Marcatore tumorale intestinale

Melanoma

Lo screening per i marcatori tumorali dell'intestino è uno studio del sangue per le sostanze prodotte dalle malattie tumorali del tratto digestivo. Questo è un metodo di laboratorio per confermare o confutare la diagnosi, che viene utilizzato prima di metodi di ricerca strumentale complessi e non sicuri. La diagnosi non richiede molto tempo, non provoca disagi significativi.

Quali sono le analisi?

Un esame del sangue generale per il cancro intestinale non è informativo. È in grado di rilevare un aumento dell'ESR in oncologia e anemia, ma questo non è specifico per la rilevazione del carcinoma. Per questo motivo, altre sostanze che sono sintetizzate in neoplasie maligne vengono rilevate nel sangue. I marcatori tumorali intestinali sono divisi in 2 grandi gruppi:

  • Specifico. Indicare un tumore in un'area specifica del sistema studiato.
  • Non specifici: marcatori rilasciati nel cancro di diversi organi, pertanto non è possibile determinare la localizzazione. L'identificazione richiede una diagnosi e una ricerca più dettagliate..
Torna al sommario

Marcatori specifici

La diagnosi di carcinoma intestinale comprende le seguenti sostanze descritte nella tabella:

Marcatori tumoraliCaratteristica
REACambiamenti in caso di neoplasia del colon
Il nome abbreviato di antigene embrio-canceroso
Si normalizza bruscamente a causa dell'efficacia della terapia
CA 242Supera la norma nelle prime fasi di sviluppo dei tessuti atipici
Mostra il cancro del retto e del colon
Secondo la dinamica di questa sostanza, è possibile formulare un'ulteriore previsione
CA 72-4Il carcinoma del colon-retto viene diagnosticato da un indicatore.
La clinica viene rilevata in parallelo con CEA
Tu M2-RKRichiede un'analisi delle feci
Mostra lo stato del metabolismo del tumore

Nella rivista "Modern Oncology" per il 2016, vengono pubblicati i risultati di uno studio sui pazienti, a conferma che i test preventivi per i marcatori tumorali aiutano a condurre una diagnosi precoce del carcinoma.

Marcatori non specifici del carcinoma intestinale

Proteine ​​strutturali
Marker tumoraleCaratteristiche
Alpha fetoproteinIndica carcinoma epatico
Marcatore del cancro colorettale, sigma
Sa 125Parla di danni all'apparato digerente
Una concentrazione significativa si verifica con la neoplasia sigmoidea
CYFRA 21-1Sorge con lesioni del retto
Lasa-pCaratterizza l'oncologia del tratto digestivo nel suo complesso senza una localizzazione specifica
SCCUn cambiamento di concentrazione si verifica con il cancro del tratto distale
CA 19-9Oncomarker che indica carcinoma del sigma, cistifellea, intestino tenue
Torna al sommario

Indicazioni per la diagnosi

Si raccomanda di studiare gli oncomarker per il cancro dell'intestino e del retto per studiare l'efficacia del trattamento, ai fini della prevenzione, nonché per la diagnosi precoce della recidiva del cancro. Inoltre, si consiglia di passare se ci sono momenti come:

  • Predisposizione genetica allo sviluppo di neoplasie.
  • Casi di carcinoma familiare.
  • Analisi biochimiche negative.
  • Sintomi di una lesione maligna del tratto digestivo:
    • dolore all'addome;
    • eruttazione;
    • nausea;
    • vomito periodico;
    • bruciore di stomaco;
    • disturbi delle feci;
    • mancanza di appetito;
    • perdita di peso;
    • disagio intestinale;
    • flatulenza;
    • gonfiore.
Torna al sommario

Come preparare?

Per verificare l'intestino per oncologia, è necessario aderire alle regole che possono ridurre al minimo la possibilità di deviazioni dai risultati reali. I principali sono:

  • 3-4 giorni prima della procedura diagnostica, seguire una dieta. È necessario escludere cibo spazzatura, cibi grassi, carboidrati facilmente digeribili, alimenti che aumentano il carico funzionale sul tratto intestinale.
  • Non bere alcolici e caffè 3-4 giorni prima della diagnosi.
  • La procedura viene eseguita al mattino a stomaco vuoto. Puoi fare il test solo dopo 10-12 ore dopo aver mangiato.
  • Interrompere l'uso di farmaci che possono influire sull'emocromo: ormoni, sulfamidici, PPI, antiacidi. Se la sospensione del farmaco non è possibile, assicurarsi di informare il medico..
  • Non fumare 12 ore prima del test..
Torna al sommario

Analisi

Per lo studio dei marker tumorali è necessario sangue venoso. Per comodità dei pazienti, si consiglia di eseguire la procedura in posizione prona. Il materiale viene consegnato al mattino. La durata della misura diagnostica non supera i 15 minuti. Il materiale risultante viene posto in un contenitore sterile e inviato per esame. Ogni marker richiede reagenti specifici e caratteristiche conduttive. Pertanto, il risultato viene fornito per 6-7 giorni.

Il marker tumorale per il cancro intestinale Tu M2-PK è diverso dagli altri. Per condurre lo studio, hai bisogno delle feci del paziente. Prima di questo, non è possibile utilizzare lassativi o clisteri, in modo che l'analisi sia più istruttiva. Diverse particelle vengono isolate da diverse sezioni del materiale e viene determinata la concentrazione di Tu M2-PK - una sostanza speciale che caratterizza i processi metabolici del tumore.

Per diagnosticare un processo maligno a causa di marcatori tumorali, è necessario prestare particolare attenzione. Errore consentito in laboratorio - 15-20%.

Interpretazione dei risultati

Indicatori di norme

Nelle persone senza patologia, gli esami del sangue per i marcatori tumorali corrispondono ai seguenti valori:

  • CEA è definito come 0-3 ng / ml.
  • Normalmente, CA 72-4 non è nel sangue, ma è consentito aumentare il risultato dell'analisi a 4 PEZZI in 1 ml di sangue.
  • SCC in assenza di patologia è 0-2,5 ng in 1 millilitro di materiale di prova.
  • CA 19-9 e CA 125 non possono essere più di 37 PEZZI / ml.
  • L'AFP in assenza di cancro non supera i 15 ng / ml.
  • Fino a 20 indicatori PIECES di CA 242 e LASA-P non sono una patologia.
  • Tu M2-RK non può superare le 15 unità.
  • CYFRA 21-1 è normalmente assente nel corpo.

