Cancro al pancreas

Sarcoma

Il cancro del pancreas è una formazione maligna sotto forma di un nodo denso tuberoso, che colpisce i dotti o gli strati ghiandolari ed epiteliali di un organo, distruggendo il pancreas e rapidamente metastatizzando ai tessuti vicini. Nel 75% dei casi, il cancro colpisce la testa del pancreas. Nel 15% - il corpo della ghiandola, nel 10% - la coda.

Il pancreas digerisce e regola la glicemia attraverso la produzione di glucagone e insulina. Le statistiche mostrano un aumento dell'incidenza del cancro del pancreas. Questa malattia occupa il 10 ° posto nel mondo per numero di pazienti e il 4 ° posto per numero di casi di oncologia fatale. Metastasi precoci nel carcinoma del pancreas. Il pericolo della malattia è la rapida metastasi agli organi vicini, a causa della quale l'oncologia si diffonde in tutto il corpo e questo processo diventa irreversibile.

Il gruppo a rischio per la malattia sono gli anziani. L'oncologia è più comune negli uomini che nelle donne. Il rischio di sviluppare il cancro del pancreas aumenta dopo 30 anni, aumenta dopo 50 anni e raggiunge un massimo dopo 70 anni. Nei bambini, la malattia non si verifica.

Carcinoma sub-pancreatico ICD

In patologia, il codice ICD-10 è C25 "Neoplasie pancreatiche". Come parte della diagnosi ICD-10, si distinguono le sottospecie:

  • C25.0 - Carcinoma pancreatico della testa.
  • C25.1 - Oncologia del corpo del pancreas.
  • C25.2 - Malignità nella coda del pancreas.
  • C25.3 - Cancro duttale del pancreas.
  • C25.4 - Neoplasie maligne da cellule di isole.
  • C25.7 - Oncopatologia di altre parti del pancreas.
  • C25.8 - Un complesso processo patologico maligno, inclusi diversi tipi di lesioni ghiandolari sopra elencate.
  • C25.9 - Processo maligno nel pancreas della genesi non specificata.

I tumori maligni della testa del pancreas hanno dimensioni fino a 3,5 cm e portano a ittero ostruttivo. Questi tumori portano a stenosi duodenale e sanguinamento interno..

Il cancro nel corpo del pancreas dà conseguenze sotto forma di tromboflebite, flebotrombosi, diabete mellito. La sindrome del dolore in questa localizzazione del tumore è la più forte. Durante un attacco, il paziente si sporge in avanti, preme un cuscino o le ginocchia allo stomaco: è più facile sopportare il dolore.

È difficile diagnosticare un tumore caudale del pancreas usando gli ultrasuoni, poiché questa parte della ghiandola si trova vicino al polmone, allo stomaco e al colon.

Il rilevamento dell'oncologia dell'organo è complicato dal fatto che il pancreas si trova in profondità nel corpo, quindi il processo oncologico esterno rimane invisibile.

Cause del cancro del pancreas

I malfunzionamenti genetici sono la causa principale del cancro del pancreas. Ma non tutte le disfunzioni ormonali provocano la formazione di cellule tumorali: se il sistema immunitario è in ordine, lo sfondo ormonale si livella senza conseguenze oncologiche. Cause comuni di cancro al pancreas:

  • Malattie pancreatiche croniche (calcoli biliari, pancreatite), cisti e tumori benigni nei tessuti di questo organo.
  • Oncologia di altri organi.
  • Chirurgia di stomaco.
  • Malattie dentali.
  • Cirrosi epatica.
  • Colite ulcerosa non specifica e morbo di Crohn.
  • Diabete.
  • Uno stile di vita sedentario e mancanza di attività fisica sistematica.
  • Sovrappeso. L'eccesso di peso è spesso causato da uno squilibrio nello sfondo ormonale, che porta a un'interruzione della formazione di enzimi pancreatici, creando un ambiente favorevole per la divisione delle cellule tumorali.
  • Dipendenza da allergie alimentari. Con frequenti allergie cutanee, il corpo è predisposto a processi infiammatori. Le cellule digestive possono trasformarsi in cancro.
  • Fumo e alcolismo.
  • Attività lavorativa nella produzione pericolosa, in cui il corpo è esposto agli effetti tossici di amianto, metalli pesanti, inalazione di vapori di coloranti.
  • Vivere in una regione con una situazione ambientale sfavorevole.
  • Frequenti sconvolgimenti emotivi, stress, tendenza alla depressione possono innescare un processo oncologico nel corpo. Queste condizioni sono piene del fatto che violano il solito regime dietetico per una persona, il sonno e il riposo. Le reazioni allo stress sono individuali: qualcuno ha appetito e qualcuno “si attacca” ad esso - entrambi sono ugualmente dannosi e portano a disturbi digestivi. I meccanismi di compensazione dell'organismo potrebbero non funzionare correttamente.
  • Predisposizione genetica e mutazioni del gene BRCA2, nevi displastici, sindrome di Lynch.

Secondo la ricerca, l'uso di determinati alimenti contribuisce alla formazione di cellule tumorali. Questi includono pancetta, prosciutto, pollo affumicato, caffè, bevande gassate, cibi alla griglia, cibi grassi.

Varietà e segni di cancro al pancreas

Gli approcci alla classificazione del cancro del pancreas si basano su criteri diversi. Secondo l'istologia, la patologia è divisa in:

  • Adenocarcinoma duttale, che si verifica nelle cellule del dotto. Questo tipo di tumore al pancreas è il più comune..
  • Carcinoma ghiandolare a cellule squamose originato da cellule produttrici di enzimi.
  • Adenocarcinoma a cellule giganti - un tumore nei tessuti del pancreas, costituito da cavità cistiche piene di sangue.
  • Cistedenocarcinoma, che sembra una cisti trasformata.
  • L'adenocarcinoma mucinoso è una forma non aggressiva di cancro al pancreas. È raro. Questo è un tipo "femminile" di cancro.
  • Il carcinoma a cellule squamose deriva dalle cellule che formano il dotto. La malattia è rara, ma ha un decorso aggressivo..
  • Cancro indifferenziato: oncologia con il decorso più aggressivo.

Esiste una classificazione basata sulle caratteristiche strutturali del pancreas. Quindi, la ghiandola contiene tessuto esocrino ed endocrino. Il tessuto endocrino è responsabile della produzione di ormoni e il tessuto esocrino produce enzimi digestivi. In accordo con ciò, i tumori endocrini ed esocrini del pancreas sono isolati. I tumori esocrini sono più comuni dei tumori endocrini..

I tumori endocrini comprendono oncologia neuroendocrina, gastrinoma, insulinoma, glucagonoma, somatostatinoma. Di norma, sono benigni, ma è anche possibile una natura maligna..

In una fase precoce, la malattia è asintomatica: non esiste un processo patologico visibile. Le sensazioni dolorose sono spesso associate a disturbi digestivi: debolezza generale, perdita di appetito, disagio addominale, nausea, vomito. I primi segni possono essere riconosciuti contemporaneamente all'insorgenza delle metastasi. Il paziente non sempre presta loro la dovuta attenzione a causa della loro somiglianza con i disturbi del tratto gastrointestinale. Questi includono:

  • Impulsi di dolore periodici nel pancreas e insorgenza di disagio sotto le costole sul lato sinistro, non associati al cibo.
  • Trombosi venosa profonda delle gambe. La presenza di trombosi è indicata da febbre nella pelle delle gambe, arrossamento, gonfiore, dolore alle gambe, non associato ad un aumento dello sforzo fisico. Esiste la minaccia di strappare parte del trombo e di entrare nelle navi. Esiste il rischio di tromboembolia arteriosa.
  • Disagio pancreatico di notte.
  • Dolori parossistici nell'ombelico, nella parte bassa della schiena, nelle scapole di natura penetrante e dolorante.
  • Leggero giallo della pelle e della sclera degli occhi che si verifica a causa del blocco del dotto biliare da parte delle cellule tumorali. I dotti ostruiti possono portare a insufficienza epatica e sanguinamento interno.
  • Esacerbazione di malattie croniche dell'apparato digerente e riduzione dell'appetito.
  • Affaticamento, affaticamento cronico.

Se ignori i sintomi di una fase precoce del cancro e rinvii una visita dal medico, il tumore progredisce. Ogni sintomo viene pronunciato e sviluppato. Segni oncologici specifici di oncologia sono:

  • Dolori doloranti o tiranti nell'addome, che si estendono alla schiena. La natura del dolore è simile in natura al dolore con colecistite e pancreatite. Quando si inclina in avanti, il dolore si intensifica. La massima intensità del dolore viene raggiunta di notte. Sono caratteristici del cancro nella ghiandola caudale e nella testa..
  • Sindrome del dolore da periodica a permanente. Il dolore è localizzato nell'ipocondrio sinistro o nell'ombelico, indicando un processo oncologico nella testa della ghiandola. Le donne hanno dolori alle ovaie, agli uomini - alla ghiandola prostatica.
  • Trombosi venosa periferica migratoria.
  • La pelle cambia sotto forma di prurito e acquisizione della pelle con una tonalità giallo-verde. Sintomo caratteristico del tumore alla testa.
  • Colore scuro delle urine e colore chiaro delle feci. I cambiamenti nel colore delle urine e delle feci sono dovuti al fatto che il tumore comprime il dotto biliare. La cistifellea è ingrandita. Una grande quantità di liquido si accumula nella cavità addominale. L'immagine è osservata con il cancro della testa della ghiandola.
  • Una sensazione di pesantezza allo stomaco, eruttata da un odore marcio.
  • Sanguinamento interno dovuto all'invasione del tumore nelle pareti dello stomaco.
  • Diminuzione dell'appetito e del peso mentre si produce una piccola quantità di succo pancreatico. Il sintomo è caratteristico di qualsiasi posizione del tumore..
  • Diarrea, nausea e vomito a seguito della compressione di un tumore del duodeno e dello stomaco. Sintomi simili sono stati osservati nella metà dei pazienti con carcinoma pancreatico.
  • Cambiamenti nel sistema circolatorio, manifestati da anemia, leucopenia, trombocitopenia.
  • Diabete mellito secondario e sete grave tra i cambiamenti nei livelli ormonali.

