Adenoma mammario: come trattare, sintomi, chirurgia, diagnosi, classificazione

Carcinoma


Quando qualcosa non va nel corpo - questo porta alla confusione, quando le ghiandole mammarie sono fuori servizio - provoca panico in ogni donna. Ma prima di disperare e di dire mentalmente addio alla vita, dovresti sottoporsi a un esame e al trattamento necessario, perché non tutte le malattie, incluso l'adenoma mammario, minacciano di degenerazione nel cancro. L'adenoma mammario è più spesso diagnosticato nelle donne in età riproduttiva (20-35 anni), ma può verificarsi nelle ragazze adolescenti di 14-16 anni e nei periodi in premenopausa e menopausa, il tumore si risolve in modo indipendente.

Malattia dell'adenoma al seno

La ghiandola mammaria è costituita da tessuto ghiandolare (parenchima d'organo), la cui funzione principale è la secrezione di latte e stroma (scheletro che sostiene il parenchima), rappresentato dal tessuto adiposo e connettivo, nonché dai legamenti di Cooper. L'adenoma può verificarsi in qualsiasi organo che contiene tessuto ghiandolare, come ad esempio la tiroide o l'adenoma prostatico.

Tutti gli adenomi, comprese le ghiandole mammarie, sono tumori benigni e raramente maligni. La malattia si verifica a causa della proliferazione (proliferazione) dell'epitelio ghiandolare e si osserva abbastanza raramente. Questa formazione simile a un tumore è una delle forme di mastopatia, cioè un tumore ormono-dipendente e varia con il livello di ormoni nel corpo (cambiamento delle fasi del ciclo mestruale, gravidanza e allattamento).

Dopo 40 anni, l'adenoma mammario non si forma e all'età di 45-50 anni i tumori esistenti si riducono, poiché a questo periodo di età la composizione delle ghiandole mammarie cambia, il tessuto ghiandolare viene sostituito da tessuto adiposo e connettivo.

Molte donne, e persino i medici, credono che l'adenoma e l'adenoma fibroso delle ghiandole mammarie siano la stessa malattia. In termini di quadro clinico, queste malattie sono simili, ma differiscono nella struttura istologica. Se l'adenoma è costituito da tessuto ghiandolare, il tessuto ghiandolare e connettivo fa parte del fibroadenoma. Nel caso di una predominanza del tessuto connettivo, dicono del fibroma mammario.

Cause di adenoma mammario

La proliferazione delle cellule epiteliali ghiandolari si verifica più spesso nelle donne in età fertile, che è associata alla crescita attiva e allo sviluppo di lobuli, dotti mammari e intralobulari della mammella e al carico funzionale massimo delle ghiandole mammarie (gravidanza e allattamento). Lo sviluppo dell'adenoma mammario si basa sullo squilibrio ormonale, in particolare una violazione della produzione di ormoni sessuali e del loro rapporto. Per la formazione e la crescita del tessuto ghiandolare, progesterone "responsabile", che viene prodotto nella seconda fase del ciclo e durante la gestazione.

Sotto l'influenza di estrogeni, crescono i dotti e il tessuto connettivo. Se la produzione di progesterone è insufficiente e il suo contenuto nei tessuti delle ghiandole mammarie diminuisce, si sviluppa un adenoma. Inoltre, la prolattina svolge un ruolo nella formazione del tumore, il cui livello aumenta nella seconda fase del ciclo, durante la gravidanza e soprattutto durante l'allattamento. È la prolattina che contribuisce alla comparsa di sintomi come ingorgo e dolore delle ghiandole. L'aumento della prolattina e la diminuzione del progesterone sono la principale causa di adenoma.

La patologia tiroidea (nel 30% delle donne con adenoma mammario) può anche servire come causa della malattia, in particolare la mancanza di produzione di ormoni tiroidei e pancreas (diabete mellito). La patologia del fegato, che, insieme alla bile, rimuove gli ormoni in eccesso dal corpo, è anche importante nello sviluppo della malattia. Con le malattie del fegato, non affronta le sue funzioni, il che porta allo sviluppo di uno squilibrio ormonale.

Fattori predisponenti

L'emergere di un tumore può contribuire a una serie di fattori:

  • eredità (casi di mastopatia lungo la linea femminile);
  • tumori ovarici;
  • malattie infiammatorie degli organi genitali interni;
  • uso prolungato di pillole anticoncezionali;
  • rifiuto dell'allattamento al seno;
  • soppressione forzata dell'allattamento;
  • sovrappeso (il tessuto adiposo produce estrogeni);
  • cattive abitudini;
  • interruzione spontanea e artificiale della gravidanza;
  • parità (numero di nascite e gravidanze);
  • insoddisfazione per lo stato familiare e sociale, stress cronico;
  • mancanza di vita sessuale o sua irregolarità;
  • insoddisfazione sessuale.

Classificazione

Secondo la classificazione dell'OMS, un adenoma può essere localizzato nel capezzolo o nella regione paranasale e nello spessore del seno. A loro volta, gli adenomi mammari sono suddivisi (per localizzazione) in:

  • nodale, che sono chiaramente delimitati dai tessuti vicini;
  • frondoso, composto da molti strati e in rapida crescita;
  • pericanalicolare, che cresce attorno ai dotti lattiginosi;
  • intracanalicolare, la crescita del tumore avviene all'interno dei dotti del latte.

Secondo la struttura istologica dell'adenoma del capezzolo può essere semplice e siringo. Gli adenomi semplici sono caratterizzati dalla proliferazione dell'epitelio cilindrico e muscolare nei dotti. Gli adenomi siringomatosi si presentano nell'areola del capezzolo dallo sviluppo dell'epitelio delle ghiandole sudoripare. È caratteristico che tali tumori non abbiano confini chiari, sebbene la loro crescita sia non invasiva (non crescono nel tessuto circostante).

Gli adenomi al seno sono divisi in:

  • gli adenomi tubulari derivano solo dall'epitelio ghiandolare nelle giovani donne in età fertile e sono presentati come un sigillo unico e chiaramente delimitato, non associato alla pelle o al capezzolo;
  • gli adenomi che allattano, si sviluppano in donne in gravidanza e in allattamento, scompaiono da soli dopo la normalizzazione del livello ormonale;
  • adenomi pleomorfi, che crescono da tessuto ghiandolare, fibroso, adiposo (tumore misto) e simile all'adenoma delle ghiandole salivari e sudoripare;
  • adenomi apocrini, in crescita dall'epitelio ghiandolare e sottoposti a pronunciati cambiamenti apocrini (proliferazione dell'epitelio della ghiandola sudoripare);
  • Adenomi duttali: crescono all'interno del dotto del latte sotto forma di un polipo ghiandolare.

Quadro clinico

I sintomi dell'adenoma mammario compaiono solo con dimensioni tumorali significative (oltre 5 cm). In altri casi, la malattia è asintomatica e il rilevamento di un tumore avviene per caso in un esame di routine o autoesame del seno. La palpazione è determinata da una formazione piccola, con un pisello, di circa 1-2 cm, che ha una forma arrotondata e contorni chiari. Al tatto è elastico, liscio, raramente grumoso, non fuso sulla pelle e sui tessuti circostanti. Di norma, il tumore è indolore. Il tumore è solitamente localizzato superficialmente e tende ad aumentare alla vigilia delle mestruazioni. Dopo la fine dei giorni critici, l'adenoma ritorna di nuovo alle sue dimensioni. I tumori singoli sono di solito diagnosticati su un lato, ma adenomi multipli possono apparire in entrambe le ghiandole mammarie. Gli adenomi al seno crescono molto lentamente, ma gli effetti di fattori avversi possono provocare la loro rapida crescita. È caratteristico che durante la gravidanza, il tumore aumenta significativamente di diametro e dopo il parto e l'interruzione dell'allattamento diminuisce o scompare del tutto.

Con una dimensione significativa della formazione (7-15 cm), si verifica una deformazione della ghiandola mammaria, il suo dolore si verifica (il tumore comprime le terminazioni nervose) e brucia. Linfonodi ascellari non ingranditi.

L'adenoma del capezzolo è caratterizzato da edema, arrossamento, comparsa di secrezione sierosa o saccarosio dal capezzolo. La pelle del capezzolo e della regione paranasale ulcerano e croste a causa dell'irritazione da secrezioni. Al tatto, nella profondità del capezzolo, viene determinato un nodo morbido-elastico con mobilità mantenuta. Il colore dell'areola non cambia, non ci sono sintomi di "buccia d'arancia" e rughe pronunciate, che sono segni di cancro al seno.

Diagnostica

Per diagnosticare la malattia, è necessario contattare il Dipartimento di mammologia. Il medico scoprirà la storia della malattia, la presenza / assenza di lamentele, condurrà un esame fisico delle ghiandole mammarie in posizione eretta e distesa. La palpazione del torace rivela una singola formazione mobile (a volte più) delle dimensioni di un pisello o di una pallina. I linfonodi regionali non sono ingranditi. Esami clinici del sangue e delle urine, biochimica del sangue, sangue per gli ormoni sessuali e prolattina sono obbligatori e, in situazioni sospette, sangue per i marker tumorali. I seguenti metodi di esame strumentale sono utilizzati per confermare la diagnosi:

Esame radiografico delle ghiandole mammarie nelle proiezioni dirette e laterali. Il metodo è altamente informativo, l'affidabilità della determinazione del carcinoma mammario raggiunge il 95%. La mammografia non viene eseguita per le donne di età inferiore a 35 anni, in allattamento e in gravidanza.

Permette di identificare una formazione simile a un tumore, la sua localizzazione e quantità, la sua adesione ai tessuti circostanti, per condurre una diagnosi differenziale di adenoma con altre malattie del seno. Vantaggi dello studio: innocuità, possibilità di esaminare giovani donne e condurre studi multipli.

Sotto la supervisione di un'ecografia, viene preso un sito educativo. Il materiale risultante viene inviato per l'esame istologico, confermando la benignità del tumore e determinando la sua struttura (con adenoma, viene rilevato il tessuto ghiandolare).

Se esiste una concomitante patologia ginecologica, somatica ed endocrina, un terapista, un endocrinologo e un ginecologo sono coinvolti nella diagnosi della malattia. La diagnosi differenziale dell'adenoma mammario viene eseguita con cisti, fibroadenoma e carcinoma mammario..

In caso di sospetto adenoma del capezzolo, vengono eseguite le seguenti operazioni:

  • Striscio di citogramma dal capezzolo

Per l'esame citologico, viene scaricato uno scarico dal capezzolo. Permette di determinare la presenza / assenza di cellule atipiche

Introduzione ai passaggi lattiginosi di una sostanza radiopaca con l'ulteriore implementazione dei raggi X. Identifica le formazioni intraduttali.

Ti permette di studiare la struttura della ghiandola mammaria a strati e determinare il tumore del capezzolo. Non vengono mostrati ecografia e mammografia a causa dell'inefficienza dell'adenoma del capezzolo.

Trattamento

Come trattare l'adenoma mammario? C'è solo un'opzione di trattamento per questa malattia: chirurgica. Nessuna terapia ormonale, e in particolare i rimedi popolari, non aiuteranno a far fronte alla malattia e a liberarsi del tumore. Se la formazione non supera i 10 mm di diametro, lo specialista raccomanda che il paziente sia regolarmente osservato (2 volte l'anno) e subisca annualmente un'ecografia delle ghiandole mammarie. Parallelamente, un mammologo consiglia di mantenere uno stile di vita sano, mantenere una corretta alimentazione, assumere vitamine (A, C, E, P, B6) e farmaci contenenti iodio per problemi con la ghiandola tiroidea. Quando si diagnostica un adenoma in allattamento, il medico prescriverà la Bromkriptin (Parlodel), che inibisce la sintesi di prolattina e produzione di latte.

La rimozione dell'adenoma mammario viene effettuata secondo le seguenti indicazioni:

  • dimensioni significative dell'istruzione, che porta alla deformazione del seno;
  • sospetta malignità del tumore;
  • crescita intensiva dell'adenoma.

