Tutto sulle ghiandole e sul sistema ormonale Come controllare il pancreas che esegue i test per identificare la patologia

Sarcoma

Il cancro del pancreas è una formazione maligna sotto forma di un nodo denso tuberoso, che colpisce i dotti o gli strati ghiandolari ed epiteliali di un organo, distruggendo il pancreas e rapidamente metastatizzando ai tessuti vicini. Nel 75% dei casi, il cancro colpisce la testa del pancreas. Nel 15% - il corpo della ghiandola, nel 10% - la coda.

Il pancreas digerisce e regola la glicemia attraverso la produzione di glucagone e insulina. Le statistiche mostrano un aumento dell'incidenza del cancro del pancreas. Questa malattia occupa il 10 ° posto nel mondo per numero di pazienti e il 4 ° posto per numero di casi di oncologia fatale. Metastasi precoci nel carcinoma del pancreas. Il pericolo della malattia è la rapida metastasi agli organi vicini, a causa della quale l'oncologia si diffonde in tutto il corpo e questo processo diventa irreversibile.

Il gruppo a rischio per la malattia sono gli anziani. L'oncologia è più comune negli uomini che nelle donne. Il rischio di sviluppare il cancro del pancreas aumenta dopo 30 anni, aumenta dopo 50 anni e raggiunge un massimo dopo 70 anni. Nei bambini, la malattia non si verifica.

Carcinoma sub-pancreatico ICD

In patologia, il codice ICD-10 è C25 "Neoplasie pancreatiche". Come parte della diagnosi ICD-10, si distinguono le sottospecie:

  • C25.0 - Carcinoma pancreatico della testa.
  • C25.1 - Oncologia del corpo del pancreas.
  • C25.2 - Malignità nella coda del pancreas.
  • C25.3 - Cancro duttale del pancreas.
  • C25.4 - Neoplasie maligne da cellule di isole.
  • C25.7 - Oncopatologia di altre parti del pancreas.
  • C25.8 - Un complesso processo patologico maligno, inclusi diversi tipi di lesioni ghiandolari sopra elencate.
  • C25.9 - Processo maligno nel pancreas della genesi non specificata.

I tumori maligni della testa del pancreas hanno dimensioni fino a 3,5 cm e portano a ittero ostruttivo. Questi tumori portano a stenosi duodenale e sanguinamento interno..

Il cancro nel corpo del pancreas dà conseguenze sotto forma di tromboflebite, flebotrombosi, diabete mellito. La sindrome del dolore in questa localizzazione del tumore è la più forte. Durante un attacco, il paziente si sporge in avanti, preme un cuscino o le ginocchia allo stomaco: è più facile sopportare il dolore.

È difficile diagnosticare un tumore caudale del pancreas usando gli ultrasuoni, poiché questa parte della ghiandola si trova vicino al polmone, allo stomaco e al colon.

Il rilevamento dell'oncologia dell'organo è complicato dal fatto che il pancreas si trova in profondità nel corpo, quindi il processo oncologico esterno rimane invisibile.

Cause del cancro del pancreas

I malfunzionamenti genetici sono la causa principale del cancro del pancreas. Ma non tutte le disfunzioni ormonali provocano la formazione di cellule tumorali: se il sistema immunitario è in ordine, lo sfondo ormonale si livella senza conseguenze oncologiche. Cause comuni di cancro al pancreas:

  • Malattie pancreatiche croniche (calcoli biliari, pancreatite), cisti e tumori benigni nei tessuti di questo organo.
  • Oncologia di altri organi.
  • Chirurgia di stomaco.
  • Malattie dentali.
  • Cirrosi epatica.
  • Colite ulcerosa non specifica e morbo di Crohn.
  • Diabete.
  • Uno stile di vita sedentario e mancanza di attività fisica sistematica.
  • Sovrappeso. L'eccesso di peso è spesso causato da uno squilibrio nello sfondo ormonale, che porta a un'interruzione della formazione di enzimi pancreatici, creando un ambiente favorevole per la divisione delle cellule tumorali.
  • Dipendenza da allergie alimentari. Con frequenti allergie cutanee, il corpo è predisposto a processi infiammatori. Le cellule digestive possono trasformarsi in cancro.
  • Fumo e alcolismo.
  • Attività lavorativa nella produzione pericolosa, in cui il corpo è esposto agli effetti tossici di amianto, metalli pesanti, inalazione di vapori di coloranti.
  • Vivere in una regione con una situazione ambientale sfavorevole.
  • Frequenti sconvolgimenti emotivi, stress, tendenza alla depressione possono innescare un processo oncologico nel corpo. Queste condizioni sono piene del fatto che violano il solito regime dietetico per una persona, il sonno e il riposo. Le reazioni allo stress sono individuali: qualcuno ha appetito e qualcuno “si attacca” ad esso - entrambi sono ugualmente dannosi e portano a disturbi digestivi. I meccanismi di compensazione dell'organismo potrebbero non funzionare correttamente.
  • Predisposizione genetica e mutazioni del gene BRCA2, nevi displastici, sindrome di Lynch.

