Diagnosi del cancro intestinale: segni della malattia, metodi di laboratorio e strumentali

Lipoma

Le statistiche sull'incidenza del cancro del colon-retto che colpisce il colon e il retto indicano un alto tasso di mortalità da esso. Almeno 8 milioni di persone muoiono ogni anno di cancro del tratto digestivo e il cancro del colon è la seconda causa più comune. Tali indicatori sono associati alla diagnosi tardiva della malattia, quando il tumore è già inutilizzabile e le metastasi si diffondono in tutto il corpo.

È possibile identificare il cancro all'inizio e aumentare le possibilità di guarigione utilizzando un'analisi specifica dei marker tumorali intestinali. Permette non solo di confermare o escludere la presenza di un tumore maligno, ma anche di determinare il suo tipo, posizione, controllare il corso del trattamento e prevedere la ricaduta in futuro dopo la rimozione chirurgica.

Pertanto, ai primi segni di disfunzione dell'apparato digerente, accompagnata da debolezza costante, alternando costipazione e diarrea, secrezione di sangue dopo defecazione, aumento dell'ESR nell'analisi del sangue generale, perdita di peso e una temperatura entro 38 ° C, diventa necessario sottoporsi a test per il cancro intestinale.

Cosa sono i marker tumorali?

Quindi, in medicina, sono designati speciali composti proteici che vengono prodotti in risposta allo sviluppo di un tumore maligno o dalle stesse cellule tumorali nel processo della vita. Normalmente, la loro concentrazione è bassa, ma con il cancro aumenta nella prima fase del processo. Se i risultati dello screening iniziale per i marcatori tumorali intestinali sono positivi, è necessario un esame completo completo per confermare la diagnosi.

In questo caso, i marcatori di tumori cancerosi in base al grado di informazione sono divisi in:

  • non specifico: consentire solo di rilevare la presenza di una neoplasia;
  • specifico: la loro presenza informa non solo che esiste il cancro, ma anche sulla sua posizione.

Dopo che la diagnosi è stata fatta e confermata, vengono eseguiti regolarmente test per monitorare lo sviluppo del tumore..

Deve essere chiaro che i marker tumorali devono essere studiati solo insieme ad altre analisi. In questo caso, l'oncologo dovrebbe occuparsi dell'interpretazione dei risultati. Questi test aiutano nella diagnosi di screening iniziale e nell'ulteriore monitoraggio della malattia, tuttavia, non vengono diagnosticati solo i risultati dei marker tumorali.

Marcatori tumorali intestinali e loro significato

Oggi sono noti più di duecento tipi di marcatori tumorali tumorali, ma solo cinque sono importanti per la diagnosi di laboratorio del carcinoma del colon-retto. Con la loro concentrazione e combinazione, si può giudicare la localizzazione del focus della malattia, monitorare le dinamiche nel processo di trattamento, fare previsioni e determinare la probabilità di ricaduta. Conoscendo i nomi dei marker tumorali intestinali e i loro valori entro limiti normali, è possibile controllare l'efficacia del trattamento, la comparsa di focolai metastatici e il rischio di recidiva.

Antigene cancro-embrionale

Abbreviato come CEA, non si trova affatto in una persona sana o è contenuto in una concentrazione insignificante fino a 5 ng per ml. Il corpo viene prodotto solo durante il periodo di sviluppo intrauterino, dopo la nascita cessa di essere prodotto. Ecco perché la sua presenza nel plasma in grandi volumi suggerisce la presenza di un tumore rettale. Tuttavia, un aumento del livello di antigene embrionale canceroso è anche caratteristico dei fumatori malintenzionati e di coloro che soffrono di malattie infiammatorie. Per questo motivo sono necessari ulteriori strumenti diagnostici di laboratorio e strumentali..

Il contenuto informativo di questo marker tumorale per il cancro intestinale è molto elevato, poiché è sempre determinato nella forma colorettale, cioè è specifico. Indicatori numerici specifici ci consentono di giudicare la crescita e le dimensioni del tumore, ovvero lo stadio del processo del cancro. Dopo la nomina del trattamento, consente di monitorare la sua efficacia e regolare il decorso e, dopo il recupero, studi regolari aiutano a prevedere la ricaduta molto prima della sua manifestazione clinica.

Antigene di carboidrati (CA) 19-9

Si riferisce a marcatori tumorali non specifici per le malattie intestinali, poiché è anche determinato nel sangue in caso di cancro del pancreas, esofago. Le sue concentrazioni aumentano anche con pancreatite, colestasi, cirrosi. Quando la localizzazione del tumore è già stata determinata, in base ai risultati dell'analisi per l'antigene CA 19-9, si può giudicare la sua operabilità e fare previsioni:

  • fino a 1000 PEZZI per ml - circa il 50% dei pazienti può essere operato con un esito favorevole successivo;
  • sopra questo indicatore - solo il 5% ha una probabilità di successo del trattamento chirurgico;
  • più di 10.000 unità / ml di questo tipo di marker tumorali intestinali per cancro indicano la presenza di metastasi a distanza e l'inutilità dell'operazione.

Normalmente, il contenuto di antigene non deve superare i 40 PEZZI per millilitro.

