, risonanza magnetica) e una procedura di biopsia strumentale dell'organo in cui è potenzialmente presente la formazione maligna.

Puoi donare sangue ai marker tumorali a Mosca, San Pietroburgo e in altre grandi città della Federazione Russa. OCA e biochimica vengono eseguiti in qualsiasi istituto medico (ospedale e clinica, centro di diagnosi clinica presso il luogo di residenza del paziente).

Che emocromo indica oncologia

L'oncologia è una branca della medicina specifica e strettamente focalizzata, l'obiettivo è studiare le cause delle malattie tumorali, il loro sviluppo e i metodi di cura. Un tumore è una patologia grave, espressa nella divisione cellulare incontrollata dell'epitelio di un organo particolare. La malattia è divisa in due tipi:

  • Tumore benigno: con esso non c'è crescita aggressiva delle cellule dei tessuti, non ci sono metastasi ad altri organi e cellule. La crescita della neoplasia è lenta, limitata all'area danneggiata. La prognosi della vita e la cura completa sono alte. Esiste il rischio che un tumore benigno si sviluppi in una forma maligna.
  • I tumori maligni sono il tipo più pericoloso di tumori. Nel linguaggio comune, la patologia si chiama cancro. Rileva il flusso graduale. Ci sono 4 fasi del cancro. Nella prima fase, la prognosi della sopravvivenza del paziente è stimata al 90-95 percento, nella quarta fase - al di sotto del 10 percento. Pertanto, un intervento medico tempestivo è importante, che consente di utilizzare le buone possibilità di salvare la vita e la remissione della patologia.

Le malattie oncologiche sono pericolosi sintomi confusi e latenti. Ciò è dovuto al fatto che tipi selezionati di tumori non mostrano sintomi fino a un certo stadio. Il fenomeno porta a cercare assistenza medica in ritardo. Oppure i sintomi osservati nel paziente sono espressi debolmente, il che consente di iniziare la malattia e aggrapparsi all'insorgenza di processi patologici potenzialmente letali. Allo stesso tempo, le malattie concomitanti fanno parte della sintomatologia. O il tumore si maschera come altre patologie. Ad esempio, è difficile trovare una persona che associ lo stato di affaticamento cronico a tumori, tuttavia, tali sintomi indicano un'oncologia di quasi ogni tipo e posizione.

È estremamente importante sottoporsi a esami programmati in tempo per la rilevazione del cancro. Il ritardo nel trattamento può costare la vita del paziente.

Lo screening per l'oncologia nel corpo umano è un processo sfaccettato e multi-fase, costituito da un gran numero di metodi diagnostici. Il cancro si trova spesso durante lo screening per altre malattie da un esame del sangue..

Cos'è il sangue??

Il sangue svolge la principale funzione di approvvigionamento nel corpo. Trasporta ossigeno e sostanze nutritive di base a organi, muscoli e tessuti del corpo umano. Tutte le funzioni di base sono svolte grazie alle contrazioni cardiache. Con la pulsazione del muscolo cardiaco, il sangue viene spinto attraverso i vasi del corpo.

Nel corpo di un adulto, ci sono più di 5 litri di sangue. I livelli di liquidi possono aumentare o diminuire a seconda del peso di una persona. Nel corpo di un neonato, la sua quantità è di 200-300 grammi.

Oltre a fornire, svolge una funzione protettiva. Il sangue contiene globuli bianchi, che agiscono come protezioni del corpo contro l'invasione di microrganismi e altri oggetti estranei. Partecipa alla neutralizzazione degli effetti di virus e batteri. La rimozione del tessuto morto e delle cellule danneggiate dal corpo si basa anche sull'azione del liquido connettivo.

Una funzione importante è la termoregolazione dell'ambiente interno umano. La temperatura corporea ottimale è di 36,6 gradi Celsius. Un aumento dell'indicatore indica la presenza di processi patologici che causano infiammazione all'interno del corpo.

Il tessuto sanguigno è un fluido viscoso costituito da plasma e cellule costituenti. Sono inclusi anche globuli rossi, linfociti, piastrine..

Pertanto, la partecipazione del sangue alla vita del corpo è di importanza decisiva. Uno stato sano del sangue indica l'assenza di patologie. Al contrario, quando si verifica una malattia, è il sangue che reagisce per primo, mentre circola in tutto il corpo. Pertanto, la sua analisi generale e biochimica è uno dei tipi comuni di ricerca medica. L'indice proteico può parlare di oncologia.