Secondo la ricerca, l'uso di determinati alimenti contribuisce alla formazione di cellule tumorali. Questi includono pancetta, prosciutto, pollo affumicato, caffè, bevande gassate, cibi alla griglia, cibi grassi.

Varietà e segni di cancro al pancreas

Gli approcci alla classificazione del cancro del pancreas si basano su criteri diversi. Secondo l'istologia, la patologia è divisa in:

  • Adenocarcinoma duttale, che si verifica nelle cellule del dotto. Questo tipo di tumore al pancreas è il più comune..
  • Carcinoma ghiandolare a cellule squamose originato da cellule produttrici di enzimi.
  • Adenocarcinoma a cellule giganti - un tumore nei tessuti del pancreas, costituito da cavità cistiche piene di sangue.
  • Cistedenocarcinoma, che sembra una cisti trasformata.
  • L'adenocarcinoma mucinoso è una forma non aggressiva di cancro al pancreas. È raro. Questo è un tipo "femminile" di cancro.
  • Il carcinoma a cellule squamose deriva dalle cellule che formano il dotto. La malattia è rara, ma ha un decorso aggressivo..
  • Cancro indifferenziato: oncologia con il decorso più aggressivo.

Esiste una classificazione basata sulle caratteristiche strutturali del pancreas. Quindi, la ghiandola contiene tessuto esocrino ed endocrino. Il tessuto endocrino è responsabile della produzione di ormoni e il tessuto esocrino produce enzimi digestivi. In accordo con ciò, i tumori endocrini ed esocrini del pancreas sono isolati. I tumori esocrini sono più comuni dei tumori endocrini..

I tumori endocrini comprendono oncologia neuroendocrina, gastrinoma, insulinoma, glucagonoma, somatostatinoma. Di norma, sono benigni, ma è anche possibile una natura maligna..

In una fase precoce, la malattia è asintomatica: non esiste un processo patologico visibile. Le sensazioni dolorose sono spesso associate a disturbi digestivi: debolezza generale, perdita di appetito, disagio addominale, nausea, vomito. I primi segni possono essere riconosciuti contemporaneamente all'insorgenza delle metastasi. Il paziente non sempre presta loro la dovuta attenzione a causa della loro somiglianza con i disturbi del tratto gastrointestinale. Questi includono:

  • Impulsi di dolore periodici nel pancreas e insorgenza di disagio sotto le costole sul lato sinistro, non associati al cibo.
  • Trombosi venosa profonda delle gambe. La presenza di trombosi è indicata da febbre nella pelle delle gambe, arrossamento, gonfiore, dolore alle gambe, non associato ad un aumento dello sforzo fisico. Esiste la minaccia di strappare parte del trombo e di entrare nelle navi. Esiste il rischio di tromboembolia arteriosa.
  • Disagio pancreatico di notte.
  • Dolori parossistici nell'ombelico, nella parte bassa della schiena, nelle scapole di natura penetrante e dolorante.
  • Leggero giallo della pelle e della sclera degli occhi che si verifica a causa del blocco del dotto biliare da parte delle cellule tumorali. I dotti ostruiti possono portare a insufficienza epatica e sanguinamento interno.
  • Esacerbazione di malattie croniche dell'apparato digerente e riduzione dell'appetito.
  • Affaticamento, affaticamento cronico.

Se ignori i sintomi di una fase precoce del cancro e rinvii una visita dal medico, il tumore progredisce. Ogni sintomo viene pronunciato e sviluppato. Segni oncologici specifici di oncologia sono:

