Terapia precoce del cancro

Carcinoma

La malattia oncologica è un nome unico per un folto gruppo di patologie pericolose. Si verificano se le cellule difettose compaiono tra le cellule umane, crescono e formano un tumore, che cresce e quindi infetta gli organi con metastasi. Per stabilire una prognosi, prescrivere un trattamento e monitorarne l'efficacia, oltre a studiare la natura dell'oncologia, si distinguono le fasi del suo sviluppo. Per questo vengono utilizzati criteri universali, sebbene le sfumature siano caratteristiche per diversi tipi di cancro..

Soddisfare

Classificazione TNM

Caratteristiche principali. Il classificatore adottato dall'American Committee for Research on Cancer nella metà del secolo scorso è considerato internazionale. Oggi usano la sua ottava edizione dal 2017. Il documento stabilisce 3 caratteristiche di malignità.

  • Tumore (T) - la natura del tumore primario;
  • nodus (N) - la diffusione di cellule difettose nei linfonodi;
  • metastasus (M) - la presenza o l'assenza di metastasi.

Notazione aggiuntiva. Se non ci sono neoplasie primarie, cellule tumorali nei linfonodi o metastasi, vengono assegnate alla lettera corrispondente 0. Quando il tumore o il linfonodo non possono essere diagnosticati, viene aggiunto X. Nel caso di un esame normale, viene assegnato un numero, il cui aumento corrisponde al peggioramento della malattia. Esistono 4 numeri di questo tipo per T e determinano la crescita del tumore nei tessuti vicini. Per N - 3, e indicano il numero di cellule tumorali nei linfonodi. La presenza o l'assenza di metastasi (M) è uguale ai numeri 0 e 1.

Esempio

Ad esempio, se a un paziente è stato diagnosticato un tumore maligno nel pancreas, che è cresciuto significativamente oltre il suo organo, nonché un piccolo numero di cellule tumorali nei linfonodi e nelle prime metastasi, la sua diagnosi potrebbe apparire come T4N1M1. Questa conclusione può essere integrata da una lettera che indica il tipo di diagnosi, durante la quale è stato determinato lo stadio:

  • P - esame di un pezzo di tumore prelevato durante una puntura o un'operazione;
  • C - metodi di esame non invasivo.

Classificazione semplificata

Nella pratica medica, viene utilizzata una tipologia più semplice, che si basa sul classificatore TNM. Ci sono 5 fasi oncologiche, indicate da numeri romani. Il primo stadio si chiama zero, quindi l'ultimo è meglio conosciuto con il numero 4.

Zero Rappresenta un piccolo gruppo di cellule maligne. Il tumore allo stadio 0 viene rilevato da dove è nato inizialmente e non lascia questi limiti. Pertanto, nel classificatore TMN ha l'abbreviazione Tis, che significa "tumore in situ", cioè "tumore in atto". È asintomatico. Il trattamento del tumore allo stadio 0 comporta l'escissione del tumore e ha un risultato positivo nel 100% dei pazienti. In questo caso, l'oncologo attira l'attenzione sulla vastità dello strato cellulare.

I (primario): sorge una piccola formazione, che non va oltre i limiti del suo organo. Con il cancro del 1 ° stadio della lingua, compaiono i sintomi del pancreas, del seno. Tuttavia, sono facilmente confusi con le indicazioni di una malattia meno pericolosa. Anche il cancro allo stadio 1 viene trattato con un intervento chirurgico. Quasi tutti i pazienti sono guariti..

II. Il tumore del 2 ° stadio è più grande rispetto allo stadio precedente ed è più profondamente incorporato nel tessuto. Le cellule tumorali si diffondono ai linfonodi. Il cancro di secondo grado può essere trattato sia mediante escissione della formazione, sia con l'aiuto di misure postoperatorie. Con alcune oncologie cerebrali, la disabilità è data in questa fase (gruppo 1 per il tumore della fase 2).

III Durante il 3 ° stadio del cancro, il processo tumorale va oltre l'organo, accompagnato dal deflusso di cellule maligne nei linfonodi, a volte metastasi. Lo stadio è caratterizzato da gravi sintomi, che spingono a vedere un medico. Sfortunatamente, la remissione si verifica raramente..

IV Lo stadio terminale è caratterizzato da metastasi in organi distanti dal tumore originale. Il recupero quasi non si verifica e l'enfasi nella terapia viene spostata dalla guarigione al sollievo dal dolore e ad altri tipi di cure palliative. Il più grande pericolo è il cancro del 4 ° stadio del 3 ° grado di malignità o del 4 °.

Grado di malignità

L'aggressività della malattia dipende dal tipo di cellule tumorali. Più si differenziano dalla norma, più grave è la malattia. Dopo averli studiati al microscopio, è possibile determinare l'efficacia della terapia futura, la probabilità di ammalarsi di nuovo e la prognosi clinica. Nella classificazione, l'indice di malignità è determinato dalla lettera G.

  • GX - è impossibile determinare il livello di malignità cellulare.
  • G1 - il tumore nella sua struttura differisce poco dall'organo in cui si trova (basso differenziato). Pertanto, è quasi non aggressivo, raramente fornisce metastasi e risponde bene al trattamento..
  • G2 - il tessuto tumorale è meno normale (mediamente differenziato). Il cancro del 2 ° grado di malignità fa più male e reagisce peggio alle procedure terapeutiche.
  • G3 - le cellule tumorali sono così atipiche che è quasi impossibile determinare il tipo di tessuto del loro tumore (basso grado di differenziazione).
  • G4 - tessuto indifferenziato, costituito da cellule di elevata aggressività con metastasi estese.

Tipi di tumori postoperatori

La classificazione postoperatoria viene utilizzata per determinare l'efficacia del trattamento chirurgico e per chiarire la prognosi clinica.

  • RX: non è possibile stimare la quantità di tessuto tumorale rimanente dopo l'intervento.
  • R0 - neoplasia maligna asportata.
  • R1 - tessuto maligno rilevato durante l'esame microscopico.
  • R2: il tumore è quasi completamente conservato e palpato.

Diagnosi del palcoscenico

I sondaggi mostrano vari gradi di affidabilità e informatività. Pertanto, i metodi di diagnostica oncologica sono convenzioni.

  • C1 - lo stadio oncologico è determinato da strumenti diagnostici di base, tra cui esame medico, radiografia ed endoscopia.
  • C2 - lo stadio dello sviluppo del cancro è stato identificato mediante esami non chirurgici più accurati: risonanza magnetica, tomografia computerizzata, metodi a raggi X sofisticati, scansioni PET (tomografia degli organi interni) ed endosonografia (ultrasuoni endoscopici).
  • C3 è un metodo diagnostico invasivo, durante il quale viene estratta parte della formazione maligna. Fase rivelata dopo esame microscopico di cellule e tessuti di questa parte.
  • C4 - studio di un frammento tumorale ottenuto durante l'intervento chirurgico per rimuoverlo. A volte il linfonodo più vicino alla formazione viene asportato ed esaminato, avendo precedentemente introdotto un colorante speciale al posto del focus del tumore, che aiuta a stabilire la presenza di cellule tumorali in esso.

Stadi del cancro per tipo di cancro

Di seguito sono riportati i gradi di cancro in diverse parti del corpo. Le patologie del cervello e delle ghiandole mammarie sono le più aggressive. In questo caso, l'oncologia del sangue, del sistema nervoso e del pediatrico sono considerate in classificazioni separate..

polmoni

  • Il tumore dello 0 ° grado di sviluppo e il primo è asintomatico e il tumore non supera i 30 mm. Il rilevamento dell'oncologia di solito porta al recupero, la probabilità di morte con un trattamento tempestivo è quasi 0.
  • Nel secondo stadio, raddoppia, compaiono tosse secca e affaticamento. Le cellule tumorali passano nei linfonodi, la possibilità di recupero scende al 50%.
  • Il terzo stadio rivela un'ulteriore crescita del tumore e la diffusione delle cellule maligne ai linfonodi successivi insieme alla comparsa di sintomi di bronchite: tosse mucosa, dolori al petto, emottisi. Remissioni del 10%.
  • Nell'ultima fase, il tumore si estende oltre i polmoni e fornisce metastasi a parti distanti del corpo. Aspettativa di vita con diagnosi tardiva - 1 anno.

Ghiandole del latte

  • Nelle fasi iniziali, il tumore occupa non più di 20 mm, ma può essere trovato mediante autoesame in pazienti correlati all'età. Il trattamento del cancro nella fase iniziale ha un esito positivo.
  • Al secondo tumore cresce fino a 50 mm e le cellule stanno già iniziando a penetrare nei linfonodi. Ho ancora la possibilità di guarire.
  • Il terzo stadio è associato con metastasi all'organo più vicino. La cura è impossibile, è coinvolta la medicina palliativa.
  • L'ultima fase della malattia comporta l'espansione della zona di metastasi. La durata del paziente è di circa 1 anno.