L'intervento chirurgico viene effettuato in due modi: enucleazione dell'educazione e resezione settoriale della ghiandola.

L'enucleazione consiste nel ricoprire un tumore senza influenzare i tessuti sani. È effettuato solo con conferma da esame istologico dell'educazione benigna. Eseguito in anestesia locale.

La resezione settoriale è un intervento chirurgico più grave, che consiste nell'asportare un adenoma insieme a diversi centimetri di tessuti sani (resezione del settore ghiandolare). Viene effettuato in caso di dubbi sulla qualità dell'istruzione. Come conseguenza dell'intervento - la formazione di una cucitura ruvida, ma puoi liberartene in futuro usando la chirurgia estetica.

Un adenoma del capezzolo stabilito richiede anche un intervento chirurgico. Viene eseguita l'asportazione: escissione del tumore senza interessare il tessuto sano o resezione settoriale. Le suture dopo l'intervento chirurgico sul torace vengono rimosse l'8 ° giorno.

Dei metodi innovativi di trattamento della malattia, vengono utilizzati crioablazione (distruzione del tumore a basse temperature - azoto liquido) e laserablazione (esposizione al tumore mediante irradiazione laser). I vantaggi di tali tecniche sono l'assenza di un difetto estetico (una cicatrice piccola e poco appariscente) e un minimo di complicazioni nel processo di rimozione (nessun sanguinamento).

Domanda risposta

La malignità dell'adenoma è estremamente rara, quindi, con un trattamento tempestivo e un monitoraggio regolare da parte di uno specialista, la prognosi per questa malattia è favorevole.

Non esiste una prevenzione specifica per questa malattia. È necessario controllare regolarmente con un medico (ginecologo, mammologo), condurre un autoesame del seno, diagnosticare tempestivamente ed eliminare i problemi endocrinologici, aderire a uno stile di vita sano e rifiutare l'aborto.

Non c'è modo. Qualsiasi malattia delle ghiandole mammarie (cisti, adenoma, fibroadenoma e altri), anche se si elimina, può portare a ricadute e complicazioni durante l'installazione di impianti. Meglio piccoli seni, ma sani.

Obbligatorio. Il punto non è la dimensione dell'istruzione, ma la sua struttura. L'adenoma fogliare è uno degli adenomi più sfavorevoli e il rischio della sua trasformazione in cancro è molto più elevato rispetto ad altri tipi di questi tumori. Pertanto, l'educazione dovrebbe essere rimossa e prima è, meglio è.

Se non ci sono altri reclami e ulteriori studi confermano che il tumore è benigno, allora non è interessato durante la gravidanza e l'allattamento. Dopo il parto e l'interruzione dell'allattamento, è probabile che il tumore ritorni alle sue dimensioni originali. Altrimenti, dovrebbe essere rimosso..

Adenoma mammario

Diagnosi e terapia

Per diagnosticare un tumore benigno, il medico indirizza il paziente ai seguenti esami:

  1. Ultrasuoni delle ghiandole. Con il suo aiuto, viene studiata la struttura della neoplasia, viene valutata la sua dimensione e viene determinato lo stato dei linfonodi regionali. Durante tale studio, possono essere rilevati cambiamenti nel flusso sanguigno nei vasi che alimentano il tumore..
  2. Radiologia Questo metodo consente di identificare anche i tumori non palpabili, valutare la loro natura.
  3. Esami citologici Per determinare la struttura istologica della neoplasia, vengono utilizzati il ​​tessuto ghiandolare e la secrezione dal capezzolo. La biopsia prende materiale.
  4. Determinare il livello dei marker tumorali. Questo metodo consente di determinare con precisione la malignità del tumore..

Inoltre, se necessario, vengono prescritti RM, TC, mammografia, donazione di sangue per gli ormoni.

Il trattamento di un tumore benigno della mammella può essere conservativo se la neoplasia non è soggetta a rapida crescita e non provoca disagio alla donna.

Inoltre, il medico può prescrivere farmaci non ormonali:

  • sedativi;
  • diuretici;
  • gestageni;
  • vitamine A, B, C, E, PP;
  • modulatori del recettore degli estrogeni.

Grandi cisti, formazioni nodulari con mastopatia, papillomi duttali, tumori a forma di foglia, fibroadenomi sono soggetti a rimozione..

Può essere trattato con rimedi mammari e popolari. Ad esempio, i rimedi erboristici aiutano molto. Saranno richiesti i seguenti componenti:

  • erba passerina - 400 g;
  • coni di luppolo, erba levistico, erba zyuznik, foglie di ortica - 100 g ciascuno;
  • radice di liquirizia, foglie di melissa - 50 g ciascuna;
  • fiori di fiordaliso - 30 g.

Le erbe vengono tritate e mescolate. Prendi 1 cucchiaino. raccogliere e versare un bicchiere di acqua bollente, insistere per 30 minuti e bere prima di andare a letto in una forma calda. Questa infusione è particolarmente raccomandata nella vecchiaia..

Comprimi dal cavolo. Per fare questo, 2-3 fogli di grandi dimensioni vengono fatti bollire nel latte, raffreddati e applicati a un torace. Top avvolto in un panno caldo o tela cerata e tenuto per tutta la notte. Il trattamento viene effettuato per 2 settimane.

Tintura da neoplasie nella ghiandola mammaria da bardana. Per fare questo, la pianta insieme alla radice viene lavata sott'acqua, asciugata, schiacciata e messa in un barattolo di vetro. Aggiungere 0,5 L di alcool diluito con acqua. La miscela viene insistita per 2 settimane, filtrata e bevuta 1 cucchiaio. l 3 volte al giorno prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 3 mesi.

Classificazione

Se cresce solo il tessuto ghiandolare, si verifica un adenoma; se c'è una proliferazione simultanea di tessuto ghiandolare e connettivo - appare il fibroadenoma.

Tali tumori possono essere confrontati con le case, il cui materiale da costruzione sono i tessuti stessi della ghiandola mammaria..

Per natura dell'evento

Si distinguono i seguenti tipi:

  1. Tubolare. È raro, la prognosi è spesso favorevole. Al microscopio, un tumore è una fitta fila di tubi circondati da un epitelio. La densità della neoplasia è superiore a quella dei tessuti circostanti. Il più delle volte si trova nelle ragazze e nelle giovani donne. È difficile da diagnosticare e solo l'esame istologico dà un risultato del 100%. Il tubolare ricorda l'adenoma apocrino.
  2. Allattano. Considerato come un tipo di mastopatia. È costituito da un gran numero di lobi toracici ricoperti di vegetazione. Molto spesso, l'adenoma durante l'allattamento si verifica nelle donne durante la gestazione e l'allattamento. Il tumore non influenza la lattazione stessa, il latte non scompare. Il tumore dopo la rimozione non è incline alla ricomparsa, non degenera in una neoplasia maligna, ma solo studi istologici confermano la sua natura non cancerosa.
  3. Pleomorfica. È molto raro Nella "costruzione" coinvolti tessuti grassi, fibrosi e ghiandolari. La localizzazione predominante - l'area dell'areola, è incline a crescere eccessivamente nel carcinoma. A causa del rischio di malignità, di solito ricorrono alla rimozione chirurgica.
  4. Duttale. Il tipo più raro di tumore. Si riferisce a un folto gruppo di adenomi duttali, quando un polipo costituito da tessuto ghiandolare sporge nel lume del dotto dilatato.
  5. Fibroadenoma. Rafforzamento benigno del torace a causa della proliferazione del tessuto fibroso.
  6. Adenoma del capezzolo. Si verifica nei dotti del latte del capezzolo. È impossibile fare una diagnosi senza esame microscopico: nelle prime fasi, le manifestazioni esterne sono simili all'eczema ordinario. Sul capezzolo e vicino ad esso si formano croste, piaghe, si osserva un cambiamento nel colore della pelle. Il capezzolo stesso è di dimensioni ridotte e può scomparire del tutto. L'adenoma del capezzolo nella maggior parte dei casi provoca il cancro, l'unico trattamento è la rimozione chirurgica.

Per fasi di maturità

Tali forme si distinguono:

  1. La forma immatura e "giovanile" è spesso osservata nelle ragazze e nelle ragazze. Non incapsulato, non ha un guscio duro, la rimozione è possibile senza l'intervento di un chirurgo.
  2. Forma matura. Il corpo del tumore è coperto da una capsula, il guscio esterno. Nella forma matura, il fibroadenoma non è suscettibile alle droghe, non può essere curato con rimedi popolari e omeopatici.

In forma

A seconda del modulo, ci sono:

  1. Adenoma nodulare È uno o un gruppo di piccole guarnizioni a sfera elastica, le cui dimensioni variano da pochi millimetri a diversi centimetri. Quasi mai cresce in formazioni maligne.
  2. Adenoma fogliare o filloide. È costituito da diversi strati che hanno una forma di foglia quando tagliati. Cresce rapidamente, a volte raggiungendo dimensioni considerevoli. È meno comune del nodulare, ma richiede l'intervento di un chirurgo a causa di una grave minaccia di sarcoma.

C'è anche una "opzione maschile" - adenoma mammario. Che cos'è - l'adenoma del seno, è la malattia pericolosa, che è suscettibile ad essa - domande su forum e consultazioni mediche.

In realtà, la differenza sta solo nel nome del corpo. Negli uomini, le ghiandole mammarie sono poco sviluppate, sono quasi nella loro infanzia e sono chiamate ghiandole mammarie. Altrimenti, non ci sono quasi differenze. Negli uomini possono verificarsi anche neoplasie patologiche: fibroadenoma e adenoma del seno. Tutti i processi che si verificano nelle ghiandole mammarie e associati a un cambiamento nella struttura dei tessuti sono chiamati ginecomastia..

Le cause

I fattori ormonali contribuiscono allo sviluppo di tali formazioni nelle ghiandole mammarie: gli esperti ritengono che l'aumento dei livelli di estrogeni con una diminuzione del progesterone possa portare alla formazione di adenomi. Un forte aumento della prolattina porta anche a questo..

Motivi specifici possono includere:

  • prendendo contraccettivi ormonali;
  • aborto;
  • nascita di un bambino;
  • allattamento;
  • annessite, salpingooforite, endometrite;
  • tumori ovarici;
  • malattie infettive e infiammatorie del sistema genito-urinario;
  • stress prolungato;
  • predisposizione genetica;
  • squilibrio del progesterone e degli estrogeni;
  • fumo, abuso di alcool.

La formazione di tumori ghiandolari è influenzata anche da altre ghiandole endocrine, nonché dallo stato del fegato, in cui gli ormoni sessuali sono inattivati. I seguenti fattori contribuiranno allo sviluppo della malattia:

  • diabete;
  • obesità;
  • sindrome metabolica;
  • malattie epatiche acute e croniche;
  • tireotossicosi o ipotiroidismo;
  • Malattia o sindrome di Itsenko-Cushing;
  • ormoni steroidei.

Diagnostica patologica

Se vengono rilevati sintomi di adenoma, è necessario un esame della ghiandola mammaria. La necessità è dovuta a diversi aspetti. In primo luogo, la patologia viene diagnosticata al fine di escludere la probabilità del cancro, che richiede un trattamento chirurgico. In secondo luogo, quando si eseguono procedure diagnostiche, vengono determinate le dimensioni, la specificità, la localizzazione, la tendenza ad aumentare l'adenoma, a causa della quale viene determinato il potenziale pericolo della malattia per il paziente e vengono prescritti metodi di trattamento ottimali.

