Come è morta mia madre (su come muoiono i malati di cancro in Russia): continua

Melanoma

Tuttavia, all'ambulanza c'erano due o tre medici esperti che non riempivano nulla, non esaminavano il paziente - inoltre facevano immediatamente un'iniezione, non sempre tramadolo o chetorolo, e su mia richiesta morfina. Ma questa è un'eccezione rara..

Le persone normali sono ovunque - ce ne sono solo pochissime e non fanno il tempo.

Molto presto ho scoperto che L. Lai non era solo amareggiato leggendo la mia formidabile dichiarazione, ma era anche arrabbiato. Ci ha maltrattato in ogni modo possibile: si è rifiutata di darmi il biglietto di mia madre quando volevo invitare un medico privato e ho distribuito solo fotocopie, non l'intero biglietto, ma alcune pagine.

La mamma non soffriva più per il dolore, nemmeno per la nausea, ma per l'impotenza e soprattutto per il fatto che tutti l'avevano abbandonata. Sentiva di essere già stata cancellata, la considerano non una persona viva, ma un cadavere - e questo la tormentava di più.

Anch'io ero in uno stato terribile, in cui non ero mai stato in vita mia. Per tutto questo tempo - 4 mesi - quasi non ho dormito. Mi sdraiai sul pavimento nella stanza di mia madre, vicino al suo letto, perché non poteva chiamarmi da un'altra stanza quando ne aveva bisogno. Mamma e io abbiamo vissuto insieme, non abbiamo parenti qui. Nessuno ci ha offerto alcun aiuto. Il fatto che ci siano servizi sociali che potrebbero dare alla mamma un'infermiera, l'ho scoperto dopo la morte della mamma.

Una volta un altro medico della clinica - il suo cognome, sembra, Vavilin - è apparso proprio quando mia madre aveva bisogno di "andare in bagno". Non potevo farlo entrare nell'appartamento. Spiegò attraverso la porta qual era il problema. Se ne andò e dopo 10 minuti, quando non avevamo ancora finito, apparve con due poliziotti. Inavvertitamente ho aperto la porta per loro, uno dei giovani "poliziotti" mi ha costretto a uscire con la forza, e il "dottore" Vavilin è andato nell'appartamento e ha suonato in ospedale. Entrando nella stanza di mia madre, gli ho detto ad alta voce: "Bastardo, bastardo!" Lui non ha risposto. Questo babilonia è un giovane di alta statura e fisico molto forte. Quindi disse che sarebbe venuto domani alla stessa ora e se ne sarebbe andato. Ma non è mai più tornato.

In qualche modo c'è stato un caso in cui non ho permesso al medico di turno della clinica - una donna anziana - di "giocare in ospedale". E poi mia madre ha finito il tramadolo, aveva bisogno di una prescrizione. Mi sono offerto di scrivere una prescrizione senza controllo, ha rifiutato. Non l'ho lasciata andare per circa cinque minuti, ho chiamato i suoi superiori. La ricetta ci è stata data solo la sera..

Il giorno seguente, un'infermiera che venne a fare un'iniezione a sua madre venne con sicurezza. Erano altre due infermiere. Rimasero in piedi nel corridoio, all'attenzione, con occhi sporgenti. Ma poi uno di loro si vergognò e uscì sotto il portico, e dopo di lei il secondo. Quindi hanno continuato a venire - i tre hanno fatto un'iniezione a un paziente - ma erano già imbarazzati ad entrare nell'appartamento. Quindi smisero di entrare nella tromba delle scale - si fermarono sulla veranda.

Hanno ricevuto istruzioni dai loro superiori - devono essere seguite. Gli schiavi sono schiavi: se il proprietario dice loro di saltare su una gamba e cantare, salteranno e cantano.

Ho presentato una domanda all'amministrazione comunale - in relazione all'effettivo rifiuto dell'assistenza medica a mia madre - mi sono rivolto al tribunale, all'ufficio del procuratore. Allora AL Rutgizer, il capo medico del Policlinico n. 2, era già spaventato, fu persino chiamato a una riunione nel municipio e disse lì che ero io che impedivo loro di fornire assistenza medica a mia madre. Un funzionario del municipio mi ha chiamato e ha detto con un occhio azzurro: "Ma non tutto è come scrivi: si scopre che sei tu che interferisci nell'aiutare tua madre!"

Certo, ero terribilmente nervoso, ma come potevo interferire con la fornitura di cure mediche alla mia persona più vicina? Ma dovevano solo imbrattare Rutgizer.

A proposito, anche lui non è affatto un diavolo dell'inferno. Un normale funzionario di carriera russo. Ma era così spaventato per la sua carriera che con paura scrisse una dichiarazione all'ufficio del procuratore affermando che stavo interferendo nel fornire assistenza medica a mia madre! Ho ricevuto una telefonata dalla procura e ne sono stato informato. Un dipendente della procura mi ha parlato con una voce completamente sconcertata: a quanto pare, non aveva mai incontrato nulla di simile prima. Mi ha invitato a venire in procura per dare spiegazioni. Ho appena riattaccato.

Una volta ho scritto che tutti gli schiavi sono nati guerrieri e vincitori. I miei tentativi di proteggere mia madre, di ottenere cure mediche più o meno normali per lei sono tutti questi cosiddetti I "dottori" la percepirono come un'aggressione e iniziarono a combattere risolutamente con me e allo stesso tempo con mia madre. E, naturalmente, ha vinto una brillante vittoria.

Un mese prima della sua morte, mia madre si rifiutò categoricamente di andare in ospedale. Ha detto: "Sei stanco di loro e vogliono solo sbarazzarsi di me." Non credeva più a nessuno.

E ho rifiutato l'ospedale. Ora penso che sia stato un grosso errore. Puoi occuparti solo di un moribondo in ospedale. Ma nessuno ci ha spiegato quanto possano essere terribili le ultime settimane. Ed erano terribili. La mamma non sapeva nemmeno parlare. E, a parte Irina Anatolyevna, nessuno aveva bisogno di noi.

La mamma è morta il 20 agosto, intorno alle 19-00. Ero accanto a lei quando ha smesso di respirare.

Qui non ho detto quasi nulla di lei come persona. Ti darò solo un dettaglio: alla fine di luglio, la sua amica e la nostra vicina, Lydia Evgenievna Vasilyeva, ha compiuto 74 anni. La mamma non poteva nemmeno girare a letto da sola e non riusciva quasi a parlare. Ma ha ricordato il compleanno di Lydia Evgenievna e mi ha detto di chiamarla, congratularmi con lei e scusarsi che lei stessa non poteva farlo. Non si è lamentata di nulla. Solo negli ultimi giorni ha spesso iniziato a piangere amaramente, come una bambina, perché non poteva dirmi nulla e non poteva muoversi: una terribile malattia la rendeva impotente, come una bambina, ed era una persona molto orgogliosa, e questo era per lei dolorosamente duro.

In Russia, i malati di cancro sono trattati come in Afghanistan: li lasciano morire senza un aiuto efficace. In parte le uniche eccezioni sono Mosca e San Pietroburgo, dove ci sono ospizi. Non sono altrove. L'eutanasia è vietata in Russia. Ho pensato - a luglio - che devi solo tagliare le vene di mia madre, perché non c'è altro modo per salvarla dal tormento. Ma non potevo farlo.

Cerca di sbarazzarti delle illusioni: in Russia, se hai l'oncologia, non hai possibilità. Non solo per il recupero, ma anche per averti lasciato morire più o meno umanamente. Prima della sua morte, un paziente oncologico, se vive in Russia, è condannato a prolungate, di solito - molti mesi - terribili torture. Sebbene la medicina moderna sia in grado di alleviare efficacemente le condizioni di tali pazienti, ciò non viene fatto in Russia. E questa è la politica statale, dai singoli cosiddetti "Medici" indipendenti.

Quindi - esegui test tempestivi per i marcatori del cancro - se hai più di 50 anni, almeno ogni 5 anni - indipendentemente dalle tue condizioni fisiche: il cancro non si manifesta nelle fasi iniziali - e l'analisi lo rivelerà.

Ricorda: in Russia ci sono categorie di persone ufficialmente o semi-ufficialmente cancellate dall'elenco dei vivi e private di tutti i diritti umani. Questi sono, ad esempio, ostaggi. Durante l'assalto al Nord-Ost, furono uccisi 130 ostaggi: nessuno rispose. Caduto in ostaggio - incolpa te stesso. Ti uccideranno per liberarti, perché il compito dello stato è sconfiggere i terroristi - e non la tua salvezza.

Lo stesso vale per i malati di cancro. Ha avuto la negligenza di ammalarsi - muori senza aiuto, è colpa sua. È la Russia. Non dovrebbero esserci illusioni.

Mi sono rivolto a dove potevo: anche durante la vita di mia madre e dopo la sua morte. Ha ricevuto decine di annullamenti di iscrizione, anche dall'amministrazione presidenziale. Tutti hanno confermato che i medici del Policlinico n. 2 hanno agito ASSOLUTAMENTE CORRETTAMENTE..

La salvezza delle persone che stanno annegando è opera delle stesse persone che stanno annegando. Non ci sono quasi "dottori" nel nostro paese, ci sono schiavi che seguono le istruzioni. Per salvare noi stessi e i nostri cari - se ciò è ancora possibile - noi stessi dobbiamo.

Sintomi della predagonia in oncologia

Le malattie oncologiche nella maggior parte dei casi non sono curabili. Il cancro può infettare assolutamente qualsiasi organo umano. Sfortunatamente, non è sempre possibile salvare il paziente. L'ultima fase della malattia si trasforma in un vero tormento per lui, e alla fine un risultato fatale è inevitabile. Le persone vicine che sono vicine al malato di cancro dovrebbero sapere quali sintomi e segni caratterizzano questo periodo. Così, saranno in grado di creare le giuste condizioni per i morenti, sostenerlo e fornire assistenza..

Morte per cancro

Tutte le malattie oncologiche procedono per gradi. La malattia si sviluppa in quattro fasi. L'ultimo quarto stadio è caratterizzato dal verificarsi di processi irreversibili. In questa fase, è già impossibile salvare una persona.

L'ultima fase del cancro è un processo in cui le cellule tumorali iniziano a diffondersi in tutto il corpo e colpiscono gli organi sani. Un risultato fatale in questa fase non può essere evitato, ma i medici saranno in grado di alleviare le condizioni del paziente e prolungare un po 'la sua vita. Il quarto stadio del cancro è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • l'insorgenza di tumori maligni in tutto il corpo;
  • danno al fegato, ai polmoni, al cervello, all'esofago;
  • l'insorgenza di forme aggressive di cancro, come mieloma, melanoma, ecc.).

Il fatto che il paziente non possa essere salvato in questa fase non significa che non avrà bisogno di alcuna terapia. Al contrario, un trattamento adeguatamente selezionato consentirà a una persona di vivere più a lungo e faciliterà notevolmente le sue condizioni.