  • Dolori doloranti o tiranti nell'addome, che si estendono alla schiena. La natura del dolore è simile in natura al dolore con colecistite e pancreatite. Quando si inclina in avanti, il dolore si intensifica. La massima intensità del dolore viene raggiunta di notte. Sono caratteristici del cancro nella ghiandola caudale e nella testa..
  • Sindrome del dolore da periodica a permanente. Il dolore è localizzato nell'ipocondrio sinistro o nell'ombelico, indicando un processo oncologico nella testa della ghiandola. Le donne hanno dolori alle ovaie, agli uomini - alla ghiandola prostatica.
  • Trombosi venosa periferica migratoria.
  • La pelle cambia sotto forma di prurito e acquisizione della pelle con una tonalità giallo-verde. Sintomo caratteristico del tumore alla testa.
  • Colore scuro delle urine e colore chiaro delle feci. I cambiamenti nel colore delle urine e delle feci sono dovuti al fatto che il tumore comprime il dotto biliare. La cistifellea è ingrandita. Una grande quantità di liquido si accumula nella cavità addominale. L'immagine è osservata con il cancro della testa della ghiandola.
  • Una sensazione di pesantezza allo stomaco, eruttata da un odore marcio.
  • Sanguinamento interno dovuto all'invasione del tumore nelle pareti dello stomaco.
  • Diminuzione dell'appetito e del peso mentre si produce una piccola quantità di succo pancreatico. Il sintomo è caratteristico di qualsiasi posizione del tumore..
  • Diarrea, nausea e vomito a seguito della compressione di un tumore del duodeno e dello stomaco. Sintomi simili sono stati osservati nella metà dei pazienti con carcinoma pancreatico.
  • Cambiamenti nel sistema circolatorio, manifestati da anemia, leucopenia, trombocitopenia.
  • Diabete mellito secondario e sete grave tra i cambiamenti nei livelli ormonali.

Se anche con i sintomi sopra elencati il ​​paziente non ha cercato assistenza medica e non ha iniziato il trattamento o i sintomi non sono riferiti all'oncopatologia, il cancro invia metastasi al fegato, alla milza e ad altri organi. L'intero organismo è già coinvolto nel processo patologico. L'oncologia cresce nei vasi sanguigni e nelle terminazioni nervose. Il paziente ha i sintomi sopra elencati, sono aggiunti a loro:

  • Il dolore nella regione lombare, nelle scapole e nell'ipocondrio destro sono simili alla cintura. Dopo aver mangiato cibi grassi o alcool intensificare. Resistente agli antidolorifici.
  • Ipertermia persistente - un irragionevole cambiamento frequente della temperatura corporea senza segni di una malattia respiratoria acuta.
  • Sanguinamento intestinale.
  • Grave perdita di peso.
  • Insonnia dovuta a dolore acuto, che nemmeno un anestetico può ridurre.
  • Lo sgabello diventa marrone scuro, grasso. Il paziente ha difficoltà nei movimenti intestinali.
  • Giallo di sclera, pelle, mucose.
  • Prurito cutaneo intollerabile, a causa del quale il paziente non può addormentarsi. Le sensazioni spiacevoli nella pelle sono causate dal blocco dei dotti biliari da parte delle cellule tumorali. Le cellule epidermiche sono irritate dai sali biliari che entrano nel plasma. Il paziente pettina la pelle nel sangue.

Il pericolo della fase descritta di oncologia nel verificarsi di intossicazione del corpo a seguito dell'ingestione di prodotti di decomposizione delle cellule tumorali nel sangue.

Diagnosi del cancro del pancreas

Per stabilire la causa dello sviluppo di un tumore canceroso, è necessaria una diagnosi completa. Un oncologo raccoglie e analizza informazioni anamnestiche: ereditarietà, malattie passate del paziente, tiene conto degli effetti di fattori dannosi sul posto di lavoro.

Per fare una diagnosi, vengono utilizzati i metodi di esame:

