7 segni di cancro ai polmoni

Melanoma

Per tumore polmonare si intende un tumore epiteliale maligno. Le forme della malattia si distinguono per la diffusione delle metastasi, la tendenza a riprendere le manifestazioni della malattia in una fase precoce e la diversità clinica generale.

Molto spesso, i primi sintomi del cancro del polmone non causano ansia nei pazienti, non differiscono nel carattere. Questi includono:

  • tosse non sistematica;
  • fatica;
  • diminuzione dell'appetito;
  • una forte riduzione del peso corporeo;
  • nelle fasi più avanzate, è connessa una tosse con striature di sangue, respiro corto;
  • quando le metastasi raggiungono organi e tessuti, si osserva dolore.

Possiamo dire che la presenza di qualsiasi segno determinante di cancro è praticamente assente, cioè è quasi impossibile diagnosticare la malattia rintracciando i primi segni di cancro ai polmoni. Ciò è giustificato dal fatto che i polmoni sono completamente privi di terminazioni nervose e la presenza del 26% di tessuto polmonare sano è sufficiente per fornire al corpo la giusta quantità di ossigeno. La crescita del tumore dura più di un anno - questo è un lungo processo che può richiedere fino a dieci anni..

Esistono diverse fasi nello sviluppo del cancro del polmone:

  • Stadio biologico - il tempo dalla formazione di un tumore ai primi segni sugli esami radiografici.
  • Lo stadio asintomatico è l'assenza di sintomi, ci sono segni di cancro che possono essere rilevati dai raggi X.;
  • Stadio clinico: compaiono i primi sintomi del carcinoma polmonare.

Nei primi due periodi di insorgenza del processo oncologico, il paziente non nota ancora un deterioramento della salute. Il trattamento e l'aiuto profilattico sono raramente ricercati in questa fase, quindi la diagnosi tempestiva in una fase precoce è considerata difficile.

I primi segni di cancro ai polmoni si manifestano con una semplice diminuzione dell'attività del paziente, una rapida affaticamento da normali attività quotidiane, perdita di interesse, stato depresso, riduzione delle prestazioni e comparsa di debolezza.

Man mano che progredisce, il cancro si maschera spesso come bronchite, infiammazione delle vie aeree, infezioni virali, polmonite, ecc. C'è un aumento sistematico della temperatura corporea, il ripristino del regime e di nuovo un aumento della febbre. L'assunzione di farmaci durante il trattamento interrompe il sintomo di malessere, ma il processo viene ripetuto periodicamente per diversi mesi. Questi sintomi del carcinoma polmonare fanno consultare un medico i pazienti che sono almeno un po 'preoccupati per la propria salute, ma in questa fase è abbastanza difficile identificare un tumore.

La comparsa di respiro corto, insufficienza polmonare, problemi al ritmo cardiaco, dolore toracico indicano la presenza di cancro ai polmoni e già nel secondo o terzo stadio. Ciò è dovuto alla vasta perdita di interi lobi polmonari a causa del processo respiratorio, che indubbiamente porta con sé conseguenze che incidono sulla salute del paziente.

Per quanto riguarda la tosse, nella fase iniziale della malattia è raro e secco e ricorda una tosse, senza espettorato (se il cancro centrale). Inoltre, la tosse disturba sempre di più il paziente, diventa a scatti. Quando appare sangue nell'espettorato, una persona di solito consulta immediatamente un medico.

Insieme a strisce di sangue nell'espettorato, la maggior parte dei pazienti ha dolore toracico, precisamente dal lato in cui il tumore viene successivamente rilevato.

Un'altra prova dello stato avanzato del tumore è la difficoltà nel passaggio del cibo attraverso l'esofago, che ricorda un'infiammazione mascherata dell'esofago. Ciò è dovuto al fatto che l'esofago è limitato dalle metastasi nei linfonodi, il che porta a una violazione del facile movimento del cibo.

Quando le metastasi raggiungono i nervi intercostali, molti dolori si intensificano. L'intensità della soglia del dolore dipende anche da quanto è coinvolto il processo nella cassa toracica.

Vale la pena notare che spesso i sintomi del cancro del polmone non sono direttamente correlati a questo organo, indicano il quarto stadio del cancro del polmone, quando le metastasi si diffondono agli organi o ai tessuti vicini, interrompendo il loro normale funzionamento. Ciò porta al fatto che i pazienti si rivolgono a un cardiologo, un terapista, un oculista, un ortopedico e altri specialisti di profilo ristretto, senza sospettare la vera causa del disturbo.

Carcinoma polmonare periferico: i principali sintomi e i primi segni

Questa forma della malattia progredisce a lungo senza sintomi, il che complica notevolmente il processo di identificazione della malattia. Il tumore cresce in organi che si trovano nelle vicinanze e sta rapidamente aumentando di volume. I primi segni di cancro ai polmoni di questo tipo sono dolori al petto periodici e mancanza di respiro. Maggiore è la mancanza di respiro nel paziente, maggiore è la dimensione del tumore nel corpo. Vale la pena notare che nella maggior parte dei pazienti con cancro si osserva mancanza di respiro e in uno su dieci è uno dei primi sintomi.

Il dolore al petto di tipo costante o transitorio preoccupa quasi la metà dei pazienti. Molto spesso, il dolore toracico è localizzato sul lato in cui si trova il tumore.

Carcinoma polmonare a piccole cellule - difficoltà di diagnosi precoce

Questa forma di cancro, che si riferisce all'istologia, è caratterizzata dalla penetrazione precoce delle metastasi nei tessuti e negli organi ed è quasi sempre maligna. Il carcinoma polmonare a piccole cellule si verifica raramente, ma si manifesta per intossicazione e mancanza di respiro.

Carcinoma polmonare - sintomi e segni nelle donne e negli uomini

In rapido sviluppo, questa terribile malattia distrugge la vita di uomini e donne. La comparsa di segni vividi solo nelle ultime fasi del suo sviluppo riduce le possibilità di correzione del paziente. È importante conoscere i sintomi del cancro prima di iniziare il trattamento..

I primi segni di cancro ai polmoni

La malattia si sviluppa in segreto per molto tempo. Il tumore inizia a formarsi nelle ghiandole e nelle mucose, ma le metastasi crescono molto rapidamente in tutto il corpo. I fattori di rischio per le neoplasie maligne sono:

  • inquinamento dell'aria;
  • fumatori;
  • infezione virale;
  • cause ereditarie;
  • condizioni di produzione dannose.

I segni della malattia all'inizio non causano paura: sono simili all'infiammazione del sistema respiratorio. I primi sintomi del cancro del polmone includono:

  • fatica;
  • diminuzione dell'appetito;
  • tosse secca;
  • leggera perdita di peso;
  • fatica
  • aumento della temperatura;
  • sudorazione
  • calo delle prestazioni;
  • alitosi.

Questo organo ha una peculiarità - non ci sono terminazioni nervose, quando esposto al quale è probabile la comparsa del dolore - all'inizio della malattia non viene osservato. La complessità della diagnosi di questo periodo è associata a:

  • la posizione della neoplasia sotto il tessuto osseo;
  • la somiglianza della densità di cellule sane e malate;
  • mancanza di linfonodi visibili che segnalano un problema.

Tumore del polmone allo stadio 4 - sintomi prima della morte

Un tumore può crescere ad alta velocità e portare alla morte in un anno. La ragione sta nell'assenza di segni specifici nelle prime fasi della malattia, quando è possibile il trattamento. Se si osserva il carcinoma polmonare allo stadio 4, i sintomi prima della morte sono molto pronunciati. Il periodo è caratterizzato da:

  • tosse di notte;
  • depressione;
  • sonnolenza cronica;
  • mancanza di appetito;
  • grave perdita di peso;
  • apatia;
  • delirio;
  • mancanza di concentrazione;
  • espettorato purulento con sangue;
  • difficoltà a deglutire;
  • gonfiore delle gambe;
  • forte mal di testa.

Come si manifesta il carcinoma polmonare allo stadio 4? I suoi sintomi dipendono dalla prevalenza di metastasi. Un paziente adulto diventa debole, nell'estremo grado di stanchezza. Vengono determinati i segni dell'oncologia polmonare dell'ultimo stadio, che portano alla morte:

  • macchie venose sulle gambe;
  • emorragia polmonare;
  • dolori al petto intollerabili;
  • soffocamento;
  • perdita della vista;
  • emorragie cerebrali;
  • impulso filamentoso.