Oncomarker CA 242

Un altro composto di carboidrati caratterizzato da un più alto livello di specificità. È secreto dalle cellule tumorali di tumori della stessa localizzazione della CA 19-9, ma consente una rilevazione più accurata del carcinoma del colon-retto in una fase precoce. È di grande importanza per prevedere la ricorrenza della malattia dopo il trattamento, poiché la concentrazione di antigene inizia a salire diversi mesi prima dei segni clinici.

Con risultati negativi sui marker tumorali per il carcinoma del colon-retto, gli indicatori non superano i 30 UI / ml.

Oncomarker CA 72-4

Questa sostanza appartiene anche alle glicoproteine, la cui presenza nel corpo è la norma solo per il periodo di sviluppo intrauterino. Se, a seguito dell'analisi, la sua quantità supera il valore di 6,9 PEZZI per ml, allora possiamo giudicare la presenza di un tumore maligno:

  • intestini
  • ovaie
  • polmoni
  • lo stomaco

Pertanto, un marcatore del tumore dell'intestino singolo 72-4 non è sufficiente per determinare in modo affidabile la forma del tumore del colon-retto (valutato insieme al CEA). Inoltre, viene rilevato in formazioni benigne e normali cisti ovariche, alcune malattie del fegato, reumatismi.

Oncomarker Tu M2-RK

L'onkomarer ptu m2-pk (enzima tipo piruvato chinasi di tipo tumorale m2) non differisce nella specificità degli organi. Questa analisi non consente la posizione del tumore. Riflette la natura dei processi metabolici nelle cellule delle neoplasie maligne, rendendo possibile trarre conclusioni sulla presenza di degenerazione cancerosa, le sue metastasi, nonché prevedere le ricadute postoperatorie. I test di laboratorio richiedono un campione di feci.

Preparazione diagnostica

Per studiare la presenza di marker tumorali di glicoproteina, è necessario il sangue, che dovrebbe essere preso al mattino e rigorosamente a stomaco vuoto. Cioè, l'ultimo pasto dovrebbe essere non meno di 8 ore prima del campionamento. È anche indesiderabile bere bevande dolci la sera prima e assumere una delle vitamine del gruppo B - B7. Quest'ultimo distorce il risultato dell'analisi per la rilevazione dell'antigene CA 72-4.

È vietato assumere bevande alcoliche (almeno 48 ore prima dello studio). Il giorno prima della diagnosi, è necessario evitare uno sforzo fisico pesante. Prima della donazione di sangue (all'ora), è necessario astenersi dal fumare.

L'enzima Tu M2-PK per la ricerca di laboratorio viene escreto dalle feci, quindi, per questa analisi per i marcatori tumorali per il cancro del colon, è necessario preparare anche. Una piccola quantità (circa un cucchiaio in volume) di feci viene posta in un apposito contenitore sterile e consegnata al laboratorio. Va tenuto presente che i lassativi o un clistere non devono mai essere utilizzati per i movimenti intestinali - il materiale deve essere ottenuto naturalmente.

I tempi dei test per diversi marcatori tumorali per il cancro del colon-retto differiscono:

  • i risultati per gli antigeni CA 19-9, CA 242 e CEA saranno pronti in un giorno;
  • il rilevamento della glicoproteina CA 72-4 richiederà da 3 a 7 giorni;
  • le feci durano una settimana.

Le conclusioni emesse in laboratorio consentono di decifrare le informazioni sui risultati.

Quale marker tumorale indica il cancro intestinale?

Non è un caso che sia prescritta un'analisi complessa di diversi marcatori tumorali per la diagnosi di neoplasie maligne. Anche l'antigene più specifico non garantisce l'assoluta certezza e sono necessarie ulteriori informazioni..

Quindi, come "leggere" il marker tumorale in combinazione con altri:

  • un aumento del contenuto di glicoproteine ​​CA 19-9, CA 72-4 e CEA suggerisce il cancro gastrico;
  • la CA 242 più specifica in combinazione con CA 19-9 e CEA con un'alta probabilità indica un cancro del retto;
  • enzima Tu M2-PK in combinazione con alte concentrazioni di CEA, CA 19-9 e CA 242 - un tumore dell'intestino crasso.

Tuttavia, la presenza di indicazioni per lo studio del livello dei marker tumorali e del loro risultato positivo non è una frase. È impossibile trarre delle conclusioni da soli esclusivamente su queste informazioni senza un esame completo approfondito, poiché gli antigeni compaiono nel corpo con una varietà di malattie.

Un esame del sangue per il cancro intestinale: caratteristiche diagnostiche

Gli alti tassi di mortalità per le persone con diagnosi di carcinoma intestinale sono dovuti alla diagnosi tardiva della patologia. È possibile salvare la vita del paziente se la malattia viene rilevata nelle fasi iniziali. La difficoltà nel rilevare il carcinoma intestinale provoca una mancanza di sintomi appropriati nelle prime fasi, per cui il paziente non va in clinica per gli esami. Per identificare la patologia, è necessario condurre regolarmente esami. Uno dei metodi di screening più semplici per rilevare il cancro intestinale è un esame del sangue. Come gli indicatori di un esame del sangue per il cancro intestinale consentono di identificare la patologia, scoprire nel materiale.