L'adenoma viene diagnosticato utilizzando i seguenti metodi:

Mammografia. È un esame radiografico delle ghiandole mammarie. Con l'aiuto della mammografia, vengono determinate le dimensioni della neoplasia, la forma, la localizzazione. Il metodo consente di valutare il danno causato dal tumore alle ghiandole e ai tessuti situati all'interno del torace. Utilizzato per escludere il cancro.

ultrasuono La procedura viene eseguita ripetutamente, poiché non rappresenta un pericolo per la ghiandola mammaria. Con l'esame ripetuto, si nota la dinamica di crescita o diminuzione del tumore. È prescritto durante il periodo di trattamento al fine di controllare l'efficacia delle misure terapeutiche.
Ductography. È un tipo di radiografia del torace che prevede la somministrazione di un mezzo di contrasto. Viene introdotto nei dotti lattiginosi. Utilizzando il metodo presentato, viene determinato l'effetto del tumore sulla permeabilità delle ghiandole mammarie, il grado di pressione sul tessuto. Utilizzato anche per confermare ulteriormente la diagnosi..
Esami di laboratorio Se sospetti un adenoma, il sangue viene prelevato senza fallo per l'analisi biochimica. Con il suo aiuto, viene determinata la concentrazione di ormoni sessuali. Con l'adenoma, si nota un aumento del livello di estrogeni, che porta a uno squilibrio ormonale.
Biopsia. È usato per sospetta transizione dell'adenoma in una forma maligna. Un campione del tumore viene fornito per lo studio in laboratorio.

Un campione di tessuto consente di determinare la composizione dell'adenoma, che è importante per la scelta della terapia farmacologica.
MRI Viene raramente utilizzato, se necessario, per la rimozione chirurgica dell'adenoma

Assegnare per ottenere un quadro dettagliato della neoplasia prima di eseguire incisioni sulla superficie del torace.

La diagnosi di adenoma mammario viene eseguita utilizzando metodi di laboratorio e hardware..

Sviluppo della malattia

L'adenoma mammario è una neoplasia benigna. Può essere singolo o multiplo, altrettanto spesso si sviluppa in una o entrambe le ghiandole mammarie.

Secondo l'ultima classificazione dell'OMS, si distinguono due tipi di adenomi:

  • capezzolo;
  • tessuto mammario stesso.

A sua volta, l'adenoma del capezzolo è:

  • ordinario;
  • syringomatous. Secondo la struttura istologica (dei tessuti), è simile al carcinoma, che a volte provoca confusione durante il processo diagnostico, poiché l'esame istologico è spesso l'ultimo metodo per valutare la patologia ed è considerato il più affidabile.

Esistono cinque tipi di adenomi al seno: questi sono:

  • tubolare;
  • allattamento;
  • apocrine;
  • pleomorphic;
  • duttale.

Un comune adenoma del capezzolo si forma nei tessuti molli della ghiandola mammaria e nei dotti del latte, che si trovano direttamente nella regione paralosale. Si differenzia per il fatto che in alcuni casi è possibile la sua degenerazione maligna..

L'adenoma siringomatoso si sviluppa nella zona ventosa, formandosi dall'epitelio delle ghiandole sudoripare. La sua peculiarità è tale che un tale tumore non germoglia il tessuto mammario e si sviluppa come nodo separato. Allo stesso tempo, un tale nodo non ha confini chiari.

L'adenoma tubulare della ghiandola mammaria è un tumore ghiandolare con confini chiari, costituito da strutture tubolari (simili a tubi) strettamente distese.

L'adenoma mammario in allattamento è un tumore che appare nei lobuli e nei dotti lattici delle donne in gravidanza o appena partorite che allattano. In questi due periodi (gravidanza e allattamento), vengono lanciati significativi cambiamenti ormonali nel corpo della donna, contro i quali si verificano cambiamenti nel tumore tubulare - si trasforma in una lattazione.

La struttura morfologica dell'adenoma della ghiandola mammaria apocrina è simile al tubolare, ma allo stesso tempo si osserva la cosiddetta apocrinizzazione delle cellule: sono in grado di produrre un segreto, ma, secernendolo, vengono distrutti.

L'adenoma pleomorfo è simile allo stesso tumore benigno delle ghiandole sudoripare e salivari.

L'adenoma duttale è un polipo adenomatoso (ghiandolare) che sporge nel lume del dotto.

Le varietà pleomorfe e duttali di adenoma mammario sono rare.

Nel periodo premenopausale e menopausale, le ghiandole mammarie subiscono cambiamenti involontari - si verificano processi in essi che, nella loro essenza fisiologica, sono opposti ai processi di crescita e sviluppo dei tessuti. L'epitelio ghiandolare viene lentamente ma persistentemente sostituito da tessuto adiposo e fibroso (connettivo). Questo processo diventa la ragione per cui dopo l'età di 40-45 anni, gli adenomi mammari praticamente non si formano.

Rimozione del fibroadenoma e periodo postoperatorio

Il fibroadenoma mammario deve essere rimosso con la sua rapida crescita, sospetta trasformazione in sarcoma, specialmente quando c'è ereditarietà nello sviluppo del cancro; in presenza di gravidanza, esistente o pianificato, altrimenti, con dimensioni aumentate sotto l'influenza degli estrogeni, il fibroadenoma può danneggiare la salute della futura mamma, oltre a provocare l'incapacità di allattare al seno; con un difetto estetico esterno e con il desiderio diretto del paziente.

Sia l'intervento chirurgico che il trattamento condizionalmente non chirurgico sono possibili per la rimozione. Vengono utilizzate l'anestesia locale e generale..

La rimozione chirurgica del fibroadenoma mammario è possibile in due modi. L'uso della resezione settoriale è appropriato per il sospetto cancro. In questo caso, viene eseguita la rimozione della neoplasia con la ghiandola mammaria. Il secondo metodo (enucleazione) è quello di rimuovere solo la formazione simile a un tumore, mentre il fibroadenoma viene "sbucciato" dai tessuti circostanti. In entrambi i casi, dopo l'operazione, è necessario un esame dettagliato del tumore per escludere la sua base maligna.

Il trattamento condizionalmente non chirurgico comporta l'assenza di un intervento chirurgico diretto. Tuttavia, la presenza di un'incisione della pelle non è sempre esclusa. Tipi: criodistruzione (congelamento del tumore); mammotomia (inserimento della sonda nel sigillo); intervento laser (ablazione - distruzione di un tumore mediante laser ed ultrasuoni); rimozione del fibroadenoma ad alta frequenza.

La chirurgia del seno dovuta al verificarsi di fibroadenoma è considerata la più semplice tra gli altri interventi chirurgici.

La procedura non richiede più di un'ora. Le complicazioni dopo la rimozione non si verificano quasi mai. Il riposo a letto non è richiesto. Il paziente rimane in ospedale solo per poche ore, meno spesso - fino a due giorni.

Le suture sovrapposte vengono rimosse dopo 9-12 giorni. In una situazione che utilizza una sutura cosmetica, si risolve da solo. Di solito non ci sono difetti visivi, l'unica eccezione è la rimozione di un adenoma troppo grande.

Nel periodo postoperatorio, una donna di solito non avverte alcun dolore.

Tuttavia, i medici hanno notato un rischio di recidiva della malattia anche dopo la rimozione del tumore. Inoltre, possono apparire cisti..

Trattamento dell'adenoma al seno

I pazienti sono interessati a come trattare l'adenoma mammario. La terapia della malattia deve essere competente. Il medico prescrive farmaci con ormoni, complessi multivitaminici. Al paziente può essere raccomandato il farmaco Klamin. È disponibile sotto forma di compresse e capsule. Klamin compensa la mancanza di iodio necessaria per il lavoro coordinato della ghiandola tiroidea. I dosaggi del farmaco sono individuali. Klamin regola il metabolismo lipidico e migliora il funzionamento delle ghiandole mammarie.

Se al paziente viene diagnosticata una formazione di dimensioni pari o superiori a 10 mm, è necessario visitare un mammologo, periodicamente sottoposto a ultrasuoni. L'adenoma mammario può essere asintomatico. La neoplasia non compromette il funzionamento degli organi. Nella pratica clinica, ci sono casi in cui il fibroadenoma è scomparso da solo. Gli ormoni sono anche prescritti per il trattamento della malattia. Sono presi per normalizzare i livelli di estrogeni e progesterone..

La terapia viene eseguita tenendo conto del background ormonale di una donna.

Trattamento conservativo

Con un piccolo tumore, se la malattia non progredisce, lo fanno senza intervento chirurgico. Il corso terapeutico dura a lungo. Necessario:

  1. Correzione nutrizionale. I pazienti devono limitare l'assunzione di cibi grassi, muffin. Il sale per cucinare è meglio usare iodato.
  2. Ripristino dell'equilibrio ormonale. Si raccomanda di rimanere incinta, di nutrire il bambino per almeno 1 anno.
  3. Fisioterapia. Si consiglia l'elettroforesi con ioduro di potassio, novocaina. Le procedure di riscaldamento sono controindicate.
  4. Miglioramento farmacologico del fegato, che è attivamente coinvolto nell'inattivazione degli estrogeni. Prescrivere le vitamine B6, A, E, C, D, epatoprotettori (Karsil, Essential).
  5. Ripristino medicinale dell'equilibrio ormonale. Prescrivere preparati a base di erbe (Mastodinon, Normomen, Quinol). Applicare contraccettivi ormonali orali (Yarina).

Con forte dolore, gonfiore delle ghiandole mammarie prima dell'inizio dei giorni critici, si consiglia di bere decotti di erbe con un effetto diuretico (foglie di mirtillo rosso, betulla, fiordaliso, radice di liquirizia, dente di leone).

La terapia ormonale è prescritta se i restanti metodi di trattamento sono inefficaci. Assegnare:

In rari casi, viene prescritto il tamoxifene. Con l'uso prolungato, si verificano vari effetti collaterali (tromboflebite, febbre da fieno, carcinoma dell'endometrio).

Per il trattamento degli adenomi al seno, viene utilizzato un farmaco ormonale locale, progestinico. Fai una domanda sulla zona interessata della ghiandola mammaria. Non provoca disturbi ormonali.

Uno dei motivi per un aumento del dolore nelle ghiandole mammarie è l'aumento dell'irritabilità nervosa, la paura di sviluppare un processo maligno. I pazienti sono raccomandati sedativi a base vegetale (valeriana, motherwort).

Tutti i medicinali prescritti dal medico devono essere assunti a lungo. Il trattamento dura da 3 mesi. Se non c'è alcun effetto dalla terapia, c'è una possibilità di malignità, un tumore di grandi dimensioni (più di 2 cm) - è necessario un intervento chirurgico.

Intervento chirurgico

Esistono diversi metodi di intervento:

  1. Ablazione laser. Se esposti a un laser, non vengono utilizzati strumenti chirurgici, l'integrità dei tessuti non viene violata. Il laser entra nella formazione e la evapora completamente. Se la donna non ha complicazioni, l'ulteriore riabilitazione avviene a casa.
  2. Ablazione criogenica. Le cellule tumorali sono esposte al freddo. Crollano e si fermano completamente nella crescita. Non c'è alcun effetto sulla pelle. Alcune ore dopo il congelamento dell'adenoma, le condizioni della donna sono completamente stabilizzate.
  3. Onde radio. A una donna viene somministrata l'anestesia locale per un'incisione. Dopo aver aperto i tessuti, viene utilizzato un apparato che emette onde a radiofrequenza. Durante l'intervento chirurgico, l'adenoma viene separato dai tessuti sani e rimosso..
  4. Biopsia. Un anestetico viene iniettato nella ghiandola mammaria, viene praticata un'incisione e una sonda speciale viene inserita nell'adenoma. Il tumore identificato viene evacuato usando un vuoto. L'intervento viene eseguito con una lesione minima ai tessuti, la cicatrice rimane invisibile.

È necessario il pieno accesso all'interno del torace con un forte sviluppo del tumore. Le principali complicanze di un grande adenoma sono gravi deformità toraciche che richiedono ricostruzione.

  1. Resezione per settore. Il medico rimuove non solo il corpo dell'adenoma, ma anche parte del tessuto sano. Ciò è necessario per complicare il processo, il rischio di sviluppare cellule maligne.
  2. Husking. La patologia viene rimossa senza il coinvolgimento di tessuti sani. Ciò consente di preservare la forma originale del torace. Durante l'operazione, l'adenoma rimosso viene immediatamente inviato per ricerche di laboratorio.