Sintomi in diverse fasi

Come riconoscere il cancro ai polmoni? Il processo di sviluppo della malattia è generalmente diviso in 4 fasi, che hanno le loro caratteristiche. Nella prima fase, il cancro ai polmoni - i cui sintomi e segni sono debolmente espressi nelle fasi iniziali - è concentrato in un unico punto. Una piccola neoplasia è inferiore a 3 cm, non ci sono metastasi, le manifestazioni caratteristiche sono:

  • tosse secca;
  • debolezza;
  • perdita di appetito;
  • malessere;
  • aumento della temperatura;
  • mal di testa.

Nella seconda fase, i sintomi del cancro del polmone sono più pronunciati, che è associato alla crescita del tumore, alla sua pressione sugli organi vicini, alla comparsa delle prime metastasi ai linfonodi. La malattia si manifesta:

  • emottisi;
  • respiro sibilante durante la respirazione;
  • perdita di peso;
  • febbre;
  • aumento della tosse;
  • dolore al petto;
  • debolezza.

Nella fase 3, i sintomi sono più lievi, questo differisce dal quarto, che è accompagnato da un dolore insopportabile e termina con la morte. Il tumore è diffuso lontano, metastasi estese, i sintomi sono più intensi rispetto al secondo stadio. Compaiono segni di cancro:

  • aumento della tosse umida;
  • sangue, pus nell'espettorato;
  • respirazione difficoltosa
  • dispnea;
  • difficoltà a deglutire;
  • emottisi;
  • forte perdita di peso;
  • epilessia, disturbi del linguaggio, con forma di piccole cellule;
  • dolore intenso.

Emottisi

A causa della distruzione della mucosa dei bronchi, delle lesioni da un tumore dei vasi, i pezzi di tessuto iniziano a separarsi. L'emottisi con carcinoma polmonare è caratterizzata dalla comparsa di:

  • grossi grumi di colore rosso vivo;
  • singole piccole strisce di sangue;
  • gelatina color lampone;
  • emorragia polmonare - che porterà rapidamente alla morte.

sputo

L'escrezione sembra un denso muco trasparente, che si stacca con difficoltà quando appare questo sintomo per la prima volta. Con lo sviluppo di un tumore, l'espettorato nel cancro del polmone cambia. Potrebbe essere:

  • schiumoso, con strisce di sangue - con edema;
  • scarlatto brillante - accompagna la distruzione dei vasi sanguigni;
  • con pus: con lo sviluppo di complicanze;
  • simile alla gelatina di lamponi - accompagna la decomposizione dei tessuti.

Tosse: com'è

Questo sintomo caratteristico della malattia è una risposta all'irritazione dei recettori da parte di un tumore in espansione. Il carcinoma polmonare senza tosse non si verifica, ma la sua manifestazione cambia con lo sviluppo della neoplasia:

  • primo - senza causa, secco, prolungato, causando difficoltà respiratorie;
  • quindi - con l'aggiunta di espettorato - muco viscoso o liquido;
  • inoltre - la comparsa di pus, sangue nello scarico.

Poiché non ci sono terminazioni nervose nell'organo, la risposta alla domanda "fanno male ai polmoni con il cancro?" Sarà negativa. Tutto inizia con metastasi tumorali negli organi vicini. Il dolore si verifica a causa della pressione sulle terminazioni nervose in esse, può intensificarsi con tensione, ispirazione e avere il carattere:

  • pungendo;
  • con bruciore;
  • compressione;
  • con intorpidimento;
  • stupido;
  • cintura;
  • acute;
  • Locale.

Sintomi del carcinoma polmonare negli uomini

Poiché gli uomini sono a rischio, la malattia viene spesso diagnosticata con loro. Quando inizia il cancro, i sintomi e i primi segni sono offuscati. Tutto si svolge con la comparsa di una tosse prolungata senza causa. I segni di cancro ai polmoni negli uomini iniziano ad aumentare rapidamente, si verificano:

  • voce rauca;
  • dispnea;
  • diminuzione della vitalità;
  • fischio durante la respirazione;
  • gonfiore del viso;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • difficoltà a deglutire;
  • un aumento dei linfonodi ascellari;
  • depressione;
  • vertigini;
  • dolore durante l'inalazione;
  • mal di testa;
  • fatica.

Tra le donne

A differenza della malattia degli uomini, i primi sintomi del cancro ai polmoni nelle donne - la voglia di tossire - iniziano prima. Nelle prime fasi, sono anche assenti. I sintomi iniziano con una tosse secca, che si trasforma gradualmente in umido, con secrezioni mucose. Si sospetta il cancro quando:

  • mancanza di respiro con carichi leggeri;
  • perdita di peso;
  • mancanza di appetito;
  • peggioramento della deglutizione;
  • linfonodi ingrossati;
  • sangue nell'espettorato;
  • febbre
  • aumento della temperatura;
  • ittero - con danno epatico da metastasi.

Come diagnosticare il cancro ai polmoni

Per la diagnosi precoce delle malattie, alla popolazione adulta viene prescritto di eseguire un esame fluorografico una volta ogni due anni. Se vengono rilevati blackout, vengono eseguite ulteriori procedure per distinguere tra oncologia e tubercolosi. Come diagnosticare il cancro ai polmoni? Esistono diversi metodi:

  • Raggi X: il primo, accessibile e informativo in una fase iniziale;
  • tomografia computerizzata: determina le dimensioni e la posizione del tumore, aiuta a vedere le metastasi lontano dal focus della malattia.

Quando il paziente è controindicato ai raggi X, viene prescritta la RM. Durante l'esame vengono rilevati piccoli tumori, viene determinata la dimensione dei linfonodi interni.

I segni del cancro sono specificati con ulteriori studi:

  • esame del sangue per marcatori tumorali;
  • broncoscopia: rivela violazioni dei lumi dei bronchi, ha la capacità di prendere materiale per una biopsia, determina la presenza di un tumore;
  • la biopsia tissutale è una tecnica accurata per rilevare l'oncologia, ma dopo tale intervento è probabile che la crescita delle cellule tumorali acceleri.

Tumore ai polmoni

Il cancro del polmone è una malattia accompagnata dallo sviluppo di un tumore maligno nei polmoni..

Il carcinoma polmonare, i cui sintomi possono essere assenti per lungo tempo, si manifesta principalmente a causa del fumo e la sua individuazione, proprio a causa dell'assenza di sintomi, senza metodi profilattici per esaminare l'area in esame, spesso si verifica già in fasi gravi del processo.

Per abbinare il mondo e le statistiche del cancro russo: il 12 percento dei pazienti russi con patologie tumorali soffrono proprio di cancro ai polmoni. Tra i casi fatali dovuti a tumori maligni, il cancro ai polmoni in Russia rappresenta il 15% dei casi. La situazione, secondo gli esperti, è vicina alla critica. È inoltre necessario identificare il fatto che il cancro al polmone è più una patologia maschile. Tra tutte le neoplasie maligne negli uomini, il cancro del polmone rappresenta ogni quarto caso, mentre nelle donne solo ogni dodicesimo.

Cause e fattori di rischio

Il fattore principale e attendibilmente dimostrato nello sviluppo del cancro del polmone è il fumo. Negli ultimi anni, una grande quantità di ricerca è stata condotta in questa direzione. Ora non ci sono dubbi: circa l'88% dei casi è in qualche modo legato al fumo.

Qual'è il segreto? Nell'effetto cancerogeno del fumo, che è dovuto alla presenza di bicarbonati aromatici policiclici nel fumo (prodotti di combustione del tabacco). Inoltre, il fumo di tabacco contiene ulteriori agenti cancerogeni, che includono derivati ​​della nicotina, ad esempio nitrosammine.

Secondo i dati recentemente pubblicati dall'OMS, il fumo aumenta il rischio di cancro ai polmoni nelle donne di 12 volte e negli uomini di 22 volte.

Non si può non menzionare il fumo passivo. Gli scienziati americani hanno scoperto che le persone che sono spesso in contatto con i fumatori, lo sviluppo del cancro è osservato il 32% più spesso. È stata inoltre trovata una relazione diretta tra l'insorgenza del cancro del polmone e l'aumento del numero di sigarette fumate al giorno (2 confezioni = aumento del rischio di 25 volte) e la durata del fumo. Relazione inversa osservata con la qualità del tabacco.