Un esame del sangue - ciò che è necessario per, che mostra

Con un campione di biomateriale del sangue, iniziano numerosi studi sullo stato del corpo. L'analisi viene eseguita a scopo preventivo (preferibilmente una volta all'anno), come prescritto da un medico, prima di sottoporsi a cure in ospedale. I suoi indicatori informano più chiaramente lo stato del corpo e la presenza nel corpo di varie patologie.

Il prelievo di sangue viene effettuato da due posizioni:

  • Biomateriale di recinzione dall'anulare - prelevato per analisi generale (UAC).
  • Venoso viene preso per analisi cliniche generali e analisi biochimiche generali (biochimica del sangue). È considerato il più informativo rispetto al materiale del dito. Mostrerà i risultati più veritieri.

Ma per ottenere l'indicatore più obiettivo dello stato di salute del paziente, è auspicabile condurre entrambi gli studi. Secondo criteri generali, è possibile determinare ulteriori patologie nascoste dall'analisi.

Il materiale per l'analisi viene prelevato prima che il primo pasto entri nel corpo il giorno in cui viene eseguito il test (a stomaco vuoto). Questo importante fattore fornisce indicatori obiettivi di zucchero, VES, emoglobina nel corpo del paziente..

Oltre agli indicatori di cui sopra, un esame del sangue clinico generale mostra anche il livello di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine nel corpo umano. La conoscenza degli indicatori prevede la nomina del giusto trattamento per il paziente.

Ora la maggior parte della ricerca viene condotta su analizzatori automatici, ma vengono anche utilizzati metodi di ricerca al microscopio..

L'analisi produce un controllo su 24 parametri, i principali dei quali sono riconosciuti:

  • Il contenuto assoluto di globuli bianchi - cioè quei piccoli corpi che combattono i microrganismi nel corpo umano.
  • Conta dei globuli rossi - consegna di ossigeno ai tessuti e agli organi.
  • Livello di emoglobina nel sangue.
  • Conta piastrinica.
  • Composizione enzimatica totale del sangue.

Gli indicatori rimanenti sono indicatori qualitativi dell'effetto dei globuli rossi, piastrine, globuli bianchi, emoglobina nel sangue.

Cosa sono i marker tumorali, in che modo aiutano a determinare la posizione di un tumore?

Quando si verifica un tumore, il sangue reagisce aumentando il livello della proteina corrispondente nel sangue. Le proteine ​​citate secernono un tumore durante l'attività vitale. Un tale enzima viene solitamente chiamato oncomarker. Indica principalmente la presenza di cancro. Pertanto, un esame del sangue in oncologia è estremamente importante.

Un esame del sangue per la presenza di marcatori tumorali è prescritto se il paziente ha una storia di tali disturbi e segni della malattia:

  1. Una forte perdita di peso nel più breve periodo di tempo (fino a 10 chilogrammi al mese in assenza di una storia di obesità).
  2. La presenza di secrezione sanguinolenta o purulenta dall'intestino crasso durante i movimenti intestinali o la minzione.
  3. Appare un pallore innaturale della pelle.
  4. Ci sono ascessi e forme innaturali di talpe sulla pelle.
  5. Sintomi dell'affaticamento cronico.
  6. Nessuna prestazione.
  7. Fatica.
  8. È importante monitorare la manifestazione dei sintomi in un bambino piccolo.

È importante eseguire un'analisi simile nei casi in cui la pelle è alterata a causa della deformazione dei tessuti: sono visibili tubercoli e densità. Questa è la diagnosi iniziale della malattia..

L'identificazione dell'oncologia è un processo complesso e poliedrico. E un esame del sangue non è un indicatore completo della presenza della malattia. I cambiamenti nel sangue sono spesso un segno di patologie concomitanti. Gli oncomarker in una certa quantità si trovano nei corpi di persone sane entro limiti di sicurezza. Anche con l'oncologia, un esame del sangue potrebbe non rivelare una patologia. Questo accade, ad esempio, con una dimensione del tumore estremamente piccola..

In assenza di processi patologici nel corpo umano, i suoi parametri biochimici rientrano in una certa norma e l'elenco delle sostanze incluse nei limiti consentiti non viene ampliato e non ridotto. In presenza di patologia, questo processo è compromesso, un cambiamento in qualsiasi indicatore qualitativo o quantitativo indica la presenza di cellule tumorali in uno specifico organo umano.

In presenza di oncologia, il numero di marker tumorali aumenta in modo significativo..