Sintomi prima della morte

Le malattie oncologiche colpiscono diversi organi e, quindi, i segni di una morte imminente imminente possono essere espressi in diversi modi. Tuttavia, oltre ai sintomi caratteristici di ciascun tipo di malattia, ci sono segni generali che possono verificarsi in un paziente prima della morte:

  1. Debolezza, sonnolenza. Il segno più caratteristico della morte imminente è la fatica costante. Ciò è dovuto al fatto che il paziente rallenta il metabolismo. Vuole costantemente dormire. Non disturbarlo, lascia riposare il corpo. Durante il sonno, la persona malata riposa dal dolore e dalla sofferenza.
  2. Diminuzione dell'appetito Il corpo non ha bisogno di molta energia, quindi il paziente non ha voglia di mangiare o bere. Non c'è bisogno di insistere e costringerlo a mangiare con forza.
  3. Respirazione difficoltosa. Il paziente può soffrire di mancanza d'aria, ha respiro sibilante e ansimante.
  4. Disorientamento. Gli organi umani perdono la capacità di funzionare in modalità normale, quindi il paziente è disorientato nella realtà, dimentica le cose di base, non riconosce la sua famiglia e gli amici.
  5. Immediatamente prima dell'inizio della morte, gli arti di una persona diventano freddi, possono persino acquisire una tinta bluastra. Ciò è dovuto al fatto che il sangue inizia a fluire verso gli organi vitali.
  6. Prima della morte, iniziano a comparire macchie venose caratteristiche sulle gambe dei pazienti con cancro, la ragione di ciò è la cattiva circolazione sanguigna. La comparsa di tali punti sui piedi segnala una morte imminente.

Fasi della morte

Nel complesso, il processo di morte per cancro viene eseguito in sequenza in più fasi.

  1. Predagonia. In questa fase, si osservano disturbi significativi nell'attività del sistema nervoso centrale. Le funzioni fisiche ed emotive sono nettamente ridotte. La pelle diventa blu, la pressione sanguigna scende bruscamente.
  2. Agonia. In questa fase, si verifica la carenza di ossigeno, a seguito della quale la respirazione si interrompe e la circolazione sanguigna rallenta. Questo periodo non dura più di tre ore..
  3. Morte clinica. Si verifica una diminuzione critica dell'attività dei processi metabolici, tutte le funzioni del corpo sospendono la loro attività.
  4. Morte biologica. La vita del cervello si ferma, il corpo muore.

Tali sintomi vicino alla morte sono caratteristici di tutti i malati di cancro. Ma questi sintomi possono essere integrati con altri segni che dipendono dagli organi colpiti dal cancro.

Morte per cancro al polmone

Il cancro al polmone è la malattia più comune tra tutti i tumori. Procede quasi in modo asintomatico e viene alla luce molto tardi quando è già impossibile salvare una persona.

Prima di morire di cancro ai polmoni, il paziente avverte un dolore insopportabile nella respirazione. Più la morte è vicina, il dolore ai polmoni diventa più forte e più doloroso. Il paziente non ha abbastanza aria, la sua testa gira. Un attacco epilettico può iniziare..

Cancro al fegato

La causa principale del cancro al fegato può essere considerata una malattia: la cirrosi. L'epatite virale è un'altra malattia che causa il cancro al fegato..

La morte per cancro al fegato è molto dolorosa. La malattia progredisce abbastanza rapidamente. Inoltre, il dolore al fegato è accompagnato da nausea e debolezza generale. La temperatura sale a livelli critici. Il paziente sperimenta una sofferenza lancinante prima di una morte imminente per cancro al fegato.

Carcinoma esofageo

Il cancro esofageo è una malattia molto pericolosa. Nel quarto stadio del cancro dell'esofago, il tumore cresce e colpisce tutti gli organi vicini. Pertanto, i sintomi del dolore possono essere avvertiti non solo nell'esofago, ma anche nei polmoni. La morte può verificarsi a causa dell'esaurimento del corpo, poiché un paziente affetto da cancro all'esofago non può mangiare in nessuna forma. L'alimentazione è fornita solo tramite una sonda. Tali pazienti non saranno più in grado di mangiare cibi convenzionali.

Prima della morte, tutti coloro che soffrono di cancro al fegato avvertono forti dolori. Hanno vomito grave, molto spesso con sangue. I dolori acuti al petto causano disagio.

Gli ultimi giorni di vita

I pazienti con il quarto stadio del cancro nelle pareti dell'ospedale di solito non vengono tenuti. Tali pazienti sono autorizzati a tornare a casa. Prima della morte, i pazienti assumono potenti antidolorifici. Eppure, nonostante ciò, continuano a provare dolore insopportabile. La morte per cancro può essere accompagnata da ostruzione intestinale, vomito, allucinazioni, mal di testa, convulsioni epilettiche, emorragie nell'esofago e nei polmoni.

Al momento dell'inizio dell'ultimo stadio, quasi tutto il corpo è influenzato dalle metastasi. Il paziente viene messo a dormire e riposare, quindi i suoi dolori vengono tormentati in misura minore. La cura dei propri cari è molto importante per una persona morente in questa fase. Sono le persone vicine che creano condizioni favorevoli per il paziente, che almeno alleviano brevemente la sua sofferenza.

Spesso l'agonia è preceduta da uno stato pre-agonale, la cui durata può arrivare fino a diverse decine di ore (a meno che non si verifichi una morte improvvisa, ad esempio a causa di emorragia o embolia polmonare). La maggior parte dei pazienti morenti ha una coscienza compromessa che rende più difficile la comunicazione. Il dolore, così come i sintomi causati da una posizione scomoda, sete, febbre e ritenzione urinaria, il paziente può segnalare attraverso espressioni facciali, lamenti dolorosi e agitazione psicomotoria; questi sintomi sono spesso più comprensibili per i parenti del paziente che per il personale medico. Le caratteristiche facciali sono appuntite, polso filiforme, gli arti sono freddi e acquisiscono un colore pallido, respiro rauco, accelerato e intermittente.

REGOLE PER LA CURA DI UN PAZIENTE MORENTE

1. La condizione per una buona cura del paziente è la presenza costante di una persona cara, supportata da personale medico esperto.

2. Assicurarsi che il paziente si trovi in ​​una posizione comoda.

3. L'assistenza ai pazienti deve essere limitata alle procedure più importanti, evitando rumori e raggi di luce intensi e la presenza di più di una o 2 persone.

4. Tutti gli interventi dolorosi vengono eseguiti con anestesia e / o sedazione appropriate.

5. Inizialmente, una piccola quantità delle sue bevande preferite può essere data al paziente in stato di coscienza, idratando la lingua e la mucosa orale. Non usare l'idratazione endovenosa, perché può causare un aumento della secrezione delle vie aeree e aumentare il respiro sibilante.

6. L'uso di pannolini è preferito, il che limita la necessità di cateterizzazione. In caso di dolore a causa del ristagno di urina, è necessario effettuare il cateterismo della vescica sotto sedazione da midazolam con anestesia locale dell'uretra con gel di lidocaina. Raramente è necessaria la puntura sovrapubica della vescica (ago con una cannula per cateterizzazione delle vene periferiche [veflon]).

7. Cambia la via di somministrazione dei farmaci da s / v a s / c, meno spesso in / in. Tramadolo può essere usato per via sottocutanea (in caso di dolore di intensità moderata, la dose per somministrazione sc corrisponde alla dose sc), morfina (in caso di dolore acuto e mancanza di respiro; sotto forma di dose sc ridotta corrispondentemente ridotta di 1/3–1 / 2 p / o, o 1,5–2,5 mg, se il paziente non ha precedentemente ricevuto morfina), metoclopramide (antiemetico), aloperidolo (antiemetico, nonché con eccitazione, da 1,5–2,5 mg), levomepromazina (se inefficace aloperidolo secondo le stesse indicazioni, da 3 a 6,25 mg), midazolam (in caso di ansia e sofferenza, da 1 a 1,5 mg), nonché iosina (impedisce l'accumulo di secrezioni nelle vie respiratorie e respiro sibilante, 10-20 mg ); tutti i farmaci ogni 4-6 ore Tutti questi farmaci possono essere combinati in una siringa (ad es. per 24 ore, per l'uso in volumi di 2 ml mediante iniezione sottocutanea). Se il paziente ha precedentemente ricevuto oppioidi transdermicamente, continuare questo trattamento..

8. Se il paziente segnala dolore → applicare una dose aggiuntiva di analgesico sottocutaneo e, se necessario, ripetere dopo 20-30 minuti. Se la dose applicata prima di questo periodo è inefficace, aumentarla del 30-50%. Se è disponibile l'I / O, inserire 1 mg di morfina (indipendentemente dal dosaggio precedente di p / o p / c di morfina o oppioidi nel cerotto); se necessario, somministrare le seguenti dosi ogni 3-5 minuti.

9. A pazienti con mancanza di respiro, ansia aumentata o agitazione psicomotoria deve essere prescritto midazolam - inizialmente una volta 1–1,5 mg s / c o 0,5 mg iv (la dose può essere ripetuta dopo 5-10 minuti) e dopo che le condizioni del paziente si sono stabilizzate - sotto forma di infusione continua (10-15 mg / giorno o più, se necessario). Se l'efficacia di midazolam è insufficiente, quindi in ospedale, si consiglia il propofol per la sedazione. Se il contatto con il paziente non è possibile, l'uso della sedazione richiede il consenso del viso vicino del paziente.

10. Trattare la febbre usando paracetamolo o metamizolo p / r o iv.

11. Non aspirare il segreto dal tratto respiratorio superiore, perché è inefficace e provoca sofferenza.

12. Un paziente di fronte alla morte può essere superato dalla paura: soffrirà di dolore e mancanza di respiro, ci sarà qualcuno della sua famiglia durante la sua morte; il paziente è preoccupato per il destino dei suoi cari e può spesso sperimentare un tormento esistenziale / mentale non riconosciuto. È necessario offrire ai parenti l'opportunità di dire addio ai malati, nonché di prendersi cura del sostegno e dell'aiuto religiosi..

13. Molta attenzione e cura dovrebbero essere date ai parenti del paziente, a cui la morte del paziente porta grande sofferenza. È necessario prendersi cura di creare un'atmosfera di supporto, grazie all'empatia e alla comunicazione adeguata (informazioni pertinenti sulle condizioni del paziente, i sintomi, nonché le azioni intraprese), per garantire la possibilità della presenza costante di persone care vicino al paziente morente e al defunto (collocando una sedia o un letto pieghevole vicino), a causa del degno rispetto corpo, espressione di simpatia per i parenti (condoglianze).

Grazie a molti anni di osservazioni, si stima che nell'ultimo decennio, il 15% dei malati di cancro sia aumentato nel paese. L'Organizzazione mondiale della sanità pubblica dati che indicano che almeno 300 mila pazienti muoiono in un anno e gradualmente questa cifra non fa che aumentare. Nonostante l'aumento della qualità delle misure diagnostiche e della loro frequenza, nonché la fornitura di tutte le cure mediche necessarie per i malati di cancro, i tassi di mortalità rimangono criticamente elevati. In questo articolo, ti diremo come muore un malato di cancro, quali sintomi accompagnano i suoi ultimi giorni..