Tuttavia, non solo il fumo di tabacco ha un effetto cancerogeno. Oggi è dimostrato che sostanze come arsenico, berillio, amianto, idrocarburi, cromo e nichel sono anche in grado di provocare la crescita delle cellule tumorali. Non dimenticare le radiazioni. Questi sono gli agenti cancerogeni più comuni, infatti ce ne sono molti altri... Inoltre, molti di essi non sono ancora stati completamente studiati..

Pertanto, possono essere identificati 4 fattori più importanti:

  • fumatori;
  • Predisposizione genetica;
  • Fattori ambientali e condizioni di lavoro;
  • Malattia polmonare cronica.

Tipi di cancro

  1. Carcinoma polmonare a piccole cellule - si verifica nel 20% dei casi, ha un decorso aggressivo. È caratterizzato da una rapida progressione e metastasi, diffusione precoce (diffusione) delle metastasi ai linfonodi del mediastino.
  2. Carcinoma polmonare non a piccole cellule:
    • Adenocarcinoma - osservato nel 50% dei casi, si diffonde dal tessuto ghiandolare dei bronchi, più spesso nelle fasi iniziali senza sintomi. È caratterizzato da una produzione abbondante di espettorato..
    • Il carcinoma a cellule squamose si verifica nel 20-30% dei casi, si forma da cellule piatte nell'epitelio di bronchi piccoli e grandi, nella radice dei polmoni, cresce e metastatizza lentamente.
    • Il cancro indifferenziato è caratterizzato da cellule cancerose atipiche elevate.
  3. Altri tipi di cancro:
    • i carcinoidi bronchiali sono formati da cellule che producono ormoni (asintomatici, difficili da diagnosticare, a crescita lenta).
    • tumori dai tessuti circostanti (vasi sanguigni, muscoli lisci, cellule immunitarie, ecc.).
    • metastasi da tumori localizzati in altri organi.

Carcinoma polmonare a piccole cellule

Ha questo nome a causa della forma delle cellule, è anche chiamato tumore polmonare neuroendocrino. Appartiene alle forme più aggressive di cancro ai polmoni. Si verifica principalmente negli uomini fumatori di età superiore ai 40 anni. Il rilevamento di questa malattia non è superiore al 25% di tutte le varietà istologiche di cancro.

Caratteristiche biologiche del carcinoma a piccole cellule:

  • piccole dimensioni (solo due volte più grandi di un linfocita - cellule del sangue);
  • malignità;
  • crescita rapida, raddoppio attivo del volume entro 30 giorni, per confronto con altre forme di cancro - più di 100 giorni;
  • sensibilità dei recettori delle cellule tumorali alla chemioterapia e alla radioterapia.

Esistono diversi tipi di carcinoma a piccole cellule:

  • cellula di avena;
  • intermedio;
  • combinato.

I tumori a piccole cellule sono in grado di produrre alcuni ormoni (ACTH, antidiuretici, ormone della crescita).

I sintomi clinici del carcinoma a piccole cellule non sono fondamentalmente diversi dalle altre forme di carcinoma polmonare, con l'eccezione che la patogenesi si sta sviluppando rapidamente e le manifestazioni visibili al ricercatore sono scarse.

Carcinoma polmonare non a piccole cellule

Questo gruppo di malattie oncologiche differisce dalle piccole forme cellulari per caratteristiche istologiche. Manifestato clinicamente:

  • fatica;
  • sindrome polmonare (respiro corto, tosse, emottisi);
  • perdita di peso progressiva.

Include circa l'80% di tutti i pazienti con malattie maligne.

Esistono tre principali forme istologiche di carcinoma non a piccole cellule:

  • squamose;
  • cella grande;
  • adenocarcinoma.

La malattia è caratterizzata da un decorso subclinico di patogenesi fino allo stadio 2-3. Ad esempio, circa il 30% dei pazienti riconosce la diagnosi in 3 fasi, circa il 40% in 4 fasi.

La malattia è caratterizzata dal rapido decorso delle ultime fasi. Entro cinque anni, solo il 15-17% dei pazienti rimane in vita.

I primi segni di cancro ai polmoni

È più importante identificare la malattia nelle prime fasi dello sviluppo del tumore, mentre il più delle volte il decorso della malattia è asintomatico o basso sintomo.

I sintomi del carcinoma polmonare non sono specifici e possono manifestarsi in molte altre malattie, ma un complesso di sintomi può essere l'occasione per consultare un medico per ulteriori esami per il cancro.

A seconda dell'entità della lesione, della sua forma, posizione e stadio, i primi segni di cancro ai polmoni possono essere diversi. Tuttavia, ci sono una serie di sintomi comuni, in presenza dei quali si può sospettare:

  1. Tosse. Secco, frequente, pungente, parossistico, successivamente bagnato con abbondante secrezione di espettorato denso (mucoso o purulento).
  2. Dispnea. Si manifesta con uno sforzo fisico insignificante: più un tumore è colpito, più si manifesta mancanza di respiro. Possibile dispnea come ostruzione bronchiale, accompagnata da sibilo rumoroso.
  3. Emottisi. È raro e si manifesta nella comparsa di vene o coaguli di sangue nell'espettorato, è possibile un'abbondante scarica di espettorato schiumoso o gelatinoso, in rari casi sanguinamento abbondante, che può portare a una rapida morte del paziente.
  4. Dolore. Il dolore può essere diverso: da periodico a acuto parossistico e costante. Il dolore può essere somministrato a spalla, collo, stomaco. Inoltre, il dolore può intensificarsi con la respirazione profonda, la tosse. Il dolore non smette di assumere antidolorifici non narcotici. Dall'intensità del dolore, si può giudicare il grado di danno ai polmoni e ad altri organi del torace.
  5. Aumento della temperatura. Un sintomo comune di cancro. Può essere un sintomo temporaneo (come con l'ARVI) o ricorrente (a volte i pazienti non prestano attenzione a questo sintomo).
  6. Sintomi comuni Diminuzione dell'appetito, perdita di peso, affaticamento, disturbi del sistema nervoso e altri.

Sintomi del cancro del polmone

Le manifestazioni cliniche del carcinoma polmonare dipendono in modo significativo dalla posizione del nodo tumorale primario.

Carcinoma polmonare centrale

Un tumore originato dalla mucosa del grande bronco si manifesta abbastanza presto. Con la sua crescita, irrita la mucosa del bronco, provoca una violazione della pervietà bronchiale e della ventilazione del segmento, del lobo o dell'intero polmone sotto forma di ipoventilazione e atelettasia. Successivamente, germogliando tronchi nervosi e pleura, il tumore provoca dolore e alterazione dell'innervazione del nervo corrispondente (frenico, ricorrente o vago), nonché il quadro del coinvolgimento della pleura nel processo tumorale. Unire le metastasi porta alla comparsa di sintomi secondari dagli organi e dai sistemi interessati.

Quando il tumore cresce nei bronchi, appare una tosse, prima secca, quindi con espettorato leggero, a volte con una miscela di sangue. Si verifica ipoventilazione del segmento polmonare e quindi la sua atelettasia. L'espettorato diventa purulento, che è accompagnato da un aumento della temperatura corporea, malessere generale, mancanza di respiro. La polmonite da cancro si unisce, che è relativamente facile da curare, ma spesso si ripete. La polmonite da cancro può essere associata a polmonite da cancro, accompagnata da dolore.

Se il tumore germina il nervo di ritorno, la raucedine si unisce a causa della paralisi dei muscoli vocali. Il danno al nervo frenico provoca la paralisi del diaframma. La germinazione del pericardio si manifesta con dolore al cuore.

La sconfitta del tumore o delle sue metastasi della vena cava superiore provoca una violazione del deflusso di sangue e linfa dalla metà superiore del tronco, degli arti superiori, della testa e del collo. Il viso del paziente diventa gonfio, con una tonalità cianotica, le vene si gonfiano sul collo, sulle braccia, sul petto.

Carcinoma polmonare periferico

Un tumore periferico nella fase iniziale è asintomatico a causa dell'assenza di terminazioni dolorose nel tessuto polmonare. In futuro, il nodo tumorale cresce, i bronchi, la pleura e gli organi adiacenti germinano; successivamente, possono verificarsi decadimento e sanguinamento al centro del tumore.

