Che cos'è l'adenoma del colon tubulare e villo

Melanoma

L'adenoma del colon (polipo adenomatoso) è un tumore non maligno (neoplasia) che si sviluppa quando l'epitelio ghiandolare cresce (iperplasia) sotto forma di nodi carnosi che sporgono sopra la superficie della mucosa dell'intestino crasso o escrescenze papillari. Considerata una patologia precancerosa, in quanto degenera spesso in tumore del colon-retto.

I polipi nell'intestino sono diagnosticati sia nelle donne che negli uomini (16 - 40% della popolazione), mentre si trovano in quasi la metà dei pazienti di età superiore ai 50 anni.

Le cause

Le cause che portano alla comparsa e alla crescita dell'adenoma del colon sono studiate, ma non completamente stabilite. I proctologi sostengono che la base del meccanismo di formazione della malattia risiede in molti fattori causali:

  • malattia diverticolare, in cui si formano sporgenze nello strato muscolare della parete intestinale;
  • processi infiammatori a lungo termine (morbo di Crohn, colite ulcerosa, diverticolite - infiammazione del diverticolo);
  • fattore ereditario;
  • costipazione prolungata;
  • caratteristiche dietetiche che portano alla disbiosi della flora intestinale (quando si mangiano grandi quantità di alimenti per animali, grassi, cibi raffinati, carni affumicate, cibo in scatola);

Il contenuto dell'intestino con un alto contenuto di grassi, agenti cancerogeni di acidi biliari, fenoli, influenza più a lungo la parete intestinale, aumentando la probabilità di sviluppare tumori. La probabilità di sviluppare patologie aumenta con l'età.

Classificazione

Si distinguono diversi tipi di tumori epiteliali adenomatosi benigni nell'intestino crasso, classificandoli in base alle caratteristiche morfologiche (struttura):

  1. Un adenoma tubulare o tubolare del colon è la crescita polipo più comune del colon, costituita da canali tubolari stretti. Rispetto ad altri tipi di neoplasie, è meno probabile che questa specie subisca alterazioni cancerose. Ma maggiore è l'adenoma tubulare del colon, maggiore è la probabilità di malignità dovuta alla formazione di un numero maggiore di focolai vividi e all'espansione della base della neoplasia.
  2. Adenoma del colon. Questa anomalia, che è anche chiamata villo, adenoma papillare, è caratterizzata da una massima probabilità di degenerazione in cancro (60 - 89%). Sembra una base tumorale con una base larga o si sviluppa come una forma strisciante che copre la superficie della parete intestinale. Di solito questo tipo di adenoma ha un'ampia base e ricorda le escrescenze papillari vellutate e vellutate, come le infiorescenze di cavolfiore, trafitte dai vasi sanguigni. La dimensione di un tale tumore polipoide varia da 15 a 50 mm, in alcuni casi cresce fino a 8 - 10 cm. Un adenoma papillare troppo cresciuto libera le secrezioni mucose, a volte fino a 3 litri al giorno.
  3. Adenoma tubulare-villo del colon (tubulare-villo). Si riferisce ad adenomi papillari di tipo misto, poiché contiene elementi di un tumore tubulare e villo. L'adenoma tubulo-villo ha un alto rischio di trasformazione del cancro e la probabilità di formazione di carcinoma da questo tipo di escrescenze raggiunge il 35-40 percento o più.
  4. Adenoma dentato del colon (dente di sega, frastagliato). Questo tumore papillare viene raramente diagnosticato (0,6 - 1,8%), la sua struttura ricorda un vago adenoma, ma differisce per la presenza di depressioni tubulari seghettate (cripte). Molto spesso si sviluppa un tipo "sedentario" di formazioni con un'ampia base. Le lesioni frastagliate dell'intestino crasso sono anche precursori del carcinoma del colon-retto, degenerando nel 30% dei casi.

A seconda del numero di nodi tumorali, ci sono: una singola neoplasia (nodo isolato) e adenomi multipli (adenomatosi) dell'intestino.

L'adenomatosi intestinale tubulare e villo ereditaria è caratterizzata dallo sviluppo precoce (durante l'infanzia) e dalla formazione di centinaia e migliaia di piccoli polipi intestinali. La malattia può manifestarsi con sintomi flaccidi cancellati (sangue nelle feci, anemia, feci instabili) fino a quando non degenera in cancro progressivo del colon.

Sintomi

Se l'adenoma è singolo e le sue dimensioni non superano i 3 - 10 mm di diametro, la malattia procede senza causare alcun inconveniente al paziente. I sintomi pronunciati si sviluppano con adenomi multipli del colon o con un tumore (crescente) di grandi dimensioni.

I principali segni dello sviluppo dell'adenoma del colon e dei tubuli:

  • tensione nell'addome, dolore, prurito, intorpidimento nell'ano, pesantezza nel retto, feci instabili;
  • sensazione di svuotamento incompleto, costipazione;
  • dolore e sanguinamento con ulcerazione dell'adenoma;
  • anemia, un cambiamento nel contenuto proteico nel sangue, una violazione del bilancio idrico-elettrolitico (tipico per grandi adenomi villi).

Con la progressione della patologia, ci sono:

  • abbondante scarico mucoso viscoso, simile al bianco d'uovo, frequente movimento intestinale da parte del muco (manifestazione di adenomi villi);
  • grave debolezza, improvvisa perdita di peso corporeo;
  • fegato ingrossato;
  • segni di idropisia della cavità addominale (ascite), rottura della parete intestinale;
  • ostruzione completa o parziale dell'intestino di vari tipi.

Con una malattia attuale a lungo termine, il 20 - 45% delle escrescenze benigne si trasforma in modo maligno (maligno), che è accompagnato da sanguinamento e dolore.

Rischi e minacce

La massima minaccia è la trasformazione maligna degli adenomi del colon, che degenera in adenocarcinoma.

I seguenti fattori influenzano la probabilità di degenerazione cancerosa:

  1. La struttura del tumore Un adenoma su una gamba del fascio è meno pericoloso di una formazione che si siede su una base larga.
  2. La dimensione della neoplasia. Maggiore è la crescita adenomatosa, maggiore è la tendenza alla malignità. Con una dimensione del polipo di 5 - 10 mm, il rischio di degenerazione è limitato all'1 - 5%, con una dimensione di 11 - 20 mm, la probabilità di sviluppare un cancro al colon aumenta al 22 - 45%, i tumori più grandi sono maligni nel 70% dei casi.
  3. Il grado di villi. Il più pericoloso è l'adenoma villo, dentato e tubulo-villo del colon.
    L'indice di malignità dell'adenoma di tipo tubolare è del 5–6%, il tumore tubulo-villus viene trasformato in modo maligno in 23-30 su 100 pazienti e il tasso di malignità delle formazioni dei villi raggiunge il 57–90%.
  4. Il grado di displasia (alterazioni anomale nelle cellule dei tessuti). Più segmenti con cellule anormali, maggiore è il rischio di un'ulteriore progressione verso il cancro.
  5. Il numero di escrescenze anormali. L'adenomatosi di origine ereditaria rappresenta una minaccia speciale - i processi maligni si sviluppano in 80-98 su cento pazienti.

