Adenoma delle ghiandole salivari: caratteristiche e trattamento della malattia

Carcinoma

L'adenoma delle ghiandole salivari è un tumore benigno originato dal tessuto ghiandolare. Il codice per ICD-10 è d11. Rappresenta l'80% delle formazioni benigne delle ghiandole salivari. L'età media dei pazienti è di circa 60 anni, ma succede anche nei giovani. Cresce lentamente e gradualmente (oltre 10 anni o più), non dà metastasi, è soggetto a degenerazione. Il rischio di malignità in un tumore esistente da lungo tempo è del 4-6%.

Le cause

L'esatta eziologia non è nota. I fattori che provocano l'evento possono essere:

  • Eredità.
  • Lesione infettiva.
  • Lesioni al viso e alla testa.
  • Disturbi endocrini.
  • fumo.
  • Intossicazione, esposizione a grandi dosi di radiazioni.
  • Disturbi endocrini.
  • Infezione erpetica (infezione da virus di Epstein-Barr).
  • Glossite, scialoadenite.

Classificazione

Il processo del tumore è sistematizzato secondo diversi segni: localizzazione, composizione e struttura dell'educazione, dimensione.

  • Nella regione parotide l'85% dei casi.
  • Nel sottomandibolare 8%.
  • Nel sublinguale 0,5%.
  • Nelle piccole ghiandole del cavo orale, 6,5%. Cresce più spesso nell'area del cielo duro.

Di solito l'educazione è unilaterale, non accoppiata.

Adenoma salivare

  1. Adenoma pleomorfo. Si verifica nel 90% dei casi. La composizione è mista. È costituito da diversi tipi di cellule: ghiandolari, epiteliali, ossee, linfonodali e del tessuto connettivo. Ha una struttura complessa, dove ci sono piccoli noduli e cisti, siti di cheratinizzazione e ialinosi. Molto spesso, il tumore è incapsulato. Sembra un nodo denso rotondo o ovale con una dimensione di 1 cm alla dimensione di un uovo di gallina e altro ancora. Crescere lentamente In caso di trattamento tardivo e diagnosi prematura, è spesso maligno. L'adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide è del 50-70% tra gli adenomi di questa struttura.
  2. Adenoma monomorfico. 1-3% dei casi. Contiene un singolo tipo di cella. Su questa base, si distinguono diversi tipi di tumori:
  • Cellula basale: proviene dall'epitelio basaloide. Questo è un piccolo tumore nodulare limitato, non soggetto a malignità..
  • Linfoma: proviene dal tessuto linfoide. Una formazione elastica e mobile, spesso situata nella ghiandola parotide. È benigno.
  • Oncocitoma (adenoma ossifilico) - è costituito da grandi cellule epiteliali con granularità eosinofila. Raro.
  • Mioepithelioma - formato da cellule a forma di fuso, rotonde e poligonali. Cresce più spesso nelle piccole ghiandole. La diagnosi è difficile.
  • Sebaceo - formato da cellule sebacee, che spesso formano piccole cisti. Sicuro e innocuo a causa della crescita lenta, dimensioni ridotte e incapacità di malignità.
  1. Adenolinfoma (tumore dell'urortina). È composto da epitelio ghiandolare, papillare e componente linfatico, formando cisti di varie dimensioni e quantità. Il valore varia da 1 a 12 cm di diametro. I tumori di grandi dimensioni hanno una capsula sottile, sono un nodo morbido e fluttuante. Crescita lenta, incline alla suppurazione, situata nello spessore della ghiandola - molto spesso parotide.
  2. Adenoma canalicolare È costituito da un epitelio prismatico, che cresce sotto forma di perline. Nell'80% colpisce il labbro superiore. Una formazione indolore fino a 2 cm di diametro è raramente plurale.

Per determinare con precisione il tipo di adenoma, è necessario un esame istologico.

Istologia dell'adenoma canalicolare

Sintomi

Dipendono dalla posizione, dalla struttura e dalla grandezza dell'adenoma. Appaiono quando la neoplasia è già visibile nell'occhio ed è palpabile (1-2 cm). Una formazione rotonda, densa, mobile con confini chiari aumenta lentamente sotto la pelle. La skin non è cambiata e mobile.

Un grande tumore provoca distorsione dei lineamenti del viso e una notevole asimmetria, difficoltà a deglutire, masticare, respirare e parlare. Una manifestazione comune di tutti i tipi di adenomi è la bocca secca a causa della ridotta salivazione.

I segni di malignità sono la rapida crescita dell'istruzione e si diffondono ai linfonodi regionali. Le grandi dimensioni del tumore non sono un segno di malignità.

Manifestazioni di adenoma di varie ghiandole salivari:

  1. Parotide. All'inizio, nella regione del padiglione auricolare compaiono sensazioni spiacevoli, quindi appare una formazione simile a un tumore - densa, elastica, che inizialmente fornisce solo problemi estetici. Poi c'è dolore doloroso dietro l'orecchio, vicino ad esso e dietro la guancia, bocca asciutta. Con la pressione sul nervo facciale c'è una violazione delle espressioni facciali e del linguaggio, i fenomeni della nevralgia - parestesia, dolore severo, l'incapacità di mentire sul lato malato.
  2. Sottomandibolare. La clinica è simile alla linfoadenite, ma non ci sono segni di infiammazione, il nodo è rotondo o ovale con contorni chiari.
  3. Sublinguale. Con la crescita della neoplasia, c'è la sensazione di un corpo estraneo in bocca. I tumori di grandi dimensioni rendono difficile masticare, deglutire e parlare.
  4. Ghiandole piccole: palatine, guance, labbra superiori e inferiori. Palline piccole, dense e indolori di dimensioni fino a 2 cm. Propenso alla suppurazione e al trauma.

Adenoma della ghiandola salivare nella bocca del paziente

Diagnostica

  1. Esame fisico. Esame esterno della pelle ed educazione. La palpazione determina le dimensioni, la forma, la consistenza del tumore, la mobilità.
  2. TC e risonanza magnetica - gli studi più informativi.
  3. Sialografia: esame radiografico con mezzo di contrasto.
  4. Ultrasuoni - per chiarire le dimensioni e la composizione dell'istruzione.
  5. Una biopsia rivela la composizione dell'educazione. Viene eseguita una puntura con campionamento dei tessuti per l'analisi citologica. Studio obbligatorio richiesto per determinare il volume della chirurgia.

Trattamento

Gli adenomi delle ghiandole salivari non si risolvono spontaneamente. Le tattiche in attesa sono inutili. Prima vedi un dottore, maggiore è la possibilità di un pieno recupero.