Un aumento dei marcatori del cancro nelle persone senza compromissione si chiama risultato falso positivo. Questo può accadere se ci sono processi infiammatori nel tratto digestivo, cambiamenti organici, formazioni benigne. Un risultato errato è anche possibile a causa di una violazione delle regole di preparazione per l'analisi. Pertanto, è necessario avvicinarsi in modo completo all'interpretazione del livello dei marker tumorali al fine di prevenire errori diagnostici.

deviazioni

Una maggiore concentrazione significa l'insorgenza di una crescita cellulare atipica in una delle sezioni dell'intestino, del pancreas o della cistifellea. Un leggero aumento dei marker tumorali indica 1-2 stadi del cancro. Se il livello di queste sostanze aumenta più volte, ciò significa la presenza di 3-4 stadi di danno intestinale, che hanno una prognosi sfavorevole.

Nel caso in cui, dopo l'intervento chirurgico, l'introduzione della chemioterapia e la conduzione dei corsi di radioterapia, i marker tumorali non diminuiscono, ciò indica una distruzione incompleta delle cellule tumorali. Un tale risultato richiede un cambiamento nei metodi di trattamento e l'uso di una terapia più aggressiva al fine di sradicare completamente il tessuto tumorale..

Neoplasie del colon-retto

Prezzo scontato:

Abbiamo ridotto il costo della pubblicità e il mantenimento dei punti di raccolta del biomateriale. Pertanto, il prezzo dei test per te è 2 volte inferiore. Lo abbiamo fatto in modo che tu possa eseguire facilmente i test e gestire la tua salute

Prezzo scontato:

  • Descrizione
  • Struttura
  • decrittazione
  • Perché in Lab4U?

Periodo di esecuzione

L'analisi sarà pronta entro 1 giorno (ad eccezione del giorno di assunzione del biomateriale). Riceverai i risultati via e-mail. posta immediatamente pronta.

Scadenza: 2 giorni, esclusi sabato e domenica (tranne il giorno di assunzione del biomateriale)

Preparazione all'analisi

L'esame delle feci viene eseguito 48 ore dopo l'assunzione di lassativi, farmaci che migliorano la motilità intestinale e la colorazione delle feci, esame a raggi X dello stomaco e dell'intestino utilizzando farmaci di contrasto, clisteri, supposte rettali, durante le mestruazioni o entro 3 giorni prima o dopo di esso.
Emorroidi sanguinanti e sanguinamenti con costipazione prolungata possono distorcere il risultato..

Non eseguire un esame del sangue immediatamente dopo radiografia, fluorografia, ultrasuoni, fisioterapia.

Discutere con il medico i farmaci alla vigilia e il giorno dell'analisi del sangue, nonché altre condizioni di preparazione aggiuntive.

24 ore prima della raccolta del sangue:

Limitare i cibi grassi e fritti, non bere alcolici.

Elimina lo sforzo fisico pesante.

Almeno 4 ore prima della donazione di sangue, non mangiare cibo, bere solo acqua naturale pulita.

Come raccogliere le feci:

  • urinare in bagno,
  • raccogliere le feci in un vaso pulito e asciutto, eliminando l'ingresso di urina e lo scarico dai genitali,
  • cucchiaio, che è stato impacchettato con il contenitore, riempire il contenitore per l'analisi di un terzo, prelevando le feci da diverse aree,
  • stringere il cappuccio,
  • conservare il contenitore con le feci in frigorifero e trasferirlo al centro medico il giorno della raccolta.

60 minuti prima del prelievo di sangue non fumare.

15-30 minuti prima di prendere il sangue in uno stato calmo.

Informazioni sull'analisi

Cancro del colon-retto - un tumore maligno che si sviluppa dalle cellule dell'epitelio del retto ed è localizzato entro 15 cm dall'ano (ano).

Lo studio viene utilizzato nella complessa diagnosi del carcinoma del colon-retto, monitorando il decorso e la prognosi della malattia.

Lo studio viene inoltre condotto con l'obiettivo di una diagnosi precoce del tumore (esami di screening dei gruppi a rischio), in alcuni casi in alternativa allo screening endoscopico (colonscopia).

Più del 90% dei casi di cancro si verifica in donne e uomini di età superiore ai 50 anni. Tuttavia, i casi familiari di cancro e poliposi richiedono screening per le persone di età superiore ai 40 anni..

L'interpretazione dei risultati, l'esame e le tattiche di trattamento sono determinati dal medico curante.

Materiale per la ricerca - Siero di sangue, Feci

Composizione e risultati

  • Composizione di uno studio completo
  • Risultati del campione

Neoplasie del colon-retto

Il tumore del colon-retto è un tumore maligno che si sviluppa dalle cellule dell'epitelio del retto ed è localizzato entro 15 cm dall'ano (ano). Il tasso di incidenza medio per 100 mila persone continua ad essere piuttosto elevato (circa 37,5). Sebbene la rilevazione del cancro negli stadi 1-2 sia quasi del 40%, il caso della malattia negli stadi 3 e 4 rimane elevato per la prima volta..

Fattori di rischio: presenza nella famiglia di uno o due pazienti con carcinoma del colon-retto, parenti del primo ginocchio, poliposi adenomatosa familiare o carcinoma del colon-retto ereditario. Età di 50 anni (oltre il 90% dei pazienti) - per uomini e donne allo stesso modo.

Possibili sintomi: gonfiore addominale gonfio e palpabile. Costipazione, seguita da diarrea. Anemia. Crampi al dolore addominale, sanguinamento intestinale (sangue nelle feci). La sensazione di un corpo estraneo nell'ano. Escrezione di muco e sangue durante un atto di defecazione, una sensazione di svuotamento incompleto del retto durante un atto di defecazione, frequenti, falsi desideri di feci.

Uno studio completo include la determinazione della concentrazione di CEA (antigene embrio-tumorale), CA 19-9 nel siero del sangue e la determinazione del sangue latente nelle feci. Lo studio è utilizzato in un complesso per la diagnosi del carcinoma del colon-retto e il monitoraggio del decorso della malattia. Gli oncomarker sono composti macromolecolari testati nel sangue, nelle urine o sulla superficie delle cellule; l'identificazione e la determinazione del loro livello viene utilizzata per diagnosticare i pazienti e pianificare il trattamento. Gli oncomarker sono isolati dalle cellule tumorali o da cellule normali in presenza di un tumore. Tuttavia, il loro valore diagnostico non deve essere sopravvalutato, poiché possono verificarsi marcatori tumorali elevati in pazienti con alterazioni non associate a neoplasie maligne. D'altra parte, nonostante la presenza di un tumore maligno, il livello del marker tumorale può rientrare nei valori di riferimento. Ciò accade spesso nelle fasi iniziali dello sviluppo del tumore..