Caratteristiche del cancro intestinale

Il cancro intestinale è una malattia oncologica che, se non rilevata tempestivamente, porta alla morte del paziente. Se non vengono prese misure tempestive per curare la patologia, le conseguenze per una persona saranno fatali. Una varietà di tecniche e metodi viene utilizzata per diagnosticare questa patologia, ma la loro rilevanza è determinata per il sospetto cancro. Se non esiste una sintomatologia corrispondente, viene prestata particolare attenzione alla rilevazione del cancro nella fase iniziale a un metodo come un esame del sangue.

Sono noti tre tipi di esami del sangue che possono determinare l'oncologia. Con l'aiuto di queste analisi, è possibile non solo identificare i processi oncologici, ma anche determinare lo stadio del cancro. Non è difficile determinare il carcinoma intestinale mediante un esame del sangue, poiché i primi segni compaiono anche all'inizio della patologia. Al minimo segno di oncologia durante un esame del sangue, il paziente verrà sottoposto a metodi di esame completi.

Se gli esami del sangue danno un risultato positivo, è necessario ripetere il test. La ripetizione ripetuta elimina le letture errate. La definizione di cancro attraverso un esame del sangue prevede la sua consegna in tre tipi:

  • biochimica.
  • Esame del sangue clinico o generale.
  • Analisi dei marker tumorali.

Chimica del sangue

Uno dei primi metodi per determinare il carcinoma intestinale è un esame del sangue biochimico. Se c'è una tendenza per un tumore nell'intestino, è importante prestare attenzione a tali valori:

  1. Proteine ​​totali. Questo criterio consente di determinare il livello di proteine ​​in base agli aminoacidi. Quando vengono rilevati tumori intestinali, viene rilevata una riduzione significativa dei livelli di proteine..
  2. Emoglobina. L'oncologia mostra segni di emoglobina bassa nel sangue. La riduzione dell'emoglobina contribuisce allo sviluppo di anemia o anemia.
  3. Urea. Utilizzando i valori dell'aumento dell'urea, si può giudicare lo sviluppo dell'ostruzione intestinale. Una tale manifestazione indica che questo organo può essere colpito da un tumore.
  4. Aptoglobina. L'aumento del livello indica lo sviluppo della malattia.
  5. Altri indicatori. Oltre agli indicatori principali sopra indicati per l'identificazione della patologia mediante un esame del sangue biochimico, ce ne sono altri le cui differenze rispetto alla norma indicano una possibile oncologia.

È importante saperlo! Le deviazioni dalla norma dei valori di cui sopra richiedono una seconda analisi biochimica.

Analisi del sangue generale

Un metodo altrettanto rilevante e popolare per determinare il cancro intestinale è un esame del sangue generale. L'obiettivo fondamentale di un esame del sangue generale è la determinazione dell'anemia. Se ci sono segni, si può giudicare l'emorragia che si verifica nel tumore. Se viene rilevata l'anemia, il paziente deve consultare uno specialista.

Si presta particolare attenzione agli uomini di età superiore ai 45 anni, nonché alle donne in menopausa, se mostrano segni di anemia di origine sconosciuta.

È importante saperlo! L'anemia non è l'unico criterio che viene determinato utilizzando un esame del sangue generale. I globuli bianchi sono un altro criterio importante, un aumento del quale indica un'infiammazione..

Le indicazioni per un esame del sangue generale sono molto importanti per il medico, poiché con il loro aiuto in qualsiasi fase della patologia, è possibile ottenere le seguenti informazioni:

  • proprietà del corpo;
  • la posizione della patologia;
  • tipo di tumore;
  • caratteristiche del decorso della malattia.

Inoltre, questa analisi consente di determinare la natura del tumore, che può essere non solo maligno, ma anche benigno. Tuttavia, non è raro che la crescita di tumori benigni porti alla loro degenerazione in tumori maligni. Considerare i principali indicatori che vengono prestati attenzione quando si esegue un esame del sangue generale.

  1. Abbassare l'emoglobina. Non è possibile parlare direttamente del cancro di una persona in presenza di anemia, pertanto, al minimo sospetto, il medico farà riferimento al paziente per un esame più dettagliato per l'oncologia.
  2. ESR elevato. Con un aumento del livello di VES, si può assumere lo sviluppo della patologia.
  3. Cambiamenti nella conta dei globuli bianchi. Con il cancro, i pazienti hanno un aumento significativo dei globuli bianchi nel sangue.

Tuttavia, è impossibile parlare sulla base delle informazioni di cui sopra che una persona ha il cancro al colon. Questi indicatori possono essere utilizzati solo come informazioni indirette sui sospetti di cancro..

Esame del sangue per marcatori tumorali

Il metodo più informativo per determinare il cancro è un esame del sangue per i marcatori tumorali. I marcatori oncologici sono proteine ​​che sono direttamente i prodotti di decadimento delle cellule tumorali mutanti.

Ogni persona avrà un diverso livello di antigeni, ma la loro presenza è il principale segno di una neoplasia maligna in via di sviluppo. Un aumento del numero di antigeni nel corpo si verifica anche a causa dello sviluppo dell'infiammazione. Il metodo considerato per la diagnosi del sangue sui marker tumorali consente di:

  • determinare la natura dell'educazione (benigna o maligna);
  • diagnosticare la fase di permanenza in oncologia;
  • stabilire la reazione del corpo al tumore;
  • controllare la dinamica positiva dell'efficacia del trattamento terapeutico.