Se anche con i sintomi sopra elencati il ​​paziente non ha cercato assistenza medica e non ha iniziato il trattamento o i sintomi non sono riferiti all'oncopatologia, il cancro invia metastasi al fegato, alla milza e ad altri organi. L'intero organismo è già coinvolto nel processo patologico. L'oncologia cresce nei vasi sanguigni e nelle terminazioni nervose. Il paziente ha i sintomi sopra elencati, sono aggiunti a loro:

  • Il dolore nella regione lombare, nelle scapole e nell'ipocondrio destro sono simili alla cintura. Dopo aver mangiato cibi grassi o alcool intensificare. Resistente agli antidolorifici.
  • Ipertermia persistente - un irragionevole cambiamento frequente della temperatura corporea senza segni di una malattia respiratoria acuta.
  • Sanguinamento intestinale.
  • Grave perdita di peso.
  • Insonnia dovuta a dolore acuto, che nemmeno un anestetico può ridurre.
  • Lo sgabello diventa marrone scuro, grasso. Il paziente ha difficoltà nei movimenti intestinali.
  • Giallo di sclera, pelle, mucose.
  • Prurito cutaneo intollerabile, a causa del quale il paziente non può addormentarsi. Le sensazioni spiacevoli nella pelle sono causate dal blocco dei dotti biliari da parte delle cellule tumorali. Le cellule epidermiche sono irritate dai sali biliari che entrano nel plasma. Il paziente pettina la pelle nel sangue.

Il pericolo della fase descritta di oncologia nel verificarsi di intossicazione del corpo a seguito dell'ingestione di prodotti di decomposizione delle cellule tumorali nel sangue.

Diagnosi del cancro del pancreas

Per stabilire la causa dello sviluppo di un tumore canceroso, è necessaria una diagnosi completa. Un oncologo raccoglie e analizza informazioni anamnestiche: ereditarietà, malattie passate del paziente, tiene conto degli effetti di fattori dannosi sul posto di lavoro.

Per fare una diagnosi, vengono utilizzati i metodi di esame:

  • Chimica del sangue. Questo metodo viene utilizzato per rilevare i marcatori del cancro del sangue: antigene carboidrato CA 19-9, CA-242. In presenza di un processo maligno, l'emocromo - bilirubina e acidi biliari - sarà significativamente più alto del normale. Se l'oncologia si è già diffusa con le metastasi in tutto il corpo, il livello di proteine ​​nel sangue è ridotto. Se è iniziata la diffusione delle metastasi, i risultati di un esame del sangue mostreranno un livello ridotto di emoglobina.
  • Il test per i marcatori tumorali è un metodo immunoistochimico per controllare il sangue del paziente per il contenuto di cellule speciali in esso, formate durante la progressione delle neoplasie maligne negli organi e nei tessuti.
  • Analisi delle urine e feci. Quando si verifica un cancro nelle urine, viene diagnosticata l'amilasi pancreatica. Elastasi-1, fosfatasi alcalina, peptide C saranno presenti nelle feci.
  • Ultrasuoni, TC e risonanza magnetica sono procedure che aiutano il medico curante a decidere la necessità di un intervento chirurgico e determinarne il grado.
  • L'endosonografia è un metodo video informativo per esaminare il duodeno spostando il sensore lungo questo organo. Il metodo raccoglie le massime informazioni sul pancreas, poiché il duodeno si trova nelle immediate vicinanze della ghiandola.
  • Radiografia, FGDS, sigmoidoscopia: metodi che rilevano lo stadio delle metastasi e determinano la posizione dei tumori secondari.
  • Biopsia: una procedura per la raccolta di un campione di tessuto ghiandolare per lo studio di laboratorio e il rilevamento di un processo maligno.
  • L'angiografia è un metodo diagnostico basato sulla colorazione dei vasi sanguigni con una soluzione di contrasto per capire se è consentita un'operazione radicale.
  • La colangiopancreatografia è un metodo per diagnosticare dotti pancreatici e dotti biliari. La procedura prevede 3 varietà:
  1. Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP). La sonda viene inserita nel duodeno, trova un'apertura attraverso la quale scorre il dotto biliare e attraverso esso viene introdotta una sostanza radiopaca. Dopo queste manipolazioni, il paziente viene inviato ai raggi X. Nelle fotografie, a causa della sostanza radiopaca, i condotti sono colorati e diventa possibile analizzarne lo stato.
  2. La colangiografia percutanea transepatica viene utilizzata nei casi in cui la colangiopancreatografia retrograda endoscopica è impossibile per una ragione o per l'altra. In questo caso, la sostanza radiopaca viene iniettata nei condotti mediante un ago.
  3. Colangiopancreatografia a risonanza magnetica (MRCP). Per le manipolazioni mediche, questo metodo è simile alla risonanza magnetica. Non implica l'introduzione di strumenti speciali nel corpo. La particolarità del metodo è che consente di ottenere informazioni accurate sulla localizzazione dell'oncologia, identificare le caratteristiche, determinare la varietà. Gli svantaggi del metodo includono il fatto che durante MRCP non è possibile diagnosticare simultaneamente usando metodi ausiliari per chiarire il quadro clinico.
  • La laparoscopia è un intervento chirurgico che viene utilizzato in caso di dati dubbi ottenuti con altri metodi diagnostici..
  • Il metodo di scansione PET consente di rilevare metastasi in organi e tessuti distanti.

Sulla base di un'analisi completa dei dati di ricerca di laboratorio, l'oncologo emette un verdetto sulla malattia, formula previsioni e prescrive trattamenti.

Stadi del cancro del pancreas

L'oncologia pancreatica attraversa una serie di fasi:

  • 0 fase. Il processo di formazione dell'oncologia è iniziato: diverse cellule sono mutate. Queste cellule si trovano nella mucosa del pancreas. Se vengono esaminati utilizzando metodi medici e rimossi, sarà possibile interrompere il processo nella fase iniziale. Altrimenti, le cellule mutate lasceranno la mucosa del pancreas e cresceranno nell'organo digestivo. I sintomi del processo maligno nella fase iniziale sono assenti.
  • 1a tappa. L'oncologia non viola l'aspetto della ghiandola a causa delle sue piccole dimensioni. Il palcoscenico è diviso in due fasi. 1A: la fase procede senza metastasi. Il tumore si trova all'interno del pancreas. La dimensione non supera i 2 cm di diametro. Come sintomi, i pazienti notano disturbi digestivi. Se il tumore si trova nel corpo o nella coda della ghiandola, compaiono segni di oncologia endocrina. 1B: la dimensione del tumore è superiore a 2 cm, ma non si estende oltre i confini del pancreas. Se localizzato nella testa della ghiandola, si nota un leggero giallo della pelle. I sintomi concomitanti sono nausea e feci molli. Come nello stadio 1A, compaiono segni di oncologia endocrina.
  • 2 livelli. È suddiviso in due sottofasi. 2A: inizia la metastasi al dotto biliare e al duodeno, la dimensione non supera i 4 cm Sono presenti sintomi di tumori endocrini. 2B: il tumore cresce di dimensioni e metastatizza ai linfonodi. In questo caso, i linfonodi si ingrandiscono e diventano dolorosi quando vengono palpati. I pazienti lamentano forti dolori addominali, perdita di peso, feci molli e vomito. Sintomi di tumori endocrini presenti.
  • 3 fasi. Le metastasi sparse nello stomaco, nella milza, nell'intestino crasso, sono possibili nei nervi e nei vasi sanguigni. Nella fase 3, i linfonodi possono essere interessati. Con metastasi ossee, una persona avverte dolori simili alla sciatica. Con metastasi ai polmoni, tosse con espettorato sanguinante, appare fiato corto. La loro manifestazione nei reni viene rilevata da edema delle gambe, dolore lombare e aumento della pressione sanguigna. L'analisi delle urine rivela un elevato numero di globuli rossi.
  • 4 livelli. Il tumore si diffonde attraverso i sistemi e gli organi; di conseguenza, ci sono segni di intossicazione da cancro. La sintomatologia di questo stadio colpisce per la sua natura aggressiva..

La sindrome del dolore a 4 stadi diventa pronunciata a causa dell'effetto delle cellule tumorali sulle terminazioni nervose. I pazienti non possono addormentarsi senza assumere un antidolorifico. Il dolore sta crescendo. Prendere la posa dell'embrione in qualche modo facilita il loro corso. Se all'inizio è possibile liberarsi del dolore con l'aiuto del paracetamolo e di altre sostanze non narcotiche, ora solo gli oppiacei sono in grado di annegare le sensazioni per un po '.

Come risultato di una catastrofica rottura del tratto gastrointestinale, si nota l'esaurimento del corpo. La milza aumenta di dimensioni: il corpo non può più svolgere appieno la funzione immunitaria e filtrare qualitativamente il sangue. Gli esami del sangue mostrano un accumulo di tossine. Sullo sfondo delle metastasi, si verifica un'ostruzione intestinale. Nella cavità addominale si accumulano fino a 20 litri di liquido, a causa delle metastasi.

I tumori secondari si formano nei linfonodi sopraclaveari. Le metastasi nei linfonodi portano al fatto che le cellule dei tessuti muoiono, si forma la necrosi sottocutanea grassa. I coaguli di sangue si formano nelle vene, causando un blocco delle vene e portando a una malattia come la tromboflebite migratoria..