Cervice

  • Lo stadio zero è preceduto da uno stato precanceroso di displasia. Entrambe le fasi si prestano per completare la guarigione. La loro diagnosi, così come quelle successive, è facile.
  • Al primo stadio, la formazione si estende per 40-50 mm, ma non lascia l'utero. La prognosi del trattamento è favorevole..
  • Il secondo tumore si estende oltre l'organo, ma non si verificano metastasi. Il quadro clinico mostra anche il completo recupero..
  • Gli ultimi arrivano con metastasi agli organi digestivi e genito-urinari. Non rispondere al trattamento.

ovaie

  • Nel primo stadio, il tumore si sviluppa solo in 1 ovaia. Terapia precoce del cancro complicata da nessun sintomo.
  • Nella seconda fase compaiono lievi segni. La previsione è moderatamente favorevole.
  • Durante il terzo stadio, la formazione cresce nella seconda ovaia e può avanzare nelle tube di Falloppio, nell'utero e nella cavità addominale. I pazienti lamentano dolore e pesantezza nell'addome inferiore, un aumento delle sue dimensioni e difficoltà a svuotare. Questa è una fase pericolosa con una sopravvivenza di 5 anni in non più del 10% dei pazienti.
  • L'ultimo stadio è associato a metastasi estese e non viene trattato. Il dolore è integrato da debolezza e grave perdita di peso..

Esofago

  • Al primo stadio, il tumore si trova nella mucosa, è asintomatico. Il trattamento ha un esito positivo.
  • Successivamente, cresce nella parete addominale, ma non si estende oltre l'esofago. Compaiono segni di mal di stomaco: dolore addominale, mancanza di appetito, gonfiore, pallore. Le possibilità di una cura cadono a metà.
  • Il cancro del 3 ° grado di malignità viene trasferito ai linfonodi. Il sanguinamento tumorale è la ragione per iniziare la chemioterapia. Il sangue nascosto si trova nelle feci. Il tasso di sopravvivenza è dal 15 al 35%.
  • Durante la fase terminale, ci sono molte metastasi, è indicato un trattamento palliativo. Tra i segni: anemia, dolore acuto, intossicazione e perdita di peso, febbre.

Prostata

  • Nella prima fase, la crescita del tumore è limitata dal luogo del suo aspetto e può essere vista solo con l'aiuto dell'esame microscopico. Questo tumore allo stadio 1 è curabile..
  • Dal secondo stadio della malattia, anche la formazione non germina nel tessuto successivo, ma può già essere diagnosticata con l'ecografia.
  • Al 3 ° stadio, la crescita invasiva inizia nelle strutture più vicine, le cellule tumorali si trovano nei linfonodi.
  • Durante la fase terminale, le metastasi entrano anche nei polmoni, nelle ossa e nel fegato..

Cervello

  • Nella fase iniziale, il tumore non è aggressivo e non si diffonde. Viene mostrata l'operazione, il tasso di sopravvivenza è grande. I sintomi sono assenti.
  • Il secondo stadio è caratterizzato dalla germinazione della formazione nelle strutture vicine e nei linfonodi infetti. La chirurgia termina con successo se il tumore ha un contorno chiaro e non è profondo nel cervello.
  • Al terzo stadio, il paziente sviluppa nausea, vomito, dolore, vertigini. Il funzionamento a causa della bassa efficienza non è quasi prescritto.
  • Lo stadio terminale con metastasi a distanza è caratterizzato da un degrado delle funzioni del corpo (organi sensoriali compromessi, linguaggio, capacità motorie, comparsa di convulsioni e intorpidimento, ecc.).

Tasso di cancro

A volte durante la divisione, le cellule mutano e iniziano a dividersi in modo incontrollato. Il corpo è protetto da questo grazie all'immunità antitumorale e ad altri meccanismi integrati. Ma a volte smettono di funzionare, le cellule crescono e formano un tumore maligno. Non puoi quasi mai dire quanto tempo ha impiegato questo processo. Nella medicina clinica, il tasso di sviluppo di una malattia viene misurato dal cosiddetto tempo di raddoppiare il volume di un tumore. L'indicatore per diversi tipi di cancro non è lo stesso. Il raddoppio è considerato aggressivo in 223 giorni, non aggressivo in 545. L'adenocarcinoma intestinale raddoppia in 303, il cancro della pelle squamosa nel 77 e il carcinoma polmonare a piccole cellule in soli 70 giorni. Queste velocità sono significative quando la dimensione del tumore è superiore a qualche centimetro cubo. Ma per crescere fino a 1 cm in un cubo, i tumori hanno bisogno di 30 volte più tempo. Pertanto, le cellule tumorali di alcuni tipi si sviluppano nel corso degli anni (il termine per lo sviluppo dell'adenocarcinoma è in media di 20 anni).

Stage Survival

Nel trattamento del cancro, il criterio per il recupero è la sopravvivenza a cinque anni dal momento della diagnosi - remissione. Quasi sempre puoi dire quanto vivono con il cancro allo stadio 1 e zero: i casi di cura completa tendono al 100%. Nella fase successiva, la malattia assume un carattere più grave, ma la possibilità di riprendersi è ancora elevata. Il 3 ° stadio è spesso caratterizzato da una bassa remissione, l'obiettivo della terapia è migliorare la qualità della vita del paziente. Lo stadio finale termina molto raramente con il recupero, ai pazienti vengono prescritte procedure analgesiche.

Progetto per donne con oncologia

Il secondo stadio del carcinoma mammario si stabilisce quando la dimensione del focus primario della neoplasia è inferiore a 5 cm e allo stesso tempo ci sono segni di coinvolgimento di singoli linfonodi ascellari nel processo, o la dimensione del tumore è superiore a 5 cm, ma non ci sono metastasi.

La messa in scena di questa diagnosi implica la presenza di sottostadi:

  • Il focus della neoplasia è fino a 2 cm con dati positivi su 1-3 metastasi nei nodi ascellari sul lato interessato;
  • La dimensione della lesione è di 2-5 cm senza metastasi.
  • Lesione tumorale 2-5 cm con singole metastasi nei linfonodi ascellari;
  • La neoplasia supera i 5 cm, ma non ci sono metastasi.

Sintomi della malattia

Se il tumore è profondo e il torace è grande, il cancro potrebbe non manifestarsi. Con localizzazione superficiale o grande educazione, può essere rilevato dalla palpazione. Inoltre, i linfonodi ascellari possono essere ingranditi. In questo caso, possono anche essere sentiti sotto l'ascella. Se la neoplasia ha colpito il grasso sottocutaneo, possono verificarsi rughe della pelle, appiattimento, deformazione della ghiandola stessa o del capezzolo..

In assenza di un programma di screening, circa il 70% delle neoplasie viene rilevato da sole donne. A questo proposito, i medici hanno sviluppato un metodo per l'autoesame delle ghiandole mammarie, che si consiglia di eseguire mensilmente da 5 a 12 giorni dall'inizio delle mestruazioni. Innanzitutto, le ghiandole vengono valutate visivamente per asimmetria o deformazione del contorno. Quindi si sentono in posizione sdraiata, seduti e in piedi. Allo stesso tempo, sentono l'intera superficie della ghiandola e la fossa ascellare. Se vengono rilevate aree sospette, è necessario contattare un mammologo.

Diagnostica

I principali metodi diagnostici in grado di rilevare un tumore non palpabile sono l'ecografia e la mammografia. La mammografia viene eseguita solo dopo 40 anni ed è un esame del tessuto ghiandolare mediante radiografia. Per questo, viene utilizzata un'attrezzatura speciale chiamata mammografo. Tale esame è uno screening ed è consigliabile eseguirlo una volta ogni due anni. La mammografia viene eseguita più spesso per le persone a rischio - fino a una volta ogni sei mesi.

La mammografia non viene eseguita per i pazienti di età inferiore ai 40 anni a causa delle caratteristiche strutturali della ghiandola mammaria a questa età. Il principale metodo principale per visualizzare la neoplasia è l'ecografia.

Dopo aver identificato un tumore, deve essere verificato mediante studi morfologici. Per fare questo, fai una biopsia - usando strumenti speciali sotto la supervisione di una mammografia o di un'ecografia, taglia un pezzo di neoplasia e invialo al laboratorio. Non solo determinano il tipo istologico di cancro, ma esaminano anche le sue caratteristiche genetiche molecolari, con le quali è possibile scegliere il trattamento necessario.

Per determinare lo stadio della malattia, è possibile utilizzare ulteriori metodi diagnostici: TC, risonanza magnetica, ultrasuoni dei linfonodi regionali, radiografia polmonare, scintigrafia, ecc..

Trattamento del carcinoma mammario in 2 fasi

Il metodo principale per il trattamento del carcinoma mammario in stadio 2, che offre la possibilità di una cura completa, è la chirurgia. È preferibile un intervento chirurgico di risparmio di organi (resezione del seno). Se la situazione non lo consente, viene eseguita una rimozione completa del seno (mastectomia). Il volume dell'operazione è determinato dal medico curante, a seconda della posizione del tumore e del rapporto tra il suo volume e il volume della ghiandola mammaria. Inoltre, secondo le indicazioni, i linfonodi regionali vengono rimossi.