  • Chimica del sangue. Questo metodo viene utilizzato per rilevare i marcatori del cancro del sangue: antigene carboidrato CA 19-9, CA-242. In presenza di un processo maligno, l'emocromo - bilirubina e acidi biliari - sarà significativamente più alto del normale. Se l'oncologia si è già diffusa con le metastasi in tutto il corpo, il livello di proteine ​​nel sangue è ridotto. Se è iniziata la diffusione delle metastasi, i risultati di un esame del sangue mostreranno un livello ridotto di emoglobina.
  • Il test per i marcatori tumorali è un metodo immunoistochimico per controllare il sangue del paziente per il contenuto di cellule speciali in esso, formate durante la progressione delle neoplasie maligne negli organi e nei tessuti.
  • Analisi delle urine e feci. Quando si verifica un cancro nelle urine, viene diagnosticata l'amilasi pancreatica. Elastasi-1, fosfatasi alcalina, peptide C saranno presenti nelle feci.
  • Ultrasuoni, TC e risonanza magnetica sono procedure che aiutano il medico curante a decidere la necessità di un intervento chirurgico e determinarne il grado.
  • L'endosonografia è un metodo video informativo per esaminare il duodeno spostando il sensore lungo questo organo. Il metodo raccoglie le massime informazioni sul pancreas, poiché il duodeno si trova nelle immediate vicinanze della ghiandola.
  • Radiografia, FGDS, sigmoidoscopia: metodi che rilevano lo stadio delle metastasi e determinano la posizione dei tumori secondari.
  • Biopsia: una procedura per la raccolta di un campione di tessuto ghiandolare per lo studio di laboratorio e il rilevamento di un processo maligno.
  • L'angiografia è un metodo diagnostico basato sulla colorazione dei vasi sanguigni con una soluzione di contrasto per capire se è consentita un'operazione radicale.
  • La colangiopancreatografia è un metodo per diagnosticare dotti pancreatici e dotti biliari. La procedura prevede 3 varietà:
  1. Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP). La sonda viene inserita nel duodeno, trova un'apertura attraverso la quale scorre il dotto biliare e attraverso esso viene introdotta una sostanza radiopaca. Dopo queste manipolazioni, il paziente viene inviato ai raggi X. Nelle fotografie, a causa della sostanza radiopaca, i condotti sono colorati e diventa possibile analizzarne lo stato.
  2. La colangiografia percutanea transepatica viene utilizzata nei casi in cui la colangiopancreatografia retrograda endoscopica è impossibile per una ragione o per l'altra. In questo caso, la sostanza radiopaca viene iniettata nei condotti mediante un ago.
  3. Colangiopancreatografia a risonanza magnetica (MRCP). Per le manipolazioni mediche, questo metodo è simile alla risonanza magnetica. Non implica l'introduzione di strumenti speciali nel corpo. La particolarità del metodo è che consente di ottenere informazioni accurate sulla localizzazione dell'oncologia, identificare le caratteristiche, determinare la varietà. Gli svantaggi del metodo includono il fatto che durante MRCP non è possibile diagnosticare simultaneamente usando metodi ausiliari per chiarire il quadro clinico.
  • La laparoscopia è un intervento chirurgico che viene utilizzato in caso di dati dubbi ottenuti con altri metodi diagnostici..
  • Il metodo di scansione PET consente di rilevare metastasi in organi e tessuti distanti.

Sulla base di un'analisi completa dei dati di ricerca di laboratorio, l'oncologo emette un verdetto sulla malattia, formula previsioni e prescrive trattamenti.

Stadi del cancro del pancreas

L'oncologia pancreatica attraversa una serie di fasi:

  • 0 fase. Il processo di formazione dell'oncologia è iniziato: diverse cellule sono mutate. Queste cellule si trovano nella mucosa del pancreas. Se vengono esaminati utilizzando metodi medici e rimossi, sarà possibile interrompere il processo nella fase iniziale. Altrimenti, le cellule mutate lasceranno la mucosa del pancreas e cresceranno nell'organo digestivo. I sintomi del processo maligno nella fase iniziale sono assenti.
  • 1a tappa. L'oncologia non viola l'aspetto della ghiandola a causa delle sue piccole dimensioni. Il palcoscenico è diviso in due fasi. 1A: la fase procede senza metastasi. Il tumore si trova all'interno del pancreas. La dimensione non supera i 2 cm di diametro. Come sintomi, i pazienti notano disturbi digestivi. Se il tumore si trova nel corpo o nella coda della ghiandola, compaiono segni di oncologia endocrina. 1B: la dimensione del tumore è superiore a 2 cm, ma non si estende oltre i confini del pancreas. Se localizzato nella testa della ghiandola, si nota un leggero giallo della pelle. I sintomi concomitanti sono nausea e feci molli. Come nello stadio 1A, compaiono segni di oncologia endocrina.
  • 2 livelli. È suddiviso in due sottofasi. 2A: inizia la metastasi al dotto biliare e al duodeno, la dimensione non supera i 4 cm Sono presenti sintomi di tumori endocrini. 2B: il tumore cresce di dimensioni e metastatizza ai linfonodi. In questo caso, i linfonodi si ingrandiscono e diventano dolorosi quando vengono palpati. I pazienti lamentano forti dolori addominali, perdita di peso, feci molli e vomito. Sintomi di tumori endocrini presenti.
  • 3 fasi. Le metastasi sparse nello stomaco, nella milza, nell'intestino crasso, sono possibili nei nervi e nei vasi sanguigni. Nella fase 3, i linfonodi possono essere interessati. Con metastasi ossee, una persona avverte dolori simili alla sciatica. Con metastasi ai polmoni, tosse con espettorato sanguinante, appare fiato corto. La loro manifestazione nei reni viene rilevata da edema delle gambe, dolore lombare e aumento della pressione sanguigna. L'analisi delle urine rivela un elevato numero di globuli rossi.
  • 4 livelli. Il tumore si diffonde attraverso i sistemi e gli organi; di conseguenza, ci sono segni di intossicazione da cancro. La sintomatologia di questo stadio colpisce per la sua natura aggressiva..