Se si sospetta una diagnosi di cancro intestinale, viene prestata particolare attenzione a due marker tumorali:

Il CEA fornisce informazioni non solo sulla presenza di un tumore nell'intestino, ma anche sull'afflizione oncologica di altri organi, come prostata, fegato, polmoni, ghiandole mammarie e altri. Con lo sviluppo dell'oncologia, c'è un aumento del livello di CEA, che aumenterà solo con l'esacerbazione della malattia. Un aumento del livello di CEA si osserva non solo nel cancro, ma anche nella cirrosi epatica o se una persona fuma.

Per mezzo dell'antigene CA-19-9, si può giudicare il cancro dell'intestino, dello stomaco e del pancreas. Un aumento di questo marker tumorale si verifica quando si verifica un'infiammazione nello stomaco e nel fegato. Se i valori di entrambi i marker tumorali crescono, allora possiamo parlare dell'attività del tumore. Se il livello dei marker tumorali diminuisce durante il trattamento, questo è un segno di un effetto positivo della terapia.

È importante saperlo! Confermare o negare la diagnosi può solo specialisti medici con l'aiuto di ulteriori metodi di ricerca. Nessuno specialista oserà fare una diagnosi accurata usando un esame del sangue.

Tuttavia, vale la pena notare che un aumento dei marcatori tumorali non indica sempre segni di cancro. Ci sono stati casi in cui la patologia non è stata rintracciata, sebbene il livello dei marker tumorali fosse elevato. Tutti i suddetti esami del sangue sono solo opzionali. Sono usati per identificare i sospetti di cancro. Con risultati positivi, vengono prescritte tecniche aggiuntive, come ultrasuoni, TC, risonanza magnetica, biopsia e altri.

I principali segni di cancro intestinale

Per identificare la patologia del cancro intestinale anche prima degli esami del sangue, è necessario identificare i segni rilevanti. La determinazione della patologia in una fase precoce offre la possibilità di adottare misure di trattamento appropriate in modo tempestivo, nonché di aumentare la sopravvivenza del paziente.

Di norma, in una fase precoce, il cancro intestinale non ha segni pronunciati, ma eventuali malfunzionamenti e deviazioni nella salute dovrebbero avvisare la persona e fargli consultare un medico. Non devi fare una diagnosi da solo, come in ogni caso, sarà errato e non accurato. I principali sintomi del cancro intestinale sono i seguenti sintomi:

  • Sedia seguita da costipazione e diarrea.
  • Sbiancamento della pelle.
  • Impurità estranee nelle feci.
  • Debolezza ed esaurimento.
  • Ano dolente.
  • Febbre senza motivo.

Tutti i sintomi sopra indicati indicano la necessità di visitare la clinica. La clinica prenderà tutte le misure per diagnosticare le malattie che contribuiscono all'insorgenza dei sintomi. Le persone che hanno una malattia intestinale dovrebbero visitare l'ospedale regolarmente, poiché sono particolarmente a rischio di oncologia. Anche se al paziente viene diagnosticato un tumore dell'intestino o di qualsiasi altro organo, non mollare immediatamente. A seconda della fase stabilita, è necessario effettuare un trattamento appropriato.

Come controllare l'intestino per oncologia?

Secondo le statistiche, il cancro al colon si verifica nel 15% di tutti i casi di cancro. Per una maggiore sopravvivenza del paziente, è necessario iniziare il trattamento nelle fasi iniziali, pertanto la pratica mondiale prevede la diagnosi precoce delle malattie.

Auto diagnosi

Sintomi caratteristici

Per sospettare una neoplasia maligna nell'intestino, è necessario conoscere i principali sintomi e segni:

  • rapida perdita di peso non motivata;
  • debolezza generale, aumento della fatica, mal di testa - a causa della sindrome da intossicazione;
  • inspiegabile aumento della temperatura per lungo tempo, può essere una conseguenza della componente infiammatoria nell'area del fuoco canceroso;
  • violazione delle feci con tendenza alla costipazione;
  • falso impulso a defecare (tenesmo);
  • dolore addominale cronico prolungato di diversa localizzazione e caratteristiche;
  • scarico patologico con le feci: pus, sangue, muco;
  • flatulenza regolare;
  • incontinenza fecale (una conseguenza del danno alle strutture muscolari del retto e dell'ano);
  • diminuzione o aumento dell'appetito, possibilmente avversione al cibo;
  • incontinenza urinaria, segni di cistite (danno agli organi vicini);
  • segni di ostruzione intestinale (con un'ostruzione completa del lume del tubo intestinale da parte del processo del cancro).

I rischi per lo sviluppo del cancro intestinale sono:

  • età dopo 40 anni;
  • genere maschile;
  • cattive abitudini, in particolare il fumo;
  • storia familiare di oncologia intestinale.

Se sospetti una malattia, è meglio consultare un medico per l'esame, la diagnosi e il trattamento specializzato..