No.Organo danneggiatoNome del marker tumorale
1Patologia neurologicanse
2ovaieFerritina (complesso proteico)
3PancreasCA 19-9
4Fegato (cirrosi e cancro al fegato)AFP (alfa-fetoproteina)
5Prostata (negli uomini). Oltre al cancro, mostra anche adenoma e infiammazione della ghiandola prostatica..PSA
6Carcinoma mammario e ovaricoCA 15-3
7Tumore della ghiandola mammariaCA72-4
8Polmoni e vescicaCYFRA 21-1
9CervelloProteina S-100, NSE
10Rivestimento della pelleProteina S-100

Il marker tumorale CYFRA 21-1 mostra il cancro anche nella fase iniziale, tiene conto dei tumori di piccole dimensioni, a causa del fatto che ha una maggiore sensibilità ai cambiamenti nella composizione proteica e risponde brillantemente all'oncologia.

Un esame del sangue per la presenza di marcatori tumorali viene spesso eseguito dalla luminescenza di un certo tipo di proteina quando esposto a sostanze chimiche. Cioè, i corrispondenti marcatori tumorali iniziano a brillare quando esposti ai reagenti. Dopo che si verifica una reazione a un reagente, viene eseguito un conteggio quantitativo e qualitativo delle cellule tumorali. Vengono inoltre esaminate la forma e le dimensioni delle celle evidenziate. Viene fornita la corrispondente interpretazione degli indicatori..

Donazione di sangue profilattica - per analisi dovrebbe essere presa ad intervalli di una volta ogni 12 mesi. In caso di aumento del livello dei marker tumorali, vengono immediatamente prescritti ulteriori test.

Chi ha bisogno di essere controllato più spesso?

Si consiglia di eseguire i test più spesso se esiste una disposizione per l'oncologia. È impossibile determinare il fattore che causa il cancro. L'aumento del rischio di neoplasie è presente nelle seguenti persone:

  • L'uomo conduce uno stile di vita malsano.
  • Abuso di alcool.
  • Usa tabacco.
  • Conduce uno stile di vita sedentario.
  • Mangia quantità eccessive di cibi piccanti, grassi e ricchi di carboidrati..
  • Mancanza di vitamine, verdure, fibre, frutta, aminoacidi nella dieta.
  • Esposto a fattori dannosi sul luogo di lavoro (sostanze chimiche, radiazioni).
  • Vivere geograficamente alle latitudini, dove aumenta l'influenza dell'attività solare (latitudini tropicali, subtropicali).
  • Avere raggiunto la remissione dei pazienti che precedentemente soffrivano di oncologia.
  • Disturbi persistenti da stress e neurologici.
  • Lesioni gravi agli organi vitali.
  • Predisposizione genetica al cancro.
  • Gruppo di età superiore ai 45 anni, quando il rischio di cancro è significativamente più alto rispetto ai bambini.
  • Malattie croniche di organi e sistemi del corpo da molto tempo.
  • Congestione polmonare, reni.
  • Malfunzionamento della tiroide.

È importante quando si forniscono all'organismo maggiori fattori di rischio controllati almeno una volta ogni sei mesi.

Come prepararsi adeguatamente per la raccolta di biomateriale per l'analisi

La corretta preparazione degli esami del sangue per i marcatori tumorali influisce sulle conclusioni corrette sulla presenza o assenza di segni di un processo oncologico. Numerosi fattori influenzano la condizione e la composizione enzimatica del sangue. Compresi alimenti e farmaci. Per ottenere un risultato oggettivo, è necessario prepararsi correttamente prima di passare l'analisi.

Prima di donare il sangue, è necessario rifiutare di bere alcolici per almeno tre giorni. Nel periodo di tempo specificato, non utilizzare farmaci che influenzano i sintomi della malattia. Se il rifiuto di utilizzare il farmaco è impossibile (ad esempio l'insulina), è importante informare il tecnico di laboratorio che esegue il prelievo di sangue e il medico di profilo. Lo specialista effettuerà le opportune modifiche ai risultati dell'analisi..

Si consiglia di mangiare cibi prescritti dal medico come dieta. L'ultimo giorno prima dell'analisi, è consigliabile smettere di mangiare:

  • fritti;
  • pesante;
  • salato;
  • acuto
  • alimenti che aumentano la formazione di gas nel tratto gastrointestinale.

L'analisi stessa viene eseguita a stomaco vuoto immediatamente dopo il sonno. Il fattore principale è il periodo di oltre 10 ore dal momento dell'ultimo pasto. È consentito solo l'uso di acqua potabile pulita. Immediatamente prima dell'analisi stessa, è vietato utilizzare tabacco, stress, circostanze nervose.

I principali indicatori di sangue che indicano il cancro

L'emocromo iniziale, che può essere il risultato della formazione di tumori nel corpo umano, diventa il seguente nell'analisi:

  1. L'aumento del numero di leucociti nel materiale.
  2. L'emoglobina è caratterizzata da un livello ridotto.
  3. Il tasso di sedimentazione degli eritrociti supera la norma.
  4. Conta piastrinica insufficiente nel sangue.
  5. I globuli bianchi immaturi, i mieloblasti, i linfoblasti sono presenti nel sangue.