Carcinoma mammario stadio 2 (grado): trattamento chemioterapico

La chemioterapia prima dell'intervento chirurgico (neoadiuvante) viene eseguita per ridurre le dimensioni del tumore, il che crea condizioni più favorevoli per le operazioni di conservazione degli organi. Dopo l'intervento chirurgico, viene prescritta una terapia adiuvante, il cui scopo è ridurre la probabilità di recidiva. La scelta del regime terapeutico sarà determinata dalle caratteristiche genetiche morfologiche e molecolari del tumore, nonché dal grado di malignità..

Trattamento antiormonale

La maggior parte dei tumori al seno sono ipersensibili agli ormoni femminili. Ciò significa che la crescita del tumore è stimolata dall'azione di estrogeni e progesterone. Quando sopprimono i loro effetti, la crescita del tumore rallenta. Per ottenere questo effetto, viene eseguito un trattamento anti-ormonale. A tale scopo vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • Castrazione: disattivazione della funzione ovarica con farmaci, radiazioni o rimozione chirurgica;
  • Blocco dei recettori tumorali con farmaci, come il tamoxifene;
  • La distruzione dei recettori ormonali del tumore - il farmaco phaslodex;
  • Ridotta sintesi di estrogeni ovarici con inibitori dell'aromatasi.

Terapia mirata

Questo tipo di terapia è rivolta ai meccanismi molecolari dello sviluppo del tumore. Gli obiettivi più comuni per il carcinoma mammario sono i recettori del fattore di crescita epidermico ed endoteliale (HER-2 / neu e VEGF). In caso di sovraespressione del recettore HER-2 / neu, viene prescritto trastuzumab con taxani o lapatinib (con resistenza iniziale). E con VEGF +, viene prescritto bevacizumab con paclitaxel.

Radioterapia

La radioterapia del carcinoma mammario in stadio 2 è prescritta dal terzo stadio del trattamento, cioè dopo l'intervento chirurgico e tutti i cicli di chemioterapia. Allo stesso tempo, viene utilizzato sia dopo una mastectomia, sia in caso di resezione della ghiandola. I campi di irradiazione dipendono dal tipo di operazione e dalla presenza o assenza di metastasi.

Ad esempio, dopo una mastectomia, i tessuti molli della parete toracica anteriore vengono irradiati. Se la ghiandola viene preservata, i suoi tessuti vengono irradiati. Con i dati sulla presenza di metastasi, i linfonodi regionali sono irradiati, non solo ascellari, ma anche sopraclaveari e succlavi, nonché situati vicino allo sterno.

previsione

La prognosi dipende dal grado di differenziazione della neoplasia e dal numero di metastasi. Se il tumore è altamente differenziato e non ci sono lesioni linfonodali, circa il 90% dei pazienti sopravvive a cinque anni, in altri casi circa il 60%.

Tumore allo stadio 2: cause, sintomi e trattamento

Quando una persona rivela una neoplasia, sorge la domanda sulla sua malignità. Le misure di trattamento clinico dipendono da questo..

Formazioni maligne, costituite da cellule maligne, che durante la divisione (riproduzione) inibiscono il funzionamento dell'organo o del tessuto interessato, le cellule non si autodistruggono dal sistema immunitario, ma distruggono la vita delle cellule attorno al sito della lesione. Una malattia in medicina chiamata cancro.

Con l'accumulo di cellule dannose - il tumore aumenta di volume, il processo è pericoloso per il corpo umano e le sue funzioni vitali.

La diagnosi precoce del cancro è un fattore importante nel trattamento

Il secondo stadio del cancro, in contrasto con lo zero e i primi stadi, è pericoloso per la penetrazione della malattia nei linfonodi regionali, da questo momento inizia il processo di metastasi, la prognosi dipende dalla posizione della malattia, dal tipo di cancro e dalla diagnosi tempestiva e dal trattamento immediato.

Le cellule maligne hanno la capacità di crescere e moltiplicarsi rapidamente, con un'alta probabilità di metastasi, quando si formano nei vasi sanguigni.

La previsione dello sviluppo e dell'esito della malattia (previsione) dipende sempre dallo stadio del cancro e dalla sua posizione. Il cancro di 2 ° grado deve essere curato il prima possibile..

Cause del cancro

  • Ambiente inquinato, aria.
  • Anomalie genetiche.
  • Cattive abitudini - alcol, fumo.
  • Processi infiammatori innescati.
  • Infezioni e virus.
  • Gli agenti cancerogeni sono composti chimici che causano tumori di diversa natura. Contenuto in emissioni industriali nell'aria, fumo di tabacco, catrame di carbone e fuliggine. Inoltre, il contenuto è negli alimenti, ad esempio, si tratta di additivi elettronici dannosi.

Tipi di cancro

  • Formazioni maligne nelle cellule del sangue (leucemia, linfoma, angioma, tipi di leucemia).
  • Lesioni genitali.
  • Carcinoma polmonare - Secondo gli scienziati, è un tipo di tumore potenzialmente letale. Le formazioni colpiscono i bronchi, gli alveoli, nei polmoni stessi, nella trachea, metastatizzando ai linfonodi.
  • Cancro al seno (a 2 stadi - accompagnato da secrezione dai capezzoli, linfonodi ingrossati, malformazioni dei capezzoli del seno).

Sintomi del cancro allo stadio 2

  1. Stanchezza senza causa.
  2. La temperatura corporea aumenta.
  3. Una persona affetta perde peso velocemente.
  4. Forse un cambiamento nell'aspetto, nel colore, nella dimensione delle voglie.
  5. La cavità orale è coperta di ulcere.
  6. Dolore in stadi avanzati.
  7. Sanguinamento atipico.
  8. La probabile causa del cancro può essere problemi con la produzione di urina..

Diagnosi del cancro allo stadio 2

La manifestazione di sintomi palpabili a una persona si verifica con una forma trascurata della malattia. La diagnosi precoce del cancro è importante se possibile..

Il secondo stadio del cancro è lo stadio in cui viene diagnosticata la malattia. A differenza dei primi due stadi, il tumore ha iniziato a progredire..

L'oncologia ha molti problemi irrisolti. I tumori diventano invulnerabili.

Per una diagnosi corretta, utilizzare i seguenti metodi:

  • Terapia ad ultrasuoni.
  • CT (tomografia computerizzata).
  • Mammografia per carcinoma mammario.
  • Endoscopia, con sospetto tumore dello stomaco e altri organi dell'apparato digerente.
  • Diagnostica MRI e radioisotopi.
  • Camere di oncologia - un risultato notevole della scienza, con l'aiuto del quale le cellule tumorali possono essere rilevate nel sangue.

Nel carcinoma polmonare, tumore di secondo grado - è in grado di mascherarsi come il benessere del corpo, ma il tumore, dal momento del danno al corpo umano, aumenta di circa due volte.

Tumore allo stadio 2 con una lesione alla gola: il paziente può attribuire i sintomi all'infiammazione cronica, non correre a vedere un medico, che è il più pericoloso in una situazione del genere.

I tipi di cancro situati sulla superficie della pelle del corpo sono più facili da rilevare, specialmente quando compaiono sintomi vividi che diventano troppo sospetti riguardo alle voglie e all'infiammazione..

Con carcinoma mammario - la formazione raggiunge 2-5 cm di diametro, inizia la metastasi ai linfonodi.

Con danni agli organi genitali femminili, cancro di 2 ° grado: il cancro lascia l'utero, iniziando a germogliare negli organi, la prognosi può essere incoraggiante. Cancro ovarico di grado 2 (ascite) - aumento dell'addome, perdita di peso, entrambe le ovaie sono interessate, la prognosi peggiora.

Trattamento del cancro 2 gradi

Il trattamento viene effettuato mediante chirurgia, terapia laser - nelle fasi iniziali della malattia, radioterapia, chemioterapia - nella terza e quarta fase della malattia, con l'uso integrato di medicinali.

Nelle fasi iniziali, con esito positivo della terapia utilizzata, il cancro può essere trattato. Nelle fasi 3 e 4, le prognosi sono deludenti, il cancro progredisce con metastasi e recidive ad altri organi, dopo la lesione iniziale. Cancro allo stadio 2 trattabile.

Con l'intervento chirurgico, il tumore viene asportato, i linfonodi vicini vengono rimossi per evitare metastasi. Le radiazioni e la chemioterapia vengono eseguite in modo completo nelle fasi avanzate, con l'uso di farmaci per mantenere le condizioni del paziente.

Le previsioni non saranno le stesse e standard. In ogni caso, esiste una previsione individuale.

risultati

I tumori del 2 ° stadio devono essere trattati senza fallo, la vita colpita dal cancro umano dipende da questo..

Le malattie oncologiche, immediatamente dopo il rilevamento, devono essere immediatamente testate per la neoplasia per la diagnosi tempestiva di malattie mortali. Un cancro pericoloso è il cancro ai polmoni..

