Supporto nutrizionale in oncologia

Carcinoma

Informo, ergo sum!

Mosca
oncologica
Della società

CONTINUIAMO A DEDICARE BELLISSIME ROTTURE IN SCIENZA E PRATICA AL 55 ° ANNIVERSARIO DELLA SOCIETÀ ONCOLOGICA DI MOSCA:
ASPETTANDO L'ARRIVO DI NUOVI MATERIALI PER LA CONFERENZA DI ANNIVERSARIO, PREPARANDO L'EMISSIONE DI DIPLOMAS DI ANNIVERSARIO!

NOTIZIARIO
SOCIETÀ ONCOLOGICA DI MOSCA RILASCIATA DAL 1994.
N. 5 (558)
2009 MAGGIO

RIUNIONE 558
si terrà giovedì 4 maggio 2009 alle 17:00
Nella sala conferenze del Russian Cancer Research Center. N.N. Pulce

Sedie: prof. A.I. Paches, prof. A.I. Saltanov

Supporto nutrizionale in oncologia

APPLICAZIONE DEI FARMACONUTRIENTI NELLA PRATICA ONCOLOGICA

Saltanov A.I., Snegovoy A.V..
(Centro di ricerca russo intitolato a N.N. Blokhin)

CARATTERISTICHE DEL SUPPORTO NUTRITIVO NEL TRATTAMENTO DEI PAZIENTI ONCOLOGICI

Obukhova O.A., Kurmukov I.A., Kashiya Sh.R.
(V dipartimento di rianimazione, terapia intensiva RONTs im.N.N. Blokhin)

HONOR BOARD Moscow Cancer Society

In occasione del prossimo 55 ° anniversario della Moscow Cancer Society, il consiglio ha deciso di rilasciare diplomi commemorativi e onorari. Tutti i membri a pieno titolo della nostra comunità professionale riceveranno diplomi commemorativi.

Specialisti particolarmente illustri riceveranno diplomi onorari su proposta dei capi di istituzioni oncologiche, nonché su decisione del consiglio di amministrazione della Società. I diplomi onorari sono tradizionalmente assegnati "Per i risultati in oncologia", "Per lo sviluppo della scienza e della pratica oncologiche" e "Per le attività sociali mediche".

Conferenza scientifica e pratica
“VITA DEI PAZIENTI ONCOLOGICI”,
dedicato al 55 ° anniversario della Moscow Cancer Society,
si terrà il 17 dicembre 2009 nella sala conferenze del Centro di ricerca russo. N.N. Blokhina

Il Comitato Organizzatore del Consiglio annuncia l'inizio dei preparativi per il 55 ° anniversario della nostra comunità professionale. L'anniversario sarà caratterizzato da una conferenza scientifica e pratica in cui, secondo la tradizione consolidata (vedi l'esperienza delle celebrazioni in connessione con il 50 ° anniversario della Società e i materiali della conferenza sulla chirurgia d'urgenza e la terapia in oncologia tenutasi nel 2004), saranno prese in considerazione le questioni più importanti dell'oncologia e pratiche.

I materiali della conferenza di dicembre (2009), intitolata "DURATA A VITA DEI PAZIENTI ONCOLOGICI", rifletteranno articoli, recensioni analitiche e descrizioni di osservazioni pratiche. Le informazioni su incidenza, mortalità, durata e condizioni (qualità) della vita dei malati di cancro saranno accettate per la pubblicazione. Di particolare interesse sono gli studi in cui i tassi di sopravvivenza, sia effettivi che attuariali, saranno integrati da un'analisi delle cause dei decessi dopo trattamento antitumorale radicale. Naturalmente, senza alcuna restrizione, verranno descritte le descrizioni dei casi di cure cliniche, tratte dalla più ricca pratica oncologica. Il volume dei messaggi inviati non è limitato. I tuoi materiali devono essere inviati - fino al 30 giugno 2009 - agli indirizzi postali ed elettronici indicati nell'output del Bollettino della Società.

OPERE DELLA SOCIETA 'ONCOLOGICA DI MOSCA

PROCEEDINGS DELLA SOCIETA 'DEL CANCRO DI MOSCA
N. 558 (14 maggio 2009)
SUPPORTO ALIMENTARE PER PAZIENTI CON CANCRO

L'USO DI NUTRIENTI IN ONCOLOGIA
Dal prof. A.Saltanov, Dr. A.Snegovoi
(Il centro di ricerca sul cancro russo N.N. Blokhin)

LA PRATICA DEL SUPPORTO ALIMENTARE PER I PAZIENTI CON CANCRO.
Dal dott. O. Obuhova, Dr. I.Kurmukov, Dr. S.Kashia.
(Il 5 ° Dipartimento di Rianimazione e Terapia Intensiva del Centro di Ricerca sul Cancro N.N. Blokhin).

APPLICAZIONE DEI FARMACONUTRIENTI NELLA PRATICA ONCOLOGICA
Saltanov A.I., Snegovoy A.V..
(Centro scientifico russo intitolato a N.N. Blokhin)

I problemi di supporto nutrizionale per i pazienti, compresi quelli oncologici, sono considerati dal moderno concetto di nutrizione artificiale - farmaconutriciologia. Nella farmacologia dell'alimentazione (Furst, Stehle, 1994), vengono sviluppati tipi di alimentazione specifici per organo per correggere i disturbi funzionali degli organi.

Secondo l'eccezionale biochimico e nutrizionista R. Furst, la creazione di soluzioni di aminoacidi per la nutrizione parenterale specifiche per un certo tipo di malattia o danno ("malattia specifica"), nonché il metodo di farmacologia nutrizionale, sono considerati tra i risultati più significativi della medicina moderna.

I componenti della nutrizione farmacologica (nutraceutici) includono aminoacidi e loro derivati ​​(glutammina, arginina, ornitina, taurina), lipidi (acidi grassi insaturi a 3 omega, trigliceridi a catena media (MCT), trigliceridi a catena corta.

Aminoacidi. Ricerche di W. Rose e dei suoi collaboratori negli anni '30 -'50. ha contribuito alla creazione di formule di aminoacidi necessarie per la sintesi di proteine, la sistematizzazione di aminoacidi (essenziali, non essenziali, ausiliari). Quindi sono state proposte le prime soluzioni di aminoacidi. Uno dei requisiti per le soluzioni di aminoacidi cristallini è l'elevato contenuto di aminoacidi ramificati.

Questi includono valina, leucina, isoleucina. Questi aminoacidi essenziali (essenziali) sono importanti per la sintesi proteica e sono necessari per la patologia epatica poiché impediscono la formazione di ammoniaca. Questo fatto è stato preso in considerazione nello sviluppo di soluzioni di aminoacidi per pazienti con insufficienza epatica..

Glutammina. Una metanalisi di 550 studi su pazienti chirurgici e di rianimazione ha mostrato (F. Novak et al, 2002) che la somministrazione di glutammina è associata a una riduzione dell'incidenza di complicanze infettive e ad una riduzione dei tempi di ricovero. In condizioni critiche, la somministrazione di glutammina ha ridotto l'incidenza di complicanze ed è stata associata a una diminuzione dei tassi di mortalità. Nella pratica moderna, la glutammina viene somministrata per via parenterale come dipeptide (glutamina-alanina). Il farmaco era chiamato "dipettivo" ed è indicato per i pazienti con ridotte riserve di glutammina - durante l'esaurimento, durante le radiazioni e la chemioterapia, ecc..

Ornitina. Nei moderni amminoacidi a catena ramificata, una quantità maggiore di ornitina è contenuta nell'emminoplasmatico. L'effetto terapeutico è potenziato dall'uso del complesso di aminoacidi L-ornitina + L-aspartato (preparazione di Hepa-Merz) ed è confermato in termini di supporto nutrizionale per pazienti con patologie chirurgiche acute della cavità addominale, nel trattamento dell'encefalopatia epatica in pazienti oncologici dopo chemioterapia con epatotossicità grave, con altre condizioni. L'aggiunta di un complesso ornitina-aspartato alla nutrizione parenterale ha contribuito a una più rapida normalizzazione del metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati.

Gli aminoacidi arginina e taurina sono usati in miscele per la cosiddetta nutrizione immunitaria.
Sotto stress, l'arginina diventa un amminoacido essenziale che si idrolizza in urea e ornitina ed è un substrato per la formazione di composti azotati. L'introduzione dell'arginina ha un effetto positivo sulla secrezione di ormoni polipeptidici (insulina, prolattina, glucagone, ormone della crescita). La somministrazione aggiuntiva di arginina riduce l'ipotrofia timica, aumenta i linfociti T, migliora la guarigione delle ferite.

L'arginina aiuta ad aumentare l'attività delle cellule - natural killer (NK) - uno dei componenti principali del sistema immunitario. Gli integratori di arginina possono aumentare il peso della ghiandola del timo e aumentare l'attività antibatterica dei neutrofili. Con le infezioni ricorrenti, l'effetto dell'arginina è potenziato dalla somministrazione simultanea di lisina e antiossidanti. Il rafforzamento delle funzioni del sistema immunitario associato all'uso di integratori di arginina può portare a un rallentamento della crescita tumorale.

La taurina (acido 2-aminoetansolfonico) è un aminoacido contenente zolfo ed è sintetizzato dalla cisteina principalmente nel fegato, nonché dalla metionina in altri organi e tessuti (a condizione che il corpo contenga sufficiente vitamina B6). L'uso della taurina, oltre a un effetto benefico sul sistema immunitario, è utile per la malattia coronarica, aritmie cardiache, ipertensione arteriosa, insufficienza cardiaca congestizia.

La taurina è anche un amminoacido neurotrasmettitore, che, tra una serie di altri effetti, ha un effetto protettivo sul cervello (specialmente durante la disidratazione); utile per stress acuto e cronico, vari disturbi neurologici. Inoltre, la taurina fa parte degli acidi biliari accoppiati, che contribuiscono all'emulsificazione dei grassi nell'intestino; a questo proposito, è utile per la discinesia biliare della colelitiasi, il ristagno della bile, il fegato grasso (epatosi grassa), l'epatite e altri danni al fegato di natura virale e tossica, con cirrosi.

La taurina è utilizzata nel complesso trattamento dei pazienti con carcinoma mammario, nel programma di riabilitazione dopo la chemio - e in particolare nella radioterapia. Il farmaco ha dimostrato di essere efficace per i processi alterati della formazione di piastrine e globuli bianchi..