Cause comuni di morte per cancro

Uno dei motivi principali per cui muoiono i malati di cancro è la diagnosi tardiva della malattia. Esiste un parere unanime dei medici secondo cui nelle prime fasi lo sviluppo del cancro può essere fermato. Gli scienziati hanno scoperto e dimostrato che, affinché un tumore cresca fino alle dimensioni e allo stadio quando inizia a metastatizzare, devono passare diversi anni. Pertanto, spesso i pazienti non hanno la minima idea della presenza di un processo patologico nel loro corpo. In ogni terzo malato di cancro, la malattia viene diagnosticata nelle fasi più gravi..

Quando un tumore canceroso è già "a colori" e fornisce molte metastasi, distruggendo gli organi, causando sanguinamento e rottura del tessuto, il processo patologico diventa irreversibile. I medici possono solo rallentare il decorso di una malattia mortale conducendo un trattamento sintomatico, oltre a fornire al paziente un conforto psicologico. In effetti, molti pazienti sanno quanto sia doloroso morire di cancro e diventare molto depressi.

Importante! È importante sapere come muoiono i malati di cancro, non solo per gli specialisti, ma anche per i parenti del paziente. Dopotutto, la famiglia è la persona principale circondata dal paziente, che può aiutare a far fronte alle sue gravi condizioni..

Un altro motivo per cui i malati di cancro muoiono è il fallimento degli organi a causa della crescita delle cellule tumorali in essi. Questo processo richiede molto tempo e quelli appena formati si uniscono ai sintomi esistenti. A poco a poco, i pazienti perdono peso, si rifiutano di mangiare. Ciò è dovuto a un aumento dell'area di germinazione dei tumori vecchi e al rapido sviluppo di nuovi tumori, che causano una diminuzione delle riserve nutritive e una diminuzione dell'immunità, che porta a un deterioramento delle condizioni generali e alla mancanza di forza nella lotta contro il cancro.

I pazienti e i loro parenti devono essere informati che la decadenza dei tumori è sempre dolorosa e quanto sia doloroso morire di cancro.

Sintomi del paziente prima della morte

C'è un quadro sintomatico generale che descrive come muore un malato di cancro..

  • Fatica. I pazienti sono spesso tormentati da grave debolezza e sonnolenza costante. Ogni giorno comunicano meno con i parenti, dormono molto, si rifiutano di svolgere qualsiasi attività fisica. Ciò è dovuto a un rallentamento della circolazione sanguigna e all'estinzione di processi vitali..
  • Rifiuto del cibo. Entro la fine della vita, i malati di cancro sono gravemente impoveriti, poiché si rifiutano di mangiare. Questo accade in quasi tutti a causa di una diminuzione dell'appetito, perché il corpo semplicemente non ha bisogno di calorie, perché una persona non svolge alcuna attività fisica. Il rifiuto della nutrizione è anche associato allo stato depresso del martire.
  • L'oppressione del centro respiratorio provoca una sensazione di mancanza d'aria e l'apparenza di respiro sibilante accompagnato da respiro pesante.
  • Lo sviluppo di cambiamenti fisiologici. C'è una diminuzione della quantità di sangue nella periferia e un aumento del flusso verso gli organi vitali (polmoni, cuore, cervello, fegato). Ecco perché alla vigilia della morte le braccia e le gambe del paziente diventano blu e spesso acquisiscono una tonalità leggermente viola.
  • Cambio di coscienza Questo porta al disorientamento sul posto, sul tempo e persino sul sé. I pazienti spesso non possono dire chi sono e non riconoscono i parenti. Di norma, più la morte è vicina, più viene soppresso lo stato mentale. Ci sono sensazioni di morte imminente. Oltre al disorientamento, i pazienti spesso si bloccano, non vogliono parlare e stabilire alcun contatto.

Lo stato psicologico del paziente prima della morte

Durante la lotta contro la malattia, cambia lo stato psicologico non solo del paziente, ma anche dei suoi parenti. Le relazioni tra i membri della famiglia diventano spesso tese e influenzano il comportamento e la comunicazione. I medici cercano di informare in anticipo i parenti su come muore un malato di cancro e quali tattiche comportamentali devono essere sviluppate in modo che la famiglia sia pronta per i cambiamenti che avverranno presto..

I cambiamenti nella personalità di un malato di cancro dipendono dall'età, dalla natura e dal temperamento. Prima della morte, una persona cerca di ricordare la sua vita e ripensarla. A poco a poco, il paziente va sempre più nei suoi pensieri e sentimenti, perdendo interesse per tutto ciò che accade intorno a lui. I pazienti si isolano mentre provano ad accettare il loro destino e comprendono che la fine è inevitabile e nessuno può aiutarli.

Conoscendo la risposta alla domanda se è doloroso morire di cancro, le persone hanno paura di gravi sofferenze fisiche e del fatto che complica seriamente la vita dei loro cari. Il compito più importante per i parenti è fornire supporto e non mostrare quanto sia difficile per loro prendersi cura di un malato di cancro..

Come muoiono i pazienti con diversa oncologia

I sintomi e il tasso di sviluppo del tumore dipendono dalla posizione del processo e dallo stadio. La tabella fornisce informazioni sul tasso di mortalità di diversi tipi di oncologia:

Tipo di oncologiaUominiDonne
Tumore ai polmoni26,9%7,2%
Carcinoma esofageo8,6%undici%
Tumore al seno-diciotto%
Cancro al cervello7%4,8%
Cancro al fegato22,5%12,8%

I medici devono dire ai loro parenti come muoiono i malati di cancro e cosa succede esattamente nel loro corpo, a seconda della posizione del focus patologico.

Cancro al cervello

È stato stabilito che i tumori cerebrali sono le formazioni oncologiche più aggressive e veloci. La particolarità di tali neoplasie maligne è che non danno metastasi e il processo patologico procede solo nel cervello. I pazienti con questa malattia possono estinguersi in pochi mesi o addirittura settimane. Diamo un'occhiata più da vicino a come muore una persona con cancro al cervello. Il dolore dei sintomi aumenta con la crescita del tumore, la sua germinazione nel tessuto cerebrale e le condizioni generali del corpo umano. Il primo segno è mal di testa e vertigini. Spesso i pazienti non si rivolgono agli specialisti, ma affogano i sintomi con analgesici. Questo comportamento porta al fatto che il cancro viene rilevato in quelle fasi quando non è più possibile eliminarlo. La violazione del coordinamento dei movimenti, la paralisi si uniscono ai sintomi esistenti.

La morte si verifica a causa di edema cerebrale, nonché quando vengono arrestati i sistemi responsabili delle funzioni vitali del corpo (battito cardiaco, respiro). Prima della morte in pazienti con tumore al cervello, si notano annebbiamento di coscienza, delirio, allucinazioni, coma. Spesso il paziente muore senza riprendere conoscenza.

Tumore ai polmoni

Il sintomo principale del carcinoma polmonare è l'insufficienza respiratoria. I malati di 4 gradi di cancro ai polmoni sono sottoposti a ventilazione meccanica (ventilazione meccanica), perché semplicemente non riescono a respirare da soli. A causa della rottura del tessuto polmonare e dell'accumulo di liquido (pleurite) al suo interno, il corpo non riceve una normale quantità di ossigeno e altre sostanze necessarie. Pertanto, l'anidride carbonica si accumula nel corpo e tutti i tessuti del corpo sono carenti di ossigeno. I processi metabolici nelle cellule sono disturbati, alcuni processi chimici sono completamente impossibili. In tali pazienti, nella fase terminale del cancro, si osserva la cianosi (cianosi) delle braccia e delle gambe. Questo è ciò per cui muoiono i malati di cancro ai polmoni..

Carcinoma mammario

La particolarità delle metastasi di questo tipo di tumore nella sua penetrazione nel tessuto osseo. Più raramente, il cancro al seno colpisce il cervello e il tessuto polmonare. A causa dell'aggressività del trattamento e di una forte diminuzione dell'immunità, ciò di cui muoiono i malati di cancro infettivi sono eventuali complicanze infettive (anche un comune raffreddore può essere fatale).

Quando si diagnostica il carcinoma mammario in fase 4, viene prescritta solo la terapia sintomatica. Include analgesici potenti, poiché le metastasi nelle ossa causano forti dolori e tormentano il paziente. Le donne spesso chiedono se sia doloroso morire per questo tipo di cancro. I medici avvertono e discutono in anticipo degli antidolorifici, perché nella fase finale del cancro i sintomi sono estremamente dolorosi.

Cancro al fegato

Una delle principali cause di cancro al fegato è la cirrosi e l'epatite causate dal virus. Nell'ultima fase del cancro al fegato nei pazienti, si osserva il seguente quadro sintomatico:

  • frequenti epistassi;
  • grandi ematomi nel sito di iniezione;
  • coagulazione lenta: eventuali abrasioni o tagli continuano a sanguinare per lungo tempo.

Oltre ai sintomi emolitici, il paziente ha nausea, debolezza generale e debolezza, nonché una significativa sindrome del dolore localizzata nel fegato. La morte per cancro al fegato è molto dolorosa, ma la malattia progredisce abbastanza rapidamente, il che riduce il tempo di sofferenza.

Carcinoma esofageo

Questo è uno dei tipi più pericolosi di danno oncologico agli organi, poiché quando il tumore cresce nell'esofago, il rischio di penetrazione negli organi vicini è estremamente elevato. Nella pratica medica si trovano spesso tumori esofagei giganti che, quando ricoperti di vegetazione, formano un singolo sistema maligno.

I pazienti allo stadio terminale del tumore avvertono un grave disagio, perché a causa della posizione del tumore, normalmente non possono ricevere cibo. Per nutrirli, usano un sondino nasogastrico, un gastrastoma e un'alimentazione parenterale. In questo caso, il paziente è tormentato da forti dolori, disturbi dispeptici e grave esaurimento.

Stadio di morte dei malati di cancro

Con qualsiasi tipo di cancro, una persona svanisce in una certa sequenza, in cui gli organi colpiti e i loro sistemi smettono gradualmente di funzionare nel corpo. Spesso i malati avvertono forti dolori, stanchezza e debolezza. Ma il risultato letale non si verifica immediatamente. Prima di ciò, una persona deve attraversare determinate fasi che portano alla morte biologica e irreversibile. Di seguito sono riportate le fasi di morte di una persona con cancro:

PredagoniaAgoniaMorte clinicaMorte biologica
Si osservano cianosi della pelle e una diminuzione della pressione. In un paziente, la funzione del sistema nervoso è fortemente inibita. Si verifica l'estinzione delle funzioni fisiche ed emotive. Paziente sbalordito.Con la sua insorgenza, la funzione respiratoria del paziente si deteriora, portando a una grave carenza di ossigeno negli organi e nei tessuti. Il processo di circolazione del sangue rallenta fino a quando non si ferma completamente. La persona è in stato di incoscienza (stupore, coma).Tutti gli organi e i sistemi di organi cessano bruscamente di funzionare. La circolazione sanguigna si ferma completamente.Arriva in un momento in cui il cervello smette di funzionare e il corpo muore completamente.

Sollievo dal dolore prima della morte

Quando a una persona è stata diagnosticata una terribile diagnosi, la domanda più comune che si presenta nell'ufficio dell'oncologo è se farà male a morire di cancro. Questo argomento è necessariamente discusso, poiché i pazienti nella fase terminale del cancro hanno forti dolori che non possono essere fermati dagli analgesici convenzionali..

Per ridurli, vengono prescritti farmaci narcotici che alleviano significativamente la condizione.