I tumori maligni portano a: un ambiente inquinato, in particolare le emissioni nell'aria di agenti cancerogeni industriali, nonché agenti cancerogeni dannosi che causano malattie tumorali (oggigiorno si trovano spesso e densamente negli alimenti).

Le cattive abitudini portano anche a tumori maligni, hanno avviato processi infiammatori - possono portare a tumori maligni e altre cause. Anomalie genetiche, le stesse sostanze chimiche cancerogene negli alimenti e nell'aria possono condurle..

Osserva la tua immunità, consuma quante più vitamine possibile, conduci uno stile di vita sano, cammina spesso all'aria aperta, mangia cibo sano. La diagnosi nelle fasi iniziali è quasi impossibile, poiché non ci sono sintomi che indicano una malattia: il cancro.

Nella seconda fase della pratica medica, viene diagnosticato il cancro. Metodi diagnostici: ultrasuoni, raggi X, TC, risonanza magnetica, marker tumorali e altri metodi.

Il trattamento avviene attraverso l'intervento chirurgico e la terapia laser - nelle fasi iniziali, radioterapia e chemioterapia - nelle fasi avanzate, quando la malattia fornisce metastasi.

In 2 fasi: il cancro è curabile. La terapia del cancro viene eseguita in modo completo per aumentare l'efficacia del trattamento. Il cancro non può essere trattato in modo indipendente, i rimedi popolari che possono rallentare il processo, ma il problema stesso non scompare, il tumore deve essere rimosso.

Trattamento del carcinoma cervicale in stadio 2. Quanti vivono dopo l'intervento chirurgico?

Il cancro cervicale (cancro cervicale, cancro cervicale) è un tumore maligno dell'area genitale femminile. Si sviluppa dalle cellule della mucosa della cervice, più precisamente dal tessuto epiteliale che copre la superficie esterna della cervice e il canale cervicale.

Ogni anno nella Federazione Russa vengono registrati fino a 15.000 nuovi casi di questa grave malattia.

Questo articolo evidenzia le caratteristiche e i metodi di trattamento per il cancro cervicale allo stadio 2.

Cancro cervicale
Codice ICD-10:
C53 Formazione maligna della cervice
C53.0 Cancro della parte esterna della cervice (il tumore ha origine dalla parte vaginale della cervice)
C53.1 Cancro dell'interno della cervice (il tumore ha origine dal canale cervicale)

La posizione della cervice

Le principali forme di cancro cervicale:

  • Carcinoma a cellule squamose (cheratinizzante e non cheratinizzante) - si sviluppa da cellule squamose della mucosa cervicale. Di solito appare sulla parte esterna (vaginale) della cervice.
  • Adenocarcinoma: deriva dalle cellule ghiandolari della mucosa, più precisamente dall'epitelio cilindrico. Più spesso appare nel canale cervicale.
  • Carcinomi ghiandolari a cellule squamose - tumori misti.
  • Il tumore indifferenziato e non classificato è il tumore più aggressivo, il cui tessuto è diverso da qualsiasi altro tessuto del corpo..

Chi può ammalarsi?
Qualsiasi donna che abbia (o abbia avuto) contatti sessuali, indipendentemente dalla sua età (sia giovani che vecchi), può contrarre il cancro cervicale.

Il principale fattore scatenante per il cancro cervicale
Oggi, lo sviluppo di questo tumore aggressivo è associato all'effetto sulle cellule epiteliali della cervice dei tipi oncogenici del papillomavirus umano, in particolare HPV 16 e 18. È possibile che il virus dell'herpes simplex di tipo 2 (herpes genitale) possa essere coinvolto nella formazione del processo maligno.

Il fatto di infezione da virus non significa lo sviluppo obbligatorio della malattia: il cancro cervicale si verifica in innumerevoli piccoli numeri di donne infette da HPV o HSV2.

Cancro cervicale

La divisione del cancro cervicale nella fase è molto arbitraria, ma è necessario selezionare le tattiche di trattamento ottimali e prevedere l'esito della malattia.

Fase 1: il tumore non si estende oltre la cervice.

Allo stesso tempo, l'esame istologico postoperatorio dei tessuti rimossi può rivelare microtest da parte delle cellule tumorali dei linfonodi regionali (10-25% dei casi noti del primo stadio della malattia).

Sulla diagnosi e le caratteristiche del carcinoma cervicale di stadio 1 leggi di più: Cancro della cervice 1 (primo) stadio - prognosi, trattamento e sintomi

Fase 2: il tumore si estende oltre la cervice (nel tessuto peritoneale e / o nell'utero e / o nei 2/3 superiori della vagina), ma non raggiunge ancora le pareti del bacino e il terzo inferiore della vagina. Le micrometastasi nei linfonodi regionali vengono rilevate nel 25-45% dei casi del secondo stadio della malattia.

Fase 3: il terzo inferiore della vagina e / o della parete pelvica è coinvolto nel processo maligno. Possibile funzionalità renale compromessa (idronefrosi, rene rotto). Lesione metastatica dei linfonodi regionali - nel 100% dei casi.

Maggiori informazioni sul trattamento e sulla prognosi del 3 ° stadio della malattia: tumore cervicale del 3 ° (terzo) stadio - quanti vivono dopo il trattamento

Fase 4: il tumore cresce nella mucosa della vescica, nell'intestino, colpisce i linfonodi regionali e fornisce metastasi a organi distanti (linfonodi distanti, polmoni, fegato, ossa...)

Dispone di 2 fasi

Per la descrizione più accurata della prevalenza del processo maligno, gli oncologi usano due principali classificazioni degli stadi del cancro, in cui ogni stadio è diviso in sottostadi:

  • FIGO (classificazione della Federazione di ginecologi e ostetrici)
  • TNM (T - tumore, N - linfonodi, M - metastasi)
Sottostasi 2 stadi di cancro cervicale

Cancro cervicale
2 livelli
substages
FIGO
Cancro cervicale
2 livelli
substages
TNM
Descrizione
IIT2Il tumore è già cresciuto fuori dalla cervice, ma non ha ancora raggiunto il terzo inferiore della vagina e le pareti del bacino
IIAT2aIl tumore è passato dalla cervice ai 2/3 superiori della vagina, ma non ha influenzato il parametro
IIA1T2a1Dimensioni del tumore clinicamente determinate ≤4 cm
IIA2T2A2Dimensioni del tumore rilevabili clinicamente> 4 cm
IIBT2VIl tumore è germogliato nel parametro

Il cancro cervicale dello stadio 2b e dello stadio IIB è lo stesso.

Previsione di sopravvivenza

La scelta del metodo di trattamento ottimale, la sua efficacia, e quindi la successiva aspettativa di vita per il cancro cervicale allo stadio 2, non dipendono solo dal grado di diffusione del tumore.

Ciò che influenza la prognosi della vita e l'efficacia del trattamento per il cancro cervicale

Posizione anatomica del tumore primario:

  • Ectocervix (parte esterna della cervice) - buona prognosi
  • Endocervice (all'interno del canale cervicale) - peggiora la prognosi

La forma istologica del tumore:

  • Carcinoma a cellule squamose: una prognosi più favorevole
  • Adenocarcinoma (carcinoma ghiandolare) - prognosi meno favorevole
  • Cancro di basso grado - prognosi sfavorevole

Grado tumorale (G):
Il grado del tumore è il grado di malignità del tumore.

  • G1 - tumore altamente differenziato (basso aggressivo, basso maligno) - buona prognosi
  • G2 - tumore moderatamente differenziato (moderatamente aggressivo) - buona prognosi
  • G3-4 - un tumore di basso grado, non classificato - peggiora la prognosi
G è determinato dallo studio immunoistochimico di un campione di tessuto tumorale

Lo stato dei linfonodi regionali:
Un attributo particolarmente importante per la scelta dell'ambito del trattamento chirurgico, delle tattiche di gestione postoperatoria e della prognosi della sopravvivenza.

Prima di tutto, viene valutata la condizione dei linfonodi pelvici. Per fare questo, vengono rimossi (viene eseguita la linfoadenectomia pelvica) e proprio durante l'intervento chirurgico per il cancro cervicale (intraoperatorio) inviati a un esame istologico rapido.

Le moderne tecniche sperimentali che utilizzano agenti di contrasto delle radiazioni consentono il rilevamento intraoperatorio dei linfonodi sentinella (segnale) mediante una sonda gamma, quindi viene eseguito un urgente esame citologico e istologico microscopico.

Si ritiene che se i linfonodi sentinella non sono interessati, anche i restanti linfonodi del collettore regionale sono privi di cellule tumorali (in buona salute). Ciò consente il trattamento chirurgico del carcinoma cervicale in stadio 1-2 in un volume delicato e di ridurre l'incidenza delle complicanze postoperatorie..