Nel carcinoma polmonare si possono osservare i seguenti sintomi locali: tosse, escrezione di espettorato, raucedine, sindrome di gonfiore della vena cava superiore e spostamento del mediastino e sintomi di invasione del tumore degli organi vicini. Un quadro clinico particolarmente caratteristico, in connessione con la localizzazione, è la manifestazione del cancro dell'apice polmonare con sindrome di Pankost.

Con pleurite cancerosa, una sindrome di compressione del polmone da parte dell'essudato.

I sintomi comuni includono un deterioramento generale delle condizioni del corpo, caratteristica dello sviluppo di tumori maligni: intossicazione, mancanza di respiro, debolezza, perdita di peso, febbre. Nel carcinoma polmonare si aggiungono disturbi del metabolismo del calcio, dermatite e deformità delle dita come le bacchette.

Nelle fasi avanzate, sintomi di danno metastatico agli organi vitali, nonché processi di decadimento del tumore e del tessuto polmonare, ostruzione bronchiale, atelettasia ed emorragie polmonari pesanti che si uniscono al tumore,.

fasi

Di fronte al cancro del polmone, molti non sanno come determinare lo stadio della malattia. In oncologia, quando si valuta la natura e il grado della malattia del cancro del polmone, vengono classificate 4 fasi della malattia.

Tuttavia, la durata di ogni fase è strettamente individuale per ciascun paziente. Dipende dalle dimensioni della neoplasia e dalla presenza di metastasi, nonché dalla velocità della malattia.

  • Stadio 1: il tumore è inferiore a 3 cm e si trova all'interno dei confini di un segmento del polmone o di un bronco. Non ci sono metastasi. I sintomi sono difficili da vedere o per niente..
  • 2 - un tumore fino a 6 cm, situato all'interno dei confini di un segmento del polmone o dei bronchi. Metastasi singole nei singoli linfonodi. I sintomi sono più pronunciati, compaiono emottisi, dolore, debolezza, perdita di appetito.
  • 3 - il tumore supera i 6 cm, penetra in altre parti del polmone o nei bronchi vicini. Numerose metastasi. Ai sintomi si aggiunge sangue nell'espettorato mucopurulento, mancanza di respiro.

Come si manifestano gli ultimi 4 stadi del carcinoma polmonare?

In questa fase del tumore polmonare, il tumore si metastatizza in altri organi. La sopravvivenza a cinque anni è dell'1% per il carcinoma a piccole cellule e dal 2 al 15% per il carcinoma a piccole cellule

Il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • Dolori respiratori costanti con cui è difficile convivere.
  • Dolore al petto
  • Perdita di peso e appetito
  • Il sangue si coagula lentamente, si verificano spesso fratture (metastasi ossee).
  • La comparsa di attacchi di tosse grave, spesso con rilascio di espettorato, a volte con sangue e pus.
  • La comparsa di un forte dolore al torace, che indica direttamente un danno ai tessuti vicini, poiché non vi sono recettori del dolore nei polmoni stessi.
  • I sintomi del cancro comprendono ansimante e mancanza di respiro, se i linfonodi cervicali sono interessati, difficoltà a parlare.

Per il carcinoma polmonare a piccole cellule, che si sviluppa rapidamente e in breve tempo colpisce il corpo, ci sono solo 2 fasi di sviluppo:

  • stadio limitato, quando le cellule tumorali sono localizzate in un polmone e nei tessuti situati nelle immediate vicinanze.
  • fase estesa o estesa, quando il tumore si metastatizza nell'area esterna al polmone e ad organi distanti.

Diagnostica

La diagnosi del carcinoma polmonare viene effettuata in più fasi. Se vengono rilevati cambiamenti patologici (messa a fuoco, compattazione, diminuzione del volume polmonare, aumento del modello polmonare, ecc.) Alla fluorografia o alla radiografia degli organi toracici, le foto vengono scattate in proiezioni aggiuntive con un aumento multiplo delle diverse fasi del ciclo respiratorio.

Il paziente viene sottoposto a tomografia computerizzata per determinare la presenza di metastasi e le condizioni dei linfonodi..

La broncoscopia è un metodo di ricerca efficace, ma non con tutti i tipi di tumori. Quindi, è assolutamente inutile per rilevare il cancro periferico.

Se necessario, viene eseguito un esame broncologico endoscopico e, con il cancro periferico, la diagnosi può essere chiarita utilizzando una biopsia mirata transtoracica (attraverso il torace) sotto controllo radiografico.

Se tutti questi metodi non consentono di fare una diagnosi, ricorrere alla toracotomia (aprire il torace). In questo caso, viene eseguito un esame istologico urgente e, se necessario, il sito di crescita del tumore viene immediatamente rimosso. Quindi, la procedura diagnostica va immediatamente nel trattamento chirurgico della malattia.

Trattamento

I metodi standard per il trattamento del carcinoma polmonare sono:

  • rimozione chirurgica del tumore;
  • chemioterapia - l'introduzione di farmaci chimici per via endovenosa che inibiscono la crescita delle cellule tumorali.
  • radioterapia - esposizione a cellule alterate con tipi duri di radiazioni.

Applicare quanto sopra come unico metodo o in combinazione. Alcune forme, come il carcinoma a piccole cellule, non sono suscettibili di metodi chirurgici, ma sono sensibili alla chemioterapia.

Chemioterapia

Le tattiche della chemioterapia di massa sono determinate dalla forma della malattia e dallo stadio della carcinogenesi.

I citostatici comuni sono farmaci farmacologici con la capacità di sopprimere la crescita delle cellule tumorali: cisplatino, etoposide, ciclofosfamide, doxorubicina, vincristina, nimustina, paclitaxel, carboplatino, irinotecan, gemcitabina. Questi farmaci vengono utilizzati prima dell'intervento chirurgico per ridurre le dimensioni del tumore. In alcuni casi, il metodo ha un buon effetto terapeutico. Gli effetti collaterali dopo l'uso dei citostatici sono reversibili.

Recentemente introdotto nell'uso pratico:

  • trattamenti ormonali;
  • metodi immunologici (citochinetici) per combattere il cancro ai polmoni.

Il loro uso limitato è associato alla complessità della correzione ormonale di alcune forme di cancro. L'immunoterapia e la terapia mirata non consentono di combattere efficacemente il cancro nel corpo con un'immunità rotta.

Gli effetti della chemioterapia

Gli effetti collaterali possono includere nausea, vomito o diarrea e perdita di capelli. Inoltre, tutti i problemi accompagnano le piaghe sulla mucosa orale, c'è una sensazione di maggiore affaticamento. Inoltre, la funzione ematopoietica del midollo osseo soffre, i globuli bianchi e l'emoglobina diminuiscono, varie infezioni possono unirsi.

Esistono farmaci che minimizzano gli effetti collaterali, sono in grado di prevenire tutto, inclusa la nausea. Prima di usare i farmaci chemioterapici, è meglio raffreddare le radici dei capelli, questo effetto li influenza più che favorevolmente. Dopo che i farmaci sono stati cancellati, i capelli ricrescono e crescono ancora più velocemente di prima.

Come terapia aggiuntiva nel trattamento del cancro del polmone, ASD, che è un farmaco naturale. Solo prima di usare questo farmaco, una consultazione specialistica non sarà superflua, perché, come qualsiasi altro farmaco, ha le sue controindicazioni. L'ASD 2 stesso per il trattamento del carcinoma polmonare viene utilizzato internamente, ma è anche possibile l'uso locale..

Promettenti trattamenti contro il cancro ai polmoni

Radioterapia

  • Esposizione alle radiazioni visivamente controllata a una cellula cancerosa o tecnologia (IGRT). Consiste nell'irradiazione della cellula danneggiata, nella sua correzione istantanea dopo una sufficiente esposizione e nello spostamento del carico nell'area adiacente del tessuto danneggiato.
  • Esposizione alle radiazioni da contatto o tecnologia di brachiterapia. Consiste nella consegna al tessuto tumorale di sostanze speciali che aumentano l'effetto mirato sulle cellule danneggiate.
  • Tecnologia Smart Knife. Il principio è l'azione perfettamente accurata di un cyber knife sull'accumulo di cellule danneggiate.