La sindrome del dolore a 4 stadi diventa pronunciata a causa dell'effetto delle cellule tumorali sulle terminazioni nervose. I pazienti non possono addormentarsi senza assumere un antidolorifico. Il dolore sta crescendo. Prendere la posa dell'embrione in qualche modo facilita il loro corso. Se all'inizio è possibile liberarsi del dolore con l'aiuto del paracetamolo e di altre sostanze non narcotiche, ora solo gli oppiacei sono in grado di annegare le sensazioni per un po '.

Come risultato di una catastrofica rottura del tratto gastrointestinale, si nota l'esaurimento del corpo. La milza aumenta di dimensioni: il corpo non può più svolgere appieno la funzione immunitaria e filtrare qualitativamente il sangue. Gli esami del sangue mostrano un accumulo di tossine. Sullo sfondo delle metastasi, si verifica un'ostruzione intestinale. Nella cavità addominale si accumulano fino a 20 litri di liquido, a causa delle metastasi.

I tumori secondari si formano nei linfonodi sopraclaveari. Le metastasi nei linfonodi portano al fatto che le cellule dei tessuti muoiono, si forma la necrosi sottocutanea grassa. I coaguli di sangue si formano nelle vene, causando un blocco delle vene e portando a una malattia come la tromboflebite migratoria..

Il cancro in 4 fasi non è curabile. Tuttavia, il quadro clinico critico del carcinoma pancreatico in stadio 4 non significa che i medici rifiutino il trattamento. In questa fase, la terapia ha caratteristiche specifiche: l'obiettivo principale dei medici non è combattere l'oncologia, ma migliorare il benessere del paziente e contenere metastasi. I medici prendono misure ovvie:

  • Viene eseguita un'operazione: rimozione completa o parziale del pancreas e parti degli organi circostanti.
  • Prescrizione di analgesici per eliminare il dolore.
  • Operazioni che impediscono la comparsa di complicanze del cancro. Attraverso un intervento chirurgico, gli intestini vengono ripristinati e l'ostruzione del dotto biliare viene eliminata e il sanguinamento interno viene prevenuto..
  • Prescrivere la chemioterapia che prolunga la vita per sei mesi.
  • Vengono eseguite sessioni di radioterapia che distruggono le proteine ​​delle cellule tumorali e riducono le dimensioni del tumore..

Con il carcinoma pancreatico in stadio 4, le prognosi per l'aspettativa di vita del paziente dipendono dal grado di diffusione delle metastasi e dagli organi che colpiscono. L'intossicazione generale del corpo ha un effetto diretto sul benessere del paziente, minando l'immunità e la forza fisica del corpo. Per quanto tempo una persona vivrà con una diagnosi dipende dalla suscettibilità individuale del corpo alla chemioterapia. Un ruolo importante è svolto dall'umore psicologico del paziente, dal supporto per i propri cari e dalle cure.

Sulla base del quadro clinico del carcinoma pancreatico allo stadio 4, anche una persona lontana dalla medicina, diventa chiaro che è improbabile che sopravviva all'ultimo stadio della malattia.

Descrizione dello sviluppo dell'oncologia nel sistema TNM

Il decorso della malattia può essere descritto secondo il sistema TNM..

"T" indica le principali caratteristiche del tumore primario.

  • T1 - L'oncologia si trova all'interno della ghiandola. Gli organi e i tessuti vicini non sono interessati. La diffusione delle metastasi attraverso i vasi sanguigni e i nervi non lo è. T1a - la dimensione dell'oncologia è inferiore a 2 cm. T1b - la dimensione del tumore è superiore a 2 cm.
  • T2 - metastasi iniziale a vasi sanguigni e nervi.
  • T3 - diffusione attiva delle metastasi negli organi vicini.

"N" - il grado di metastasi del tumore nei linfonodi.

  • N0 - non si verificano metastasi ai linfonodi.
  • N1 - diffusione iniziale delle metastasi ai linfonodi più vicini.
  • N2 - tumori cancerosi secondari nei linfonodi.
  • N3 - diffusione delle metastasi ai linfonodi distanti.

"M" - la presenza o l'assenza di metastasi in organi e sistemi distanti del corpo.

Dati gli indicatori sopra descritti del sistema TNM, il grado di sviluppo del carcinoma pancreatico è simile al seguente:

N0N1N2N3
T1a1234a
T1b1234a
T2334a4b
T34a4a4b4b
Qualsiasi T, N e M14b4b4b4b

Il grado 4b, accompagnato da ampie metastasi, è comune. La metastasi si sviluppa in diverse parti della cavità addominale, tessuto osseo, fegato, polmoni. Un recupero completo nella fase descritta è impossibile, ma attraverso manipolazioni mediche è possibile ridurre la sindrome del dolore, migliorare il benessere generale del paziente e prolungare la vita.