Il cancro in 4 fasi non è curabile. Tuttavia, il quadro clinico critico del carcinoma pancreatico in stadio 4 non significa che i medici rifiutino il trattamento. In questa fase, la terapia ha caratteristiche specifiche: l'obiettivo principale dei medici non è combattere l'oncologia, ma migliorare il benessere del paziente e contenere metastasi. I medici prendono misure ovvie:

  • Viene eseguita un'operazione: rimozione completa o parziale del pancreas e parti degli organi circostanti.
  • Prescrizione di analgesici per eliminare il dolore.
  • Operazioni che impediscono la comparsa di complicanze del cancro. Attraverso un intervento chirurgico, gli intestini vengono ripristinati e l'ostruzione del dotto biliare viene eliminata e il sanguinamento interno viene prevenuto..
  • Prescrivere la chemioterapia che prolunga la vita per sei mesi.
  • Vengono eseguite sessioni di radioterapia che distruggono le proteine ​​delle cellule tumorali e riducono le dimensioni del tumore..

Con il carcinoma pancreatico in stadio 4, le prognosi per l'aspettativa di vita del paziente dipendono dal grado di diffusione delle metastasi e dagli organi che colpiscono. L'intossicazione generale del corpo ha un effetto diretto sul benessere del paziente, minando l'immunità e la forza fisica del corpo. Per quanto tempo una persona vivrà con una diagnosi dipende dalla suscettibilità individuale del corpo alla chemioterapia. Un ruolo importante è svolto dall'umore psicologico del paziente, dal supporto per i propri cari e dalle cure.

Sulla base del quadro clinico del carcinoma pancreatico allo stadio 4, anche una persona lontana dalla medicina, diventa chiaro che è improbabile che sopravviva all'ultimo stadio della malattia.

Descrizione dello sviluppo dell'oncologia nel sistema TNM

Il decorso della malattia può essere descritto secondo il sistema TNM..

"T" indica le principali caratteristiche del tumore primario.

  • T1 - L'oncologia si trova all'interno della ghiandola. Gli organi e i tessuti vicini non sono interessati. La diffusione delle metastasi attraverso i vasi sanguigni e i nervi non lo è. T1a - la dimensione dell'oncologia è inferiore a 2 cm. T1b - la dimensione del tumore è superiore a 2 cm.
  • T2 - metastasi iniziale a vasi sanguigni e nervi.
  • T3 - diffusione attiva delle metastasi negli organi vicini.

"N" - il grado di metastasi del tumore nei linfonodi.

  • N0 - non si verificano metastasi ai linfonodi.
  • N1 - diffusione iniziale delle metastasi ai linfonodi più vicini.
  • N2 - tumori cancerosi secondari nei linfonodi.
  • N3 - diffusione delle metastasi ai linfonodi distanti.

"M" - la presenza o l'assenza di metastasi in organi e sistemi distanti del corpo.

Dati gli indicatori sopra descritti del sistema TNM, il grado di sviluppo del carcinoma pancreatico è simile al seguente:

N0N1N2N3
T1a1234a
T1b1234a
T2334a4b
T34a4a4b4b
Qualsiasi T, N e M14b4b4b4b

Il grado 4b, accompagnato da ampie metastasi, è comune. La metastasi si sviluppa in diverse parti della cavità addominale, tessuto osseo, fegato, polmoni. Un recupero completo nella fase descritta è impossibile, ma attraverso manipolazioni mediche è possibile ridurre la sindrome del dolore, migliorare il benessere generale del paziente e prolungare la vita.

Anestesia del cancro del pancreas

Ci sono casi in cui una neoplasia maligna rilevata nel pancreas, originariamente presa come obiettivo dell'oncologia, era in effetti una potente metastasi dell'oncologia in un altro organo. Di norma, il focus dell'oncologia in questo caso è localizzato nei polmoni, nelle ghiandole mammarie, nel tratto gastrointestinale e nella ghiandola prostatica. Il melanoma, il leiomiosarcoma, l'osteosarcoma o il carcinoma della Merkel possono anche gettare metastasi nel pancreas. In tali casi, il compito del medico è prevenire l'ulteriore diffusione delle metastasi contemporaneamente all'inizio del trattamento del focus principale dell'oncologia.

Una caratteristica del cancro del pancreas è una sindrome del dolore pronunciata. L'anestesia viene eseguita utilizzando 3 gruppi di farmaci:

  • Gruppo 1: analgesici non narcotici (analgin, naprossene e paracetamolo). Utilizzato per eliminare il dolore lieve..
  • Gruppo 2: analgesici narcotici (tramadolo, promedolo e diidrocodeina). I farmaci sono prescritti se gli analgesici non narcotici non funzionano e il dolore è di gravità moderata.
  • Gruppo 3: oppiacei potenti (prosidol, fentanil). Assegnato quando gli analgesici narcotici diventano inefficaci a causa dell'aumento del dolore.

Il trattamento del cancro è un processo lungo e costoso. Quando si scelgono i metodi, vengono prese in considerazione le caratteristiche di un caso particolare della malattia e le capacità individuali del paziente.

Terapia mirata e chemioterapia per il cancro del pancreas

La terapia mirata è una forma moderna di chemioterapia tradizionale, che utilizza farmaci che agiscono solo sul cancro, senza influire sulle cellule sane. Il metodo si basa sul blocco della diffusione delle cellule tumorali e sulla prevenzione della loro divisione.

Il metodo non ha praticamente controindicazioni, è facilmente tollerato dai pazienti. È usato quando il cancro è inutilizzabile. Tuttavia, il costo del trattamento è molto più elevato rispetto ai corsi di chemioterapia..

La chemioterapia inibisce la formazione di nuove cellule tumorali e distrugge le cellule esistenti. L'oncologia di varie genesi e localizzazioni viene spesso trattata con questo metodo. Tuttavia, nel trattamento dell'adenocarcinoma, la tecnica mostra dinamiche positive solo come ausiliarie. Pertanto, si ricorre al metodo dopo aver testato altri metodi. Ad esempio, la terapia ormonale è più efficace nel trattamento del cancro del pancreas. I farmaci ormonali interagiscono con gli estrogeni sulle pareti del pancreas, che ha un effetto curativo e prolunga la vita del paziente.

Il metodo di trattamento mirato ha un effetto collaterale sul corpo: un effetto tossico si manifesta sotto forma di nausea, vomito, feci molli, calvizie, disturbi del sistema circolatorio e nervoso. Il tipo di terapia specificato consente di prolungare la vita del paziente di 6-9 mesi, a condizione che i cicli vengano utilizzati secondo le istruzioni del medico e in combinazione con altre procedure mediche.

Il meccanismo della procedura è di influenzare la struttura genetica della cellula e la sua trasformazione. Quando il DNA del tumore viene distrutto, la cellula tumorale non può continuare a dividersi e diffondersi in tutto il corpo. La cellula muore.

Sono noti 2 tipi di chemioterapia:

  • Monochemioterapia, il trattamento viene eseguito utilizzando un solo farmaco.
  • Polichemioterapia, diversi farmaci vengono utilizzati per il trattamento, assunti contemporaneamente o alternativamente.

Per la chemioterapia, vengono utilizzati farmaci:

  1. Gemcitabina (Gemzar) - un farmaco che riduce il tumore e previene la diffusione delle metastasi. Facilita il decorso della malattia e allevia il dolore.
  2. Docetaxel (Taxotere): il farmaco viene utilizzato in monoterapia. Rallenta i processi di divisione delle cellule tumorali e migliora il benessere generale del paziente.
  3. Fluorouracile e cisplatino: i farmaci vengono usati in combinazione, ma tengono rigorosamente conto delle caratteristiche individuali dei pazienti, poiché hanno controindicazioni multiple. Se i farmaci sono adatti al paziente, la terapia prolunga la vita del paziente per un anno.
  4. La gemcitabina (Gemzar) e il fluorouracile sono usati nella terapia di associazione. L'azione dei farmaci rallenta il processo di divisione delle cellule tumorali e prolunga la vita del paziente per un anno o più.

La durata del corso è determinata dal medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Raccomandazioni dopo la chemioterapia

Dopo la chemioterapia, devono essere seguite le linee guida cliniche:

  1. L'assunzione di qualsiasi medicinale e complesso minerale-vitaminico dopo il trattamento chemioterapico deve essere concordata con il medico curante al fine di evitare reazioni allergiche. Il medico curante ti aiuterà a scegliere i farmaci antiemetici, i farmaci anti-calvizie.
  2. Bevi molta acqua - questo accelererà la rimozione delle tossine dal corpo.
  3. Un sentimento di fame non dovrebbe essere permesso. Devi mangiare spesso, ma in piccole porzioni. Il cibo dovrebbe essere equilibrato. Non è consigliabile assumere cibi freddi o troppo caldi. La dieta dovrebbe contenere frutta, verdura, uova, frutti di mare, carne povera di grassi, latticini. Bere alcolici dopo la chemioterapia è vietato.
  4. L'uso della tintura di ginseng aiuterà a normalizzare lo sfondo emotivo.
  5. La consultazione con uno psicologo aiuterà a far fronte allo stress, a imparare a godersi un nuovo giorno, a ripensare la propria vita. Le lezioni con uno psicologo ti permetteranno di padroneggiare le tecniche di rilassamento, creare le condizioni per l'autorealizzazione creativa.

Radioterapia e trattamenti innovativi

La radioterapia viene utilizzata per uccidere le cellule tumorali e ridurre le dimensioni del tumore. Le indicazioni per lei sono individuali. Il medico lo prescrive come metodo indipendente in preparazione dell'operazione o come strumento aggiuntivo nel periodo postoperatorio.

All'estero vengono utilizzati attivamente metodi innovativi di lotta all'oncologia: l'introduzione di un vaccino indebolito Listeria monocytogenes in un paziente insieme a particelle radioattive. Testare il metodo ha mostrato buoni risultati: il batterio colpisce solo le metastasi, senza intaccare le strutture sane. Diventando portatore di particelle radioattive, il microbo le trasferisce alle cellule tumorali, uccidendo quest'ultima.