Effetto sulla prognosi del cancro cervicale delle lesioni metastatiche dei linfonodi regionali

  • NO cellule tumorali nei nodi sentinella / regionali: un ottimo segno prognostico
  • Esistono micrometastasi / metastasi tumorali nei linfonodi sentinella - un segno sfavorevole
  • Cellule tumorali trovate nei linfonodi paraaortici - un cattivo segno prognostico, sono equiparate a metastasi a distanza
Fasi di metastasi del carcinoma cervicale ai linfonodi regionali Prognosi della sopravvivenza a cinque anni per carcinoma cervicale di stadio 2

Sottostage 2 stadi di cancro cervicaleLa sconfitta dei linfonodi regionali (N)Sopravvivenza a 5 anni con un trattamento ottimale
IIA
T2aN0M0
no (N0)circa il 75% dei pazienti vive 5 anni o più dopo il trattamento
IIA
T2aN1M0
è (N1)circa il 37%
IIB
T2vN0M0
no (N0)circa il 65%
IIB
T2vN1M0
è (N1)circa il 28%

Primi segni della malattia

Se lo stadio di debutto del cancro cervicale nella stragrande maggioranza dei casi è asintomatico, lo stadio 2 è già clinicamente manifestato.

Il carcinoma cervicale in stadio 2 è chiaramente visibile senza colposcopio quando si esamina un paziente con uno "specchio" ginecologico

Segni di cancro cervicale allo stadio 2
VaginaSulle pareti della parte superiore della vagina sono visibili lesioni superficiali (erosione) o profonde (ulcerazione)
o
formazioni esofitiche simili a escrescenze rossastre, friabili e fragili sotto forma di cavolfiore.
Quando l'area interessata è interessata, appare sanguinamento da contatto.
Cervice con cancro della sua parte esternaNell'area della lesione cancerosa, è visibile un eccesso di tessuto (una crescita sotto forma di cavolfiore) o un difetto (depressione che forma il cratere, dolorante).
Cancro cervicale nel cancro cervicaleIl collo è allargato, a forma di botte "gonfio".
Non ci possono essere danni evidenti alla superficie esterna della mucosa cervicale.
La faringe cervicale esterna è spesso deformata.
Corpo uterinoLeggermente aumentato (con la versione uterina della fase 2 del cancro cervicale)
ovaieNon determinato
Le tube di FalloppioNon determinato

Diagnostica

  • Esame dei reclami dei pazienti
  • Esame ginecologico con "specchi"
  • Colposcopia avanzata
  • Esame citologico di strisci cervicali
  • Biopsia (mirata, multipla, a forma di cono), curettage del canale cervicale (con sospetto cancro cervicale)
  • Esame istologico di biopsia tissutale e raschiatura del canale cervicale
  • Ultrasuoni degli organi pelvici, spazio retroperitoneale, organi addominali, regione cervicale-sopraclaveare
  • Linfografia: scansione dei linfonodi regionali per identificare i sintomi della metastasi
  • Risonanza magnetica pelvica con contrasto
  • Raggi X di luce
  • Secondo le indicazioni, vengono condotti vari studi aggiuntivi.

Trattamento del carcinoma cervicale in stadio 2

Il trattamento ottimale per il cancro cervicale dello stadio 2 - rimozione chirurgica radicale del tumore

Che cosa significa trattamento chirurgico radicale??
La chirurgia radicale prevede la completa rimozione chirurgica di tutti gli organi e tessuti colpiti dal tumore (fino a una singola cellula). Altrimenti, è quasi impossibile ottenere il pieno recupero del paziente..

Se le cellule maligne entrano nel flusso linfatico / sanguigno (vengono rilevate metastasi nei linfonodi regionali), il ritorno della malattia (recidiva del tumore sotto forma di metastasi) non può essere escluso anche dopo un trattamento chirurgico radicale.

Chirurgia di conservazione dell'organo per stadio 2 del cancro cervicale

Recentemente, è diventato possibile effettuare un trattamento chirurgico di conservazione degli organi del carcinoma cervicale in stadio IIA nelle giovani donne.

L'operazione si chiama:

  • Trachelectomia radicale addominale
  • allo stadio IIA1
  • se non vi è alcun segno di metastasi del cancro ai linfonodi regionali
  • se lo si desidera, il paziente mantiene la fertilità

Nel corso della trachelectomia radicale, vengono completamente rimossi:
- Cervice,
- fibra periocervicale,
- terzo superiore della vagina,
- linfonodi pelvici.
Salvato:
- ovaie,
- le tube di Falloppio,
- corpo uterino,
- faringe interna dell'utero.

Trachelectomia radicale estesa - Portata della chirurgia

La trachelectomia addominale radicale di successo offre un'ulteriore opportunità per la gravidanza e il parto.

Fase 2 Standard di trattamento chirurgico

Cancro cervicale nel palcoscenicoQuale operazioneDescrizione
IIA1Isterectomia radicale estesa (chirurgia di tipo 3) con linfoadenectomia pelvicaLa cervice, l'utero (con o senza appendici, secondo le indicazioni), il terzo superiore della vagina insieme alla fibra circostante.
I legamenti uterosacrale vengono rimossi il più possibile..
Rimossi i linfonodi regionali pelvici.
Se vengono rilevate micrometastasi nei linfonodi pelvici, i linfonodi lombari vengono ulteriormente rimossi.
IIA2Isterectomia radicale estesa (chirurgia di tipo 4) con linfoadenectomia pelvicaOltre alla chirurgia di tipo 3, qui viene rimosso ¾ della vagina con fibra peri-vaginale.
I linfonodi regionali pelvici e, secondo le indicazioni, vengono anche rimossi i linfonodi lombari..
IIB
senza segni di lesione metastatica dei linfonodi paraaortici
In alcuni casi, è consentito:
Isterectomia radicale (chirurgia di tipo 3-4) con linfoadenectomia pelvica
Lo standard di trattamento per lo stadio IIB è la radioterapia di combinazione o la chemioradioterapia

Radiazioni postoperatorie / chemioradioterapia per stadio IIA del carcinoma cervicale

Se la paziente non ha indicazioni per la continuazione del trattamento (basso rischio di progressione del tumore), dopo la chirurgia radicale le viene assegnata un'osservazione dinamica.

Fattori di rischio per la progressione del tumore

Indicazioni per radiazioni / chemioradioterapia dopo chirurgia radicale:

  • La crescita di un tumore nei vasi linfatici (secondo istologia)
  • Alto grado di tumore G3-4 (secondo immunoistochimica)
  • Tumori di dimensioni superiori a 3 cm
  • Lesione intraoperatoriamente rivelata dalle cellule del tumore della fibra perinatale e / o dei linfonodi regionali (secondo l'istologia espressa)
  • Non vi è certezza di un sufficiente radicalismo dell'operazione

I pazienti con rischio intermedio di progressione del carcinoma cervicale ricevono:
- irradiazione remota del letto di un tumore primario remoto e aree dei linfonodi interessati. Dose cumulativa standard di esposizione frazionata: fino a 45-50 Gy;
- o irradiazione intracavitaria del moncone vaginale su dispositivi per brachiterapia (2-3 volte a settimana) nella dose totale: 21-25 Gy.

I pazienti ad alto rischio di progressione del carcinoma cervicale, insieme all'irradiazione 1 volta alla settimana, vengono iniettati con il farmaco al platino (Cisplatino).

Radioterapia per carcinoma cervicale in stadio IIB

  • Irradiazione remota dell'area pelvica (l'area della cervice e dell'utero, l'area di diffusione subclinica del tumore e dei linfonodi regionali è inclusa nella zona di irradiazione)
  • Radiazioni intracavitarie (brachiterapia) dei fuochi del tumore primario

Il trattamento con radiazioni inizia con l'esposizione a distanza:
- 1 al giorno,
- 5 volte a settimana,
- dose singola: 2 Gy

Al raggiungimento di una dose di radiazione totale di 46 Gy (all'inizio della 5a settimana di trattamento), la brachiterapia intracavitaria viene aggiunta alla radiazione remota.

L'essenza della brachiterapia è l'erogazione di una fonte di radiazioni attraverso la vagina alla cervice mediante uno speciale dispositivo applicatore.

Radioterapia intracavitaria (brachiterapia) del cancro cervicale

La brachiterapia consente di portare una dose sufficientemente elevata di radiazioni ionizzanti direttamente sul tumore. Allo stesso tempo, l'effetto delle radiazioni sui tessuti sani circostanti è minimo.

La scelta del regime ottimale di irradiazione intracavitaria in ciascun caso è individuale.

L'efficacia della radioterapia combinata per il cancro cervicale allo stadio 2B

  • Completa regressione del tumore: 50-60% di tutti i casi
  • Regressione tumorale parziale: 20-25%
  • Stabilizzazione del tumore: 9-15%
  • Progressione (nessuna risposta al trattamento): 4-8%

Stadio della chemioterapia 2 (IIB) del cancro cervicale

Nella maggior parte dei casi, per migliorare l'efficacia della radioterapia combinata, la chemioterapia con farmaci al platino è prescritta dal primo giorno di esposizione.

Il cisplatino viene somministrato:
- per via endovenosa,
- una volta a settimana,
- entro 5 settimane (totale 5 infusioni).