Se questi emocromi indicano oncologia, i medici prescrivono ulteriori studi volti a identificare forme specifiche di tumori. Un esame del sangue è considerato lo studio principale che identifica la probabilità di neoplasie benigne o maligne nel corpo. La reazione agli antigeni si verifica anche sotto l'influenza di processi patologici di diverso tipo, ad esempio l'infiammazione. Ciò è dimostrato da un indicatore come ESR (tasso di sedimentazione degli eritrociti). I sintomi di ESR elevata nell'emocromo sono considerati temperatura corporea elevata. Nella pratica medica, ci sono casi in cui gli indicatori dell'analisi non erano coerenti con gli indicatori. Nonostante il fatto che la norma sia stata violata, mentre altri studi non hanno rivelato la presenza di patologie.

Per confermare la presenza di un processo patologico oncologico nelle malattie oncologiche, vengono utilizzati ulteriori studi: ultrasuoni, biopsia diretta del tessuto danneggiato, altri test generali (urina, feci), fluorografia, mammografia (nelle donne).

Diagnosi del cancro

La maggior parte dei tumori può essere curata se la malattia è stata rilevata nella fase iniziale e il tumore è di natura locale. Ciò significa che le cellule maligne non si sono ancora diffuse con sangue e linfa ad altri organi e sistemi..

Sfortunatamente, un gran numero di processi maligni sono asintomatici per lungo tempo o con disturbi minori. I pazienti spesso cercano aiuto medico già nelle fasi III o IV, quando la prognosi è deludente, quindi la diagnosi precoce del cancro è così importante.

Quando iniziare a preoccuparsi

I sintomi del cancro dipendono dal tipo e dalla posizione (posizione del tumore) e possono variare in modo significativo. Tuttavia, ci sono manifestazioni generali che sono caratteristiche di processi maligni di ogni tipo:

  • Debolezza, affaticamento, affaticamento cronico).
  • Perdita di peso inspiegabile.
  • Febbre.
  • Pallore della pelle.
  • Perdita di appetito.
  • Dolore intermittente in qualsiasi parte del corpo che non ha una causa apparente.

Tosse forse senza causa, mancanza di respiro, sangue nelle feci o nelle urine, comparsa di strane macchie e ulcere sul corpo e così via - a seconda del tipo di malattia.

Se i sintomi persistono per qualche tempo, consultare immediatamente un medico..

Tecniche di rilevazione del cancro

La diagnosi del cancro di solito avviene in due fasi: rilevazione di malfunzionamenti nel corpo con metodi non specifici e di screening, quindi ricerca mirata della malattia.

Riferimento! Studi non specifici - i cui risultati indicano la presenza della malattia, ma non consentono di stabilire una diagnosi accurata. Tuttavia, indicare la direzione per un ulteriore esame..

Specifico: uno studio strettamente focalizzato che consente di identificare il tipo di malattia e la sua localizzazione nell'organo.

  • Esami del sangue per marcatori tumorali.
  • Studi citologici e istologici di materiale biologico.
  • Esami radiografici di organi specifici (ad es. Mammografia, radiografia dello stomaco).
  • Tomografia computerizzata (CT), tomografia computerizzata multispirale (MSCT).
  • Magnetic Resonance Imaging (MRI).
  • Esame ecografico (ultrasuono).
  • Metodi di campionamento dei tessuti endoscopici.

Il tipo più specifico di esame, in base ai risultati di cui è stabilita la diagnosi di cancro, il suo stadio e tipo è un'analisi istologica di un campione di tessuto dell'organo interessato.

Alcuni tipi di studi non specifici:

  • Analisi del sangue generale.
  • Chimica del sangue.
  • fluorography.
  • Analisi generale delle urine.
  • Esame del sangue occulto nelle feci.

È importante che le donne siano sottoposte a esami ginecologici annuali e alla palpazione mammaria.

Ricerca primaria

Gli esami fisici convenzionali e i test "di routine" salvano molte persone ogni anno, segnalando al medico problemi del corpo umano e dando l'opportunità di iniziare un esame ristretto.

Emocromo completo (KLA)

Si chiama anche clinico o clinico generale. Questo è uno studio di screening che fornisce un quadro generale dettagliato del corpo, la presenza di infiammazione, anemia e disturbi della coagulazione del sangue..

