Oncomarker: cos'è, quanto possono essere affidabili, i tipi, come eseguire correttamente i test

Melanoma

La diagnosi precoce del cancro consente di eseguire con successo radiazioni e chemioterapia di tumori maligni e prevederne le possibili ricadute. Il metodo principale è un'analisi completa dei marcatori tumorali - uno studio del sangue e di altri fluidi biologici, che rivela sostanze speciali in essi, che, di regola, sono assenti in una persona sana. I risultati positivi ottenuti richiedono un'ulteriore conferma mediante un esame strumentale e di laboratorio completo..

Oncomarker: cosa si può fidare di loro?

In risposta all'insorgenza e allo sviluppo di un tumore maligno, il corpo inizia a produrre vari composti proteici ed enzimatici, ormoni e anticorpi. La stessa neoplasia rilascia anche decomposizione e prodotti vitali nel sangue. Sono queste sostanze, che normalmente non dovrebbero essere, e sono chiamate marker tumorali.

Cosa sono i marker tumorali? Questo è diventato noto nel secolo scorso. Il primo composto rilevato di questo tipo fu l'alfa-fetoproteina, scoperta da scienziati sovietici. Essendo una proteina placentare, determinata nel sangue delle donne in gravidanza, è stata trovata in un tumore canceroso del fegato. Ad oggi, sono stati scoperti più di 200 marcatori tumorali, di cui due dozzine utilizzati nella pratica clinica..

Il significato degli esami del sangue per i marker tumorali è il seguente:

  • Diagnosi di neoplasie maligne prima dell'inizio dei primi sintomi clinici (cioè a 1 o 2 fasi del processo del cancro).
  • Monitoraggio dei risultati di chemioterapia, radioterapia o trattamento chirurgico: una diminuzione del livello dei marker tumorali indica l'efficacia della terapia. Tuttavia, è anche possibile il contrario quando, a causa della decadenza del tumore, aumenta il numero di marker.
  • Previsione della recidiva postoperatoria della malattia. Test regolari consentono di monitorare la ricrescita delle cellule tumorali sei mesi prima dell'inizio dei sintomi gravi e di adottare le misure appropriate..

Quindi, i marcatori tumorali parlano sempre di cancro?

Quanto è affidabile l'esame del sangue per i marker tumorali ed è un risultato positivo sempre indicativo di un processo trascurato di degenerazione maligna delle cellule?

Questo studio non dà fiducia al cento per cento nella diagnosi, quindi la fase successiva della diagnosi è un esame completo completo. Solo dopo può essere confermato o smentito un tumore.

In primo luogo, un esame del sangue per i marcatori tumorali (per il cancro) rivela antigeni con vari gradi di sensibilità. Ciò non sempre ci consente di registrare un aumento del loro numero e, con un risultato negativo dell'analisi, la malattia continua a svilupparsi. In secondo luogo, qualsiasi processo patologico nei tessuti e negli organi (infiammazione, malattie somatiche e altri) può causare un aumento del livello dei marker tumorali, ma non esiste un cancro stesso. In terzo luogo, anche la preparazione impropria per l'analisi, l'assunzione di farmaci e alcune cattive abitudini possono distorcere il risultato.

Al fine di aumentare l'affidabilità per la diagnosi, i liquidi biologici vengono esaminati contemporaneamente per diversi marker tumorali e il paziente viene informato delle regole della donazione di sangue. Quindi puoi fidarti dei risultati, ma la diagnosi finale viene fatta solo dopo un esame completo.

Tipi di marcatori tumorali e metodi per la loro misurazione

Utilizzando vari metodi di laboratorio nel sangue, nelle urine e in altri fluidi corporei, vengono rilevati composti che non sono presenti (o sono disponibili in quantità molto piccole) in persone sane. Sono proteine, complessi di proteine ​​e carboidrati (glicoproteine), enzimi, lipidi, ormoni.

La quantità di antigeni è determinata nei seguenti modi:

  • Analisi immunoenzimatiche, abbreviato ELISA. Basato sul legame degli antigeni con gli anticorpi e sullo studio di questi composti.
  • Analisi radioimmune o RIA. La ricerca di antigeni viene effettuata legandoli a sostanze simili appositamente etichettate. Come etichette utilizzate radionuclidi.

L'elenco dei marcatori tumorali che suggeriscono la presenza di un tumore canceroso comprende circa due dozzine di sostanze. I principali sono elencati di seguito, con valori di riferimento (ovvero entro l'intervallo normale). Alcuni di essi sono specifici: consentono di determinare con precisione la localizzazione del focus della malattia, mentre altri indicano solo che la malattia è.

Alpha fetoprotein

AFP - il primo rilevato dai marcatori tumorali del sangue, la glicoproteina, viene utilizzato per rilevare formazioni nel fegato, nelle ovaie, nei testicoli. Normalmente presente nel tratto gastrointestinale e nel plasma sanguigno solo nella fase di sviluppo fetale, viene utilizzato per schermare lo sviluppo del feto. La norma e l'interpretazione dei risultati di AFP oncomarker per l'alfa-fetoproteina dipendono dall'età: in un bambino dopo la nascita viene rilevato fino a 100.000 UI / ml, nel primo giorno di vita diminuisce a 100. In un adulto, l'indicatore non deve essere superiore a 7 o 8 UI / ml.

Gonadotropina corionica umana

Se si sospetta un testicolo o un tumore dell'ovaio, viene eseguita un'analisi di un aumento del livello di hCG oncomarker (gonadotropina corionica umana). Il valore di riferimento per un uomo è fino a 2 PEZZI / ml, per una donna in età fertile - fino a 1 PEZZI / ml, dopo la menopausa - inferiore a 7. L'aumento diventa normale durante la gravidanza, consentendo di giudicare sulla sua presenza e sviluppo del feto.

Microglobulina beta-2

Un test oncomarkerb-2-mg positivo (beta-2-microglobulina) si trova tipicamente nel cancro della pelle, nel retto, nel linfoma a cellule B, nella malattia di Hodgkin e nei linfomi non-Hodgkin. Il livello del marcatore aumenta anche con un tumore maligno della ghiandola mammaria. I valori normali vanno da 0,8 a 2,2 mg / l.

Antigene del carcinoma a cellule squamose

SCC è un marker tumorale di carcinoma a cellule squamose che colpisce le cellule squamose. In connessione con questi tumori sono localizzati dove c'è questo tessuto epiteliale: esofago, cavità orale, polmoni, cervice, ano. La norma di questo tipo di marker tumorali nel sangue è un massimo di 1,5 ng / ml.

Antigene specifico della prostata

Il PSA è una glicoproteina secreta dalla ghiandola prostatica, un aumento della concentrazione superiore ai valori massimi consentiti indica un adenoma o un tumore alla prostata. A seconda dell'età dell'uomo, la norma del contenuto totale di antigene è determinata da 2 a 4 ng / ml. Inoltre, viene determinato come sono correlate la percentuale di totale e SPSA (antigene prostatico libero). La presenza di cancro è evidenziata da una diminuzione della forma non legata dell'antigene..