Anestesia del cancro del pancreas

Ci sono casi in cui una neoplasia maligna rilevata nel pancreas, originariamente presa come obiettivo dell'oncologia, era in effetti una potente metastasi dell'oncologia in un altro organo. Di norma, il focus dell'oncologia in questo caso è localizzato nei polmoni, nelle ghiandole mammarie, nel tratto gastrointestinale e nella ghiandola prostatica. Il melanoma, il leiomiosarcoma, l'osteosarcoma o il carcinoma della Merkel possono anche gettare metastasi nel pancreas. In tali casi, il compito del medico è prevenire l'ulteriore diffusione delle metastasi contemporaneamente all'inizio del trattamento del focus principale dell'oncologia.

Una caratteristica del cancro del pancreas è una sindrome del dolore pronunciata. L'anestesia viene eseguita utilizzando 3 gruppi di farmaci:

  • Gruppo 1: analgesici non narcotici (analgin, naprossene e paracetamolo). Utilizzato per eliminare il dolore lieve..
  • Gruppo 2: analgesici narcotici (tramadolo, promedolo e diidrocodeina). I farmaci sono prescritti se gli analgesici non narcotici non funzionano e il dolore è di gravità moderata.
  • Gruppo 3: oppiacei potenti (prosidol, fentanil). Assegnato quando gli analgesici narcotici diventano inefficaci a causa dell'aumento del dolore.

Il trattamento del cancro è un processo lungo e costoso. Quando si scelgono i metodi, vengono prese in considerazione le caratteristiche di un caso particolare della malattia e le capacità individuali del paziente.

Terapia mirata e chemioterapia per il cancro del pancreas

La terapia mirata è una forma moderna di chemioterapia tradizionale, che utilizza farmaci che agiscono solo sul cancro, senza influire sulle cellule sane. Il metodo si basa sul blocco della diffusione delle cellule tumorali e sulla prevenzione della loro divisione.

Il metodo non ha praticamente controindicazioni, è facilmente tollerato dai pazienti. È usato quando il cancro è inutilizzabile. Tuttavia, il costo del trattamento è molto più elevato rispetto ai corsi di chemioterapia..

La chemioterapia inibisce la formazione di nuove cellule tumorali e distrugge le cellule esistenti. L'oncologia di varie genesi e localizzazioni viene spesso trattata con questo metodo. Tuttavia, nel trattamento dell'adenocarcinoma, la tecnica mostra dinamiche positive solo come ausiliarie. Pertanto, si ricorre al metodo dopo aver testato altri metodi. Ad esempio, la terapia ormonale è più efficace nel trattamento del cancro del pancreas. I farmaci ormonali interagiscono con gli estrogeni sulle pareti del pancreas, che ha un effetto curativo e prolunga la vita del paziente.

Il metodo di trattamento mirato ha un effetto collaterale sul corpo: un effetto tossico si manifesta sotto forma di nausea, vomito, feci molli, calvizie, disturbi del sistema circolatorio e nervoso. Il tipo di terapia specificato consente di prolungare la vita del paziente di 6-9 mesi, a condizione che i cicli vengano utilizzati secondo le istruzioni del medico e in combinazione con altre procedure mediche.

Il meccanismo della procedura è di influenzare la struttura genetica della cellula e la sua trasformazione. Quando il DNA del tumore viene distrutto, la cellula tumorale non può continuare a dividersi e diffondersi in tutto il corpo. La cellula muore.

Sono noti 2 tipi di chemioterapia:

  • Monochemioterapia, il trattamento viene eseguito utilizzando un solo farmaco.
  • Polichemioterapia, diversi farmaci vengono utilizzati per il trattamento, assunti contemporaneamente o alternativamente.

Per la chemioterapia, vengono utilizzati farmaci:

  1. Gemcitabina (Gemzar) - un farmaco che riduce il tumore e previene la diffusione delle metastasi. Facilita il decorso della malattia e allevia il dolore.
  2. Docetaxel (Taxotere): il farmaco viene utilizzato in monoterapia. Rallenta i processi di divisione delle cellule tumorali e migliora il benessere generale del paziente.
  3. Fluorouracile e cisplatino: i farmaci vengono usati in combinazione, ma tengono rigorosamente conto delle caratteristiche individuali dei pazienti, poiché hanno controindicazioni multiple. Se i farmaci sono adatti al paziente, la terapia prolunga la vita del paziente per un anno.
  4. La gemcitabina (Gemzar) e il fluorouracile sono usati nella terapia di associazione. L'azione dei farmaci rallenta il processo di divisione delle cellule tumorali e prolunga la vita del paziente per un anno o più.