Il trattamento è solo chirurgico. La terapia conservativa non viene utilizzata. Il trattamento con rimedi popolari non ha effetto. Non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico: è necessario rimuovere completamente la formazione a causa della tendenza a ripresentarsi.

L'intervento richiede una buona formazione del chirurgo nel campo della "Chirurgia orale e maxillofacciale" e un approccio integrato. Con il trattamento chirurgico, cercano di mantenere il tessuto ghiandolare sano il più possibile..

La chirurgia per rimuovere gli adenomi delle grandi ghiandole avviene in anestesia endotracheale o endonasale per comodità del chirurgo e del paziente. Le ghiandole salivari si trovano in luoghi anatomicamente difficili in cui grandi vasi e nervi si trovano vicini, è importante non danneggiarli.

La rimozione delle neoplasie delle piccole ghiandole può essere eseguita in anestesia locale. L'ambito dell'operazione è determinato dalla posizione e dal tipo di tumore.

Il tipo più comune di trattamento chirurgico è l'enucleazione. Questo sta allevando un adenoma senza danneggiare la capsula. L'enucleazione viene eseguita utilizzando strumenti a punta smussata, separando il tumore dai dotti che lo alimentano e rimuovendo con cura l'intero o pulire la capsula.

Quando si trova nelle profondità della ghiandola o in assenza della capsula, viene eseguita una resezione: i tessuti vengono asportati in modo sano, non influenzati dal processo tumorale. In casi complessi, il tumore viene rimosso insieme all'organo.

L'operazione dura da pochi minuti a un'ora e dovrebbe essere radicale per prevenire la ricaduta. Se le cellule tumorali rimangono nell'organo o la capsula del tumore è danneggiata, la probabilità di ricrescita è alta. Materiale operativo inviato per istologia.

Caratteristiche del trattamento chirurgico:

  1. Rimozione di un tumore della ghiandola salivare parotide. L'area anatomicamente complessa in cui si trovano il nervo facciale, le arterie temporali, i muscoli masticatori e facciali. Se il tumore è piccolo e localizzato superficialmente, viene eseguita l'enucleazione o la resezione del tumore all'interno dei tessuti sani. Con una posizione profonda e una grande quantità di istruzione, l'intervento viene effettuato con il massimo risparmio del nervo facciale, ma non a scapito del radicalismo, utilizzando le capacità moderne. La ferita viene suturata con una sutura cosmetica e drenaggio inserito.
  2. Rimozione di adenoma della ghiandola sottomascellare. Si trova vicino al triangolo Pirogov, dove passano il nervo ioide e l'arteria ioidica. Il danno al nervo porterà a una compromissione della funzione della lingua e le arterie a sanguinamenti pericolosi. L'accesso al tumore avviene attraverso un'incisione nel collo sotto il mento..
  3. Rimozione di un tumore della ghiandola ioidea. Le piccole formazioni vengono rimosse attraverso la bocca - estirpazione sublinguale. Con significativo: praticare un'incisione aggiuntiva sotto il mento. Le ghiandole salivari sublinguali sono adiacenti ai rami del nervo e dell'arteria ipoidi; pertanto, il chirurgo richiede una buona conoscenza dell'anatomia e dell'accuratezza topografica.
  4. Rimozione di un tumore delle piccole ghiandole. Applicare l'anestesia locale, eseguita in regime ambulatoriale. Gli adenomi delle labbra, delle guance, della lingua non presentano difficoltà per il chirurgo. Nella regione del cielo, il nervo glossofaringeo passa, quindi agiscono attentamente per non influenzarlo, il che porterà alla paralisi del palato molle. Eseguire la resezione o la rimozione con l'organo.

Metodi endoscopici

Basso traumatico, procedi senza complicazioni sotto forma di danno ai tronchi nervosi e ai vasi sanguigni. Vengono praticate piccole forature attraverso le quali viene inserita una sonda video. L'avanzamento della procedura è visibile sul monitor. Resta in ospedale - 1-2 giorni.

microchirurgia

Metodo di salvataggio dell'organo. L'uso di un microscopio elettronico consente di preservare l'organo il più possibile, rimuovendo solo le strutture patologiche.

Periodo postoperatorio

Dopo la rimozione del tumore, vengono controllate le espressioni facciali, le condizioni del drenaggio e la ferita postoperatoria del paziente. È trattato con antisettici per prevenire l'infezione..

È importante seguire una dieta adeguata. Il cibo è purè, semiliquido, a temperatura ambiente. Escludere acuto, salato, acido, tutte le spezie per prevenire un'eccessiva secrezione di saliva e irritazione della mucosa orale. Dopo aver mangiato, sciacquare la bocca con acqua calda, una soluzione di soda o infuso di erbe. Puoi mangiare subito dopo l'operazione. È necessario escludere il fumo e il consumo di alcolici per 2-3 settimane.

L'adenoma delle ghiandole salivari è una malattia grave che non può essere ignorata. L'automedicazione non ha senso e comporta gravi conseguenze. Se si sospetta una malattia, sono necessari il controllo medico, una buona diagnosi e un trattamento tempestivo.

BIBLIOTECA DELLA MADRE Adenoma delle ghiandole salivari: caratteristiche e trattamento della malattia 21 maggio 2019, 13:44 Contenuti: L'adenoma delle ghiandole salivari, a seconda del tipo, può essere sia un fenomeno innocuo che una grave patologia. A volte la malattia causa gravi complicazioni, quindi la diagnosi precoce e la terapia appropriata sono importanti qui..

Cos'è l'adenoma delle ghiandole salivari

L'adenoma è una neoplasia di natura benigna, formata nelle ghiandole salivari a causa di un'anormale proliferazione dei tessuti. Può formarsi nella ghiandola salivare di qualsiasi tipo: parotide, sublinguale, sottomandibolare, nelle ghiandole delle labbra, delle guance e del palato. Si trova più spesso nelle ghiandole parotidi. L'adenoma ha l'aspetto di un dispositivo mobile, indolore quando viene premuto il sigillo di dimensioni 5-6 cm.

Possibile localizzazione del dolore nell'adenoma delle ghiandole salivari

Gli adenomi nelle ghiandole salivari crescono lentamente per diversi anni. Alcune delle loro specie possono degenerare in cancro. Con la malignità, il tumore cresce rapidamente, diventa ancora più denso e non si sposta lateralmente quando viene premuto.