Altri componenti della nutrizione farmacologica - acidi grassi omega-3 (Ω-3 FA), trigliceridi e altri nutraceutici - aiutano a ridurre l'incidenza di complicanze infettive, risposte allo stress e immunosoppressione indotta dallo stress. L'efficacia della nutrizione immunitaria è stata dimostrata (rispetto alla nutrizione parenterale tradizionale) in termini di effetti sulla risposta delle citochine e sull'immunità cellulare.

Nelle opere di Galban C., 2000; Montejo J.C., 2003, Pontes-Arruda A., 2006; e altri hanno osservato che l'uso della nutrizione farmacologica aiuta a ridurre la durata della ventilazione meccanica, la durata della permanenza in terapia intensiva con sepsi grave e shock settico e una diminuzione della mortalità postoperatoria.

Pertanto, l'evoluzione dell'ideologia della nutrizione artificiale e la tecnologia per la produzione di preparati per la nutrizione parenterale e enterale consentiranno di conferire ai componenti della nutrizione farmacologica le proprietà dei farmaci, che vengono gradualmente utilizzati attivamente nella medicina clinica.

CARATTERISTICHE DEL SUPPORTO NUTRITIVO NEL TRATTAMENTO DEI PAZIENTI ONCOLOGICI
Obukhova O.A., Kurmukov I.A., Kashiya Sh.R.
(V dipartimento di rianimazione, terapia intensiva RONTs im.N.N. Blokhin)

Le caratteristiche del supporto nutrizionale per il trattamento dei malati di cancro sono determinate da specifici meccanismi fisiopatologici. Prima di tutto, la sindrome di anoressia-cachessia, che spesso complica il decorso delle neoplasie maligne. A seguito dell'impatto del tumore sul corpo, vengono rilasciati i mediatori infiammatori: fattore di necrosi tumorale-α (TNF-á), interleuchina-1β (IL-1β), interleuchina-6 (IL-6), interferone-γ (IF-γ), che porta allo sviluppo di una condizione vicina all'infiammazione cronica.

Allo stesso tempo, la sintesi proteica rallenta, si verifica la soppressione dell'appetito centrale. Oltre ai mediatori infiammatori, esiste una sintesi attiva dei cosiddetti fattori tumorali specifici, vale a dire i fattori di mobilizzazione delle proteine ​​e di mobilizzazione dei lipidi, che, rispettivamente, aumentano la scomposizione delle proteine ​​e la mobilizzazione dei grassi dai depositi di grasso. Questi processi patofisiologici provocano l'insorgenza della sindrome da anoressia-cachessia. Le sue manifestazioni sono, di regola, anoressia propria, un cambiamento nelle preferenze del gusto, perdita di peso progressiva, astenia e sviluppo di immunosoppressione.

Naturalmente, la localizzazione del tumore, il trattamento antitumorale e le sue conseguenze non sono di piccola importanza nello sviluppo della carenza di energia proteica. In caso di danno al tratto gastrointestinale, la gravità della malnutrizione proteina-energia è determinata principalmente dall'insufficienza alimentare e dalla sindrome da malassorbimento.

Queste condizioni si sviluppano con tumori del tratto gastrointestinale, con insorgenza di mucosite durante la radioterapia, a seguito dello sviluppo di tossicità gastrointestinale dopo la chemioterapia. Come risultato di questi processi, il trofismo della mucosa del tratto gastrointestinale, le funzioni assorbenti e di barriera dell'intestino sono disturbati, si sviluppa la sindrome del dolore, l'insufficienza alimentare, che porta a diarrea, disidratazione e malassorbimento. Inoltre, vi è una migrazione della microflora intestinale all'esterno dell'intestino, che provoca una generalizzazione del processo infiammatorio sistemico.

Operazioni combinate avanzate, caratteristiche della moderna chirurgia oncologica, sono particolarmente traumatiche e portano ad un significativo aumento dei processi catabolici nel periodo postoperatorio. Anche con il decorso semplice del primo periodo postoperatorio, la perdita di azoto dopo la resezione dell'esofago è di circa 25 g / giorno ed è paragonabile alle perdite nella grave malattia da ustioni. Ciò è dovuto al fatto che per i processi anabolici finalizzati alla guarigione della ferita, mantenendo la funzione sintetizzante del fegato, garantendo un adeguato stato del sistema immunitario, è necessaria una grande quantità di materiale plastico ed energetico, che diventa proteine ​​muscolari, tessuto adiposo e pelle. L'azoto non utilizzato delle proteine ​​muscolari distrutte viene escreto dai reni..

Nonostante il fatto che in quasi l'80% dei pazienti con carcinoma esofageo, il bilancio azotato sia negativo, i cambiamenti evidenti nella concentrazione di proteine ​​totali o albumina nel plasma dei pazienti compaiono solo nelle fasi avanzate del cancro. Con il cancro dell'esofago contro la disfagia di III-IV grado, con una perdita di peso corporeo superiore al 6% dell'iniziale entro 3 mesi, con un deficit del peso corporeo superiore al 15%, gli indicatori di proteine ​​totali e albumina sierica rimangono entro limiti normali. Ciò è dovuto ai meccanismi di adattamento esistenti, che consentono a lungo di mantenere un numero di costanti biologiche (che è confermato dai risultati della calorimetria indiretta, che indicano una forte riduzione del metabolismo principale nei pazienti con carcinoma esofageo).

Sullo sfondo dello stress operativo, i meccanismi di adattamento falliscono e, nel primo o nel secondo giorno post-operatorio, la predominanza dei processi catabolici diventa evidente anche dai risultati di un esame del sangue: la proteina totale diminuisce (in media a 50 g / l), l'albumina (25 g / l); il bilancio azotato è di –15 g / giorno. Il rallentamento dei processi catabolici si osserva solo al quinto o al settimo giorno. Durante questo periodo, si perde fino al 10% del peso corporeo iniziale del paziente, nonostante la nutrizione artificiale (parenterale, enterale o mista).

L'ulteriore sviluppo di sindromi da postresection influisce anche sulla natura e sull'adeguatezza della nutrizione. Dopo resezione dello stomaco / gastrectomia, si sviluppa malassorbimento di grassi, proteine, calcio e vitamine. Le resezioni estese dell'intestino tenue e / o crasso sono anche associate a grave malassorbimento. A questo proposito, l'uso di un adeguato supporto nutrizionale è considerato una componente indispensabile del complesso trattamento dei malati di cancro..

I risultati di studi multicentrici randomizzati e controllati hanno mostrato l'efficacia della nutrizione artificiale (entro 7 giorni prima e 7 giorni dopo l'intervento chirurgico). Pertanto, la nutrizione enterale postoperatoria precoce (il secondo o il terzo giorno) riduce significativamente la frequenza delle complicanze infettive, riduce la gravità e la durata del periodo postoperatorio. Negli studi sulla correzione delle sindromi post-resezioni, si nota che l'uso della nutrizione enterale artificiale contribuisce al rapido ripristino della piena funzionalità intestinale, aumento di peso e normalizzazione dello stato immunitario, che alla fine contribuisce ad una maggiore sopravvivenza.

Nel complesso trattamento dei malati di cancro, viene prestata molta attenzione all'uso di farmaconutrienti, in particolare acidi grassi polinsaturi ω-3, in grandi quantità contenuti nell'olio di pesce. Il loro uso ha inibito il rilascio di citochine pro-infiammatorie nel flusso sanguigno (IL-1β, IL-σ, interleuchina-8, TNF-α). Negli studi su animali con shock endotossico indotto, la somministrazione di emulsioni grasse bilanciate contenenti olio di pesce ha inibito la traslocazione di batteri dall'intestino verso i vasi mesenterici.

Studi randomizzati multicentrici hanno dimostrato l'efficacia dell'uso di ω-3 FA nel trattamento integrato dei pazienti nell'unità di terapia intensiva e nell'unità di terapia intensiva generale. L'uso di emulsioni di grasso combinato con l'aggiunta di olio di pesce in pazienti sottoposti a chirurgia sul tratto gastrointestinale ha ridotto il tempo trascorso in terapia intensiva, la frequenza delle complicanze infettive e la durata della ventilazione meccanica.

La moderna dietologia offre una significativa selezione di farmaci per la nutrizione parenterale e enterale, che consente di scegliere il programma nutrizionale ottimale. La nutrizione enterale dovrebbe essere considerata più fisiologica. La nutrizione parenterale, non importa quanto sia equilibrata, è una terapia forzata prescritta quando è impossibile mangiare in modo naturale.

L'uso a lungo termine della nutrizione parenterale completa è combinato con l'atrofia della mucosa intestinale associata alla soppressione della produzione di enzimi intestinali, muco e IgA, mentre la nutrizione enterale aiuta a ripristinare la funzione di evacuazione motoria intestinale ed è uno stimolo importante per la produzione di ormoni gastrointestinali.

Non dimenticare che la nutrizione parenterale è associata a difficoltà tecniche associate al cateterismo della vena centrale; il pericolo di complicanze infettive (a causa della possibile contaminazione del catetere e / o delle soluzioni per infusione), disturbi metabolici (squilibrio di potassio, calcio, glucosio, iperlipidemia, iperidratazione, iperosmolarità, acidosi metabolica, ecc.). Inoltre, i preparati per la nutrizione parenterale richiedono condizioni di conservazione speciali e sono più costosi delle miscele nutrizionali enterali.

La tecnica della nutrizione enterale è molto più semplice ed economica. La nutrizione enterale comprende tutti i metodi per introdurre nutrienti nello stomaco o nell'intestino: orale (sorseggiamento), intragastrico (sonda, tramite gastrostomia), intestinale (sonda o attraverso i giovani). I farmaci vengono somministrati in forma liquida; la nutrizione enterale è possibile in qualsiasi fase del trattamento - nel periodo perioperatorio, nelle prime fasi della mucosite, con gravi manifestazioni della malattia.

La prescrizione del supporto nutrizionale porta benefici tangibili, consentendo di migliorare le capacità adattative del paziente.