Sebbene gli elementi tumorali non vengano spesso rilevati in tumori di dimensioni inferiori a 20 mm, i medici insistono sulla rimozione di tutte le strutture benigne rilevate al fine di ridurre al minimo la probabilità di sviluppare il cancro.

Diagnostica

Il proctologo e il gastroenterologo si occupano dei problemi di adena. Prima dei metodi strumentali, il medico deve prescrivere al paziente uno studio delle feci per il sangue, un'analisi generale e clinica del sangue, delle urine.

Metodi diagnostici hardware:

  1. La sigmoidoscopia è un metodo in cui un intestino viene esaminato per 20-30 cm con un endoscopio (tubo flessibile con ottica). Un medico pizzica un piccolo pezzo di tessuto (biopsia) per istologia e citologia per avere un'idea del quadro morfologico (struttura dell'adenoma del colon) e escludere cambiamenti cancerosi.
  2. L'irrigoscopia è un esame radiografico dell'intestino con un mezzo di contrasto (sospensione di bario). Il metodo aiuta a rilevare tumori dell'intestino crasso di diverse dimensioni, ma non è efficace quando la posizione dell'adenoma nel cieco.
  3. La colonscopia è un esame endoscopico per la diagnosi precoce dei focolai di cancro nell'intestino. Permette di rilevare neoplasie fino a 5 mm, che non sono determinate dai metodi a raggi X, controllare le pieghe dell'intestino crasso su tutta la lunghezza, compresa la parte superiore, inaccessibile per sigmoidoscopia, rimuovere immediatamente l'adenoma trovato.

Se necessario, prescrivere un'ecografia endorettale, una tomografia pelvica. Marcatori informativi che indicano la probabilità di sviluppare tumori intestinali primari sono CA-19-9, CA-50.

Metodi di trattamento dell'adenoma del colon

È impossibile curare l'adenoma intestinale con metodi non chirurgici, assumendo farmaci o usando la fisioterapia.

Tecniche operative

Il trattamento efficace dell'adenoma del colon comporta esclusivamente una tecnica chirurgica che prevede l'uso di diversi metodi:

  1. Elettroeccisione endoscopica o polipectomia colonscopica. Viene effettuato utilizzando apparecchiature endoscopiche (rettoscopio, colonscopio). Usando un anello sull'elettrodo, il medico taglia il nodo e cauterizza i vasi del letto operatorio mediante elettrocoagulazione. La rimozione simultanea del polipo con un elettrodo ad anello viene eseguita se la neoplasia nodulare è attaccata alla gamba, la sua dimensione non supera i 40 mm e la germinazione nella parete intestinale è limitata alla mucosa. La rimozione di grandi adenomi del colon, anche su un gambo corto, o formazioni striscianti villi viene effettuata in parti - per frammentazione. Ciò è dovuto al fatto che la rimozione simultanea con grandi formazioni è pericolosa per sanguinamento intensivo, ustioni e rottura della parete intestinale. Con la rimozione della frammentazione, l'anello diatermico taglia gradualmente le singole particelle del polipo fino a quando non viene completamente rimosso. Il metodo è indolore, non richiede anestesia endovenosa, passa senza danni significativi alla parete intestinale. Con piccole formazioni, il paziente viene prescritto per 2-3 giorni. Uno svantaggio della polipectomia colonoscopica è l'elevata probabilità di sanguinamento, un numero significativo di recidive dopo l'intervento chirurgico (fino al 45%).
  2. Asportazione transanale. L'endomicrochirurgia transanale (TEM) è un modo più radicale di asportare l'adenoma rettale attraverso il canale anale. Il metodo prevede la rimozione di un adenoma insieme a un frammento della parete intestinale mediante un proctoscopio chirurgico. La resezione della parete (escissione del frammento) è necessaria se viene rilevato un tumore con displasia grave o grave, grandi formazioni villo. TEM è prescritto solo se l'adenoma è vicino all'ano. Tasso di ricaduta - 12-15%.
  3. Colotomy. Un'operazione radicale per rimuovere l'adenoma del colon con accesso aperto con un'incisione della parete addominale (transaddominale) viene eseguita con adenomatosi multipla, grandi formazioni striscianti, tumori con un aumentato rischio di malignità. In anestesia endovenosa, il chirurgo rimuove la parte del colon colpita dal tumore (estirpazione) attraverso un'incisione nella parete addominale. Il periodo di recupero dopo la chirurgia addominale è più lungo. Oggi, una colotomia viene eseguita utilizzando apparecchiature laparoscopiche, eseguendo tutte le manipolazioni attraverso 4 forature, in cui vengono inseriti un laparoscopio e micro-strumenti. La guarigione dei tessuti dopo la laparoscopia è molto più attiva. Il polipo rimosso deve essere inviato per esame istologico per escludere cambiamenti maligni.

Viene prescritta una dieta dopo la rimozione dell'adenoma del colon (a seconda del volume dell'operazione). Se dopo la procedura di rimozione non si notano disturbi digestivi, il paziente osserva una "tabella liquida" per 2 giorni. Con la chirurgia radicale, il paziente segue una dieta più lunga - fino a 1-2 mesi. Nella dieta vengono introdotti alimenti semi-liquidi e purè, tra cui cereali leggeri, purè di patate, verdure, zuppe di verdure mucose, gelatina, gelatina. Tutti i piatti sono in umido senza olio o al vapore. Il cibo è spesso preso in piccole porzioni. Limitare il sale. Escludere fritti, affumicati, marinate, sottaceti, verdure e frutta crude, prodotti con fibre grossolane.

Medicine e rimedi popolari

I farmaci non influiscono sull'adenoma intestinale stesso e non lo risolvono, ma aiutano ad alleviare i sintomi associati a dolore, crampi, infiammazione, infezione e disturbi digestivi. Se necessario, prescrivere antibiotici, antinfiammatori e antidolorifici. Ma i farmaci per il trattamento della malattia stessa non sono ancora stati sviluppati.