Le cause

Il motivo principale dell'insorgenza e dello sviluppo dell'adenoma mammario è lo squilibrio degli ormoni sessuali femminili. In particolare, si nota il ruolo del co-occorrenza:

  • carenza di progesterone;
  • eccesso di estrogeni.

È stato anche rivelato che un ruolo nella formazione dell'adenoma mammario può giocare un aumento della sintesi (produzione) della prolattina.

Nel risultato finale, l'adenoma della ghiandola mammaria si verifica quando si manifestano contemporaneamente i seguenti fattori:

  • squilibrio di questi ormoni;
  • cambiamenti nelle ghiandole mammarie durante la gestazione (gravidanza);
  • significativo carico funzionale durante l'allattamento.

Sotto l'influenza di questi fattori, vengono create condizioni favorevoli per un'eccessiva proliferazione (riproduzione, crescita e sviluppo) dell'epitelio ghiandolare, di cui consiste l'adenoma mammario.

Inoltre, sono stati identificati numerosi fattori che non sono le cause dirette dello sviluppo di questo tumore, ma contribuiscono alla sua insorgenza e, se il tumore si è già formato, a ulteriore crescita e sviluppo. Questi sono fattori come:

  • alcuni disturbi ormonali della sfera non ginecologica;
  • predisposizione ereditaria;
  • cattive abitudini;
  • assunzione di contraccettivi orali - farmaci che impediscono il verificarsi di una gravidanza indesiderata;
  • alcune malattie degli organi riproduttivi - quelle legate al parto;
  • situazioni stressanti;
  • alcune gravi malattie del fegato.

Molto spesso, nelle donne con diagnosi di adenoma mammario, vengono rivelate patologie endocrine della sfera non ginecologica, come:

  • ipotiroidismo - una mancanza di ormoni tiroidei nel corpo associati a una violazione della loro sintesi (produzione);
  • ipertiroidismo - una quantità eccessiva di ormoni tiroidei;
  • diabete mellito - una violazione del metabolismo dei carboidrati, che si verifica con una carenza persistente dell'ormone insulina.

La predisposizione ereditaria è uno dei fattori che contribuiscono più spesso allo sviluppo dell'adenoma mammario. Si noti che l'adenoma mammario può essere rilevato nel genere in diverse donne contemporaneamente. Inoltre, le combinazioni di parenti malati possono essere diverse, ad esempio:

  • nonna e madre;
  • mamma e nipote;
  • cugine le cui madri sono sorelle e c'è una nonna materna

Di tutte le cattive abitudini, il fumo più spesso contribuisce alla comparsa di adenoma mammario. È anche allo studio il ruolo dell'alcol e delle sostanze stupefacenti nella riproduzione attiva, nella crescita e nello sviluppo dell'epitelio ghiandolare delle ghiandole mammarie..

L'assunzione di soli contraccettivi orali è raramente un impulso per l'insorgenza di adenoma mammario - il loro uso incontrollato a lungo termine è di grande importanza. Ciò è spiegato dall'influenza dei contraccettivi orali sugli ormoni sessuali femminili, vale a dire il verificarsi di uno squilibrio ormonale.

Le malattie della sfera riproduttiva femminile, contro le quali si sviluppa più facilmente l'adenoma mammario, sono:

  • cisti ovarica - educazione sotto forma di una cavità con un liquido;
  • ooforite - una lesione infiammatoria delle ovaie;
  • carcinoma ovarico - la sua neoplasia maligna derivante da cellule epiteliali;
  • endometriosi: una malattia in cui le cellule dell'endometrio (lo strato interno dell'utero) compaiono in altri organi e tessuti.

Le condizioni stressanti portano a un picco (acuto) di aumento del numero di corticosteroidi (ormoni della corteccia surrenale), che contribuisce allo sviluppo dell'adenoma mammario. La regolarità di tali stress è più importante della loro gravità. Ma i casi sono descritti quando l'adenoma mammario è apparso nelle donne qualche tempo dopo esperienze emotive a breve termine, ma forti.

Se una donna sviluppa una grave malattia al fegato, ciò porta a una violazione delle sue funzioni - in particolare, si verifica l'incapacità del fegato di abbattere gli ormoni sessuali (e non solo), che, a sua volta, contribuisce al verificarsi di adenoma mammario.

Trattamento

Il fibroadenoma mammario è quasi sempre trattato chirurgicamente. Solo con nodi molto piccoli (fino a 5 mm di diametro) l'osservazione può continuare. La questione se rimuovere o meno il fibroadenoma mammario viene decisa dal medico dopo esame, test ormonali, ecografia e biopsia dei tessuti.

Il fibroadenoma deve essere rimosso prima o durante una gravidanza pianificata? Una combinazione di condizioni come il fibroadenoma e la gravidanza può portare a degenerazione maligna del tumore. Se ciò non accade, potrebbero esserci difficoltà con l'allattamento, in particolare con grandi dimensioni del nodo o più nodi: il latte non scorrerà bene attraverso i dotti lattici, si verificheranno lattostasi e mastite.

Pertanto, è consigliabile rimuovere l'educazione il più presto possibile, principalmente in fase di pianificazione. Con la rapida crescita del tumore durante il portamento del bambino, saranno preferibili interventi meno traumatici. Tuttavia, la questione del volume dell'operazione, specialmente durante la gravidanza, viene decisa immediatamente e solo dopo l'osservazione e l'esame di diversi specialisti. Con un nodo di piccole dimensioni, non vi è alcun sospetto di cancro, il trattamento chirurgico viene posticipato ed effettuato dopo la nascita del bambino e il completamento dell'allattamento al seno.

Controindicazioni per la rimozione:

  • febbre e malattie infettive;
  • malattie oncologiche e altre gravi;
  • riluttanza di una donna a sottoporsi a trattamento chirurgico;
  • disturbi della coagulazione del sangue, un alto grado di ipertensione arteriosa, diabete mellito scarsamente compensato e altre condizioni, dopo la correzione della quale l'operazione diventa possibile.

Chirurgia e riabilitazione

L'operazione per rimuovere il fibroadenoma mammario può essere eseguita in due modi sostanzialmente diversi:

  • enucleazione (husking) - rimozione del solo nodulo attraverso una piccola incisione vicino al capezzolo;
  • resezione settoriale - rimozione di un tumore con tessuti circostanti sotto forma di un settore della ghiandola, più spesso eseguita con sospetta trasformazione maligna.

A seconda del volume, la chirurgia viene eseguita utilizzando l'anestesia locale o endovenosa. Dura circa un'ora. Dopo la rimozione del tumore, vengono applicate sulla pelle suture cosmetiche, che possono ottenere un buon risultato esterno..

Con una posizione superficiale del nodo, la fiducia nella sua buona qualità, è possibile rimuovere il fibroadenoma mammario con un laser. Questa è un'operazione meno traumatica, accompagnata da una rapida guarigione dei tessuti e un buon effetto cosmetico. Oltre alla terapia laser, è possibile utilizzare la terapia con onde radio.

Il periodo postoperatorio procede senza complicazioni, la donna non avverte dolore. Il paziente di solito lascia l'ospedale lo stesso giorno o il giorno successivo all'intervento, le suture vengono rimosse dopo una settimana. Un esame istologico del materiale rimosso al microscopio è obbligatorio per escludere il processo del cancro.

La riabilitazione dopo la rimozione del fibroadenoma include la consultazione obbligatoria di un ginecologo. Si consiglia di aumentare il contenuto dietetico di proteine ​​animali, verdure, rifiuti di cibi grassi e allergeni (cioccolato, agrumi, uova). È necessario normalizzare il peso, aumentare l'attività motoria. A volte è necessaria la consultazione di uno psicoterapeuta per aiutare una donna a rendersi conto della sua malattia e far fronte alle sue conseguenze, in particolare con un ampio volume di interventi chirurgici.

Se il sigillo rimane dopo la rimozione, consultare nuovamente un medico. Questo può essere un segno di suppurazione della ghiandola mammaria, la crescita di un tumore maligno o verificarsi quando la sutura è sfregiata. In ogni caso, è necessario un esame approfondito di uno specialista, preferibilmente il medico che ha eseguito l'operazione.

Una piccola cicatrice dopo la rimozione del fibroadenoma: 1. dopo l'intervento chirurgico 2. un mese dopo

Adenoma mammario: cos'è?

Cos'è l'adenoma mammario, è pericoloso, posso affrontarlo da solo - queste sono domande comuni delle donne che devono affrontare la malattia.

Adenoma mammario - una neoplasia benigna derivante dalla proliferazione del tessuto mammario.

Il libro di testo di anatomia della scuola fornisce una descrizione molto chiara di come sono organizzati i seni femminili. La ghiandola mammaria è composta da:

  • tessuto ghiandolare,
  • dal tessuto connettivo, una delle varietà di cui è il tessuto fibroso,
  • dal tessuto adiposo,
  • dalle navi.

Con qualsiasi deviazione dalla norma, le cellule del tessuto fibroso o ghiandolare iniziano a dividersi intensamente e si verifica l'adenoma mammario.

Le aree di tessuto denso sono ben sentite durante la palpazione, situate, in contrasto con i tumori maligni sulla superficie del torace. Le formazioni di palla aggregata sono più difficili da trattare e rappresentano un grave pericolo per la salute.

Diagnostica

Una diagnosi accurata può essere fatta solo sulla base dei risultati dell'ecografia, della mammografia, della biopsia e dell'esame personale del paziente ottenuti. Di norma, al momento della palpazione viene rilevata una formazione caratteristica, tuttavia, per determinare la natura della patologia e le sue caratteristiche, sono necessari numerosi studi clinici aggiuntivi.

È particolarmente importante eseguire una biopsia, perché è questo metodo di esame medico della "palla" apparso che può determinare con certezza se si verifica una neoplasia benigna o maligna. Per eseguire un'analisi così approfondita, un pezzo di tessuto di una regione caratteristica deve essere prelevato ed esaminato ulteriormente al microscopio.

Se i risultati degli ultrasuoni, la mammografia ha confermato la presenza di fibroadenoma, non è necessaria un'ulteriore biopsia, soprattutto in giovane età. Quando una ecografia preliminare non consente una diagnosi accurata, si verifica l'uso della risonanza magnetica, che risolverà tutti i dubbi di uno specialista qualificato.

Tutti i test di laboratorio raccolti, così come i reclami espressi e l'esame del seno da parte di un medico, ci consentono di trarre conclusioni affidabili sulla natura della malattia presente nel corpo.

Adenoma mammario: cause, sintomi e trattamento

Come si manifesta l'adenoma mammario e quando è necessario un intervento chirurgico

L'adenoma mammario è un tumore benigno che deriva dalle cellule dell'epitelio ghiandolare. Di norma, appare in adolescenza e in età fertile, dopo 35-40 anni il rischio è molto basso. Gli squilibri ormonali sono la causa principale della patologia. Il tumore si forma sotto forma di una formazione rotonda e mobile, spesso trovata vicino alla superficie del torace.

Cos'è il fibroadenoma

Il fibroadenoma è un tumore benigno formato da cellule del tessuto connettivo che si verifica nelle giovani donne..

Esternamente, ricorda un piccolo nodulo arrotondato denso con un bordo ben definito. Quando si palpa un nodulo può facilmente spostarsi da un luogo all'altro.

La mobilità dell'educazione è una conseguenza del fatto che non è interconnessa da nessun tessuto che la circonda.

Il fibroadenoma di entrambe le ghiandole mammarie viene spesso diagnosticato..

Nonostante si tratti di un tumore benigno, in alcuni casi esiste il rischio che la patologia diventi un tumore maligno.

Questo succede se una donna non ne ha una, ma molti fibroadenomi di questo tipo..

Cos'è l'adenoma mammario?