Test rapido per sangue occulto nelle feci

La diagnosi iniziale può essere eseguita in modo indipendente, conducendo un test espresso per il sangue occulto nelle feci. I sistemi di test consentono di determinare la presenza nelle feci di emoglobina e transferrina, che entra nel prodotto di scarto quando l'area della mucosa intestinale modificata dal chimo viene danneggiata. In questo caso, il danno è insignificante e le strisce di sangue non sono visibili all'occhio..

Si raccomanda che tali test vengano eseguiti ogni anno dopo 45 anni per tutti. Consentiranno non solo di sospettare il processo del cancro, ma anche di suggerire la presenza di polipi, spiegare l'anemia e la debolezza generale.

Diagnostica di base

Viene eseguito dopo l'appello del paziente a un'istituzione medica. In questo caso, i test rapidi non sono sufficienti per verificare la diagnosi e confermare il processo tumorale per iniziare un trattamento corretto specializzato. Sono necessarie ulteriori ricerche.

Esame del paziente e raccolta dei reclami

Il medico chiarisce in dettaglio i reclami del paziente, ponendo domande suggestive, chiarendo ogni aspetto. Viene chiarita la presenza di malattie nei parenti, non solo il cancro intestinale, ma anche l'oncologia in generale, le patologie sistemiche, i vari difetti. Il medico chiarisce e controlla sulla scheda ambulatoriale del paziente: con cosa era malato prima del trattamento, se c'erano interventi chirurgici. Sulla base dei reclami, lo specialista può già fare un quadro definito e delineare un ulteriore percorso diagnostico.

Dopo aver raccolto i reclami, viene effettuata un'ispezione approfondita. Sono determinate la simmetria dell'addome, la presenza di formazioni patologiche, l'asimmetria della parete addominale anteriore. Quindi procedere a un esame di palpazione.

Palpazione dell'addome

La palpazione viene eseguita in due fasi: superficiale e profonda. Il paziente è disteso sulla schiena, le gambe sono leggermente piegate sulle ginocchia per rilassare i muscoli della parete addominale anteriore. Al paziente viene insegnato a respirare correttamente: profondamente con la bocca. Lo studio viene condotto in una stanza calda, anche le mani del medico devono essere riscaldate..

Quindi, con leggeri tocchi, l'intero stomaco viene sondato in un cerchio. Il medico valuta la tensione della parete addominale anteriore, la presenza di gonfiore, brontolio lungo l'intestino, dolore.

La fase successiva è la palpazione profonda. Il suo scopo principale è determinare i confini degli organi parenchimali: fegato, milza, reni e pancreas. Valutare le caratteristiche di palpazione dei segmenti intestinali in diverse aree.

Esame rettale

Se sospetti una malattia intestinale, il medico effettua un esame digitale del retto. Lo studio non è informativo, poiché consente alla palpazione di determinare formazioni patologiche a una distanza dalla lunghezza del dito del medico. Negli uomini viene anche valutata la condizione della ghiandola prostatica: forma, consistenza, dimensioni, dolore durante il suo esame.

Una fiala rettale vuota è un sintomo di un ospedale di Obukhov e può indicare un'ostruzione intestinale. Dopo l'esame, il medico valuta il colore e la consistenza delle feci, la presenza o l'assenza di sangue sul guanto.

Metodi diagnostici di laboratorio

Dopo un colloquio approfondito e un esame fisico del paziente, il medico ricorre a metodi di laboratorio.

Esame del sangue

Un metodo di ricerca obbligatorio è un esame del sangue. Indicatori clinici e biochimici valutati.

Metodo di ricercaIndicatori di oncologia
Esame del sangue clinico
  • L'anemia ipocromica è il risultato di sanguinamento intestinale cronico (sanguinamento occulto);
  • Leucocitosi con spostamento a sinistra: infiammazione nell'area del focus sul cancro, decadimento nei casi più gravi;
  • Aumento dell'ESR - come segno di un processo infiammatorio.
Chimica del sangue
  • La riduzione dei livelli di ferro è un segno di sanguinamento intestinale cronico;
  • Diminuzione delle proteine ​​totali - caratterizza un processo maligno;
  • Violazione di altri indicatori, a seguito della diffusione della malattia.

L'emocromo non è specifico, poiché può cambiare con qualsiasi condizione patologica del corpo come prova di violazioni dell'omeostasi. Ma in un esame completo sono studi informativi e dinamici che consentono di valutare il risultato della terapia.

Biopsia tissutale

L'essenza dello studio diagnostico è la microscopia dei tessuti ottenuta dal focus patologico e dalla determinazione della loro composizione cellulare.

Il materiale viene prelevato durante un esame strumentale con endoscopia o da materiale chirurgico. La valutazione della composizione cellulare consente di riconoscere il processo del cancro nel focus patologico, oppure il focus è un polipo, infiltrazione autoimmune, granuloma infettivo infiammatorio e così via. Inoltre, i materiali per biopsia possono determinare la lesione primaria se il processo nell'intestino è metastasi.

Rilevazione di marcatori oncologici nel sangue periferico

I marcatori oncologici sono composti proteici specifici che compaiono nel corpo umano durante la crescita oncologica. Non ci sono indicatori specifici caratteristici per il cancro intestinale, molto spesso vengono determinati solo 2 tipi di proteine: CA-19-9 e CEA (antigene embrionale del cancro).