La durata del corso è determinata dal medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Raccomandazioni dopo la chemioterapia

Dopo la chemioterapia, devono essere seguite le linee guida cliniche:

  1. L'assunzione di qualsiasi medicinale e complesso minerale-vitaminico dopo il trattamento chemioterapico deve essere concordata con il medico curante al fine di evitare reazioni allergiche. Il medico curante ti aiuterà a scegliere i farmaci antiemetici, i farmaci anti-calvizie.
  2. Bevi molta acqua - questo accelererà la rimozione delle tossine dal corpo.
  3. Un sentimento di fame non dovrebbe essere permesso. Devi mangiare spesso, ma in piccole porzioni. Il cibo dovrebbe essere equilibrato. Non è consigliabile assumere cibi freddi o troppo caldi. La dieta dovrebbe contenere frutta, verdura, uova, frutti di mare, carne povera di grassi, latticini. Bere alcolici dopo la chemioterapia è vietato.
  4. L'uso della tintura di ginseng aiuterà a normalizzare lo sfondo emotivo.
  5. La consultazione con uno psicologo aiuterà a far fronte allo stress, a imparare a godersi un nuovo giorno, a ripensare la propria vita. Le lezioni con uno psicologo ti permetteranno di padroneggiare le tecniche di rilassamento, creare le condizioni per l'autorealizzazione creativa.

Radioterapia e trattamenti innovativi

La radioterapia viene utilizzata per uccidere le cellule tumorali e ridurre le dimensioni del tumore. Le indicazioni per lei sono individuali. Il medico lo prescrive come metodo indipendente in preparazione dell'operazione o come strumento aggiuntivo nel periodo postoperatorio.

All'estero vengono utilizzati attivamente metodi innovativi di lotta all'oncologia: l'introduzione di un vaccino indebolito Listeria monocytogenes in un paziente insieme a particelle radioattive. Testare il metodo ha mostrato buoni risultati: il batterio colpisce solo le metastasi, senza intaccare le strutture sane. Diventando portatore di particelle radioattive, il microbo le trasferisce alle cellule tumorali, uccidendo quest'ultima.

Scienziati stranieri stanno anche lavorando allo sviluppo di stimolanti per il sistema immunitario umano, che insegnerebbe al corpo a resistere efficacemente all'oncologia. Ora ha sviluppato una droga di azione simile - Ipilimumab. Appartiene al gruppo di anticorpi monoclonali..

Metodi alternativi per il trattamento del cancro del pancreas

I rimedi popolari sono in grado di rallentare il processo patologico, alleviare il dolore. Un prerequisito per la dinamica positiva è il rispetto delle istruzioni del medico, che conduce corsi completi di trattamento. I metodi comuni di medicina alternativa sono:

  • Vodka e olio vegetale. Mescolare 30 ml di olio vegetale e una quantità simile di vodka. Spostare con cura la miscela agitando vigorosamente un recipiente ben chiuso. La miscela risultante viene bevuta una volta ogni 15 minuti. 3 volte al giorno prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 3 volte per 10 giorni con una pausa di cinque giorni. Dopo il terzo corso, una pausa di 14 giorni. Tra un ciclo e l'altro controllano il peso, controllano gli ormoni facendo un esame del sangue e si consultano con un oncologo. Lo schema viene ripetuto più volte nel corso di diversi anni. Prerequisito: il numero di pasti non deve superare 3 volte al giorno.
  • Trattamento con tintura di aconite Dzhungarsky 2,5%. Il trattamento inizia con una singola goccia di tintura, aggiungendo 1 goccia al giorno, la dose viene regolata a 30 gocce al giorno, quindi segue una graduale riduzione della dose a 1 goccia al giorno. Dopo 30 minuti dopo la tintura, è necessario bere la raccolta di erbe dalla radice di iris, camomilla, luppolo, fiori di calendula, semi di aneto, radice di vitello palustre e radice di cinquefoil con l'aggiunta di 1,5 ml di tintura al 10% dei monocotri.

Ricorda, la medicina alternativa è buona come adiuvante. Le persone capaci non sono un'alternativa alla chirurgia.

Chirurgia oncologica del pancreas

La chirurgia è considerata il trattamento più efficace per l'oncologia. Ma la procedura ha molte controindicazioni per il cancro del pancreas. Spesso la chirurgia è controindicata in presenza di metastasi e le cellule patogene si formano precocemente e si diffondono rapidamente. Inoltre, l'oncologia del pancreas si trova di solito nelle persone anziane, quando il paziente è a rischio di non avere un intervento chirurgico a causa di cambiamenti legati all'età nel corpo.

La chirurgia per il cancro del pancreas è complicata dal fatto che questo organo è circondato da altri organi vitali nella cavità addominale. Per un'operazione di alta qualità, il chirurgo deve essere altamente qualificato.