RETROSPETTIVI della Moscow Cancer Society:

La cistina aiuta le cellule tumorali del rene a crescere e svilupparsi

Tutte le cellule del corpo umano hanno bisogno di nutrienti, ma le cellule tumorali, come sai, vogliono mangiare bene e bene. E le cellule tumorali cambiano molto spesso il loro metabolismo per ricevere ulteriormente il carburante di cui hanno bisogno per sopravvivere, crescere e diffondersi.

Per decenni, gli scienziati hanno cercato di utilizzare questo avido metabolismo delle cellule tumorali come obiettivo per un nuovo trattamento del cancro. E recentemente, gli scienziati della Duke University hanno scoperto obiettivi promettenti per il carcinoma a cellule renali. Si è scoperto che la maggior parte delle cellule tumorali nei tumori renali cambia il loro metabolismo in modo tale che per ulteriore crescita e sviluppo hanno bisogno di una sostanza chiamata cistina.

Se privi le cellule tumorali dell'amminoacido cistina, puoi causare una forma di morte cellulare chiamata necrosi. E gli scienziati sono stati in grado di dimostrarlo su un modello con topi. "Abbiamo scoperto che la stessa tecnologia di alterazione metabolica che rende aggressivi questi tumori li rende anche vulnerabili ai nutrienti", ha dichiarato l'autore dello studio Jen-Chi Zan Ashley, assistente professore di biologia molecolare e microbiologia alla Duke University..

Chi ha affermato che lo studio indica un nuovo promettente approccio per il trattamento del carcinoma a cellule renali, una forma di cancro ai reni che è storicamente molto difficile da curare. La malattia uccide più di 100.000 persone all'anno. Circa il 70% dei casi di carcinoma a cellule renali è caratterizzato dall'assenza di geni soppressori del tumore. Pertanto, un gruppo di scienziati guidati da Chi ha deciso di capire come i cambiamenti genetici possono influenzare il metabolismo delle cellule tumorali e le loro esigenze nutrizionali..

I ricercatori hanno testato le cellule tumorali quando le hanno strappate sequenzialmente di 15 aminoacidi, estraendo ciascuno dei loro terreni di coltura. Il più delle volte, le cellule tumorali sono state in grado di sopravvivere abbastanza bene ai cambiamenti nella nutrizione, rallentando un po 'la loro crescita, ma sono rimaste sane e vitali. Ma gli scienziati hanno scoperto che quando l'amminoacido cistina veniva rimosso dal mezzo nutritivo, le cellule tumorali si gonfiavano e galleggiavano in superficie, il che era un segno sicuro di morte necrotica (necrosi).

I ricercatori hanno quindi condotto una serie di test genetici per mettere insieme una rete di geni responsabili della dipendenza da cistina. Tipicamente, il gene VHL agisce per sopprimere il fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-alfa). Quando il gene VHL viene perso, livelli infinitamente alti di TNF-alfa stimolano le cellule tumorali per accelerare la crescita e si verifica una forma più aggressiva di cancro..

L'amminoacido cistina è responsabile del mantenimento di un alto livello di antiossidanti che disarmano i radicali liberi dell'ossigeno. Pertanto, quando i ricercatori si sono sbarazzati della cistina in un mezzo nutritivo, le cellule tumorali sono essenzialmente morte per danni causati dai radicali liberi. Gli scienziati hanno dimostrato che questo approccio ha avuto successo sia nelle cellule di coltura tissutale che nei topi. Gli autori hanno creato tumori del carcinoma a cellule renali nei topi e poi hanno trattato gli animali con il farmaco Sulfasalazina, che blocca l'assorbimento della cistina. Hanno scoperto che tale trattamento stimolando la necrosi ha ritardato significativamente la crescita del tumore..

Chi ha notato che sono necessari farmaci più potenti per distruggere completamente il tumore, ma ritiene che il targeting del tumore con la stimolazione della necrosi apre prospettive terapeutiche più ampie. Infatti, oggi la maggior parte dei farmaci chemioterapici utilizzati viene utilizzata per uccidere le cellule tumorali attraverso l'apoptosi e le cellule tumorali che sono riuscite a evitare l'apoptosi sono considerate la ragione principale per la resistenza al trattamento e lo sviluppo di recidive con tumori più aggressivi..

Gli autori di questo studio ritengono che le procedure di digiuno degli aminoacidi della cistina possano aiutare a ridurre la resistenza al trattamento uccidendo le cellule tumorali attraverso diversi meccanismi..

La fonte di informazione:

LA NATURA CONTRO IL CANCRO attira l'attenzione dei lettori sulla possibilità di abbassare il livello di cistina nel corpo. In particolare, è noto che una grande quantità di cistina (una forma stabile dell'amminoacido cisteina contenente zolfo) si trova nella carne e nei prodotti lattiero-caseari. La cistina è presente anche in noci, riso, soia, piselli, aglio, broccoli, cavoletti di Bruxelles. Pertanto, una restrizione nella dieta e, eventualmente, una completa esclusione di carne e prodotti lattiero-caseari, può aiutare a piantare cellule tumorali a "razioni affamate" e ridurre il loro tasso di crescita..


Va tenuto presente che l'amminoacido metionina contribuisce anche ad aumentare il contenuto di cistina nel corpo e, come sapete, la metionina si trova anche in grandi quantità nei prodotti alimentari a base di carne, ma si trova anche in sesamo, noce del Brasile, germe di grano, avena, arachidi, ceci, mandorle, fagioli e mais.


È particolarmente interessante che la metionina sia un amminoacido essenziale, cioè Non è sintetizzato dal corpo e deve provenire dal cibo. Ecco perché è possibile ridurre l'assunzione di metionina e quindi inibire lo sviluppo di un tumore canceroso. Tuttavia, va tenuto presente che un basso apporto di metionina può portare alla perdita di peso..

Trattamento del cancro con iperdose di vitamina C: risultati sbalorditivi

Ecologia della salute: la medicina ufficiale sostiene attivamente il suo monopolio sul trattamento. Questo di solito viene fatto sopprimendo un'alternativa efficace.

La medicina ufficiale difende attivamente il suo monopolio sul trattamento. Questo di solito viene fatto mettendo a tacere metodi alternativi efficaci o rimedi naturali, nonché screditando scienziati e medici che offrono alternative efficaci..

Nel caso in cui uno dei metodi terapeutici alternativi fosse in grado di creare una certa risonanza tra le masse, la medicina ufficiale conduce uno studio fittizio, il cui risultato, di norma, è una prova dell'inefficacia e talvolta della tossicità di questi metodi.

Questa è esattamente la storia che è accaduta con l'uso di iperdosi di vitamina C per curare il cancro..

In questo caso, tuttavia, l'establishment medico ebbe difficoltà, poiché il "violatore" era due volte il premio Nobel, lo scienziato americano Linus Pauling. Screditare uno scienziato del genere è molto difficile, quindi il suo lavoro sulla vitamina C e sul cancro è stato inizialmente bloccato. La National Academy of Sciences degli Stati Uniti ha rifiutato di stampare il suo lavoro, nonostante il fatto che nei suoi oltre 50 anni di storia, a quel tempo, l'Accademia non avesse mai rifiutato di pubblicare le opere dei suoi membri.

Quindi ha smesso di ricevere finanziamenti per continuare le ricerche sulla vitamina C. Questo famoso scienziato americano si è improvvisamente trovato incapace di continuare il suo lavoro in America. Quindi ha unito le forze con lo scienziato e oncologo scozzese Cameron, che ha anche studiato questa vitamina come agente anticancro..

La ricerca è iniziata nel 1971 su 100 pazienti con carcinoma allo stadio terminale. I pazienti terminali erano quelli per i quali il trattamento ufficiale non poteva offrire nulla e il trattamento era interrotto o passato a palliativo (alleviando la sofferenza). In parallelo è stato condotto uno studio statistico, in cui sono stati selezionati 10 analoghi per ogni paziente in studio (per diagnosi, sesso ed età) da coloro che hanno ricevuto un trattamento formale e non hanno ricevuto vitamina C.

I risultati furono travolgenti. I pazienti che ricevevano in media 10 grammi di vitamina al giorno vivevano in media 4 volte più a lungo di quelli che non erano nella fase terminale della vitamina C. La qualità della vita è migliorata in quasi tutti i 100 pazienti. Il loro appetito è migliorato, hanno iniziato a lasciare l'ospedale per passeggiate e casa..

I pazienti che assumono morfina hanno ridotto drasticamente la dose e potrebbero rifiutarla dopo 5 giorni di terapia vitaminica. Il 16% dei pazienti ha avuto un aumento significativo della durata della vita. Con un indice del gruppo terminale medio non esposto alla terapia con vitamina C a 50 giorni, questi pazienti hanno vissuto per almeno un anno e alcuni di loro erano in vita dopo 5 anni (il termine ufficiale di trattamento secondo il criterio della medicina ufficiale).

Il Dr. Cameron ha continuato con il trattamento con vitamina C per i malati di cancro e ha raccolto oltre 4.000 casi. Ha notato che questa terapia è più efficace nella diagnosi precoce e prima dell'uso della chemioterapia. Nel 1976, Paulin e Cameron affermarono nella loro lettera alla National Academy of Sciences che quando la vitamina C veniva utilizzata nelle prime fasi della malattia, i pazienti avevano una durata di vita più lunga da 5 anni a 20 (!) Pauling credeva anche che con l'uso corretto della vitamina C, la mortalità per cancro potrebbe essere ridotto del 75% (Passwater 1978).

È prevedibile che le organizzazioni mediche e scientifiche americane non accettarono i risultati della ricerca di Pauling e Cameron e, dopo un inutile tentativo di bloccarli e screditarli, ricorsero a un metodo collaudato e accettarono di condurre le loro ricerche, condotte nel 1979 presso la Mayo Clinic.

Nonostante la promessa di ripetere l'esatto protocollo del Dr. Cameron e di lavorare insieme a Pauling, gli studi sono stati condotti con gravi violazioni e lo stesso Pauling ha appreso i risultati solo dalla stampa. Secondo i risultati di questi studi, le iperdosi di vitamina C non erano efficaci nel trattamento del cancro. Non c'è stata rivoluzione nell'oncologia e il precedente concetto di trattamento ufficiale "veleno, taglia e brucia" (chimica, chirurgia e radioterapia) è rimasto invariato.

Tuttavia, molte cliniche alternative hanno iniziato a utilizzare con successo questo metodo nel loro arsenale. Si noti che dà buoni risultati insieme a laetrile (Vit B17). Le iperdosi di vitamina C sono oggi raramente il protocollo principale, ma sono una parte molto importante di un trattamento globale del cancro..