Scienziati stranieri stanno anche lavorando allo sviluppo di stimolanti per il sistema immunitario umano, che insegnerebbe al corpo a resistere efficacemente all'oncologia. Ora ha sviluppato una droga di azione simile - Ipilimumab. Appartiene al gruppo di anticorpi monoclonali..

Metodi alternativi per il trattamento del cancro del pancreas

I rimedi popolari sono in grado di rallentare il processo patologico, alleviare il dolore. Un prerequisito per la dinamica positiva è il rispetto delle istruzioni del medico, che conduce corsi completi di trattamento. I metodi comuni di medicina alternativa sono:

  • Vodka e olio vegetale. Mescolare 30 ml di olio vegetale e una quantità simile di vodka. Spostare con cura la miscela agitando vigorosamente un recipiente ben chiuso. La miscela risultante viene bevuta una volta ogni 15 minuti. 3 volte al giorno prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 3 volte per 10 giorni con una pausa di cinque giorni. Dopo il terzo corso, una pausa di 14 giorni. Tra un ciclo e l'altro controllano il peso, controllano gli ormoni facendo un esame del sangue e si consultano con un oncologo. Lo schema viene ripetuto più volte nel corso di diversi anni. Prerequisito: il numero di pasti non deve superare 3 volte al giorno.
  • Trattamento con tintura di aconite Dzhungarsky 2,5%. Il trattamento inizia con una singola goccia di tintura, aggiungendo 1 goccia al giorno, la dose viene regolata a 30 gocce al giorno, quindi segue una graduale riduzione della dose a 1 goccia al giorno. Dopo 30 minuti dopo la tintura, è necessario bere la raccolta di erbe dalla radice di iris, camomilla, luppolo, fiori di calendula, semi di aneto, radice di vitello palustre e radice di cinquefoil con l'aggiunta di 1,5 ml di tintura al 10% dei monocotri.

Ricorda, la medicina alternativa è buona come adiuvante. Le persone capaci non sono un'alternativa alla chirurgia.

Chirurgia oncologica del pancreas

La chirurgia è considerata il trattamento più efficace per l'oncologia. Ma la procedura ha molte controindicazioni per il cancro del pancreas. Spesso la chirurgia è controindicata in presenza di metastasi e le cellule patogene si formano precocemente e si diffondono rapidamente. Inoltre, l'oncologia del pancreas si trova di solito nelle persone anziane, quando il paziente è a rischio di non avere un intervento chirurgico a causa di cambiamenti legati all'età nel corpo.

La chirurgia per il cancro del pancreas è complicata dal fatto che questo organo è circondato da altri organi vitali nella cavità addominale. Per un'operazione di alta qualità, il chirurgo deve essere altamente qualificato.

La chirurgia del cancro del pancreas è prescritta quando la diffusione delle metastasi non è ancora iniziata. Di norma, il pancreas in quest'ultimo caso viene completamente rimosso. Se era possibile eseguire un'operazione prima della formazione di metastasi, dicono del recupero del paziente.

Quando un tumore si trasforma in altri organi, la rimozione del pancreas rimuove il focus dell'oncologia, ma non elimina completamente la malattia. È possibile rimuovere parzialmente il pancreas per prolungare la vita del paziente e alleviare il dolore. Queste manipolazioni mediche aumentano l'efficacia di ulteriori trattamenti chemioterapici..

A volte viene stabilita un'anastomosi tra il digiuno e la cistifellea per il deflusso della bile. La procedura richiede un intervento chirurgico, ma di natura diversa. L'anastomosi viene utilizzata in casi di germinazione tumorale profonda per alleviare le condizioni del paziente..

Un metodo sicuro per curare il cancro è il metodo di trattamento criogenico, in cui le cellule tumorali sono esposte a basse temperature, a causa delle quali si congelano e muoiono. Il metodo mostra un'alta efficienza nell'alleviare il dolore e non causa complicazioni. Ma in Russia, il numero di medici che possiedono la tecnologia descritta per il trattamento dell'oncologia è estremamente piccolo.

Va notato che l'adenoma aumenta il rischio di complicanze postoperatorie. In caso di esito positivo dell'operazione, per prevenire le ricadute e come terapia di mantenimento, il paziente necessita di un'assunzione permanente di insulina ed enzimi che compensino l'assenza dell'organo che li ha prodotti prima dell'operazione.

Prevenzione del cancro al pancreas

Smettere di fumare aiuta a prevenire lo sviluppo di qualsiasi processo patologico nel corpo, incluso l'adenocarcinoma pancreatico.

È necessario stabilire una dieta: abituare il corpo a frequenti, ma piccole porzioni di cibo. Ciò contribuirà a prevenire lo sviluppo dell'oncologia e la perdita di peso. Un prerequisito per una dieta sana è un completo rifiuto dell'alcol.

Se, per natura dell'attività professionale, non è possibile escludere l'effetto di metalli pesanti e amianto sul corpo, si raccomanda di seguire le norme di sicurezza e di utilizzare i dispositivi di protezione individuale senza fallo.

Prevenzione efficace del cancro del pancreas - uno stile di vita sano e una corretta alimentazione equilibrata. Atteggiamento attento alla salute, superamento di esami medici periodici e trattamento delle malattie identificate: questo è un modo sicuro per proteggere il corpo dall'oncologia.

Gli oncologi raccomandano una volta all'anno un esame della cavità addominale e degli organi dietro il peritoneo agli ultrasuoni, anche alle persone sane che non sono a rischio di cancro al pancreas. Se una persona è a rischio di oncologia pancreatica per 2 o più fattori, quindi oltre all'ecografia annuale, i medici raccomandano di eseguire un esame del sangue per rilevare il marcatore CA 19-9.

Prognosi del cancro del pancreas

La prognosi dell'esito della malattia dipende dal momento del rilevamento. Il pericolo della malattia è che anche con una diagnosi precoce e la conformità del paziente con le raccomandazioni del medico, il pieno recupero si verifica solo nel 15% dei casi. Il 20% dei pazienti è condannato a morire entro 5 anni dall'intervento, anche se tutte le linee guida cliniche sono seguite rigorosamente.

Il punto chiave nella previsione è la capacità di rimuovere prontamente il tumore. Va ricordato che con metastasi estese, la chirurgia non porterà un miglioramento tangibile della situazione. Dopo un verdetto sullo stadio della malattia, i pazienti vivono 3 anni. La terapia di supporto è prescritta per alleviare il dolore. Se le raccomandazioni mediche vengono ignorate, la morte avverrà in 2-3 mesi.

Il rispetto delle raccomandazioni cliniche, la chemioterapia, la radioterapia, garantendo la rimozione della bile dal corpo, l'assunzione di antidolorifici, l'aiuto psicologico aiuta a prolungare la vita del paziente e farlo sentire meglio..

Se il paziente si è rivolto ai primi segni della malattia, il processo patologico riesce a fermarsi e la malattia termina con la guarigione. Le statistiche indicano un risultato favorevole in 3/4 pazienti.

Indipendentemente dallo stadio del cancro, la prognosi dell'esito della malattia è in gran parte determinata dall'umore del paziente. Credere nella migliore, completa fiducia nel medico e nei metodi utilizzati, atteggiamento ottimista: questi sono i componenti a causa dei quali molti pazienti hanno affrontato il cancro, anche con i medici che dubitano del successo del trattamento.

Cancro al pancreas: sintomi, trattamento, diagnosi, prognosi

Il cancro del pancreas è una malattia oncologica che di solito si sviluppa sullo sfondo di una diminuzione dell'immunità o nei casi in cui una persona soffre di malattie croniche di questo organo (pancreatite cronica, diabete mellito). La malattia non si manifesta a lungo con alcun sintomo e le sue manifestazioni successive possono mascherarsi come malattia di base o essere "vaghe", il che rende difficile la diagnosi. Il cancro del pancreas tende a progredire rapidamente, espandendosi di dimensioni, dando origine a metastasi nei linfonodi, fegato, ossa e polmoni. Tutto ciò determina il nome della malattia - "killer silenzioso".

Gli oncologi raccomandano che ogni persona in buona salute subisca un'ecografia della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale una volta all'anno. E se trovi in ​​te 2 o più fattori di rischio elencati di seguito, si consiglia di aggiungere una risonanza magnetica addominale e un esame del sangue per il marcatore CA-19-9 all'esame annuale.

A proposito del pancreas

Questo è un organo ghiandolare lungo 16-22 cm, ha la forma di una pera che giace sul fianco, al suo interno è costituito da lobuli, le cui cellule producono un gran numero di enzimi digestivi. Ogni lobulo ha il suo piccolo dotto escretore, che sono collegati in un grande condotto, il dotto di Wingsung, che si apre nel duodeno. All'interno dei lobuli ci sono isolotti di cellule (isolotti di Langerhans) che non comunicano con i dotti escretori. Secernono il loro segreto - e questi sono ormoni insulina, glucagone e somatostatina - direttamente nel sangue.

La ghiandola si trova a livello delle prime vertebre lombari. Il peritoneo lo copre di fronte e si scopre che l'organo non si trova nella stessa cavità addominale, ma nello spazio retroperitoneale, vicino ai reni e alle ghiandole surrenali. Parzialmente, l'organo è coperto di fronte dallo stomaco e un grasso "grembiule" chiamato "piccolo omento", la cui estremità si attacca alla milza. Ciò rende la ghiandola non accessibile alla ricerca come, ad esempio, il fegato. Tuttavia, nelle mani esperte, l'ecografia è un buon metodo di diagnosi di screening (ovvero, iniziale, iniziale, con sospetti che richiedono chiarimenti con altri metodi).