I seguenti indicatori possono indicare una possibile oncopatologia locale:

  • Un aumento della VES (velocità di eritrosedimentazione) con conta dei globuli bianchi normale o elevata (globuli bianchi).
  • Un calo dell'emoglobina senza motivo apparente. Può verificarsi in processi maligni dello stomaco e dell'intestino.
  • Un aumento simultaneo di ESR, emoglobina e globuli rossi (globuli rossi) può indicare un carcinoma renale.

Tuttavia, se l'UCK ha mostrato tali risultati, non bisogna aver paura. Ripetiamo: questo è uno studio non specifico, che è molto più probabile che indichi altre malattie meno pericolose..

Con la leucemia, OAK diventa un importante test di screening - a volte la malattia viene rilevata per caso da un esame del sangue effettuato per un'altra malattia. Ma questo richiede una formula di leucociti (la percentuale di diversi tipi di leucociti rispetto al loro numero totale). Pertanto, quando si passa un esame del sangue, non limitarsi alla "troika" - emoglobina, ESR, globuli bianchi.

I sospetti di leucemia sono stabiliti con tali indicatori:

  • Conta dei globuli bianchi molto alta o estremamente bassa.
  • Spostamento dei leucociti.
  • La comparsa nel sangue di globuli bianchi immaturi.
  • Aumento ESR.
  • Goccia di emoglobina (anemia).
  • Riduzione della conta piastrinica.

Con l'oncopatologia localizzata (un tumore di un determinato organo), la ROVERE potrebbe non cambiare, specialmente in una fase iniziale.

Analisi delle urine (OAM)

Può aiutare nella diagnosi del carcinoma del tratto urinario: rene, vescica e uretere. Nelle urine, in questo caso, verranno rilevati sangue più cellule atipiche. Per chiarire la diagnosi, viene prescritta un'analisi citologica delle urine.

Chimica del sangue

Con neoplasie maligne dei reni e della ghiandola paratiroidea, c'è un aumento significativo del calcio.

Con il cancro al fegato, ai reni, al pancreas, aumenta la quantità di enzimi epatici.

Cambiamenti nella quantità e nel rapporto di ormoni di diversi tipi possono indicare a favore di malattie maligne della sfera endocrina.

fluorography

Aiuta a rilevare il cancro ai polmoni.

Diagnosi del cancro con metodi speciali

Se i reclami dei pazienti e gli studi preliminari danno motivo di sospettare l'oncologia, inizia una ricerca mirata.

Esami del sangue per marcatori tumorali

Gli oncomarker sono sostanze che secernono tumori maligni nel corso della loro vita. La specificità di questi test può variare sia negli organi (la capacità di determinare dove si trova la neoplasia) sia nelle malattie (che tipo di tumore).

La presenza di marcatori tumorali non indica sempre la malignità della malattia. Pertanto, dopo aver ricevuto un risultato positivo per uno di essi, devono essere prescritti ulteriori esami.

I test più comunemente usati sono:

  • CEA (antigene embrionale tumorale) - utilizzato in ginecologia per rilevare tumori dell'utero, dell'ovaio, del seno.
  • AFP (alfa-fetoproteina) - viene utilizzato per diagnosticare i carcinomi, in particolare lo stomaco e l'intestino.
  • CA-125 - utilizzato per la diagnosi precoce del carcinoma ovarico, ma anche altri organi (seno, polmoni, fegato).
  • CA-15-3 è un marcatore con specificità di organo relativamente bassa. Sospetta il cancro al seno, alle ovaie, al pancreas, a varie parti del tratto intestinale.
  • PSA (antigene prostatico specifico) - test del carcinoma prostatico.
  • CA-19-9 - è usato per riconoscere l'oncologia del tratto gastrointestinale, e in particolare del pancreas.
  • CA-242 - un marcatore altamente sensibile al cancro dello stomaco e dell'intestino.

Questi test vengono eseguiti anche come misura preventiva se il paziente è a rischio..

Metodi strumentali

La medicina moderna ha un gran numero di metodi non invasivi e minimamente invasivi che ti consentono di vedere anche le più piccole neoplasie in luoghi difficili da raggiungere.

Diagnostica a raggi X:

  • Raggi X: l'immagine viene visualizzata sullo schermo in tempo reale. Ti permette di tracciare le caratteristiche del corpo. Più spesso eseguiti esami fluoroscopici di stomaco, intestino, polmoni.
  • La radiografia è una radiografia di un organo. Un esempio di esame radiografico è la mammografia (un'immagine di una ghiandola mammaria).
  • Tomografia computerizzata (CT) - radiografie stratificate su piani diversi. Quando si diagnostica una neoplasia, viene eseguita con l'introduzione di un fluido di contrasto, che consente di vedere chiaramente i suoi contorni.
  • Tomografia computerizzata multispirale (MSCT): sezioni di organi vengono eseguite con la rotazione a spirale del tubo radiografico e il movimento costante del tavolo in cui si trova il paziente. L'alta risoluzione del metodo, sezioni sottili fino a 0,5 mm, consentono di rilevare i tumori più piccoli inaccessibili alla normale TC. In questo caso, il carico di radiazioni sul paziente non aumenta.