Chemioterapia moderna

  • Etichettatura delle cellule tumorali (tecnologia PDT) con sostanze che aumentano la sensibilità all'esposizione laser esterna ed eliminano i danni ai tessuti sani.

Il principale svantaggio delle nuove tecnologie è che influenzano la patogenesi sviluppata, ma non prevengono le mutazioni patologiche.

operazione

Un trattamento chirurgico per il cancro ai polmoni può essere l'ultima goccia che un uomo che sta annegando può afferrare. Ma è possibile rimuovere il tumore con un intervento chirurgico, di solito nelle fasi 1 e 2 con NSCLC.

Inoltre, la chirurgia polmonare per il cancro viene eseguita in base ai fattori di prognosi della malattia, in cui viene preso in considerazione lo stadio della malattia, in conformità con la classificazione internazionale del TNM, a seconda della struttura cellulare del tumore e del grado della sua trasformazione maligna, della patologia concomitante e degli indicatori di organi e sistemi vitali. Può sorgere una domanda logica se il cancro del polmone viene trattato con un intervento chirurgico? Si può rispondere senza ambiguità, sì, solo in combinazione con altri metodi che si completano a vicenda.

Vale la pena notare che se la posizione anatomica del tumore può essere completamente rimossa, l'operazione non è sempre possibile a causa dello stato di salute del paziente. Con la MRL, la chirurgia è meno comune che non chiara con NSCLC, poiché i tumori a piccole cellule si trovano raramente nella stessa area.

La scelta dell'intervento dipende dalle dimensioni e dalla posizione del tumore.

Esistono diversi tipi di intervento chirurgico, i chirurghi aprono il torace ed eseguono:

  • resezione a cuneo del polmone (la parte di un lobo del polmone viene rimossa);
  • lobectomia - rimozione del lobo del polmone;
  • polmonectomia - rimozione del polmone completamente;
  • linfoadenectomia - rimozione dei linfonodi.

La rimozione del polmone dal cancro è una procedura piuttosto complicata e ansiosa e le conseguenze possono essere le più imprevedibili. Durante l'intervento chirurgico, è necessario utilizzare l'anestesia generale, il ricovero in ospedale del paziente e il monitoraggio dinamico per diverse settimane o addirittura mesi. Dopo l'intervento chirurgico, possono verificarsi problemi respiratori, respiro corto e debolezza. I rischi durante l'intervento chirurgico comprendono complicanze come sanguinamento, infezione e complicazioni da anestesia generale.

Se una persona soffre di una forma rispettabile di carcinoma polmonare non a piccole cellule, di norma, questo è lo stadio 1 - 3, nel qual caso il bisturi del chirurgo è il metodo di scelta. È solo importante considerare tutte le controindicazioni all'intervento chirurgico.

Prevenzione

La prevenzione del cancro del polmone include le seguenti raccomandazioni:

  • Smettere di cattive abitudini, principalmente fumare;
  • Rispetto di uno stile di vita sano: corretta alimentazione ricca di vitamine e attività fisica quotidiana, passeggiate all'aria aperta.
  • Trattare tempestivamente le malattie bronchiali in modo che non vi sia transizione verso una forma cronica.
  • Aerare la stanza, pulizia quotidiana dell'appartamento;
  • Il contatto con sostanze chimiche nocive e metalli pesanti dovrebbe essere ridotto al minimo. Durante il funzionamento, è indispensabile utilizzare dispositivi di protezione: respiratori, maschere.

Se hai sintomi descritti in questo articolo, assicurati di consultare un medico per una diagnosi accurata..

Previsioni per la vita

In caso di carcinoma polmonare non trattato, l'87% dei pazienti muore entro 2 anni dalla diagnosi.

Quando si utilizza il metodo chirurgico, è possibile ottenere una sopravvivenza del 30% dei pazienti oltre i 5 anni. La diagnosi precoce di un tumore può aumentare le possibilità di guarigione: nella fase T1N0M0, raggiunge l'80%. Il trattamento chirurgico, radiologico e farmacologico combinato può aumentare la sopravvivenza a 5 anni di un altro 40%.

La presenza di metastasi peggiora significativamente la prognosi.

Igor

Ciao! Forse qualcuno conosce un buon oncologo-pulmo nologa. Per più di un anno sono stato trattato per raffreddori, bronchite, polmonite - dalla diagnosi alla diagnosi - dalla scorsa estate, atelettasia nel lobo inferiore del polmone destro, un graduale aumento delle "corde" sottili circondate da focolai molto piccoli. Sono già comparsi dolori intensi, ma mi hanno messo su una "polmonite criptogenetica auto-organizzante". Vorrei ottenere la diagnosi giusta. Potrebbe non essere troppo tardi per estenderlo, o almeno rendere la vita più facile.

7 primi segni di cancro che il 90% delle persone ignora

Ragazzi, mettiamo la nostra anima in Bright Side. Grazie per,
che scopri questa bellezza. Grazie per l'ispirazione e la pelle d'oca..
Unisciti a noi su Facebook e VK

Il corpo umano è progettato in modo da inviarci segnali sotto forma di sintomi in modo da capire che qualcosa non va. Sfortunatamente, molti spesso chiudono un occhio su ciò che il corpo sta cercando di dire, pensando che tutto funzionerà.

Bright Side ha raccolto diversi segni di cancro, che dovrebbero essere presi sul serio. Dopotutto, per vincere, devi sapere cosa combattere.

Se noti le seguenti manifestazioni e sintomi in te stesso o nei tuoi cari, non trarre conclusioni premature sulla base dell'autodiagnosi, poiché molti dei sintomi possono apparire a causa di altre malattie. Contattare uno specialista per una consultazione seguita da un esame completo.

La comparsa di neoplasie è uno dei segni della pelle e del cancro al seno. Altri sintomi:

  • Guarnizioni nella zona del torace e sotto le ascelle.
  • Irritazione o eruzione cutanea di origine sconosciuta che non è associata a una reazione allergica a cibo o cosmetici.
  • La comparsa di un'ulcera piangente nel mezzo della neoplasia.
  • Crescita e cambiamento nella forma delle talpe.

Una tosse prolungata è uno dei segni di una malattia polmonare, che è accompagnata da vari sintomi:

  • Perdita di appetito.
  • Una forte riduzione del peso corporeo.
  • Negli stadi più avanzati del carcinoma polmonare, appare una tosse con espettorazione di sangue e respiro corto.

Nella maggior parte dei casi, le eruzioni cutanee non sono correlate all'oncologia, tuttavia l'esperienza clinica suggerisce una certa dipendenza:

  • Una neoplasia nell'utero provoca prurito nell'area genitale.
  • Il cancro al cervello può verificarsi con prurito nelle narici.

Sintomi e segni di cancro ai polmoni: come possono manifestarsi?

Carcinoma polmonare - un gruppo maligno di tumori che si sviluppa nel tessuto epiteliale del polmone.

La mancanza di diagnosi tempestive e successivo trattamento porta alla formazione di oncologia. Le metastasi ad altre parti del corpo si verificano di solito durante il cancro ai polmoni, che nella maggior parte dei casi rende impossibile il trattamento..

Il cancro al polmone si è sviluppato nel corso degli anni. La mortalità per carcinoma polmonare è dell'85%. La maggior parte dei fumatori è affetta da questa malattia. Il 75% delle malattie è causato dal fumo.

Inoltre, l'emergenza del cancro del polmone contribuisce al lavoro in alcune industrie, vale a dire nella lavorazione del legno, acciaio, amianto e altri. Il cancro del polmone si verifica a causa di agenti cancerogeni che, quando entrano nei polmoni, hanno la capacità di cambiare il DNA, il che porta alla comparsa di cellule tumorali.

Quali sono i segni della malattia

L'elevata mortalità tra le persone con carcinoma polmonare è molto associata al trattamento prematuro della malattia. Uno dei motivi per cui le persone non vanno immediatamente dal medico sono i sintomi del cancro ai polmoni, che possono verificarsi anche in varie malattie respiratorie..

Cioè, nelle prime fasi del cancro del polmone, i sintomi possono essere facilmente confusi con i segni o le conseguenze di altre malattie, come la bronchite protratta, la tosse residua, ecc. E solo nelle fasi successive, alcuni sintomi appaiono così chiaramente che una persona va dal medico con il sospetto di cancro.