Il pancreas pesa circa 100 grammi. Convenzionalmente, è diviso in testa, collo, corpo e coda. Quest'ultimo contiene il maggior numero di isolotti di Langerhans, che sono la parte endocrina dell'organo.

Il pancreas è coperto da una capsula di tessuto connettivo. Lo stesso "materiale" separa i lobuli gli uni dagli altri. La violazione dell'integrità di questo tessuto è pericolosa. Se gli enzimi prodotti dalle cellule esocrine non entrano nel dotto, ma in un luogo non protetto, possono digerire qualsiasi delle proprie cellule: scompongono proteine ​​complesse, grassi e carboidrati in componenti elementari.

statistica

Secondo gli Stati Uniti, essendo relativamente raro (sviluppandosi in 2-3 casi su un centinaio di tumori maligni), il cancro del pancreas si colloca al quarto posto tra le cause della morte per cancro. Questa malattia è spesso fatale per tutte le altre oncopatologie. Ciò è dovuto al fatto che nelle prime fasi la malattia non si manifesta affatto, ma in seguito i sintomi possono farti pensare a malattie completamente diverse. Più spesso gli uomini si ammalano 1,5 volte. Il rischio di ammalarsi aumenta dopo i 30 anni, aumenta dopo i 50 anni e raggiunge un picco dopo 70 anni (60% o più nelle persone con più di 70 anni).

Molto spesso, il cancro si sviluppa nella testa del pancreas (3/4 casi), il corpo e la coda dell'organo hanno meno probabilità di soffrire. Circa il 95% dei tumori deriva da mutazioni nelle cellule esocrine. Quindi si verifica l'adenocarcinoma. Quest'ultimo ha spesso una struttura scirrosa, quando il tumore ha più tessuto connettivo rispetto al "riempimento" epiteliale.

Il cancro del pancreas ama metastatizzare a linfonodi, fegato, ossa e polmoni regionali. Il tumore può anche crescere, violando l'integrità delle pareti del duodeno 12, dello stomaco, del colon.

Perché si sviluppa la malattia?

Quando le cellule di ciascun organo vengono divise, compaiono periodicamente cellule con una struttura di DNA irregolare, che fornisce loro disgregazione strutturale. Ma l'immunità è inclusa nel lavoro, che "vede" che la cellula è anormale negli antigeni proteici che appaiono sulla superficie della sua membrana. I linfociti T delle cellule, eseguendo il lavoro quotidiano, devono "controllare" gli antigeni di tutte le cellule che non sono recintate con una barriera speciale, con i dati normali nella loro memoria. Quando questi controlli non sono appropriati, la cella viene distrutta. Se questo meccanismo viene interrotto, anche le cellule mutate iniziano a dividersi e, accumulandosi, danno origine a un tumore canceroso. Fino a quando non raggiungono un certo numero critico, includono un meccanismo che li nasconde dal sistema immunitario. Quindi, quando questo volume viene raggiunto, le difese riconoscono il tumore, ma non possono farcela da sole. La loro lotta provoca sintomi precoci.

Non è stata trovata alcuna causa specifica per il cancro del pancreas. Vengono descritti solo i fattori di rischio che, specialmente quando si incontrano, possono causare questa malattia. Sono i seguenti:

  • Pancreatite cronica Le cellule ghiandolari in uno stato di costante infiammazione sono un buon substrato per lo sviluppo di mutazioni in esse. Il rischio di sviluppare il cancro è ridotto mantenendo la malattia in uno stato di remissione, che è possibile durante la dieta.
  • La pancreatite ereditaria è un'infiammazione del pancreas derivante dal fatto che il suo gene difettoso "ha dettato".
  • Diabete. La carenza di insulina (in particolare relativa, con malattia di tipo 2) e un livello di glucosio nel sangue costantemente aumentato aumenta quindi il rischio di cancro del pancreas.
  • Smoking. Questo fattore di rischio è reversibile: se una persona smette di fumare, liberando i suoi vasi da catrame e nicotina e il suo pancreas dall'ischemia, il rischio di questa malattia è ridotto.
  • L'obesità aumenta anche il rischio di ammalarsi di cancro. Ciò è dovuto a un cambiamento nell'equilibrio degli ormoni sessuali provocato da un aumento dell'accumulo di tessuto adipocitico (adiposo).
  • Cirrosi epatica. Il rischio di contrarre il cancro del pancreas aumenta con questa patologia.
  • La presenza di ulcera gastrica. Questa malattia cambia la microflora del tratto gastrointestinale, a seguito della quale si verificano composti tossici nel sistema digestivo. Con la chirurgia per l'ulcera peptica, il rischio di cancro al pancreas aumenta ancora di più.
  • Nutrizione. Esistono studi, ma non è stato ancora dimostrato che aumentino il rischio di sviluppare il cancro del pancreas:
    1. “Carne lavorata”: prosciutto, salsiccia, pancetta, prosciutto affumicato: il rischio aumenta del 20% ogni 50 grammi di tale carne;
    2. caffè;
    3. un eccesso di carboidrati semplici, in particolare quelli che si trovano nelle bevande gassate analcoliche, che, inoltre, sono composti da soda;
    4. carne alla griglia, in particolare carne rossa - contiene ammine eterocicliche che aumentano il rischio di cancro del 60%;
    5. grandi quantità di acidi grassi saturi negli alimenti.
  • Colite ulcerosa non specifica e morbo di Crohn. Essendo esistite per molti anni, queste patologie "avvelenano" il pancreas con sostanze chimiche formate durante l'infiammazione.
  • Bassa attività fisica.
  • Malattie allergiche croniche: eczema, dermatite atopica e altri.
  • Malattie della cavità orale. Esiste un fatto inspiegabile ma provato che carie, pulpite, parodontite aumentano il rischio di cancro al pancreas.
  • Ingestione di vari coloranti e sostanze chimiche utilizzate nella metallurgia.
  • Cancro esistente in una posizione diversa, in particolare: tumore della faringe, cervice, stomaco, intestino, polmoni, seno, ovaie, reni, vescica.
  • Età superiore ai 60 anni.
  • Razza africana.
  • Mutazioni nella struttura del DNA nativo, ad esempio in BRCA2, il gene responsabile della soppressione della crescita tumorale. Tali mutazioni possono essere ereditate. L'eccessiva attività del gene della proteina chinasi P1 (PKD1) può anche servire da stimolante per il cancro del pancreas. Per quanto riguarda l'effetto sull'ultimo gene come mezzo per curare la malattia, sono attualmente in corso studi.
  • La presenza di oncopatologia in parenti stretti. Particolarmente a rischio sono le persone i cui parenti di prima linea sono stati diagnosticati con carcinoma pancreatico prima dei 60 anni. E se ci sono 2 o più di questi casi, le possibilità di sviluppare un'incidenza aumentano esponenzialmente.
  • Affiliazione maschile. Questo fattore di rischio, come i quattro penultimo, si riferisce a quelli che una persona non è in grado di influenzare. Tuttavia, osservando le misure preventive (su di loro - alla fine dell'articolo), puoi ridurre significativamente le tue possibilità.

Le malattie del pancreas del pancreas sono:

Classificazione della malattia per struttura

A seconda delle cellule da cui si è sviluppato un tumore maligno (questo determina le sue proprietà), può avere diversi tipi:

  • L'adenocarcinoma duttale è un tumore sviluppato da cellule che rivestono i dotti escretori della ghiandola. Tipo più comune di tumore.
  • Il carcinoma a cellule squamose ghiandolari è formato da due tipi di cellule - che producono enzimi e che formano i dotti escretori.
  • L'adenocarcinoma a cellule giganti è un accumulo di cavità cistiche e piene di sangue.
  • Carcinoma spinocellulare. È costituito da cellule duttali; estremamente raro.
  • L'adenocarcinoma mucinoso si verifica nell'1-3% dei casi di carcinoma pancreatico. Procede in modo meno aggressivo rispetto alla forma precedente..
  • Il cistoadenocarcinoma mucinoso si sviluppa a causa della degenerazione della cisti della ghiandola. Più spesso questa forma di cancro colpisce le donne.
  • Cancro Acinar. Le cellule tumorali qui sono disposte sotto forma di cluster, che determina il nome del tumore..
  • Cancro indifferenziato. Il suo aspetto più maligno.

Se il cancro si sviluppa dalla ghiandola endocrina, può essere chiamato:

  • glucagonoma: se produce glucagone, un ormone che aumenta la glicemia;
  • insulinoma, sintetizzando un eccesso di insulina, che abbassa la glicemia;
  • gastrinoma - un tumore che produce gastrina - un ormone che stimola lo stomaco.

Classificazione della malattia in base alla sua posizione

A seconda della localizzazione, ci sono:

  1. tumore alla testa del pancreas. Questo è il tipo più comune di tumore maligno;
  2. carcinoma ghiandolare;
  3. carcinoma della coda del pancreas.

Se si combinano le 2 classificazioni precedenti, gli scienziati forniscono tali statistiche:

  • nel 61% dei casi, il carcinoma duttale è localizzato nella testa, nel 21% nella coda, nel 18% nel corpo;
  • la testa della ghiandola offre riparo a più della metà degli adenocarcinomi a cellule giganti;
  • in oltre il 60% dei casi, il carcinoma squamoso ghiandolare si trova nella testa dell'organo, meno spesso i suoi fuochi sono multipli o si trovano solo nella coda;
  • localizzato nella testa e oltre il 78% degli adenocarcinomi mucosi;
  • la struttura di localizzazione del carcinoma a cellule acinose è la seguente: il 56% si trova nella testa, il 36% nel corpo, l'8% nella coda;
  • ma i cistoadenocarcinomi mucosi si trovano nella testa in solo 1/5 dei casi, oltre il 60% colpisce il corpo e nel 20% dei casi è localizzato nella coda.