Ridurre il rischio di adenomatosi e cancro intestinale, prevenire le ricadute:

  • assunzione a lungo termine di acido folico (del 50 -75%), ma con focolai di cancro esistenti, grandi dosi di vitamina B9 aumentano il rischio e il tasso di crescita dei tumori sigmoidi e rettali;
  • vitamine D3, E, A, C, selenio, preparati di calcio;
  • agenti con acido acetilsalicilico, inibitori della COX-2 (danno complicazioni al cuore, quindi dovresti consultare uno specialista prima dell'uso).

Buoni risultati sono mostrati dalla metformina - un medicinale per il trattamento del diabete che, secondo gli studi, riduce l'incidenza dei tumori intestinali.

Il trattamento con rimedi popolari per l'adenoma intestinale (in particolare il colon e l'intestino tenue) non trova ampia applicazione in connessione con dubbia efficacia. Utilizzare ricette fatte in casa con chaga, celidonia, calendula, propoli è consentita solo con il permesso del medico. L'automedicazione con erbe e biomateriali è inappropriata, poiché ciò porta solo al rinvio dell'operazione e alla progressione del tumore fino al processo del cancro.

Previsioni e prevenzione

La prevenzione della malattia comprende:

  • Colonscopia o sigmoidoscopia ogni 3-5 anni per le persone con più di 40 anni;
  • corretta alimentazione - un minimo di grassi animali, cibi affumicati e in scatola, un massimo di bevande a base di latte fermentato, ricotta, pasti saturi di fibre;
  • aumento dell'attività motoria al fine di accelerare il flusso sanguigno negli organi addominali;
  • trattamento tempestivo dei processi infiammatori degli organi digestivi;
  • limitazione di alcol, nicotina.

La prognosi per tumori benigni (adenomi) del colon, del retto e del colon sigmoideo può essere abbastanza ottimista se le neoplasie dei tessuti vengono diagnosticate e rimosse in tempo.

Dopo l'escissione di formazioni benigne da 20 mm, un adenoma con elementi villi, polipi multipli (da 4 a 5), ​​è necessaria un'endoscopia di controllo dopo un anno. Se il focus canceroso era nel corpo dell'adenoma, ma le cellule anormali non penetravano nella gamba, il paziente veniva esaminato 3-4 volte l'anno. Nei primi 24 mesi dopo l'intervento chirurgico, nel 15% dei casi si verificano recidive dello sviluppo di escrescenze tumorali.

Che cos'è l'adenoma del colon tubulare e villo

Un polipo è un'elevazione al di sopra del livello della mucosa di un organo cavo. Questa è una neoplasia benigna, che ha una diversa struttura istologica. I polipi adenomali del retto sono associati ad un alto grado di rischio di sviluppare un tumore maligno. Sono considerate condizioni precancerose. È probabile che si sviluppi nel tumore del colon-retto. Per questo motivo, quando si rivela un polipo adenomatoso del retto, i proctologi dell'ospedale Yusupov suggeriscono che il paziente lo rimuova.

I medici del dipartimento di proctologia sono fluenti in tutti i metodi di interventi chirurgici sul retto. I chirurghi eseguono magistralmente operazioni endoscopiche e addominali. I pazienti sottoposti a un esame preoperatorio completo, che consente di identificare tutte le controindicazioni per l'operazione ed evitare complicazioni. A volte i proctologi eseguono un'operazione dopo aver curato il paziente dalla patologia concomitante.

Ragioni per l'educazione

La crescita e la divisione delle cellule nel corpo avviene naturalmente. In caso di processi patologici, il normale ciclo di crescita delle cellule sane viene interrotto. Questo fallimento porta alla formazione di adenomi. Fattori che provocano la malattia:

  • Nutrizione impropria (cibi eccessivi, grassi, piccanti, piccanti nella dieta);
  • Predisposizione ereditaria (malattia autosomica);
  • Infezione d'organo;
  • Cattive abitudini (fumo, bere frequente);
  • Malattie croniche dello stomaco (colite ulcerosa, gastrite);
  • La tendenza alla costipazione, di conseguenza, l'intasamento dei vasi sanguigni;
  • Malattie del sistema biliare (malattia del calcoli biliari, colecistite);
  • Se la mucosa (superficie) dell'organo viene violata;
  • Mancanza di esercizio fisico (attività fisica inadeguata);
  • Obesità;
  • Stress costante, disturbi psicologici (fattore non specifico);
  • Età (persone oltre i 40 anni).

Sintomi

I segni della formazione di polipi adenomatosi nel colon sono scarsamente espressi. I polipi possono essere visti durante l'esame endoscopico. I sintomi iniziano ad apparire quando i polipi stanno già crescendo e aumentando di dimensioni. Il paziente in questo caso si lamenta di:

  • Dolore all'addome, possono essere acuti, doloranti, peggio dopo aver mangiato;
  • Disagio durante i movimenti intestinali;
  • Scarico di sangue o feci mucose;
  • Interruzione dell'apparato digerente, crampi allo stomaco;
  • Feci irregolari, costipazione frequente;
  • Irritazione e prurito nell'ano.

I segni della malattia sono simili a una serie di altre malattie intestinali, quindi è difficile identificare gli adenomi nel tempo. Tuttavia, la presenza di sangue nelle feci è un segnale allarmante che non può essere ignorato. Se non trattato, l'epitelio ghiandolare inizia a proliferare. È importante sottoporsi all'esame medico necessario per identificare la causa, poiché un polipo adenomatoso può rappresentare un rischio per lo sviluppo di tumori del colon maligni.

Possibili complicazioni

La conseguenza più grave della comparsa di polipi è il rischio di sviluppare processi cancerosi. La predisposizione al cancro con tumori intestinali è molte volte superiore rispetto ad altri tipi. Pertanto, tendono a rimuoverli immediatamente dopo la diagnosi.

Oltre alla probabilità di sviluppare il cancro, l'adenoma provoca gravi disturbi del tratto digestivo. In alcuni casi, si sviluppa un'ostruzione intestinale. Se il tessuto della capsula ferisce le feci, si forma un centro di infiammazione, causando sintomi di intossicazione e un peggioramento delle condizioni della persona.

Diagnosi di polipi del colon adenomatosi

Per determinare la malattia, è necessario un esame completo del paziente. Misure diagnostiche:

  • Anamnesi di lamentele e sintomi nel paziente;
  • Analisi delle malattie familiari associate al tratto gastrointestinale;
  • Esame del retto con metodo rettale digitale;
  • Esame del sangue espanso (livello di emoglobina, globuli bianchi, globuli rossi, ESR);
  • Analisi fecale;
  • Fibrogastroduodenoscopy. Il metodo di FGDS esamina la mucosa dello stomaco, il duodeno, l'esofago, il sanguinamento di questi organi è determinato;
  • La colonscopia è un metodo di esame visivo dell'intestino crasso mediante un dispositivo ottico;
  • Imaging a risonanza magnetica: consente di studiare l'organo in proiezione tridimensionale per 30 minuti;
  • Esame a raggi X dello stomaco attraverso l'introduzione di un mezzo di contrasto;
  • Esame ecografico (consente di esaminare lo stomaco).