Antigene cancro-embrionale

In breve, CEA è una glicoproteina non specifica, il cui aumento informa che il tumore può colpire lo stomaco, l'intestino, i polmoni, il pancreas o qualsiasi altro organo. Di grande importanza è la diagnosi e il monitoraggio del trattamento del cancro del colon-retto. La concentrazione massima consentita nel sangue è 5,5 ng / ml.

Enolasi specifica del neurone

L'NSE (o NSE) è sintetizzato dalle cellule neuroendocrine, rispettivamente, un aumento del suo numero è più spesso osservato nelle malattie tumorali del sistema nervoso. Valori superiori a 16,3 ng / ml indicano anche neuroblastoma, carcinoma polmonare, pancreas, ghiandola tiroidea, retinoblastoma, feocromocitoma, ecc..

Cyfra CA 21-1

Il secondo nome è un frammento di citocheratina 19, la norma per un adulto non deve superare 3,3 ng / ml. Valori più alti indicano carcinoma a cellule squamose di polmoni, bronchi e vescica. Nel processo di trattamento, ti consente di monitorare le dinamiche del recupero, non è informativo per la diagnosi del cancro nei fumatori o nelle persone con tubercolosi.

Proteina S-100

Una proteina specifica in grado di rilevare melanoma e tumori cerebrali. Se un esame del sangue per i marker tumorali ha mostrato un risultato superiore a 0,105 μg / L massimo consentito, si può ipotizzare un cancro della pelle o un danno alle strutture cerebrali. Nel caso del melanoma, viene anche utilizzato per monitorare l'efficacia della terapia, per prevedere la ricaduta.

Oncomarker HE4

Un antigene altamente specifico grazie al quale viene rilevato un tumore dell'endometrio o delle ovaie nelle primissime fasi di sviluppo. Inoltre, HE4 non è prodotto in neoplasie benigne, endometriosi, che suggerisce il cancro in caso di test positivo. Il valore massimo per le donne sotto i 40 anni è di 60,5 pmol / l, la norma aumenta con l'età.

CA 72-4

Un marcatore specifico dello stomaco può anche indicare un aumento della malignità nell'intestino, nelle ghiandole mammarie, nei polmoni, nelle ovaie, nel pancreas. La concentrazione di glicoproteina nel sangue non è superiore a 6,9 PEZZI / ml..

CA 50

Questo marker tumorale è specifico per il pancreas. Ti consente di diagnosticare le prime fasi di questa forma di cancro, di monitorare i risultati del trattamento, di identificare le ricadute. I valori massimi di 25 U / ml possono anche aumentare con tumori di stomaco, intestino, prostata, fegato, polmoni, ovaie.

CA 242

CA 242 è considerato un marcatore del cancro gastrointestinale, poiché sono le malattie oncologiche del tratto digestivo che attivano la produzione di questa glicoproteina. Il tumore è localizzato nel pancreas, nello stomaco o nell'intestino, se il contenuto di CA 242 nel sangue è superiore a 29 unità / ml.

CA 19-9

Un altro antigene specifico del cancro del pancreas e della cistifellea (normale fino a 30 PEZZI / ml). Se si sospetta questa malattia, viene utilizzata in combinazione con CA-50, poiché in un quinto dei pazienti non viene determinata in modo indipendente. In altre combinazioni, rivela tumori del colon, fegato, stomaco, utero.

CA 15-3

L'antigene specifico CA 15-3 è un marker tumorale al seno (glicoproteina simile alla mucina). L'affidabilità al cento per cento nella diagnosi del carcinoma mammario non è garantita, tuttavia è stata utilizzata con successo per monitorare l'efficacia della terapia e delle ricadute. Il livello normale non supera i 25 PEZZI / ml, altrimenti si possono anche assumere neoplasie nel tratto gastrointestinale, nell'utero, nei bronchi.

CA 125

Questa glicoproteina è considerata un marker di carcinoma ovarico, ma a causa della scarsa specificità (presente nella sconfitta di molti altri organi), non viene praticamente utilizzata per la diagnosi. Ha un valore per il monitoraggio dei risultati del trattamento e la prognosi da ricaduta. Normale ha un valore fino a 25 U / ml.

Tu M2-RK

Il tumore piruvato chinasi di tipo m2 non è specifico; pertanto, un aumento dei suoi valori superiori a 15 U / ml indica solo la presenza di un tumore maligno senza specificare la localizzazione. È usato in studi complessi per confermare il cancro ai reni, al seno, all'intestino.

Fosfatasi acida prostatica

In breve, PAP: questo enzima è prodotto da cellule di diversi organi, ma la sua maggiore quantità è caratteristica della ghiandola prostatica. Non informativo per la diagnosi precoce del carcinoma prostatico a causa della bassa sensibilità (consente di trovare un tumore solo nel 40% dei casi). Viene utilizzato con successo per prevenire le ricadute e monitorare l'efficacia del trattamento.

Antigene polipeptidico tissutale

Il TPA (o TPS) è prodotto da cellule tumorali di qualsiasi localizzazione, ma è più specifico per organo in relazione a prostata, stomaco, ovaie e intestino. Il valore massimo consentito per un esame del sangue è 75 PEZZI / L. L'analisi completa per i marcatori tumorali con TPA può rilevare il carcinoma della mammella, dei polmoni e della vescica.

In un esame del sangue, l'identificazione di un singolo marker tumorale non consente di determinare in modo più o meno affidabile il tipo di neoplasia. Pertanto, viene utilizzata una combinazione di diversi antigeni. Inoltre, il marker tumorale principale o generale ha la maggiore specificità e sensibilità dell'organo. Altri sono necessari solo per confermare gli indicatori e non hanno un valore diagnostico indipendente per questo tumore.

Tabella di localizzazione del tumore

Dove si trova esattamente il tumore e quali combinazioni di antigeni vengono rilevate, dirà la tabella con l'interpretazione dei marcatori tumorali a seconda della localizzazione:

Posizione del tumorePrincipali marcatori tumoraliaddizionale
Cervello, sistema nervosoProteina HCE S-100
TiroideCEA, tireoglobulina, proteoglicano MUC1, calcitoninaNSE
Orecchio, rinofaringe, esofagoCEA, SCC
polmoniNSE, CEA, SCC, Cyfra CA21-1β2MG, AFP, CA72-4, CA15-3, TPA
SenoCA15-3, TPA, REA, CA 50Tu M2-RK, HE4, beta-2 microglobulina, CA19-9, CA125, hCG, AFP
StomacoCEA, CA19-9, CA50, CA72–4CA125
intestinoCA19-9, CEA, CA72-4Tu M2-RK, CA242
PancreasREA, CA50, CA19-9HCG, CA125, NSE
FegatoAFP, CEA, CA125, CA50, CA19-9
Vescica urinariaREA, TPA, Cyfra CA21-1microglobulina beta-2
ProstataPSA, PAP, CA50CA 15-3
TesticoloAFP, hCG
UteroSCC, TPA, CA15-3, CA50, HE4HCG, CA125, CA19-9
ovaiaCA72-4, CA125, hCG, AFPCA15-3, CA19-9, REA, HE4
SangueNSE, beta-2 microglobulina
PelleProteina S-100, beta-2-microglobulina

Quanto dura l'analisi dei marker tumorali

L'attesa dei risultati di un test di laboratorio di solito non richiede molto tempo. Ad esempio, l'antigene embrionale canceroso e la glicoproteina vengono rilevati durante il giorno, la CA 72-4 viene rilevata in un periodo da 3 a 7 giorni. È necessaria almeno una settimana per determinare la piruvato chinasi Tu M2-PK nelle feci.