La neoplasia si riferisce a una delle forme di mastopatia che colpisce le cellule del tessuto ghiandolare. Le cellule parenchimali iniziano a crescere, ma questo processo è benigno. Molto spesso, l'adenoma mammario viene rilevato nelle donne in età riproduttiva fino a 30 anni e può raggiungere grandi dimensioni.

La crescita ha una struttura elastica e mobilità, situata vicino alle ghiandole. Durante il periodo di cambiamenti ormonali attivi nella mammella, possono formarsi diversi tumori contemporaneamente e si osserva anche una patologia bilaterale..

Sintomi

I segni di patologia possono essere rilevati dalla palpazione - palpazione del seno durante l'esame con un mammologo o con l'autoesame. Viene rilevato un nodo di trama densa con bordi chiaramente definiti e una superficie liscia. Questa solida formazione non è associata ai tessuti circostanti, si sposta facilmente ai lati. Il dolore quando viene toccato non è sentito. Meno comuni sono tali adenomi che hanno una superficie ruvida. La pelle esterna sopra la formazione non cambia - è la stessa di altre parti del torace. Con un cambiamento nella posizione del corpo (sdraiato, in piedi), i sintomi dell'adenoma non scompaiono e non cambiano.

La localizzazione dei nodi nel torace può essere qualsiasi: non ci sono siti speciali per la formazione della patologia. Gli adenomi nella ghiandola mammaria sono più spesso multipli che singoli e raggiungono dimensioni fino a 5 cm (sono stati registrati casi di tumori giganti fino a 15 cm). Le formazioni possono scomparire da sole, senza l'uso di alcuna terapia, specialmente spesso si osserva l'autoeliminazione nelle giovani donne.

Le cause

Il motivo principale per lo sviluppo dell'adenoma nella ghiandola mammaria è lo sviluppo attivo dei lobi, dei dotti del latte e dell'allattamento.

Fattori associati alla crescita delle cellule ghiandolari:

  • disturbi ormonali (produzione eccessiva di estrogeni, alti livelli di prolattina durante la pubertà);
  • patologie endocrine (basso livello di ormone tiroideo, diabete mellito);
  • patologia (violazione delle funzioni fertili, stress cronico, patologia epatica);
  • fattori comuni (ereditarietà, fumo, contraccettivi ormonali, sovrappeso).

Prima della menopausa e durante la menopausa, non vi è alcun rischio di sviluppare adenoma nella ghiandola mammaria. Nella vecchiaia, si verificano cambiamenti interni quando il tessuto ghiandolare viene sostituito da cellule adipose e connettive.

Cause di adenoma

La formazione di un tumore e la sua crescita sono associate all'influenza dell'ormone estrogeno. Ecco perché l'adenoma aumenta verso la fine del ciclo mestruale o durante la gravidanza, quindi diminuisce. La menopausa influisce favorevolmente sul nodo - un calo del livello di estrogeni durante la menopausa impedisce la crescita dell'istruzione.

Tra i fattori che possono influenzare l'insorgenza di questa malattia e provocare il suo intenso sviluppo sono chiamati:

  • infertilità;
  • predisposizione genetica;
  • aborto;
  • completamento dell'allattamento;
  • obesità;
  • funzionalità epatica compromessa;
  • diabete;
  • prendendo contraccettivi orali;
  • fumatori;
  • fatica.

Tutti i fattori di rischio sono associati al funzionamento del sistema endocrino del corpo. La menopausa e l'età in pre-menopausa sono caratterizzate da una graduale sostituzione del tessuto ghiandolare con tessuto fibroso e grasso, che elimina virtualmente la formazione di adenomi nonostante la presenza di altre cause predisponenti.

Sintomi emergenti

I primi segni di un tumore ghiandolare compaiono con la sua crescita intensiva. Nella fase iniziale, la patologia può essere rilevata durante un esame di routine. Prima delle mestruazioni, il tumore si attiva leggermente e cresce di dimensioni, che è associato alla crescita del corpo luteo. Al termine dell'emorragia, assume di nuovo la sua forma originale..

I grandi adenomi deformano il seno nelle donne, spremono il tessuto, causando dolore e bruciore.

L'adenoma del capezzolo è caratterizzato da gonfiore, l'area diventa rossa. Quando premuto o in uno stato calmo, viene rilasciato un osso sacro o un fluido sieroso. Al tatto, la formazione è morbida ed elastica, rotola sotto la pelle. Con l'adenoma dovuto alle secrezioni, la pelle può essere irritata, secca e croccante..

Quadro clinico

I sintomi dell'adenoma mammario compaiono solo con dimensioni tumorali significative (oltre 5 cm). In altri casi, la malattia è asintomatica e il rilevamento di un tumore avviene per caso in un esame di routine o autoesame del seno. La palpazione è determinata da una formazione piccola, con un pisello, di circa 1-2 cm, che ha una forma arrotondata e contorni chiari. Al tatto è elastico, liscio, raramente grumoso, non fuso sulla pelle e sui tessuti circostanti. Di norma, il tumore è indolore. Il tumore è solitamente localizzato superficialmente e tende ad aumentare alla vigilia delle mestruazioni. Dopo la fine dei giorni critici, l'adenoma ritorna di nuovo alle sue dimensioni. I tumori singoli sono di solito diagnosticati su un lato, ma adenomi multipli possono apparire in entrambe le ghiandole mammarie. Gli adenomi al seno crescono molto lentamente, ma gli effetti di fattori avversi possono provocare la loro rapida crescita. È caratteristico che durante la gravidanza, il tumore aumenta significativamente di diametro e dopo il parto e l'interruzione dell'allattamento diminuisce o scompare del tutto.

Con una dimensione significativa della formazione (7-15 cm), si verifica una deformazione della ghiandola mammaria, il suo dolore si verifica (il tumore comprime le terminazioni nervose) e brucia. Linfonodi ascellari non ingranditi.

L'adenoma del capezzolo è caratterizzato da edema, arrossamento, comparsa di secrezione sierosa o saccarosio dal capezzolo. La pelle del capezzolo e della regione paranasale ulcerano e croste a causa dell'irritazione da secrezioni. Al tatto, nella profondità del capezzolo, viene determinato un nodo morbido-elastico con mobilità mantenuta. Il colore dell'areola non cambia, non ci sono sintomi di "buccia d'arancia" e rughe pronunciate, che sono segni di cancro al seno.

Diagnostica

La diagnosi viene eseguita da un mammologo. Esistono diversi modi per determinare un tumore ghiandolare e la sua differenziazione dal cancro.

    Palpazione. Durante l'esame del seno, il medico scopre una formazione a forma mobile senza tubercoli.

Inoltre, la donna viene indirizzata a un consulto con un ginecologo o endocrinologo.

Metodi di trattamento delle malattie

Le tattiche di trattamento di entrambe le patologie sono diverse l'una dall'altra. Quale dei metodi di trattamento può essere deciso solo da un medico, in base al tipo di patologia.

Quindi una cisti mammaria può essere trattata con metodi conservativi di terapia, cioè mediante puntura o incollando il lume formato.

Durante la puntura, il contenuto della cisti viene rimosso con una siringa e un ago, quindi inviato per esame istologico.

Se le cellule tumorali non vengono rilevate, allora l'ozono o l'alcool vengono introdotti nella cavità, in modo che la ferita sia completamente disinfettata e guarisca..

Se dopo lo studio vengono rilevate cellule tumorali, viene eseguita una mastectomia, cioè un intervento chirurgico per rimuovere la cisti.

Il fibroadenoma mammario viene trattato solo attraverso un intervento chirurgico, in cui la formazione viene completamente rimossa.

Lo sviluppo di cisti e fibroadenomi della ghiandola mammaria può essere irto di conseguenze pericolose, che possono peggiorare significativamente le condizioni di vita del paziente, quindi è molto importante non auto-medicare se trovi formazioni nel petto, ma consulta uno specialista.

Per la prevenzione delle patologie, si consiglia di sottoporsi a un esame programmato con un mammologo ogni sei mesi..

Varietà di adenomi

Diversi tipi di adenomi si distinguono in base alla forma e alla struttura..

pleomorphic

Questo tipo di patologia ghiandolare è la più rara. Le cellule di parenchima, il tessuto fibroso e adiposo partecipano alla strutturazione del tumore. Formata sotto l'areola. Con il disturbo pleomorfo, rimane un alto rischio di prognosi negativa della malattia e degenerazione dell'adenoma nel carcinoma.

Adenoma del capezzolo

L'adenoma del capezzolo si riferisce a una condizione precancerosa. L'ecografia da sola non è sufficiente per stabilire una diagnosi. Una donna è sicuramente osservata da un oncologo. Il capezzolo è ridotto o completamente tirato nel petto.

Il tumore colpisce anche altri tessuti del seno, il che porta alla comparsa di infiltrati. I linfonodi toracici aumentano in risposta alla patologia.

Tubolare

Di tutti i casi di diagnosi di adenomi, un disturbo tubulare viene determinato in non più del 2,5%. Una diagnosi finale è possibile solo dopo un esame invasivo. Il nodo dell'adenoma tubulare nella ghiandola mammaria ha una struttura fibrosa e non può progredire verso il cancro. L'unico pericolo è la dimensione extra large..

Lactating

Il tumore si forma spesso dopo il parto e durante l'allattamento. Questo tipo di mastopatia è associato solo alla produzione di latte, ma la patologia non ha alcun effetto sulla sua quantità..

A volte gli adenomi che allattano passano indipendentemente dopo il completamento dell'allattamento. A poco a poco, lo sfondo ormonale si stabilizza. Anche con grandi dimensioni, il tumore che allatta non degenera in una formazione maligna.

fibroadenoma

Esistono tre tipi di questo tumore in totale. Nel primo caso, la formazione ha una struttura densa con sali di calcio. Il secondo tipo è caratterizzato da una struttura libera che non ha confini chiari. Con il fibroadenoma fogliare è possibile un trattamento conservativo, ma inefficace..

I veri fibroadenomi non possono risolversi da soli o con l'aiuto di rimedi popolari. Con l'osservazione prolungata, possono aumentare o diminuire più volte

Con la falsa patologia, il processo di formazione del tumore non si completa fino alla fine. Pertanto, ci sono casi in cui il fibroadenoma è passato senza l'uso di trattamenti chirurgici o farmacologici.

Cause di adenomi

Potrebbero esserci fallimenti ormonali della prolattina, genetica, varie malattie genitali, farmaci anticoncezionali, aborti frequenti, uno stile di vita inappropriato e molto altro. Indipendentemente, ovviamente, puoi e dovresti esaminare te stesso, ma alla fine, si consiglia vivamente di contattare specialisti qualificati. I metodi di esame iniziale includono ultrasuoni (ultrasuoni) e mammografia (esame del seno con un basso livello di radiazione radiografica). Questi metodi sono i più efficaci e allo stesso tempo sicuri, mentre determinano i contorni del sigillo con una diagnosi accurata. Dopo la diagnosi, è possibile un'ulteriore biopsia (togliendo un pezzo di tessuto per uno studio approfondito). L'uso di farmaci ormonali e farmaci speciali Mabusten. Il trattamento con metodi alternativi, sicuramente, non ti salverà dalla malattia in questione. A causa del fatto che un tale adenoma raramente degenera in una formazione maligna, i medici offrono solo un monitoraggio costante di esso attraverso gli ultrasuoni. Ci sono molti casi in cui l'adenoma può risolversi da solo, ma ci vorrà un lungo periodo di tempo. Il riassorbimento si applica anche ad adenomi multipli. Se l'adenoma è inferiore a 2 cm, non dà fastidio nella vita di tutti i giorni e non tende a crescere, quindi il trattamento non è assolutamente necessario. La registrazione con un mammologo aiuterà a monitorare regolarmente la salute. Di solito, una volta ogni sei mesi, viene prescritta un'ecografia dell'area interessata e il medico monitora attentamente la configurazione del tumore. In una situazione in cui l'adenoma supera i 3 centimetri e vengono rilevate cellule atipiche (anomalie patologiche), è necessario un intervento chirurgico.