Cause della malattia

Non è completamente noto il motivo per cui gli adenomi si formano nelle ghiandole salivari. Tra i possibili fattori che provocano l'insorgenza e l'aumento dei tumori, si distinguono i seguenti:

  • fallimenti nella posa delle ghiandole salivari durante lo sviluppo fetale;
  • gli effetti di radiazioni, radiazioni ultraviolette e tossine;
  • cause ereditarie;
  • infiammazione della cavità orale;
  • infezione virale;
  • lesioni delle ghiandole salivari;
  • ipotermia;
  • disturbi ormonali;
  • fumo, tossicodipendenza, alcolismo.

Di norma, le neoplasie nella ghiandola salivare compaiono in pazienti di età superiore ai cinquant'anni, poiché la divisione cellulare e la differenziazione sono disturbate con l'età.

Più spesso, nelle donne vengono rilevati adenomi delle ghiandole salivari.

Tipi di adenoma delle ghiandole salivari

In base alle caratteristiche del tumore e ai tipi di cellule che lo hanno formato, gli adenomi delle ghiandole salivari sono suddivisi nei seguenti tipi.

  1. Pleomorfica. È formato da cellule epiteliali dei dotti della ghiandola. La formazione è rotonda, densa, la sua superficie è collinare.
  2. Monomorfico. Il tumore è formato da cellule del tessuto ghiandolare, morbide, elastiche.
  3. Adenolymphoma. La formazione è formata dai tessuti dei linfonodi o dei vasi linfatici, ha una struttura densa o elastica, contorni chiari. Trovato solo nella parotide ghiandola salivare, spesso infiammata.
  4. Cellula basale. Si sviluppa da cellule epiteliali, è un nodulo solido. Non si trasforma in un tumore oncologico e non si sviluppa più dopo l'intervento chirurgico.
  5. Canalicolare. Più spesso si è formato sulla superficie interna del labbro superiore o delle guance. In apparenza assomiglia a perle, è costituito da "fasci" di cellule epiteliali, non dà sintomi e complicanze.
  6. Unto. È formato da cellule sebacee anormali, non dà sensazioni dolorose e non si sviluppa di nuovo dopo l'intervento chirurgico.
  7. Oncocitoma. Si verifica raramente, di solito nelle ghiandole salivari parotidee. È costituito da grandi cellule epiteliali, è un nodulo denso.

L'indagine su un paziente con adenoma delle ghiandole salivari è obbligatoria

Più spesso di altri, viene rilevato adenoma pleomorfo della ghiandola salivare. Questo tumore è caratterizzato da un aumento ritardato e in uno stato trascurato - un aumentato rischio di malignità.

Manifestazioni della malattia

Nelle prime fasi, i tumori benigni delle ghiandole salivari sono caratterizzati da un decorso asintomatico. All'aumentare dell'adenoma pleomorfo più comune della ghiandola parotide, si osservano le seguenti manifestazioni:

  • l'aspetto di un sigillo sotto il tempio, di fronte al padiglione auricolare;
  • dolore e gonfiore nel sito della neoplasia;
  • una diminuzione della quantità di saliva secreta;
  • bocca asciutta.

I grandi adenomi violano la simmetria del viso, causano paralisi o paresi: indeboliscono il tono dei muscoli facciali, comprimono gli organi vicini. Se il tumore deforma la faringe, il paziente ha difficoltà a deglutire il cibo.

Con adenoma delle ghiandole salivari sublinguali, si osserva una sensazione di un oggetto estraneo in bocca e difficoltà di pronuncia.

Diagnostica

L'esame di un paziente con sospetto adenoma delle ghiandole salivari inizia con un dentista o un oncologo. Il primo stadio è la raccolta di informazioni ed esami, dopo di che il medico prescrive ulteriori metodi diagnostici, se necessario.

  1. Esame del sangue. Assegnato a valutare le condizioni generali del paziente.
  2. Sounding. Durante l'esame, un operatore medico con una sonda speciale esamina i dotti delle ghiandole e determina se sono presenti neoplasie in esse e quanto la ghiandola è compressa dal tumore.
  3. Radiografia a contrasto delle ghiandole salivari o scialografia. Per condurre uno studio, viene introdotta una sostanza speciale nella ghiandola salivare, che aiuta a ottenere un quadro informativo, in base al quale il medico fornisce una conclusione preliminare sulle dimensioni e la natura del tumore.
  4. Ultrasuono delle ghiandole salivari. Lo studio aiuta a stabilire le dimensioni, la densità e la struttura del tumore.
  5. Imaging a risonanza magnetica e calcolata. I metodi forniscono immagini stratificate di organi, grazie alle quali il medico riceve informazioni sulla posizione, le dimensioni, lo stadio di sviluppo e i tipi di tumori, nonché l'effetto delle neoplasie sugli organi circostanti.
  6. Biopsia con ulteriori analisi citologiche e istologiche. Usando questo metodo, il cancro si distingue dal benigno, vengono determinati la composizione cellulare e il tipo di tumore. Esaminare il contenuto interno della ghiandola salivare, che si ottiene utilizzando un ago per puntura sottile.

Esame del paziente con adenoma delle ghiandole salivari

La diagnosi tempestiva aiuta a curare con successo una neoplasia nella ghiandola salivare e ad evitare gravi complicazioni. Pertanto, quando compaiono sintomi allarmanti, è importante visitare un medico in tempo..

Metodi di trattamento

Con l'adenoma delle ghiandole salivari, il trattamento chirurgico è una priorità. Poiché i metodi più delicati sono inefficaci, vengono utilizzati come ulteriore assistenza. Tuttavia, anche l'intervento chirurgico non garantisce che l'adenoma non riappaia. L'operazione viene spesso eseguita utilizzando un laser, un microscopio e una tecnologia informatica, che riduce l'invasività del trattamento chirurgico. Dopo l'intervento chirurgico, il trattamento farmacologico.

Trattamento chirurgico

Prima dell'operazione, al paziente viene prescritto un trattamento antibatterico profilattico per ridurre il rischio di sviluppare complicanze infettive dopo l'intervento chirurgico. Viene anche effettuata la premedicazione: preparazione del farmaco per l'operazione, che consiste nell'uso di sedativi e farmaci antiallergici.

Opzioni di trattamento chirurgico a seconda delle dimensioni e del tipo di adenoma:

  1. rimozione del tumore. Il chirurgo apre la membrana ghiandolare, separa l'adenoma dai tessuti sani e rimuove gradualmente la formazione. Più spesso la procedura viene eseguita in anestesia locale e dura non più di mezz'ora;
  2. rimozione della formazione con la ghiandola o sua parte. Spesso eseguito con adenoma pleomorfo, poiché è caratterizzato da un aumentato rischio di riemersione e trasformazione in tumore canceroso. Il volume di tessuto rimosso è determinato dal chirurgo, in base alle caratteristiche del tumore. Nei grandi adenomi, la chirurgia viene più spesso eseguita in anestesia generale..