I primi segni di cancro ai polmoni:

  • tosse persistente, che inizialmente può essere secca, nelle fasi successive accompagnata da catarro;
  • mancanza di respiro anche con piccoli carichi;
  • dolore quando si fa un respiro profondo o si tossisce;
  • espettorato contenente sangue (nelle prime fasi, il sangue ha un colore cremisi e nelle fasi successive il colore cambia in lampone);
  • affaticamento, apatia, una marcata diminuzione dell'attività;
  • mancanza di appetito e di conseguenza perdita di peso.

I primi segni di cancro ai polmoni sono tosse e espettorato. Oltre ai suddetti segni della malattia, possono verificarsi altri che sono meno comuni, ma indicano anche una malattia. Questi includono una voce rauca, difficoltà a deglutire, dolore sotto le costole e al torace, gonfiore del collo o del viso e forte dolore alla spalla che si estende a tutto il braccio.

Se una persona fuma o lavora in un luogo di lavoro pericoloso e nota alcuni dei sintomi, dovrebbe assolutamente sottoporsi a una diagnosi. Il dolore al petto non appare immediatamente, il motivo per cui è l'assenza di terminazioni dolorose nel tessuto polmonare.

Di tutte le forme, vale la pena evidenziare periferiche che si sviluppano nel tessuto polmonare, motivo per cui i sintomi della malattia compaiono in seguito.

A seconda dello stadio del tumore polmonare, i sintomi possono variare. Se i primi segni sopra descritti sono stati ignorati e il trattamento non è stato avviato, lo sviluppo della malattia porta a un netto deterioramento delle condizioni del paziente. Gli organi più vicini al tumore sono affetti da metastasi..

Molto spesso, le metastasi penetrano nel cervello, nelle ghiandole surrenali, nel midollo osseo, nel fegato e in altre parti del corpo. Con il progredire della malattia, iniziano a manifestarsi segni esterni di cancro ai polmoni..

Sintomi che compaiono con la progressione della malattia:

  • dolore osseo
  • disturbi del sistema nervoso;
  • ingiallimento della pelle o degli occhi, possibilmente acquisendo un tono di pelle grigia;
  • violazione del cuore;
  • edema della metà superiore del corpo, sia esterno che interno, che interferisce con il movimento del cibo;
  • espansione delle vene safene nel torace.

L'ulteriore sviluppo della malattia migliora i sintomi di cui sopra. I medici separano gli occhi dai segni esterni di cancro ai polmoni.

Cosa devi sapere sulla malattia?

Diagnostica

Gli agenti cancerogeni che entrano nei polmoni e causano il cancro sono fumati in gran numero da persone e lavoratori in determinati settori che si occupano di radon, arsenico, nichel, cromo, fuliggine, catrame e altre sostanze..

Costituiscono un gruppo a rischio. Se tu, o qualcuno dei tuoi cari è incluso in un tale gruppo, è importante conoscere una raccomandazione: una volta all'anno è necessario sottoporsi a una diagnosi. Per la diagnosi, è sufficiente fare una fluorografia o una radiografia. Dopo aver esaminato l'immagine, il medico sarà in grado di trarre alcune conclusioni..

I segni radiologici del carcinoma polmonare sono generalmente più chiari dei sintomi e questo aiuta a fare una diagnosi più chiara. Il vantaggio della diagnosi è che aiuta a rilevare il cancro ai polmoni nelle prime fasi dello sviluppo, quando è possibile il trattamento. Saltare la diagnostica annuale è fortemente scoraggiato, al fine di evitare possibili conseguenze.

Prima di tutto, il paziente viene inviato per fluorografia per valutare la presenza di anomalie nei polmoni, nonché per un esame del sangue. Se si osserva una tosse con espettorato, viene prelevato un campione di espettorato per l'analisi della presenza di cellule tumorali..

Se i test aumentano solo il sospetto di sviluppare un cancro ai polmoni, il paziente viene inviato per la broncoscopia, in cui un tubo viene inserito nella sua gola, che è necessario per esaminare l'interno del tratto respiratorio.

Questa operazione viene eseguita in anestesia. Seguita da tomografia computerizzata e biopsia percutanea, che aiuteranno a trovare il luogo esatto in cui si sviluppa il cancro, oltre a determinare il grado della malattia.

Trattamento del cancro del polmone

Nelle prime fasi del cancro, il trattamento nella maggior parte dei casi dà un risultato positivo, ma nella maggior parte dei casi i medici affrontano le fasi successive del cancro.

Dopo aver condotto una diagnosi completa del corpo per le metastasi, determinando lo stadio del cancro e le caratteristiche della posizione del tumore, il medico prescrive il trattamento in base alla situazione. Ai pazienti possono essere prescritti chemioterapia, farmaci mirati, chirurgia e radioterapia..

La prevenzione di questa malattia è principalmente necessaria per gli uomini.

Poiché le sostanze cancerogene sono la principale causa di cancro ai polmoni, la prima cosa da fare è ridurre al minimo il loro ingresso nei polmoni e nelle vie respiratorie. Se una persona fuma, allora deve abbandonare questa abitudine il più rapidamente possibile, altrimenti il ​​trattamento sarà inutile e la malattia progredirà. Inoltre, anche il fumo passivo aggrava la situazione..

Se vivi in ​​una zona industriale in cui vi è un alto inquinamento atmosferico, dovresti proteggerti il ​​più possibile installando filtri o depuratori d'aria a casa. Puoi anche viaggiare nella natura più spesso. Secondo le statistiche, nelle aree rurali la possibilità di ammalarsi di cancro ai polmoni è inferiore del 75% rispetto a una città in cui l'aria è inquinata.

Tra i frutti, voglio evidenziare le mele che aiutano a ridurre il cancro del 50%. E non dimenticare uno stile di vita attivo. Gli atleti e le persone con uno stile di vita attivo sono molto meno sensibili al cancro..

E questo articolo riguarda il carcinoma a cellule squamose del pene. A volte succede.

Cancro ai polmoni

Il cancro del polmone è un tumore che si sviluppa dal tessuto che riveste l'interno della superficie dei bronchi, dei bronchioli e delle mucose delle ghiandole bronchiali - l'epitelio. Nella maggior parte dei casi, il cancro del polmone si sviluppa negli uomini dopo 60 anni. Questa malattia è la più comune di tutte quelle oncologiche: ci sono più di 1 milione di nuovi casi di cancro ai polmoni ogni anno e questo numero sta crescendo.

Sintomi di cancro ai polmoni

Se la radiografia del torace viene eseguita ogni anno, nella maggior parte dei casi la diagnosi può essere fatta in una fase precedente, quando la prognosi sembra più ottimista..

Ciò è particolarmente importante perché non ci sono praticamente sintomi a causa dei quali si può sospettare un cancro in una fase precoce. Il modo in cui il cancro del polmone si manifesta dipende da vari fattori: lo stadio di sviluppo del tumore, la sua posizione nel polmone, i disturbi che provoca, ecc. Il cancro del polmone può essere mascherato da varie malattie. Ad esempio, a volte sembra una polmonite a lungo termine e scarsamente curabile. Un tumore in crescita può causare tosse, secrezione mucosa o espettorato mucopurulento. A volte c'è una mescolanza di sangue nell'espettorato - questo accade con l'infiammazione della mucosa del bronco interessato. Tali pazienti hanno dolore toracico, respiro corto, raucedine.

A causa del fatto che il tumore secerne sostanze nocive, sorgono altri sintomi del cancro del polmone, che possono essere presi per manifestazioni di malattie completamente diverse. Questi sono affaticamento, ridotta capacità di lavorare, debolezza, febbre (di solito piccola) e perdita di peso..

Sintomi del tumore al pancreas

Il cancro dell'apice del polmone (tumore del pancreas) a causa della vicinanza di altri organi e tronchi nervosi spesso provoca sintomi più pronunciati: debolezza dei muscoli della mano, dolore nella cintura della spalla, sulla superficie anteriore del torace e tra le scapole, nonché nell'area della mano o dell'avambraccio o la sensibilità è disturbata, atrofia muscolare. Sfortunatamente, tali sintomi spesso disorientano il medico e una persona passa il tempo a trattare l'osteocondrosi cervicotoracica inesistente.