Quindi, possiamo concludere che la testa del pancreas è il luogo in cui viene spesso rilevato un tumore maligno..

Sintomi della malattia

Il cancro sviluppato della testa del pancreas all'inizio non ha manifestazioni esterne. Quindi compaiono i primi sintomi della malattia. Sono i seguenti:

  1. Dolore addominale:
    • nella zona "sotto la fossa dello stomaco";
    • e allo stesso tempo nell'ipocondria;
    • dà nella parte posteriore;
    • l'intensità del dolore aumenta di notte;
    • fa male se si sporge in avanti;
    • diventa più facile se premi le gambe allo stomaco.
  2. Arrossamento e dolore periodici dell'una o dell'altra vena. Possono formarsi coaguli di sangue a causa della quale parte dell'arto diventa cianotico.
  3. Perdita di peso senza dieta.
  4. Le prime fasi del cancro sono anche caratterizzate da debolezza generale, disabilità e pesantezza dopo aver mangiato "sotto lo stomaco".

Ulteriori segni di cancro associati all'allargamento del tumore sono:

  • Ittero. Inizia gradualmente, una persona non lo nota da molto tempo, forse, forse, presta attenzione all'ingiallimento degli occhi. Dopo un po ', con la compressione della formazione in cui si aprono il dotto escretore e il pancreas e il dotto biliare principale proveniente dal fegato, l'ittero aumenta bruscamente. La pelle diventa non solo gialla, ma acquisisce una tinta marrone-verdastra.
  • Grave prurito della pelle di tutto il corpo. È causato dal ristagno della bile all'interno dei suoi dotti, quando si sviluppano depositi di bile nella pelle..
  • Le feci diventano leggere e l'urina diventa scura.
  • Il tuo appetito è completamente perso.
  • Si sviluppa intolleranza a carne e grassi.
  • Disturbi digestivi come:
    • nausea;
    • vomito
    • diarrea. Le feci sono liquide, fetide, unte; cambia a causa del ridotto assorbimento dei grassi a causa del fatto che il ferro smette di secernere una normale quantità di enzimi.
  • Il peso corporeo si riduce ancora di più, una persona sembra esausta.

I sintomi del cancro del pancreas nel corpo o nella coda saranno manifestazioni leggermente diverse. Ciò è dovuto al fatto che questa localizzazione è lontana dal tratto biliare, vale a dire, la loro compressione provoca ittero - il sintomo principale che induce una persona a cercare assistenza medica. Inoltre, è nel corpo e nella coda che si trova un gran numero di isolotti costituiti da cellule della ghiandola endocrina. Pertanto, i segni di cancro del corpo o della coda possono essere:

  • Sintomi del diabete:
    • sete;
    • bocca asciutta
    • una grande quantità di urina escreta;
    • minzione di notte.
  • Sintomi come pancreatite cronica:
    • dolore nella parte superiore dell'addome;
    • feci oleose, più liquide, difficili da lavare dalla toilette;
    • potrebbe esserci diarrea;
    • nausea;
    • diminuzione dell'appetito;
    • perdere peso.
  • Se il glucagonoma si è sviluppato, questo si manifesterà:
    • perdita di peso
    • la comparsa di una marmellata negli angoli della bocca;
    • scolorimento della lingua al rosso vivo; la sua superficie diventa liscia e sembra che si gonfia, diventando più grande e "più grassa";
    • la pelle diventa pallida;
    • appare un'eruzione cutanea, spesso localizzata sugli arti;
    • la dermatite appare periodicamente, che si chiama eritema migratorio necrolitico. Questo è il verificarsi di uno o più punti, che poi si trasformano in vescicole, quindi in piaghe, che sono coperte da una crosta. Rimane una macchia scura sulla caduta della crosta. In un punto, vengono rilevati più elementi diversi contemporaneamente. Il processo dura 1-2 settimane, quindi passa, dopo - può essere ripetuto di nuovo. La dermatite si trova di solito nella parte inferiore dell'addome, nell'inguine, nel perineo, intorno all'ano. Il trattamento con unguento non lo influenza, poiché non si basa su un'allergia o un'infiammazione microbica, ma una violazione del metabolismo delle proteine ​​e degli aminoacidi nella pelle.
  • I sintomi del gastrinoma possono anche sviluppare:
    • diarrea persistente;
    • sgabello grasso, lucido, fetido, scarsamente lavato dal water;
    • dolore "sotto il cucchiaio" dopo aver mangiato, che diminuisce quando si assumono droghe come "Omeprazolo", "Rabeprazolo", "Ranitidina", che sono prescritti per l'ulcera gastrica;
    • con lo sviluppo di complicanze delle ulcere gastriche che si verificano con un'eccessiva produzione di gastrina, ci possono essere: vomito di contenuto bruno, feci molli marroni, sensazione che lo stomaco non funziona ("in piedi") dopo aver mangiato.
  • Diarrea.
  • Rigonfiamento.
  • Disfunzione mestruale.
  • Diminuzione della libido.
  • Guarigione lenta delle ferite.
  • La comparsa di acne e pustole sul viso.
  • Le ulcere trofiche compaiono spesso sulle gambe..
  • Macchie allergiche appaiono periodicamente sulla pelle..
  • "Vampate di calore" con una sensazione di calore nella testa e nel corpo, il rossore del viso appare parossistico. La marea può svilupparsi dopo aver assunto bevande calde, alcol, pasti pesanti o stress. La pelle può diventare più chiara di prima o, al contrario, arrossare o persino diventare viola.
  • A causa della perdita di sodio, magnesio, potassio con diarrea, possono comparire convulsioni agli arti e al viso senza perdita di coscienza.
  • Potresti sentire pesantezza, una sensazione di tracimazione nell'ipocondrio sinistro. Questo è un segno di milza allargata..
  • Dolore addominale acuto versato, grave debolezza, pallore della pelle. Questi sono segni di sanguinamento interno dal dilatato (dovuto all'aumento della pressione nel sistema della vena porta che fornisce sangue al fegato) dell'esofago e delle vene dello stomaco.

Pertanto, perdita di peso, dolore nella parte superiore dell'addome, feci grasse sono sintomi caratteristici per il cancro di qualsiasi luogo. Sono anche presenti nella pancreatite cronica. Se non hai la pancreatite, devi essere esaminato non solo per la sua presenza, ma anche per il cancro. Se si verifica già un'infiammazione cronica del pancreas, è necessario esaminare il cancro non solo regolarmente, ogni anno, ma anche con l'aggiunta di alcuni nuovi sintomi precedentemente assenti.

Qui abbiamo esaminato i sintomi degli stadi 1 e 2. In totale, sono 4. L'ultimo stadio, oltre al forte dolore alla cintura, alla diarrea e alla digeribilità quasi completa dei prodotti, si manifesteranno, a causa di metastasi a distanza, dai sintomi di quegli organi in cui si sono verificate le cellule figlie del tumore. Considera i sintomi di questa fase dopo aver scoperto come e dove metastatizzare il cancro del pancreas..

Dove metastatizza il cancro del pancreas?

Un tumore al pancreas "disperde" le sue cellule in tre modi:

  • Attraverso la linfa. Si presenta in 4 fasi:
    1. in primo luogo, i linfonodi situati intorno alla testa del pancreas sono interessati;
    2. le cellule tumorali penetrano nei linfonodi situati nella parte posteriore del luogo in cui lo stomaco passa nel duodeno, oltre a dove passa il legamento epatoduodenale (nella foglia del tessuto connettivo vi è un dotto biliare comune e le arterie che vanno allo stomaco, lungo questi linfonodi si trovano );
    3. i seguenti linfonodi si trovano nella parte superiore del mesentere (tessuto connettivo, all'interno del quale passano i vasi che alimentano e trattengono l'intestino tenue);
    4. gli ultimi screening linfatici si verificano nei linfonodi situati nello spazio retroperitoneale, ai lati dell'aorta.
  • Attraverso il sistema circolatorio. Quindi le cellule figlie del tumore entrano negli organi interni: fegato, polmoni, cervello, reni e ossa.
  • Il cancro del pancreas elimina anche le sue cellule lungo il peritoneo. Pertanto, le metastasi possono apparire sul peritoneo stesso, negli organi della piccola pelvi, nell'intestino.

Inoltre, un tumore canceroso può crescere negli organi adiacenti al pancreas: stomaco, dotti biliari - se il tumore è localizzato nella testa della ghiandola, grandi vasi - se le cellule mutate si trovano nel corpo della ghiandola, milza se il tumore si diffonde dalla coda. Questo fenomeno non si chiama metastasi, ma penetrazione del tumore..

Processo di sviluppo del cancro del pancreas

Esistono 4 fasi del cancro del pancreas:

Solo un piccolo numero di cellule localizzate nella mucosa è mutato. Possono diffondersi in profondità nel corpo, dando origine a un tumore canceroso, ma quando vengono rimossi, la possibilità di essere completamente guarita tende al 99%.

Non ci sono sintomi, un tale tumore può essere rilevato solo con un'ecografia pianificata, una TC o una risonanza magnetica

Fase 4: quando, indipendentemente dalle dimensioni e dalle metastasi nei linfonodi regionali, sono comparse metastasi a distanza in altri organi: cervello, polmoni, fegato, reni, ovaie.