Trattamento

La terapia conservativa è prescritta da un medico per tutti i tipi di adenomi - come supporto al paziente o in preparazione all'intervento chirurgico. Il trattamento dell'adenoma mammario in questo modo raramente porta al recupero. Ci sono casi in cui, con la stabilizzazione dello sfondo ormonale, il tumore è diminuito significativamente di dimensioni.

    Progestogel. Un gel speciale che contiene ormoni sintetici. Il progesterone aiuta a bloccare gli estrogeni, il fluido dai tessuti viene assorbito più velocemente, la pressione sui dotti del latte scompare. Il trattamento permanente con gel è impossibile, ha alcune controindicazioni: tumore nodulare, gravidanza avanzata e reazioni allergiche.

terapie

I pazienti sono interessati a come trattare l'adenoma mammario. La terapia della malattia deve essere competente. Il medico prescrive farmaci con ormoni, complessi multivitaminici. Al paziente può essere raccomandato il farmaco Klamin. È disponibile sotto forma di compresse e capsule. Klamin compensa la mancanza di iodio necessaria per il lavoro coordinato della ghiandola tiroidea. I dosaggi del farmaco sono individuali. Klamin regola il metabolismo lipidico e migliora il funzionamento delle ghiandole mammarie.

Se al paziente viene diagnosticata una formazione di dimensioni pari o superiori a 10 mm, è necessario visitare un mammologo, periodicamente sottoposto a ultrasuoni. L'adenoma mammario può essere asintomatico. La neoplasia non compromette il funzionamento degli organi. Nella pratica clinica, ci sono casi in cui il fibroadenoma è scomparso da solo. Gli ormoni sono anche prescritti per il trattamento della malattia. Sono presi per normalizzare i livelli di estrogeni e progesterone. La terapia viene eseguita tenendo conto del background ormonale di una donna.

Parlodel

Parlodel è prescritto per il trattamento. Il farmaco inibisce la produzione di prolattina. Le dosi del medicinale sono individuali, il corso del trattamento dura 3 mesi. Parlodel può dare effetti collaterali, tra cui:

  • mal di testa;
  • malessere;
  • forte nausea.

Il medicinale ha controindicazioni. Non è prescritto:

  • con ipertensione;
  • con patologie del tratto gastrointestinale;
  • con malattie cardiovascolari.

Diferelin

La diferelina normalizza i livelli di estrogeni e sopprime la produzione eccessiva di progesterone. Diferelin viene somministrato per via endovenosa con una frequenza di 1 volta al mese. Il corso del trattamento è di 90 giorni. Lo svantaggio del farmaco è che rende le ossa più fragili.

Altri effetti collaterali:

  • violazione delle funzioni dell'uretere;
  • debolezza;
  • nausea;
  • edema;
  • ipertensione;
  • insufficienza respiratoria.

Provera

A un paziente che ha scoperto l'adenoma fibroso della ghiandola mammaria viene prescritta la medicina Provera. Riduce il livello di gonadotropine. Il dosaggio dipende dalle caratteristiche del corpo. A volte il farmaco dà effetti collaterali, tra cui:

  • debolezza;
  • sindrome depressiva;
  • incidente cerebrovascolare;
  • allergia;
  • la perdita di capelli.

Per rafforzare l'immunità, il medico prescrive la vitamina A. Il medicinale è disponibile sotto forma di compresse e ha una serie di indicazioni..

  1. La vitamina A migliora le proprietà protettive del corpo, aumenta la resistenza alle malattie del sistema genito-urinario.
  2. Il farmaco normalizza la funzione visiva, previene le patologie oftalmiche..
  3. La vitamina A ha un effetto benefico sul sistema urogenitale femminile.

I dosaggi di questo agente sono individuali. La vitamina viene consumata pochi minuti prima di un pasto con un po 'd'acqua. Il farmaco è prescritto da un medico. Un sovradosaggio porta a gravi avvelenamenti. La vitamina A fornisce la prevenzione della patologia da carenza vitaminica, che si manifesta con una rottura. Prendono la medicina per prevenire le malattie legate alle ghiandole mammarie. La vitamina A non è prescritta per i bambini e le persone con patologie del tratto biliare. La controindicazione è l'ipersensibilità individuale..

Prevenzione

Non una donna single è immune dallo sviluppo dell'adenoma. Sfortunatamente, è impossibile tenere traccia del background ormonale senza studi speciali. È necessario esaminare regolarmente il torace per rilevare i cambiamenti in una fase precoce. Successivamente, si raccomanda il monitoraggio continuo della dinamica del tumore..

La diagnosi e la terapia tempestive consentono di recuperare completamente dall'adenoma. Solo alcuni dei suoi tipi sono in grado di degenerare in un processo maligno. Le previsioni dopo l'intervento chirurgico sono favorevoli, la donna viene rapidamente riabilitata.

Autore: Nasrullaev Murad

Candidato in Scienze Mediche, MD, Oncologo, Chirurgo

Caratteristiche del trattamento

Se la dimensione dell'adenoma non è superiore a 1 cm, a intervalli uguali, il paziente deve sottoporsi a mammografia e ultrasuoni. Le durate sono determinate da uno specialista che fornisce inoltre utili consigli..

È impossibile sbarazzarsi di un adenoma con l'aiuto della sola terapia medica, poiché i farmaci non possono eliminare le fibre patologiche del tessuto. Le medicine possono essere utilizzate solo come aggiunta al trattamento principale..

Come curare la fibroadenomatosi mammaria in modo rapido e permanente

    6 minuti per la lettura

La fibroadenomatosi mammaria è un tumore che si sviluppa su uno sfondo di squilibrio ormonale. L'adenoma fibrocistico (mastopatia), come gli specialisti chiamano fibroadenomatosi, è un tipo di mastopatia di tipo diffuso.

Soddisfare

La differenza tra fibroadenoma e fibroadenomatosi

Alcuni medici considerano la fibroadenomatosi con fibroadenoma patologie simili. Queste malattie sono riconosciute come malattie completamente opposte. La fibroadenomatosi non appartiene alle patologie tumorali. Questa è una malattia fibrocistica. Si riferisce a malattie benigne che colpiscono le ghiandole mammarie. Si sviluppa nelle donne dopo 30 anni. Differisce dal fibroadenoma:

  • Ha confini chiari;
  • Un esame ecografico determina una struttura lobulare granulare;
  • Colpisce il tessuto ghiandolare del torace;
  • Ci sono forti dolori, specialmente prima dell'inizio del ciclo mestruale;
  • Formazioni multiple visualizzate.

La causa dello sviluppo può essere una malattia nel sistema riproduttivo: patologia delle ovaie, utero. Inoltre, i disturbi della ghiandola tiroidea e del fegato possono provocare la malattia.

La fibroadenomatosi, a differenza del fibroadenoma, è estremamente pericolosa: la formazione si sviluppa in una patologia maligna!

Che cosa

Nel corpo femminile, spesso si verificano vari disturbi che possono portare a una condizione in cui il tessuto ghiandolare e fibroso inizia a crescere. Tali fallimenti possono essere innescati da un cambiamento nel background ormonale, nonché da una serie di altri fattori predisponenti.

Nella maggior parte dei casi, tali disturbi vengono diagnosticati nella metà della popolazione femminile che ha raggiunto l'età di 35-40 anni.

Secondo gli studi, è stato scoperto che dopo la menopausa, lo sviluppo di FCM è notato in casi estremamente rari. Ciò è dovuto principalmente alla produzione impropria di progesterone ed estrogeni. Sullo sfondo di una violazione della concentrazione di questi ormoni, i tessuti nelle ghiandole mammarie crescono.

Nella maggior parte dei casi, il quadrante esterno superiore del seno diventa il luogo di localizzazione delle neoplasie. In alcuni casi, possono svilupparsi in tutta la ghiandola e sono presentati sotto forma di noduli con una struttura elastica.

Classificazione

La fibroadenomatosi mammaria ha diverse varietà:

  • lobulare: sullo sfondo della proliferazione del tessuto connettivo, aumenta il numero di lobuli nella ghiandola;
  • fibroso - c'è una transizione del tessuto connettivo in fibroso, con una violazione delle strutture fibrose;
  • la rete duttale di condotti, che esiste già, inizia ad espandersi e crescere;
  • proliferativo: c'è un aumento del tessuto epiteliale nella posizione dei passaggi e nella localizzazione delle formazioni cistiche formate;
  • cisti - iniziano a formarsi cavità cistiche, di varie dimensioni e in gran numero.

La fibroadenomatosi è classificata in diverse forme, a seconda della prevalenza del processo patologico..

cistica

Questo tipo di malattia è considerato uno dei più comuni. Le caratteristiche distintive delle neoplasie sono:

  • la formazione di grandi cisti;
  • la vicinanza dei tumori l'uno rispetto all'altro;
  • danno principalmente a un seno;
  • la presenza di scarico dai capezzoli di un getto o natura abbondante, dipinta in verde o marrone.

Questa forma del processo patologico si verifica sullo sfondo della fibroadenomatosi lobulare o diffusa.

Una cisti si forma dai dotti del latte. La struttura strutturale è costituita da pareti epiteliali e piccoli alveoli.

Inizialmente, le formazioni cistiche sono già localizzate su una base di gruppo. Mentre la malattia si diffonde, si verifica la fusione di escrescenze, a seguito della quale iniziano a formarsi neoplasie con molte camere.

Inoltre, sulle pareti compaiono escrescenze di tipo singolo o papillare. È in questa condizione che possiamo parlare dello sviluppo della patologia maligna.

Diffondere

Questa forma è caratterizzata dalla formazione di più formazioni di consistenza densa. Nella maggior parte dei casi, sono piccoli e nodulari..

La loro caratteristica è la sconfitta dell'intero tessuto del seno sinistro e destro. In rari casi, viene diagnosticata la localizzazione del tumore in un solo seno. A volte le neoplasie possono essere localizzate nel quadrante esterno superiore.

La fibroadenomatosi diffusa è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • dolore
  • aumento della sensibilità al seno;
  • disagio durante l'abbigliamento;
  • gonfiore al seno per diversi giorni e durante il ciclo mestruale;
  • un aumento dei noduli e la loro riduzione delle dimensioni dopo la fine delle mestruazioni.
Su questo argomento

Il ruolo della puntura del seno nel fibroadenoma

  • Olga Vladimirovna Khazova
  • 15 maggio 2020.

Con una prolungata assenza di appropriate misure terapeutiche, la malattia diventa un piccolo nodo. Piccole formazioni cistiche si trovano nello spessore dei tessuti molli.

Si formano in grandi quantità, non superano i 5 millimetri di dimensione e sono anche divisi tra loro. Prima dell'inizio delle mestruazioni, il loro numero, di regola, aumenta più volte.

Diagnosi di adenoma mammario

Per confermare la diagnosi di adenoma mammario in una fase iniziale di sviluppo, il principale test diagnostico è un autoesame preventivo del seno a casa. Per i più informativi, si consiglia di aderire a determinate regole..

La sensazione del seno è meglio dopo le mestruazioni. Una donna dovrebbe prima sdraiarsi sul lato sinistro e palpare accuratamente il seno destro, premendo le dita il più profondamente possibile e muovendosi in senso orario. Quindi, cambia posizione e fai lo stesso con la ghiandola sinistra. In presenza di sigilli, è necessario contattare immediatamente un mammologo per una diagnosi approfondita utilizzando metodi ausiliari.

I seguenti test diagnostici consentono di confermare la presenza di adenoma:

• Procedura ad ultrasuoni. Usandolo, è possibile determinare la dimensione della formazione del tumore, la sua posizione, il numero di nodi, nonché la quantità di tumore mobile, indipendentemente dal fatto che qualcosa limiti la sua mobilità;

• Risonanza magnetica: visualizzazione dettagliata dell'adenoma, ciascuno dei suoi strati;

• Radiografia con un mezzo di contrasto. Particolarmente rilevante è l'uso a fini diagnostici, se la posizione dell'adenoma è il capezzolo; usando questo metodo, vengono esaminati i condotti del latte (pervietà e condizione) e vengono rilevate o meno le metastasi;

• Il metodo di puntura della biopsia dell'adenoma mammario. Per questo, viene prelevato un campione di tessuto per l'esame istologico..