L'efficacia della chemioradioterapia per il carcinoma cervicale in stadio 2B

  • Completa regressione del tumore: 75-87% di tutti i casi
  • Regressione tumorale parziale: 10-20%
  • Stabilizzazione del tumore: 1-4%
  • Progressione (nessuna risposta al trattamento): 0-1,4%

"Chimica" per il cancro cervicale allo stadio 2

Dopo la fine del trattamento di chemioradioterapia principale in singoli casi, viene prescritto un ciclo di chemioterapia di mantenimento per prevenire la ricorrenza del tumore e migliorare la sopravvivenza:
1 ° giorno del corso: cisplatino + gemcitabina (per via endovenosa)
8 ° giorno: Gemcitabina (per via endovenosa)

In totale, vengono eseguiti 2 corsi di "chimica" con un intervallo di 3 settimane.

Disabilità del cancro cervicale di stadio 2

Nella maggior parte dei casi, dopo la fine del trattamento per il cancro cervicale dello stadio 2, l'ITU pone il paziente nella disabilità del gruppo 2.

Stadi del cancro: prognosi della sopravvivenza, sviluppo dei tumori, localizzazione

Nella maggior parte delle persone, quando viene rilevato un tumore, sorge la prima domanda sulla sua malignità. E se la risposta è deludente, l'interesse per la diffusione del processo oncologico sarà naturale, poiché tutti sanno che le fasi del cancro determinano sia il trattamento, che può essere molto doloroso, sia una prognosi che minaccia di essere sfavorevole.

La varietà di processi neoplastici che possono avere la loro origine nel corpo umano non può essere considerata da una prospettiva. Questi possono essere tumori completamente diversi con caratteristiche inerenti solo a loro, uniti da un solo concetto: il male. Inoltre, la malignità non è sempre determinata dall'aspetto, dalla riproduzione e dal viaggio attraverso il corpo di una cellula "cattiva". Ad esempio, il carcinoma a cellule basali maligne non mostra una tendenza alla metastasi, quindi, tale cancro nella fase iniziale può essere completamente curato, cioè i concetti di "bene" e "male" a questo proposito sono molto relativi. Un ruolo importante nel determinare le prospettive buone o cattive future è svolto dalle fasi del cancro, che, come uno dei principali indicatori, sono utilizzati nella classificazione del cancro.

Classificazione e previsioni

I processi neoplastici che possono avere origine nel corpo possono variare notevolmente nelle caratteristiche morfologiche, nelle preferenze di un particolare tessuto, nella capacità di metastatizzare, nel decorso clinico e nella prognosi, sebbene siano spesso combinati in una parola: cancro, che è un tumore maligno del tessuto epiteliale. I processi oncologici di diversa origine che portano il "male" hanno nomi diversi.

Pertanto, la classificazione delle neoplasie maligne si basa su varie caratteristiche (di base) del processo neoplastico:

  • Caratteristiche morfologiche del tumore (tipo, grado di malignità);
  • Localizzazione del focus principale;
  • La dimensione della neoplasia, il suo tasso di crescita;
  • La capacità di questo tipo di neoplasia di metastatizzare.

classificazione di TMN sull'esempio della ghiandola tiroidea

La classificazione internazionale (TNM - tumore, nodo, metastasi) dei tumori maligni è voluminosa e per la maggior parte incomprensibile per una persona che è lontana dalla terminologia delle scienze di base della medicina, tuttavia, quando si formano gruppi di tumori, si concentra principalmente sulla prognosi del cancro in varie fasi e fasi determinato da:

  1. La prevalenza del focus primario dal momento in cui viene rilevato (T);
  2. Reazioni di linfonodi regionali (N);
  3. La presenza o l'assenza di metastasi a distanza (M).

Inoltre, ogni processo tumorale (tenendo conto della localizzazione) può essere classificato in base a parametri individuali:

  • Secondo i segni clinici (classificazione clinica), cioè secondo i dati ottenuti usando vari metodi diagnostici;
  • Sulla base delle caratteristiche patomorfologiche del tumore, determinate dall'esame istologico;
  • A seconda della differenziazione istopatologica (i tumori di basso grado sono più pericolosi e "più arrabbiati", crescono più velocemente nei tessuti vicini e si metastatizzano in organi distanti).

Tutte queste domande di classificazione sono molto difficili per un laico, ma i pazienti sono più interessati a quale sia la prognosi per il cancro di una certa localizzazione a seconda dello stadio del processo, perché è ovvio che i tumori morfologicamente sistemati si comporteranno in modo diverso nel corpo. A questo proposito, lo stadio del cancro è percepito, forse, come il criterio prognostico più affidabile non solo dai medici, ma anche dai pazienti.

Tutto dipende dal palcoscenico

Senza approfondire le numerose caratteristiche di classificazione, proveremo a considerare opzioni di prognosi ravvicinata per varie forme di neoplasia a seconda dello stadio. Ce ne sono cinque:

0 fase

Lo stadio 0 include tumori cancerosi di qualsiasi localizzazione. I confini del cancro allo stadio zero non avanzano oltre i confini dell'epitelio, che ha dato origine alla neoplasia. Un esempio di stadio 0 è il carcinoma in situ, un tumore epiteliale non invasivo (per il momento). Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, tale cancro è completamente curabile..

Fase 1

In questa fase, il cancro alla ricerca di un luogo sta lentamente espandendo i suoi confini, ma non va lontano e non colpisce gli organi distanti. L'unica eccezione è il cancro gastrico, che già nel primo stadio metastatizza ai linfonodi. Fondamentalmente, la prognosi per questa fase è favorevole, il paziente può contare sulla guarigione, soprattutto - diagnosi precoce e misure immediate per eliminare il tumore.

2 livelli

Lo stadio 2 differisce non solo nella progressione del processo nel focus primario, ma anche nell'insorgenza delle metastasi ai linfonodi (regionali). La prognosi per il cancro di 2 ° grado dipende dal tipo e dalla posizione del tumore.

fasi del cancro sull'esempio di un tumore dell'intestino / dell'esofago, a 4 fasi si formano metastasi separate

3 fasi

Qui si nota l'ulteriore progressione della malattia, la penetrazione del cancro nei linfonodi è ovvia, ma non sono ancora disponibili metastasi a distanza, il che è un fattore incoraggiante per prolungare la vita del paziente. Anche il tasso di sopravvivenza per il tumore allo stadio 3 è diverso per ciascun tumore. La posizione, il tipo, il grado di differenziazione della neoplasia, le condizioni generali del paziente e altri fattori che aggravano il decorso della malattia o, al contrario, aiutano a prolungare la vita svolgono un ruolo..

La domanda sarà curata sul cancro allo stadio 3, la risposta sarà probabilmente negativa, perché anche in assenza di evidenti metastasi a distanza, il processo maligno ha già preso il potere sul corpo umano, quindi non puoi contare su una vita lunga e felice con il cancro di grado 3. L'aspettativa di vita del paziente dipende interamente dal grado di male portato dal tumore.

4a tappa

Stadio 4 - stadio terminale del cancro. Danni all'organo, ai linfonodi, alle metastasi a organi distanti. Tuttavia, va notato che il cancro in stadio 4 può essere diagnosticato in assenza di metastasi a distanza. I tumori o le neoplasie primarie comuni, in rapida crescita, di piccole dimensioni, in cui sono interessati i linfonodi, vengono talvolta definiti stadio 4 del processo maligno. Alcuni tumori di basso grado e carcinoma tiroideo indifferenziato sono inclusi qui, indipendentemente dalle dimensioni del tumore e dalle condizioni dei linfonodi regionali, ma se vengono rilevate metastasi a distanza. La cura per il cancro allo stadio 4 è in grande dubbio, o meglio, è completamente esclusa, anche se il tumore primario è completamente distrutto, le metastasi a distanza continueranno a "mangiare una persona".

Pertanto, il cancro nella fase iniziale può essere distrutto alla radice dalle azioni attive degli oncologi e in linea di principio la cura per il cancro nella fase 4 è impossibile. Le accuse secondo cui qualcuno da qualche parte è riuscito a curare il cancro di 4 ° grado con soda, rimedi popolari o in qualche altro modo non convenzionale sono spesso una mossa pubblicitaria di vari ciarlatani e non hanno motivo, e persone che hanno sconfitto il cancro di 4 ° grado e sono in grado di sostenere o confutare argomentazioni pseudoscientifiche, purtroppo, semplicemente non esistono. Altrimenti, questa è un'altra malattia che il paziente stesso ha scambiato per il cancro..

Ogni tumore ha la sua prognosi.

Non è solo difficile, ma impossibile descrivere le fasi di tutti i tumori. Nel frattempo, vale la pena provare a far conoscere al lettore i sintomi del cancro nella fase iniziale per i tumori che il paziente stesso può rilevare (specie superficiali), nonché il decorso e la prognosi dei più comuni processi neoplastici localizzati nei principali organi umani.

Cancro alla superficie

Il cancro localizzato sulla pelle e sulle mucose visibili nella fase iniziale può essere sospettato dalla persona stessa se è incline a monitorare attentamente la sua salute.