Questa fase si manifesta:

  • forte dolore nella parte superiore dell'addome;
  • grave esaurimento;
  • dolore e pesantezza nell'ipocondrio destro associato a un ingrossamento del fegato, che filtra le cellule tumorali e le tossine secernute;
  • ascite: accumulo di liquido nell'addome. Ciò è dovuto a un malfunzionamento del peritoneo interessato dalle metastasi e del fegato, a causa del quale la parte liquida del sangue lascia i vasi nella cavità;
  • pallore simultaneo e giallo della pelle;
  • pesantezza nell'ipocondrio a sinistra, a causa di un aumento della milza;
  • la comparsa di noduli morbidi sotto la pelle (si tratta di cellule adipose morte);
  • arrossamento e indolenzimento (a volte con arrossamento o cianosi lungo il perimetro) di una o un'altra vena
PalcoscenicoCosa succede nel corpo
0 stadio (cancro in atto)
ioIA: il tumore non cresce da nessuna parte, è solo nel pancreas. La sua dimensione è inferiore a 2 cm Non ci sono sintomi, tranne nei casi in cui il tumore ha iniziato a svilupparsi direttamente vicino all'uscita del duodeno 12. Altrimenti, possono verificarsi disturbi digestivi: diarrea periodica (dopo una violazione della dieta), nausea. Quando localizzato nel corpo o nella coda, compaiono segni di gastrinoma, insulinoma o glucagonoma
IB: Il tumore non va oltre i confini del pancreas. La sua dimensione è superiore a 2 cm. Se è nella testa, potrebbe esserci un lieve ittero, appare un dolore nella regione epigastrica. Sono presenti diarrea e nausea. Se il cancro si sviluppa nel corpo o nella coda, interessando il sistema endocrino della ghiandola, si noteranno sintomi di glucagonoma, insulinoma o gastrinoma
IIIIA: il tumore è cresciuto negli organi vicini: il duodeno 12, i dotti biliari. I sintomi in forma espansa sono descritti sopra.
IIB: il cancro può essere di qualsiasi dimensione, ma è "riuscito" a metastatizzare ai linfonodi regionali. Non provoca altri sintomi. Una persona nota un forte dolore addominale, perdita di peso, diarrea, vomito, ittero o sintomi di tumori endocrini
IIIIl tumore o si diffonde ai grandi vasi vicini (arteria mesenterica superiore, tronco celiaco, arteria epatica comune, vena porta o nell'intestino crasso, nello stomaco o nella milza. Può diffondersi ai linfonodi
IV

Se lo stadio 4 procede con metastasi epatiche, si nota quanto segue:

  • ingiallimento della pelle e delle proteine ​​oculari;
  • l'urina diventa più scura e le feci più chiare;
  • aumenta il sanguinamento delle gengive e delle mucose, si possono rilevare lividi spontanei;
  • un aumento dell'addome dovuto all'accumulo di liquido in esso;
  • alitosi.

Allo stesso tempo, un'ecografia, una TAC di una risonanza magnetica del fegato rivelano in esso metastasi, che è possibile - a causa della somiglianza dei sintomi e della presenza di una neoplasia - e sarà presa per un tumore primario. Comprendere quale dei tumori è primario e quale metastasi è possibile solo con l'aiuto di una biopsia della neoplasia.

Se le metastasi si sviluppano nei polmoni, si nota quanto segue:

  • mancanza di respiro: prima dopo lo sforzo fisico, poi a riposo;
  • tosse secca;
  • se le metastasi hanno distrutto la nave, potrebbe esserci emottisi.

Le metastasi ossee si manifestano con dolore osseo locale, che si intensifica quando si palpa o si tocca la pelle di questa localizzazione.

Se il tumore della figlia è stato introdotto nei reni, i cambiamenti compaiono da parte delle urine (sangue e proteine ​​spesso compaiono in esso, il che lo rende nuvoloso).

Una lesione cerebrale metastatica può avere una o più manifestazioni diverse:

  • comportamento inadeguato;
  • cambiamento di personalità;
  • asimmetria facciale;
  • un cambiamento nel tono muscolare degli arti (di solito da un lato);
  • violazione (indebolimento, amplificazione o cambiamento) di gusto, olfatto o visione;
  • andatura instabile;
  • brivido;
  • soffocamento per deglutizione;
  • voce nasale;
  • l'incapacità di eseguire azioni semplici o lavori difficili, ma memorizzati;
  • incomprensibilità del discorso verso gli altri;
  • compromissione della comprensione del linguaggio da parte del paziente stesso e così via.

Conferma della diagnosi

I seguenti test aiutano nella diagnosi:

  • determinazione nel sangue del marker tumorale CA-242 e dell'antigene carboidrato CA-19-9;
  • amilasi pancreatica nel sangue e nelle urine;
  • elastasi-1 pancreatica nelle feci;
  • alfa-amilasi nel sangue e nelle urine;
  • fosfatasi alcalina del sangue;
  • livelli ematici di insulina, peptide C, gastrina o glucagone.

I test di cui sopra aiuteranno solo a sospettare il cancro del pancreas. Altri test di laboratorio, come test generali di sangue, urine, feci, glicemia, esami del fegato, coagulogramma, aiuteranno a scoprire come l'omeostasi è compromessa.

La diagnosi viene fatta sulla base di studi strumentali:

  1. Ultrasuoni dell'addome. Questo è uno studio di screening che ti consente solo di determinare la posizione che deve essere esaminata in modo più dettagliato;
  2. CT - un efficace, basato sui raggi X, una tecnica per uno studio dettagliato del pancreas;
  3. La RM è una tecnica simile alla tomografia computerizzata, ma basata sulla radiazione magnetica. Sarà meglio fornire informazioni sui tessuti del pancreas, dei reni, del fegato, dei linfonodi situati nella cavità addominale rispetto alla TC;
  4. A volte un tumore nella testa del pancreas, il grado di danno ad esso della papilla Vater del duodeno, la sua relazione con i dotti biliari può essere visto solo su ERCP - colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Questo è un metodo di ricerca quando un endoscopio viene inserito nel duodeno attraverso il quale un mezzo di contrasto a raggi X viene iniettato nella papilla della papilla, dove vengono aperti il ​​dotto pancreatico e il dotto biliare. Ispeziona il risultato con i raggi X..
  5. Tomografia ad emissione di positroni. Anche un accurato metodo di ricerca moderno. Richiede l'introduzione preliminare di un mezzo di contrasto nella vena, che non è un preparato di iodio, ma zucchero marcato con isotopo. Secondo il suo accumulo in vari organi e ispezioni.
  6. Colangiografia endoscopica retrograda. Viene eseguito se il precedente metodo di ricerca non era disponibile. Qui, sotto il controllo degli ultrasuoni, viene fatta una puntura del fegato, nei dotti biliari di cui viene iniettato il contrasto. Quindi scorre lungo i dotti biliari, nel duodeno 12..
  7. Laparoscopia. Come il metodo precedente, questa è una tecnica invasiva che richiede iniezioni. Qui, in anestesia locale, viene praticata un'apertura nella parete addominale anteriore attraverso la quale viene iniettato gas nell'addome, separando gli organi e allontanando la parete addominale da loro (in modo che il dispositivo che viene inserito in questa apertura successivamente non danneggi l'intestino o altre strutture). Gli organi interni vengono esaminati attraverso un endoscopio inserito per via percutanea e, al momento dell'imaging del tumore, è possibile eseguire immediatamente una biopsia.
  8. Una biopsia - pizzicando pezzi di una neoplasia per un ulteriore esame al microscopio - è il metodo che consente di stabilire una diagnosi. Senza una biopsia, nessuno ha il diritto di dire "cancro al pancreas". Pertanto, i medici - sia durante la laparoscopia, sia durante l'esame endoscopico, o già durante l'intervento chirurgico - scelgono sempre il materiale per l'esame istologico.

Per rilevare metastasi, viene eseguita la tomografia computerizzata dei linfonodi della cavità addominale, colonna vertebrale, fegato, polmoni, reni, risonanza magnetica o TC del cervello..

Gli studi di cui sopra ci consentono di fare una diagnosi, determinare il tipo istologico del tumore e anche determinare lo stadio del cancro secondo il sistema TNM, dove T è la dimensione del tumore, N è la sconfitta dei linfonodi, M è la presenza o l'assenza di metastasi a organi distanti. L'indice "X" indica l'assenza di informazioni sulla dimensione del tumore o delle metastasi, "0" indica l'assenza, "1" rispetto a N e M indica la presenza di metastasi regionali o distanti, rispetto all'indicatore T indica la dimensione.

Come va il trattamento

Il trattamento per il cancro del pancreas si basa sullo stadio della malattia, ovvero su quanto è grande il tumore, dove è riuscito a crescere, che ha violato. Idealmente, una crescita cancerosa e linfonodi vicini dovrebbero essere rimossi, quindi questa localizzazione dovrebbe essere irradiata con raggi gamma. Ma questo è possibile solo nella fase del "cancro in atto" e nella fase 1. In altre fasi, possono essere utilizzate combinazioni di metodi diversi indicati di seguito..

Chirurgia

Qui vengono eseguiti i seguenti tipi di operazioni:

a) Operazione di Whipple: rimozione della testa del pancreas insieme al tumore, parte del duodeno 12, stomaco, cistifellea e tutti i linfonodi vicini. Questa operazione viene eseguita solo nelle fasi iniziali, non può essere risolta a lungo e non può essere rinviata, poiché il tempo andrà perso.

b) Resezione completa del pancreas. È usato quando il cancro si è sviluppato nel corpo di un organo e non è andato oltre..

c) Resezione della ghiandola distale. È usato quando il cancro si è sviluppato nel corpo e nella coda di un organo; vengono rimossi e la testa viene lasciata.

d) resezione segmentaria. Qui, viene rimossa solo la parte centrale della ghiandola e le altre due vengono suturate usando l'anello intestinale.

e) Chirurgia palliativa. Sono effettuati con tumori non resecabili e mirano a facilitare la vita di una persona. Potrebbe essere:

  • rimozione di parte del tumore per eliminare la pressione su altri organi e sul nervo dell'estremità, per ridurre il carico tumorale;
  • rimozione di metastasi;
  • eliminazione dell'ostruzione del tratto biliare o dell'intestino, densificazione della parete dello stomaco o eliminazione della perforazione degli organi.

e) Stent endoscopico. Se il dotto biliare è bloccato da un tumore inoperabile, un tubo può essere inserito nel tubo attraverso il quale la bile entrerà nell'intestino tenue o uscirà in un ricevitore di plastica sterile.

g) chirurgia di bypass gastrico. È usato quando un tumore interferisce con il passaggio del cibo dallo stomaco all'intestino. In questo caso, è possibile orlare questi 2 organi digestivi, bypassando il tumore.