La gravità della malattia è un criterio decisivo per determinare la prognosi e il regime di trattamento. Per caratterizzare il grado anatomico della malattia, è necessario determinare i seguenti sintomi:

  • Tumore: grado di tumore primario;
  • Nodo: condizione dei linfonodi;
  • Metastasi: assenza / aspetto di metastasi distanti;
  • Graduazione: determinazione del grado di differenziazione del tumore, grado di alterazioni del tessuto rispetto allo stato dei tessuti;
  • Classificazione: assenza / tumore residuo dopo il trattamento (terapia).

Il rischio di sviluppare il cancro è determinato dalle dimensioni del polipo. Gli adenomi fino a 1 cm di diametro - un rischio dell'1%, fino a 2 cm - un rischio del 10% in più e una dimensione superiore a 2 cm di diametro aumenta il rischio di cancro del 40%. Il rischio di trasformazione maligna si basa sull'istologia. Il più alto rischio nel tipo villo. Il 75% degli adenomi si forma nella metà sinistra del colon. I polipi maligni possono diffondere le cellule tumorali ad altri organi.

Un esame completo del paziente utilizzando questi metodi consente di diagnosticare accuratamente la malattia e prescrivere un ciclo di trattamento e misure preventive.

Gradi di displasia

Ci sono alcune ragioni per lo sviluppo dell'adenoma tubulare-villo del colon con displasia. Le patologie in tutti i reparti dell'intestino crasso compaiono con effetti che provocano la crescita di tumori benigni. Le ragioni includono alti livelli di grassi animali negli alimenti.

L'adenoma tubulare del colon sigmoideo viene trasmesso ed ereditario. Le persone con una predisposizione genetica hanno maggiori probabilità di sviluppare patologie. La malattia diventa spesso maligna. La causa della formazione è chiamata malattie croniche e acute del tratto gastrointestinale, tra cui la malattia di Crohn, la colite ulcerosa, la comparsa di emorroidi e altri.

Di grande importanza è lo stile di vita e l'ambiente del paziente. Fattori come l'esposizione alle radiazioni, l'abuso di alcol, il fumo influiscono negativamente sulla motilità intestinale e sul tratto digestivo. Si consiglia di escludere dalla dieta alimenti che causano fermentazione, bevande gassate, prodotti da forno.

Molto spesso, il decorso della malattia, in particolare l'adenoma intestinale tubulo-villo, è accompagnato da displasia, la cui progressione è divisa in tre fasi:

  • Espresso debolmente (1 grado) - ha un leggero ispessimento dello strato epiteliale. A causa dell'attività mitotica delle cellule, si osserva un processo infiammatorio.
  • Medio (2 gradi) - le cellule tumorali con displasia moderata di 2 gradi acquisiscono dimensioni e forme diverse.
  • Grave (3 gradi) - una grande metà delle cellule epiteliali sono cellule alterate, che hanno ancora più differenze nelle forme e nelle dimensioni.

Inoltre, la displasia può essere altamente differenziata e poco differenziata. Il villo adenoma con displasia è una condizione precancerosa e, pertanto, è spesso confuso con un processo maligno.

La gravità dell'adenoma del colon è determinata in base al tipo di displasia, ovvero alla possibilità della sua trasformazione in una malattia oncologica. L'adenoma tubulare del colon con displasia di grado 1 è caratterizzato da una divisione cellulare semplice e non atipica. In questo caso, non ci sono cambiamenti nella loro struttura o tra i livelli. I sintomi della malattia sono assenti. La dimensione dei polipi non supera i 10 mm.

C'è un basso grado di probabilità che un tumore si sviluppi in uno maligno. Allo stesso tempo, la copertura cellulare del tessuto si ispessisce e si osserva la scissione dello strato basale. Questo è l'unico tipo di adenoma in cui è possibile un farmaco. È accompagnato da regolari misure diagnostiche per monitorare l'efficacia del trattamento..

L'adenoma tubulare del colon con displasia di 2 ° grado è espresso da un moderato cambiamento nelle strutture cellulari di natura atipica. Il tasso di divisione cellulare è aumentato, non ci sono confini tra i livelli. Questo grado è caratteristico dell'adenoma tubulare-villo. I polipi raggiungono un diametro di 20-30 mm. Appoggiato su una gamba larga.

È molto probabile che un adenoma con displasia di grado 3 entri in un tumore maligno ed è difficile da trattare.

Metodi di trattamento

Il trattamento dipende dalla condizione, dalle dimensioni, dalla molteplicità (singola, poliposi di gruppo), dal tipo di neoplasia. I polipi adenomatosi vengono rimossi chirurgicamente. Questo è l'unico vero trattamento..

I piccoli polipi vengono rimossi usando la coagulazione al plasma di argon (APC). Questo metodo elettrochirurgico consente di agire sui polipi senza danneggiare il tessuto sano della mucosa, è la prevenzione del sanguinamento intestinale.

Dopo il trattamento chirurgico della malattia, è necessario andare regolarmente dal medico, sottoporsi a esami di controllo per la ricaduta della malattia. Se i sintomi riappaiono, consultare immediatamente un medico per prevenire complicazioni..

Trattamento alternativo

Metodi alternativi di trattamento sono adatti per le neoplasie benigne e sono più probabilmente un modo per prevenire la malattia. Utilizzare la medicina tradizionale solo dopo la diagnosi e con il permesso del medico curante.

Metodi diagnostici

Per diagnosticare la poliposi, vengono utilizzati metodi di ricerca endoscopica e istologica. In primo luogo, il medico effettua un esame fisico del paziente, fa un'anamnesi e invia a esami generali:

  • Ultrasuoni dell'addome,
  • ECG,
  • Analisi del sangue generale,
  • Esame del sangue biochimico.

Se, in base ai risultati degli esami, esiste il sospetto di poliposi, il medico prescriverà una colonscopia o una polipectomia. In caso di controindicazioni per la colonscopia, viene eseguita una colonscopia virtuale, in cui non utilizza un endoscopio, ma metodi di imaging al computer (MRI o CT).

Esame ecografico dell'addome

Misure preventive

I polipi intestinali possono verificarsi in qualsiasi persona. Seguire le regole ti aiuterà a sentirti meglio ea mantenere una buona salute..