Il cancro della pelle appare inizialmente come un piccolo granello o nodulo che non è particolarmente inquietante. Se per lungo tempo, non scompare, non si allontana dall'uso di vari rimedi farmaceutici e popolari, è meglio che il paziente consulti immediatamente un medico per una spiegazione dell'origine di tegumenti della pelle oscuri e insoliti.

tumori della pelle: 1 - talpa, 2 - displasia del nevo (talpe), 3 - cheratosi senile, 4 - carcinoma a cellule squamose, 5 - carcinoma a cellule basali, 6 - melanoma

Lo stadio iniziale del tumore della lingua nella maggior parte dei casi è asintomatico, tuttavia crepe dolorose, ulcere, erosione, compattazione dovrebbero allertare lo sviluppo del processo oncologico.

leucoplachia della lingua, papillomatosi, alterazioni erosive della mucosa - condizioni precancerose comuni

carcinoma delle labbra nella fase iniziale

Il cancro al labbro non è comune e spesso i fumatori o le persone che irritano questa zona in un altro modo soffrono di più. I sintomi del cancro (crepe non cicatrizzanti, ulcere, desquamazione, in generale, tutto ciò che non dovrebbe essere lì) non sono così dolorosi per il paziente che è corso dal medico più velocemente, ma invano, perché il cancro può essere curato nella fase iniziale. Questo sarà molto difficile in futuro..

Con i sintomi dell'infiammazione, procede lo stadio iniziale del cancro alla gola, quindi i pazienti sono attribuiti alle manifestazioni della solita malattia cronica e, di norma, non si precipitano dal medico.

I processi neoplastici che trovano posto sulla lingua, sulle labbra e sulla gola sono combinati in un'unica patologia: il cancro orale.

Crescita rapida e elevata aggressività - cancro ai polmoni

Neoplasie in rapida crescita, molto maligne e molto comuni, che rivendicano migliaia di vite (principalmente di sesso maschile) ogni anno. Correttamente, questa definizione si riferisce principalmente al cancro del polmone, che nella crescita è in anticipo rispetto alla neoplasia di altre localizzazioni e in breve tempo raggiunge l'ultimo stadio, portando una persona al suo letto di morte.

Nella prima fase del carcinoma polmonare, la dimensione del tumore di solito non raggiunge i 3 cm, il "luogo di nascita" (segmento) non lascia la neoplasia e praticamente non dà sintomi della sua presenza. I pazienti possono associare qualsiasi manifestazione sotto forma di tosse, mancanza di respiro, dolore toracico alla presenza di un'altra patologia, ad esempio bronchite cronica. Nel frattempo, la diagnosi precoce del cancro con un trattamento iniziato attivamente nella prima fase fornisce una percentuale piuttosto alta di sopravvivenza (fino all'80%).

Il secondo stadio tende anche a nascondersi come benessere relativo, ma la dimensione della messa a fuoco già raddoppia (fino a 6 cm). Il processo neoplastico finora rimane all'interno del lobo polmonare, ma sta già iniziando a "mostrare interesse" per i linfonodi vicini, disperdendo singole metastasi. Tosse, espettorato (a volte con sangue), dolore, febbre, segni di intossicazione ricordano ancora una esacerbazione di malattie croniche a lungo termine del sistema broncopolmonare. Questo di solito confonde il paziente, quindi non va dal medico per molto tempo, perdendo così tempo prezioso. Ma la combinazione di chemioterapia e radioterapia con il trattamento radicale garantisce la sopravvivenza nei tumori di 2 ° grado fino al 50%. Come si suol dire, cinquantacinque, e questo è molto.

Il terzo stadio del processo maligno nei polmoni è caratterizzato da un'ulteriore crescita del tumore, che supera le dimensioni di 6 cm e, dopo aver colpito il polmone, metastatizza ai linfonodi vicini.

L'ultimo stadio (quarto) ha un grande tumore che ha lasciato i confini del polmone, ha catturato organi vicini e ha diffuso metastasi con l'aiuto di vasi linfatici e sanguigni in tutto il corpo. Lo stadio terminale del cancro lascia al paziente solo pochi mesi di vita. Il corpo viene distrutto da un tumore, i metodi di trattamento esistenti sono inutili o possono solo alleviare la sofferenza, ma non migliorare davvero la condizione. Una cura per il cancro allo stadio 4 può solo essere sognata, e le persone che hanno vinto il cancro allo stadio 4 possono essere trovate solo su forum discutibili su Internet... Ma questo è già stato detto prima.

Focus speciale - Cancro al seno

Spesso, il cancro nella fase iniziale può essere "catturato" con lesioni della ghiandola mammaria (MF). Il miglior diagnostico in questo caso è la donna stessa o (cosa che succede abbastanza spesso) suo marito. Ciò è dovuto al fatto che il seno femminile non è solo l'organo che serve per nutrire il bambino. È un oggetto di adorazione e ammirazione tra le persone del sesso opposto, quindi l'atteggiamento nei suoi confronti è particolarmente riverente e la sua attenzione è aumentata. Nel frattempo, non tutti e non sempre riescono a trovare il focus primario e ad affrontare il carcinoma in situ (tumore epiteliale non invasivo), in alcuni la malattia attraversa tutte le fasi del carcinoma mammario:

seno caratteristico e alterazioni precancerose del seno, alle quali vale la pena prestare attenzione

  • Stadio zero - carcinoma in situ (tumore intraduttale, carcinoma lobulare, morbo di Paget) - una forma pre-invasiva che offre tutte le possibilità di guarigione completa.
  • Il primo stadio del carcinoma mammario: il tumore è piccolo, il suo diametro non supera i 2 cm, non è ancora germogliato da nessuna parte e, inoltre, non ha dato crescita metastatica, la prognosi è, ovviamente, favorevole.
  • Secondo stadio: la dimensione della neoplasia nel cancro di 2 ° grado varia tra 2-5 cm, il tumore ha iniziato a invadere territori aggiuntivi, crescendo nei tessuti vicini e metastatizzando ai linfonodi.
  • La gravità del terzo stadio risiede non solo nella crescita del tumore, nella sua penetrazione nei tessuti vicini e nei linfonodi vicini, ma anche nel trasferimento delle cellule tumorali in organi distanti. Infatti, anche con un trattamento radicale, il male può nascondersi e dopo 10-15 anni (tale può essere l'aspettativa di vita per il cancro al seno di 3 ° grado), ricordati di avere un esito fatale, quindi il cancro del 3 ° stadio è considerato incurabile.
  • Per il quarto stadio del carcinoma mammario, le dimensioni della lesione primaria non contano più. La cosa peggiore con il cancro di grado 4 è che la crescita del tumore ha completamente preso il controllo del sistema linfatico, "occupato" il torace e diffuso in tutto il corpo sotto forma di metastasi ad organi distanti. La cura per il cancro allo stadio 4 è impossibile con qualsiasi metodo, perché il "male" sparso non può più essere raccolto su tutti i tessuti del corpo. L'irradiazione e la chemioterapia possono ritardare la crescita neoplastica per qualche tempo, ma non per molto - con il cancro allo stadio 4, vivono da un anno a 3 anni.

A proposito, il cancro al seno non è escluso nei maschi, tuttavia, ciò accade molto, molto raramente.

Problemi puramente femminili

Il posto più vulnerabile del principale organo riproduttivo delle donne

Significativamente "ringiovanito" negli ultimi anni, tumori cervicali, che gli esperti attribuiscono alla diffusione dell'infezione da papillomavirus umano (HPV). Nel frattempo, esiste un'alta probabilità di rilevare un processo neoplastico nella fase della sua iniziazione e in altre fasi questo tipo di oncologia è relativamente ben diagnosticato. Pertanto, prima di diventare un vero cancro cervicale, lo sviluppo del tumore passa attraverso diverse fasi:

  • Le condizioni precancerose dell'utero - displasia cervicale sono ben trattate se trattate in tempo, ma all'ultimo grado (CIN III) è difficile distinguere con il metodo citologico dal carcinoma in situ, che è un passo dalla displasia 3 e rappresenta lo stadio zero del processo tumorale. Un esame istologico in grado di rilevare l'invasione fa un ottimo lavoro di questo compito, il che rende possibile non solo riconoscere, ma anche curare il tumore.
  • Stadio 0 - carcinoma in situ. La prognosi è favorevole, con una diagnosi precoce, questo tumore può essere curato nel 100% dei casi.
  • Una prognosi prevalentemente favorevole si nota anche nella prima fase del cancro, perché un tumore che è cresciuto a circa 4-5 cm è ancora all'interno dell'epitelio del principale organo genitale.
  • Nella seconda fase, il processo maligno lascia l'utero, ma fino a quando non tocca gli organi vicini, la prognosi rimane incoraggiante.
  • Terzo stadio Il tumore "mette radici" nei tessuti vicini, peggiorando così in modo significativo la prognosi
  • L'ultima fase è la quarta. Il cancro "attraversava tutti i confini", germogliava negli organi del sistema escretore (vescica) e digestivo (retto), le sue metastasi raggiungevano organi distanti. Il trattamento chirurgico non aiuterà più, non c'è nulla per calmare la donna, i medici possono solo provare ad alleviare la sofferenza del paziente.

stadi del cancro cervicale

La prognosi per il cancro cervicale, come con altri tumori, dipende dallo stadio. Fattori come la forma del cancro e il grado di differenziazione della neoplasia sono anche di notevole importanza (maggiore è il grado, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza).