Nota! Se il farmaco prescritto non elimina completamente la sindrome del dolore e la persona si lamenta di dolore costante, è necessario contattare il proprio medico per modificare il rimedio. In nessun caso è necessario prescrivere farmaci da soli o modificare il dosaggio senza la conoscenza di un medico.

Quando prescrive tale terapia farmacologica, è molto più facile per il paziente sottoporsi alla procedura, addormentarsi e vivere i resti dei suoi giorni. Le medicine sono prescritte per la vita, poiché con un aumento del processo tumorale, il dolore si intensifica e quasi mai si attenua da solo.

Il fegato e la sua salute

Ahimè, viene spesso all'improvviso. Se una persona gravemente ammalata conosce la sua diagnosi e quando arriverà la sua morte, allora una persona normale non lo prevede sempre, anche se ci sono alcuni segni che lo sarà presto. Una persona sente l'avvicinarsi della sua morte, anche se non è malata di una malattia pericolosa? In alcune situazioni, sì. E, sebbene questi segni non siano assoluti, anche la presenza di uno di essi può mostrare che una persona affronta la morte.

Prima di tutto, una persona potrebbe avere la sensazione che i suoi giorni siano contati. Ciò può essere espresso da una grande ansia, paura, a volte una strana e incomprensibile sensazione di ansia e desiderio senza motivo, senza motivo apparente. Questo è uno dei segni della morte, ma anche non assoluto. La depressione e uno stato simile possono precedere i cambiamenti e il fatto che una persona impazzisca o semplicemente possa ammalarsi molto mentalmente. Ognuno di noi può avere periodi di veglia e depressione, quando tutto cade di mano e non succede nulla. Pertanto, anche se qualcuno, specialmente una persona sospettosa e ansiosa, ti dice che non ha molto tempo per vivere, non dovresti sempre crederci. Molto probabilmente, sarà semplicemente il risultato del panico e dell'ansia.

Una persona sente l'avvicinarsi della sua morte? In realtà, questo non succede sempre. Tutto dipende dalla sua condizione spirituale e dalla visione della vita. Molto spesso, prima della sua morte, una persona svolge un compito karmico, spesso temendo di non avere il tempo di fare qualcosa, di adempiere. Uno è accompagnato da grande fortuna, fortuna in tutto o qualcosa di fatale, che può causare orrore tra gli altri. Ad esempio, una ragazza ubbidiente e gentile può cambiare davanti ai suoi occhi, entrare in contatto con una cattiva compagnia o comportarsi in modo tale che i suoi parenti non la riconoscano. Allo stesso tempo, il suo comportamento può diventare non solo provocatorio, ma troppo audace e provocatorio, ei genitori iniziano a temere seriamente per la sua vita. E questo non è dovuto a ciò che gli altri ci penseranno, ma con una sorta di ansia e paura inconscia. Abbastanza spesso devono vedere strani sogni, spesso ripetendo trame di morte con le stesse immagini. Inoltre, l'uomo stesso non sente sempre l'approccio della sua morte. Molto spesso, il suo comportamento cambia radicalmente. Un festaiolo sfacciato improvvisamente diventa pensieroso e calmo, forse chiede persino di andare in chiesa per un servizio in modo che il sacerdote confessi e faccia la comunione. Una persona calma e calma, al contrario, può diventare molto sfacciata e comportarsi in modo tale da finire nei guai.

Molto spesso, i segni della morte che si avvicina non sono visti dalla persona stessa, ma dai suoi parenti. Ecco cosa potrebbe precedere la sua morte:

Improvvisi cambiamenti nel comportamento. Una persona diventa o molto calma e persino filosoficamente incline, o, al contrario, notoriamente sfacciata, che prima era del tutto insolita per lui;

Spesso chiede di consegnare improvvisamente il suo patrimonio, scrive testamenti o chiede di andare in chiesa per confessare e ricevere il sacramento, sebbene lo avesse fatto molto raramente prima o non lo avesse fatto affatto;

Prima della morte, un'aura scompare in una persona, ma solo un sensitivo può vederlo;

Quelli intimi iniziano a vedere sogni simbolici, che possono essere strani. Ad esempio, una persona inizia a camminare lungo una miniera o un campo elettrico, volando, e per coloro che lo seguiranno risponde che "non puoi venire qui", parte in treno, decolla in aereo, sale in un ascensore arrugginito, le porte sono chiuse dietro di lui. A volte una ragazza inizia a sposarsi in un sogno e lascia i suoi genitori per sempre. Inoltre, se la morte è davvero vicina, puoi vedere una bara in un sogno, ascoltare il nome della persona deceduta o vedere il grido dei suoi cari.

Vi sono altri segni dell'approccio alla morte. Questi sono i sogni del sognatore stesso, in cui viene chiamato dal defunto. E, sebbene non tutti abbiano un tale sogno che provoca la morte fisica, alcune persone semplicemente ne sentono l'approccio, perché ne sono sicuri. E spesso tali presagi sono giustificati.

Tutti avevano un tale sospetto

No, non tutti. Alcuni possono persino indicare la data della loro morte, altri non sospettano nulla fino al momento della morte. Pertanto, è impossibile rispondere in modo inequivocabile se una persona sente l'avvicinarsi della sua morte o meno. Di solito questo può essere determinato non dalla persona stessa, ma dai suoi parenti e anche allora non sempre. Un indizio sarà un certo tipo di sogni e segni che sono stati descritti sopra..

Se stai morendo o ti stai prendendo cura di una persona che muore, potresti avere domande su come il processo di morte continuerà fisicamente ed emotivamente. Le seguenti informazioni ti aiuteranno a rispondere ad alcune domande..

Segni di morte imminente

Il processo di morte è tanto diverso (individuale) quanto il processo di nascita. È impossibile prevedere l'ora esatta della morte e come morirà esattamente una persona. Ma le persone sull'orlo della morte sperimentano molti sintomi simili, indipendentemente dal tipo di malattia..

Con l'avvicinarsi della morte, una persona può sperimentare alcuni cambiamenti fisici ed emotivi, come:

L'eccessiva sonnolenza e debolezza, allo stesso tempo, diminuiscono i periodi di veglia, l'energia svanisce.

I cambiamenti respiratori, i periodi di respirazione rapida lasciano il posto all'arresto respiratorio.

L'udito e la visione cambiano, ad esempio, una persona sente e vede cose che gli altri non notano.

L'appetito peggiora, una persona beve e mangia meno del solito.

Cambiamenti nei sistemi urinario e gastrointestinale. L'urina può diventare marrone scuro o rosso scuro e potresti anche avere feci scarse (impenetrabili).

La temperatura corporea varia da molto alta a molto bassa.

Cambiamenti emotivi, una persona non è interessata al mondo esterno e ad alcuni dettagli della vita quotidiana, come ora e data.

Una persona morente può manifestare altri sintomi a seconda della malattia. Parla con il tuo medico di cosa dovresti aspettarti. Puoi anche contattare il programma per aiutare i pazienti senza speranza, dove risponderanno a tutte le domande riguardanti il ​​processo di morte. Più conosci te e i tuoi cari, più sarai preparato per questo momento..

Sonnolenza e debolezza eccessive associate all'avvicinarsi della morte

Con l'avvicinarsi della morte, una persona dorme di più e diventa più difficile svegliarsi. I periodi di veglia si stanno accorciando.

Con l'avvicinarsi della morte, le persone che si prendono cura di te noteranno che non hai alcuna reazione e che stai dormendo molto profondamente. Questa condizione si chiama coma. Se sei in coma, allora sarai attaccato al letto e tutti i tuoi bisogni fisiologici (fare il bagno, girarti, mangiare e urinare) dovranno essere controllati da qualcun altro..

La debolezza generale è un evento molto comune con l'approccio della morte. Questo è normale quando una persona ha bisogno di aiuto per camminare, fare il bagno e andare in bagno. Nel tempo, potresti aver bisogno di aiuto per girarti a letto. In questo periodo possono essere molto utili attrezzature mediche come sedie a rotelle, deambulatori o letti d'ospedale. Questa attrezzatura può essere noleggiata in un ospedale o in un centro di assistenza ai pazienti senza speranza..

Con l'avvicinarsi della morte, i periodi di respirazione frequente possono essere sostituiti da periodi di affanno.

Il tuo respiro può diventare umido e stagnante. Questo si chiama "rantolo di morte". I cambiamenti nella respirazione di solito si verificano quando si è deboli e la normale scarica dalle vie aeree e dai polmoni non può uscire..

Sebbene la respirazione rumorosa possa essere un segnale per i tuoi cari, probabilmente non sentirai dolore e noterai il ristagno. Poiché il fluido è profondo nei polmoni, è difficile rimuoverlo da lì. Il medico può prescrivere pillole orali (atropine) o cerotti (scopolamina) per ridurre il ristagno..

I tuoi cari possono girarti dall'altra parte in modo che lo scarico fuoriesca dalla tua bocca. Possono anche pulire queste secrezioni con un panno umido o tamponi speciali (puoi chiedere al centro assistenza per pazienti senza speranza o acquistare in farmacia).

Il medico può prescrivere ossigenoterapia per alleviare la mancanza di respiro. L'ossigenoterapia migliorerà il tuo benessere, ma non prolungherà la tua vita..

La compromissione della vista è molto comune nelle ultime settimane di vita. Potresti notare che hai iniziato a vedere male. Puoi vedere o ascoltare cose che nessuno tranne te nota (allucinazioni). Le allucinazioni visive sono un evento comune prima della morte..

Se ti importa di una persona morente che vede allucinazioni, devi rallegrarlo. Riconosci ciò che una persona vede. Negare le allucinazioni può turbare una persona morente. Parla con la persona, anche se è in coma. È noto che le persone che muoiono possono sentire, anche quando sono in coma profondo. Le persone che sono uscite da un coma hanno detto che potevano sentire tutto il tempo mentre erano in coma.

Le allucinazioni sono la percezione di qualcosa che non c'è davvero. Le allucinazioni possono riguardare tutti i sensi: udito, visione, olfatto, gusto o tatto..

Le allucinazioni più comuni sono visive e uditive. Ad esempio, una persona può ascoltare voci o vedere oggetti che un'altra persona non vede..

Altre allucinazioni includono gusto, olfattivo e tattile.

Il trattamento delle allucinazioni dipende dalla loro causa..

Mentre la morte si avvicina, è probabile che tu mangi e bevi meno. Ciò è dovuto a una generale sensazione di debolezza e un rallentamento del metabolismo..

Poiché l'alimentazione è di grande importanza sociale, sarà difficile per i tuoi parenti e amici non vederti mangiare nulla. Tuttavia, i cambiamenti metabolici significano che non hai bisogno della stessa quantità di cibo e liquidi di prima.

Puoi assumere piccoli pasti e liquidi mentre sei attivo e in grado di deglutire. Se la deglutizione è un problema per te, la sete può essere prevenuta idratando la bocca con un panno umido o un tampone speciale (disponibile in farmacia) imbevuto di acqua.

Cambiamenti nei sistemi urinario e gastrointestinale con l'approccio della morte

Spesso i reni con l'avvicinarsi della morte smettono gradualmente di produrre urina. Di conseguenza, l'urina diventa marrone scuro o rosso scuro. Ciò è dovuto all'incapacità dei reni di filtrare correttamente l'urina. Di conseguenza, l'urina diventa molto concentrata. Anche la sua quantità diminuisce.