  • Il consiglio più importante è una corretta alimentazione. Si consiglia di mangiare cibi sani: verdure, frutta, carne povera di grassi, pesce al vapore, prezzemolo, kefir, ricotta, prodotti facilmente digeribili. Escludere cibi grassi, piccanti, fritti, prodotti da forno, bevande gassate, pasticceria dal menu.
  • Mangia piccoli pasti, evita di mangiare troppo.
  • Utilizzare un'assunzione giornaliera di liquidi.
  • Monitorare peso e colesterolo nel sangue.
  • È necessario trattare la costipazione.
  • Trattamento delle malattie gastrointestinali.
  • Smettere di fumare e fumare.
  • Esercizi fisici.
  • In età avanzata, non dimenticare di controllare regolarmente le feci per il sangue occulto, visitare un medico e condurre un esame ogni sei mesi.
  • Se vedi segni, non esitare ad andare in ospedale.

Se hai avuto la rimozione chirurgica di polipi, controlla attentamente la tua salute, consulta un medico in modo tempestivo e conduci il trattamento. La prevenzione ti aiuta a proteggerti dalle complicazioni della malattia..

I polipi del colon sono neoplasie che compaiono nel lume del colon, crescendo dallo strato interno e dalla mucosa intestinale. Questi "tumori" sono per lo più benigni, ma con una predisposizione alla malignità (degenerazione in maligna). Prima viene identificata la patologia, maggiori sono le possibilità di una cura completa ed eliminazione del rischio di sviluppare oncologia. Ma, per cercare aiuto in tempo, è necessario sospettare un simile problema: un polipo del colon. Cosa devi sapere sui polipi del colon?

Quadro clinico


Polipo del colon - una malattia abbastanza comune. Sulla base delle ultime statistiche mediche, dal 15 al 20% della popolazione adulta del pianeta affronta un problema simile. Spesso, la sua identificazione avviene per caso, durante studi diagnostici (endoscopici, radiologici o ecografici) riguardanti reclami completamente diversi.

I sintomi nelle prime fasi sono praticamente assenti o così lubrificati che il paziente non ci presta attenzione. Se si verificano ancora segni di patologia, sono specifici. Molti problemi gastrointestinali sono caratterizzati da sintomi simili..

Le manifestazioni vive della malattia nelle prime fasi sono assenti. Una persona può solo sospettare che qualcosa non andasse sentendo disagio o lieve dolore.

Inoltre, dalla localizzazione della neoplasia, saranno presenti tali sintomi:

  • il disagio e il dolore sul lato destro dell'addome in basso indicano la formazione di un polipo nella parte ascendente del colon;
  • pesantezza, dolore sul lato sinistro indica la localizzazione di una formazione patologica nel colon discendente;
  • il disagio nell'addome medio indica che nella regione del colon trasverso il polipo inizia ad aumentare di dimensioni.

Tali manifestazioni possono essere completamente assenti se il polipo è singolo.

Ma con la crescita della neoplasia, si uniscono altri sintomi, che inoltre non saranno troppo specifici:

  1. Deterioramento (minore nelle prime fasi) delle condizioni generali. Diminuzione delle prestazioni, aumento della fatica, mal di testa e vertigini sono spesso assunti dai pazienti per manifestazioni di superlavoro.
  2. Quindi i dolori addominali si uniscono quando le neoplasie iniziano ad aumentare di dimensioni. Sono aggravati dall'impulso di defecare, mentre le feci, avanzando verso l '"uscita", incontrano un ostacolo e feriscono il polipo.
  3. La diarrea si alterna a costipazione. Con la sconfitta del dipartimento discendente, può verificarsi nausea, raggiungendo il vomito.
  4. Nelle feci ci sono muco e sangue. Più basso è il polipo, più luminose saranno le strisce insanguinate. Più alto è il più scuro.
  5. La poliposi del colon (polipi multipli) in alcuni casi può portare a ostruzione intestinale, intussuscezione (introduzione di una sezione dell'intestino in un'altra). In presenza di polipi "sulle gambe" è possibile la loro uscita insieme alle feci.

Previsioni dopo l'intervento chirurgico

Se l'adenoma intestinale è stato rilevato in una fase precoce, il rischio di recupero è elevato. Sono escluse la ricaduta e le complicanze. Per il trattamento vengono utilizzati sia metodi conservativi che interventi chirurgici..

Nelle fasi avanzate della malattia, il trattamento sarà lungo e difficile. Aumenta il rischio di cellule cancerose, infezioni e infiammazioni. La dimensione dell'adenoma sta crescendo rapidamente, il benessere del paziente si sta deteriorando. Ci sono metastasi nel corpo. Il rischio di recidiva è estremamente elevato..

Al fine di curare la malattia, è necessario contattare il medico il più presto possibile, condurre test diagnostici completi del corpo. Non automedicare, in quanto può influire negativamente sulle condizioni degli organi interni. Una complicazione può essere l'adenoma intestinale con displasia dell'epitelio. Spesso c'è l'adenomatosi focale e l'adenomatosi polendocrina.

Ragioni per lo sviluppo della patologia

Sfortunatamente, la medicina moderna non ha ancora scoperto le vere cause delle neoplasie nell'intestino (così come molti altri processi simili). Questa è la principale difficoltà nell'attuazione di misure preventive e nella prescrizione di farmaci adeguati. L'unico modo per risolvere il problema oggi è rimuovere la neoplasia, a volte con un segmento dell'intestino.

Tra i fattori di rischio, si distinguono i seguenti:

  • eredità, chiamata poliposi familiare. In tali casi, la struttura patologica della mucosa intestinale o disturbi metabolici che provocano la formazione di polipi vengono trasmessi a una persona a livello genetico;
  • malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale di un decorso cronico. Questi includono proctite, colite, enterocolite. Particolarmente pericoloso in termini di formazione di polipi ovunque nel colon, la colite ulcerosa non è specifica e la malattia di Crohn;
  • patologie endocrine che portano a un cambiamento nello stato ormonale;
  • malattie autoimmuni in cui le funzioni protettive del corpo sono sorprendentemente riorganizzate e attaccano il proprio corpo, prendendo le proprie cellule per agenti stranieri. Anche queste patologie non sono completamente comprese;
  • cattive abitudini. L'abuso di bevande alcoliche porta a lesioni alla mucosa intestinale da parte di elementi chimici formati a seguito della lavorazione dell'alcool. Il fumo influisce negativamente anche sul lavoro non solo del tratto gastrointestinale, ma anche di tutto il corpo, "fornendo" sostanze cancerogene;
  • situazioni stressanti, frequente permanenza in condizioni di disagio psicologico e sovraccarico emotivo.