Al paziente viene somministrato un drenaggio temporaneo, che viene rimosso 4-5 giorni dopo l'intervento. Le suture vengono rimosse il 6 ° giorno. Dopo la fine dell'anestesia, il medico valuta i muscoli facciali e le condizioni della sutura. Il periodo postoperatorio dura 7-10 giorni.

Il tessuto tagliato viene inviato per l'esame istologico postoperatorio.

All'inizio, al paziente viene raccomandato il trattamento antisettico della sutura con una soluzione di clorexidina o perossido di idrogeno. Se è stata eseguita la rimozione dell'adenoma della ghiandola sublinguale, la cavità orale viene trattata con un decotto di camomilla o salvia. Durante il periodo postoperatorio, si raccomanda un'alimentazione adeguata, esclusi cibi piccanti, speziati, acidi e altri irritanti. Il cibo consumato dovrebbe essere a temperatura ambiente..

L'uso di trattamenti farmacologici

La terapia farmacologica viene eseguita dopo l'eliminazione dell'adenoma per alleviare il dolore e prevenire le complicanze. A tale scopo vengono utilizzati antidolorifici, preparati antinfiammatori, antiallergici e vitaminici..

Possibili complicazioni

L'operazione dà complicazioni estremamente raramente. In assenza di cure mediche, un'educazione benigna per un motivo o per l'altro può eventualmente portare alle seguenti complicazioni:

  • paralisi o debolezza muscolare del viso;
  • danno al nervo facciale;
  • disfunzione salivare.

Se si riceve assistenza medica in ritardo, ricompare il rischio di un tumore benigno..

Senza intervento medico, l'adenoma delle ghiandole salivari, che cresce a lungo, a volte si trasforma in un tumore oncologico, che nella metà dei casi fornisce metastasi ai linfonodi.

Le complicanze dell'adenoma della ghiandola salivare spesso portano a gravi conseguenze che rappresentano una minaccia per la vita del paziente. Pertanto, quando si rilevano sintomi sospetti, è importante ottenere assistenza medica in tempo, perché dopo il rilevamento e la rimozione del tumore, questa malattia non è pericolosa.

Vedi anche: adenoma della ghiandola surrenale nelle donne

Cause e trattamento della vitiligine nei bambini ›Quali sono le conseguenze della varicella durante la gravidanza? ›Iscriviti al canale baby.ru in—> Come appaiono i tumori dipende dal grado di abbandono del processo

La formazione delle cellule basali è un piccolo nodo con una struttura densa omogenea. Questa forma di ASH praticamente non si ripresenta, ma è soggetta a degenerazione maligna. Il tumore canalicolare contiene particelle di epitelio che, riunendosi in fasci di diverse dimensioni, assomigliano a perline al tatto. Nella maggior parte dei casi i pazienti di età compresa tra 60 e 65 anni soffrono di ASH, la malattia è asintomatica.

Vedi anche: Trattamento della scialoadenite (infiammazione della ghiandola salivare)

l'adenoma è principalmente acidificato sul labbro superiore e si diffonde gradualmente all'interno della guancia. Il linfadenoma cresce lentamente, all'interno contiene particelle di linfa, che si trovano più spesso negli uomini. L'istruzione ha confini chiaramente definiti, struttura elastica e densa.

L'adenoma sebaceo può assumere qualsiasi forma, è piccolo o cresce fino a dimensioni enormi. La zona sottomandibolare, le guance e la regione parotide sono i luoghi preferiti per la localizzazione di questo tumore. Si sviluppa indolore, le ricadute dopo il trattamento sono estremamente rare. L'ASG monomorfico è costituito da grandi cellule omogenee, è asintomatico. L'adenocarcinoma colpisce grandi ghiandole salivari, ha una prognosi sfavorevole.

L'adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide cresce lentamente, è abbastanza doloroso e può svilupparsi per diversi anni. I segni di tumori dipendono dalla loro posizione. Se la formazione si trasforma in un tumore maligno o ha dimensioni piuttosto grandi, i pazienti mostrano sintomi di neurite del nervo facciale (con caratteristica asimmetria dei muscoli facciali).

AFL pleomorfo conferma con metodo istologico

Se il processo patologico si sviluppa nei lobi profondi delle ghiandole colpite, i pazienti possono manifestare disfagia, il tumore interferisce con il linguaggio e il dolore si verifica nella regione faringea. Durante l'esame visivo e la palpazione dell'adenoma delle ghiandole salivari (di seguito denominato AFL) vengono rilevati come un nodo denso che ha confini chiari e si muove liberamente. La dimensione dell'adenoma pleomorfo può essere piccola (diversi millimetri) o raggiungere segni di diverse decine di centimetri.

Sintomi di malignità (malignità) ASG:

La diagnosi di sospetta neoplasia dell'AFL inizia con una biopsia. Indipendentemente dalla causa dell'adenoma delle ghiandole salivari, può trasformarsi in carcinoma (neoplasia maligna).

Il sintomo principale è la rapida crescita del tumore, che era stabile. Nel periodo postoperatorio, i pazienti con ASA possono sviluppare la cosiddetta sindrome di Frey. Questa malattia si manifesta con iperemia e aumento della sudorazione nella regione sottomandibolare durante il pasto.

Un processo patologico si sviluppa a causa di danni alle fibre nervose para- o simpatiche. La conduzione di radioterapia può successivamente comportare una diminuzione dell'intensità della salivazione (xerostomia), aumento della secchezza della mucosa orale.

Per determinare la posizione del tumore, le sue dimensioni e la germinazione nei tessuti molli adiacenti, nonché la rilevazione tempestiva dei segni di malignità, utilizzare:

  • Indagine ecografica (nelle fasi iniziali di sviluppo).
  • RM o TC - con localizzazione profonda del processo patologico.
  • Biopsia per aspirazione con ago sottile - un metodo per ottenere un campione di tumore per un ulteriore esame istologico.
  • Sialografia: una tecnologia per lo studio del contrasto dei dotti salivari.

Trattamento chirurgico di ASJ. La rimozione del tumore può essere eseguita con diversi metodi. Quindi, con l'escissione del solo adenoma stesso con la conservazione del tessuto ghiandolare, la ricaduta, secondo le statistiche, può avvenire nel 20–45% dei casi clinici. Se la ghiandola viene completamente rimossa, il rischio di riformazione del tumore si riduce all'1–4%.