In generale, i risultati di analisi complesse sono pronti in tre giorni, a un costo aggiuntivo è possibile eseguire un test espresso.

Come eseguire i test per i marker tumorali

Per aumentare il grado di affidabilità del risultato, è necessario prepararsi in anticipo. Per curare tutte le infiammazioni, rinuncia all'alcool tre giorni prima della data stabilita, alla vigilia di non assumere alcun farmaco (anche complessi vitaminici). La donazione di sangue ai marker tumorali viene effettuata al mattino, rigorosamente a stomaco vuoto. Cioè, non puoi fare colazione in questo giorno, proprio come il fumo (il fumo distorce gli indicatori CEA). L'urina viene somministrata in un contenitore sterile, è necessaria una porzione media dopo le procedure igieniche. Feci prese in quantità circa un cucchiaio.

Se i marcatori tumorali sono troppo cari, significa che il cancro

Il panico alla vista di valori di antigene aumentati non è necessario. Gli oncomarker compaiono nel sangue non solo nel cancro, ma anche nel caso di varie malattie somatiche, processi infettivi e infiammatori. La diagnosi finale basata sull'analisi dei marker tumorali non viene messa e necessita di conferma.

Se un esame del sangue generale per i marcatori tumorali mostra valori normali, ma lo stato di salute è peggiorato, c'è la possibilità che semplicemente non sia possibile rilevare un tumore. In ogni caso, con i risultati devi andare dal tuo medico e porre tutte le tue domande. Sarà in grado di determinare i fattori che hanno influenzato gli indicatori e fornirà un rinvio per un esame completo in caso di sospetto cancro.

A chi e quando è necessario identificare i marker tumorali?

Poiché è la diagnosi precoce che determina in gran parte il successo del trattamento, è necessario essere esaminati regolarmente (una volta all'anno) dopo i 40 anni, e anche prima se ci sono parenti con cancro (il rischio di aumento della tendenza ereditaria). CEA e AFP sono di solito indicati per determinare la presenza di un processo tumorale e, nel caso di un risultato positivo, viene condotto uno studio su marcatori specifici. È inoltre richiesto un esame del sangue per i marker tumorali se:

  • la salute è costantemente peggiorata, si avvertono debolezza, affaticamento;
  • mantiene una temperatura bassa, ma stabile nell'intervallo 37,5-38 ° C;
  • si osservano disfunzioni di qualsiasi organo (cattiva digestione, mal di testa, sanguinamento uterino, ecc.).

Inoltre, è necessario uno screening regolare durante e dopo il trattamento del cancro. Un esame del sangue per i marcatori tumorali viene eseguito mensilmente per il primo anno dopo il recupero. Nel secondo anno, questo dovrebbe essere fatto ogni 2 mesi, nel terzo - quattro volte l'anno. In futuro, un esame annuale è sufficiente per rintracciare le ricadute..

Devo essere testato per i marcatori del cancro e mi aiuterà a determinare se ho il cancro?

Nessuno è al sicuro dal cancro. Di recente, abbiamo scritto che né uno stile di vita sano, né una corretta alimentazione, né una visita medica contribuiranno a ridurre i rischi. Tuttavia, se il cancro viene rilevato nelle prime fasi, le possibilità di un pieno recupero sono molto più alte. Questo è il motivo per cui molti vengono regolarmente sottoposti a esami, compresi i cosiddetti marker tumorali. Vediamo di cosa si tratta e se questi marker aiutano davvero a rilevare il cancro..

Che cos'è un marker tumorale?

Un oncomarker è un'analisi che indica vari eventi che si verificano in un sistema biologico. Questo può essere un esame del sangue, siero, tessuto adiposo. Il laboratorio sta studiando se il contenuto di determinate sostanze non supera i valori massimi consentiti. Cioè, i marcatori tumorali sono sostanze che il corpo produce in risposta al processo tumorale. Di norma, si tratta di proteine ​​e complessi proteici con carboidrati. In pratica, devi solo fare un esame del sangue di routine, urina, saliva o altri liquidi biologici.

Quanto costano questi test

In una clinica normale, tali test non possono essere eseguiti. Di solito sono offerti da laboratori commerciali e centri diagnostici. L'analisi è costosa, in media costa circa mille rubli. Nelle cliniche di Petrozavodsk, la diffusione va da 300 rubli a 2000 rubli per un'analisi. Nelle cliniche, è possibile eseguire test per diversi tipi di antigeni per rilevare varie malattie oncologiche, a volte fino a 20 pezzi. Quindi il piacere non è economico.

Tutti hanno bisogno di fare un simile test?

Gli esperti non raccomandano di spendere soldi per i marker tumorali. Di solito sono prescritti per confermare la diagnosi già fatta. Questo è più uno strumento ausiliario, che se necessario viene utilizzato da uno specialista, e non un modo per chiarire il tuo stato o per monitorare l'avanzamento del trattamento. Inoltre, tali test non garantiscono un risultato accurato..

E perché i marcatori del cancro non possono mostrare esattamente se ho il cancro?

Il cancro è molto diverso. Alcuni marcatori tumorali possono indicare un tipo e alcuni possono indicare diversi. Tuttavia, non ci sono marcatori che possano rilevare tutti i tipi di cancro nelle prime fasi. Inoltre, ci sono situazioni in cui le malattie non cancerose possono portare a una risposta negativa al test per i marker tumorali. Ad esempio, il marcatore del cancro ovarico CA 125 può essere aumentato non solo con tumori o malattie infiammatorie delle ovaie, ma, ad esempio, con funzionalità epatica compromessa, malattie infiammatorie della cervice e dell'utero stesso. Inoltre, non tutte le persone con un particolare tipo di cancro avranno marcatori tumorali appropriati. Sono necessari altri test per fare una diagnosi di cancro. Ad esempio, la biopsia.

Quale analisi può essere eseguita invece del test del marker tumorale?

Se hai molta paura di contrarre il cancro, non dovresti solo fare dei test, ma anche parlare con un terapeuta. I pensieri ossessivi sul cancro in una persona sana possono parlare di carcinofobia.