Il Dr. Newbold di New York, ha trattato con successo alcuni tipi di cancro con vitamina C. Quindi, per il cancro della pelle, ha applicato 15 grammi di vitamina per via orale e ha applicato l'unguento contenente vitamina C direttamente sulle formazioni 5-6 volte al giorno. Per altri tipi di cancro, ha portato la somministrazione orale a 50-60 grammi (di solito la diarrea limita il dosaggio che appare da 30 a 60 grammi).

Ha anche sperimentato grandi dosaggi endovenosi fino a 50 grammi e oltre. Il Dr. Newbold ha descritto un caso in cui una donna aveva un carcinoma polmonare terminale a cellule squamose, durante il trattamento del quale ha portato il dosaggio a 105 grammi al giorno. Questo paziente è stato in grado di tornare al lavoro un anno dopo..

Esistono molte variazioni nell'uso della vitamina C e dei suoi dosaggi nel trattamento del cancro. Il metodo più comunemente usato è 10-20 grammi per via endovenosa 4-5 volte a settimana. Allo stesso tempo, si raccomanda anche l'uso quotidiano della vitamina all'interno di 10-20 grammi.

Greg ritiene che insieme alle iperdosi di vitamina C, sia necessario assumere la vitamina E, che, insieme alla vitamina C, è coinvolta nel trasporto di ossigeno attraverso la membrana cellulare e quindi nel suo citoplasma verso le stazioni energetiche cellulari - i mitocondri. Il processo di aumento del contenuto di ossigeno in una cellula tumorale promuove l'inclusione del metabolismo aerobico in essa, disabilitando il programma "cancro" e tornando alla normale attività della vita o all'apoptosi (morte biologica).

È importante notare che l'emoglobina, una sostanza che trasporta ossigeno nel sangue, non è in grado di fornire ossigeno a una cellula cancerosa, mentre una molecola di vitamina C può farlo. Si ritiene generalmente che la vitamina C sia una delle poche sostanze che attraversano la parete di una cellula cancerosa che non è in grado di distinguere tra una molecola di glucosio e la vitamina C.

In generale, il meccanismo d'azione della vitamina C sul tumore è poliedrico. Uno di questi meccanismi è il rafforzamento del collagene situato nello spazio intercellulare. Il collagene sano può fermare la crescita del tumore. Le cellule tumorali secernono un enzima chiamato ialuronidasi, che distrugge le fibre di collagene, permettendo così al tumore di crescere e crescere nei tessuti circostanti.

Si noti che il processo di formazione e crescita del tumore si verifica in quei tessuti in cui vi è un basso contenuto di vitamina C. Il Dr. Matthias Rath, per neutralizzare l'azione della ialuronidasi, consiglia di utilizzare una combinazione di 4 sostanze nel trattamento:

  • vitamina C,
  • catechine EGCG (tè verde),
  • aminoacidi L-lisina,
  • L-prolina.

L'effetto anticancro della vitamina C si manifesta anche nell'aiuto del sistema immunitario nella generazione e mobilizzazione dei globuli bianchi per combattere il cancro. Come sappiamo oggi, il sistema immunitario è la nostra arma più forte contro questa malattia e, a differenza dell'effetto distruttivo che la chemioterapia le provoca, la vitamina C lo stimola attraverso il meccanismo descritto.

La vitamina C ha un effetto citotossico selettivo su una cellula cancerosa, senza influire su quelle sane anche con iperdosi (un'altra differenza dalla chemioterapia, che uccide le cellule sane a rapida divisione: cellule immunitarie, cellule germinali, follicoli piliferi, cellule ematopoietiche, epitelio gastrointestinale). Nel 1995, l'effetto citotossico della vitamina C è stato descritto in dettaglio nella rivista scientifica Medical Hypotheses e si è anche scoperto che una dose citotossica di vitamina C può essere facilmente raggiunta nell'uomo senza il rischio di gravi complicazioni..

La vitamina C è anche un potente antiossidante intracellulare che protegge il DNA dalle mutazioni che si verificano sotto l'influenza dello stress ossidativo. Pertanto, nella maggior parte dei pazienti oncologici c'è un livello ridotto di vitamina C. Il suo basso livello può essere dovuto a diete lunghe e malsane e stress prolungato. Sotto stress, a causa della costante perdita di vitamina C, danni e mutazioni si accumulano nel DNA mitocondriale, portando infine alla trasformazione di una cellula normale in una cancerosa..

Le cellule tumorali sono per molti versi funzionalmente diverse dalle cellule normali. In particolare, perdono il controllo sulla regolazione della quantità di antiossidanti che entrano nella cellula. Ecco perché la vitamina C può accumularsi in grandi quantità in essi e quindi creare una grande concentrazione di perossido di idrogeno, che a sua volta distruggerà la cellula cancerosa. Questo meccanismo è stato descritto dal Dr. Mark Levin nel suo studio del 2005..

Oltre all'effetto citotossico di grandi dosi di vitamina C, negli ultimi anni molti studi hanno iniziato a condurre studi sulla combinazione di vitamina C e farmaci chemioterapici standard. È stato osservato che aumenta l'efficacia di numerosi farmaci chemioterapici (doxorubicina, cisplatino, paclitaxel, irinotecan, 5-fluorouracile) nel trattamento di tumori al seno, al colon, alle ovaie, alla prostata e altri.

Attualmente sono in corso due studi clinici su pazienti (quindi anche gli oncologi dovrebbero aver riconosciuto il ruolo della vitamina C nel trattamento del cancro). È interessante notare che questi stessi studi hanno confermato la citotossicità della vitamina C stessa, il che solleva la questione dell'opportunità di continuare l'uso di farmaci altamente tossici da soli o in combinazione con iperdosi di vitamina C.

I più interessanti e promettenti sono stati i risultati di un recente studio che combina iperdosi di vitamina C e alcune sostanze naturali, che in futuro potrebbe portare a protocolli di guarigione naturali completi, anche nell'ambito della medicina ufficiale. Tuttavia, non tutti possono aspettare e quindi alcune combinazioni che usano la vitamina C sono riportate di seguito:

Nnatur. sostanza + Vit. Combina C o H2O2. effetto Tipo di tumore / cellula cancerosa

  • fungo maitake e beta glucano ++ cancro alla prostata / PC-3
  • Fungo maitake GD-frazione ++ cancro alla vescica / T-24
  • Frazione PL di Mashimakobu fungo PL ++ ++ / T-24
  • polifenolo verde tè EGCG ++ adenocarcinoma polmonare / SPC-A-1
  • acido retinoico ++ carcinoma mammario / MCF-7
  • Vitamina D (insieme a H2O2) + carcinoma mammario / MCF-7
  • Vitamina D (insieme a H2O2) + cancro al colon / HT-29
  • ipertermia + leucemia
  • ipertermia + glioblastoma

Utilizzando estratti di funghi di maitake e meshimakoba e combinando con la vitamina C della palla, è stata raggiunta la mortalità del 90% delle cellule tumorali della vescica..

Un altro esempio - estratto di maitake e vitamina C - ha raggiunto il 95% di mortalità delle cellule tumorali della prostata, entrambi esempi con una concentrazione relativamente bassa di vitamina C.

Gli estratti di tè nero e verde insieme alla vitamina C erano efficaci per il cancro ai polmoni e l'estratto di tè nero era più efficace, aumentando la mortalità delle cellule tumorali dall'1% al 22%.

L'acido retinoico (un metabolita della vitamina A) è aumentato di 3 volte l'effetto antiproliferativo della vitamina C nel carcinoma mammario (fino al 75% di inibizione).

La vitamina D (calcitriolo) in combinazione con il perossido di idrogeno, che viene rilasciato dall'uso endovenoso di vitamina C, aumenta la mortalità delle cellule del seno del 78% rispetto al solo perossido di idrogeno.

Tuttavia, alcune combinazioni naturali possono inibire l'efficacia della vitamina C. Quindi, per esempio, perde il suo effetto citotossico sulle cellule tumorali del 95% se introdotto con glutatione. Pertanto, la diminuzione del tumore osservata quando si usano solo le fermate di vitamina C..

Oggi è una direzione molto interessante e attiva, e in futuro si troveranno combinazioni ancora più forti di vitamina C con altri preparati naturali. Le combinazioni efficaci sopra indicate non sono ancora state testate clinicamente, ma hanno tutte una tossicità estremamente bassa, che consente di utilizzarle nel trattamento sia da parte degli specialisti che dei pazienti stessi.

Esistono già due protocolli noti di combinazione di vitamina C utilizzati dagli specialisti nel trattamento del cancro con alternative naturali:

  • Il primo è laetrile (vitamina B17) e vitamina C, utilizzati con successo in alcune cliniche alternative.
  • La seconda combinazione è la niacina (vitamina B3), necessaria per il normale funzionamento del ciclo di Krebs e la respirazione aerobica e la vitamina C.

Va notato che la maggior parte degli studi sono condotti da istituzioni mediche e istituti di ricerca ufficiali, usando il concetto generalmente accettato di comprensione e cura del cancro, in cui il tumore è la causa della malattia e quindi la sua eliminazione è vista come l'obiettivo principale nella cura del cancro.

Un concetto alternativo considera il tumore stesso come un sintomo del processo canceroso nel corpo e richiede un approccio integrato per il suo recupero, l'eliminazione delle cause della malattia e, come parte del protocollo di trattamento, un effetto diretto sul tumore. Ne consegue che se si decide di utilizzare la vitamina C o una sua combinazione con qualsiasi medicina naturale, questo dovrebbe far parte solo di un complesso di trattamento che include disintossicazione del corpo, immunomodulazione, una rigorosa dieta anticancro, terapia antimicrobica, ossigenazione e alcalinizzazione, lavoro con la psiche. pubblicato da econet.ru

Postato da: Boris Greenblatt

Ti piace l'articolo? Scrivi la tua opinione nei commenti.
Iscriviti al nostro FB:

250 linee guida per il trattamento del cancro.

Al lettore vengono offerte informazioni su possibili indicazioni per la ricerca di risposte a domande relative al trattamento del cancro.

Come e come trattare il cancro.