Risonanza magnetica

Il principio di funzionamento è lo stesso di quello di una radiografia a raggi X: ottenere immagini stratificate di organi. Ma l'apparecchiatura elettromagnetica basata sulle onde elettromagnetiche sta funzionando.

Procedura ad ultrasuoni

Il metodo si basa sulla capacità degli ultrasuoni di riflettere diversamente dai diversi tessuti e mezzi liquidi. Uno studio indolore e poco costoso che identifica le patologie della maggior parte degli organi.

Limitazione del metodo

Gli studi a raggi X, la risonanza magnetica o gli ultrasuoni consentono di vedere la presenza di un tumore, di valutarne la forma, le dimensioni e la localizzazione. Ma, per giudicare la sua natura maligna o benigna, è necessario un campione del suo tessuto, che può essere prelevato solo con un esame endoscopico o durante un'operazione chirurgica.

Endoscopia

Questo è uno studio condotto usando un dispositivo ottico che viene inserito in un organo cavo o durante un'operazione (laparoscopia). Usando un endoscopio, puoi esaminare le condizioni delle sue pareti, rimuovere una neoplasia sospetta o prelevare un campione biologico per analisi citologiche o istologiche..

Le tecniche endoscopiche includono:

  • Laparoscopia;
  • gastroscopia;
  • isteroscopia;
  • colonscopia;
  • broncoscopia, ecc..

Se durante la procedura endoscopica è stata eseguita un'operazione o sono state rilevate sezioni di tessuto sospette, il campione deve essere inviato per esame citologico o istologico.

Microscopia

L'esame istologico è lo studio della struttura del tessuto al microscopio e l'esame citologico - cellule.

Secondo i risultati di queste analisi, è possibile rilevare la presenza di cellule con una struttura atipica, identificarne la malignità, determinare il tipo e lo stadio del tumore. L'analisi citologica è rapida e viene solitamente utilizzata come screening. Per la citologia, eseguono raschiature dalla mucosa degli organi (ad esempio la cervice), prendono aspirati (fluidi), eseguono la puntura dei linfonodi, la biopsia della mammella e delle ghiandole tiroidee.

L'istologia richiede più tempo e attrezzature più sofisticate, ma è il suo risultato che diventa la base per la diagnosi finale.

Esiste un metodo di immunoistochimica, che si basa sul legame di anticorpi collocati in un campione di tessuto con i corrispondenti antigeni. Questa è un'analisi molto istruttiva, che è in grado di rilevare tumori indifferenziati, metastasi da un focus primario non rilevato e anche prevedere l'ulteriore sviluppo del processo maligno. Le apparecchiature di laboratorio per immunoistochimica sono costose, quindi la possibilità della sua implementazione non esiste in tutte le cliniche.

Rilevazione del cancro di vari organi

I metodi utilizzati nella diagnosi delle malattie maligne di tutti i tipi sono stati descritti sopra. Ma ogni tipo di oncopatologia ha le sue specifiche e la sua localizzazione, quindi gli strumenti e i metodi per la loro diagnosi varieranno. Facciamo conoscenza con alcuni di loro.

Tumore ai polmoni

Occupa il primo posto sia nella distribuzione tra la popolazione della Russia sia nella mortalità. Progredendo rapidamente, incline alle prime metastasi.

Durante la prevenzione, si dovrebbe prestare particolare attenzione ai pazienti a rischio - fumatori "maliziosi", occupanti che sono coinvolti nell'inalazione di sostanze nocive e che hanno casi ravvicinati di oncologia (non necessariamente polmonare) tra parenti stretti.

Esistono due tipi di questa malattia. Centrale, che si sviluppa in grandi bronchi e periferico è localizzato in bronchioli e parenchima polmonare. I sintomi di un tipo centrale di carcinoma polmonare si manifestano nelle prime fasi a causa di una diminuzione del lume dei bronchi, quindi è ben diagnosticato. E il tipo periferico è asintomatico per lungo tempo e viene spesso rilevato in una fase avanzata.