Ma se i tuoi sospetti non sono infondati (ad esempio cattiva eredità), vale la pena sottoporsi a test genetici. Ad esempio, uno studio simile è stato condotto da Angelina Jolie. Ha deciso di eseguire un'operazione preventiva (le ghiandole mammarie e le ovaie sono state rimosse dall'attrice) quando ha scoperto che i suoi parenti stretti erano morti di cancro al seno e alle ovaie.

I tipi più comuni di tumore nelle donne sono il carcinoma mammario e ovarico, che vengono rilevati dalle mutazioni dei geni BRCA1 e BRCA2. Negli uomini, questo è un test del PSA (antigene prostatico specifico generale) che indica il cancro alla prostata. A proposito, studi recenti hanno dimostrato che il livello di PSA non fornisce sempre una base affidabile per l'avvio di misure diagnostiche. Pertanto, ora i medici raccomandano di assumere il PSA solo dopo aver consultato un urologo.

Puoi anche eseguire test genetici per le mutazioni geniche che causano il cancro del colon-retto, il melanoma, il cancro ai polmoni e valutare diversi fattori di rischio in termini di predisposizione genetica. Ad esempio, il rischio di sviluppare il cancro quando si fuma o si mangia cibi fritti e affumicati.

Chi ha bisogno di un test genetico??

Fare questi test vale quelli i cui parenti avevano il cancro. Molti casi di oncologia sono il risultato di mutazioni genetiche ereditate, specialmente se si sono verificati diversi episodi di questo tipo, oltre a tipi di cancro, un parente si è ammalato prima dei 50 anni, c'erano tumori in ciascuno degli organi accoppiati o in alcuni specifici.

Se i test genetici hanno mostrato una predisposizione alla sindrome ereditaria del tumore, vai da un buon oncologo e discuti con lui delle prospettive. Potrebbe essere necessaria un'operazione preventiva, ma solo uno specialista può giudicarlo dopo una diagnosi approfondita.

È possibile fare tali test gratuitamente?

A volte ci sono programmi speciali del Ministero della Salute che aiutano a ottenere lo screening gratuito. Ma questo succede abbastanza raramente. I test genetici possono essere eseguiti in cliniche private. In media, costa 3-4 mila rubli per le donne e fino a 1 mila rubli per gli uomini.

Quali altri test del cancro ci sono??

Esistono numerosi altri studi che aiutano a determinare il cancro di un organo. Ad esempio, per determinare il carcinoma polmonare, si raccomanda di sottoporsi a tomografia computerizzata a basse dosi. La TC a basso dosaggio è raccomandata per le persone di età compresa tra 55 e 80 anni e che allo stesso tempo hanno una storia di fumo di 30 anni o hanno smesso di fumare non più di 15 anni fa.

Per lo screening del carcinoma mammario, le raccomandazioni sono tradizionali: per le donne che non sono a rischio di carcinoma mammario, mammografia obbligatoria dopo 50 anni ogni due anni. Con una maggiore densità del tessuto mammario, oltre alla mammografia, è necessario condurre un'ecografia delle ghiandole mammarie.

Per rilevare il cancro intestinale, si raccomanda una colonscopia, che è sufficiente fare ogni cinque anni a partire dall'età di 50 anni, nel caso in cui non ci siano lamentele e eredità gravata per questa malattia

Le ragazze devono essere sottoposte a screening per il cancro cervicale. Questa è una semplice macchia per l'oncocitologia (test PAP) deve essere presa a partire dall'età di 21 anni. Inoltre, è necessario eseguire un test per il papillomavirus umano (HPV).

Sarebbe bello mostrare al dermatologo talpe e altre lesioni cutanee pigmentate una volta all'anno, soprattutto se sei a rischio: hai la pelle chiara, ci sono stati casi di cancro della pelle o melanoma in famiglia, ci sono stati casi di scottature solari o sei un fan di visitare i centri di abbronzatura.

Come scoprire i tuoi fattori di rischio?

In caso di dubbi sull'esecuzione di test genetici, passare attraverso un test online appositamente creato sul sito Web dell'Istituto di ricerca oncologica N.N. Petrova. Deve rispondere a domande su stile di vita, salute dei familiari, problemi ereditari. Naturalmente, il tuo sito non rileverà il cancro, ma ti dirà quanto giustificata la tua paura di ammalarti.

Esame del sangue per marcatori tumorali nelle donne. Cosa mostra la decrittazione, preparazione, come consegnare

Ogni anno cresce il numero di donne che si ammalano di cancro. Le cellule tumorali infettano il sistema riproduttivo, le ghiandole mammarie e anche gli organi interni. L'esame del sangue per i marcatori tumorali ti aiuterà a scegliere il giusto corso di trattamento.

Funzioni corporee

Tutti i tipi di tumori cancerosi si riversano nelle sostanze proteiche speciali del sangue. È da tali sostanze che si può giudicare la presenza di tumori maligni nel corpo. Queste sostanze proteiche sono chiamate marker tumorali. Gli oncomarker sono presenti anche nelle urine..

Oltre alla diagnosi precoce del cancro, i marker tumorali svolgono altri compiti:

  • Monitora il decorso della malattia.
  • Osserva l'efficacia della terapia.
  • Avvertono l'avanzamento delle metastasi ad altri organi.

Più di 150 sostanze sono note che per le loro proprietà appartengono ai marcatori tumorali. Ma 30 di loro sono adatti per l'esame. Solo una tale quantità ha un'alta specificità, il loro livello diventa più alto con un tumore del cancro di diversa localizzazione.

In medicina, si distinguono i seguenti tipi:

  • CA-125. Glicoproteina ad alto peso molecolare, è formata da cellule tumorali apparse nell'ovaio. Il suo alto livello diagnostica il cancro del pancreas.
  • CA-15-3. Un marcatore specifico, che si trova nella zona della malignità, ma è prodotto dalle cellule ovariche, il pancreas.
  • NOT4. Il contenuto di questo marker tumorale diventa più elevato con un tumore formato negli organi genitali femminili.
  • SCC È coinvolto nella differenziazione dell'epitelio squamoso ed è prodotto dalle ghiandole salivari. L'analisi per questo marker tumorale è prescritta per monitorare il decorso della malattia..
  • AFP. Questa proteina si trova nelle donne in gravidanza ed è considerata normale. In altri casi, aumenta con il cancro al fegato.
  • REA. Si forma nel processo di trasportare un bambino dalle cellule fetali. Con i suoi alti valori, può formarsi il cancro dell'utero, della prostata, dei polmoni.
  • CA 19-9. Marcatore tumorale gastrointestinale (carcinoma gastrointestinale, carcinoma prostatico).
  • B-2-MG. Un marcatore tumorale elevato può verificarsi in malattie autoimmuni, mieloma e leucemia..

Come e in quali condizioni viene prodotto

È necessario un esame del sangue per i marcatori tumorali nelle donne per identificare la patologia. Ma oltre a loro ci sono marcatori di epatite, pancreatite. Tutti i risultati e i valori in laboratorio sono marcatori tumorali di alcune malattie..