Questo può essere evitato? Sì. È sufficiente prestare attenzione alla sindrome di Horner. A causa della sconfitta dei nodi simpatici cervicali, la palpebra superiore di un collirio (ptosi), una pupilla (miosi) si restringe e la sudorazione su un solo lato del viso (anidrosi) è significativamente ridotta. Inoltre, la voce di una persona può diventare rauca a causa del danno al nervo laringeo ricorrente.

Sintomi di carcinoma polmonare periferico

In rari casi, una sindrome paraneoplastica può segnalare che un tumore è apparso o ha iniziato a comparire nel corpo. Questo è un complesso di varie manifestazioni che si presentano non a causa dell'effetto diretto del tumore sul tessuto, ma attraverso la produzione di varie sostanze da parte delle cellule tumorali. Con il carcinoma polmonare più spesso che con qualsiasi altro tumore, la sindrome paraneoplastica colpisce il sistema nervoso. Ciò, in particolare, si manifesta con difficoltà nel camminare, compromissione della coordinazione, problemi con il mantenimento dell'equilibrio, diventa difficile per una tale persona deglutire, il suo linguaggio è confuso. Inoltre, potrebbe esserci un deterioramento della memoria, del sonno, della visione, ecc..

La sindrome paraneoplastica a volte include un aumento dei livelli di calcio. In alcuni casi, un tumore può persino produrre ormoni che in un corpo sano sintetizzano il pancreas e le ghiandole paratiroidee, la ghiandola pituitaria e l'ipotalamo. Ecco perché il medico dovrebbe prestare particolare attenzione ai segnali di avvertimento al fine di condurre un esame approfondito e, possibilmente, individuare il cancro del polmone in una fase precoce..

Di solito il primo sintomo della malattia è una tosse secca persistente. Se è preoccupato per diverse settimane e non è associato a malattie allergiche o infettive, è necessario visitare un medico e fare un esame. Un altro segno precoce è un aumento della temperatura corporea. Di solito è insignificante, fino a 37,5 gradi, ma persiste a lungo. Sintomi non specifici come affaticamento, debolezza e disturbi frequenti sono inquietanti. Spesso queste manifestazioni sono attribuite a bronchite e polmonite.

Durante la respirazione si verificano dei fischi, la voce diventa rauca. Nel tempo, la tosse diventa più dolorosa, durante la quale scompare l'espettorato, in cui è possibile notare una miscela di sangue. Questo è sicuramente un motivo per essere sottoposti a screening per il cancro ai polmoni..

Non ci sono recettori del dolore nel tessuto polmonare. Pertanto, nelle prime fasi del dolore non ci sarà praticamente nessun dolore. Si verificano periodicamente e passano rapidamente. Più tardi, quando il tumore ha il tempo di crescere fortemente, si diffonde alla pleura e ai nervi intercostali, i dolori dolorosi prolungati nel torace si preoccupano. Possono diffondersi alla spalla, all'esterno del braccio.

La comparsa di mancanza di respiro indica che il tumore colpisce una grande quantità di tessuto polmonare, causando la contrazione della superficie respiratoria. Questo sintomo può essere associato a pleurite essudativa..

Tipi di cancro ai polmoni

Per determinare la prognosi e scegliere un metodo di trattamento, il medico deve conoscere la struttura istologica del tumore. Per fare questo, viene eseguita una biopsia dei bronchi o dei polmoni, cioè un piccolo pezzo di tessuto viene prelevato durante la broncoscopia (esame della superficie interna della trachea e dei bronchi utilizzando strumenti ottici speciali) o toracoscopia (esame della cavità pleurica attraverso una puntura della parete toracica). Successivamente, un campione di tessuto appositamente trattato e colorato viene esaminato al microscopio e viene determinato il tipo di tumore. È importante avere "occhiali" e "blocchi" con campioni di tessuto con te se decidi di chiedere consiglio a un'altra clinica in modo da poterli vedere tu stesso e prendere una decisione.

A seconda del tipo di celle si distinguono:

  • carcinoma a piccole cellule (cellula di avena, cellula di avena combinata, cellula intermedia);
  • carcinoma polmonare squamoso o epidermico (di basso grado, cheratinizzato, non cheratinizzato);
  • adenocarcinoma polmonare (carcinoma acinoso, papillare, bronchioalveolare, carcinoma solido con formazione di mucina);
  • carcinoma a grandi cellule (cellula gigante, cellula chiara);
  • carcinoma ghiandolare a cellule squamose;
  • tumore delle ghiandole bronchiali (adenocistico, mucoepidermoide, ecc.).

Esistono altre varietà più rare di carcinoma polmonare - ce ne sono almeno venti. Un tumore può contenere diversi tipi di cellule. Se i polmoni hanno metastasi, le cellule di cui sono composte assomigliano alle cellule del tumore di una madre.

Nel 40% dei casi, i tumori polmonari maligni sono rappresentati da adenocarcinomi, che si formano dalle cellule che producono muco. Principalmente gli adenocarcinomi polmonari si trovano nei fumatori o nelle persone che una volta fumavano. Tuttavia, nei non fumatori, questo è anche il tipo più comune di cancro ai polmoni. Inoltre, è uno dei tipi più comuni di tumori maligni nei giovani.>

L'adenocarcinoma è un tumore maligno a crescita relativamente lenta. Le possibilità di trovarlo nelle prime fasi sono piuttosto alte. Tuttavia, questo è individuale, in alcuni pazienti tale cancro si comporta in modo più aggressivo.

Per selezionare il regime terapeutico ottimale per un paziente con un decorso atipico della malattia, utilizziamo database internazionali che includono casi provenienti dalle principali cliniche oncologiche, risultati della ricerca medica e articoli scientifici. Se ci sono dubbi sulla valutazione dell'analisi istologica, ci rivolgiamo ai nostri colleghi stranieri: scansioniamo le immagini delle sezioni istologiche e inviamo alla clinica partner. Entro 2-5 giorni otteniamo un secondo parere di esperti con una conclusione istologica e un'opzione di regime di trattamento.

Grazie ai risultati della scienza, anche prima dell'inizio del trattamento, è possibile determinare la sensibilità del tumore ai farmaci chemioterapici. L'analisi molecolare consente di sviluppare un piano più efficace per la lotta contro il cancro del polmone. Nella clinica europea utilizziamo proprio questo approccio: offre le migliori possibilità possibili di successo del trattamento.

Cancro centrale e periferico

Ma quando si sceglie un trattamento, è molto importante considerare non solo il tipo di cellule: anche la posizione del tumore è di grande importanza. Ci sono tumori polmonari centrali e periferici. Con il cancro centrale, sono colpiti grandi bronchi (principali, lobari e segmentali), con bronchi periferici - più piccoli.

A loro volta, si distinguono quattro tipi di carcinoma polmonare periferico:

  • Nodo subpleurico: questa opzione include il tumore di Pancost.
  • Nodo intralobare.
  • Forme diffuse e miliari.
  • Forma di cavità.

Inoltre, il tumore del mediastino viene isolato separatamente: questi tumori maligni nei polmoni sono generalmente piccoli, ma si metastatizzano rapidamente ai linfonodi del mediastino.

Anche la crescita del tumore è un fattore importante nel determinare le tattiche di trattamento. Se cresce nel lume del bronco (cancro esofitico), può ostruire parzialmente o completamente il lume. Quindi lo sviluppo della polmonite secondaria è molto probabile. Se il tumore cresce nello spessore del tessuto polmonare (carcinoma endofitico), ciò non influisce sulla pervietà del bronco per un bel po 'di tempo. Si verifica anche il cancro ramificato: il tumore si trova intorno al bronco e restringe uniformemente il lume. Per avere finalmente un'idea della natura della crescita del tumore, è necessario rimuovere chirurgicamente il tessuto e studiarlo.

Il cancro periferico è di tre tipi principali:

  1. gonfiore rotondo o nodulare;
  2. carcinoma simile alla polmonite - non ha confini chiari e ricorda la polmonite nei sintomi;
  3. cancro polmonare all'apice (tumore al pancreas).

Esistono anche forme atipiche che hanno varie caratteristiche della metastasi. Per valutare la prevalenza del carcinoma polmonare, la classificazione TNM è utilizzata in tutto il mondo. Grazie ad esso, si possono sistematizzare varie situazioni cliniche, determinare le tattiche di trattamento e anche fare una prognosi dello sviluppo della malattia - e tutto ciò, in base alle caratteristiche anatomiche del tumore.