Dopo aver ricevuto i risultati diagnostici finali, lo specialista sarà in grado di prescrivere l'opzione di trattamento più efficace. Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico (determinato dalle indicazioni in ciascun caso).

Tattiche di gestione per pazienti con adenoma mammario

Prima di tutto, va notato che la cosa principale nel trattamento degli adenomi sono le azioni complesse volte a combattere il processo tumorale. Dovrebbero normalizzare l'equilibrio ormonale disturbato, che ha portato allo sviluppo di questa variante di mastopatia. Allo stesso tempo, le misure terapeutiche dovrebbero mirare a fermare i sintomi clinici. Quindi, uno specialista del trattamento prescriverà complessi vitaminici per rafforzare il sistema immunitario e rafforzare il corpo. Le più importanti in questo periodo saranno le vitamine C, A, B6, E e P. Essi influenzeranno le varie fasi della sintesi degli ormoni steroidei, dirigendo la regolazione endocrina nella giusta direzione.

Se la dimensione della formazione del tumore non supera 1 centimetro di diametro, il trattamento chirurgico non viene mostrato. Ma una donna dovrebbe essere attentamente monitorata da un mammologo che monitorerà il decorso della malattia. Periodicamente, è necessario eseguire il monitoraggio degli ultrasuoni (consente di rilevare anche piccoli cambiamenti), che consente di misurare accuratamente le dimensioni della neoplasia.

La terapia farmacologica nel trattamento della patologia mammaria non ha l'effetto desiderato, perché nominato abbastanza tardi (a causa della diagnosi prematura della malattia). Con una significativa progressione degli adenomi nelle dimensioni, è indicato un trattamento chirurgico obbligatorio.

Oltre all'aumento delle dimensioni della neoplasia, ci sono altri motivi per il trattamento chirurgico:

• C'è il sospetto di un decorso maligno del processo tumorale (con ultrasuoni e mammografia, l'adenoma è in grado di simulare il cancro, e viceversa, il cancro può mascherarsi da adenoma);

• Sviluppo del tumore troppo rapido in termini di dimensioni, che può portare a un difetto estetico;

• In caso di diagnosi di adenoma durante un esame visivo all'appuntamento di un medico.

Esistono diversi tipi di trattamento chirurgico:

• Operazione con il metodo di enucleazione della neoplasia. Viene effettuato in assenza di una natura maligna del sigillo. L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Lo specialista esegue una piccola incisione nel torace e rimuove il sigillo con la buccia. Dopo l'intervento, può formarsi un piccolo difetto, ma nella maggior parte dei casi è assente;

• Metodo di resezione settoriale. Viene eseguito su donne con sospetta neoplasia. Il medico rimuove l'adenoma e i tessuti vicini nella regione da 1 a 2 centimetri.

Dopo l'intervento chirurgico, una donna si aspetta un lungo corso di riabilitazione, o meglio, deve riconsiderare il proprio stile di vita, compresa la nutrizione. Ciò aiuterà lo specialista presente che fornirà raccomandazioni sulla dieta e sarà in grado di dare raccomandazioni speciali in ogni singolo caso. Devono essere rispettati da ogni donna per prevenire la progressione della malattia.

Fondamentalmente, dopo la rimozione della neoplasia, si nota un esito favorevole della malattia. Ma dopo l'operazione e il corso di recupero, la donna sarà in un gruppo ad alto rischio, perché in futuro non sarà esclusa una nuova proliferazione patologica del tessuto ghiandolare delle ghiandole mammarie. Pertanto, è necessario sottoporsi a esami ecografici delle ghiandole mammarie più volte in 10-12 mesi ed essere osservati da uno specialista - mammologo. Ciò contribuirà a diagnosticare tempestivamente una ricaduta della malattia..

Molte donne si preoccupano della degenerazione dell'adenoma in una neoplasia maligna. Tuttavia, questo accade in casi isolati, se non ci sono segni di atipia. Pertanto, la maggior parte delle donne con questa patologia ha un pieno recupero senza il rischio di malignità, che non si può dire su pazienti con segni di atipia nell'adenoma.

Non bisogna dimenticare che la natura dell'adenoma mammario è direttamente correlata allo sfondo ormonale. Pertanto, la terapia di base è attualmente considerata quella che corregge lo squilibrio endocrino. Possono essere farmaci sostitutivi ormonali o farmaci che influenzano varie parti della sintesi ormonale..

Cause di patologia

Il meccanismo di sviluppo dell'adenoma mammario è una violazione dello sfondo ormonale del corpo di una donna. In questo caso, il materiale genetico delle cellule non cambia. Sono stati identificati diversi fattori provocatori che portano a una violazione del livello degli ormoni sessuali e contribuiscono allo sviluppo dell'adenoma mammario.

  • Predisposizione ereditaria, che viene implementata a livello genetico.
  • Obesità: una grande quantità di tessuto adiposo provoca una violazione del metabolismo degli ormoni con un successivo cambiamento del loro livello nel sangue.
  • Diabete mellito: un cambiamento nel metabolismo dei carboidrati con un aumento prolungato della loro concentrazione nel sangue porta a una violazione dello stato funzionale delle ghiandole endocrine.

La conoscenza delle cause dello sviluppo dell'adenoma nella ghiandola mammaria nelle donne è necessaria per la selezione di misure terapeutiche e preventive adeguate ed efficaci.

Diagnosi e prognosi della malattia

La terapia per l'adenoma mammario viene determinata solo dopo un esame approfondito. Innanzitutto, il medico prescriverà tutti i test necessari e sentirà il torace. In questo caso, il paziente è anche desiderabile di volta in volta per esaminare patologie al suo torace al fine di prevenire malattie più gravi. Tale misura preventiva consente il trattamento tempestivo delle violazioni rilevate..

Un mammologo spesso invia al paziente un'analisi generale e biochimica del sangue. Per specificare o confutare la diagnosi, applicare inoltre:

  • radiografia
  • scansione di radioisotopi;
  • MRI.

Se durante l'esame sono stati rilevati difetti, vengono prescritti test di laboratorio ausiliari. Assicurati di prelevare un campione di sangue per rilevare il contenuto di progesterone ed estradiolo. Il sangue viene anche esaminato per i marcatori tumorali..

Tipi di adenoma mammario

L'adenoma mammario si sviluppa principalmente dal tessuto ghiandolare. Anche nell'istruzione c'è una piccola quantità di tessuto connettivo e adiposo. A seconda della struttura istologica, si distinguono diverse forme di neoplasia;

  • Fibroso: il fibroma si forma dal tessuto ghiandolare e connettivo (l'opzione più comune).
  • Cistica - cavità limitate riempite con forma fluida.
  • Misto - fibroadenoma, in cui il tessuto connettivo e ghiandolare è presente nello stesso volume.
  • Pericamericolare: il tumore è localizzato vicino ai dotti del latte, contiene tessuto ghiandolare e connettivo.

A seconda della posizione e della natura della crescita, diversi tipi di adenomi si distinguono separatamente:

  • Tubolare - formato da un epitelio cilindrico, caratterizzato da crescita nodulare.
  • Apocrino - ha alcune somiglianze con l'adenoma tubulare, ma è costituito da altre cellule.
  • Allattamento: la formazione di un tumore è accompagnata dalla secrezione di latte.
  • Duttale (duttale): il tumore è raro, la sua crescita è accompagnata dall'espansione del dotto.
  • Pleomorfo: la neoplasia comprende contemporaneamente tessuto adiposo, connettivo e ghiandolare, spesso accompagnato da degenerazione maligna.
  • Adenoma del capezzolo: un tumore si forma direttamente nei dotti del capezzolo, il suo sviluppo è accompagnato da dolore e secrezioni.

La separazione dell'adenoma della ghiandola mammaria in specie a seconda della struttura istologica e della localizzazione è necessaria per una diagnosi rapida e la successiva selezione del trattamento ottimale.

Classificazione

Secondo la classificazione dell'OMS, un adenoma può essere localizzato nel capezzolo o nella regione paranasale e nello spessore del seno. A loro volta, gli adenomi mammari sono suddivisi (per localizzazione) in:

  • nodale, che sono chiaramente delimitati dai tessuti vicini;
  • frondoso, composto da molti strati e in rapida crescita;
  • pericanalicolare, che cresce attorno ai dotti lattiginosi;
  • intracanalicolare, la crescita del tumore avviene all'interno dei dotti del latte.

Secondo la struttura istologica dell'adenoma del capezzolo può essere semplice e siringo. Gli adenomi semplici sono caratterizzati dalla proliferazione dell'epitelio cilindrico e muscolare nei dotti. Gli adenomi siringomatosi si presentano nell'areola del capezzolo dallo sviluppo dell'epitelio delle ghiandole sudoripare. È caratteristico che tali tumori non abbiano confini chiari, sebbene la loro crescita sia non invasiva (non crescono nel tessuto circostante).

Gli adenomi al seno sono divisi in:

  • gli adenomi tubulari derivano solo dall'epitelio ghiandolare nelle giovani donne in età fertile e sono presentati come un sigillo unico e chiaramente delimitato, non associato alla pelle o al capezzolo;
  • gli adenomi che allattano, si sviluppano in donne in gravidanza e in allattamento, scompaiono da soli dopo la normalizzazione del livello ormonale;
  • adenomi pleomorfi, che crescono da tessuto ghiandolare, fibroso, adiposo (tumore misto) e simile all'adenoma delle ghiandole salivari e sudoripare;
  • adenomi apocrini, in crescita dall'epitelio ghiandolare e sottoposti a pronunciati cambiamenti apocrini (proliferazione dell'epitelio della ghiandola sudoripare);
  • Adenomi duttali: crescono all'interno del dotto del latte sotto forma di un polipo ghiandolare.

Sintomi della malattia

L'adenoma dello sterno nelle donne per lungo tempo non si fa sentire, viene spesso rilevato per caso. Durante un autoesame del seno o all'appuntamento di un mammologo, di solito si possono avvertire uno o più sigilli che possono ferire quando schiacciati. Per distinguere un adenoma da altri processi patologici nel torace, si notano diverse caratteristiche:

  • Il sigillo ha dimensioni diverse, ma i suoi confini sono sempre chiari e la superficie è liscia..
  • Con la pressione, è possibile determinare la mobilità della formazione, non è saldata ai tessuti circostanti e può essere facilmente spostata.
  • Quando si schiaccia il tumore, può apparire dolore di varia gravità.
  • Prima delle mestruazioni, le dimensioni della neoplasia aumentano quasi sempre sensibilmente.

Adenoma benigno

Una delle formazioni benigne più comuni può essere chiamata adenoma mammario. Appare a causa di una serie di cambiamenti nell'epitelio ghiandolare (tessuto epiteliale che produce segreti). È del tutto possibile rilevare la formazione di adenoma con un esame indipendente. È consigliabile eseguire questa procedura almeno 2 volte al mese. Alla fine della giornata, quando si rimuove un reggiseno, una donna dovrebbe prestare attenzione ai punti che potrebbero esserci. Questa è una scarica dai capezzoli..