Come trattamento aggiuntivo per ASH, puoi anche usare rimedi popolari provati. Quindi, 3 cucchiai. l celidonia essiccata tritata versare 300 ml di acqua bollente. Quindi vengono mandati al fuoco a bollire per altri 10-15 minuti. Non appena il farmaco viene preparato, viene rimosso dalla stufa e insistito per almeno 3 ore. Come usare: il gonfiore scompare se si applicano regolarmente tessuti inumiditi nel brodo di celidonia sulla ghiandola interessata. La procedura può essere eseguita fino a 4 volte al giorno.

L'intervento chirurgico per la ASH pleomorfa è uno stadio di trattamento complesso

Comprimi con una cicuta:

  • 10 g di semi di piante e le sue foglie tritate vengono riempite con 40 ml di alcool medico;
  • la composizione viene insistita per 2 settimane, filtrata in base alla prontezza;
  • prima di applicare un impacco al fuoco interessato, la tintura di una cicuta in proporzioni uguali è mescolata con carote grattugiate;
  • la medicazione viene lasciata per almeno 2 ore. La procedura viene eseguita due volte a settimana..

Unguenti naturali fatti in casa aiutano anche a far fronte all'ASA. Vengono prelevati 100 g di grasso animale riscaldato a bagnomaria, combinato con 20 g di canfora frantumata, la massa viene portata a una consistenza uniforme e la ghiandola interessata viene lubrificata (dopo alcune ore la miscela viene lavata via con acqua calda). I rami di betulla vengono bruciati, la cenere risultante viene setacciata attraverso un setaccio fine. Dopo 1 cucchiaio. l polvere mescolata con 3 cucchiai. l catrame di betulla. Metodo di applicazione: l'unguento ottenuto tratta quotidianamente la ghiandola gonfia per un mese.

Importante! La vaselina cosmetica e il catrame, miscelati in una proporzione di 1:10, sono un rimedio efficace per AFL. Il regime di trattamento è simile alla precedente prescrizione..

I succhi di celidonia e l'erba di San Giovanni sono combinati in parti uguali, una doppia porzione di grasso animale fuso viene aggiunta a loro e applicata quotidianamente alla ghiandola "colpita". La dieta per AFL comporta il rifiuto di grassi, salati, eccessivamente piccanti e di qualsiasi alimento che provoca eccessiva salivazione (anche nel periodo postoperatorio).

Se viene rilevato un adenoma nelle fasi iniziali del suo aspetto e rimosso con un intervento chirurgico, il paziente di solito guarisce completamente. La ricaduta si verifica più spesso con adenoma pleomorfo della ghiandola parotide. Molto spesso, questo fenomeno è associato all'ingresso di cellule adenomatose nella ferita chirurgica, alla crescita della formazione all'esterno della capsula e alla rottura di questa membrana durante l'intervento chirurgico.

Nella maggior parte dei casi, con recidiva compaiono neoplasie multinodali. Quindi, AFL è una formazione benigna, che, con una diagnosi tempestiva, risponde bene al trattamento. Con la corretta procedura chirurgica, la prognosi per i pazienti con tali tumori è favorevole.

Soddisfare

  • Adenoma delle ghiandole salivari polimorfiche - che cos'è
  • Le cause
  • Dove si sviluppa più spesso l'adenoma pleomorfo?
  • Sintomi
  • Metodi diagnostici
  • Come fare una foratura e perché
  • Chirurgia
    • Chirurgia per adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide
    • Rimozione di adenoma della ghiandola salivare sottomandibolare
    • Adenoma pleomorfo della ghiandola salivare ipoide
    • Trattamento di adenomi delle piccole ghiandole salivari
  • Periodo di riabilitazione
  • Come mangiare dopo la rimozione chirurgica
  • Terapia farmacologica
  • Radioterapia
  • Tardo periodo postoperatorio
  • Il trattamento dell'adenoma delle ghiandole salivari preformale senza chirurgia - è possibile
  • Etnoscienza

Cos'è l'adenoma pleomorfo

Ci sono molte ghiandole nel corpo che sono responsabili della produzione di saliva. Le loro posizioni:

  • sul lato del viso davanti alle orecchie;
  • sotto la mascella inferiore;
  • nell'area del palato duro e morbido;
  • nelle guance e nelle labbra.

I più grandi si trovano nell'area delle orecchie (parotide), sotto la mascella (sottomandibolare) e sotto la lingua (sublinguale). Il resto - ce ne sono circa 600 - nelle mucose:

Se qualcosa è andato storto nel corpo, ad esempio, si è verificato un malfunzionamento ormonale, si è verificato uno stress, può verificarsi una crescita patologica nei tessuti ghiandolari. Può essere un adenoma pleomorfo della ghiandola salivare sottomandibolare, parotide o altri. La crescita eccessiva è un tumore benigno. Il nodo tumorale si trova nella capsula, che è chiaramente delimitata dal tessuto ghiandolare.

Esistono sia adenoma polimorfico della ghiandola salivare parotide (e altre ghiandole), sia forme monomorfe. Il termine "pleomorfo" significa che il tumore è costituito da varie cellule. Un tumore polimorfico è una metaplasia di diversi tipi di cellule, monomorfa - una.

Ragioni per l'apparenza

Al momento non ci sono chiare relazioni causali nella comparsa di un tumore benigno. È stato riscontrato che più spesso la malattia colpisce le donne rispetto agli uomini. Nella maggior parte dei casi, viene diagnosticato in pazienti di età compresa tra 30 e 60 anni. Dopo 70 anni, la malattia è rara. Le ragioni di ciò sono anche sconosciute..

Un lungo periodo di sviluppo del tumore è caratteristico: apparendo nell'adolescenza, potrebbe non disturbare un paziente di età compresa tra 30 e 40 anni e solo allora iniziare ad aumentare lentamente di dimensioni.

I principali fattori predisponenti sono:

  • affiliazione di genere;
  • età media di lavoro;
  • fumatori;
  • abitudine di parlare a lungo sul cellulare;
  • varie lesioni al viso, alle orecchie;
  • esposizione a condizioni pericolose.

La rimozione dell'adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide non sempre ti consente di liberartene per il resto della tua vita: anche con il livellamento di fattori ambientali avversi, può ripresentarsi e quindi l'operazione deve essere ripetuta. La ricaduta spesso non è un grosso nodo, ma diversi piccoli.

Dove si sviluppa più spesso

La zona più "preferita" di questo tumore sono le ghiandole salivari parotide. Qui viene rilevato fino all'80% di tutti questi tumori. La buona notizia per i pazienti è che la maggior parte dei tumori trovati in quest'area sono benigni..

Nel 15% dei casi, l'adenoma si trova nelle ghiandole sottomandibolari. In questa regione, la posizione del tumore, nella metà dei casi, può degenerare in maligna. Pertanto, è importante diagnosticare in modo tempestivo..