Carcinoma polmonare a piccole cellule

Il carcinoma polmonare a piccole cellule è il più maligno di tutti. Un tale tumore non solo cresce rapidamente, ma anche attivamente metastatizza. Ci sono molte altre spiacevoli caratteristiche di questo tipo di cancro..

  1. Se il tumore cresce all'interno del bronco, può causare atelettasia ("subsidenza" di una parte del polmone) e polmonite ostruttiva (infiammazione) con tosse, febbre e dolore toracico.
  2. Con il decadimento del tumore, esiste il pericolo di pneumotorace: quando l'aria penetra nella cavità pleurica (cavità ermetica tra i fogli di pleura che copre la superficie dei polmoni).
  3. Se nelle fasi successive il tumore, diffondendosi, coinvolge la pleura, questo può causare emotorace. Con questa condizione, il sangue si accumula nella cavità pleurica.

Queste situazioni sono spesso estremamente pericolose per la vita umana ed è spesso impossibile fare a meno di cure chirurgiche urgenti..

Fasi del cancro ai polmoni

Lo stadio del carcinoma polmonare è determinato secondo la classificazione generalmente accettata del TNM:

  • La lettera T indica la dimensione del tumore primario. Le denominazioni sono 1, 2, 3 e 4 accanto ad esso: si tratta di un tumore molto piccolo che si trova negli strati più alti della mucosa del tratto respiratorio. T4 - Cancro che cresce negli organi vicini.
  • N - la diffusione del cancro ai linfonodi vicini. N0 significa che non ci sono focolai nei linfonodi. I numeri 1,2 e 3 caratterizzano diversi gradi di coinvolgimento dei linfonodi.
  • M - la presenza di metastasi a distanza. Uno di due numeri può essere assegnato a questa lettera: 0 - non ci sono metastasi a distanza, 1 - vengono rilevate metastasi a distanza.

La classificazione dello stadio è leggermente diversa nel carcinoma polmonare non a piccole e piccole cellule. Nel NSCLC, a seconda delle caratteristiche di T, N e M, si distinguono cinque stadi, che sono indicati da numeri romani:

  • Stadio 0: "cancro in atto", mentre i linfonodi non sono interessati e non vi sono metastasi a distanza. Questa è la situazione più favorevole, caratterizzata dalla migliore prognosi per il paziente..
  • Stadio I: il tumore è solo nei polmoni, non cresce negli organi vicini, i linfonodi non sono interessati e non ci sono metastasi a distanza.
  • Stadio II: insieme al tumore primario nei polmoni, ci sono focolai nei linfonodi vicini.
  • Stadio III: lesioni nei linfonodi del mediastino. Questo tumore è chiamato localmente prevalente..
  • Stadio IV: un tumore maligno si diffonde ad entrambi i polmoni, le cellule tumorali si trovano nel fluido nella cavità pleurica e nella cavità pericardica (pericardio) o vengono rilevate metastasi a distanza.

Nel carcinoma polmonare a piccole cellule, viene utilizzato anche il sistema TMN, ma nella pratica clinica la divisione in due fasi è più importante:

  • Distribuito localmente: un tumore si trova solo su un lato, colpisce solo una parte del polmone e i linfonodi vicini.
  • Comune: il cancro si diffonde ad altri organi, ci sono metastasi a distanza.

Come riconoscere il carcinoma polmonare in una fase precoce?

Quando il carcinoma polmonare centrale è in una fase iniziale, è molto difficile da riconoscere. Ispezione del terapista, gli studi radiografici sono inefficaci. Se fai di una persona del genere una broncoscopia con una biopsia, allora puoi fare la diagnosi corretta. Talvolta la tomografia computerizzata aiuta a riconoscere la malattia nelle prime fasi..

Se il cancro è periferico, allora una biopsia è impossibile, dal momento che arrivare in un posto sospetto usando la broncoscopia semplicemente non funzionerà. Pertanto, viene eseguita una biopsia con ago transtoracico, cioè un pezzo di tessuto viene prelevato attraverso una puntura nella parete toracica. Se ci sono focolai nell'area del mediastino (parte della cavità toracica situata tra lo sterno, la colonna vertebrale, il diaframma, la pleura e le superfici dei polmoni), viene eseguita una mediastinoscopia (esame della biopsia attraverso un'incisione nel collo). A volte è impossibile fare a meno della toracoscopia diagnostica e della toracotomia (apertura della cavità toracica). Per chiarire quanto sia diffuso il tumore, vengono utilizzati vari metodi diagnostici: ultrasuoni, broncoscopia, tomografia computerizzata multispirale, risonanza magnetica e tomografia ad emissione di positroni, nonché studi sui radionuclidi. Senza questo, è impossibile scegliere l'approccio migliore per il trattamento di un particolare paziente..

Ciò che aumenta il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni?

Al momento, la relazione tra cancro ai polmoni e fumo non è in dubbio. Ciò è particolarmente vero per il carcinoma a cellule grandi e squamose centrali: nel 70-95 percento dei casi, tali pazienti fumavano o fumavano. L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro ha concluso che i fumatori hanno una probabilità 10 volte maggiore di sviluppare il cancro ai polmoni. Il fumo di tabacco contiene una massa di agenti cancerogeni. Questo, in particolare, polonio-210, idrocarburi poliaromatici (naftilammina, 2-toluidina, benzpirene, 4-amminobifenile), nichel, un numero di composti N-nitroso, ecc. Più una persona fuma, maggiori sono i suoi rischi. Oltre al fumo, alcuni fattori professionali influenzano negativamente la probabilità di sviluppare il cancro ai polmoni: ad esempio, l'esposizione prolungata all'amianto e altre sostanze pericolose. La probabilità di cancro al polmone dipende anche dall'inquinamento atmosferico con agenti cancerogeni..

È possibile ridurre il rischio?

Il modo migliore per ridurre la probabilità di sviluppare il cancro ai polmoni è smettere di fumare ed evitare il fumo passivo. Secondo i rapporti, dopo 10 anni senza fumo, i rischi diventano minimi. Se una persona lavora in un settore "dannoso", è indispensabile proteggere le vie aeree dal contatto con polvere di amianto e metalli pesanti.

Metastasi polmonari

Circa uno su cinque pazienti con metastasi polmonari sviluppano tosse, emottisi, respiro corto, dolore toracico, febbre a valori bassi e perdita di peso. Spesso, l'insorgenza di questi sintomi suggerisce che il processo è andato abbastanza lontano. Nella maggior parte dei casi, le metastasi possono essere rilevate mediante radiografia, che viene eseguita due volte l'anno dopo il trattamento del tumore primario. Se vengono rilevate metastasi, è necessario condurre una serie di importanti studi per selezionare il metodo di trattamento più appropriato. Stiamo parlando di tomografia computerizzata, risonanza magnetica e emissione di positroni degli organi toracici, nonché di broncoscopia.

Diverse fasi del trattamento del cancro del polmone

Nelle fasi iniziali, la chirurgia è il trattamento principale per il cancro ai polmoni. Se il tumore è piccolo, puoi rimuovere una piccola parte del polmone in cui si trova - eseguire una resezione a forma di cuneo o segmentectomia. Nella maggior parte dei casi, eseguono una lobectomia (rimozione del lobo del polmone) o pneumectomia (rimozione dell'intero polmone) - questo aiuta a ridurre il rischio che le cellule tumorali rimangano nel polmone, che possono quindi causare una ricaduta.

L'intervento chirurgico può essere integrato da un ciclo di chemioterapia, radioterapia. Se si sospetta che il cancro possa essersi diffuso ai linfonodi vicini, vengono anche rimossi..

A partire dalla fase III, la rimozione chirurgica del tumore non è sempre possibile. Tuttavia, in alcuni pazienti, può essere eseguita una chirurgia citoriduttiva, durante la quale il chirurgo cerca di rimuovere il più possibile il tessuto tumorale..

Con il carcinoma polmonare inoperabile nelle fasi successive, i principali metodi di trattamento sono la chemioterapia, la radioterapia, l'immunoterapia.

Maggiori informazioni sul trattamento e la chemioterapia del carcinoma polmonare presso la Clinica europea.