La chirurgia del cancro del pancreas è prescritta quando la diffusione delle metastasi non è ancora iniziata. Di norma, il pancreas in quest'ultimo caso viene completamente rimosso. Se era possibile eseguire un'operazione prima della formazione di metastasi, dicono del recupero del paziente.

Quando un tumore si trasforma in altri organi, la rimozione del pancreas rimuove il focus dell'oncologia, ma non elimina completamente la malattia. È possibile rimuovere parzialmente il pancreas per prolungare la vita del paziente e alleviare il dolore. Queste manipolazioni mediche aumentano l'efficacia di ulteriori trattamenti chemioterapici..

A volte viene stabilita un'anastomosi tra il digiuno e la cistifellea per il deflusso della bile. La procedura richiede un intervento chirurgico, ma di natura diversa. L'anastomosi viene utilizzata in casi di germinazione tumorale profonda per alleviare le condizioni del paziente..

Un metodo sicuro per curare il cancro è il metodo di trattamento criogenico, in cui le cellule tumorali sono esposte a basse temperature, a causa delle quali si congelano e muoiono. Il metodo mostra un'alta efficienza nell'alleviare il dolore e non causa complicazioni. Ma in Russia, il numero di medici che possiedono la tecnologia descritta per il trattamento dell'oncologia è estremamente piccolo.

Va notato che l'adenoma aumenta il rischio di complicanze postoperatorie. In caso di esito positivo dell'operazione, per prevenire le ricadute e come terapia di mantenimento, il paziente necessita di un'assunzione permanente di insulina ed enzimi che compensino l'assenza dell'organo che li ha prodotti prima dell'operazione.

Prevenzione del cancro al pancreas

Smettere di fumare aiuta a prevenire lo sviluppo di qualsiasi processo patologico nel corpo, incluso l'adenocarcinoma pancreatico.

È necessario stabilire una dieta: abituare il corpo a frequenti, ma piccole porzioni di cibo. Ciò contribuirà a prevenire lo sviluppo dell'oncologia e la perdita di peso. Un prerequisito per una dieta sana è un completo rifiuto dell'alcol.

Se, per natura dell'attività professionale, non è possibile escludere l'effetto di metalli pesanti e amianto sul corpo, si raccomanda di seguire le norme di sicurezza e di utilizzare i dispositivi di protezione individuale senza fallo.

Prevenzione efficace del cancro del pancreas - uno stile di vita sano e una corretta alimentazione equilibrata. Atteggiamento attento alla salute, superamento di esami medici periodici e trattamento delle malattie identificate: questo è un modo sicuro per proteggere il corpo dall'oncologia.

Gli oncologi raccomandano una volta all'anno un esame della cavità addominale e degli organi dietro il peritoneo agli ultrasuoni, anche alle persone sane che non sono a rischio di cancro al pancreas. Se una persona è a rischio di oncologia pancreatica per 2 o più fattori, quindi oltre all'ecografia annuale, i medici raccomandano di eseguire un esame del sangue per rilevare il marcatore CA 19-9.

Prognosi del cancro del pancreas

La prognosi dell'esito della malattia dipende dal momento del rilevamento. Il pericolo della malattia è che anche con una diagnosi precoce e la conformità del paziente con le raccomandazioni del medico, il pieno recupero si verifica solo nel 15% dei casi. Il 20% dei pazienti è condannato a morire entro 5 anni dall'intervento, anche se tutte le linee guida cliniche sono seguite rigorosamente.

Il punto chiave nella previsione è la capacità di rimuovere prontamente il tumore. Va ricordato che con metastasi estese, la chirurgia non porterà un miglioramento tangibile della situazione. Dopo un verdetto sullo stadio della malattia, i pazienti vivono 3 anni. La terapia di supporto è prescritta per alleviare il dolore. Se le raccomandazioni mediche vengono ignorate, la morte avverrà in 2-3 mesi.

Il rispetto delle raccomandazioni cliniche, la chemioterapia, la radioterapia, garantendo la rimozione della bile dal corpo, l'assunzione di antidolorifici, l'aiuto psicologico aiuta a prolungare la vita del paziente e farlo sentire meglio..

Se il paziente si è rivolto ai primi segni della malattia, il processo patologico riesce a fermarsi e la malattia termina con la guarigione. Le statistiche indicano un risultato favorevole in 3/4 pazienti.

Indipendentemente dallo stadio del cancro, la prognosi dell'esito della malattia è in gran parte determinata dall'umore del paziente. Credere nella migliore, completa fiducia nel medico e nei metodi utilizzati, atteggiamento ottimista: questi sono i componenti a causa dei quali molti pazienti hanno affrontato il cancro, anche con i medici che dubitano del successo del trattamento.