Infine, le piccole ghiandole rappresentano meno del 5% di tutte le malattie rilevate. La possibilità di malignità (degenerazione in una forma maligna) è maggiore, cioè a volte i medici scoprono un adenoma con malignità.

Sintomi

All'inizio, l'adenoma non si manifesta in alcun modo. Quindi, l'adenoma della ghiandola salivare polimorfica provoca l'inconveniente del paziente a causa del fatto che il suo aspetto cambia: dietro l'orecchio o sotto la mascella, appare una "borsa" che sembra strana. La comunicazione è difficile, i problemi appaiono sul lavoro e nella vita personale.

L'adenoma delle ghiandole salivari polimorfiche può:

  • rendere difficile la deglutizione;
  • interferire con la libertà di parola;
  • causare dolore quando si gira la testa;
  • causa infiammazione del nervo facciale, quindi paresi - lieve paralisi muscolare.

Se viene rilevata una sporgenza sulla pelle, anche indolore, non tardare a contattare la clinica per la diagnosi. I sintomi possono essere diversi e non sarà possibile distinguere in modo indipendente un tumore benigno da uno maligno..

Diagnostica

Il chirurgo palperà e indirizzerà il paziente per ulteriori esami. It:

  • ultrasuono
  • MRI
  • puntura sotto il controllo degli ultrasuoni per raccogliere materiale istologico per l'esame;
  • analisi del sangue generale.

Tutto ciò aiuterà a capire come si è diffuso il tumore e qual è la sua natura..

foratura

La puntura è una procedura obbligatoria. Poiché il trattamento dell'adenoma è solo chirurgico, il medico deve sapere quale tumore ha il paziente per scegliere le giuste tattiche di trattamento, in particolare se prescrivere la radioterapia e quale metodo di rimozione scegliere. Inoltre, deve determinare quale dovrebbe essere il sito di escissione del tumore, quali tessuti dovrebbero essere risparmiati.

La puntura aiuterà a escludere l'adenocarcinoma - una malattia maligna e determinerà a quale tipo di tumore si riferisce:

  • cellula basale (costituita da tessuto basaloide, quasi mai maligna);
  • polimorfico (denso, tuberoso, a crescita lenta);
  • monomorfo (costituito solo da cellule mesenchimali, con nucleo denso).

Viene eseguito rapidamente, indolore. Il risultato istologico è pronto in una settimana.

Trattamento chirurgico

Con le piccole dimensioni, l'assenza di una tendenza alla crescita e la posizione del tumore nella ghiandola parotide, il medico può suggerire di fare a meno dell'intervento chirurgico. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è necessario un intervento chirurgico. La rimozione viene effettuata in anestesia locale o generale.

Chirurgia per adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide

L'operazione per rimuovere un tumore della ghiandola salivare parotide viene eseguita per escissione della neoplasia. Il dottore apre la capsula, cercando di non danneggiare il tessuto sano circostante e ne bagna il contenuto. Se il nervo facciale interferisce con il tumore, viene spinto con attenzione da un lato e quindi riportato al suo posto. Le recidive con adenoma parotide sono meno comuni rispetto ad altre varietà..

L'operazione per rimuovere l'adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide dovrebbe essere eseguita da uno specialista esperto in modo che non rimangano cellule da cui si svilupperà un nuovo tumore.

Rimozione di adenoma della ghiandola salivare sottomandibolare

La rimozione di un tumore della ghiandola salivare sottomandibolare include una diagnosi completa. Viene praticata un'incisione sotto la linea del mento. Spesso è necessario rimuovere il tumore insieme alla ghiandola, ma ciò non influisce sull'ulteriore qualità della vita, il corpo si adatta. Le funzioni dell'organo remoto prendono il resto.

Molto spesso, l'intero tumore è un singolo nodo, che semplifica il compito del chirurgo.

Adenoma pleomorfo della ghiandola salivare ipoide

Il tumore della ghiandola salivare ipoide viene rimosso in modo leggermente diverso - per questo devi praticare un'incisione intraorale.

Adenoma delle piccole ghiandole salivari

Tumore della piccola ghiandola salivare del palato duro - un caso che richiede una maggiore attenzione da parte del medico.

Spesso, tali tumori sono multipli, inoltre, sono più inclini alla degenerazione nel cancro. Durante l'operazione, tutte le aree potenzialmente pericolose devono essere rimosse. Dopo la rimozione, spesso è necessaria la radioterapia..

Periodo postoperatorio

Coloro che hanno rimosso l'adenoma sanno che il periodo di riabilitazione dopo l'operazione è importante. Se questo è un linfoma semplice, senza infiammazione e probabilità di degenerazione, allora prescrivi:

  • corso standard di terapia antibiotica;
  • antistaminici;
  • dieta.

L'adenoma pleomorfo della ghiandola parotide dopo l'intervento chirurgico richiede un attento monitoraggio. Se il tumore è stato rimosso in tempo, l'operazione è andata senza complicazioni - la prognosi è favorevole. Dopo aver rimosso i punti, il paziente torna alla normalità..

Come mangiare dopo l'intervento chirurgico

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, non si dovrebbe mangiare o bere. Dopo poche ore, puoi mangiare piatti liquidi e semi-liquidi, certamente sotto forma di calore. Il cibo dovrebbe essere dietetico: consistenza morbida, semiliquida, senza spezie, sale, spezie.

Trattamento farmacologico

Il trattamento dell'adenoma pleomorfo della ghiandola salivare parotide dopo l'intervento chirurgico comprende antibiotici (al fine di prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio), nonché farmaci contro le allergie.

La cucitura esterna è trattata con perossido di idrogeno. Per diversi giorni, viene stabilito il drenaggio per il deflusso del fluido. Quindi rimosso.

Radioterapia

Il trattamento dell'adenoma pleomorfo della ghiandola salivare a volte comporta un decorso di radiazioni - questo non dovrebbe essere spaventato. Ciò è necessario per prevenire conseguenze come la malignità del tumore e la comparsa di nuovi nodi.

La terapia viene eseguita in cicli di 3-7 giorni, che vengono ripetuti dopo 2 settimane. È possibile che dopo un tale corso ci sarà una sensazione di secchezza delle fauci, acne e vesciche sulla pelle. Nel tempo, questo passerà. Cosa fare in questo caso? I medici raccomandano di aspettare - non vale la pena rifiutare un ciclo di radioterapia, se c'è un forte desiderio di sconfiggere definitivamente la malattia.