Tecniche per la determinazione del carcinoma polmonare:

  • Esame del sangue clinico generale.
  • Fluorogram.
  • Broncoscopia con biopsia.
  • Risonanza magnetica dei polmoni.
  • Pleurocentesi con biopsia del versamento pleurico.
  • Toracoscopia con una recinzione di materiale.
  • Toracotomia con prelievo di un campione di tessuto dalla neoplasia principale e dai linfonodi vicini. Questo è un intervento chirurgico di ultima istanza.

Gli studi radiografici sono ampiamente utilizzati. Ma con il cancro periferico, spesso rilevano la malattia già nelle fasi III - IV.

Carcinoma mammario

Può colpire le donne di qualsiasi età, ma è molto più comune nei pazienti dopo i 40 anni di età. Quando viene rilevato nelle fasi I - II, è possibile un trattamento che preserva gli organi.

Per la diagnosi precoce del carcinoma mammario, è necessario visitare un ginecologo o un oncologo-mammologo ogni anno. La mammografia preventiva è necessaria dopo 40 anni - una volta ogni 2 anni, dopo 50 - una volta all'anno. Si consiglia alle donne più giovani di eseguire regolarmente un'ecografia al seno..

Ogni donna dovrebbe eseguire periodicamente un autoesame - questo viene fatto stando davanti a uno specchio, e quindi in una posizione prona. L'allerta dovrebbe essere un cambiamento nella forma del seno, l'aspetto della secrezione dal capezzolo, la palpazione dei sigilli, i cambiamenti nell'aspetto e nella struttura della pelle del seno.

Se la diagnosi iniziale dà motivo di sospettare un carcinoma mammario, vengono eseguiti i seguenti esami:

  • Esame del sangue per marcatore tumorale CA-15-3 e livelli di estrogeni.
  • TC e risonanza magnetica del seno.
  • Mammografia con introduzione di un mezzo di contrasto nei dotti del latte (ductografia).
  • Puntura della ghiandola mammaria con analisi citologiche o istologiche.

Nei grandi centri oncologici, è possibile rilevare mutazioni oncogeniche mediante genetica molecolare. Le donne a rischio hanno senso fare questa analisi..

Tumore all'intestino

Se una persona è preoccupata per nausea, vomito, crampi al dolore addominale, coliche intestinali, gonfiore, costipazione o diarrea, incontinenza gassosa e fecale, sangue e pus nelle feci - esiste la possibilità di un processo maligno nell'intestino. Per la sua diagnosi, sono prescritte le seguenti procedure:

  • Ultrasuoni della cavità addominale.
  • Esame del sangue occulto nelle feci.
  • Esame del sangue per marker tumorale CA-19-9.

Il tumore può essere localizzato in diverse parti dell'intestino..

Per l'esame del retto, viene utilizzata la sigmoidoscopia. Questo metodo consente di vedere un tratto fino a 25 cm, il che riduce significativamente le capacità del metodo.

L'intestino crasso viene diagnosticato in due modi: irrigoscopia e colonscopia..

Irrigoscopia: una radiografia dell'intestino con mezzo di contrasto (bario).

Colonscopia - una procedura endoscopica per l'esame delle pareti di un organo utilizzando un tubo flessibile con un dispositivo ottico.

L'irrigoscopia è più facile da trasportare rispetto alla colonscopia, ma quest'ultima consente di eseguire una biopsia. Nella nostra clinica c'è un'opportunità per condurre questo studio in anestesia..

Per chiarire la localizzazione del processo e la presenza di metastasi, possono essere prescritti PET-CT e RM.

Cancro al pancreas

Di solito viene rilevato in una fase avanzata. I suoi primi sintomi sono abbastanza lubrificati: moderato dolore addominale, perdita di peso, pallore della pelle. Questo di solito è attribuito a manifestazioni di pancreatite o malnutrizione. I cambiamenti nei parametri biochimici sono moderati, il marcatore oncologico CA-19-9 nella fase iniziale potrebbe non aumentare.

Per la diagnosi primaria vengono utilizzati ultrasuoni, TC, risonanza magnetica del pancreas..

Per prelevare un campione di tessuto, utilizzare i seguenti strumenti:

  • Aspirazione percutanea con ago sottile (aspirazione) sotto il controllo di una macchina ad ultrasuoni.
  • Endoscopia a ultrasuoni: il sensore viene inserito nel pancreas attraverso l'intestino tenue.
  • Pancreatolangiografia endoscopica retrograda (ERCP): un tubo flessibile con punta ottica viene inserito nel lume del duodeno.
  • Laparoscopia: utilizzando un metodo chirurgico, i campioni di tessuto vengono prelevati in tutti i luoghi "sospetti" e altri organi della cavità addominale vengono esaminati in dettaglio per la presenza e la prevalenza del processo oncologico. Questo è il modo più informativo per diagnosticare i tumori..