Di fronte a una malattia (malattia), una persona si chiede cosa fare. Come trattare, quale medicina? Quali metodi di trattamento esistono, come applicarli? Una grande quantità di informazioni è stata raccolta qui con le risposte a queste domande. Il digiuno non risponde alla domanda su come curare. Mostra le indicazioni (punti di riferimento) nella ricerca di una risposta..
Scorrendo i siti medici in lingua inglese, mentre raccoglievo informazioni per posti di apiterapia, ho accumulato molte informazioni di diversa natura, incluso il trattamento delle malattie del cancro. Forse saranno utili a qualcuno. (Uno studio approfondito sul cancro non è incluso nella politica del sito.) Ecco i messaggi per cercare soluzioni al problema del cancro.
Questo elenco include sia metodi di trattamento, sostanze chimiche e composti, minerali, erbe, cibo, diete, ecc., Che hanno mostrato qualsiasi potenziale positivo nel trattamento del cancro. Un punto di riferimento sotto forma di tale "vinaigrette" di riferimento è riportato in ordine alfabetico (senza priorità).

Scienziati dal lato "oscuro" della lotta contro il cancro.

L'inclusione dei prodotti naturali in questo elenco, penso che sia abbastanza appropriato, dal momento che la lobby farmaceutica è sempre insoddisfatta di pubblicizzare l'efficacia delle sostanze naturali nella lotta contro qualsiasi disturbo. Ci sono ragioni per questo con background finanziario. I medici se ne lamentano. Ecco alcuni dei detti più famosi. La valutazione più famosa appartiene al biochimico americano Linus Pauling (due volte vincitore del premio Nobel): "Tutti dovrebbero sapere che la" guerra al cancro "è in larga misura una frode". Puoi citare le parole di un altro medico. James Watson (premio Nobel per la determinazione della struttura del DNA) ha prestato servizio per due anni presso il National Cancer Advisory Board degli Stati Uniti. Ha parlato del National Cancer Program: "È un mucchio di merda". Un altro premio Nobel Otto Warburg in una riunione dei premi Nobel ha parlato del cancro nel modo seguente: “Ma oggi nessuno può dire che nessuno sa cos'è il cancro e quale sia la ragione principale. Al contrario, non esiste una tale malattia, la cui causa principale è meglio conosciuta, cosicché oggi l'ignoranza non è più una scusa per non poter più fare nulla per prevenirla. Non c'è dubbio che la prevenzione del cancro sarà trovata da una persona che vuole sopravvivere. Ma per quanto tempo eviterà la prevenzione dipende da quanto tempo i profeti dell'agnosticismo riusciranno a vietare l'uso delle conoscenze scientifiche nel campo del cancro. Nel frattempo, è del tutto inutile dire che milioni di persone dovrebbero morire di cancro. " Ecco le dichiarazioni dei dottori in medicina John Diamond e Lee Cowden: “Per i circoli influenti nel campo del cancro, un malato di cancro è il centro del profitto. L'industria in realtà non supporta i requisiti per la ricerca clinica e scientifica sul cancro. I trattamenti per il cancro convenzionali sono nella legge perché pagano meglio di quanto trattano. Per decenni, le "politiche sul cancro" ti hanno impedito di conoscerlo come al solito e continuano a farlo fino a quando tu stesso non sei consapevole della realtà. ".
Estrarre l'ultimo centesimo dal portafoglio di una persona malata è una regola indispensabile della medicina moderna. Fai attenzione, compresa la lettura di questo elenco! Questa non è tutta "manna"!

Linee guida e tecniche per il trattamento del cancro.