Tardo periodo postoperatorio: dieta

Dopo la dimissione dall'ospedale, a poco a poco è necessario passare alla solita dieta. Ma è meglio rinunciare alla vita:

  • acute;
  • salato;
  • pepato;
  • caldo;
  • troppo fredda.

Tutti questi piatti possono scatenare un aggravamento..

Trattamento senza chirurgia

Oggi esiste un solo modo affidabile per dire addio a un adenoma: l'intervento chirurgico. Non ignorarlo, le operazioni vengono eseguite a lungo e i loro progressi sono ben elaborati..

Se il piccolo tumore è benigno, non cresce e non causa alcuna preoccupazione al paziente, il medico può scegliere le tattiche di osservazione.

Trattamento con rimedi popolari

La medicina tradizionale raccomanda di provare:

  • comprime con succo di celidonia e carote;
  • Unguenti alla vaselina;
  • strofinando con tintura alcolica di propoli o erba di San Giovanni.

Va notato: questi metodi non ti permetteranno di sbarazzarti del tumore e non rallenteranno lo sviluppo, poiché le cause della comparsa dell'adenoma si trovano nei disturbi metabolici e in altri processi interni nel corpo. Possono essere utilizzati solo come ausiliari e solo con l'approvazione di un medico.

La diagnosi di adenoma pleomorfo sembra, ovviamente, spiacevole. Ma con un accesso tempestivo a un medico, la prognosi è favorevole. La malattia si ritirerà e sarà possibile condurre uno stile di vita attivo praticamente senza limiti..

Materiali consigliati:

Adenoma delle ghiandole salivari: come va l'operazione

Malattia delle ghiandole salivari: sintomi, classificazione

Infiammazione delle ghiandole salivari: cause, sintomi, trattamento

Sialadenite: trattamento, diagnosi

La struttura delle ghiandole salivari, funzione, posizione

Quanto velocemente devo rimuovere una pietra nella ghiandola salivare

L'adenoma delle ghiandole salivari si riferisce a un tumore benigno che si forma dalle cellule ghiandolari. La struttura del tumore è cellule compattate con bordi e struttura lobulare. La malattia è spesso riparata in età avanzata nelle donne. Può interessare le ghiandole parotide, sottomandibolare o sublinguale. Alcuni pazienti hanno diversi piccoli adenomi nodulari nella ghiandola parotide..

La patologia è una cellula compatta con bordi e struttura lobulare..

Le cause

La causa esatta del processo tumorale non è stata stabilita. Ci sono fattori in cui lo sviluppo di adenoma nella ghiandola salivare è più comune..

  • Lesioni al viso, grave compressione, shock.
  • Processi infiammatori nelle ghiandole salivari, una storia di parotite.
  • Violazione dello sviluppo di tessuti di natura innata.
  • Citomegalovirus, infezione da herpes.
  • Cattive abitudini, condizioni di lavoro.

I medici sono propensi a credere che la formazione di adenoma nella ghiandola salivare sottomandibolare sia associata a colesterolo alto, in violazione dei livelli nutrizionali e ormonali. A rischio sono le persone che lavorano nell'industria pesante.

Varietà di formazioni

Esistono diversi tipi di adenomi delle ghiandole salivari. Differiscono per struttura, tipo di flusso.

    Adenoma polimorfico, a volte viene chiamato pleomorfo. È caratterizzato da uno sviluppo lento, a volte raggiunge grandi dimensioni con una struttura tuberosa e densa. Viene spesso diagnosticata nella ghiandola dell'orecchio. In una fase avanzata, rimane un alto rischio di degenerazione cellulare in un tumore canceroso. Il tumore contiene liquido linfatico con cellule e particelle di tessuto fibroso. Gli adenomi pleomorfi a volte compaiono nell'adolescenza sotto forma di piccoli nodi e iniziano a crescere con l'età.

Può raggiungere grandi dimensioni.

Cellula basale. Si riferisce a una formazione benigna, è un nodo limitato da altri tessuti. La struttura della crescita è densa con una tinta grigia o marrone. Gli adenomi a cellule basali non sono inclini alla ricaduta e alla malignità delle cellule.

Un nodo limitato da altri tessuti. È costituita da cellule epiteliali prismatiche che si raccolgono in piccoli fasci. La patologia si sviluppa nelle persone dopo 50 anni, in rari casi si trova in pazienti di età precedente. Cresce nella regione del labbro superiore o nella mucosa della guancia. Nell'area del tumore si notano arrossamenti o blu. Se non trattato, in alcune aree del tumore inizia un processo necrotico, aumenta il rischio di degenerazione nelle cellule.

È costituito da cellule che si raccolgono in piccoli fasci di adenoma sebaceo. La crescita ha confini chiari e una struttura diversificata, può subire cambiamenti cistici. La localizzazione avviene nella regione parotide. Si sviluppa senza segni pronunciati, ha una tonalità grigia o gialla. Con il giusto trattamento, la ricaduta è un evento raro. Linfoma. Il tumore è costituito da linfonodi e cellule ghiandolari. Nella fase iniziale, ha uno sviluppo lento. Il nodo è rotondo, con una densa struttura elastica. Si sviluppa spesso nel maschio. Una formazione monomorfa ha una struttura simile. Le sue cellule sono grandi, danno una leggera ombra..

L'adenocarcinoma è una complicazione di uno dei tipi di adenomi salivari. Può verificarsi in una qualsiasi delle ghiandole. A poco a poco, le cellule cambiano in una struttura papillare, crescendo nell'epitelio. Con un adenocarcinoma, rimane una prognosi sfavorevole.

Segni e sintomi

L'adenoma è soggetto a formazione lenta, che porta alla sua diagnosi tardiva. I segni compaiono con la crescita del nodo:

Sigillo ovale sotto la pelle.

  • sigillo rotondo o ovale sotto la pelle con confini chiari;
  • mancanza di dolore quando ci si sente in una fase iniziale;
  • con crescita, dolore, gonfiore appare;
  • la salivazione diminuisce, la bocca secca aumenta;
  • appare l'asimmetria del viso;
  • i tessuti circostanti e le fibre nervose sono compressi;
  • la deformazione della faringe provoca difficoltà a mangiare e deglutire.

L'adenoma pleomorfo di grandi dimensioni provoca una sensazione di corpo estraneo in bocca, voce rauca o perdita della parola.

complicazioni

Non è possibile ignorare lo sviluppo della patologia, le conseguenze della crescita possono influire negativamente sulla salute e sulla vita del paziente. A ogni paziente viene prescritta la rimozione dell'adenoma nella ghiandola salivare. La sua infiltrazione porta alla distruzione dei tessuti vicini. Con una rapida divisione, le metastasi vanno nel polmone e nel tessuto osseo, la superficie dei nodi ulcerati. I muscoli masticatori sono interessati, causando la perdita di appetito del paziente e si verifica l'esaurimento..