Inoltre, al fine di attribuire i risultati al marker tumorale di qualsiasi malattia, è necessario che la sua quantità nel corpo cambi con una patologia specifica. Per attribuire l'indicatore al marker tumorale della malattia epatica, è necessario che la quantità di sostanze proteiche diventi più o meno precisa con la malattia epatica. Lo stesso vale per il marker tumorale..

La tabella degli indicatori è normale

Gli esami del sangue per i marcatori tumorali nelle donne in varie cliniche mediche possono differire a seconda del metodo di esame e delle unità di misurazione.

La tabella seguente mostra i conteggi ematici normali quando si supera il test per i marker tumorali:

Marker tumoraleValore
REA3 ng / ml
AFP14 ng / ml
CA 19-936 u / ml
CA 72-44 unità / ml
CA 15-328 unità / ml
CA 12538 u / ml
SCC2 ng / ml
HCE12,5 ng / ml
CYFRA 21-13,3 ng / ml
HCG0,4 UI / ml (donne in postmenopausa)
PSA2,5 ng / ml (uomini fino a 40 anni), fino a 4 ng / ml (uomini oltre 40 anni)
b-21,2 mg / l

Le norme di molti marcatori tumorali dipendono dal metodo di esame, che viene utilizzato in un istituto medico. Le informazioni sul significato dei marker tumorali sono contenute nell'analisi che il paziente riceverà. I valori sono elencati nella colonna accanto al totale..

Indicazioni per lo studio

Un esame del sangue per i marcatori tumorali nelle donne è indicato per:

  • la presenza di scarsa eredità (se a diverse persone in famiglia è stato diagnosticato un cancro);
  • la necessità di una diagnosi accurata (insieme ad altri metodi di esame del tumore);
  • la necessità di controllare una terapia efficace della patologia;
  • la necessità di ulteriore sviluppo del tumore dopo aver subito la terapia.
  • improvvisa perdita di peso;
  • avvistamento nelle urine o nelle feci;
  • debolezza e affaticamento costanti;
  • perdita di capelli senza motivo.

Assolutamente qualsiasi medico può inviare per i test sui marker tumorali. Spesso questa direzione è data da ginecologi, urologi, mammologi, perché la sfera sessuale è più suscettibile all'oncologia. Il cancro al seno e all'utero è al primo posto in termini di malattia tra patologie gravi.

È anche possibile eseguire l'analisi da soli senza direzione. L'insidiosità dell'oncologia è che la patologia è asintomatica ed è già rilevata in uno stato cronico, quando la minaccia di complicanze è elevata.

Pertanto, i medici consigliano di effettuare un'analisi a intervalli di età specifici, che sono considerati una soglia per l'inizio di una malattia. Le donne dovrebbero sottoporsi a questo esame a partire da 35 anni e gli uomini a partire da 40 anni.

Come determinare

Lo specialista prescrive un esame del sangue per i marcatori tumorali a donne e uomini per ottenere informazioni complete sulla patologia. Gli esami clinici e biochimici determinano le condizioni del paziente durante intossicazione patologica e studiano l'attività di sistemi e organi.

Un'analisi generale per il cancro rivela:

  • leucocitosi;
  • anemia;
  • trombocitopenia;
  • Aumento ESR.

L'analisi generale dell'urina nel rilevare la patologia è informativa. Quindi con il mieloma, la proteina Bens-Jones si forma nelle urine e la biochimica del sangue rivela lo stato del sistema urinario, il metabolismo delle proteine ​​e il fegato.

Preparazione e analisi

Un esame del sangue per i marcatori tumorali nelle donne e negli uomini si svolge sotto forma di donazione di sangue. Ho bisogno di donare il sangue al mattino, principalmente a stomaco vuoto.

È meglio che le donne non effettuino un'analisi per i marcatori tumorali nei giorni critici, poiché i dati ottenuti durante questo periodo di tempo potrebbero rivelarsi falsi. Prima dell'esame, è necessario smettere di fumare, non impegnarsi nell'educazione fisica. Inoltre, prima di effettuare un'analisi, è necessario sapere che alcuni test possono influenzarne l'esito..

Pertanto, prima di eseguire un esame del sangue, è necessario escludere i seguenti metodi diagnostici:

  • esame radiografico;
  • prendendo una sbavatura;
  • ultrasuono
  • biopsia;
  • esame di broncoscopia.

Per ottenere il risultato esatto del marker tumorale, è necessario condurlo a intervalli di tempo specifici. L'organizzazione sanitaria raccomanda schemi di donazione di sangue specializzati per i marcatori tumorali per monitorare le condizioni di una persona:

  • Le persone di età compresa tra 30 e 40 anni dovrebbero sottoporsi a questo test completamente sano per determinare il valore esatto. Successivamente, è necessario eseguire un'analisi con il periodo consigliato (1 volta ogni sei mesi, 1 volta ogni 3 anni) e confrontare il risultato con la prima analisi. Se non ci sono tali dati, dovrai fare 2 esami con un intervallo di 1 mese. e scopri il valore medio e vedi se i loro numeri si stanno sciogliendo. Se cresce e diventa più alto dei primi valori, significa che in alcuni organi può apparire una formazione maligna.
  • Se la concentrazione del marker aumenta, è necessario riesaminare dopo 14 giorni. Se, in base ai risultati dell'esame ripetuto, il risultato è lo stesso, ciò indica la presenza di educazione nel corpo, pertanto sono necessari diversi test aggiuntivi.
  • Dopo la procedura per rimuovere un tumore maligno, un'analisi deve essere eseguita 7 giorni dopo la fine della terapia.
  • Ulteriore esame dovrebbe essere effettuato dopo 2 mesi. per 2 anni.
  • Inoltre, il numero di marker tumorali deve essere verificato prima di qualsiasi cambiamento nella terapia. I marcatori specifici e il loro numero in questo caso saranno di base, ma è con loro che è necessario confrontare tutti gli altri risultati. Se il numero di marcatori diminuisce, il trattamento aiuta, ma se rimangono allo stesso livello, il trattamento non funziona e sono necessari altri schemi.
  • Se vi sono sospetti di metastasi, è necessario determinare il numero di marker tumorali nel sangue e confrontarli con quelli che si trovavano il 7 ° giorno dopo la terapia. Se il numero di marcatori tumorali è aumentato, questo indica metastasi che non sono state distrutte.

Decifrare i risultati

Il rilevamento dell'oncologia e l'interpretazione dei risultati vengono sempre eseguiti solo da uno specialista esperto. L'accuratezza nel condurre l'esame e la scelta dell'analisi necessaria per gli oncormakers per il corpo è importante qui..