1) 714-X o 714X. È un rimedio omeopatico non tossico per il trattamento del cancro precoce e di varie altre malattie degenerative. Nelle fasi successive, il farmaco ha un effetto mediocre. È fatto in Canada. L'autore del farmaco Gaston Nessans.
2) AVM (Agaricus Blazei Murrill). Funghi champignon brasiliani medicinali con proprietà anticancro. È usato nel trattamento del cancro (carcinoma ovarico, carcinoma mammario, carcinoma polmonare, carcinoma epatico, ecc.) Di varie fasi, neoplasie benigne. Cresciuto in America e in Europa.
3) AHCC (composto attivo di semi-cellulosa). L'integratore alimentare ANSA (esocomposizione attiva) di origine giapponese è una miscela di varie sostanze biologicamente attive (aminoacidi, polisaccaridi e altre sostanze biologicamente attive) ottenute da tre funghi. Si consiglia di assumere il cancro, l'epatite B e C come strumento aggiuntivo..
4) ALA (acido alfa lipoico). Supplemento di cibo. L'ALA è comunemente usato per trattare il diabete ed è in grado di eliminare i radicali liberi. Il potenziale dell'acido in oncologia è allo studio.
5) Alzium. Il farmaco dagli estratti vegetali contiene sostanze citotossiche che hanno vari effetti contro alcune forme di cellule tumorali.
6) Antineoplastons. Tecnica Burzinsky. Un trattamento alternativo molto costoso con i peptidi. È noto soprattutto per il suo successo nel trattamento del cancro al cervello. Ufficialmente, il metodo presenta reclami e non è stato approvato.
7) Anvirzel. Estratto di oleandro. La pianta è altamente tossica. Il farmaco è usato per trattare una malattia neoplastica maligna, un cancro, un tumore, un'infezione virale o una malattia infiammatoria della pelle non tumorale.
8) Aveloz. La pianta Euphorbia heterodoxa è un arbusto della famiglia di euforbia originaria del Sud America. Nella medicina popolare è noto come mezzo per ridurre le verruche, per il trattamento del cancro, dei tumori benigni, delle cisti.
9) Chaparral (erba). Chaparral Shrub Oak è un antiossidante naturale.
10) Annulla. Vedi sotto i farmaci Protocel, Cantron. Forti antiossidanti.
11) Cansema (Black Salve) / unguento nero. Utilizzato nel trattamento del cancro della pelle. La base è la radice di sangue dell'erba.
12) Cantron. Vedi sotto - un analogo di Protocel. È un nutriente sicuro con forti proprietà antiossidanti, usato come trattamento alternativo per il cancro..
13) Carnivora. L'estratto di carnivora trattiene i nutrienti. È fatto sulla base della pianta Venus flytrap (Dionaea muscipula).
14) Pectina di agrumi. La pectina di agrumi modificata è considerata promettente contro il cancro.
15) Terapia citoluminescente (CPT). Il metodo di terapia protonica eroga un'alta dose di radiazioni esattamente nell'area interessata.
16) Contortrostatin. Il veleno di serpente è usato per curare il cancro. La contortrostatina proteica si trova nel veleno del muso del mocassino. Tinture e balsami a base di veleno di serpente sono utilizzati nella medicina popolare.
17) Coriolus (PSK). Coriolus versicolor - fungo esca fungo. L'estratto di fungo di Coriolus ha un effetto anticancro. Usato come aiuto.
18) D-glucosio (fitonutriente). Calcio gluconato - Integratori. Forma biodisponibile di acido D-glucuronico. Il calcio gluconato rimuove gli estrogeni in eccesso, i metaboliti di vari ormoni steroidei e sotto. Considerato efficace nella prevenzione del carcinoma mammario e prostatico..
19) DIM (diindolilmetano). Il diindolilmetano è un potente radioprotettore, il suo uso è indicato per le persone sottoposte a radioterapia per il trattamento delle neoplasie maligne.
20) D-limonene. Il D-limonene è il componente principale dell'olio di buccia d'arancia. Compone oltre il 90% di buccia e olio essenziale. È usato per prevenire una serie di forme di cancro..
21) DHEA (deidroepiandrosterone). Deidroepiandrosterone (DHEA) - L'ormone steroideo è commercializzato come trattamento per il cancro alla prostata. Nessuna evidenza di efficacia nel trattamento del cancro.
22) DMSO. Il dimetilsolfossido è usato come antinfiammatorio e analgesico locale, nonché negli unguenti, per aumentare il tasso di penetrazione delle sostanze attive. Il nome commerciale del farmaco è "Dimexide".
23) Escharotics. L'unguento di scabbia è una miscela caustica. Applicato esternamente sulla pelle nel trattamento del cancro.
24) Trattamento del cancro GEIPE. Tecnologia DC per la riduzione del tumore.
25) Graviola. (Legno. Paw Paw brasiliano.) Estratto di Graviola (BAA) è proposto nel trattamento del cancro.
26) Formula Hoxey o Formula D-tox. Fitosbor (trifoglio rosso, chaparrel, bardana, aglio, ecc.) È associato al nome del Dr. Christopher combatte il cancro.
27) Indirubin. Nella medicina moderna, l'indaco è usato come agente anticancro (leucemia).
28) Terapia di Issels. L'immunoterapia Issels cura il cancro. Il centro di ricerca Dr. Issels applica lo sviluppo di programmi di immunoterapia completi personali. L'immunoterapia con Issels comprende la vaccinazione contro il cancro.
29) Krebiozen (Krebiozen). Il prodotto del sangue di cavallo non ha mostrato risultati nel trattamento del cancro.
30) MGN-3. Emicellulosa denaturata (arabinoxilano), ottenuta a seguito della reazione dell'emicellulosa di crusca di riso con enzimi di funghi shiitake. MGN-3 è usato nel trattamento dell'epatoma maligno.
31) Oscillatore multi-onda (OMS). Il dispositivo di George Lakhovsky. Ha curato il cancro usando le frequenze e / m.
32) PC-SPES Infusione di 8 erbe nella terapia farmacologica alternativa contro il cancro (ALTR) in Cina.
33) Fycotene. Fikoten. Un farmaco non tossico che distrugge le cellule tumorali.
34) PolyMVA. (Poly MBA) Integratori di terapia farmacologica alternativa.
35) Protocel. Il farmaco ha forti proprietà antiossidanti. È un nutriente sicuro usato come trattamento alternativo per il cancro e altre malattie. È un analogo del farmaco Cantron.
36) Protomorphogens (PMGS) (Protomorphogens). Estratti di ghiandola.
37) PSK. L'estratto di esca ha effetti antimutagenici e anticarcinogeni. Complesso proteico-saccaridico solubile in acqua.
38) PSP. Complesso proteico-saccaridico solubile in acqua.
39) Teanina (amminoacido). Questo aminoacido si trova nel tè verde e ha attività antitumorale..
40) Triptolide. La pianta Tripterygium wilfordii, Wilford Wing, mostra il potenziale per la riduzione e l'eliminazione dei tumori del pancreas. Gli studi clinici potrebbero iniziare presto per lo sviluppo di farmaci.
41) ABA (acido abscisico). Ormone naturale delle piante. Inibisce la crescita e i processi metabolici. La scoperta dell'efficacia dell'acido abscisico nel trattamento del cancro è associata al nome di Virginia Livingston.
42) Gherigli di albicocca. I semi sono ricchi di vitamina B17. Guarda Laetrile.
43) Avocado. La frutta tropicale agisce come fonte di una potente luteina antiossidante, può anche proteggere il sistema cardiovascolare dall'aterosclerosi e prevenire il cancro.
44) Cartilagine di squalo. Come la cartilagine bovina, arresta o rallenta la crescita di un tumore maligno, ma a un dosaggio più elevato.
45) Aloe vera o vera Aloe. La pianta è nota per le sue proprietà rigenerative, contiene numerosi fitonutrienti utilizzati nel trattamento del cancro. L'aloe stessa, di regola, viene utilizzata in oncologia in combinazione con altri farmaci.
46) Amigdalina. L'amigdalina (Laetrile) è un trattamento antitumorale alternativo.
47) Terapia anti-angiogenesi. Metodi per bloccare o inibire la formazione del sistema circolatorio di neoplasie.
48) Acqua attivata al silicio (AKV). Ci sono buoni motivi per considerare AKV efficace nella lotta contro il cancro.
49) Minerali di argilla attivati.
50) Cartilagine di squalo. La pubblicità attribuisce le proprietà di una cura per il cancro alla cartilagine di squalo. La prova dell'efficacia non è sufficiente.
51) Anticoagulanti. Gli anticoagulanti sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento della trombosi. In oncologia sono usati come aiuto..
52) Antiossidanti. Molti antiossidanti sono usati come trattamenti per il cancro o come trattamenti aggiuntivi..
53) Dieta anticancro (Dries). Dieta sul consumo di frutta cruda, così come alcune verdure crude, semi e condimenti, come yogurt, latticello e alcuni oli. Si stima che un'assunzione giornaliera di 400 grammi di frutta riduca le probabilità di cancro del 50%..
54) Arginina (L-Arginina). Amminoacido. Un aumento della dose, oltre ad aumentare la difesa immunitaria, destabilizza il tumore. La tecnica è stata utilizzata in oncologia per decenni con vari gradi di successo..
55) Arnold Eret Diet. La tecnica nutrizionale è nota come "Sistema dietetico privo di muco" per varie malattie, incluso il cancro. Principalmente composto da acqua a digiuno e cibi vegetariani crudi, con enfasi su alcuni frutti.
56) Artemisinina. Droga a base di assenzio. Utilizzato nel trattamento della malaria. Ad oggi, è stato scoperto che la prevenzione del cancro è possibile con esso..
57) Astragalo. L'erba di astragalo è ricca di selenio. Vedi sotto sul selenio.
58) Ayurveda. Medicina e filosofia tradizionali indiane. Nel trattamento del cancro, compresi gli usi di erbe, radici e minerali.
59) Pervinca rosa (Catharanthus pink / Catharanthus roseus). Ha attività antitumorale.
60) Tecnica Beka. Metodo Bob Beck che utilizza una soluzione di argento colloidale.
61) Beta Glucan. Il beta-glucano in numerosi studi ha contribuito alla regressione del processo tumorale nei pazienti.
62) Beta Carotene. I beta-caroteni impediscono lo sviluppo di alcuni tipi di cancro. Trovato in cibi crudi.
63) Legumi. I fagioli (fagioli, piselli, ceci, lenticchie, soia) aumentano l'effetto del trattamento anticancro.
64) Boli di Huato. Erboristeria combinata per la prevenzione e la prevenzione di ictus e malattie cerebrali. Uso del cancro considerato.
65) Acidi boswellici. Acido isolato dall'albero di Boswell. Gli acidi boswellici colpiscono varie linee cellulari tumorali.
66) Sambuco. Succo di sambuco da tumori e cancro.
67) Butirrato. L'acido grasso, in alte concentrazioni, ha un effetto protettivo contro il cancro.
68) Cartilagine di toro. La cartilagine bovina ha proprietà antitumorali e funge da fonte di mucopolisaccaridi. Si ritiene che a piccole dosi (9 g.) Un giorno possa curare il cancro della prostata, del pancreas, dei polmoni, della vescica e del colon. Le opinioni dei medici sono contrastanti.
69) Vanadio. Un partecipante a molte reazioni, una cura efficace per il cancro.
70) Vincristina - una medicina, farmaco citostatico, pervinca rosa alcaloide vegetale.
71) Uva. (Estratto di semi d'uva.) Contiene diversi nutrienti che uccidono il cancro. (Vedi sotto “Trattamento dell'uva Brandt.”)
72) Dieta dell'uva I. Brandt. Il trattamento dell'uva è stato proposto dall'infermiera Johanna Brandt contro una serie di malattie. Più preziosa è l'idea di una dieta di cibi crudi in questa dieta. Viene utilizzato principalmente nel trattamento del cancro con succo di barbabietola, carote, ecc..
73) Terapia con vitamina C. Forti dosi di vitamina C aiutano a combattere il cancro e riducono gli effetti collaterali..
74) Terapia analogica con vitamina D. La vitamina D viene utilizzata in grandi dosi.
75) Acqua. La tecnica del Dr. F. Batmanghelidzh. Usare l'acqua per la prevenzione del cancro.
76) Perossido di idrogeno. (Vedi sotto “Perossido di idrogeno (H2O2).”)
77) Cherry. L'effetto anticancro ha la corteccia di ciliegia. L'acido ellagico e una serie di altre sostanze contenute nelle ciliegie sono usate in medicina per curare il cancro..
78) Alghe (blu-verde, rosso, ecc.). Un rimedio efficace contro il cancro. Si ritiene che le alghe rosse siano più efficaci e più sicure della chemioterapia.
79) Acido gamma linolenico (GLA). Si ritiene che la crescita del tumore e la metastasi possano essere soppresse con GLA, in particolare con melanoma, cancro del pancreas, colon, mammella.
80) Genistein. L'isoflavone, un antiossidante con un effetto antiossidante diretto con alcune proprietà proossidanti, porta a effetti simili agli effetti ormonali degli estrogeni..
81) Geraniolo. Alcol, un rappresentante dei terpenoidi. Disponibile in oli essenziali di frutta ed erbe, inibisce le cellule del Saso-2, influenza la crescita delle cellule tumorali.
82) Germanio-132. Ge-132. Il minerale ha attività antitumorale. Esistono preparazioni mediche (sotto forma di integratori alimentari).
83) Terapia di Gerson. La base della terapia di Max Gerson è i principi fondamentali per aumentare il potenziale bioenergetico del corpo, basato su naturopatia, terapia enzimatica e succo in combinazione con processi di disintossicazione e purificazione.
84) Herceptin (Herceptin) Un farmaco per il cancro al seno.
85) Idrazina solfato. Un agente antitumorale che rallenta la crescita delle cellule tumorali, inibisce MAO, inibisce la gluconeogenesi e riduce la permeabilità delle biomembrane delle strutture subcellulari. Ha un effetto terapeutico sintomatico nelle neoplasie maligne negli stadi avanzati.
86) Ossigenazione iperbarica (HBO) Il metodo di utilizzo dell'ossigeno ad alta pressione per scopi medicinali. Viene effettuato in camere a pressione iperbarica.
87) Ipertermia terapeutica. Un metodo di trattamento del cancro, in cui il corpo del paziente, le sue parti o i singoli organi sono esposti a temperature elevate (oltre 39 ° C, fino a 44–45 ° C).
88) Gluconutrients. (Glyconutrients.) Saccaridi vegetali, che svolgono un ruolo chiave nel supportare la funzione del sistema immunitario. Sono un tipo specializzato di nutraceutici. Sono polisaccaridi complessi costituiti da una lunga catena con legami b (ad esempio, acemannano). Un esempio è l'aloe vera.
89) Piselli I legumi inibiscono la crescita delle cellule tumorali.
90) Melone amaro. Il frutto dei paesi del sud è efficace nel trattamento del cancro in tutte le fasi della malattia ed è utile anche nel trattamento di infezioni, diabete, psoriasi, complicanze neurologiche, aiuta a ritardare l'insorgenza di cataratta o retinopatia e sopprime il virus dell'AIDS.