Cancro allo stomaco

Denunce di dolore nella regione epigastrica, feci e vomito con sangue, nausea, bruciore di stomaco, eruttazione, perdita di peso, possono indicare sia l'ulcera gastrica che il cancro. In questo caso, è assegnato:

  • Ultrasuoni della cavità addominale.
  • Radiografia dello stomaco e dell'intestino usando un mezzo di contrasto.
  • Esame del sangue per marcatori oncologici CA-19-9, CA-242, AFP.
  • La fibrogastroduodenoscopia (FGDS) è una procedura endoscopica che prevede l'ispezione visiva delle pareti dello stomaco e del duodeno. In caso di rilevazione di una neoplasia, una biopsia è obbligatoria per l'analisi istologica, nonché per la rilevazione del batterio Helicobacter pylori. FGDS è il "gold standard" nella diagnosi di malattie dello stomaco e del duodeno.
  • Esame laparoscopico. È prescritto se è stata rilevata una grande neoplasia con una probabile crescita negli organi vicini.

Se il paziente ha trovato batteri Helicobacter pylori, questo lo mette a rischio di malattie dello stomaco (gastrite, ulcera, cancro). In questo caso, è necessario un trattamento antibiotico obbligatorio, oltre a un monitoraggio più attento del tratto gastrointestinale.

Cancro cervicale

La stragrande maggioranza delle malattie maligne dell'area genitale femminile è asintomatica o con sintomi minori fino alle fasi successive. Pertanto, la loro prevenzione inizia con un esame ginecologico annuale, indipendentemente dai reclami.

Esame iniziale obbligatorio - esame in una sedia da ginecologo con specchi. Secondo i suoi risultati, il medico prende ulteriori provvedimenti.

Come parte di un esame ginecologico, il medico prende una macchia dal paziente per la citologia: si tratta di uno screening del cancro cervicale e delle condizioni precancerose. Se i risultati dello striscio mostrano la presenza di cellule atipiche o maligne, la colposcopia (esame endoscopico della mucosa cervicale) viene eseguita con un campione delle aree modificate per l'analisi istologica.

Cancro uterino

Tecnologie per la determinazione del cancro cervicale:

  • Biopsia uterina.
  • Isteroscopia: esame del canale cervicale e della cavità uterina mediante un dispositivo ottico (isteroscopio) con recinzione biomateriale.
  • Curettage diagnostico.

Cancro ovarico

Viene diagnosticato con i seguenti metodi:

  • Esame manuale - rettovaginale o vaginale.
  • Ultrasuono delle ovaie.
  • TC e risonanza magnetica.
  • Test del marker tumorale.
  • Laparoscopia tissutale.

Questo tipo di malattia è soggetto a metastasi, pertanto viene spesso cercato in altri organi..

Cancro alla prostata

Molto spesso, gli uomini sopra i 50 anni, e soprattutto i 60, sono malati. Pertanto, gli uomini più anziani devono sottoporsi a esami preventivi della prostata. Lo stesso vale per le persone a rischio, soprattutto considerando che le fasi iniziali sono asintomatiche..

  • Esame del dito rettale.
  • Esame del sangue per marker tumorale PSA.

Se si sospetta un processo oncologico, l'esame continua con i seguenti strumenti:

  • Ultrasuoni transrettali. Eseguito attraverso il retto del paziente. Consente di esaminare la ghiandola prostatica, le vescicole seminali, l'uretra e i tessuti circostanti.
  • Biopsia dell'ago multifocale sotto guida ecografica. Questo è il modo più affidabile per diagnosticare il cancro alla prostata..

Carcinoma renale

Si può sospettare un tumore maligno del rene sulla base di test clinici.

Questa è la comparsa nelle urine di sangue e cellule atipiche in combinazione con un aumento dell'ESR e il livello dei globuli rossi. La biochimica del sangue mostrerà un aumento della quantità di calcio e transaminasi.

Per ulteriori diagnosi, applicare:

  • Ultrasuoni dei reni e dell'addome.
  • Radiografia a contrasto del rene.
  • Rene CT.
  • Pielografia retrograda. Questa è una radiografia del bacino renale, che viene eseguita con l'introduzione di un cistoscopio nel sistema urinario e un colorante di contrasto negli ureteri. I raggi X vengono utilizzati per visualizzare il movimento del colorante e il funzionamento del sistema..
  • Biopsia guidata da ultrasuoni.
  • Angiografia renale selettiva. Rileva il carcinoma a cellule renali. Con le neoplasie del bacino non viene utilizzato.

I test per i marker tumorali per il carcinoma renale non sono informativi.