La definizione di marcatori tumorali nella pratica clinica viene effettuata come metodo aggiuntivo per la diagnosi del cancro in combinazione con altri metodi di ricerca. Lo studio dei marcatori tumorali viene anche condotto allo scopo di individuare precocemente tumori e metastasi (esami di screening dei gruppi a rischio) e la prognosi del decorso della malattia. Un'altra importante area di applicazione della ricerca sui marker tumorali nella clinica è la gestione dei pazienti oncologici: monitoraggio della terapia e monitoraggio del decorso della malattia, identificazione di tumori multipli e loro metastasi, monitoraggio della completezza della rimozione del tumore (la concentrazione dei marker tumorali dopo il trattamento può essere aumentata a causa del decadimento del tumore, pertanto, gli studi di controllo sono migliori trascorrere 2-3 settimane dopo l'inizio del trattamento).

Lo schema generale dello scopo dello studio dei marker tumorali nella pratica clinica:

  • Prima di iniziare il trattamento, si raccomanda di condurre studi sui marcatori tumorali necessari e successivamente condurre studi su quei marcatori tumorali la cui concentrazione è stata aumentata.
  • Dopo un ciclo di trattamento o chirurgia, si raccomanda di eseguire lo studio dei marker tumorali in 10-21 giorni (in base all'emivita del marker tumorale) al fine di stabilire il livello iniziale per un ulteriore monitoraggio.
  • Per valutare l'efficacia del trattamento, lo studio dei marker tumorali viene effettuato in un mese, quindi si consiglia di eseguire lo studio della concentrazione dei marker tumorali con un intervallo di 3-4 mesi per 2 anni, quindi con un intervallo di 6 mesi per 3-5 anni.
  • Si raccomanda lo studio della concentrazione dei marker tumorali prima di qualsiasi cambiamento nel trattamento.
  • La determinazione dei marker tumorali viene effettuata in caso di sospetta recidiva o metastasi del tumore.
  • Si consiglia di rideterminare il livello del marker tumorale dopo 3-4 settimane, dopo la prima rilevazione di una maggiore concentrazione.

Composizione del profilo

Interpretazione dei risultati dello studio "Neoplasie del retto"

L'interpretazione dei risultati del test è a scopo informativo, non è una diagnosi e non sostituisce la consultazione di un medico. I valori di riferimento possono differire da quelli indicati in base all'apparecchiatura utilizzata; i valori effettivi saranno indicati nel modulo dei risultati.

La concentrazione di CEA nel siero del sangue dei pazienti con carcinoma del colon-retto è correlata allo stadio della malattia e funge da indicatore dell'efficacia di chirurgia, chemioterapia e radioterapia. La determinazione dei livelli sierici di CEA viene utilizzata come marcatore precoce di metastasi e recidive. Nei tumori maligni non trattati, la concentrazione di CEA è in costante crescita e nel periodo iniziale, la sua crescita è pronunciata.

L'antigene CA 19-9 è stato inizialmente rilevato nei pazienti con carcinoma del colon-retto e successivamente è stato rilevato nei pazienti con tumore del fegato, dello stomaco, dell'esofago, del pancreas e dei dotti biliari. Un aumento della concentrazione di antigene CA 19-9 è stato osservato nelle malattie benigne, tra cui epatite, pancreatite, cirrosi, colangite e malattie gastrointestinali non maligne.

La determinazione del livello di antigene CA 19-9 insieme al CEA nel siero del sangue può essere utilizzata come test ausiliario per valutare l'efficacia della terapia nei pazienti con carcinoma del colon-retto. Un aumento costante del livello di questi marker tumorali può indicare una progressione della malattia, indicare un effetto insufficiente della terapia, mentre una diminuzione del livello di questi marker può indicare un trend terapeutico positivo..

È possibile utilizzare questo marker nella diagnosi di tumore del colon-retto con un risultato negativo dello studio CEA. L'esperienza nell'uso del metodo immunocromatografico per la determinazione del sangue occulto nelle feci da parte di cliniche straniere mostra che l'esame delle feci per il sangue occulto consente la rilevazione del carcinoma del colon-retto nelle prime fasi di sviluppo e porta a una riduzione della mortalità del 25-33%. Inoltre, questo test è un'alternativa al metodo di screening del cancro endoscopico (colonscopia)..

Lo screening regolare delle feci per il sangue occulto porta ad una riduzione del 50% nei casi di rilevazione del cancro nell'ultima fase dello sviluppo. I risultati dello studio devono essere interpretati con cautela insieme ai risultati dell'esame clinico, dei raggi X e degli studi ad ultrasuoni. Il "gold standard" per la diagnosi di neoplasie maligne è l'esame istologico di un campione di biopsia o tumore punteggiato.

Lab4U è un laboratorio medico online. Rendiamo i test convenienti e comprensibili i risultati in modo che ogni persona controlli la propria salute.
Per questo, abbiamo escluso tutti i costi per cassieri, amministratori, affitto, ecc..

Quindi perché senza dubbio Lab4U?

  • Nessun registro: paga i test online in 3 minuti
  • Controlli il processo: puoi trasferire il record, ordinare analisi, decrittografare i risultati
  • Il controllo è scioccante: il costo delle analisi è in media due volte inferiore
  • Non è necessario ritirare una copia cartacea: invieremo i risultati via e-mail. posta al momento della disponibilità
  • Il percorso per il centro medico non dura più di 20 minuti: la nostra rete è la seconda più grande di Mosca, siamo in 26 città della Russia
  • Scriviamo semplicemente, chiaramente e in modo interessante sugli indicatori di salute
  • Tutti i risultati ottenuti in precedenza sono memorizzati nel tuo account personale, puoi facilmente confrontare le dinamiche
  • Puoi prendere tutta la famiglia: aggiungi i membri della tua famiglia al tuo account personale e ordina le analisi per loro in un paio di clic

Lavoriamo dal 2012 in 26 città della Russia e abbiamo già completato oltre 1.000.000 di analisi.

Il laboratorio ha implementato il sistema TrakCare LAB, che automatizza la ricerca di laboratorio e riduce al minimo l'impatto del fattore umano.

Il team Lab4U fa di tutto per renderlo facile, conveniente, accessibile e comprensibile. Rendi Lab4U il tuo laboratorio permanente.

Raccomandazioni per l'assunzione di preparati contenenti colecalciferolo (vitamina D3)

Il calcolo viene eseguito per persone di età superiore ai 18 anni. Ricorda che l'interpretazione dei risultati è di natura informativa, non è una diagnosi e non sostituisce il parere di un medico.