CA-19-9 può indicare non solo un processo canceroso nell'intestino, ma anche nel pancreas e nello stomaco. Inoltre, la frequenza può aumentare con fibrosi cistica o infiammazione intestinale. Il CEA aumenta con qualsiasi processo oncologico.

Metodi di ricerca strumentale

L'uso di attrezzature mediche speciali consente di visualizzare il processo del cancro, rilevare danni metastatici ad altri organi e sistemi, determinare la gravità e la probabile prognosi.

Irrigoscopy

Il metodo di ricerca a raggi X viene eseguito per ogni paziente con sospetta malattia intestinale..

Il metodo è il più semplice. Il paziente deve essere preparato prima dell'esame pulendo in anticipo l'intestino. Quindi il paziente viene iniettato attraverso l'ano con una soluzione di sospensione di bario di circa 1,8-2 litri, che consente di visualizzare la parete intestinale su una macchina a raggi X. In questo caso, il paziente dovrebbe giacere sul lato sinistro con le gambe piegate portate al corpo, la corretta respirazione misurata ti consentirà di trasferire lo studio senza gravi disagi. Le foto vengono scattate in posizione eretta dopo che la soluzione è stata distribuita uniformemente nell'intestino crasso..

Consente di visualizzare il sito del cancro utilizzando onde sonore ad alta frequenza. Una sonda ad ultrasuoni viene inserita nel retto..

Il metodo determina il volume dell'istruzione, la sua germinazione negli organi e nei tessuti vicini, le metastasi locali nei linfonodi periferici vicino al fuoco.

Tomografia

La risonanza magnetica o la tomografia computerizzata consentono alle sezioni stratificate di determinare la presenza di formazioni patologiche. Oltre all'irroscoposcopia, gli agenti di contrasto possono essere utilizzati per una migliore visualizzazione..

Viene eseguito nella posizione supina del paziente. Non richiede una preparazione speciale. Consente di visualizzare la presenza di danno metastatico ad altri organi della cavità addominale.

sigmoidoscopia

Metodo di esame endoscopico del retto. Non richiede un volume di misure preparatorie come una colonscopia.

Un dispositivo endoscopico viene inserito attraverso l'ano nel retto, che consente la valutazione online delle condizioni della parete mucosa di un segmento dell'intestino, la rimozione di polipi, la cauterizzazione della microerosione e il prelievo di materiale per la biopsia e la verifica del tumore.

Colonscopia

La colonscopia è il "gold standard" nella diagnosi di cancro al colon e altre malattie (colite ulcerosa, poliposi, morbo di Crohn e così via). Permette non solo di visualizzare la mucosa intestinale, ma anche di salvare i dati su un supporto elettronico.

Lo studio consente anche di prelevare materiale per una biopsia, per condurre manipolazioni endoscopiche microchirurgiche. Lo svantaggio di questo metodo è l'incapacità di determinare la profondità della germinazione. Il metodo è abbastanza doloroso, richiede una preparazione a lungo termine sotto forma di dieta e pulizia dell'intestino (con farmaci o clisteri).

Capsula video

Il nuovo metodo viene utilizzato raramente a causa dell'elevato costo dell'attrezzatura. Grazie alla videocamera nella capsula, consente di valutare la mucosa di tutte le parti del tratto gastrointestinale.

Non informativo, in quanto non consente di prelevare materiale per studi sulla biopsia. Il medico non riceve il risultato in tempo reale, ma solo dopo che la capsula esce naturalmente. Dopo che l'apparato attraversa il tratto digestivo, c'è la possibilità che la capsula rimanga bloccata nelle zone cieche (cieco, diverticoli).

Tabella comparativa degli strumenti

MetodoBeneficisvantaggi
Irrigography
  • La capacità di condurre in qualsiasi clinica in cui è presente una macchina a raggi X;
  • Preparazione per un giorno;
  • Indolore relativo del metodo.
  • Non informativo, visualizza il tessuto più o meno (crescita del tumore esofitico o ulcerazione);
  • Non fornisce informazioni sullo spessore delle dimensioni del tumore, la possibilità della sua germinazione nei tessuti vicini, metastasi;
  • È inutile se una persona non mantiene la soluzione nell'intestino (specialmente con debolezza dello sfintere anale o danno alle fibre muscolari del retto con cancro);
Ecografia
  • Consente di determinare il processo oncologico nell'area rettale;
  • Un metodo rapido che non richiede preparazione preliminare.
  • Non informativo nel processo oncologico nelle restanti sezioni dell'intestino.
sigmoidoscopia
  • Non richiede una preparazione speciale;
  • Informativo per la diagnosi del carcinoma del colon-retto;
  • Ti permette di prendere materiale per una biopsia di un tumore del retto.
  • Ha senso solo quando si esamina il retto;
  • Sono necessarie apparecchiature endoscopiche speciali.
Colonscopia

("gold standard")