Classificazione

Secondo la sua struttura istologica, si verifica una neoplasia nell'intestino o altra localizzazione:

  • polipo tubolare - la varietà più comune, raramente si trasforma in cancro;
  • polipo villo - coperto di villi, formato su un piccolo gambo e sembra un'infiorescenza di cavolfiore;
  • polipo misto - ha le caratteristiche dei due tipi di istruzione sopra elencati.

In base al loro numero, i polipi adenomatosi sono:

  • single - maligno nell'1–4% dei casi e presenta la prognosi più favorevole;
  • multiplo - diviso in gruppo e sparso, degenerato nel 20% dei casi;
  • diffusa - può includere centinaia di piccole neoplasie, la cui tendenza alla malignità è dell'80-100%.
  • polipi semplici - nella ghiandola, che sono separati da uno strato di tessuto connettivo;
  • polipi proliferanti - includono ghiandole che non secernono muco.

La localizzazione del polipo adenomatoso dello stomaco avviene:

In base alla dimensione, si distinguono questi tipi di polipi:

  • piccolo - non superare 0,5 centimetri, non rappresentano un pericolo, poiché non maligni;
  • medie - le dimensioni variano da 1 a 3 centimetri;
  • grande: può raggiungere 5 o più centimetri.


Tipi di polipi adenomatosi

Varietà di patologia

La divisione in classi di neoplasie nell'intestino crasso (in particolare, la sua parte del colon) ha richiesto molto tempo; sono state prese in considerazione varie caratteristiche di questi processi. Secondo i classificatori internazionali, sono accettate le seguenti divisioni.

Il secondo gruppo comprende tumori villi. Il terzo gruppo comprende polipose diffuse: pseudo-poliposi familiare (vera) e secondaria.

Ora considera più in dettaglio alcuni tipi di neoplasie che vengono diagnosticate più spesso..

È necessario saperlo per cercare aiuto nel tempo, presentare tutti i possibili rischi di complicanze e degenerazione delle neoplasie:

  1. I polipi giovanili sono più comuni nell'infanzia. Una caratteristica di tali neoplasie è il loro aspetto: assomigliano a un grappolo d'uva, in cui ogni singolo polipo "poggia" su una zampa corta. Di norma, la mucosa del retto è interessata. Il colore è più intenso rispetto al resto della mucosa. Tali tumori non hanno la capacità di degenerare in maligni.
  2. Alcuni esperti non attribuiscono polipi iperplastici alla classe dei tumori, poiché la sezione della mucosa mantiene completamente tutte le funzioni. Ma queste sono neoplasie molto piccole che si trovano direttamente sulla superficie dell'intestino, non hanno una gamba specifica e assomigliano a un ispessimento. Maligno estremamente raro.
  3. I polipi adenomatosi sono il tipo più comune di patologia. Con un aumento della neoplasia di oltre 2 cm, la degenerazione in un tumore canceroso si verifica nel 50% dei casi. Hanno l'aspetto di una formazione ghiandolare liscia sia sulla gamba che senza di essa..
  4. Il tipo villo di neoplasia rinasce nel 30% dei casi. Il tumore è coperto di villi; in base ai sintomi, è caratterizzato dalla presenza di inclusioni mucose e sanguinanti nelle feci, dolore nell'addome, alternando diarrea e costipazione.
  5. La forma lobata è la più grande per distribuzione e grado di degenerazione. Principalmente localizzato nel sigmoide e nel retto. Una caratteristica di queste neoplasie è il rilascio di una grande quantità di muco (fino a 1,5 l). Il sangue nelle feci è presente in tutti i pazienti. I restanti sintomi sono classici per tutti i tipi di polipi..

Per fare una diagnosi e determinare la natura della neoplasia, è possibile utilizzare metodi diagnostici come un esame digitale del retto, sigmoidoscopia, colonscopia, irrigoscopia, risonanza magnetica degli organi pelvici e biopsia della neoplasia..

L'attenzione al proprio corpo è la chiave per la salute. Dopotutto, una malattia rilevata tempestivamente è più facile da eliminare rispetto al suo stadio trascurato..

La poliposi del lume del colon è un tumore costituito da cellule dello strato epiteliale ghiandolare. Nella maggior parte dei casi clinici, i polipi sono benigni, tuttavia, la tendenza alla malignità aumenta significativamente quando si verifica un polipo adenomatoso. La crescita eccessiva di molti clinici è vista come una condizione precancerosa che si sviluppa sullo sfondo di molteplici fattori esogeni ed endogeni. Di solito l'insorgenza della malattia non è accompagnata da alcun sintomo. La diagnosi tempestiva spesso si verifica per caso quando altri dipartimenti del tratto digestivo vengono esaminati per altre malattie.

Prevenzione delle malattie

Il tipo di polipi dipende da una serie di segni:

  1. La dimensione.
  2. Architettura.
  3. Funzionalità esterne.
  4. quantità.

Adenoma tubulare sezionale

  • Tipo tubulare di adenoma con displasia. La varietà più comune La localizzazione è possibile nel colon o nel sigma, anche nello stomaco. È caratterizzato dalla comparsa di piccoli tumori. Più spesso di un centimetro. La superficie del tumore è liscia con confini chiaramente definiti..
  • Villi. Si chiama così perché un tumore si forma dai villi che ricoprono la mucosa gastrointestinale. Tipo di malattia pericolosa. Ciò è dovuto alla rapida progressione della malattia, che attiva i processi oncologici nel corpo. Le neoplasie hanno una struttura morbida e una superficie vellutata. Può formarsi nel cieco.
  • Tubolare-villi. Nella pratica medica, si nota abbastanza raramente. La dimensione del tumore con una varietà dettagliata di adenoma raggiunge i 2,5 cm.

L'adenoma papillare può svilupparsi negli organi con epitelio ghiandolare. Caratterizzato da escrescenze papillari.

È importante stabilire il tipo di malattia durante la diagnosi. Quindi sarà possibile prevenire possibili complicazioni.

L'adenoma dentellato progredisce rapidamente. Le cellule che si deformano durante lo sviluppo della malattia entrano negli strati più profondi del tessuto. Per evitare ciò, dovresti visitare regolarmente il tuo medico ed eseguire i test necessari. È inoltre necessario monitorare attentamente i cambiamenti nel corpo per la diagnosi della malattia e il successo del trattamento.