Prova fino al 50% di sconto presso Lab4U Online Medical Laboratory

Aggiungi analisi all'ordine

Scegli la data e l'ora della consegna

Effettua e paga l'ordine

Fai i test fuori turno

Ottieni risultati via email. posta

Scegli una città

  • Mosca
  • San Pietroburgo
  • Nizhny Novgorod
  • astracan
  • Belgorod
  • Vladimir
  • Volgograd
  • Voronezh
  • Ivanovo
  • Yoshkar-Ola
  • Kazan
  • Kaluga
  • Kostroma
  • Krasnodar
  • Kursk
  • Aquila
  • Penza
  • Permiano
  • Rostov-on-Don
  • Ryazan
  • Samara
  • Saratov
  • Tver
  • Tula
  • Ufa
  • Yaroslavl

Abbonamento annuale

Un abbonamento annuale è incluso nel primo ordine e consente di testare l'anno per te e i tuoi familiari due volte più a buon mercato. I risultati di tutte le analisi verranno archiviati indefinitamente nel tuo account. Più dettagli

Marcatore del cancro intestinale

Cosa sono i marker tumorali?

Un biomarker tumorale è una sostanza (solitamente una molecola proteica) prodotta dalle stesse cellule tumorali o da altre cellule del corpo in risposta all'oncopatologia. A volte le cellule del corpo sane sono in grado di produrre tali sostanze in risposta a determinate condizioni benigne (non cancerose).

I marcatori tumorali forniscono informazioni sul tumore, ad esempio, quanto è aggressivo, se può essere trattato con una terapia mirata e quanto bene il tumore risponde al trattamento..

I marcatori tumorali sono proteine ​​o altre sostanze che vengono prodotte dalle cellule tumorali in quantità superiori al normale. Tali biomarcatori si trovano nel sangue, nelle urine, nelle feci o in altri tessuti o fluidi corporei..

In alcuni tipi di neoplasia, il livello del marker tumorale riflette lo stadio (grado) della malattia e / o la prognosi del paziente (il probabile esito o decorso della malattia). Un esempio di questo tipo di marker tumorale è l'α-fetoproteina, che viene misurata nel sangue per valutare lo stadio, la prognosi e monitorare la risposta al trattamento dei tumori delle cellule germinali.

Tuttavia, sempre più spesso, gli indicatori genomici, come le forme geniche mutate, i modelli di espressione genica del tumore o i cambiamenti non genetici nel DNA delle cellule tumorali, sono usati come marker tumorali..

Ora circa 60 marcatori tumorali sono caratterizzati in dettaglio e sono in uso clinico. Alcuni di essi sono associati a un solo tipo di neoplasia (marcatori tumorali specifici), mentre altri sono associati a diversi tipi di patologie tumorali (marcatori tumorali non specifici).

Questo numero non include marcatori tumorali che sono stati testati usando immunofenotipizzazione e immunoistochimica per aiutare a diagnosticare l'oncologia e distinguere i tipi di tumori..

Allo stesso tempo, il marker tumorale "universale", che poteva rilevare la presenza di qualsiasi tipo di patologia del cancro, non poteva essere rilevato fino a quando.

Cosa sono i marker tumorali

Esistono due tipi principali di marker tumorali utilizzati in modo diverso in oncologia: marker tumorali circolanti e marker tissutali tumorali..

Marcatori tumorali circolanti possono essere trovati nel sangue, nelle urine, nelle feci o in altri fluidi corporei di alcuni pazienti. I marker tumorali circolanti vengono utilizzati per:

  • stime previsionali;
  • rilevare un tumore che rimane dopo il trattamento (malattia residua) o recidiva;
  • valutazione della risposta al trattamento;
  • controllare lo sviluppo della resistenza del tumore al trattamento.

Sebbene un livello aumentato di un marker tumorale circolante possa indicare la presenza di un tumore, questo da solo non è sufficiente per la diagnosi. Ad esempio, le malattie non cancerose possono talvolta causare un aumento del livello di alcuni marker tumorali. Inoltre, non tutti con un certo tipo di oncopatologia avranno un livello più elevato di marker tumorale associato a questo tumore..

Pertanto, le misurazioni dei marker tumorali circolanti sono sempre combinate con i risultati di altri test, come la biopsia o l'imaging, per la diagnosi del cancro.

I marcatori tumorali possono anche essere misurati periodicamente durante il trattamento di un tumore maligno. Ad esempio, una diminuzione del livello di un marker tumorale circolante può indicare che il tumore sta rispondendo al trattamento, mentre un aumento o un livello costante può indicare che il tumore non risponde.

I marcatori tumorali circolanti possono anche essere misurati dopo il trattamento per verificare la ricaduta..

Esempi di marker tumorali circolanti.

  • La calcitonina (misurata nel sangue), che viene utilizzata per valutare la risposta al trattamento, selezionare la recidiva e valutare la prognosi del carcinoma tiroideo midollare.
  • CA-125 (misurato nel sangue) per monitorare l'efficacia del trattamento del carcinoma ovarico..
  • Beta-2-microglobulina (misurata nel sangue, nelle urine o nel liquido cerebrospinale) per valutare la prognosi e monitorare la risposta al trattamento del mieloma multiplo, della leucemia linfocitica cronica e di alcuni linfomi.

I marcatori dei tessuti tumorali si trovano nei tumori stessi, di solito in un campione di tumore che viene rimosso durante una biopsia..

I marcatori dei tessuti tumorali sono usati per:

  • diagnosticare, mettere in scena e / o classificare una neoplasia;
  • valutare la previsione;
  • determinare le tattiche di trattamento (ad esempio, il trattamento con terapia mirata;

I marcatori tumorali possono essere misurati prima del trattamento per aiutare i medici a pianificare la terapia appropriata. Ad esempio, alcuni test, chiamati diagnostici concomitanti, che sono stati sviluppati insieme al farmaco appropriato per la terapia mirata, sono usati per determinare l'adeguatezza del trattamento usando una terapia target specifica. Alcuni di questi test misurano quanti marcatori tumorali sono presenti; altri semplicemente rilevano la presenza di un marcatore specifico, come una mutazione genetica.

I marcatori del tessuto tumorale spesso diventano obiettivi per una terapia mirata specifica..

Esempi di marker tumorali

  • Recettori degli estrogeni e progesterone (carcinoma mammario), utilizzati per determinare se il trattamento con terapia ormonale è appropriato;
  • Analisi della mutazione del gene EGFR (carcinoma polmonare non a piccole cellule) per aiutare a determinare il trattamento e valutare la prognosi;
  • PD-L1 (molti tipi di neoplasia maligna) per determinare se il trattamento con inibitori del checkpoint immunitario sarebbe appropriato.