Il cancro nella fase avanzata è incurabile, i pazienti rimangono ad alto rischio di mortalità.

Diagnostica

Per identificare il tumore, vengono utilizzati studi di laboratorio e strumentali. Nella maggior parte dei casi, con sospetto adenoma, il paziente viene ricoverato in ospedale nel dipartimento di oncologia. Nello standard, il paziente viene esaminato per sangue e urina. Il materiale biologico può mostrare la presenza di un processo infiammatorio nel mezzo di un aumento dei globuli bianchi.

    ultrasuono La diagnosi della ghiandola salivare è necessaria in una fase precoce se si sospetta un tumore. Usando gli ultrasuoni, il medico valuta le dimensioni dell'adenoma, la sua crescita e il grado di danno ai tessuti.

Con l'aiuto degli ultrasuoni, il medico stima le dimensioni della patologia.

  • CT Un moderno apparato consente la tomografia dell'intera area facciale. Mostra accuratamente il tipo e la posizione del tumore, descrive la struttura del nodo.
  • Biopsia. Il campionamento dei tessuti viene effettuato per chiarire la natura della formazione, se permane il rischio della sua crescita e degenerazione in patologia oncologica. Nello studio, è possibile rilevare un numero di cellule atipiche e il tipo di processo maligno a cui appartengono.
  • Foratura. Un'altra analisi informativa è la puntura. L'assunzione di contenuto di ghiandole salivari consente di determinare la presenza di un processo necrotico e la composizione del fluido. Molto spesso, una puntura viene eseguita prima dell'intervento chirurgico.
  • Metodi di trattamento

    Il tipo di terapia è determinato dal medico chirurgo o dall'oncologo dopo un esame completo. In quasi tutti i casi, viene utilizzato un metodo radicale per trattare la ghiandola salivare con adenoma - un'operazione chirurgica.

    Preparare il paziente per un intervento chirurgico è condurre una terapia antibiotica, gli vengono prescritti farmaci anti-infiammatori. Ciò riduce la probabilità di complicanze durante e dopo l'intervento chirurgico.

    Il paziente è descritto il corso di chirurgia, rischi e prognosi. Prima delle procedure chirurgiche, viene somministrata l'anestesia. Nella maggior parte dei casi viene utilizzata l'anestesia generale, l'operazione è indolore. Durante il trattamento, non viene rimosso solo il nodo dell'adenoma, ma anche la ghiandola salivare.

    • Ghiandola parotide. Il medico esegue una piccola incisione dalla parte anteriore dell'area dell'orecchio. Il nodo viene rimosso con la capsula, bypassando attentamente il nervo facciale. Una complicazione dell'operazione può essere un danno al nervo facciale, che porta a una violazione delle espressioni facciali.
    • Sottomandibolare. L'accesso all'adenoma è possibile solo attraverso un'incisione nel collo vicino al mento. La neoplasia viene rimossa insieme alla ghiandola interessata. Con una forte proliferazione di estirpazione, vengono esposti anche i linfonodi. Il materiale risultante viene inviato per ulteriori ricerche..
    • Sublinguale. L'accesso è attraverso la cavità orale. Con grandi adenomi, l'incisione è praticata sul collo. Il nodo viene rimosso con la ghiandola e i tessuti vicini che erano sotto pressione. Questo elimina la diffusione del processo necrotico..

    Un'operazione standard senza complicazioni dura entro 30 minuti. Se vengono rilevati un tumore tumorale e metastasi durante un'incisione del tessuto, hanno un grande accesso. In alcuni casi, nella fase avanzata dell'adenocarcinoma, la chirurgia è controindicata. Il paziente viene sottoposto a chemioterapia e radiazioni ed è costantemente monitorato presso il centro di oncologia..

    Recupero

    La ferita è trattata con perossido di idrogeno..

    Dopo l'azione dell'anestesia, il chirurgo esamina il paziente, controlla i suoi muscoli facciali. Nei primi tre giorni, la medicazione e la cura del drenaggio vengono eseguite in ospedale. Pochi giorni dopo lo scarico dell'infiltrato, il drenaggio viene rimosso, quindi le suture vengono rimosse. Se vengono utilizzate cuciture di materiale cellulosico, si dissolvono da sole.

    Entro due settimane, la ferita viene trattata con perossido di idrogeno o un altro antisettico. Il paziente deve osservare la sutura in modo che non diverga o che il contenuto purulento non si distingua da esso. Con la dovuta cura, si asciuga rapidamente.

    Dieta

    Alcune ore dopo l'operazione, il paziente è autorizzato a consumare piatti liquidi a temperatura ambiente. Quando si rimuove il linfoma, è importante rispettare le restrizioni a lungo termine nella nutrizione. Ciò è dovuto al fatto che l'area operativa dopo la rimozione dei nodi regionali è ampia.

    Dopo aver mangiato, si consiglia di sciacquare la cavità orale con una soluzione debole di soda.

    Rimedi popolari

    Sfortunatamente, è impossibile curare un adenoma con l'aiuto di metodi popolari. Il rinvio della chirurgia può portare a gravi complicazioni..

    Sciacquare la bocca con un decotto di salvia, camomilla e erba di San Giovanni.

    I rimedi popolari possono essere usati come antisettici naturali. Sciacquare la bocca con un decotto di salvia, camomilla e erba di San Giovanni. Il succo puro di piantaggine aiuta con la necrosi dei nodi. I decotti non dovrebbero essere caldi.

    Previsioni e prevenzione

    Solo gli adenomi in fase avanzata che si sviluppano in un cancro hanno una prognosi sfavorevole. Se l'operazione è stata eseguita nella prima fase, almeno cinque anni vivranno oltre l'80% dei pazienti.

    Quasi la metà dei pazienti sottoposti a chirurgia nella terza fase vive per cinque o più anni. Nonostante il tumore benigno, la diagnosi tardiva è pericolosa per il paziente. Dopo la rimozione di grandi adenomi, il linguaggio, le espressioni facciali possono essere compromesse e le ossa possono essere deformate.

    Se ci sono lievi segni e si trova un sigillo nella bocca, nel collo o nel mento, si consiglia di consultare un chirurgo.

    • Sintomi e trattamento delle cisti delle gengive dei denti
    • Perché si forma una cisti sulla radice del dente e come trattarla
    • Sintomi di cisti delle ghiandole salivari e metodi di trattamento
    • Cause e trattamento domiciliare per le cisti delle labbra