Nelle fasi iniziali, è difficile diagnosticare un adenoma a causa dell'assenza di sintomi. Spesso la presenza di neoplasie nel colon o nel cieco viene rilevata durante una visita medica. Se c'è almeno un segno di adenoma, è necessario consultare immediatamente un medico e sottoporsi agli studi clinici necessari in futuro. La diagnosi della malattia è possibile utilizzando i seguenti metodi:

  • Palpazione del retto. Viene eseguito prima di tutto. È necessario determinare la dimensione e la consistenza del tumore. Per palpazione, sono anche escluse altre possibili malattie gastrointestinali..
  • Esame del sangue. Il paziente dona sangue per i marker tumorali.
  • Colonscopia Il colon all'interno viene esaminato..
  • Endoscopia È in fase di studio una sezione separata del colon..
  • Sigmoidoscopia. Viene determinato il metodo clinico in cui viene studiato l'ano e la possibile presenza di altre malattie.
  • Irrigoscopy. I raggi X aiutano a visualizzare un polipo maligno e a stabilire la localizzazione.

Inoltre, vengono eseguiti studi istologici. Quando la diagnosi è confermata, viene prescritto un trattamento appropriato..

Prevenire l'adenoma è molto più facile che trattarlo. Le misure per prevenire la malattia sono ridotte all'attuazione di raccomandazioni generali, poiché la causa esatta non è nota. Ciò comprende:

  • Rifiuto di cattive abitudini.
  • Nutrizione corretta ed equilibrata.
  • Uso di dispositivi di protezione durante la manipolazione di sostanze tossiche.
  • Condurre uno stile di vita attivo.
  • Trattamento delle malattie dell'apparato digerente.
  • L'eccezione di eccesso di cibo e snack in fuga.
  • Rispetto della dieta, se ci fosse una diagnosi e un trattamento dell'adenoma.
  • Esami medici sistematici e studi clinici preventivi.

Adenoma - un tumore con un carattere benigno, in grado di diventare maligno sotto l'influenza di vari fattori.

Per prevenire la malattia, è necessario controllare regolarmente la presenza di sangue latente nell'intestino. Ciò è particolarmente vero per i pazienti che hanno raggiunto l'età di 40 anni. Nel caso di diagnosi precoce dell'adenoma, è necessario un esame mensile da uno specialista per prevenire il decorso maligno della malattia.

È importante condurre uno stile di vita sano e fisicamente attivo. Il consumo di grassi animali dovrebbe essere accompagnato da un gran numero di alimenti contenenti fibre. La quantità di carboidrati veloci, dolci e cibi grassi dovrebbe essere limitata..

La prognosi della malattia dipende da quando è iniziato il trattamento. Se la diagnosi è stata effettuata in tempo, è possibile un recupero completo. Se ci sono sintomi fastidiosi, è necessario consultare immediatamente un medico; i rimedi popolari e l'automedicazione possono danneggiare e provocare emorragie.

A seconda della struttura istologica, gli adenomi sono divisi in tre gruppi. Tra loro:

L'adenoma tubulo-villo del colon è considerato una variante maligna del decorso della malattia. La trasformazione in tumore avviene nel giro di poche settimane. Assegna il primo, il secondo e il terzo grado a tre gradi di cambiamento nella morfologia cellulare.

L'adenoma tubulare del colon con displasia di primo grado è considerato una condizione precancerosa. Diventa la base per la comparsa di un tumore maligno. Il paziente deve prestare attenzione ai sintomi, in base ai quali il medico curante determinerà la diagnosi. Nelle prime fasi, la dimensione dei polipi è di un centimetro, quindi non c'è sintomatologia. Un aumento della neoplasia porta alla comparsa di tali segni:

  • sanguinamento intestinale minore;
  • diffusione del sangue nelle feci;
  • la comparsa di pus e muco durante i movimenti intestinali;
  • lavoro disturbato del tratto gastrointestinale, diarrea e costipazione;
  • vomito e nausea;
  • violazione della funzione motoria del sistema digestivo;
  • debolezza generale;
  • mal di testa;
  • sensazione di un corpo estraneo nell'ano;
  • flatulenza e gonfiore;
  • prurito e bruciore nell'ano;

Il paziente avverte un grave disagio nell'addome, che si intensifica dopo aver mangiato. Forse una mancanza di appetito. Se non trattato, l'adenoma tubulare con displasia procede al secondo stadio. La morfologia e i processi biochimici nel corpo stanno cambiando. La malattia diventa spesso maligna, compaiono una serie di complicazioni. Pertanto, è necessario consultare un medico il più presto possibile. Si osserva la progressione della malattia.

Al fine di prevenire la malattia in una fase precoce, è necessario sottoporsi a esami preventivi in ​​modo tempestivo, in particolare sigmoidoscopia. Inoltre, vale la pena rinunciare a cibi grassi, è meglio includere più frutta e verdura nella dieta.

Ti offriamo la lettura di Nutrizione per prostatite e adenoma prostatico che è ciò che è possibile con la dieta

Un corso di terapia vitaminica aiuterà a prevenire la displasia intestinale, arricchendo il tuo corpo con vitamina E e C..

Ricorda, se inizi il trattamento in tempo, allora c'è la possibilità di cavartela senza un intervento chirurgico.

Adenoma dentato al microscopio.

L'adenoma rettale include tessuto ghiandolare e si collega alle pareti con una base larga o una gamba sottile. Una caratteristica delle neoplasie è che le loro cellule si dividono in modo anomalo (displasia). Con questo tipo, esiste un alto rischio di trasformazione in un ispessimento maligno. Di solito, le persone anziane sperimentano polipi nell'intestino. Ma appaiono per vari motivi:

  • malattie gastrointestinali (ad esempio croniche);
  • maggiore emotività, esposizione allo stress;
  • alimentazione impropria (cibi grassi malsani, fast food prevalgono nella dieta e frutta e verdura sono praticamente assenti);
  • l'alcol e il fumo aumentano il rischio di sviluppare la malattia;
  • mancanza di attività fisica, mancanza di esercizio fisico e sovrappeso;
  • fattore ereditario.

Polipo adenomatoso del colon, che questa è la natura e le caratteristiche della patologia

Il polipo adenomatoso familiare (altrimenti, adenoma, adenomatosi) si riferisce allo stadio precanceroso della trasformazione patologica della crescita. La base della degenerazione maligna delle cellule è un cambiamento nell'epitelio ghiandolare a livello genetico.

A differenza di altri tipi di poliposi, quando la neoplasia è una conseguenza dell'ipertrofia della mucosa intestinale (fattori multipli), l'adenomatosi ha un tipo di eredità autosomica dominante, che si forma già nei primi 2-3 anni di vita di un bambino. L'ecografia mostra adenomi sia singoli che multipli.