Marcatori non specifici

Marcatori non specifici sono determinati in vari tumori maligni e spesso in patologie non cancerose..

Nel carcinoma intestinale vengono utilizzati più comunemente numerosi marker tumorali non specifici. La definizione di ciascuno di essi ha il suo compito: testare la sensibilità a una terapia specifica, diagnosi di ricaduta, monitorare l'efficacia del trattamento

Esempi di marcatori utilizzati nel carcinoma intestinale.

Mutazione del gene DPD nel sangue. Tipi di neoplasie: cancro allo stomaco, pancreas, mammella e colon-retto. Utilizzato per prevedere il rischio di reazioni tossiche alla terapia con 5-fluorouracile.

Mutazioni di BRAF V600 - in un tumore. Tipi di neoplasie: melanoma cutaneo, malattia di Erdheim-Chester, carcinoma del colon-retto e carcinoma polmonare non a piccole cellule. Utilizzato per selezionare i pazienti che hanno maggiori probabilità di beneficiare del trattamento utilizzando trattamenti specifici mirati..

Mutazione del gene KRAS nel tumore. Tipi di neoplasie: carcinoma del colon-retto e carcinoma polmonare non a piccole cellule. Utilizzato per determinare l'adeguatezza del trattamento con un tipo specifico di terapia mirata.

Marcatori specifici

La presenza di questi marcatori tumorali o un aumento significativo della loro concentrazione è caratteristica di tumori di tipo rigorosamente definito o organo specifico.

Per il cancro intestinale, UGT1A1 (la 28a variante di omozigosi) sarà un indicatore così specifico. È specifico per il cancro rettale e sigmoideo..

Questo test del cancro per il cancro intestinale è determinato raschiando la mucosa delle guance e talvolta nell'analisi di una maschera per il sangue. È usato per prevedere l'efficacia della terapia con irinotecan. Ma molti astri mettono in dubbio il suo valore..

Questi sono, forse, tutti i marker tumorali specifici attualmente noti per il carcinoma del colon-retto, nonché i marcatori del cancro per il carcinoma del colon sigmoideo.

Come rinunciano i biomarcatori

I marcatori del cancro intestinale sono misurati in modo diverso e richiedono test diversi. Alcuni marcatori si trovano nel sangue o nelle urine, quindi per questo dovrai fornire una piccola quantità di sangue o un campione di urina..

Altri biomarcatori, come quelli coinvolti nell'analisi del sangue fecale occulto (FOBT), possono essere isolati dalla materia fecale e richiedono un campione di feci..

I campioni di tessuto possono contenere anche biomarcatori tumorali e possono includere una biopsia tumorale. Questa è una procedura più invasiva rispetto all'assunzione di urina o feci. Dopo che il medico ha prelevato il campione, viene inviato al laboratorio per i test utilizzando vari metodi per determinare il livello di biomarcatori.

Il regime e la composizione della dieta prima di eseguire i test possono fare la differenza. Il medico curante fornisce al paziente raccomandazioni individuali. Ad esempio, alimenti specifici, come carne rossa o frutta e verdura, possono influenzare l'analisi e portare a risultati falsi positivi, anche se sono stati consumati un giorno o due prima dell'analisi.

Quando prenderlo

I marker diagnostici tumorali circolanti per il tumore del colon vengono generalmente somministrati per la prima volta se si sospetta il cancro..

In Europa e in Belgio, in particolare, la FOBT con la determinazione del DNA tumorale viene utilizzata per i test di screening in assenza di sintomi o di un sospetto primario di cancro intestinale. Nel test fecale vengono rilevati KRAS mutati, TP53, geni APC e marcatori di instabilità dei microsatelliti (MSI). Il livello di sensibilità medio di tale test è compreso tra il 25 e il 65%.

Con un ragionevole sospetto di cancro intestinale, viene eseguito un esame del sangue per l'antigene carcinoembrionale, o come viene anche chiamato antigene embrionale del cancro.

Con un livello significativo di questo marker, viene mostrato un complesso di studi diagnostici per stabilire una diagnosi finale.

Quale marker tumorale indica il cancro intestinale

Non esiste un marker tumorale specifico con il quale sarebbe possibile parlare con sufficiente sicurezza della presenza di un tumore maligno nell'intestino. Tuttavia, un'analisi completa con l'identificazione di diversi biomarcatori diversi può costituire un ragionevole sospetto e diventare la base per un serio studio diagnostico.

Marker per analisi del sangue

Il livello di antigene carcinoembryonic (CEA) è il marker tumorale più comunemente usato nel carcinoma del colon-retto. Il suo livello può essere controllato prima dell'intervento chirurgico per la prognosi, può essere utilizzato durante la terapia per valutare la risposta al trattamento o dopo il completamento della terapia per monitorare la ricaduta.

CA 19-9 - marker tumorale non specifico del sangue, che può essere aumentato nel carcinoma del colon-retto.

Perdita di eterozigosi del cromosoma 18q (18qLOH) - un marcatore tissutale viene spesso usato in pazienti con carcinoma del colon-retto di stadio II o III. Può influenzare la previsione.

Marcatori di tessuto tumorale (analisi del materiale delle feci e della biopsia)

L'MSI (instabilità dei microsatelliti) è un metodo per misurare il deficit di riparazione del mismatch (MMR) nel DNA tumorale. La carenza di MMR porta ad un aumento delle mutazioni nelle cellule del colon, che contribuisce in parte allo sviluppo del cancro del colon.

  • L'MSI può essere utilizzato per rilevare il carcinoma del colon in una fase precoce, che può richiedere un trattamento più aggressivo o per identificare i pazienti che dovrebbero sottoporsi a ulteriori test genetici a causa del rischio di sindrome familiare associata a diversi tipi di oncologia.
  • MSI identifica i tumori come MSI-high (MSI-H) o MSI-stable e MSI-low.

Mutazioni K-RAS: specifiche mutazioni nel gene K-RAS possono prevedere se un paziente può beneficiare del trattamento con diversi metodi biologici..

Mutazioni BRAF - solitamente associate a una mutazione V600E. Può essere un fattore predittivo della prognosi dopo la diagnosi di carcinoma del colon-retto.

Decifrare i risultati

Per quei biomarcatori per i quali viene utilizzata una valutazione quantitativa, l'interpretazione dei risultati presenta spesso alcune difficoltà. In una persona sana, il loro livello ematico può raggiungere i 5 ng / ml e, nei fumatori, fino a 20 ng / ml. Allo stesso tempo, un aumento a 25-26 ng / ml dovrebbe già avvisare il medico, mentre con alcune malattie non tumorali, il suo livello può salire a 60-80 ng / ml.