Il principale assassino dell'oncoginecologia

Il carcinoma ovarico, che presenta molte forme e tipologie, è considerato il processo oncologico più sfavorevole e incontrollato dell'area genitale femminile. La varietà più comune è un tumore del tessuto ghiandolare delle ovaie - un adenocarcinoma, che si distingue per la speciale crudeltà e aggressività. L'insidiosità del carcinoma ovarico sta anche nel fatto che presenta particolari difficoltà nella diagnosi. I sintomi esistenti sono ben collegati alle manifestazioni di malattie ginecologiche croniche (annessite, fibromi uterini, ecc.). Tuttavia, alcuni segni dovrebbero comunque avvisare la donna:

  1. perdita di peso senza causa senza diete ed esercizio fisico;
  2. aumento progressivo dell'addome (accumulo di liquidi nella cavità addominale - ascite);
  3. disturbi digestivi.

Il cancro ovarico, come altri tumori, passa attraverso 4 fasi:

  1. La "nascita" di una cellula cancerosa, lo sviluppo di un processo all'interno di un'ovaia. La comparsa di ascite è possibile già nella prima fase del cancro, il che dà qualche speranza per la sua diagnosi precoce e il prolungamento della vita di 5 anni nell'80% dei pazienti (ovviamente, a condizione che il trattamento chirurgico sia combinato con altri metodi).
  2. Nel secondo stadio, sono colpite entrambe le ovaie, il peritoneo, le tube di Falloppio e l'utero. Uno stomaco in aumento (ascite) con una perdita di peso generale racconta a una donna lo sviluppo di una malattia grave, la prognosi, ovviamente, peggiora.
  3. Il terzo stadio non è più difficile da diagnosticare, i problemi possono essere notati anche durante un esame ginecologico di routine. La sopravvivenza al cancro nella fase 3 è bassa, solo una donna su dieci ha una probabilità di sopravvivere per cinque anni.
  4. Il cancro allo stadio 4 è caratterizzato dalla diffusione di metastasi in tutto il corpo, ma molto spesso possono essere trovate nei polmoni e nel fegato. Non si può parlare di una cura per il cancro allo stadio 4; la sopravvivenza è ridotta a zero.

La prognosi non può essere la stessa per tutti, in genere non si può parlare dello stadio del cancro e delle prospettive di vita, perché in ogni caso vengono presi in considerazione altri fattori: le caratteristiche istologiche del tumore, l'età del paziente e le condizioni di altri organi. Qualcuno può combattere più a lungo e qualcuno si arrende nei primi mesi.

Tratto gastrointestinale

Carcinoma esofageo

Il cancro esofageo è un processo neoplastico maligno e aggressivo. Cresce rapidamente, metastasi precoci, è difficile e doloroso nella diagnosi e nel trattamento, ha una prognosi molto scarsa.

Questo tumore nella fase iniziale può indurre in errore il suo proprietario per l'assenza di sintomi specifici. Difficoltà con la deglutizione, crampi che si verificano periodicamente, soffocamento mentre si mangia, una persona supera il liquido. Ha lavato il suo cibo con acqua - tutto sembrava essere passato e puoi continuare a vivere in pace, quindi la visita dal medico è costantemente posticipata. E, tuttavia, raramente pensa ai cattivi pensieri. Tuttavia, se trovi la malattia nella prima fase, agisci rapidamente, puoi contare su cinque (o anche più) anni di vita.

I sintomi del cancro esofageo aumentano man mano che si sviluppa un tumore, che attraversa le stesse fasi di altre malattie oncologiche (con germinazione e metastasi). Allo stesso tempo, la previsione peggiora.

Negli stadi 3-4, la voce sta già cambiando, la disfagia sta crescendo, il vomito esofageo appare periodicamente, qualcosa che disturba costantemente nel torace, il paziente sta perdendo peso, perdendo la capacità di lavorare. Il tasso di sopravvivenza per il tumore allo stadio 3 è basso, con un trattamento attivo, circa il 25% dei pazienti ne beneficia, ma con metastasi a distanza, solo la metà di loro ha alcune prospettive.

Con il cancro allo stadio 4, i pazienti vivono per quasi un anno e mezzo, e questo non può certo essere definito una vita a tutti gli effetti..

Leader numero due

La posizione di leader in frequenza e mortalità è ancora detenuta dal cancro allo stomaco, solo il cancro ai polmoni, che è riconosciuto come un invincibile "nemico di tutti i tempi e in tutto il mondo", si sta spostando al secondo posto. L'abbondanza di agenti cancerogeni, cattive abitudini, predisposizione ereditaria, trasporto di infezione da Helicobacter pylori sono fattori che contribuiscono allo sviluppo di un tumore di questa localizzazione. La natura dell'uomo è tale da sentire meglio lo stomaco e più spesso di altri organi (mangiare, bere, fumare...). Soddisfandolo (lo stomaco), a volte requisiti irragionevoli, un cercatore di brividi "scava una tomba" per se stesso.

La prognosi per il cancro gastrico dipende in gran parte dalle profondità raggiunte dal tumore quando è immerso nella parete dello stomaco. Ad esempio, il cancro precoce, che colpisce solo gli strati superficiali (mucoso e sottomucoso), risponde bene al trattamento, quindi quasi tutti i pazienti sopravvivono. Tuttavia, purtroppo, non si possono prevedere prospettive così brillanti per i pazienti il ​​cui tumore già nel primo stadio si è diffuso non solo allo stomaco, ma anche metastatizzato ai linfonodi.

stadi del cancro allo stomaco

L'indigestione può essere piuttosto difficile da notare, i sintomi compaiono in ritardo, senza guardare al fatto che il tumore può essere rilevato dalla palpazione. Disturbi dispeptici, debolezza, avversione al cibo, perdita di peso, mancanza di interesse per la vita - questi "piccoli segni" che molte persone attribuiscono alle loro normali sensazioni, specialmente se per molti anni hanno sofferto di ulcera o gastrite. Il dolore appare nelle fasi avanzate (3-4), quando il cancro, dopo aver raggiunto grandi dimensioni, ha già lasciato i limiti dell'organo digestivo.

Lo stadio terminale del cancro allo stomaco è accompagnato da un grande tormento:

  • Dolore intenso;
  • Anemia progressiva;
  • Cambiamenti nel sangue (leucocitosi, ESR elevato);
  • Intossicazione;
  • Febbre;
  • Esaurimento.

L'ultimo stadio lascia il paziente con cancro allo stomaco solo pochi mesi di vita...

Ancora sesso ed età...

Tutte le fasi di cui sopra vanno anche via e il cancro intestinale. Più spesso colpisce l'intestino crasso degli uomini di mezza età e anziani. La ragione del suo sviluppo, così come il cancro allo stomaco, sono spesso le dipendenze del paziente stesso. I primi sintomi (disagio, affaticamento, nervosismo) non danno alcun motivo speciale per sospettare il male. La comparsa di segni evidenti (dolore, disturbi intestinali, escrezione di sangue con le feci) è spesso in ritardo.

stadio del cancro intestinale, per la 4a metastasi caratteristica al fegato

Lo stadio del cancro intestinale, come nel caso della neoplasia di altre localizzazioni, determina completamente la prognosi.

La rilevazione del processo oncologico nella prima fase fornisce un tasso di sopravvivenza a 5 anni di quasi il 90% dei pazienti; con un aumento del grado, le possibilità di sopravvivenza per molti anni sono notevolmente ridotte. Nell'ultima fase del tumore del colon, la prognosi è estremamente sfavorevole, specialmente se il tumore ha avuto origine nel retto distale.

I compiti dell'oncologia sono risolti dagli specialisti, tuttavia, secondo l'autore, le persone che sono lontane dalla medicina possono svolgere un ruolo importante in questo se sono consapevoli dei sintomi, delle fasi e dei metodi di trattamento delle neoplasie maligne. Ovviamente, nella maggior parte dei casi, il cancro nella fase iniziale verrà sconfitto, l'importante è rilevarlo in tempo. E chi, se non il paziente stesso, è il primo a sapere del disastro imminente, ma allo stesso tempo non si affretterà a provare medicine dubbie come la soda e la cicuta, ma si rivolgerà a un istituto medico dove gli verrà fornita assistenza qualificata.

Video: stadi del cancro e altri concetti oncologici in un linguaggio semplice

Autore: oncologo, istologo Goldenshluger N.I. [MD Meira Goldenshluger], (OICR, Toronto, Canada), per OncoLib.ru ©.