I polipi adenomatosi sono classificati secondo diverse forme principali:

  • Tubolare. Le lesioni pre-maligne sono lisce, dense, con bordi lisci, hanno una tinta rosa chiaro. Man mano che si sviluppano, i polipi tubolari acquisiscono una struttura lobata, una tinta rossa e aumentano di dimensioni.
  • Villi. La superficie delle escrescenze precancerose è rivestita da più processi a forma di ramo simili a villi. I polipi villi sono perforati da tutti i lati da un numero enorme di vasi sanguigni, che contribuisce alla nutrizione e alla rapida crescita. Il tessuto della crescita è molto rapidamente ferito, sanguina, è soggetto a infezioni e ulcerazioni. Nella pratica clinica, i tumori villi rappresentano quasi il 10% di tutte le malattie intestinali.
  • Il tubolare villo. La struttura del polipo comprende elementi sia villi che tubolari, ha una superficie ruvida, bordi lisci. Le neoplasie sono piuttosto dense, hanno dimensioni enormi e spesso portano a gravi complicazioni nella fase iniziale del loro aspetto. Il colore dell'epitelio che riveste la superficie del polipo corrisponde all'ombra delle pareti intestinali. Solo il 4-5% dei polipi misti è maligno e metastatizza.

La poliposi intestinale adenomatosa familiare si riferisce a patologie geneticamente determinate. La condizione diagnostica in 2 bambini per 12000 neonati. La formazione dei primi polipi si verifica in 13-17 anni e i primi segni sono avvertiti acutamente solo per 28-30 anni.

In assenza di trattamento, si verifica spesso la malignità del tumore dell'intestino colorettale. Codice ICD-10 - K 63.5.

Rischi e conseguenze

Dati gli alti rischi oncogenici, il principale pericolo di poliposi adenomatosa è la malignità del tumore, la metastasi per gli organi vicini e le strutture dei tessuti.

Altre conseguenze sono:

  • Lo sviluppo di anemia sideropenica (dovuta a sanguinamento cronico);
  • Deterioramento delle condizioni generali (affaticamento, riduzione delle prestazioni, sonnolenza);
  • Occlusione intestinale;
  • Sgabelli instabili;
  • Intossicazione cronica.

Un'altra complicazione è la formazione di tumori desmoidi delle strutture del tessuto vascolare e connettivo con il loro cambiamento fibroso. I fibromi desmoidi si formano nella parete anteriore del peritoneo, lo spazio retroperitoneale. Il mesentere dell'intestino crasso e piccolo, altri organi del tratto gastrointestinale subiscono cambiamenti.

Importante! Spesso i desmoidi sono la causa delle morti, anche nella fase precancerosa dei polipi adenomatosi..

Terapia postoperatoria

Alla fine del primo periodo postoperatorio, i pazienti sono costretti a sottoporsi a uno speciale restauro del corpo per diversi anni. Ciò è necessario per prevenire una ricaduta precoce o la comparsa di polipi nel tessuto preservato del colon..

Le principali misure postoperatorie sono:

  1. Terapia farmacologica sistemica - neutralizzazione e sollievo dei sintomi spiacevoli;
  2. Droghe locali: supposte, pomate per eliminare l'irritazione, prevenire le emorroidi;
  3. Dieta: viene prodotta individualmente tenendo conto delle caratteristiche del corpo.

Importante! Nel periodo di recupero, è necessaria una visita regolare al proctologo (almeno 2 volte l'anno), colonscopia. Tali eventi possono fermare il processo patologico nella fase iniziale..

Attenzione! L'uso di celidonia, baffi dorati, decotto di viburno, semi di zucca, prodotti dell'apicoltura e altra medicina alternativa può inibire l'attività dei farmaci, quindi è necessario consultare uno specialista prima di iniziare tale trattamento.

Polimene adenomatoso del colon sigmoideo

Il colon sigmoideo è una sezione del colon che ha la funzione di assorbire l'acqua dal cibo consumato. Anatomicamente, questo dipartimento è presentato sotto forma di sigma - le lettere dell'alfabeto greco, da cui ha preso il nome. La localizzazione del polipo adenomatoso può concentrarsi nel colon sigmoideo.

Il tessuto di proliferazione patologica è costituito da epitelio ghiandolare-vascolare, la superficie del polipo è rivestita da uno strato mucoso. I polipi possono essere localizzati o multipli, su una gamba con un corpo sferico o piatta con una base larga.

Indipendentemente dalla struttura e dal tipo di un polipo adenomatoso, viene prescritta la chirurgia manipolativa. Come nel caso delle crescite sulle pareti del colon, i metodi conservativi di trattamento e la medicina tradizionale sono inefficaci.

I principali metodi chirurgici sono:

  • La polipectomia è un metodo classico con l'asportazione di un accumulo da un ciclo di elettrodi;
  • Sezione transanale: il polipo viene tagliato insieme al tessuto modificato usando uno specchio, un morsetto e un bisturi;
  • Endoscopia: l'introduzione di un rettoscopio per rimuovere escrescenze situate a non più di 20 cm dall'ano;
  • La resezione - viene eseguita in un caso grave, quando si notano escrescenze ulcerate multiple.

Il decorso grave della malattia di solito comporta la rimozione di una parte o di tutto il colon sigmoideo, seguita dalla formazione di una colostomia. La specificità dell'intervento chirurgico è determinata dalla quantità di patologia, dalla sua natura e dalle caratteristiche dello sviluppo della malattia.

L'adenomatosi ereditaria del colon è una malattia grave che richiede una diagnosi regolare. La prognosi per l'adenoma del colon è relativamente favorevole con la rimozione tempestiva del tessuto patologico e la prevenzione della ricaduta della formazione di focolai di cancro.

Che cos'è un polipo adenomatoso dell'utero, leggi in questo nostro articolo.

Puoi fissare un appuntamento con un medico direttamente sulla nostra risorsa.

Si distinguono i seguenti metodi chirurgici:

  1. escissione transale;
  2. rimozione laparoscopica;
  3. laparotomia;
  4. resezione.

Il primo metodo di intervento chirurgico viene utilizzato se la neoplasia si trova nel retto vicino all'ano. La chirurgia laparoscopica viene eseguita utilizzando uno strumento chirurgico speciale, un anoscopio. Fai delle forature nella parete addominale.

Il terzo metodo esegue anche un'incisione nella parete addominale, dopo di che vengono rimossi gli adenomi.

Con interventi chirurgici come la resezione, l'adenoma viene rimosso insieme a parte dell'intestino. L'operazione è necessaria per le neoplasie maligne.

Tutti i tipi di intervento chirurgico devono essere eseguiti in anestesia generale. Prima della procedura, l'intestino viene pulito con un clistere o lassativi. Dopo l'intervento chirurgico, l'area interessata viene cauterizzata con un elettrodo per evitare sanguinamenti e infezioni..