Il marker tumorale CA 19-9 ha normalmente una concentrazione fino a 37 U / ml. Con epatite o colecistite, il suo livello può salire a 500 U / ml. Livelli più alti indicano la probabilità di un processo oncologico. Concentrazione molto alta - fino a 10.000 U / ml - un indicatore della probabile metastasi del tumore.

Ottieni maggiori informazioni sull'uso corretto dei marker tumorali nella diagnosi, nel trattamento e nella prognosi dei tumori maligni - scrivici o richiedi una richiamata.

Quali sono i marcatori del cancro per il cancro intestinale: nomi, come prendere

I tumori maligni, incluso il cancro gastrointestinale, sono diagnosticati nella maggior parte dei pazienti che cercano assistenza medica. Il pericolo di questa malattia risiede nella complessità della diagnosi in una fase precoce. I sintomi spesso arrivano troppo tardi. Occasionalmente, durante un esame di routine, è possibile sospettare una patologia, quindi il paziente viene inviato per l'analisi.

Analizzando i marcatori tumorali per il cancro dell'intestino e del retto in base al livello del loro contenuto, il medico può stabilire la malattia, la sua natura e il suo stadio.

Cosa sono i marker tumorali

Gli oncomarker sono alcuni tipi di proteine ​​che si trovano nel sangue. Possono essere trovati in una persona sana, solo in piccole quantità, non superiori ai valori normali. I tumori maligni contribuiscono alla produzione della proteina corrispondente, che porta ad un aumento della concentrazione del marker tumorale. Con la comparsa di tumori cancerosi del colon, le analisi possono chiarire la localizzazione della patologia e determinare lo stadio della malattia.

Varietà di marcatori tumorali per il cancro intestinale

Tra le proteine ​​che indicano problemi con il tratto digestivo, si distinguono 2 gruppi:

  • Specifico: rivelare le formazioni tumorali in un punto specifico del corpo.
  • Non specifico: rileva l'oncologia, ma non corregge la localizzazione.

Il seguente gruppo di marcatori tumorali appartiene al primo gruppo:

  • Antigene carboidrato (CA 242): mostra una patologia tumorale del colon e del retto o del pancreas in una fase precoce. Lo studio consente di determinare come si comporterà il tumore nei prossimi cinque mesi.
  • Antigene cancro-embrionale - è responsabile del rilevamento dell'oncologia nel retto. L'analisi dei risultati dello studio ci consente di parlare della natura del cancro, delle dinamiche dell'aumento delle dimensioni del tumore e di calcolare il periodo di progressione della malattia. Con l'aiuto del CEA, gli oncologi valutano l'efficacia della terapia e determinano il rischio di recidiva..
  • CA 72-4 è assegnato in aggiunta a CEA. Questo marker tumorale si trova nelle cellule maligne del polmone e del colon, se si verifica un carcinoma a piccole cellule. Anche la patologia del colon-retto è determinata da questo antigene..
  • Tu M2-RK (il secondo nome è il marker tumorale di scelta) - consente di identificare tutti i processi metabolici che si verificano nelle cellule tumorali. Questo tipo di studio è prescritto per specifici parametri metabolici. Aiuta a determinare il tumore oncologico degli organi del tratto gastrointestinale, incluso il carcinoma.

I seguenti indicatori sono inclusi nel gruppo di marcatori non specifici:

  • Alfa-fetoproteina (AFP) - si manifesta come un aumento del contenuto di α-fetoproteina, che indica la comparsa di una neoplasia simile a un tumore nel retto e nel colon sigmoideo.
  • CA 19-9 - un marker che identifica le patologie tumorali dell'intestino crasso, dei dotti biliari e della vescica stessa, dell'esofago, del pancreas.
  • CA 125 - utilizzando questo indicatore, viene determinato il processo patologico che si verifica nel colon sigmoideo, portando alla formazione di un tumore.
  • CYFRA 21-1: tassi elevati per questo marker indicano la presenza di compattazione maligna nel retto.
  • SCC - aiuta a rilevare la presenza di patologie cancerose del canale anale.
  • LASA-P - livelli elevati di antigene segnalano un sospetto tumore maligno in altre parti dell'intestino.

Grazie agli studi per identificare i marcatori tumorali, è possibile identificare la malattia prima delle prime manifestazioni e sintomi. Tuttavia, è importante considerare che di per sé il superamento dei limiti normali della concentrazione di antigeni nel sangue non garantisce la presenza di oncologia. Se i test del paziente hanno mostrato risultati allarmanti, è invitato a essere esaminato ulteriormente per confermare o confutare la diagnosi preliminare.

Video: cos'è un marker tumorale e come trattare il cancro

Quando sono i test

Per determinare il livello dei marker tumorali, il paziente dona sangue come biomateriale studiato. La procedura di campionamento viene eseguita al mattino presto. In questo caso, è importante che il paziente non mangi per otto ore prima dell'analisi. I medici raccomandano di astenersi dal bere caffè, tè e succhi di frutta per ottenere risposte pulite, sostituendole con acqua.

I risultati dello studio saranno pronti, un giorno o due dopo la raccolta di materiale biologico. Le analisi per determinare il livello di antigene proteico CA 72-4 vengono eseguite tenendo conto dell'eventuale assunzione di biotina, poiché una dose giornaliera superiore a 5 mg violerà la veridicità dei risultati. Si raccomanda quindi di rimandare lo studio di 8 ore fino a quando il farmaco non viene escreto.

Il livello di Tu M2-PK è determinato dall'analisi delle feci. La specificità di questa procedura è il divieto di ottenere biomateriale da clistere o con l'aiuto di lassativi. Le feci sono ottenute esclusivamente in modo naturale. I risultati vengono emessi dopo 7 giorni.

Come e dove eseguire i test

Gli oncomarker per il cancro dello stomaco e dell'intestino sono rilevati dai dipendenti di un laboratorio privato o pubblico. Per fare questo, fornisci il tuo materiale biologico.

Preparazione all'analisi

Prima di procedere con la donazione di sangue, il paziente deve seguire attentamente le linee guida fornite dall'oncologo per garantire risultati affidabili. Le misure da preparare per la procedura sono le seguenti:

  • Per una settimana, esclude dalla dieta cibi fritti, affumicati, grassi e dolci.
  • Bevi solo acqua, trascurando altre bevande.

Al mattino a stomaco vuoto, il paziente dovrebbe venire in laboratorio, dove l'infermiera prenderà il sangue da una vena. Entro una settimana, viene condotto uno studio sul biomateriale, quindi i risultati vengono formati ed emessi. Se a una persona sono state diagnosticate contemporaneamente neoplasie di diversa natura, il monitoraggio dei marker tumorali deve essere effettuato su base regolare.