Ogni tipo di marker tumorale rivela uno standard accettabile, una deviazione dalla quale indica la presenza di una malattia:

  • Il marcatore tumorale CEA è una glicoproteina che appartiene agli antigeni carcinofetali che si formano al momento dello sviluppo fetale. Un'alta concentrazione di questo marker tumorale indica la comparsa di un tumore nelle ovaie, nei polmoni e nel retto. È impossibile decifrare l'analisi solo dal CEA, pertanto al paziente sono prescritti ulteriori esami.
  • Il marker tumorale AFP è quantitativo, è in piccola parte nel sangue nel corpo di ogni persona. La sua quantità aumenta nettamente con la comparsa di tumori cancerosi e al momento del parto. Inoltre, la quantità di questa specie aumenta con un tumore nei genitali negli uomini, nei genitali nelle donne e nel fegato. Il numero di marker tumorali aumenta con le metastasi al fegato.
  • CA 19-9 - una sialoglicoproteina prodotta nel sistema digestivo, la saliva è necessaria per rilevare un tumore maligno nel pancreas. Inoltre, un gran numero di questo marker tumorale indica patologia dello stomaco e degli organi genitali femminili. Un leggero aumento del valore di CA 19-9 indica epatite, colecistite, problemi alla cistifellea, patologie autoimmuni.
  • CA 72-4 è un marker tumorale con cui viene rilevata una patologia maligna nello stomaco. Questo marker tumorale si trova nelle cellule del sangue di molte persone. Non sempre un alto valore di CA 72-4 è il principale indicatore di cancro. Per stabilire una diagnosi accurata, alcuni studi sono prescritti in aggiunta..
  • CA 15-3 è un marker tumorale utilizzato solo per rilevare lesioni nelle donne. Il suo numero aumentato indica una formazione maligna nella ghiandola mammaria. Un valore elevato può apparire con una cisti. Il vantaggio di questo test è che il cancro viene diagnosticato, rilevato all'inizio del suo aspetto e curabile. Inoltre, un aumento del numero di marker tumorali può indicare la tubercolosi, il cancro al fegato.
  • CA 125 è una glicoproteina utilizzata per rilevare metastasi. Un esame del sangue per questo marker tumorale è prescritto al momento della diagnosi di un tumore ovarico e per valutare la qualità della terapia. Un alto valore di questo marker tumorale si verifica anche con la comparsa di patologia nel bacino, epatite, durante le mestruazioni. Inoltre, nella prima metà della gravidanza potrebbe comparire un leggero aumento del valore di CA 125.
  • SCC è un marker tumorale di carcinoma a cellule squamose di diversa localizzazione. La sua quantità è determinata al fine di valutare l'efficacia della terapia e identificare la formazione di un tumore della cervice, del rinofaringe. In assenza di oncologia, il numero di SCC può anche aumentare con l'asma e la patologia della colecisti.
  • L'HCE appare nelle cellule neuroendocrine, il suo valore può essere più elevato per varie patologie del sistema nervoso centrale e malattie ischemiche del cervello. Un'alta cifra di HCE indica l'educazione nei polmoni e nei bronchi. Il suo moderato aumento parla di malattie non oncologiche.
  • CYFRA 21-1 - l'antigene è caratterizzato da una piccola specificità, appare con diversi tipi di cancro. Test combinati aiuteranno a determinare con precisione il fuoco infiammatorio. Se la diagnosi è confermata, quindi in base ai risultati dell'analisi, sarà possibile giudicare la dimensione del tumore e la prevenzione della comparsa di metastasi. Un aumento del marker tumorale indica una patologia, che consente di determinare non solo la presenza di un tumore, ma anche di monitorarne lo sviluppo. Le analisi durante il processo di trattamento forniscono informazioni sulla sua efficacia, poiché un basso livello di marker tumorale dopo l'intervento chirurgico è un trattamento efficace.
  • HCG è un marker tumorale che si forma 5 giorni dopo la fecondazione e indica il normale corso della gravidanza. Questo marker tumorale è costituito da subunità alfa e beta. Un aumento del valore di quest'ultimo conferma la gravidanza 7 giorni dopo la fecondazione. Nelle donne non gravide, un aumento di questo marker tumorale nel sangue indica le formazioni prodotte dall'ormone. Questi includono il cancro dei reni, dei polmoni e del tratto digestivo..
  • Il PSA è una proteina formata dalle cellule degli organi genitali maschili e funge da marker tumorale di un tumore alla prostata. Le indicazioni per l'analisi sono l'osservazione del decorso della formazione della prostata, la comparsa di metastasi. Inoltre, l'aumento dei valori di questo marker tumorale nel sangue indica varie infiammazioni nel corpo, lesioni. Un valore ancora più elevato di questo marker tumorale si verifica dopo un rapporto sessuale e con costipazione spastica.
  • b-2 - marker tumorale, un aumento del valore di cui conferma una formazione maligna nei reni. Questa è una glicoproteina a basso peso molecolare. Un aumento della concentrazione di questo marker tumorale indica diverse malattie oncologiche del sistema sanguigno, alcune forme di linfoma. Inoltre, un aumento del valore di questo marker tumorale può verificarsi con insufficienza renale, in casi particolarmente gravi, può accumularsi negli organi e provocare amiloidosi. Il vantaggio di questo marker è che risponde rapidamente a un cambiamento nel decorso della malattia. Pertanto, viene utilizzato con successo per monitorare l'efficacia della terapia antitumorale. Se dopo la chemioterapia non vi è stata alcuna riduzione della b-2, è necessario interrompere la terapia e prescrivere altri farmaci.

Quando vedere un dottore

Qualsiasi persona interessata può condurre un test per i marker tumorali di propria spontanea volontà. Ma esiste un gruppo a rischio in cui la minaccia della degenerazione cellulare nel cancro è elevata. Per le persone di questo gruppo, un esame dei marker tumorali è un evento annuale obbligatorio.

Questi includono:

  • persone con neoplasie benigne;
  • persone che hanno una storia di infiammazione cronica nel corpo;
  • pazienti di un'età specifica.

In questo caso, il medico persegue i seguenti obiettivi per identificare i marker tumorali:

  • rivela una neoplasia nelle prime fasi;
  • determina la forma dell'oncologia;
  • controlla la dinamica della terapia.

Possibili complicazioni

Se una persona che ha superato un'analisi per i marcatori tumorali ha una neoplasia, allora deve assolutamente consultare un medico per la nomina del trattamento competente. Se non si avvia la terapia in tempo, il tumore inizierà a crescere rapidamente, appariranno metastasi, che porteranno alla morte del paziente.

È meglio ricorrere a un esame del sangue per i marcatori tumorali per uomini e donne sotto la supervisione di un oncologo esperto che possiede dati clinici moderni per un'interpretazione accurata in ogni caso.

Design dell'articolo: Vladimir il Grande

Video di analisi dei marker tumorali

Che si tratti di una procedura di analisi dei marker tumorali affidabile o inutile:

Cosa mostra un esame del sangue per i marcatori tumorali: tipi e decodifica

È possibile rilevare il cancro nelle fasi iniziali o scoprire se c'è una tendenza alla formazione del tumore? La medicina di oggi è alla ricerca di opzioni per la diagnosi precoce del cancro. Al giorno d'oggi, è possibile eseguire un esame del sangue generale per "oncologia" per determinare la presenza di un tumore dai marker tumorali.