Quando l'appetito diminuisce, alcuni cambiamenti si verificano anche nell'intestino. Le feci diventano più difficili e più difficili da raggiungere (costipazione), poiché una persona prende meno liquido e diventa più debole.

Dovresti informare il tuo medico se lo svuotamento intestinale si verifica meno frequentemente di ogni tre giorni o se lo svuotamento è scomodo per te. I farmaci ammorbidenti per le feci possono essere raccomandati per prevenire la costipazione. Puoi anche usare un clistere per pulire l'intestino..

Man mano che diventi più debole, è naturale che sia difficile controllare la vescica e l'intestino. Un catetere urinario può essere inserito nella vescica come mezzo di drenaggio continuo delle urine. Inoltre, un programma di assistenza per pazienti senza speranza può fornire carta igienica o biancheria intima (possono anche essere acquistati in farmacia).

Con l'avvicinarsi della morte, l'area del cervello responsabile della regolazione della temperatura corporea inizia a funzionare male. Potresti avere la febbre e in un minuto sentirai freddo. Le braccia e le gambe possono essere molto fredde al tatto e persino diventare pallide e macchiate. I cambiamenti di colore della pelle sono chiamati lesioni cutanee macchiate e sono molto comuni negli ultimi giorni o ore di vita..

Una persona che si prende cura di te può controllare la tua temperatura pulendo la pelle con un panno umido leggermente caldo o dandoti questi medicinali:

Molti di questi medicinali sono disponibili sotto forma di supposte rettali in caso di difficoltà a deglutire..

Proprio come il tuo corpo è fisicamente preparato per la morte, devi anche prepararti emotivamente e mentalmente..

Con l'avvicinarsi della morte, potresti perdere interesse per il mondo esterno e alcuni dettagli della vita di tutti i giorni, come una data o un'ora. Puoi rinchiuderti e comunicare meno con le persone. Potresti voler chattare con solo poche persone. Tale introspezione può essere un modo per dire addio a tutto ciò che sapevi..

Pochi giorni prima della tua morte, puoi entrare in uno stato di consapevolezza e comunicazione consapevole unica, che può essere male interpretato dalla tua famiglia e dai tuoi amici. Puoi dire che devi andare da qualche parte - "vai a casa" o "vai da qualche parte". Il significato di tali conversazioni è sconosciuto, ma alcune persone pensano che tali conversazioni aiutino a prepararsi alla morte..

Gli eventi del tuo passato recente possono essere confusi con eventi distanti. Puoi ricordare eventi molto vecchi nei minimi dettagli, ma non ricordare cosa è successo un'ora fa.

Puoi pensare alle persone che sono già morte. Puoi dire di aver sentito o visto qualcuno che è già morto. I tuoi cari possono sentirti parlare con una persona deceduta.

Se ti preoccupi per una persona morente, potresti essere turbato o spaventato da un comportamento così strano. Potresti voler riportare la persona amata alla realtà. Se questa comunicazione ti dà fastidio, parla con il tuo medico per capire meglio cosa sta succedendo. La persona amata potrebbe cadere in uno stato di psicosi e forse avrai paura di guardarlo. La psicosi si verifica in molte persone prima della morte. Può avere una ragione o essere il risultato di diversi fattori. I motivi possono includere:

Farmaci come morfina, sedativi e antidolorifici o assunzione eccessiva di un farmaco che non combacia.

Cambiamenti metabolici associati a febbre o disidratazione.

I sintomi possono includere:

Incoscienza sostituita dall'animazione.

A volte il delirium tremens può essere prevenuto con la medicina alternativa, come tecniche di rilassamento e respirazione, e altri metodi che riducono la necessità di sedativi.

Le cure palliative possono aiutarti ad alleviare i sintomi fisici associati alle tue condizioni mediche, come nausea o mancanza di respiro. Il controllo del dolore e di altri sintomi è una parte importante del trattamento e migliora la qualità della vita..

La frequenza con cui una persona avverte dolore dipende dalla sua malattia. Alcune malattie mortali, come il cancro alle ossa o al pancreas, possono essere accompagnate da forti dolori fisici..

Una persona può essere così spaventata dal dolore e da altri sintomi fisici che può pensare al suicidio con l'aiuto di un medico. Ma il dolore della morte può essere efficacemente controllato. Dovresti informare il tuo medico e i tuoi cari di qualsiasi dolore. Esistono molti farmaci e metodi alternativi (come il massaggio) che possono aiutarti ad affrontare il dolore mortale. Assicurati di chiedere aiuto. Chiedi a una persona cara di dire al tuo medico il tuo dolore se non sei in grado di farlo da solo..

Potresti volere che la tua famiglia non veda la tua sofferenza. Ma è molto importante far loro conoscere il tuo dolore se non puoi tollerarlo in modo che consultino immediatamente un medico.

Spiritualità significa la consapevolezza di una persona dello scopo e del significato della sua vita. Indica anche la relazione di una persona con poteri o energia superiori, il che dà significato alla vita.

Alcune persone non pensano spesso alla spiritualità. Per altri, fa parte della vita di tutti i giorni. Verso la fine della tua vita, potresti incontrare le tue domande e problemi spirituali. La religione spesso aiuta alcune persone a trovare conforto prima di morire. Altre persone trovano pace nella natura, nel lavoro sociale, nel rafforzare le relazioni con i propri cari o nel creare nuove relazioni. Pensa a cose che possono darti pace e sostegno. Quali domande ti interessano? Cerca il supporto di amici, familiari, programmi correlati e mentori spirituali.

Prendersi cura di un parente morente

Il medico ha assistito il suicidio

Il suicidio con l'aiuto di un medico significa una pratica in cui i medici aiutano una persona che vuole volontariamente morire. Questo di solito viene fatto prescrivendo una dose letale di farmaci. Sebbene il medico partecipi indirettamente alla morte di una persona, non è la sua causa diretta. Attualmente, l'Oregon è l'unico stato che ha legalizzato il suicidio con l'assistenza di un medico..

Una persona con una malattia fatale può pensare al suicidio con l'aiuto di un medico. Tra i fattori che possono causare tale decisione vi sono forti dolori, depressione e paura di dipendere da altre persone. Una persona morente può considerarsi un peso per i suoi cari e non capire che i suoi parenti vogliono fornirgli il loro aiuto, come espressione di amore e simpatia.

Spesso una persona con una malattia fatale pensa al suicidio con l'aiuto di un medico, quando i suoi sintomi fisici o emotivi non ricevono un trattamento efficace. I sintomi associati al processo di morte (come dolore, depressione o nausea) possono essere controllati. Parla con il tuo medico e la tua famiglia dei tuoi sintomi, specialmente se questi sintomi ti disturbano così tanto che pensi alla morte..

Controllo del dolore e dei sintomi a fine vita

Alla fine della vita, puoi affrontare efficacemente il dolore e altri sintomi. Parla con il tuo medico e le persone care dei sintomi che stai riscontrando. La famiglia è un legame importante tra te e il tuo medico. Se tu stesso non riesci a comunicare con il tuo medico, la persona amata può farlo per te. Puoi sempre alleviare il dolore e i sintomi in qualche modo in modo da sentirti a tuo agio..

Ci sono molti antidolorifici disponibili. Il medico sceglierà i farmaci più leggeri e traumatici per alleviare il dolore. Le formulazioni orali vengono generalmente utilizzate per prime, poiché sono più facili da assumere e meno costose. Se non hai dolore acuto, gli antidolorifici possono essere acquistati senza prescrizione medica. Questi sono farmaci come il paracetamolo e i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come l'aspirina o l'ibuprofene. È importante "anticipare" il dolore e assumere la medicina come da programma. L'uso irregolare di farmaci è spesso la causa di un trattamento inefficace..

A volte il dolore non può essere controllato con farmaci da banco. In questo caso, sono necessarie forme più efficaci di trattamento. Il medico può prescrivere antidolorifici come codeina, morfina o fentanil. Questi farmaci possono essere combinati con altri, come gli antidepressivi, che ti aiuteranno a liberarti dal dolore..

Se non puoi assumere pillole, ci sono altre forme di trattamento. Se hai problemi a deglutire, puoi usare farmaci liquidi. Inoltre, i farmaci possono essere sotto forma di:

Supposta rettale. Le supposte possono essere assunte in caso di difficoltà a deglutire o nausea..

Gocce sotto la lingua. Come compresse di nitroglicerina o spray per il dolore cardiaco, le forme liquide di alcune sostanze, come la morfina o il fentanil, possono essere assorbite dai vasi sanguigni sotto la lingua. Tali farmaci vengono somministrati in quantità molto piccole - di solito solo poche gocce - e sono un modo efficace per affrontare il dolore per le persone che hanno difficoltà a deglutire..

Adesivi applicati sulla pelle (cerotti transdermici). Tali cerotti passano antidolorifici, come il fentanil, attraverso la pelle. I benefici degli intonaci sono che ottieni immediatamente la giusta dose di farmaco. Tali cerotti controllano meglio il dolore rispetto alle pillole. Inoltre, deve essere applicato un nuovo cerotto ogni 48-72 ore e le compresse devono essere assunte più volte al giorno..

Iniezione endovenosa (contagocce). Il medico può prescrivere un trattamento con un ago che viene inserito in una vena del braccio o del torace in caso di dolore molto intenso che non può essere controllato con metodi orali, rettali o transdermici. I farmaci possono essere somministrati sotto forma di una singola iniezione più volte al giorno o costantemente in piccole quantità. Se sei connesso a un contagocce, ciò non significa che la tua attività sarà limitata. Alcune persone usano piccole pompe portatili che forniscono loro piccole quantità di medicinali durante il giorno..

Iniezione nell'area dei nervi spinali (epidurale) o sotto il tessuto spinale (intratecale). Nel dolore acuto, potenti antidolorifici, come morfina o fentanil, vengono iniettati nella colonna vertebrale..

Molte persone che soffrono di forti dolori hanno paura di diventare dipendenti dagli antidolorifici. Tuttavia, la dipendenza si verifica raramente nelle persone senza speranza. Se le tue condizioni migliorano, puoi smettere lentamente di assumere il medicinale in modo che la dipendenza non si sviluppi..

Puoi usare antidolorifici che affrontano il dolore e aiutano a mantenerlo a un livello tollerabile. Ma a volte gli antidolorifici causano sonnolenza. Puoi prendere solo una piccola quantità di medicina e, di conseguenza, sopportare un piccolo dolore, pur rimanendo attivo. D'altra parte, forse la debolezza non conta molto per te e la sonnolenza causata da alcuni farmaci non ti disturba.

La cosa principale è prendere la medicina secondo un certo programma, e non solo quando “sorge una necessità”. Ma anche prendendo regolarmente i farmaci, a volte puoi sentire un forte dolore. Questo si chiama "scoperte del dolore". Parla con il tuo medico di quali farmaci dovrebbero essere sempre a portata di mano per affrontare le manifestazioni di dolore. E informi sempre il medico se interrompe il trattamento con il medicinale. L'interruzione improvvisa può causare gravi effetti collaterali e forte dolore. Parla con il tuo medico dei metodi di gestione del dolore senza farmaci. La terapia medica alternativa può aiutare alcune persone a rilassarsi e liberarsi del dolore. È possibile combinare il trattamento tradizionale con metodi alternativi, come:

Biofeedback

Per ulteriori informazioni, consultare Dolore cronico.