Gli esperti non traggono conclusioni sulla presenza o l'assenza di malattie oncologiche per un marcatore particolare, poiché tale affermazione potrebbe non essere sempre accurata. Per la diagnosi, i risultati degli studi combinati sono spesso presi in considerazione. Per esempio:

  • Gli indicatori CEA e CA 242 rivelano formazioni patologiche maligne dello stomaco.
  • Il marcatore CEA in combinazione con CA 19-9 è responsabile della diagnosi del cancro del retto.
  • La combinazione di CEA, CA 242 e CA 19-9 è necessaria quando si tratta di determinare la presenza di cancro al colon.

Per rilevare la piruvato chinasi, un enzima prodotto dalle cellule maligne del tratto gastrointestinale, uno studio sui marcatori tumorali di Tu M2-PK.

In alcuni casi, una maggiore concentrazione di antigeni può segnalare la presenza di altre patologie nel corpo. Ad esempio, un'alta concentrazione di CEA indica spesso anomalie nel sistema venoso. Tali segni sono anche caratteristici della malattia e della cirrosi di Crohn..

I risultati di ciascuna analisi biochimica vengono controllati mediante ulteriori studi (ultrasuoni, risonanza magnetica o tomografia computerizzata).

Quale marker tumorale mostra il cancro intestinale

Avendo ricevuto i risultati delle analisi sulle mani, dovrebbe essere preso in considerazione quando si studiano gli indicatori che i dati possono essere interpretati in diversi modi. Tutto dipende dal laboratorio in cui è stato condotto lo studio. Cliniche diverse utilizzano un sistema di misurazione diverso, quindi è importante confrontare i numeri ottenuti con gli standard generalmente accettati:

  • CA 72-4 - non supera 6,3 UI / ml.
  • CA 19-9 - fino a 40 UI / ml.
  • CA 242 - nell'intervallo 0-30 UI / ml.
  • CEA - nessuno (0 UI / ml).

In alcune situazioni, i marker tumorali possono essere ridotti. Ciò indica l'assenza di cancro, ma la presenza di possibili danni ai reni o al fegato.

Il cancro intestinale mostra una combinazione di marcatori CA 242, CA 19-9 e RAE.

Video: marcatori tumorali per tumore intestinale

Opinione del dottore

Esaminando gli indicatori per la presenza di lesioni cancerose dell'intestino, gli specialisti confrontano i risultati del test con le norme standard tipiche per uomini e donne sani. Le deviazioni sono calcolate in base alla concentrazione del marker tumorale nel sangue. Se la differenza di valori è troppo grave, si può presumere l'oncologia.

Al fine di rilevare tempestivamente il cancro dell'intestino o di altri organi del tratto gastrointestinale, è necessario sottoporsi a un esame preventivo ogni anno per determinare il contenuto dei marker tumorali. Prima viene diagnosticato il cancro, maggiori sono le possibilità di guarigione del paziente.

Marcatori tumorali

Nell'Ospedale Clinico di Yauza, è possibile ottenere una diagnosi precoce completa del cancro di vari organi (radiazioni: TC, risonanza magnetica, endoscopia, ultrasuoni, genetica, consultazioni di specialisti medici). La nostra clinica conduce anche ricerche sui marcatori tumorali, che aiuta nella rapida diagnosi del cancro di varie localizzazioni..

Servizi

Oncologia

Cosa sono i marker tumorali?

I marcatori di cellule tumorali o marcatori tumorali sono sostanze, spesso proteine, che vengono prodotte dai tessuti di un tumore canceroso stesso o dall'organismo in risposta alla crescita delle cellule tumorali.

Più recentemente, sono stati introdotti altri tipi di marcatori oncologici, basati sulle definizioni dei cambiamenti nel materiale genetico (RNA, DNA) dei pazienti, che aumenta significativamente la precisione nella diagnosi precoce del cancro.

Perché sono necessari marcatori tumorali?

Prima di tutto, i marker tumorali o i marker delle cellule tumorali vengono utilizzati per il rilevamento o la diagnosi tempestiva delle cellule tumorali. Viene anche usato per valutare l'efficacia del trattamento e la nomina di una terapia anticancro più efficace e di conseguenza riflette la possibile prognosi o il probabile esito dell'oncologia maligna.

La diagnosi di tumore maligno non viene fatta solo dai risultati dell'analisi sui marker tumorali. Per una diagnosi affidabile, è necessario tenere conto di molti fattori e dei dati di un esame completo prescritto da un oncologo.

Quali marcatori tumorali utilizziamo?

Usiamo la maggior parte dei marker noti per la diagnosi precoce di vari tumori: fegato, stomaco, polmoni, ghiandole mammarie, utero, pancreas, ecc. E anche per diagnosticare la possibilità di sviluppare oncologia maligna del feto durante la gravidanza, senza utilizzare metodi diagnostici invasivi.

Marcatori tumorali al fegato

L'alfa-fetoproteina (AFP o AFP) viene utilizzata come marker tumorale per aiutare a rilevare e diagnosticare i tumori del fegato. È indicato per i pazienti con malattie epatiche croniche (cirrosi, epatite B e C) a causa del rischio per la vita di sviluppare un'oncologia maligna del fegato, in particolare il carcinoma epatocellulare. Oltre alla diagnosi di cancro al fegato, viene utilizzato nella diagnosi precoce dei tumori ovarici e testicolari..

Antigene CA (CA19-9) - aumentato in circa il 65% dei pazienti con carcinoma del dotto biliare (colangiocarcinoma), può essere utilizzato per monitorare il trattamento e la diagnosi precoce nelle persone con questo tipo di tumore (utilizzato principalmente per diagnosticare il carcinoma del pancreas).

Marcatori del cancro al seno

Antigene canceroso (CA15-3), che è una proteina prodotta da varie cellule tumorali, in particolare le cellule tumorali al seno. Inoltre, si verifica un aumento del livello di CA con endometriosi, malattie infiammatorie degli organi pelvici e malattie del fegato, l'indicatore può aumentare durante la gravidanza.

Marcatori tumorali pancreatici

Antigene CA (CA19-9) - utilizzato per la diagnosi precoce del carcinoma del pancreas, nonché per valutare l'efficacia del trattamento di questa malattia.

Marcatori tumorali ovarici

Antigene CA 125 (CA125) - utilizzato per la diagnosi precoce del carcinoma ovarico (tipo epiteliale) e per monitorare l'efficacia del trattamento di questa malattia. Il suo aumento può verificarsi nelle malattie infiammatorie degli organi pelvici e della gravidanza, quindi assicurati di consultare uno specialista per l'adeguatezza di questo test diagnostico..