Le operazioni possono essere eseguite con un bisturi, o con un coltello gamma, quando il tessuto canceroso viene rimosso e il tessuto adiacente viene rimosso contemporaneamente (se il cancro non è stato completamente rimosso, le sue cellule moriranno sotto l'influenza dei raggi gamma).

L'intervento può essere effettuato attraverso microincisioni, soprattutto nel caso di un tumore inoperabile (in modo da non causare la diffusione delle cellule tumorali). Questo può essere fatto dal robot programmabile DaVinci. Può lavorare con un coltello gamma senza il rischio di esposizione.

Dopo l'intervento chirurgico, viene eseguita la radioterapia o la chemioradioterapia..

Chemioterapia

Utilizza vari tipi di farmaci che bloccano la crescita delle cellule tumorali come le più giovani e immature. Parallelamente, c'è un effetto sulla crescita delle cellule normali, che rappresenta un numero enorme di effetti collaterali di questo trattamento: nausea, perdita di capelli, debolezza grave e pallore, nevrosi, lieve incidenza di patologie infettive.

La chemioterapia può essere effettuata come:

  1. monochemioterapia - un farmaco, corsi. Efficace nel 15-30% dei casi;
  2. polichemioterapia - una combinazione di vari meccanismi d'azione. Il tumore regredisce parzialmente. Efficienza del metodo 40%.

Per migliorare la tollerabilità di tale trattamento, sono prescritti bere pesante, l'esclusione dell'alcool e l'inclusione dei latticini nella dieta. A una persona viene prescritto un rimedio per la nausea - "Tserukal" o "Storione", vengono dati consigli per visitare uno psicologo.

Terapia mirata

Questa è una nuova branca della chemioterapia, che utilizza farmaci che colpiscono esclusivamente le cellule tumorali, colpendo le strutture viventi. Tale trattamento è più facile tollerato dai pazienti, ma ha un costo molto più elevato. Un esempio di terapia mirata per il carcinoma del pancreas è Erlotinib, che blocca la trasmissione del segnale al nucleo di una cellula tumorale sulla disponibilità alla divisione.

Radioterapia

Questo è il nome dell'irradiazione del tumore:

  • prima dell'intervento chirurgico - per ridurre il volume del cancro;
  • durante e dopo l'intervento chirurgico - per prevenire il ripetersi;
  • con inoperabilità - per ridurre l'attività del cancro, inibirne la crescita.

La radioterapia può essere eseguita in tre modi:

  1. bremsstrahlung;
  2. sotto forma di gamma terapia a distanza;
  3. elettroni veloci.

Nuovi trattamenti

Gli scienziati statunitensi stanno lavorando a un nuovo metodo: l'introduzione di un vaccino nel corpo, costituito da una cultura indebolita del batterio Listeria monocytogenes e particelle radioattive. Negli esperimenti, si vede chiaramente che il batterio infetta solo le cellule tumorali e colpisce principalmente le metastasi, lasciando intatti i tessuti sani. Se diventa portatrice di particelle radio, porterà quest'ultima al tessuto canceroso e morirà.

È inoltre in corso lo sviluppo di farmaci che colpiscono il sistema immunitario, che dovrebbero combattere il cancro. Un tale farmaco, ad esempio, è il farmaco Ipilimumab del gruppo di anticorpi monoclonali.

Terapia del cancro

Whipple, distale, resezione segmentaria, pancreatectomia.

Ottimale - usando il metodo Cyber-knife (Gamma knife)

Dieta ad eccezione degli acidi grassi saturi. Terapia sostitutiva obbligatoria con enzimi: Creonte (preparazione ottimale, non contiene acidi biliari), Pancreatinum, Mezym.

Con dolore - analgesici non narcotici: Ibuprofene, Diclofenac

Dopo o invece di un intervento chirurgico, immediatamente dopo o prima della radioterapia.

Terapia ottimale e mirata

Dieta: lo stesso, le proteine ​​sono necessarie per entrare nel corpo, in piccole porzioni, ma spesso.

Per il dolore - analgesici narcotici o non narcotici.

Con nausea - Storione 4-16 mg.

Per migliorare l'ematopoiesi: compresse di metiluracile

Chirurgia palliativa - quando si bloccano i dotti biliari, lo stomaco o l'intestino, per ridurre il dolore, se il tumore esercita una forte pressione sui buchi del tronco. Optimal - Cyber ​​Knife.

Se il tumore è cresciuto in vasi sanguigni, questo non può essere eliminato..

PalcoscenicooperazioniChemioterapiaRadioterapiaTrattamento sintomatico
1-2Effettuato dopo l'intervento chirurgicoDopo l'operazione
3Chirurgia palliativa o stent, quando l'area con il tumore viene deliberatamente esclusa, riportando ulteriori e vicini organi che bypassano l'area interessatanecessario
4Come nella fase 3Come nella fase 3Anche

previsione

La prognosi complessiva per il carcinoma del pancreas è sfavorevole: il tumore cresce rapidamente e metastatizza, senza lasciarsi sentire a lungo.

La domanda su quanti vivono con il cancro del pancreas non ha una risposta chiara. Tutto dipende da diversi fattori:

  • tipo istologico di cancro;
  • lo stadio in cui è stato rilevato il tumore;
  • stato iniziale del corpo
  • qual è il trattamento.

A seconda di ciò, è possibile ottenere le seguenti statistiche:

  • Se il tumore va oltre la ghiandola, solo il 20% delle persone vive per 5 anni o più, e questo è se viene utilizzato un trattamento attivo.
  • Se l'operazione non è stata utilizzata, vivono circa 6 mesi.
  • La chemioterapia prolunga la vita di soli 6-9 mesi.
  • Una radioterapia, senza chirurgia, ti permette di vivere 12-13 mesi.
  • Se è stata eseguita un'operazione radicale, vivono 1,5-2 anni. La sopravvivenza a 5 anni è stata osservata nell'8-45% dei pazienti.
  • Se l'operazione è palliativa, da 6 a 12 mesi. Ad esempio, dopo aver applicato un'anastomosi (connessione) tra i dotti biliari e il tubo digerente, una persona vive dopo questo per circa sei mesi.
  • Con una combinazione di chirurgia palliativa e radioterapia, vivono in media 16 mesi.
  • In 4 fasi, solo il 4-5% sopravvive in un anno e solo il 2% sopravvive a 5 anni o più. Più intenso è il dolore e l'avvelenamento da tossine cancerose, più breve è la vita..

Secondo il tipo istologico:

Un tipoQuanti vivono
Adenocarcinoma duttale1% vive 17%, 5 anni - 1%
Adenocarcinomi a cellule gigantiIn media - 8 settimane. Più di un anno - 0% dal momento della diagnosi
Carcinoma ghiandolare a cellule squamoseIn media - 24 settimane. Il 5% vive per più di un anno, nessuno vive fino a 3-5 anni
Carcinoma a cellule acinoseIn media - 28 settimane. Il 14% dei pazienti sopravvive a 1 anno, dallo 0% a 5 anni.
Adenocarcinoma mucinosoIn media - 44 settimane, oltre un terzo dei pazienti vive più di 1 anno
Cistoadenocarcinoma mucinosoOltre il 50% vive fino a 5 anni
Cancro AcinarIn media, vivono per 28 settimane, il 14% vive fino a 1 anno, lo 0% vive fino a 5 anni.

Le cause di morte nel carcinoma del pancreas sono l'insufficienza epatica, cardiaca o renale, che si è verificata durante la metastasi insieme alla cachessia (deplezione) a causa dell'intossicazione da cancro.

Prevenzione del cancro al pancreas

Per evitare questa terribile malattia, gli scienziati consigliano quanto segue:

  • Smettere di fumare. I cambiamenti causati dal fumo sono reversibili per tutti gli organi.
  • Mangia cibi a basso indice glicemico (una misura di dolcezza che influenza il funzionamento del pancreas). La preferenza viene data non ai carboidrati semplici, ma ai legumi, alle verdure e alla frutta non amidacee.
  • Non consumare grandi quantità di proteine, ricorrendo periodicamente a giorni di digiuno senza proteine.
  • Aumenta il contenuto nella dieta del cavolo: cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, broccoli e altri.
  • Di spezie, preferisci la curcuma (c'è nel condimento "al curry"). Contiene curcumina, che impedisce la produzione di interleuchina-8, un mediatore che influenza lo sviluppo del cancro del pancreas.
  • Includi più alimenti con acido ellagico nella dieta: melograni, lamponi, fragole, fragole, alcune altre bacche rosse e frutti.
  • Evitare prodotti con nitrati.
  • Mangia un apporto giornaliero di vitamine C ed E - antiossidanti naturali.
  • Se ti piacciono le noci e i fagioli, tieni d'occhio la loro freschezza. L'anno scorso, e ancora di più i dadi dall'aspetto "sospetto" possono essere infettati dall'aflatossina.
  • La dieta deve contenere verdure verdi ricche di clorofillina.
  • È necessario mangiare pesce e prodotti a base di latte arricchito con vitamina D che blocca la diffusione delle cellule tumorali.
  • I grassi, in particolare gli animali, sono il meno possibile: non più del 20% del contenuto calorico totale. La carne rossa pancreatica, il tuorlo, le frattaglie sono pericolosi.
  • Mangia abbastanza alimenti con vitamine del gruppo B, vitamina A e carotenoidi.