91) Melograno. I prodotti a base di succo e melograno possono combattere il cancro.
92) Guanabana. La frutta tropicale è stata studiata per l'efficacia nella lotta contro il cancro.
93) Jiaogulan. Il tè cinese jiaogulano è efficace come forte antiossidante, ha un effetto stabilizzante sul sistema immunitario umano.
94) La dieta di Badwig Joanna. La combinazione di olio di lino spremuto a freddo con ricotta fatta in casa cura il cancro.
95)) Dieta del Dr. Lorraine Day. Metodo di trattamento del cancro al succo di carota.
96) Dietilstilbestrolo (DES). Diethylstilbestrol (DES) è stato usato contro il cancro. È stato ora stabilito che provoca una regressione del carcinoma mammario e dà molti più effetti collaterali. Vietato in numerosi paesi.
97) Ghiandole (animali). (Ghiandole.) Nutraceutici (BAA) a base di ghiandole animali (ad es. Estratto di timo, tessuto epatico del polpaccio).
98) Isoprinosina. L'isoprinosina mira a trattare il papilloma umano.
99) Terapia immuno-placentare (IPT). L'uso della sospensione crioconservata della placenta per il trattamento.
100) Immunoterapia batterica ("Tossine di Kolya"). Secondo il Dr. B. B. Coley, un'infezione batterica aiuta a stimolare il sistema immunitario, inducendolo a combattere le cellule tumorali..
101) Terapia immuno-potenziante (IAT). Un trattamento del cancro chiamato terapia immuno-potenziante (IAT) consiste nell'iniezione di proteine ​​del sangue da un donatore umano sano.
102) Terapia di remissione indotta (RTI). Postato dal Dr. Sam Chachoua. Recensioni controverse.
103) Inositolo (IP-6 / IP6) (IGF). L'inositolo è efficace contro molti diversi tipi di cancro..
104) Metodo di terapia ipoglicemizzante indotta da insulina (IHT) La tecnica è simile alla tecnica di terapia con potenziamento dell'insulina (IPT) (vedere di seguito)
105) Metodo di terapia potenziante l'insulina (IPT) (autore IPT Dr. Donato Perez Garcia) L'idea è che le cellule tumorali “muoiano di fame” con l'insulina per abbassare la glicemia.
106) Acqua alcalina ionizzata. L'acqua ionizzata inibisce la diffusione del cancro e dell'AIDS uccidendo le cellule tumorali, direttamente o indirettamente. Tuttavia, non ci sono prove sufficienti per raccomandare la tecnica come sufficiente per il trattamento offline..
107) Erba di erba di San Giovanni (Hypercin). La tintura di iperico è usata per curare il cancro.
108) Tè verde. I polifenoli del tè verde (GTP), in particolare l'EGCG o l'EGCG, non solo inibiscono l'enzima necessario per la crescita delle cellule tumorali, ma uccidono anche le cellule tumorali senza danneggiare le cellule sane.
109) Grano (cereali integrali). I cereali integrali contengono agenti anti-cancro. I cereali integrali di avena, grano, segale, miglio e altri contengono fibre, che aiutano a isolare i composti che causano il cancro e li rimuovono dal corpo. (Semi di lino, segale e miglio agiscono come estrogeni deboli, bloccano la crescita del cancro al seno e di altri tumori maligni.)
110) pepe di cayenna. Peperoncini piccanti La sostanza capsaicina di peperoncino ha un effetto dannoso sulle cellule tumorali.
111) Cannabinol (CBN). Il cannabinolo è un ingrediente del tetraidrocannabinolo contenuto nella canapa. Si riferisce a un mezzo molto efficace nel trattamento di forme aggressive di cancro..
112) Gocce di Beresh. L'autore del farmaco è il Dr. Jozsef Beres. Le gocce sono indicate per mantenere l'attività del sistema immunitario, la resistenza del corpo e come terapia aggiuntiva per l'oncologia.
113) La dieta di Kelly. La dieta metabolica di William Kelly. Le diete metaboliche individuali per i malati di cancro sono sviluppate in base alle caratteristiche del corpo del paziente..
114) Cherosene. Trattamento con cherosene purificato per varie malattie oncologiche.
115) Ossigenoterapia (EWOT). Si richiama l'attenzione sul fatto che l'ossigeno è il principale nemico delle cellule tumorali..
116) Clodronato. Il clodronato sodico riduce la frequenza e il numero di metastasi. L'uso in combinazione con la chemioterapia migliora il trattamento dei tumori ossei maligni..
117) Mirtilli rossi. Gli scienziati ritengono che i mirtilli rossi dovrebbero essere un must nella prevenzione del cancro.
118) Argento colloidale. L'argento colloidale (acqua d'argento) è raccomandato come prevenzione del cancro.
119) Ginseng rosso coreano. È utilizzato principalmente per le malattie vascolari. Scrivono che ha effetti sulle cellule tumorali, inibendo la mutazione e la metastasi..
120) Tecnica Kokha. Trattamento secondo il metodo del Dr. William Frederick Koch.
121) Radice di zenzero. L'uso della radice di zenzero rallenta la crescita delle cellule tumorali.
122) Radice di bardana (erba). L'erba ha attività antitumorale. Applicare le radici della bardana del primo anno di vita o le radici della bardana di maggio.
123) Radice di cicoria. Vi sono prove dell'uso della cicoria per la prevenzione del cancro.
124) Acido caffeico (CAPE). Questo si riferisce all'estere fenetilico dell'acido caffeico ottenuto dalla propoli. Cerca nell'elenco "Ape Propoli" e il link.
125) Artiglio felino (erba) (Uncaria Tornentosa). Secondo i risultati degli studi, l'artiglio di un gatto può essere utilizzato nel trattamento di artrite, allergie, ulcere, candidosi, irregolarità del ciclo mensile nelle donne, con numerose malattie dello stomaco, del tratto digestivo e persino suggerire la possibilità di curare il cancro e il virus dell'immunodeficienza.
126) Coenzima Q10. Il coenzima antiossidante Q10 può svolgere un ruolo nella prevenzione del cancro.
127) Trifoglio (trifoglio di prato). Si ritiene che il trifoglio rosso (prato) sia in grado di aiutare efficacemente nel trattamento di tutti i tipi di cancro.
128) Curcumina. Curcuma. La curcuma è efficace nella lotta contro il cancro ed è un potente antiossidante..
129) Lapacho. Tahibo tree bark (formicaio) Pau D’Arco Dosage Form ha la capacità di ridurre il cancro e ridurre il dolore durante la crescita delle cellule tumorali.
130) Bloodroot. Erba di Bloodroot posizionata come trattamento alternativo per il cancro.
131) Laetrile Amygdalin o Vitamina B17. L'uso di Laetrile aiuta nella lotta contro il cancro e riduce la probabilità di una ricaduta della malattia..
132) Terapia Livingston-Wheeler. Virginia-Wheeler Virginia Nutrition Program utilizzato nel trattamento del cancro.
133) Licopene. Fitonutriente, contiene molto nei pomodori. Riduce il rischio di cancro alla prostata.
134) Limone. Il frutto è un rimedio provato contro tutti i tipi di cancro, l'uso del succo di limone aiuta nel trattamento di tumori e cisti..
135) Limonene. Il limonene (90%) è incluso nell'olio essenziale di limone. Vedi sopra "Limone".
136) Bardana. La radice di bardana per il cancro allo stomaco è utilizzata nella medicina alternativa.
137) Lucerna (Medicago Sativa). L'erba contiene un gran numero di sostanze con effetti antibatterici, antivirali e antitumorali (beta-carotene).
138) Olio di semi di lino. Guarda "Joanna's Badwig Diet".
139) Acque di magnesio. Acque minerali: acque bicarbonate-calcio-magnesio.
140) Terapia magnetica ea bassa tensione.
141) Maitake (fungo). Il fungo di Meitake promuove l'attivazione della funzione immunitaria antitumorale del corpo, l'inibizione dello sviluppo del tumore, la distruzione delle cellule tumorali.
142) Dieta macrobiotica. (Macrobiotici.) Esistono prove contrastanti..
143) Lamponi. Il lampone contiene un agente anticancro.
144) Mangostano. (Frutta.) Sono in corso ricerche sui possibili effetti benefici del trattamento del cancro.
145) Olio dal fegato di squalo (alchilgliceroli). L'olio di fegato di squalo è considerato efficace contro il cancro.
146) Olio di cumino nero. L'erba Nigella sativa contrasta il cancro.
147) Rame. Utilizzare per il trattamento di tumori di dosi non tossiche di vari complessi di rame organico: piastre di rame e solfato e ionoforesi del rame.
148) Meditazione e visualizzazione. Esistono diverse varietà di questa categoria di trattamento..
149) Melatonina. Ormone, antiossidante. La melatonina può migliorare il sistema immunitario umano, proteggere dagli effetti collaterali tossici della chemioterapia e della radioterapia e migliorare la guarigione delle ferite dopo un intervento chirurgico contro il cancro. Melatonina senza cancro.
150) Melittina. Il componente principale del veleno d'api del miele. Efficace per l'adenoma prostatico. (Vedi sotto “Veleno d'api.”)
151) Dieta metabolica. Vedi sopra "Dieta Kelly".
152) Metilgliossale. Il metilgliossale controlla la crescita delle cellule, l'assenza porta a un processo maligno. La saturazione di metilgliossale a livello cellulare inibisce lo sviluppo del cancro.
153) Tecnica di Joanna Badwig. Tecnica di trattamento del cancro. Come risultato del consumo di una miscela di ricotta e olio di semi di lino naturale, i pazienti si sentono meglio dopo 3 mesi.
154) Metodologia di Rudolf Breuss (Breuss). La base per il trattamento del cancro secondo Broys è il digiuno di 42 giorni.
155) La tecnica di Shevchenko. Il metodo di N.V. Shevchenko consiste nel trattare con una miscela di vodka con olio di girasole non raffinato. La tecnica di N.V. Shevchenko ha trattato a lungo alcuni tipi di cancro.
156) Microelementi (Seasilver). Traccia elementi con proprietà antitumorali.
157) Minerali. Concetto generalizzato. Esistono numerosi riferimenti all'uso di vari minerali nella prevenzione e nel trattamento del cancro..
158) Mirra. Resina aromatica di alcuni alberi. Menzionato come trattamento per il cancro alla prostata.
159) Mirto. Un genere di piante legnose sempreverdi che contengono olio essenziale. Si consiglia di utilizzare tintura e polvere di foglie di mirto, come agente anticancro preventivo.
160) Colostro. Colostro - latte di mucca nei primi giorni dopo il parto. Lo stesso vale per il latte materno. Stephen Rosenberg ha diffuso i benefici delle citochine del latte materno nel trattamento del cancro. Le citochine di colostro, la lattoalbumina, la lattoferrina di colostro hanno attività anticancro.
161) Monoterpia. Gli idrocarburi naturali con la formula generale C10H16 aiutano a combattere il cancro. Sono componenti di oli essenziali presenti in diverse piante..
162) Carote. Il succo di carota crudo e la carota grattugiata sono usati come aiuto nel trattamento del cancro.
163) Sale marino. Uno dei metodi di terapia del cancro alternativa.
164) Alghe, alghe. L'alga aiuta a prevenire e curare il cancro.
165) Dieta Moerman. (Moerman) La dieta si basa sull'uso di cibi integrali naturali: frutta, cereali integrali, cereali integrali, verdure. Secondo gli standard odierni, il suo tasso di guarigione è piuttosto mediocre.
166) Urea / Urina. Vedi sotto Urinoterapia.
167) MSM. Metilsulfonilmetano (MSM) - una fonte di zolfo organico biologicamente attivo Aiuta ad alleviare la condizione nei processi di carcinoma mammario.
168) Ant Tree Bark (Pau D’Arco, Lapacho, Taheebo Tea). Usato come rimedio popolare per il cancro.
169) Amanita. La tintura di amanita viene utilizzata contro il cancro nella terapia farmacologica alternativa.
170) Tecnica Mary Poydock (Mary Eymard Poydock). Effettivamente curando il cancro con vitamina B-12.
171) Naltrexone (LDN). Basse dosi di antagonisti degli oppioidi naltrexone (LDN) sono utilizzate in clinica (non per lo scopo previsto) per il trattamento del cancro, si riscontra un profondo effetto inibitorio sulla proliferazione cellulare.
172) Terapia di cattura dei neutroni (NRT). Una delle opzioni per la terapia di cattura del neutrone al boro. Un metodo di radioterapia (radioterapia) tratta il cancro.
173) Nexavar. Il farmaco è efficace anche con forme avanzate di cancro.
174) Lui. Una pianta in Asia. Ha proprietà medicinali, incluso l'anti-cancro.
175) Olivello spinoso, olio di olivello spinoso. L'olio di olivello spinoso viene utilizzato anche nel trattamento dei malati di cancro.
176) Tarassaco (erba). Trattamento con succo di foglie di tarassaco di alcuni tipi di tumori.
177) Ozonoterapia. Un tipo di trattamento fisioterapico che prevede l'uso di gas ozono (O3) utilizzando un ozonizzatore.
178) Comfrey (erba). (Symphytum officinalis.) L'uso medicinale delle radici di consolida maggiore è efficace nel trattamento delle neoplasie maligne.
179) Oleandro. Le foglie.
180) Olivo. Estratto di foglie menzionato nel trattamento del cancro.
181) Omega-3. Acidi grassi (ad es. Olio di pesce).
182) Vischio. (Iscador.) Pianta arbustiva. Utilizzato come terapia antitumorale alternativa ai farmaci.
183) Noci.
184) Medicina ortomolecolare. Trattamento del cancro con vitamine, aminoacidi e altri a base di integratori alimentari.
185) Dieta paleolitica.
186) Foglie di papaia. L'estratto di foglie di papaia e il tè aiutano a combattere il cancro.
187) Perossido di idrogeno (Н2О2) Uno dei metodi con cui si raccomanda che il paziente riceva più ossigeno alle cellule tumorali (le cellule cancerose muoiono se ricevono troppo ossigeno).
188) Alcol perililico. Consigliato per varie fasi del cancro.
189) Assenzio (erba). Gli scienziati hanno trovato una potente cura per il cancro nell'erba assenzio.
190) Psicoterapia. Una serie di misure per aumentare la resistenza aspecifica del corpo.
191) Api. Trattamento con onde sonore a bassa frequenza della famiglia delle api. (Rilassamento sull'alveare "aperto".)
192) Polline d'api. Guarda "Prodotti per l'apicoltura e cancro".
193) Pappa reale. Le proprietà antitumorali della pappa reale sono utilizzate nei trattamenti alternativi per il cancro. Gli esperimenti con la vera pappa reale hanno mostrato una moderata inibizione del cancro con un chiaro effetto antimetastatico..
194) Propoli dell'ape. I prodotti chimici contenuti nella propoli sono usati per prevenire la crescita delle cellule tumorali nel colon, ecc. Guarda il “Trattamento del cancro al propoli”.