Antigene cancerogeno CA (CA72-4) - oltre alla diagnosi precoce del cancro dello stomaco e dell'intestino, è progettato per determinare neoplasie maligne delle ovaie.

Tumore marker HE 4 (HEP4) - un test marker tumorale relativamente nuovo per lo screening del carcinoma ovarico.

Probabilità predittiva (valore di ROMA) (include la determinazione dell'antigene CA 125 e del marker tumorale) - utilizzata per determinare la probabilità di sviluppare un carcinoma ovarico. È usato sotto forma di ROMA1 e ROMA2, a seconda della presenza di post e premenopausa nelle donne.

Marcatori tumorali intestinali

Antigene canceroso CA 242 (CA 242) - utilizzato per la diagnosi precoce del cancro del colon e del retto (adenocarcinoma colorettale).

Antigene del cancro CA (CA72-4) - è anche destinato alla diagnosi del carcinoma del colon-retto. La sua sensibilità diagnostica è quasi dell'80%, il che consente di utilizzarlo per lo screening di questa oncopatologia.

Determinazione dell'emoglobina nelle feci mediante metodo immunocromatografico quantitativo (FOB Gold Test) - un oncomarker di diagnosi precoce e rischio di carcinoma del colon-retto (carcinoma del colon-retto).

Marcatori tumorali gastrici

Antigene canceroso CA (CA72-4) - oltre a diagnosticare il carcinoma ovarico e

gli intestini sono anche progettati per diagnosticare il cancro allo stomaco. Ha un'alta sensibilità diagnostica nel determinare la ricorrenza di questa malattia.

Marcatori del tumore della pelle

Proteina S-100 (proteina S100) - viene utilizzata sotto forma di siero della proteina corrispondente per la determinazione del melanoma maligno. Utilizzato anche come screening per i pazienti con danno cerebrale..

Marcatori del cancro urinario

Beta-2-microglobulina (B2M) - utilizzata nella diagnosi di oncologia renale. Più spesso sotto forma di analisi delle urine. Viene inoltre utilizzato per determinare l'oncologia del sistema linfatico..

Antigene specifico per il cancro alla vescica (UBC) - Utilizzato come analisi delle urine per diagnosticare il cancro alla vescica. La sensibilità nel determinare il carcinoma vescicale è quasi del 90%.

Marcatori tumorali uterini

Antigene del carcinoma a cellule squamose (SCCA o TA4) - è un fattore determinante del carcinoma cervicale. Inoltre, viene utilizzato per determinare le cellule tumorali nei carcinomi dell'esofago, polmoni, pelle, ecc..

Oncomarker di polmoni e bronchi

Enolasi specifica del neurone (NSE) - utilizzata per determinare il processo del cancro nei polmoni ed è il principale test diagnostico primario per il carcinoma a piccole cellule. La sensibilità di questo test è quasi dell'82% per l'oncologia maligna dei bronchi. È inoltre utilizzato nella diagnosi di neuroblastomi, seminomi e APUDoma..

Frammento di citocheratina 19 (Cyfra - un test diagnostico per la determinazione del carcinoma polmonare non a piccole cellule. Come ulteriore scopo, viene utilizzato per valutare l'efficacia dell'oncoterapia per il carcinoma della vescica.

Marcatori tumorali alla prostata

Antigene prostatico specifico (PSA) comune (TPSA) - utilizzato per la diagnosi precoce del carcinoma prostatico, nonché per lo screening per la diagnosi del carcinoma prostatico negli uomini di età superiore ai 40 anni.

Antigene prostatico specifico (PSA) libero (FPSA) - utilizzato per la diagnosi differenziale del carcinoma prostatico direttamente e ingrossamento benigno della prostata.

Marcatori tumorali aggiuntivi

Lo studio delle feci per transferrina ed emoglobina - viene utilizzato per determinare il processo tumorale nel fegato e nell'intestino tenue.

Antigene cancro-embrionale (CEA) - utilizzato per la diagnosi precoce dei pazienti con diagnosi di carcinoma del colon. Può anche essere usato come marker tumorale per il cancro della tiroide, del retto, del polmone, della mammella, del fegato, del pancreas, dello stomaco, delle ovaie.

Chromogranin A (CgA) - è usato per diagnosticare tumori della genesi neuroendocrina. Questi includono tumori carcinoidi, insulinomi, carcinoma polmonare a piccole cellule e neuroblastomi..

Se stai pensando a dove sottoporsi a un esame per escludere l'oncopatologia e donare sangue ai marcatori del cancro a Mosca, contatta l'ospedale clinico di Yauza. Con noi ti sottoporrai a una diagnosi completa, riceverai consigli da specialisti competenti ed escluderai tutti i rischi di cancro.

Perché lo siamo

  • medici Gli specialisti del nostro centro medico sono altamente qualificati ed esperti, anche in cliniche straniere.
  • Tutti i principali marcatori tumorali Effettuiamo una vasta gamma di studi sui marcatori tumorali di vari organi.
  • Diagnostica esperta. Il moderno complesso diagnostico dell'ospedale consente con elevata precisione di condurre sia lo screening sia studi più approfonditi (radiazioni, endoscopici, genetici) per determinare il cancro.
  • Laboratorio genetico I nostri genetisti ti aiuteranno a scegliere il metodo di diagnosi genetica per identificare una predisposizione ereditaria al cancro della mammella, delle ovaie, del tratto gastrointestinale, della pelle, del sangue, dei reni, della prostata e di molti altri tipi di cancro.
  • Complessità La propria base medica ad alta tecnologia consente non solo di diagnosticare, ma anche di curare con successo patologie tumorali mediante chemioterapia (compresi farmaci mirati), interventi chirurgici di qualsiasi complessità.
  • Diamo valore al tuo tempo. Tutti i reparti diagnostici e terapeutici si trovano nello stesso edificio dell'ospedale, il che consente di risparmiare tempo e fatica..
Appuntamento con oncologo primario (esame, consultazione) 3 900 rub.
  • Il ricevimento (esame, consultazione) di un oncologo ha ripetuto 2.900 rubli.
  • Consigli degli esperti. Accoglienza di esperti (esame, consultazione) di un oncologo 7000 rubli.
  • Follow-up di un rianimatore durante la chemioterapia 4.000 rubli.
  • Puoi vedere i prezzi dei servizi in un listino prezzi o specificare per telefono specificato in un sito.

    Servizio in due lingue: russo, inglese.
    Lascia il tuo numero di telefono e ti richiameremo.