  • Metodo altamente informativo che consente di visualizzare la mucosa dell'intero colon;
  • Ti permette di prendere materiale per biopsia;
  • Conduce aiuti chirurgici microchirurgici per rimuovere polipi del colon, cauterizzazione dell'erosione della mucosa.
  • Metodo di ricerca doloroso;
  • Richiede un'attenta preparazione e dieta per diversi giorni prima della diagnosi;
  • Non determina la profondità della crescita tumorale e la presenza di metastasi;
  • Ha molti effetti collaterali e controindicazioni;
  • Sono necessarie apparecchiature endoscopiche speciali.
CT o MTR
  • Consente di visualizzare il volume della formazione patologica, la sua connessione con i tessuti adiacenti;
  • Metodo indolore;
  • Rilevazione di danni metastatici ai linfonodi della cavità addominale, nonché ad altri organi della cavità addominale.
  • Non c'è modo di prendere il materiale dal focus per l'analisi per una diagnosi differenziale;
  • Ci possono essere artefatti durante lo studio (errore) con il minimo movimento del paziente.
Capsula video
  • Consente di visualizzare la mucosa di tutti i reparti del tubo gastrointestinale;
  • Metodo indolore.
  • Richiede la stessa preparazione di una colonscopia;
  • La capsula può "rimanere bloccata" nel diverticolo (tasche) dell'intestino;
  • L'alto costo del metodo;
  • A causa del grande volume della capsula, è difficile deglutire;
  • Risultati solo dopo il rilascio della capsula.

Sommario

Il metodo principale con il quale è possibile sospettare la presenza di un processo oncologico nell'intestino è un test espresso per la presenza di sangue latente nelle feci, che il paziente può acquistare in farmacia senza prescrizione medica.

Il "gold standard" nella verifica del processo tumorale è la colonscopia. Per determinare la profondità della crescita tumorale e la presenza di metastasi nella cavità addominale, è integrata da studi tomografici (TC o RM dell'intestino).

Un esame del sangue per il cancro intestinale. indicatori

Circa 50 mila persone vengono diagnosticate con cancro al colon ogni anno in tutto il mondo..

Il motivo principale per l'elevata mortalità dei pazienti con questa diagnosi è la diagnosi troppo tardi, quando il tumore viene rilevato nelle fasi 3-4. Effettuare regolarmente un esame, compresi gli esami del sangue, che consente di prendere le misure in tempo. Esistono vari metodi diagnostici, tra i quali uno dei più comuni è un esame del sangue..

Esistono diversi tipi di analisi per le malattie oncologiche di diversa localizzazione, che consentono non solo di confermare o confutare i sospetti, ma in presenza di cancro - per stabilire lo stadio, la gravità del processo.

Importante: un esame del sangue per il tumore all'intestino indicherà una malattia anche all'inizio del suo sviluppo. Questa sarà un'occasione per sottoporsi a un esame più serio..

Se l'esame del sangue per il cancro è positivo, è necessario ripetere il prelievo del sangue per escludere un risultato falso.

La diagnostica prevede la consegna di un esame del sangue di tre tipi:

  • analisi generale (clinica);
  • analisi biochimiche;
  • marcatori tumorali.

Chimica del sangue

Il primo modo per determinare che il retto e altri segmenti dell'intestino è influenzato da un tumore maligno è un'analisi biochimica. Se si sospetta un tumore nell'intestino, prestare attenzione agli indicatori:

  • proteine ​​totali - mostra il livello di concentrazione di proteine ​​costituite da aminoacidi. Con la malattia intestinale, i livelli di proteine ​​diminuiscono;
  • emoglobina: i cambiamenti oncologici saranno indicati da una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue;
  • aptoglobina - con tumori intestinali nel sangue, si osserva un aumento dell'aptoglobina;
  • urea: un aumento del livello di urea nel sangue indica ostruzione intestinale. Questa condizione può essere un segno di cancro del colon-retto;
  • altri indicatori, il cui livello supera o non raggiunge la norma, possono indicare oncologia e altre malattie.

Emocromo generale

Lo scopo di un esame del sangue clinico per sospetto cancro è di rilevare l'anemia, che di per sé può indicare la presenza di sanguinamento da un tumore nell'intestino. In una tale situazione, l'anemia è considerata un probabile segno di cancro, un paziente con tali risultati di analisi viene riferito a un gastroenterologo.

I medici prestano particolare attenzione ai pazienti con anemia di origine sconosciuta negli uomini di età superiore ai 45 anni e nelle donne in menopausa. Con il cancro del colon-retto, un esame del sangue può rilevare l'anemia cronica, con il cancro del colon-retto, la comparsa di anemia.

Oltre all'anemia, è possibile rilevare un elevato numero di globuli bianchi in un esame del sangue generale. Questo risultato indica la presenza di un processo infiammatorio che si sviluppa a lungo nel corpo..

Con qualsiasi posizione e forma di cancro, i risultati di un esame del sangue generale possono fornire informazioni importanti per il medico nelle seguenti aree:

  • caratteristiche del corpo;
  • decorso della malattia;
  • posizione del tumore e tipo di tumore (benigno o maligno).

Gli indicatori nell'analisi del sangue generale indicano la crescita di un tumore maligno nell'intestino:

  1. Cambiamenti nella composizione e nel livello dei globuli bianchi nel sangue. Il medico nota che il paziente ha un aumento del numero totale di leucociti. Talvolta viene rilevato mieloblasto o linfoblasto, che possono essere segni di un tumore maligno..
  2. Un aumento della VES indicherà il cancro intestinale se il tasso di sedimentazione eritrocitaria non diminuisce dopo la terapia antibiotica e antinfiammatoria.
  3. Una diminuzione del livello di emoglobina (anemia) indica indirettamente la presenza di un tumore intestinale.