Durante il periodo in cui stai imparando a far fronte alla tua malattia, lo stress emotivo a breve termine è normale. Non la depressione, che dura più di 2 settimane, non è più normale e dovresti parlarne con il tuo medico. La depressione può essere curata anche se si ha una malattia fatale. Gli antidepressivi in ​​combinazione con i consigli dello psicologo ti aiuteranno a far fronte alle esperienze emotive..

Parla con il tuo medico e la tua famiglia del tuo stress emotivo. Sebbene il dolore sia una parte naturale del processo di morte, ciò non significa che devi sopportare un forte dolore emotivo. La sofferenza emotiva può esacerbare il dolore fisico. Possono anche influenzare negativamente le tue relazioni con i tuoi cari e impedirti di salutarli correttamente..

Con l'avvicinarsi della morte, potresti riscontrare altri sintomi. Parla con il tuo medico dei tuoi sintomi. Sintomi come nausea, affaticamento, costipazione o mancanza di respiro possono essere gestiti con farmaci, diete speciali e ossigenoterapia. Lascia che il tuo amico o familiare descriva tutti i sintomi a un medico o a un malato senza speranza. È utile tenere un diario e registrare tutti i sintomi lì..

Grazie a molti anni di osservazioni, si stima che nell'ultimo decennio, il 15% dei malati di cancro sia aumentato nel paese. L'Organizzazione mondiale della sanità pubblica dati che indicano che almeno 300 mila pazienti muoiono in un anno e gradualmente questa cifra non fa che aumentare. Nonostante l'aumento della qualità delle misure diagnostiche e della loro frequenza, nonché la fornitura di tutte le cure mediche necessarie per i malati di cancro, i tassi di mortalità rimangono criticamente elevati. In questo articolo, ti diremo come muore un malato di cancro, quali sintomi accompagnano i suoi ultimi giorni..

Cause comuni di morte per cancro

Uno dei motivi principali per cui muoiono i malati di cancro è la diagnosi tardiva della malattia. Esiste un parere unanime dei medici secondo cui nelle prime fasi lo sviluppo del cancro può essere fermato. Gli scienziati hanno scoperto e dimostrato che, affinché un tumore cresca fino alle dimensioni e allo stadio quando inizia a metastatizzare, devono passare diversi anni. Pertanto, spesso i pazienti non hanno la minima idea della presenza di un processo patologico nel loro corpo. In ogni terzo malato di cancro, la malattia viene diagnosticata nelle fasi più gravi..

Quando un tumore canceroso è già "a colori" e fornisce molte metastasi, distruggendo gli organi, causando sanguinamento e rottura del tessuto, il processo patologico diventa irreversibile. I medici possono solo rallentare il corso conducendo un trattamento sintomatico, oltre a fornire al paziente un conforto psicologico. In effetti, molti pazienti sanno quanto dal cancro e cadono in una grave depressione.

Importante! È importante sapere come muoiono i malati di cancro, non solo per gli specialisti, ma anche per i parenti del paziente. Dopotutto, la famiglia è la persona principale circondata dal paziente, che può aiutare a far fronte alle sue gravi condizioni..

Un altro motivo per cui i malati di cancro muoiono è il fallimento degli organi a causa della crescita delle cellule tumorali in essi. Questo processo richiede molto tempo e quelli appena formati si uniscono ai sintomi esistenti. A poco a poco, i pazienti perdono peso, si rifiutano di mangiare. Ciò è dovuto a un aumento dell'area di germinazione dei tumori vecchi e al rapido sviluppo di nuovi tumori, che causano una diminuzione delle riserve nutritive e una diminuzione dell'immunità, che porta a un deterioramento delle condizioni generali e alla mancanza di forza nella lotta contro il cancro.

I pazienti e i loro parenti devono essere informati che il decadimento dei tumori è sempre doloroso per il cancro.

Sintomi del paziente prima della morte

C'è un quadro sintomatico generale che descrive come muore un malato di cancro..

  • Fatica. I pazienti sono spesso tormentati da grave debolezza e sonnolenza costante. Ogni giorno comunicano meno con i parenti, dormono molto, si rifiutano di svolgere qualsiasi attività fisica. Ciò è dovuto a un rallentamento della circolazione sanguigna e all'estinzione di processi vitali..
  • Rifiuto del cibo. Entro la fine della vita, i malati di cancro sono gravemente impoveriti, poiché si rifiutano di mangiare. Questo accade in quasi tutti a causa di una diminuzione dell'appetito, perché il corpo semplicemente non ha bisogno di calorie, perché una persona non svolge alcuna attività fisica. Il rifiuto è anche associato allo stato depresso del martire.
  • L'oppressione del centro respiratorio provoca una sensazione di mancanza d'aria e l'apparenza di respiro sibilante accompagnato da respiro pesante.
  • Lo sviluppo di cambiamenti fisiologici. C'è una diminuzione della quantità di sangue nella periferia e un aumento del flusso verso gli organi vitali (polmoni, cuore, cervello, fegato). Ecco perché alla vigilia della morte le braccia e le gambe del paziente diventano blu e spesso acquisiscono una tonalità leggermente viola.
  • Cambio di coscienza Questo porta al disorientamento sul posto, sul tempo e persino sul sé. I pazienti spesso non possono dire chi sono e non riconoscono i parenti. Di norma, più la morte è vicina, più viene soppresso lo stato mentale. sorgere

Lo stato psicologico del paziente prima della morte

Durante la lotta contro la malattia, cambia lo stato psicologico non solo del paziente, ma anche dei suoi parenti. Le relazioni tra i membri della famiglia diventano spesso tese e influenzano il comportamento e la comunicazione. I medici cercano di informare in anticipo i parenti su come muore un malato di cancro e quali tattiche comportamentali devono essere sviluppate in modo che la famiglia sia pronta per i cambiamenti che avverranno presto..

I cambiamenti nella personalità di un malato di cancro dipendono dall'età, dalla natura e dal temperamento. Prima della morte, una persona cerca di ricordare la sua vita e ripensarla. A poco a poco, il paziente va sempre più nei suoi pensieri e sentimenti, perdendo interesse per tutto ciò che accade intorno a lui. I pazienti si isolano mentre provano ad accettare il loro destino e comprendono che la fine è inevitabile e nessuno può aiutarli.

Conoscendo la risposta alla domanda se è doloroso morire di cancro, le persone hanno paura di gravi sofferenze fisiche e del fatto che complica seriamente la vita dei loro cari. Il compito più importante per i parenti è fornire supporto e non mostrare quanto sia difficile per loro prendersi cura di un malato di cancro..

Come muoiono i pazienti con diversa oncologia

I sintomi e il tasso di sviluppo del tumore dipendono dalla posizione del processo e dallo stadio. La tabella fornisce informazioni sul tasso di mortalità di diversi tipi di oncologia:

Tipo di oncologiaUominiDonne
26,9%7,2%
8,6%undici%
-diciotto%
7%4,8%
22,5%12,8%

I medici devono dire ai loro parenti come muoiono i malati di cancro e cosa succede esattamente nel loro corpo, a seconda della posizione del focus patologico.

È stato stabilito che i tumori cerebrali sono le formazioni oncologiche più aggressive e veloci. La particolarità di tali neoplasie maligne è che non danno metastasi e il processo patologico procede solo nel cervello. I pazienti con questa malattia possono estinguersi in pochi mesi o addirittura settimane. Diamo un'occhiata più da vicino a come muore una persona con cancro al cervello. Il dolore dei sintomi aumenta con la crescita del tumore, la sua germinazione nel tessuto cerebrale e le condizioni generali del corpo umano. Il primo segno è mal di testa e vertigini. Spesso i pazienti non si rivolgono agli specialisti, ma affogano i sintomi con analgesici. Questo comportamento porta al fatto che il cancro viene rilevato in quelle fasi quando non è più possibile eliminarlo. La violazione del coordinamento dei movimenti, la paralisi si uniscono ai sintomi esistenti.

La morte si verifica a causa, così come quando i sistemi responsabili delle funzioni vitali del corpo (battito cardiaco, respiro) vengono arrestati. Prima della morte in pazienti con tumore al cervello, si notano annebbiamento di coscienza, delirio, allucinazioni, coma. Spesso il paziente muore senza riprendere conoscenza.

Il sintomo principale del carcinoma polmonare è l'insufficienza respiratoria. I malati di 4 gradi di cancro ai polmoni sono sottoposti a ventilazione meccanica (ventilazione meccanica), perché semplicemente non riescono a respirare da soli. A causa della rottura del tessuto polmonare e dell'accumulo di liquido (pleurite) al suo interno, il corpo non riceve una normale quantità di ossigeno e altre sostanze necessarie. Pertanto, l'anidride carbonica si accumula nel corpo e tutti i tessuti del corpo sono carenti di ossigeno. I processi metabolici nelle cellule sono disturbati, alcuni processi chimici sono completamente impossibili. In tali pazienti, nella fase terminale del cancro, si osserva la cianosi (cianosi) delle braccia e delle gambe. Questo è ciò per cui muoiono i malati di cancro ai polmoni..

Carcinoma mammario

La particolarità delle metastasi di questo tipo di tumore nella sua penetrazione nel tessuto osseo. Più raramente, il cancro al seno colpisce il cervello e il tessuto polmonare. A causa dell'aggressività del trattamento e di una forte diminuzione dell'immunità, ciò di cui muoiono i malati di cancro infettivi sono eventuali complicanze infettive (anche un comune raffreddore può essere fatale).

Quando si diagnostica il carcinoma mammario in fase 4, viene prescritta solo la terapia sintomatica. Include analgesici potenti, poiché le metastasi nelle ossa causano forti dolori e tormentano il paziente. Le donne spesso chiedono se sia doloroso morire per questo tipo di cancro. I medici avvertono e discutono in anticipo degli antidolorifici, perché nella fase finale del cancro i sintomi sono estremamente dolorosi.

Una delle principali cause di cancro al fegato è la cirrosi e l'epatite causate dal virus. Nell'ultima fase del cancro al fegato nei pazienti, si osserva il seguente quadro sintomatico:

  • frequenti epistassi;
  • grandi ematomi nel sito di iniezione;
  • coagulazione lenta: eventuali abrasioni o tagli continuano a sanguinare per lungo tempo.

Oltre ai sintomi emolitici, il paziente ha anche debolezza e debolezza generali, nonché una significativa sindrome del dolore localizzata nel fegato. La morte per cancro al fegato è molto dolorosa, ma la malattia progredisce abbastanza rapidamente, il che riduce il tempo di sofferenza.

Questo è uno dei tipi più pericolosi di danno oncologico agli organi, poiché quando il tumore cresce nell'esofago, il rischio di penetrazione negli organi vicini è estremamente elevato. Nella pratica medica si trovano spesso tumori esofagei giganti che, quando ricoperti di vegetazione, formano un singolo sistema maligno.