Le api proteggono la propoli con la loro famiglia. La propoli ferma tutte le malattie all'ingresso dell'alveare.

195) Veleno d'api. È stato suggerito che la melittina può essere utilizzata nel trattamento del cancro allo stesso modo dell'HIV. Guarda "Le api aiuteranno a sconfiggere l'AIDS".
196) Wheatgrass (erba). Il wheatgrass strisciante ha un effetto positivo sulla sezione centrale del sistema immunitario. Testato per il cancro.
197) Ablazione con radiofrequenza. Ablazione con radiofrequenza: un metodo moderno per la diagnosi e il trattamento del cancro.
198) Resveratrolo. Il resveratrolo - un componente del vino d'uva, aiuta contro il cancro.
199) Cardo mariano.
200) Rabarbaro (erba). Contiene sostanze anticancro.
201) Revic (Revici) Emanuel chemioterapia. Chemioterapia metabolica lipidica biologicamente guidata non tossica. Secondo E. Revich, è necessario trattare malattie con acidi grassi o alcoli..
202) Railay Harold. Terapia senza farmaci.
203) Acido retinoico. L'acido retinoico, che contiene patate e carote, può distruggere le cellule tumorali.
204) Reishi (funghi). L'estratto di funghi di canfora rossa è efficace nel trattamento del cancro.
205) Rhodiola rosea. Prevenzione del cancro.
206) Rododendro. Attribuito a proprietà oncologiche.
207) Tè Rooibos (Aspalathus linearis). Ha attività antimutagenica ed è usato nei farmaci anti-cancro..
208) Camomilla. L'uso regolare del tè di camomilla è la prevenzione del cancro al seno. L'apigenina, nel tè di camomilla, non consente alle cellule tumorali di moltiplicarsi.
209) Germogli di grano, orzo. Le straordinarie proprietà curative del succo di germe di grano e orzo hanno un effetto preventivo contro la cancerogenesi.
210) Barbabietole (betaina, OPC). Esiste un metodo per trattare le barbabietole crude.
211) Succo di barbabietola. Il succo di verdura più famoso usato per curare il cancro.
212) Selenio. Elemento di traccia con proprietà antitumorali.
213) Silibinin. Flavonoidi con proprietà anticancro.
214) Bicarbonato di sodio. La soda è un potente farmaco anticancro nella medicina alternativa.
215) Radice di liquirizia (erba). I ricercatori medici hanno identificato molti diversi principi attivi nella radice di liquirizia, inclusi glicosidi, flavonoidi, asparagina, isoflavonoidi, calconi, cumarine, saponine, ecc. È stato trovato efficace nella lotta contro la leucemia, il cancro al seno e il cancro alla prostata..
216) Spirulina. La spirulina contiene una grande quantità di acido gamma-linolenico (GLA) (vedi sopra GLA).
217) Dieta mediterranea.
218) C-statine. I proteoglicani sono usati nelle malattie cardiovascolari, ci sono studi che le statine possono aiutare nel trattamento del cancro, come adiuvante.
219) Sulforaphane (trovato in broccoli, cavoli). Il sulforafano è una sostanza efficace che può sopprimere gli elementi cancerogeni..
220) Dieta crudista. Questa dieta è considerata una dieta anticancro. Una delle diete di maggior successo contro il cancro.
221) Talidomide. La talidomide è efficace contro i tumori maligni..
222) Tetraidrocannabinolo (THC). Il tetraidrocannabinolo - il principio attivo della canapa, può essere utilizzato per fermare la crescita dei pazienti oncologici.
223) Tocotrienolo (vitamina E) I tocotrienoli di vitamina E possono neutralizzare le cellule tumorali..
224) Tisana. L'elisir di maggior successo e più frequentemente usato in tutti i trattamenti antitumorali alternativi è una bevanda (tè), composta da 4 a 8 erbe (selezionate in base al disturbo).
225) Trameta multicolore (fungo). Utilizzato come trattamento per il cancro.
226) Fattore di trasferimento. I farmaci, i fattori di trasferimento dei concentrati dal colostro delle mucche trattano il cancro.
227) Triphala (Triphala). Triphala ha proprietà disintossicanti e anticancro..
228) Tian Xian. Tian Xian, un farmaco cinese, un integratore alimentare per trattamenti antitumorali alternativi.
229) Umeboshi. Prugne sottaceto piccanti giapponesi usate per il cancro allo stomaco.
230) Urinoterapia. Trattamento alternativo del cancro.
231) Acido ursodesossicolico (UDCA). L'acido ursodesossicolico inibisce lo sviluppo del cancro del colon indotto.
232) Fitonutrienti (fitochimici). Tipi speciali di nutrienti vegetali presenti nelle piante hanno il potenziale per il trattamento del cancro.
233) Dieta alla frutta. Una dieta a base di frutta, noci, semi e bacche. (Mangia solo frutta, noci, semi e bacche noti nel trattamento del cancro e bevi il succo di verdure che trattano il cancro (ad esempio carote, cavoli, barbabietole).)
234) Acidi fulvici. Esistono recensioni contrastanti sull'efficacia.
235) Hans Nieper (sistema di trattamento.) Il sistema di trattamento del cancro sviluppato dal medico tedesco Hans Nieper, l'essenza è l'uso del cloruro di cesio (vedi sotto "Cloruro di cesio").
236) Tecnica di Hilda Clark. (Hulda Regehr Clark) Un metodo di diagnosi e terapia di risonanza in frequenza (biorisonanza) tratta il cancro. I suoi trattamenti includono anche una serie di erbe e sostanze nutritive..
237) Cloruro di cesio Il cesio è un minerale alcalino forte. Hans Nipper ha sviluppato un metodo per il trattamento del cancro con cloruro di cesio. Esiste un metodo per il trattamento del cloruro di cesio con Robert Beirfoot. Ha anche una tecnica di trattamento del calcio..
238) cimetidina. La cimetidina può essere venduta come cura per il cancro.
239) Citochine. Immunoterapia con citochine non specifica.
240) Chaga. Il fungo viene utilizzato nella terapia del cancro alternativa..
241) Kombucha (fungo).
242) Cardo. Nella medicina alternativa, un agente anti-cancro.
243) Tecnica di Shackleton (trattamento dell'uva). Shelkton Grape Diet
basato sulla dieta di Joanna Brandt tratta il cancro.
244) Spinaci. Mangiare spinaci riduce significativamente il rischio di processi tumorali..
245) Tecnica di Schulze Richard. Cura la RAA con le erbe.
246) Acetosa (erba). Include le tasse sul cancro.
247) Enzimoterapia. Questo è un metodo di trattamento con l'aiuto di miscele appositamente selezionate di enzimi vegetali e animali altamente attivi che influenzano l'infiammazione. (Gli enzimi sono disponibili nel miele.)
248) Echinacea. Ha un effetto terapeutico in varie condizioni dolorose aumentando le difese naturali del corpo: l'immunità. Si sta studiando la possibilità di applicazione in oncologia..
249) Acido ellagico (acido ellagico.) L'acido fenolcarbossilico è un composto fenolico a basso peso molecolare presente nei mirtilli di alcune altre bacche e noci. Antiossidante naturale Ha proprietà anti-cancro.
250) etoposide. Il farmaco è indicato per il cancro.

Come puoi vedere, questo elenco non fornisce raccomandazioni su come trattare il cancro. Offre linee guida per trovare una risposta a una domanda specifica di interesse per il lettore..