Gli indicatori da soli non possono essere un motivo per confermare il sospetto di cancro intestinale. Anomalie simili nell'analisi del sangue possono essere rilevate in altre malattie.

Esame del sangue per marcatori tumorali

Un esame del sangue più informativo per il cancro nell'intestino è un'analisi dei marker tumorali. I marcatori oncologici sono proteine ​​che sono il prodotto dell'attività vitale delle cellule maligne. Tali antigeni per ciascun organo saranno diversi, in generale, la loro identificazione indica la presenza di una neoplasia maligna. Ci sono casi in cui viene rilevato un aumento dei livelli di antigene in un processo infiammatorio a livello intestinale.

Un esame del sangue per i marker tumorali consente di:

  • stabilire la natura del tumore (benigno o maligno);
  • identificare a che punto è lo sviluppo della malattia, stabilire la dimensione del tumore;
  • stabilire come il corpo risponde al cancro;
  • monitorare l'efficacia della terapia.

Se si sospettano tumori maligni dell'intestino, prestano attenzione a 2 marcatori tumorali: CEA e antigene CA-19-9. Il primo di essi (antigene embrio-tumorale) può segnalare non solo il cancro intestinale, ma anche indicare un danno oncologico ad altri organi: polmoni, fegato, mammella, prostata, polmoni, cervice, ecc..

Con un tumore maligno, il CEA aumenta, all'inizio della malattia cresce più attivamente, quindi gradualmente. Anche nelle persone sane, il CEA può essere leggermente più alto del normale se una persona ha cirrosi epatica o fuma.

L'antigene CA-19-9 può essere rilevato, indicando il cancro dell'intestino, dello stomaco e del pancreas. Questo marcatore tumorale aumenta con il processo infiammatorio nello stomaco, nel fegato, con un tumore benigno e fibrosi cistica.

Infine, ulteriori test aiuteranno a confermare o, fortunatamente, a confutare la diagnosi. Se gli indicatori di entrambi i marker tumorali sopra menzionati sono in costante crescita, ciò indica che il tumore nell'intestino sta progredendo. Se gli indicatori dei marker tumorali nei risultati di un esame del sangue diminuiscono, possiamo parlare di una reazione positiva al trattamento.

Il valore dei marker tumorali nella diagnosi del cancro non deve essere sopravvalutato, poiché i casi sono noti alla medicina quando i risultati sono elevati e il paziente non ha processi maligni. Pertanto, l'analisi per oncormarker è meglio considerata un importante metodo diagnostico aggiuntivo, che viene utilizzato in combinazione con altri metodi.

Segni di cancro intestinale

Per identificare l'oncologia anche prima di un esame del sangue, è necessario sapere quali segni precedono la comparsa e la crescita delle neoplasie oncologiche. La diagnosi precoce di qualsiasi forma di cancro è fondamentale per il successo del trattamento e della sopravvivenza..

Per prevenire lo sviluppo di un tumore nell'intestino, per impedirne la crescita fino a uno stadio inoperabile, è necessario ricordare i sintomi che dovrebbero farti allertare e consultare un medico.

Non è necessario prendere una decisione sul trattamento da soli, non dovresti essere diagnosticato con te stesso - questo importante punto deve essere affidato a uno specialista. La base per prestare attenzione alla propria salute saranno le situazioni:

  • feci irregolari, cambiamento nel movimento intestinale da costipazione a diarrea e schiena;
  • la presenza nelle feci di impurità vomito, muco e pus;
  • pallore della pelle; forte perdita di peso del paziente; anemia nei risultati di un esame del sangue;
  • debolezza, affaticamento con il minimo sforzo fisico;
  • dolore all'ano;
  • aumento della temperatura nel tempo, la cui causa non è stata stabilita.

I sintomi elencati sono un'occasione per consultare un medico. Lo specialista invierà un esame del sangue, effettuerà un esame, fisserà un appuntamento per una radiografia, una colonscopia. Le misure diagnostiche aiuteranno a stabilire la causa dei sintomi identificati, a prescrivere un trattamento adeguato.

A casa, puoi fare un test rapido per rilevare il sangue nascosto nelle feci. I test sono economici, vengono venduti in farmacia in diverse forme. Il risultato sarà pronto in 10 minuti, le istruzioni per il test sono incluse nella confezione..

Anche se il test ha rivelato sangue nelle feci, questo non è un motivo di panico. Questa immagine è caratteristica di varie malattie, non solo di quelle oncologiche. Questa è l'occasione per consultare uno specialista. È importante che i pazienti a rischio di carcinoma intestinale siano esaminati regolarmente in modo che, se necessario, prendano la malattia in una fase precoce.

Il gruppo a rischio per tumori dell'intestino comprende persone che soffrono di varie malattie dell'intestino, i fumatori, così come quelli nella cui famiglia ci sono persone con cancro.

Coloro a cui è stato diagnosticato un cancro di qualsiasi stadio non possono arrendersi, la malattia è vinta da coloro che credono in una prognosi favorevole e fanno del loro meglio per pensare al bene.