I pazienti allo stadio terminale del tumore avvertono un grave disagio, perché a causa della posizione del tumore, normalmente non possono ricevere cibo. Per nutrirli, usa un sondino nasogastrico, un gastrastoma, un parenterale. In questo caso, il paziente è tormentato da forti dolori, disturbi dispeptici e grave esaurimento.

Stadio di morte dei malati di cancro

Con qualsiasi tipo di cancro, una persona svanisce in una certa sequenza, in cui gli organi colpiti e i loro sistemi smettono gradualmente di funzionare nel corpo. Spesso i malati avvertono forti dolori, stanchezza e debolezza. Ma il risultato letale non si verifica immediatamente. Prima di ciò, una persona deve attraversare determinate fasi che portano alla morte biologica e irreversibile. Di seguito sono riportate le fasi di morte di una persona con cancro:

PredagoniaAgoniaMorte clinicaMorte biologica
Si osservano cianosi della pelle e una diminuzione della pressione. In un paziente, la funzione del sistema nervoso è fortemente inibita. Si verifica l'estinzione delle funzioni fisiche ed emotive. Paziente sbalordito.Con la sua insorgenza, la funzione respiratoria del paziente si deteriora, portando a una grave carenza di ossigeno negli organi e nei tessuti. Il processo di circolazione del sangue rallenta fino a quando non si ferma completamente. La persona è in stato di incoscienza (stupore, coma).Tutti gli organi e i sistemi di organi cessano bruscamente di funzionare. La circolazione sanguigna si ferma completamente.Arriva in un momento in cui il cervello smette di funzionare e il corpo muore completamente.

Sollievo dal dolore prima della morte

Quando a una persona è stata diagnosticata una terribile diagnosi, la domanda più comune che si presenta nell'ufficio dell'oncologo è se farà male a morire di cancro. Questo argomento è necessariamente discusso, poiché i pazienti nella fase terminale del cancro hanno forti dolori che non possono essere fermati dagli analgesici convenzionali..

Il concetto di stato terminale, le sue fasi e caratteristiche

Lo stato terminale è lo stato finale dell'estinzione delle funzioni di organi e tessuti, che precede la morte clinica e biologica. Include una condizione sopra la testa, agonia e morte clinica. Secondo gli esperti, il concetto di "stato terminale" comprende gravi forme di shock, collasso, uno stato generale, pausa terminale, agonia e morte clinica. Una caratteristica che combina questi processi in uno stato terminale è l'ipossia in rapida crescita (carenza di ossigeno di tutti i tessuti e organi) con lo sviluppo di acidosi (acidificazione del sangue) dovuta all'accumulo di prodotti metabolici non ossidati.

Nello stato diagonale si verificano vari disturbi pronunciati dell'emodinamica () e della respirazione, che portano allo sviluppo di ipossia e acidosi dei tessuti. La durata dello stato pre-diagonale può essere diversa, dà principalmente la durata dell'intero periodo di morte.

I principali sintomi dello stato pre-diagonale: letargia, vertigini, pallore della pelle, bluastro del viso, riflesso corneale viene preservato, la respirazione è indebolita, il polso sulle arterie periferiche è assente, ma si può sentire la carotide (filiforme), la pressione sanguigna non è determinata. Dopo lo stato pre-diagonale, si verifica una pausa terminale, che è più pronunciata quando si muore per sanguinamento. Quest'ultimo è caratterizzato dall'assenza di riflessi, dalla cessazione a breve termine della respirazione, dall'attività cardiaca e dall'attività bioelettrica del cervello. In questa condizione, il paziente può apparire come un cadavere. La durata della pausa varia da 5-10 sa 3-4 minuti. Una caratteristica è la profonda inibizione della corteccia cerebrale, la reazione delle pupille alla luce scompare nella vittima, si espandono. Inizia l'agonia (lotta) - l'ultimo scoppio della lotta del corpo per la vita, che dura da alcuni minuti a mezz'ora o più (a volte per ore o anche per diversi giorni).

Nel periodo atonale si verificano esclusioni delle funzioni superiori delle parti del cervello, la coscienza si perde e può essere ripristinata solo per un breve periodo. Allo stesso tempo, si nota l'attività dei centri del midollo allungato, che è accompagnata da un aumento a breve termine della funzione di respirazione e circolazione sanguigna.

Un segno di agonia dopo una pausa terminale è l'apparizione del primo respiro. La respirazione agonale differisce nettamente dal solito - nell'atto dell'ispirazione sono coinvolti tutti i respiratori, inclusi i muscoli ausiliari (muscoli del collo e della bocca).

Il battito cardiaco durante l'agonia è leggermente accelerato, il livello della pressione arteriosa può aumentare fino a 30-40 mm RT. e naturalmente non garantisce il normale funzionamento del cervello. Ci sono cambiamenti particolari nella circolazione sanguigna: le arterie del cuore e le arterie che portano il sangue al cervello si espandono e i vasi periferici e i vasi degli organi interni si restringono bruscamente. Quindi, le forze morenti del cuore mirano principalmente a mantenere l'attività vitale del cuore stesso.

Di solito, alla fine dell'agonia, la respirazione è la prima a fermarsi e l'attività cardiaca continua per qualche tempo. L'arresto cardiaco primario è meno comune. Con la cessazione delle contrazioni cardiache e della respirazione, si verifica uno stato di cosiddetta morte clinica, che è una sorta di stato transitorio tra vita e morte. In questa fase, il corpo nel suo insieme non vive più, ma viene preservata l'attività vitale dei singoli organi e tessuti, non si sono ancora verificati cambiamenti irreversibili in essi. Pertanto, se si fornisce immediatamente assistenza medica a una persona in stato di morte clinica, a volte è possibile riportarla in vita. Il periodo di morte clinica è caratterizzato da una profonda oppressione, che si estende anche al midollo allungato, all'arresto circolatorio e respiratorio e al mantenimento di un livello minimo di processi metabolici nei tessuti del corpo. La durata della morte clinica è determinata dal tempo di sopravvivenza della corteccia cerebrale in assenza di circolazione sanguigna e respirazione. In media, questa volta è di 5-6 minuti. Aumenta se la morte si verifica a bassa temperatura nelle persone giovani e fisicamente sane. La durata della morte clinica è influenzata da molti fattori: il periodo di morte, la presenza di gravi malattie debilitanti, l'età, ecc...

I principali sintomi della morte clinica sono i seguenti: mancanza di respiro, palpitazioni, pulsazioni sulle arterie carotidi, le pupille sono dilatate e non rispondono alla luce.

Determinare il fatto della morte nei primi momenti, minuti e talvolta ore è spesso difficile anche per un medico. In alcuni casi, i processi vitali, in particolare la respirazione e la circolazione sanguigna, possono aver luogo a limiti così insignificanti che è difficile determinare con i nostri sensi se una persona respira o meno, le contrazioni cardiache sono presenti o assenti. Un'estinzione così profonda della respirazione e della circolazione sanguigna si verifica nelle malattie e in alcuni tipi di influenze esterne, ad esempio con scosse elettriche, sole e shock termico, annegamento, avvelenamento con farmaci e sonniferi, con malattie del sistema nervoso centrale (epilessia, encefalite) e neonati prematuri. Questo fenomeno si chiama morte apparente immaginaria..

La morte immaginaria è lo stato di una persona quando le funzioni principali del corpo sono espresse in modo così debole che non si notano all'osservatore, quindi una persona vivente dà l'impressione di una persona morta. Solo un esame approfondito ti consente di stabilire segni di vita. Con il minimo sospetto di morte apparente, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico e, se necessario, inviarlo all'ospedale più vicino. Al fine di evitare un'errata dichiarazione di morte, i corpi delle persone decedute in ospedale vengono inviati al dipartimento di patologia non prima di due ore dopo l'accertamento della morte, ad es. dopo la comparsa di primi cambiamenti da cadavere.

Se la respirazione è assente per 5-6 minuti, quindi prima i processi di decadimento del protoplasma dei nuclei delle cellule iniziano nelle cellule della corteccia e quindi nelle parti del cervello meno sensibili alla carenza di ossigeno, che porta a fenomeni irreversibili, ad es. morte biologica - lo stadio finale dell'esistenza individuale di qualsiasi sistema vivente. In diversi tessuti e organi, i cambiamenti irreversibili si sviluppano contemporaneamente. Molto spesso si verificano nella corteccia cerebrale. Questo momento, quando l'attività integrativa del sistema nervoso centrale viene interrotta, dovrebbe essere considerato l'inizio della morte biologica. L'attività vitale di altri organi, tessuti, compresa la parte del tronco del cervello, può ancora essere ripristinata.

Alla luce di quanto sopra, possiamo concludere che dal momento in cui non è possibile stabilire un battito cardiaco, fino a quando appare almeno uno dei segni assoluti della morte, una persona può essere in uno stato di netta inibizione delle funzioni vitali. È impossibile escludere la possibilità di un tale stato in tali casi, e quindi, durante questo periodo, che si chiama morte immaginaria, relativa o clinica (sarebbe più corretto dire - vita minima), indipendentemente dalla sua durata, devono essere prese misure per ripristinare questo organismo in funzioni vitali. Per dichiarare la morte vengono utilizzati i cosiddetti segni indicativi (probabili) e affidabili (assoluti) di morte. I segni indicativi includono: posizione immobile e passiva del corpo, pallore della pelle, mancanza di coscienza, respiro, polso e battito cardiaco, mancanza di sensibilità al dolore, irritazioni termiche, mancanza di riflesso corneale, reazione della pupilla alla luce.

Riconoscere la morte reale con segni probabili, se è trascorso un po 'di tempo dopo la morte, non è sempre facile. Pertanto, in casi dubbi, in presenza di soli segni indicativi di morte (immobile, posizione passiva del corpo, pallore della pelle, mancanza di coscienza, respiro, polso sulle arterie carotidi e palpitazioni, mancanza di sensibilità al dolore, irritazioni termiche, mancanza di riflesso corneale, reazione della pupilla alla luce) e l'assenza di lesioni ovviamente incompatibili con la vita, dovrebbe essere fornito il pronto soccorso (ventilazione artificiale dei polmoni, massaggio cardiaco indiretto, introduzione di farmaci cardiaci, ecc.) fino a quando non si è convinti dell'inizio dei primi cambiamenti da cadavere. Solo dopo la comparsa di macchie cadavere, i tentativi di rivitalizzazione possono essere fermati e la morte può essere accertata.

La morte di una persona è un argomento molto delicato per la maggior parte delle persone, ma, sfortunatamente, ognuno di noi deve affrontarlo in qualche modo. Se la famiglia ha parenti anziani ammalati a letto o oncologici, è necessario non solo che il tutore si prepari mentalmente alla perdita imminente, ma sappia anche come aiutare e alleviare gli ultimi minuti della vita di una persona cara.

Una persona costretta a letto fino alla fine della sua vita sperimenta costantemente angoscia mentale. Essendo nella sua mente giusta, capisce quale inconveniente provoca agli altri, immagina cosa dovrà sopportare. Inoltre, tali persone avvertono tutti i cambiamenti che si verificano nel loro corpo.

Come muore una persona malata? Per capire che una persona ha solo pochi mesi / giorni / ore per vivere, è necessario conoscere i principali segni di morte in un paziente costretto a letto.