Per un esame più approfondito, è necessario confrontare le dimensioni e la forma di entrambe le ghiandole mammarie. Una leggera differenza di dimensioni tra loro non indica sempre un'anomalia, ma la forma del capezzolo, degli aloni o della ghiandola mammaria può indicare deviazioni. In una tale situazione, se al tatto ci sono sigilli di diverse dimensioni, che hanno contorni chiari, sono abbastanza mobili e di solito sono difficili da confondere con qualsiasi cosa, quindi senza alcun ritardo dovresti visitare un ginecologo. È meglio sentirsi sotto una doccia rilassante e poi sdraiarsi sulla schiena. Per fare questo, dividi mentalmente il torace in 4 settori e dita finemente le parti esterna ed interna. Il luogo più comune per la rilevazione dei tumori sono i quadrati superiori, quindi è necessario affrontare attentamente questo problema. Spesso, le foche si trovano nelle ragazze adolescenti, ma possono verificarsi anche nelle donne di età inferiore ai 35 anni. Inoltre, tale educazione può influenzare entrambi i seni in diverse aree. Molto spesso, le donne in queste circostanze lamentano dolore al petto, ma a volte la malattia è asintomatica.

Metodi diagnostici

Lo sviluppo di adenoma può essere sospettato sulla base dei dati dell'esame clinico, che includono una storia e una palpazione della ghiandola mammaria. Per verificare il processo patologico, il medico curante prescrive un'ulteriore diagnosi obiettiva, che include i seguenti metodi:

  • La mammografia è un esame radiografico del seno destro o sinistro, che consente di identificare le variazioni grossolane di diametro superiori a 5 mm e determinare la loro posizione.
  • L'esame ecografico (ultrasuoni) è una tecnica sicura, caratterizzata dall'assenza di esposizione alle radiazioni sul corpo della donna. A causa della natura del passaggio di un'onda sonora attraverso mezzi di diversa densità, non sempre è possibile identificare formazioni patologiche. Con l'aiuto di dispositivi moderni, viene eseguita l'elastometria, che consente di determinare la densità della formazione.
  • Ductografia: la procedura prevede l'introduzione di uno speciale composto di contrasto nei dotti della ghiandola mammaria, seguito dalla radiografia. Metodo informativo relativo alle formazioni intraduttali.

Per valutare il sistema endocrino, viene esaminata la ghiandola pituitaria..

Sviluppo dell'adenoma

In una situazione in cui l'adenoma mammario tende a una crescita significativa e raggiunge grandi dimensioni, viene presa la decisione di rimuoverlo. In tali circostanze, viene rimosso l'adenoma con una piccola area della ghiandola mammaria. L'operazione per rimuovere la formazione stessa non è considerata difficile da tollerare nella chirurgia del seno, poiché la condizione postoperatoria è quasi indolore e dopo 9 giorni i punti vengono rimossi. Spesso un'operazione del genere non richiede nemmeno un ricovero aggiuntivo. Uno dei tipi di intervento chirurgico è l'enucleazione, quando viene praticata un'incisione molto piccola attraverso la quale viene rimosso il nodo patogeno. Un altro tipo è la resezione settoriale, in cui la stessa densificazione viene rimossa insieme ai tessuti vicini. Questa resezione è applicabile quando si sospetta il cancro. Attualmente, usano metodi più innovativi per rimuovere tali formazioni: crioablazione (congelamento e neutralizzazione mediante azoto liquido) e ablazione laser (rimozione mediante impulso laser). Per il rilevamento tempestivo di eventuali formazioni e fibrosi delle ghiandole mammarie, i medici raccomandano vivamente che tutte le donne siano sottoposte a una diagnosi sistematica indipendentemente dall'età e, naturalmente, monitorino le condizioni generali del loro corpo.

Cause della malattia

La formazione di neoplasie nell'epitelio della ghiandola mammaria è associata a un'ondata ormonale nel corpo. Una donna è soggetta a questo in alcuni punti della sua vita. Si distinguono i seguenti fattori che provocano la malattia:

  • squilibrio di estrogeni e progesterone;
  • malattie del sistema endocrino;
  • malfunzionamento del fegato;
  • stato di stress per lungo tempo;
  • disturbo metabolico;
  • parto e allattamento al seno;
  • aborto;
  • la presenza di malattie del sistema genito-urinario;
  • abuso di nicotina e alcol;
  • l'uso di contraccettivi orali a base ormonale;
  • predisposizione ereditaria;
  • sovrappeso;
  • infiammazione e tumori nell'epitelio ovarico.

Qualsiasi fattore che può influenzare lo stato ormonale del corpo femminile può provocare la malattia. Una corretta alimentazione, camminando all'aria aperta, l'attività fisica previene i cambiamenti irreversibili nella struttura del torace.

Trattamento del fibroadenoma

A seconda dell'abbandono e delle caratteristiche delle neoplasie, il trattamento si svolge in 2 modi:

  1. Chirurgia (viene utilizzata la resezione settoriale).
  2. Metodo di raschiamento del tumore (in assenza di oncologia).

Come distinguere una cisti dal fibroadenoma

Lo specialista noterà la differenza tra questi due tipi di malattie. Si riferiscono, infatti, a una patologia: la mastopatia fibrocistica. Possono essere descritti come le fasi di un processo, che è accompagnato dai suoi sintomi. Una cisti può svilupparsi in fibroadenoma.

Le principali differenze tra cisti e fibroadenomi:

  • per età. Il fibroadenoma si verifica nei giovani, una cisti appare dopo 35 anni prima della menopausa;
  • in base alle caratteristiche di qualità. Una cisti appare come una cavità creata da un epitelio pieno di liquido. Il fibroadenoma si presenta come un tumore benigno ghiandolare;
  • in base alla gravità del dolore. Di solito, il 100% del dolore è escluso dal fibroadenoma. La cisti è accompagnata da dolore nel processo di aumento delle dimensioni;
  • secondo altre manifestazioni. La cisti si sviluppa sotto forma di capsula e il fibroadenoma ricorda una palla o un nodulo mobile mobile ben palpabile;
  • dal contenuto di ormoni nel sangue. La cisti è debolmente attaccata a problemi sullo sfondo ormonale, la sua insorgenza è dovuta ad altri fattori. Il fibroadenoma è solo una conseguenza della comparsa di disturbi ormonali;
  • in base al contenuto del punteggiato. A volte è difficile ottenere aspirato per il fibroadenoma. Ma con una cisti, la puntura è il principale strumento diagnostico;
  • sul rischio di degenerazione in oncologia. Secondo le osservazioni, le cisti non completano mai il loro sviluppo sotto forma di tumore maligno. Il fibroadenoma può svilupparsi in una formazione maligna;
  • sulle tattiche di trattamento. Una cisti può essere trattata con un intervento chirurgico minimo: puntura, drenaggio, escissione completa ("incollando lacune"). Il fibroadenoma viene raschiato o rimosso mediante resezione settoriale.

Eziologia

Un tumore benigno simile nelle donne è un tipo di mastopatia. Viene diagnosticato principalmente nelle donne di età inferiore ai 35 anni. La neoplasia comprende non solo il tessuto ghiandolare, ma anche stromale e fibroso. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'adenoma non supera i tre centimetri di dimensione, ma può aumentare a 15 cm, il che è pericoloso per la vita.

I medici considerano lo squilibrio ormonale il principale fattore che influenza la formazione di tale educazione, ed è per questo motivo che la patologia viene spesso rilevata durante il periodo delle mestruazioni, la gestazione del bambino e l'allattamento al seno del bambino. Molto raramente, un tumore appare nelle donne durante la menopausa..

Inoltre, l'elenco dei fattori predisponenti comprende:

  • violazione della secrezione di ormoni sessuali;
  • disfunzione degli organi del sistema endocrino, in particolare della ghiandola tiroidea;
  • predisposizione genetica;
  • tumori maligni o benigni delle ovaie;
  • malattie che colpiscono il pancreas;
  • uso incontrollato di contraccettivi ormonali;
  • interruzione prematura dell'allattamento al seno o completo abbandono dell'allattamento al seno;
  • la presenza di eccesso di peso corporeo;
  • una varietà di malattie del fegato;
  • aborto;
  • infertilità femminile;
  • esposizione prolungata a situazioni stressanti e depressione;
  • la presenza nella storia della malattia di disturbi cronici degli organi del sistema riproduttivo femminile;
  • mancanza di vita sessuale fino a 30 anni;
  • dipendenza a lungo termine da cattive abitudini, vale a dire fumare sigarette.

Inoltre, il travaglio frequente e le mestruazioni dolorose possono contribuire alla formazione di adenoma mammario, chiamato anche dismenorrea in campo medico.

Tipi di fibroadenoma

Il fibroadenoma è diviso in 3 tipi:

  • pericanale (crescita circolare del tessuto connettivo nei dotti del latte, il lume non cambia);
  • intracanale (l'epitelio inizia a germinare, riempire lo spazio all'interno del condotto, restringendolo allo spazio);
  • misto (il più delle volte osservato).

Secondo le statistiche, nel 15-20% dei casi si osserva un gran numero di fibroadenomi su entrambe le ghiandole mammarie. Esame esterno, una radiografia rivela la presenza di grandi neoplasie in quasi 4 pazienti. In generale, i fibroadenomi sono così piccoli, insignificanti, non causano alcun disagio. Non vengono rilevati né in modo indipendente né quando esaminati da uno specialista.

Un sintomo importante è la neoplasia, la deformazione della ghiandola mammaria. Scorrendo senza dolore, il fibroadenoma è accompagnato da una serie di reazioni emotive, disturbi psico-emotivi.

Il fibroadenoma può essere identificato da un attributo specifico che è unico per esso. Si sente una neoplasia rotonda liscia che ricorda una palla o un nodulo, senza dolore, facilmente arrotolata sotto la pelle del torace.

Tumori benigni della ghiandola mammaria. DIAGNOSTICA DIFFERENZIALE

Il fibroadenoma (adenofibroma) è un tumore mammario benigno che è più comune all'età di 15–35 anni, principalmente (90%) come singolo nodo. Alcuni ricercatori attribuiscono il fibroadenoma alle displasie disormonali..

Il tumore è costituito da elementi epiteliali proliferanti e tessuto connettivo. Distingua tra fibroadenomi peri e intracanalicolari. La dimensione del tumore varia da microscopica a gigantesca (tumore al seno a forma di foglia).

Il quadro clinico e la diagnosi.

Il fibroadenoma ha una forma arrotondata, contorni chiari, una superficie liscia e liscia, non fusa con i tessuti circostanti. La sua palpazione indolore. Quando la palpazione della ghiandola mammaria in posizione supina, il tumore non scompare. Sulla mammografia è visibile un'ombra arrotondata con contorni chiari (Fig. 5.5). L'ecografia è più istruttiva, in quanto consente di identificare la cavità della cisti e quindi aiutare la diagnosi differenziale tra cisti e fibroadenoma. Nelle donne anziane, in presenza di una grave fibrosi, nel fibroadenoma si possono rilevare depositi di calcio. L'esame istologico mostra diversi componenti di un aumentato rischio di malignità, specialmente nelle giovani donne.

Il tumore viene solitamente rimosso insieme a una capsula pronunciata e una piccola quantità di tessuto che circonda la ghiandola mammaria. Le giovani donne durante l'intervento chirurgico dovrebbero occuparsi del risultato estetico. Si consiglia di eseguire l'incisione lungo il bordo dell'areola. Quindi alcuni tessuti di tunnel per accedere e rimuovere l'adenoma. Quando lo si rimuove, allo stesso tempo, viene rimosso un minimo di tessuto sano per ottenere un buon risultato estetico. Le suture nelle profondità della ferita non si impongono. In Europa, con fiducia nella diagnosi, i piccoli fibroadenomi non vengono rimossi. I fibroadenomi di grandi dimensioni (circa 5 cm di diametro), talvolta osservati nelle giovani donne, sono soggetti a rimozione e esame istologico urgente. Secondo i dati clinici, il fibroadenoma è quasi impossibile distinguere dall'amartoma. In tali casi, il tumore deve essere rimosso..

Il lipoma è un tumore benigno che si sviluppa dal tessuto adiposo, solitamente situato sopra il tessuto mammario e nello spazio retro-mammario. Tumore di consistenza morbida, struttura lobata. È più comune nelle donne anziane. Sulla mammografia, viene rilevata sotto forma di illuminazione con contorni chiari e uniformi sullo sfondo di un tessuto ghiandolare più denso.