Cosa sono i marker tumorali?

Queste sono proteine ​​specifiche che, se testate in laboratorio, possono essere rilevate studiando sangue o urina nella fase preclinica della malattia. Le cellule tumorali secernono queste sostanze diagnosticate..

In base al valore dei marker tumorali, i medici possono rilevare la presenza di un tumore nel corpo. E anche trarre una conclusione sull'efficacia del trattamento. Quando si osservano i valori dei marcatori tumorali in dinamica, è possibile identificare lo stadio iniziale della recidiva della malattia.

Utilizzando il test del marker tumorale, si possono rilevare sostanze specifiche prodotte dal tumore. È molto più facile far fronte a una tale malattia se è stata rilevata in una fase precoce..

Ma le indicazioni dei marker tumorali sono in aumento a causa di malattie di natura non oncologica.

Cosa mostra un esame del sangue per i marker tumorali? Dopo aver studiato i suoi risultati, possiamo determinare quanto segue:

Ottieni informazioni sulla presenza / assenza nel corpo dello sviluppo di processi tumorali (utilizzato come aggiunta ad altri metodi utilizzati per condurre la ricerca),

Scopri la natura del tumore,

Vengono confrontati gli esami del sangue (prima e dopo il trattamento), che aiutano a trarre conclusioni sull'efficacia dei metodi utilizzati per combattere la malattia,

Controllo della malattia dopo la sua risoluzione,

C'è un'alta probabilità di rivelare una ricaduta nella fase iniziale..

Come viene condotto lo studio?

Per questo studio, il prelievo di sangue viene eseguito da una vena. Se una persona ha precedentemente ricevuto un trattamento, si consiglia di eseguire questo test costantemente con una frequenza di 3-4 mesi.

La necessità di un'analisi è determinata dal medico, che dirige il paziente.

Come donare sangue ai marker tumorali?

È necessario rispettare alcune raccomandazioni, quindi un'analisi dei marcatori tumorali mostrerà un quadro oggettivo dello stato di salute:

La donazione di sangue ai marker tumorali è consentita solo al mattino, a stomaco vuoto,

Tre giorni prima del prelievo di sangue, è necessario smettere di consumare prodotti contenenti alcol, tabacco, cibi grassi. Anche gli alimenti affumicati e in salamoia non sono raccomandati.,

Prima del giorno dell'analisi, qualsiasi attività fisica dovrebbe essere esclusa.,

Interrompere l'assunzione di farmaci, ad eccezione di quelli necessari per te in base agli indicatori vitali (consultare il medico),

L'astinenza dal rapporto sessuale può essere richiesta per qualche tempo..

Il medico può ordinare un esame del sangue specifico per le cellule tumorali o diversi test contemporaneamente per ottenere dati più accurati..

Importante! Tutti i marcatori noti e usati per la creazione di cellule tumorali non hanno la capacità di essere specifici per un tumore particolare di natura maligna. Vale la pena notare che il valore del marker accettabile (entro limiti normali) non esclude lo sviluppo di un tumore nel corpo o la sua ricaduta.

I marcatori tumorali sono usati in medicina per monitorare lo sviluppo della malattia e monitorare l'efficacia del metodo di trattamento utilizzato (chirurgia, uso della chemioterapia, radioterapia o terapia ormonale). Il più informativo è la dinamica del livello di studio, rispetto a un singolo risultato di analisi.

Lo studio della dinamica del marcatore consente la differenziazione delle malattie in maligne e benigne in base a un cambiamento nel livello del marcatore (nel caso di una natura benigna della malattia, l'indicatore marcatore sale a un livello minimo e rimane entro questi limiti).

In alcuni casi, un profilo di concentrazione assegnato correttamente ai marker tumorali consente di determinare l'insorgenza dei cambiamenti nella formazione del tumore 1-6 mesi più velocemente rispetto all'uso di altri metodi diagnostici. Con una regolare diminuzione della concentrazione dei parametri di analisi dopo la nomina e l'inizio della chemioterapia, possiamo concludere che il trattamento.

Tuttavia, se non vi sono cambiamenti o vi è un aumento delle indicazioni, è necessario apportare un aggiustamento del metodo terapeutico in relazione all'immunità del trattamento.

Varietà di marcatori tumorali

Come identificare il cancro usando i marker? Gli oncomarker sono divisi in specifici e non specifici. Specifiche sono quelle sostanze che indicano accuratamente la diagnosi e il tipo di processo tumorale. I marcatori non specifici includono proteine ​​che rilevano un processo oncologico probabile e non specifico, o la sua simulazione, che si verifica in altre malattie.

Varietà di marcatori tumorali nella tabella

SpecificoTipo di processo tumoraleNon specificoTipo di tumore
PSAAdenocarcinoma prostaticoREACarcinoma polmonare, linfoma, tumore ovarico, carcinoma mammario, carcinoma tiroideo mediale, melanoma, carcinoma cervicale, tumori benigni, epatite, pancreatite, tubercolosi, malattie autoimmuni
CA 15-3Cancro al seno, organi genitali femminiliASSOTumore delle ovaie, fegato, testicoli, epatite, cirrosi, insufficienza renale
CA 242Danno al colonCA 125Tumori delle ovaie, utero, seno, pancreas, mestruazioni, gravidanza, endometriosi
B-2-MGMieloma, leucemia ematica, insufficienza renale, malattie autoimmuni
CA 19-9Tumore allo stomaco, intestino crasso, tratto biliare, pancreas
HCGCancro ovarico e testicolare

Combinazioni oncomarker

Quali test vengono utilizzati per fare la diagnosi corretta? Per identificare i tumori, i medici esaminano sempre i marcatori tumorali combinati per aiutare a fare la diagnosi giusta. Le principali coppie specifiche di marcatori si distinguono:

una coppia di CEA + CA 242 è specifica per un tumore dello stomaco,

una coppia di SF 242 + CA 19-9 corrisponde al processo di malignità del pancreas,

una coppia di AFP + hCG viene rilevata nel carcinoma del testicolo.

Oncomarker CYFRA 21-1

È più specifico nella diagnosi di un processo tumorale della vescica con un carattere maligno o un tipo di tumore maligno nei polmoni.

Va notato che lo studio per questo marker tumorale è assegnato contemporaneamente allo studio per marker tumorale CEA.

Interpretazione: la norma del marker tumorale è 0-3,3 ng / ml. In questo caso, si verifica un aumento del valore in presenza di infiammazione cronica nel fegato / reni e in presenza di modificazioni fibrotiche nei polmoni.

Secondo i risultati dello studio, con un marcatore tumorale aumentato, il cancro può essere determinato:

Antigene specifico della prostata

L'antigene prostatico specifico - PSA - si forma nelle cellule della ghiandola prostatica, fornisce motilità degli spermatozoi e diluisce lo sperma, che è molto importante per la fertilizzazione.