Come riconoscere i segni della morte imminente?

I segni di morte di un paziente a letto sono divisi in iniziali e investigativi. Allo stesso tempo, alcuni sono la causa di altri.

Nota. Uno dei seguenti sintomi può essere il risultato di un lungo periodo e vi è la possibilità di invertirlo.

Cambia la routine quotidiana

Il regime giornaliero di un paziente a letto immobile consiste nel sonno e nella veglia. Il segno principale che la morte è vicina: una persona è costantemente immersa in un sonno superficiale, come se stesse dormendo. Con un tale soggiorno, una persona sente meno dolore fisico, ma il suo stato psico-emotivo cambia seriamente. L'espressione dei sentimenti diventa scarsa, il paziente si chiude costantemente in se stesso ed è silenzioso.

Gonfiore e decolorazione della pelle

Il prossimo segno affidabile che la morte è presto inevitabile è la comparsa di vari punti sulla pelle. Questi segni prima della morte compaiono nel corpo di un paziente morente costretto a letto a causa della compromissione del funzionamento del sistema circolatorio e dei processi metabolici. Le macchie si verificano a causa della distribuzione irregolare di sangue e liquidi nei vasi.

Problemi sensoriali

Le persone anziane hanno spesso problemi di vista, udito e tattili. Nei pazienti costretti a letto, tutte le malattie peggiorano sullo sfondo di dolore intenso costante, danni agli organi e al sistema nervoso, a causa di disturbi circolatori.

I segni di morte in un paziente costretto a letto si manifestano non solo nei cambiamenti psicoemotivi, ma l'immagine esterna di una persona cambierà sicuramente. Spesso puoi osservare il cosiddetto "occhio di gatto". Questo fenomeno è associato a un forte calo della pressione oculare..

Perdita di appetito

Come risultato del fatto che una persona praticamente non si muove e passa la maggior parte della giornata in un sogno, appare un segno secondario di morte imminente: la necessità di cibo è significativamente ridotta, il riflesso della deglutizione scompare. In questo caso, per nutrire il paziente, utilizzare una siringa o una sonda, è prescritto glucosio e un ciclo di vitamine. A causa del fatto che il paziente a letto non mangia o beve, le condizioni generali del corpo peggiorano, ci sono problemi con la respirazione, il sistema digestivo e "andare in bagno".

Disturbo della termoregolazione

Se il paziente ha uno scolorimento degli arti, la comparsa di cianosi e macchie venose - un risultato fatale è inevitabile. Il corpo spende l'intero apporto energetico per mantenere il funzionamento degli organi principali, riduce il circolo della circolazione sanguigna, che a sua volta porta alla comparsa di paresi e paralisi.

Debolezza generale

Negli ultimi giorni della sua vita, il paziente a letto non mangia, sperimenta una grave debolezza, non può muoversi autonomamente e persino sollevarsi per soddisfare i suoi bisogni naturali. Ha ridotto drasticamente il peso corporeo. Nella maggior parte dei casi, i processi di movimento intestinale e possono verificarsi in modo arbitrario.

Cambiare coscienza e problemi di memoria

Se appare il paziente:

  • problemi di memoria
  • un brusco cambiamento di umore;
  • attacchi di aggressione;
  • depressione - questo significa la sconfitta e la morte delle parti del cervello che sono responsabili del pensiero. Una persona non risponde alle persone che la circondano e agli eventi attuali, svolge azioni inadeguate.

Predagonia

La predagonia è una manifestazione della reazione difensiva del corpo sotto forma di stupore o coma. Di conseguenza, il metabolismo diminuisce, compaiono problemi respiratori, inizia la necrosi dei tessuti e degli organi.

Agonia

L'agonia è uno stato di quasi morte del corpo, un miglioramento temporaneo dello stato fisico e psico-emotivo del paziente, causato dalla distruzione di tutti i processi vitali nel corpo. Un paziente bugiardo prima della morte può notare:

  • miglioramento dell'udito e della visione;
  • normalizzazione dei processi respiratori e palpitazioni;
  • chiara coscienza;
  • riduzione del dolore.

Sintomi di morte clinica e biologica

La morte clinica è un processo reversibile che appare improvvisamente o dopo una malattia grave e richiede cure mediche urgenti. Segni di morte clinica che compaiono nei primi minuti:

Se una persona è in coma, collegata a un dispositivo di ventilazione polmonare artificiale (IVL) e le pupille sono dilatate a causa degli effetti dei farmaci, la morte clinica può essere determinata solo dall'ECG.

Con la fornitura di assistenza tempestiva, durante i primi 5 minuti, puoi riportare in vita una persona. Se fornisci un supporto artificiale per la circolazione sanguigna e la respirazione in seguito, puoi restituire la frequenza cardiaca, ma una persona non riprenderà mai conoscenza. Ciò è dovuto al fatto che le cellule cerebrali muoiono prima dei neuroni responsabili delle funzioni vitali del corpo..

Un paziente in declino non può avere segni prima della morte, ma verrà registrata la morte clinica.

La morte biologica o vera è una cessazione irreversibile del funzionamento del corpo. La morte biologica si verifica dopo la clinica, pertanto tutti i sintomi primari sono simili. I sintomi secondari si verificano entro 24 ore:

  • raffreddamento e intorpidimento del corpo;
  • essiccazione delle mucose;
  • la comparsa di macchie cadaveriche;
  • decomposizione dei tessuti.

Il comportamento di un paziente morente

Negli ultimi giorni di vita, le persone che muoiono spesso ricordano ciò che hanno vissuto, raccontando i momenti più vividi della loro vita in tutti i colori e le piccole cose. Pertanto, una persona vuole lasciare il meglio possibile nella memoria dei propri cari. Cambiamenti positivi nella coscienza portano al fatto che la persona bugiarda sta cercando di fare qualcosa, vuole andare da qualche parte, indignata allo stesso tempo che gli rimane molto poco tempo.

Tali cambiamenti positivi dell'umore sono rari, il più delle volte la morte cade in una profonda depressione, sono aggressivi. I medici spiegano che i cambiamenti dell'umore possono essere associati all'uso di forti antidolorifici narcotici, al rapido sviluppo della malattia, alla comparsa di metastasi e salti.

Un paziente costretto a letto prima della morte, essendo stato costretto a letto per molto tempo, ma in una mente sana, pensa alla sua vita e alle sue azioni, stima ciò che lui e i suoi parenti dovranno affrontare. Tali riflessioni portano a un cambiamento nel background emotivo e nell'equilibrio emotivo. Alcune di queste persone perdono interesse per ciò che sta accadendo intorno a loro e nella vita in generale, altre si ritirano, altre perdono la ragione e la capacità di pensare in modo sensato. Il costante deterioramento della salute porta al fatto che il paziente pensa costantemente alla morte, chiede di alleviare la sua situazione con l'eutanasia.

Come alleviare la sofferenza di un uomo morente

I pazienti costretti a letto, le persone dopo lesioni o che hanno il cancro, molto spesso avvertono un forte dolore. Per bloccare questi, il medico curante prescrive antidolorifici altamente efficaci. Molti antidolorifici possono essere acquistati solo con prescrizione medica (ad esempio Morphine). Al fine di prevenire l'insorgere della dipendenza da questi fondi, è necessario monitorare costantemente le condizioni del paziente e modificare il dosaggio o interrompere l'assunzione del farmaco in caso di miglioramento.

Quanto può vivere un paziente costretto a letto? Nessun medico darà una risposta esatta a questa domanda. Un parente o un tutore che si prende cura di un paziente a letto dovrebbe essere vicino a lui tutto il giorno. Per aumentare e alleviare la sofferenza del paziente, dovrebbero essere utilizzati mezzi speciali: letti,. Per distrarre il paziente, accanto al suo letto puoi mettere una TV, una radio o un laptop, vale anche la pena prendere un animale domestico (gatto, pesce).

Molto spesso, i parenti, avendo appreso che il loro parente è nel bisogno, lo rifiutano. Tali pazienti costretti a letto finiscono anche negli ospedali dove tutti poggiano sulle spalle dei dipendenti di queste istituzioni. Un simile atteggiamento nei confronti di una persona morente non solo porta alla sua apatia, aggressività e isolamento, ma aggrava anche il suo stato di salute. Nelle istituzioni mediche e nelle pensioni ci sono alcuni standard di cura, ad esempio, una certa quantità di mezzi usa e getta (pannolini, pannolini) è assegnata per ogni paziente e i pazienti costretti a letto sono praticamente privati ​​della comunicazione.

Prendersi cura di un parente bugiardo, è importante scegliere un metodo efficace per alleviare la sofferenza, fornirgli tutto il necessario e preoccuparsi costantemente del suo benessere. Solo in questo modo è possibile ridurre il suo tormento mentale e fisico, oltre a prepararsi all'inevitabile morte. È impossibile decidere tutto per una persona, è importante chiedere la sua opinione su ciò che sta accadendo, fornire una scelta in determinate azioni. In alcuni casi, quando rimangono solo pochi giorni, è possibile annullare una serie di farmaci pesanti che causano disagi a un paziente costretto a letto (antibiotici, diuretici, complessi vitaminici complessi e farmaci ormonali). È necessario lasciare solo quelle medicine e tranquillanti che alleviano il dolore, prevengono la comparsa di convulsioni e vomito.

Reazione cerebrale prima della morte

Nelle ultime ore della vita di una persona, la sua attività cerebrale è disturbata, numerosi cambiamenti irreversibili compaiono a causa della fame di ossigeno, dell'ipossia e della morte dei neuroni. Una persona può vedere allucinazioni, sentire qualcosa o sentirsi come se qualcuno lo stesse toccando. I processi cerebrali richiedono alcuni minuti, quindi il paziente nelle ultime ore di vita cade spesso in uno stupore o perde conoscenza. Le cosiddette "visioni" delle persone prima della morte sono spesso associate a una vita passata, a una religione oa sogni non realizzati. Ad oggi, non esiste una risposta scientifica esatta sulla natura dell'aspetto di tali allucinazioni..

Quali sono i predittori di morte secondo gli scienziati

Come muore una persona malata? Secondo numerose osservazioni di pazienti morenti, gli scienziati hanno tratto una serie di conclusioni:

  1. Non tutti i pazienti hanno cambiamenti fisiologici. Ogni terza persona morente non ha evidenti sintomi di morte..
  2. 60-72 ore prima della morte, la maggior parte dei pazienti perde la propria reazione agli stimoli verbali. Non rispondono a un sorriso, non rispondono ai gesti e alle espressioni facciali del guardiano. C'è un cambiamento nella voce.
  3. Due giorni prima della morte, si osserva un maggiore rilassamento dei muscoli cervicali, cioè è difficile per il paziente mantenere la testa in posizione elevata.
  4. Lento, anche il paziente non riesce a chiudere strettamente le palpebre, socchiudendo gli occhi.
  5. Puoi anche osservare ovvie violazioni del tratto gastrointestinale, sanguinamento nelle sue sezioni superiori.

I segni della morte imminente in un paziente bugiardo compaiono in diversi modi. Secondo le osservazioni dei medici, è possibile notare evidenti manifestazioni di sintomi in un determinato periodo di tempo e allo stesso tempo determinare la data approssimativa della morte di una persona.