Prima di prendere il sangue per l'oncologia della prostata, un uomo non dovrebbe consentire l'eiaculazione durante i rapporti sessuali, poiché il livello di PSA potrebbe rivelarsi inaffidabile. Il cateterismo vescicale, l'ecografia transrettale e la biopsia prostatica possono influenzare la concentrazione di questa proteina. Alla vigilia della procedura di donazione di sangue, vale la pena escluderli.

Esistono due frazioni dell'antigene specifico della prostata: libero e totale. Consentono di determinare l'oncologia del sistema riproduttivo maschile. Quando la frazione totale degli antigeni è in forma libera e associata alla chimotripsina. È molto importante nella diagnosi del cancro alla prostata. La frazione libera mostra antigeni che si trovano in uno stato libero. Utilizzando il rapporto di queste due frazioni nel sangue, è possibile rilevare tumori maligni.

Frazioni normali di PSA:

libero - 0,04-0,5 ng / ml, totale - fino a 4 ng / ml.

Negli uomini di età superiore ai 60 anni, il livello della frazione totale aumenta a 4,5 ng / ml, di età superiore a 70 anni - a 6,5 ​​ng / ml. Secondo l'alto PSA negli uomini anziani, il medico diagnostica il cancro alla prostata.

Marker CA 15-3

Il marcatore CA15-3 è specifico per le lesioni mammarie maligne. Questa proteina è rappresentata da estrogeni, recettori del progesterone e altre proteine..

Il marker mostrerà lo stadio iniziale del cancro? La percentuale di rilevazione nel primo e secondo stadio del carcinoma mammario è piccola. È più spesso rilevato nelle fasi successive del processo oncologico..

I medici usano questo marker per valutare la qualità della terapia antitumorale, per ottenere informazioni sulle metastasi tumorali prima delle sue manifestazioni cliniche. CA 15-3 indica la possibile presenza di cancro cervicale. La norma per le donne di mezza età è di 28 unità / ml. Durante la gravidanza, il marker cambia, passando a 50 UI / ml.

Se viene rilevato un livello elevato di CA 15-3, che indica un'alta probabilità di cancro al seno, il medico ricorre a uno studio aggiuntivo, lo invia a un oncologo.

Secondo i risultati del sondaggio, se il marker tumorale è aumentato, è possibile determinare:

Carcinoma mammario (nelle ultime fasi della formazione della malattia viene rilevato un aumento del livello di analisi, che indica anche la presenza di metastasi),

Cancro al pancreas,

Tumore delle ovaie, dell'utero e dell'endometrio (nelle fasi successive della malattia),

Marcatori tumorali non specifici

Come si può determinare il cancro con un esame del sangue per marcatori non specifici? I marcatori tumorali non specifici includono: CEA, AFP, hCG, CA 125, B-2-MG, CA 19-9. Sono utilizzati per la rilevazione iniziale del processo tumorale, quindi confermano la diagnosi con un ulteriore esame.

Antigene cancro-embrionale

CEA non è un antigene specifico. Questo tipo di marker tumorale è formato dalle cellule formate dell'apparato digerente del feto. La quantità minima può essere rilevata negli adulti.

Decrittazione: la norma del marker tumorale è 0-5 ng / ml. Con un livello di analisi di 5 o più ng / ml, esiste la possibilità di sviluppare una formazione maligna nel corpo. Vale la pena notare che le prestazioni di questo marker sono leggermente aumentate nei fumatori..

Secondo i risultati dello studio, con un marcatore tumorale aumentato (fino a 10 ng / ml), è possibile determinare:

la presenza di processi patologici nel fegato,

Malattia del pancreas,

Secondo i risultati dello studio sui marker tumorali, con un livello di marker aumentato (oltre 20 ng / ml), è possibile identificare:

Tumore gastrointestinale,

Tumore al seno maligno,

Neoplasie tiroidee,

Neoplasie nella prostata o nel sistema riproduttivo (in entrambi i sessi),

La diffusione di metastasi nell'osso e nel fegato.

Gonadotropina corionica

Cosa mostrerà hCG? La secrezione di hCG si verifica nel tessuto embrionale - il corion che lega la madre e il feto. La norma ormonale nelle donne e negli uomini sani non supera i 5 UI / ml. Sulla base dei test per hCG, puoi vedere un aumento del livello dell'ormone. Ciò indicherà la presenza di cancro ai testicoli, alle ovaie, all'utero, ai polmoni, all'esofago, allo stomaco, ai reni.

Alpha fetoprotein

Esistono marcatori tumorali specifici nei tumori epatici. Questi includono il marcatore AFP. Viene eseguito un esame del sangue per il valore dell'alfa-fetoproteina per rilevare nella fase iniziale del carcinoma epatocellulare in quelle persone ad alto rischio - pazienti con epatite cronica e cirrosi.

Decrittazione: la norma del marker tumorale per il cancro del fegato è 0-10 UI / ml. Con un livello di analisi di 10 o più UI / ml, esiste la probabilità di sviluppare una formazione maligna. Inoltre, l'oncomarker del fegato aumenta con alcune malattie di diversa natura: cirrosi epatica, epatite acuta o cronica, insufficienza renale di natura cronica.

Se un aumento dell'AFP è stato registrato durante il parto di un bambino, ciò può indicare malformazioni esistenti del bambino.

Marcatore CA 125 e CA 19-9

Il marcatore tumorale CA 125 è caratteristico del carcinoma ovarico e aiuterà anche a riconoscere il cancro di altri organi (stomaco, fegato pancreas). L'indicatore CA 19-9 è secreto nei dotti pancreas e biliare. Può anche mostrare la presenza di cancro del tratto biliare e del pancreas. La norma di CA 125 è 0-30 UI / ml, CA 19-9-37 UI / ml. Inoltre, secondo questi marker, viene valutata l'efficacia della chemioterapia..

Oncomarker CA 72-4

È il marker più informativo per determinare la presenza / assenza di cancro allo stomaco. Meno spesso conferma la presenza di un tumore esistente nei polmoni o nelle ovaie.

Spiegazione: la norma del marker tumorale è 0-6,9 U / ml.

Secondo i risultati dello studio, con un marcatore tumorale aumentato, il cancro può essere determinato:

GIT (in particolare, dello stomaco),

Ovaie, utero e persino seno.

Inoltre, i marker tumorali possono rilevare un aumento dei marker, la cui analisi è stata effettuata in presenza di:

Infiammazione ginecologica,

Processi autoimmuni in un paziente,

Cambiamenti fibrosi e cisti nelle ovaie,

Cambiamenti cirrotici e infiammatori nel fegato.

Betta-2-microglobulina

Il marker tumorale B-2-MG fa parte del sistema immunitario, è necessario riconoscere le cellule del corpo estraneo. Il valore normale di questo composto proteico varia da 20 a 30 ng / ml. Valori elevati aiutano a rilevare il cancro del sangue. Un esame del sangue può influire sulla diagnosi precoce di malattie ematiche maligne..